Finalmente sono ripartiti i lavori di ristrutturazione Aerostazione ed allungamento Pista

Finalmente, dopo la sospensione avvenuta nell’Aprile 2011, come documenta la foto scattata questa mattina (17 Ottobre 2011), dopo più di 6 mesi sono ripartiti i lavori per la ristrutturazione dell’Aerostazione!

Ripartono anche i lavori per l’elevazione degli standard di sicurezza ed allungamento della Pista in testata 33, dopo la sospensione avvenuta nel mese di Marzo 2011. Ecco la foto:

Ci auguriamo che non vi siano ulteriori intoppi e che i lavori possano concludersi al più presto, ricordando che l’Aeroporto dello Stretto è un patrimonio di questo territorio.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

8 commenti

  1. Finalmente era ora!!!!

  2. speriamo bene

  3. anche io ho notato questa mattina la ripresa dei lavori speriamo bene e che non finisca come la strada ravagnese via padova quasi ultimata e di fatto abbandonata per chissà quale motivo….
    Forza Reggio che con tanta fatica riuscirai a sollevarti!!!!!

  4. Nulla é logico al Tito,i lavori ripartono e intanto perdiamo Compagnie e Tratte,il volo su Torino comincia a riempirsi e… (a proposito ieri dati pax 67 in arrivo 76 in partenza con lf sopra il 50%) Alitalia non carica la winter..

  5. in realtà Alitalia mette nella pagina delle offerte reggio-torino a 70€ dal 1/11/2011 al 31/03/2011…ma ancora non lo fa acquistare…

  6. Giusto per curiosita` e per riferimento alle norme internazionali di sicurezza. Guardando la seconda foto, appaiono case sul lato sinistro che forse distano meno di 50m dalla pista. In tutti gli aeroporti che mi e` capitato di usare, europei e negli USA, non ho mai visto una cosa del genere? Se le case sono abitate,che misure di sicurezza(in generale)si son dovute adottare per permettere l’esistente attivita` aeroportuale e, alla gente di continuare a vivere in queste case senza diventare sordi e non avere attacchi di panico? Nel caso contrario, mi auguro che oltre all’allungamento della pista sia prevista anche l’operazione di demolizione di queste case per creare spazi piu` adeguati in caso di manovre d’emergenza. Sono originario di Reggio ma vivo all’estero da quasi 40 anni, mi sta tanto a cuore che l’aereoporto diventi una struttura d’avanguardia per far accellerare anche un possibile decollo economico e il turismo di cui se ne ha tanto bisogno. Saluti

  7. Giusta osservazione.
    La normativa prevede che dall’asse del centro pista devono esserci 150 metri di zona libera da ostacoli. Per Reggio Calabria invece i metri scendono a 75 di zona libera da ostacoli e non è possibile ridurla ulteriolmente in quanto è la minima richiesta per operare in sicurezza.
    Le case sono abitate e non sono le uniche costruite vicino alla pista e non saranno mai demolite.
    Non si dovrebbe parlare di allungamento pista in quanto si guadagnano pochi metri con questi lavori (tra i 50 e i 100 metri). Ciò che invece è rilevante è l’elevazione degli standard di sicurezza, ovvero la cosiddetta via di fuga in caso di atterraggio sbagliato dalla Pista 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.