Lavori Pista 33: Slitta la data di apertura

Pensavamo che questa fosse la volta buona, invece no, i lavori in testata Pista 33 che hanno interessato la costruzione della nuova piazzola d’inversione, l’aumento della R.E.S.A. (Runway end safety area – Area di sicurezza di fine pista) e la regimentazione con copertura della fiumara Armo, subiscono un nuovo ritardo.

Come riportato dal Notam, il nuovo punto di partenza, che ricordiamo aumenta la corsa di decollo di appena 63 metri, non sarà disponibile fino alla data stimata del 18 Dicembre 2012.  

B6576/12 – RWY 33 NEW START POINT NOT AVBL.
REF AIP AIRAC AMDT 8/12 AD 2 LICR 2-1, 3-1 AND 1-4 ITEM 13. 20 SEP 00:01 2012
UNTIL 18 DEC 11:00 2012 ESTIMATED. CREATED: 18 SEP 16:44 2012


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusHertzLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

83 commenti

  1. roberto, mi sembra che l’ho detto qualche mese fa che avevano difficoltà ad ottenere l’omologazione da parte di ENAC, perchè stupirsi?

  2. @ Pilota75:

    Mi togli una curiosità ??
    Tu pensi che l’aeroporto dello stretto sia un aeroporto locale con un bacino d’utenza piccolo, che “merita” e riesce a riempire solo i voli su Roma e Milano! Quindi in sostanza merita quasi quasi di essere chiuso…ma allora che ti colleghi a fare su questo sito ?? Perchè ti interessi a questo aeroporto “fallito” ??? Ti piace godere leggendo notizie negative ??

    Tu sei l’unico che non scrive per migliorare in qualche modo la situazione, ma solo per dire cose negative sperando che si avverino..non ho mai visto un commento propositivo tuo (della serie miglioriamo qua, oppure manca questo o quello), mi spieghi quale è il tuo compito ??

  3. @ unico:
    Non devo giustificare a te la mia presenza.
    Riesci a discutere sull’argomento?
    Io ho spiegato, mesi fa, perchè ENAC non avrebbe omologato i lavori; ora avviene quanto da me previsto.
    E’ una semplice constatazione.

    Hai qualcosa da dire in merito?

  4. Ovviamente mi sembra ridicolo andare domani in ENAC a chiedere di eliminare le restrinzioni se non si è in grado di costruire 60 mt di pista.

  5. A Reggio siamo abituati ad andare piano piano. I risultati arriveranno ma con calma…
    Se posso permettermi di fare un paragone con il calcio noi in questo momento siamo come la Juve. Nonostante e’ una squadra che non mi sta simpatica, devo dire che con una gestione attenta e’ riuscita ad ottenere grandi risultati con una buona programmazione. Ora, o ci chiamiamo PSG drogato dai soldi arabi che brilla sul mondo impavido senza apparentemente avere nessun problema, oppure siamo la Juve, certo piu piccoli ma sicuramente di prospettive durature. Si perché cari ragazzi prima o poi gli Arabi potrebbero cambiare sport

  6. @ Cavaliere:
    Non seguo il calcio quindi non ho capito molto di quanto da te detto.
    Mi puoi spiegare in maniera esplicita che cosa dobbiamo attendere sull’omologazione dell’allungamneto pista per cui hanno impiegato circa 3 anni e speso diversi milioni di euro?

  7. Quali sono i motivi di questo ritardo? Inefficienza,miopia, case troppo vicine alla testata della pista o sabotaggio occulto/politico per mettere sempre il bastone tra le ruote???
    Chi sono i responsabili che devono rispondere per questo ritardo?

    Altro che meditate meditate…come dice Domenico!!

  8. Non sarà la fine del mondo per un ritardo!

    Intanto la pista è stata allungata (solo 63 metri sic!) così anche la nuova piazzola d’inversione marcia è stata ultimata con conseguente aumento della R.E.S.A. nonchè la regimentazione con copertura della Fiumara Armo, fatti reali e concreti sebbene da diversi anni non si era riusciti a fare tutto ciò!

    @CAVALIERE hai fatto una giusta osservazione molto condivisibile, mi piace la simmetria e il paragone con il mondo del pallone!!

