Bova è d’accordo con Ricevuto

Riporto da GazzettaDelSud.it:

Aeroporto, Bova è d’accordo con Ricevuto In attesa del pieno funzionamento del pontile. Ma bisogna risolvere la questione dello svincolo Malderiti

Tonio Licordari
Il progetto del presidente della Provincia regionale di Messina di ritornare al percorso antico (il trasporto dell’utenza messinese attraverso il porto di Reggio) non dispiace al dott. Pasquale Bova, presidente della Sogas. L’on. Nanni Ricevuto, che si sta rivelando per impegno e fantasia operativa uno dei più preziosi sostenitori del rilancio dell’Aeroporto dello Stretto, passa dalle parole ai fatti. Siccome Metromare con le quattro corse al giorno da e per il pontile del “Minniti” non ha risolto un bel niente per le ragioni più volte ripetute in queste colonne, bisogna trovare una soluzione alternativa per recuperare l’utenza messinese, passaggio fondamentale per il futuro dello scalo di Ravagnese.
Nanni Ricevuto dice di aver scoperto l’uovo di Colombo, cioé una soluzione semplice, a portata di mano, a cui nessuno aveva prima pensato. Ma non è così perché più volte “Gazzetta del Sud” l’aveva suggerita. La prima proposta in tale senso era stata lanciata dall’amministratore delegato della Caronte Tourist Nino Repaci. Non solo ma noi andiamo oltre: Metromare, dopo un anno circa di un servizio che ha funzionato bene a pieno regime sulla rotta Messina-Reggio e viceversa (un vero flop il collegamento con l’Aeroporto, di scarsa rilevanza, a livello di frequenza-passeggeri anche la relazione Messina-Villa e viceversa) dovrebbe fare le opportune valutazioni di mercato e magari rivedere un po’ i programmi. Pensare cioé se non sia più opportuno concentrare gran parte delle corse giornaliere sulla relazione Messina-Reggio porto, come avveniva ai tempi della Snav.
Ritorniamo al progetto-Ricevuto. Secondo il presidente della Provincia regionale peloritana, in attesa della realizzazione di un servizio adeguato Messina-pontile, l’utenza messinese dovrebbe sbarcare a Reggio-porto ed essere trasferita con un servizio di bus navetta allo scalo “Minniti”. E ovviamente i messinesi in arrivo a Reggio usufruiranno dello stesso servizio per raggiungere il porto e traghettare verso Messina. Il dott. Bova, presidente della Sogas, è d’accordo: «Indubbiamente – dice – il collegamento così come viene realizzato oggi da Metromare con quattro corse giornaliere di cui solo tre funzionali ad alcuni arrivi e partenze degli aeri, non risolve alcun problema. Quindi in attesa di un servizio ottimale, ben venga la soluzione prospettata dall’on. Ricevuto che si sta veramente battendo per migliorare le sorti dell’Aeroporto. D’altro canto il mio principale obiettivo è favorire il ritorno dell’utenza messinese. Quindi proposte in tal senso provenienti dalle autorità dell’altra sponda sono bene accette».
Il presidente della Sogas chiede che venga risolto un altro problema: lo svincolo del Malderiti. Infatti al momento l’arteria che collega direttamente la tangenziale allo scalo non può essere utilizzata lungo la direzione Nord-Sud, per cui bisogna sempre attraversare l’abitato di Ravagnese. «Con questo svincolo funzionante il tratto porto-aeroporto con i bus navetta si coprirebbe in pochi minuti. Se invece si deve entrare a Ravagnese in media si perde anche un quarto d’ora. La questione dipende dall’Anas. Mi sono occupato più volte del problema, sollecitando L’Anas ad aprire lo svincolo in entrambe le direzioni di marcia. Mi è stato detto che c’è una questione burocratica da superare in quanto esiste in atto un contenzioso. È paradossale, ma non si conosce esattamente il legittimo proprietario del terreno dove è previsto lo svincolo. L’Anas, quindi, sta aspettando che la matassa si sbrogli. Io, proprio a sostegno del progetto di Ricevuto, faccio appello alle autorità affinché diano una mano in modo che il Malderiti possa funzionare al cento per cento».
C’è un’altra soluzione per collegare in via diretta e immediata il porto di Reggio con il “Minniti”: la strada ferrata. Da tempo il Gruppo Fs ha annunciato sei-sette nuove fermate per la metropolitana di superficie Melito-Reggio-Villa-Rosarno. Addirittura si parlava, prima dell’estate scorsa, di imminente inizio dei lavori. Una delle nuove fermate è prevista proprio all’Aeroporto. Quindi sarebbe semplicissimo (un altro uovo di Colombo…) collegare via ferrovia la Marittima (cioé il porto) con lo scalo di Ravagnese in meno di dieci minuti.
Il 2011 dovrebbe essere un anno importante per il futuro dell’Aeroporto: «Già sono in funzione – ricorda Bova – 12 voli giornalieri, dal 28 febbraio sono previsti ben quattro voli internazionali a settimana con destinazione Londra, Francoforte, Vienna e Praga. Ma non è finita: la Conferenza dei servizi, presieduta dal governatore Scopelliti, ha avviato l’iter per i collegamenti con Torino, Pisa e Milano Malpensa, utilizzando i quattro milioni di euro dello Stato. Entro l’anno, pertanto, ci saranno in media 16 voli al giorno. Se riusciremo a riempire gli aeri, come io spero, si potrà davvero arrivare a centrare l’obiettivo del milione di passeggeri all’anno per rientrare nei parametri previsti».
Le prospettive sono buone, ma occorre far rispettare in questo caso ad Anas e Gruppo Fs gli impegni presi. Alla fine di dicembre l’assemblea generale ha deciso di ricapitalizzare la Sogas. Bova annuncia che il debito è stato abbattuto del 50 per cento e che entro il 2013, se i progetti saranno realizzati, si dovrebbe arrivare a colmare il deficit. Il trend è incoraggiante perché nel 2010 il numero dei passeggeri è sempre aumentato. Si è in attesa dei dati ufficiali, ma in via ufficiosa si apprende che nell’ultimo anno il traffico del “Minniti” si aggira attorno ai 600 mila viaggiatori.