    @GABS Ti ringrazio per la Tua gentile menzione!
    Infatti anche quanto detto da te va ponderato e miscelato nella misura del 50% cioè una percentuale la mettiamo NOI Reggini (siamo fatti così che possiamo fare!) ma l’altra per altro non trascurabile la mettono i poteri occulti di questa maledetta Regione!
    Amen!

    Meditate meditate oh Reggini!

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  9. @pilota75
    Dobbiamo attendere i tempi biblici che purtroppo attanagliano come al solito questa città. Sembra il nostro marchio di fabbrica, vedi aerostazione, pontile ma anche le altre incompiute: museo, tribunale, bretelle calopinace, parco lineare sud. Non solo abbiamo limiti su tutti i settori socio economici, siamo anche maestri nelle incompiute e la pista riflette tale realtà. Pilota75 mi dispiace che non ti piace il calcio perché in questo momento storico rappresenta invece il sistema sbagliato che ha portato al fallimento la nostra economia, finanza creativa si chiama. Impara a conoscerlo e vedrai che i titoli e i campionati sono sempre a favore delle grandi squadre cioè delle società piu ricche che immettono milioni di euro nel sistema comprando i migliori giocatori. Sai, sono d’accordo con te su molti punti anche se non ti offendere sei un po’ polemico e presuntuosello, basterebbe avere il dono del confronto propositivo e forse i dialoghi sarebbero piu interessanti. Chiudo nel ribadire che non e’ l’aeroporto che porta passeggeri ma l’economia della città o del contorno dove insiste lo scalo. Se Reggio e provincia crescono l’aeroporto da solo arriva a un milione di pax. Intanto cerchiamo di non andare quantomeno in perdita e lavoriamo tutti nel nostro piccolo per crescere. Una domanda provocatoria mi va di farla, se invece del mare ci fosse una strada sullo stretto, saremmo in grado di raggiungere obiettivi importanti o no?

  10. milioni di euro x allungare la pista di 63 metri..ma che senso ha??? sordi buttati e ancora che ci facciamo prendere in giro dal politico di turno nuovi voli internazionali x la spagna x parigi x berlino ecc… peccato che ancora c’è gente che crede alle favole…

  11. @ Pilota 75 sei un povero frustrato……fai pena davvero!

  12. @ Eros:
    Non te l’ha data ed hai passato la notte in bianco?

  13. @ Cavaliere:
    Sai meglio di me che i calabresi non vogliono i Ponte. I siciliani lo vogliono, ma i calabresi no! Ecco perché purtroppo non si farà mai…

  14. @ giulio:
    giulio non egerare , non credo che il ponte non lo faranno perchè i calabresi non lo vogliono,

    il ponte sarebbe manna per il minniti ….

  15. @Roberto Sartiano (“Myers”)
    Nell’argomento precedente”Possibili collegamenti secondo il Presidente Raffa” nel post(64)chiedevi a Pilota cosa proponeva Lui per mantenere in vita il Tito, la risposta l’hai avuta nel post(66)che in parte condivido,ma secondo me,é Cavaliere nell’ultima parte del post(9) di questo argomento che dà la risposta primaria, che in una parola sarebbe TERRITORIO. In conclusione,direi che soggetti pubblici e privati,devono orientare le proprie politiche in sviluppo economico-territoriale in modo tale da avere un rapporto sinergico tra aeroporto e territorio. In poche parole, come diceva Cavaliere, se Reggio e Provincia cresce sotto questo aspetto, il Tito avrà una ragione di esistere.

  16. @ Cavaliere:
    L’omologazione viene da Roma, cosa centra il ponte, la provincia etutto quello da te citato?
    L’aeroporto è (per fortuna) l’unica zona franca da autorizzazioni locali (comune, provincia e comune)!