Fonte:

—————————————————————————————————

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=18&t=645


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

10 commenti

  1. I famosi “SE” e “MA” del Dr Bova, c’è sempre qualche problema, essì… adesso c’è il problema dello svincolo…

    Ma la Provincia non potrebbe piazzarlo a gestire qualcos’altro di meno impegnativo?

  2. Perchè più leggo le dichiarazioni di Bova e più la vedo nera per il Tito Minniti?
    Dice sempre le stesse cose, chiede a destra e a manca, alla Regione, all’ Anas, a Metromare, alla Provincia di Messina, parla di aumento di voli, destinazioni, abbattimento del deficit, dà sempre colpa agli altri, al Comune, alla fogna, al Fato Avverso, all’ economia reggina e alle vacche magre.

    Ma a voi affidereste mai lo sviluppo di una qualsiasi attività ad un manager così?

  3. Ma poi quando parla di speranze legate ai voli Skytrain, è chiaro che non ci crede nemmeno lui, e ripete solo una litania imparata a memoria !
    Ma ti pare che uno prende un volo di una compagnia sconosciuta a quei prezzi da Reggio per Londra, Vienna e compagnia bella?
    Non voglio portare sfiga, ma secondo me il discorso Skytrain non decollerà nemmeno a fine Febbraio, è troppo scunchiurutu ! Era credibile FORSE con un solo collegamento per Londra a max 100 euro andata e ritorno, anche 3 o 4 voli a settimana, ma così davvero, non ci crede nessuno, e trovo offensive per tutta la città di Reggio le favolette che Bova ci racconta periodicamente !

  4. Sarà sempre così fino a quando la SOGAS sarà diretta da incompetenti nominati solo per scelte politiche e che di gestione aeroporti non capiscono nulla.

  5. Bova é d’accordo? Grande Bova… 6 il migliore….
    doveva essere il presidente della provincia di messina per risolvere il suo probblema…

  6. sbaglio o c’è pure una stazione ferroviaria già esistente agli arrivi degli aliscafi. Antonio

  7. Sbagli e sbaglia pure Bova perche non sa che la stazione marittima del porto è in fase di dismissione.

  8. infatti il dott. Bova parla giusto per parlare.. ma non sa neanche lui che cosa sta dicendo.. continua a stare attaccato alla sua poltrona aspettando che un miracolo cambi le cose.. Che uomo di fede!!

  9. Piero Carchera

    Bova….va trovati nu lavuru all’Anasa!

  10. @ Piero Carchera

    o_O

    all’ Anasa?
    che è una società nata dalla fusione di Anas e Nasa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.