  17. @ aiofb:
    Spero di avere torto.
    Prima di morire (2060) vorrei tanto vedere il Ponte… ma mi sto rassegnando…

  18. @ Domenico:

    re:commento n.8

    Hi Domenico
    anche se il tuo mix del 50% lo posso capire essendo io stesso mezzo “Reggino” bisogna assolutamente cambiar testa e attitudine altrimenti non si andra` mai da nessuna parte e si rimarra` sempre soggiogati ai fondi che arrivano da Roma(mai sufficienti?) e dai politici che promettono posti a destra e a manca con l’aiuto dei loro sponsors mafiosi o a dir meglio “ndranghidisti”. I reggini, purtroppo per loro caratteristica naturale, non riescono a far squadra per il bene comune ognuno pensa per se stesso sotto tutti gli aspetti e la situazione dell’aeroporto riflette cio`.
    rgds

  19. @ giulio:
    ma chi lo sà se il ponte lo fartanno mai .

    io spero che venga realizzato con fondi europei , cio significerebbe che l’europa ha deciso di intregrare e valorizzare la sicilia e l’area dello stretto,
    il ponte deve avere un valore sinbolico per tutta la UE ,

  20. @GABS anche questo tuo ultimo commento risponde a verità!

    Spero che le cose e, sopratutto, la testa di ciascuno di NOI possano cambiare, già alcuni timidi passi si vedono!

    Il Ponte sullo Stretto prima o poi si farà perchè è una necessità reale per due regioni periferiche quali sono Sicilia e Calabria!

    Ovviamente da quando il Grande Giulio Cesare pensò di fare un ponte di zattere al fine di attraversare lo Stretto tanta acqua è passata, ma adesso siamo qui ancora a parlare di Ponte!!

    La Turchia ha il secondo ponte sul Bosforo adesso la Spagna vuole fare un grande tunnel sotto lo Stretto di Gibilterra ma NOI ancora discutiamo Ponte si e Ponte no a seconda se si è di destra o di sinistra ma intanto NOI come territorio la prendiamo a quel posto mentre al Nord si fanno trafori, tunnel, alta velocità e autostrade ovviamente a spese di Pantalone ed Europa!

    E’ solare oltre chè palese che il Ponte sullo Stretto gioverebbe anche all’Aeroporto dello Stretto.

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  21. Anch’io da almeno 65 anni, cioè da quando ero bambino ed il mio povero papà me ne ha parlato per la prima volta, speravo di vedere il Ponte, ma ormai mi sono rassegnato. Tuttavia mi auguro che i miei figli od i miei nipoti possano passarvi sopra: vorrebbe dire che finalmente il Sud è trattato alla pari del resto d’Italia.

  22. Frequent Traveler

    Dall’insostenibile leggerezza dell’essere… alla profonda e totale INutilità del Ponte sullo Stretto!

  23. Ragazzi, ma veramente pensate che il futuro del Tito possa migliorare con il Ponte? Ma abbiamo/avete ben preente quanti soldi pubblici, cioè nostri, sono già stati spesi inutilmente per il Ponte. Reggio cade a pezzi, il tito è lo specchio della politica locale … e nazionale e noi stiamo ancora a parlare di PONTE.
    Sarebbero bastati solo un decimo di quanto speso ed una sana e buona pianificazion per far decollare il Tito ed anche Reggio …

  24. Frequent Traveler

    @ Delfino:
    Visto che la pensiamo uguale, mi rendo conto che il desiderare il Ponte è in linea con chi evidentemente del “ponte” ne ha fatto uno stile di vita. Che evidentemente tanto gli piace e tanto lo fa godere!
    Altrimenti non riuscirei a spiegarmi come possa una persona, dotata di un minimo di capacità critica, accettare tale progetto fantascientifico. Anche se…l’idea in sè è perversa quanto affascinante: attraversare un moderno ponte per ritrovarsi nell’eterna incompiuta che è la mulattiera SA-RC.

    L’avete mai percorsa?

  25. La mia era una provocazione, non volevo alimentare la polemica ponte si, ponte no. Qui si parla di dati e di bacino d’utenza. Se ci fosse un collegamento stabile, quanto il nostro aeroporto potrebbe giovarsi? Mettiamo per assurdo si potesse collegare Messina con pullman o navette ferroviarie direttamente con lo scalo, raggiungeremmo o no numeri nettamente superiori in termini di passeggeri, e se si, converrebbe alle compagnie giovarsi di un aeroporto con una comunità di 600 mila persone?
    Anche questo spiega determinati fattori che fanno o meno la differenza. Altri beneficiano di varie grandi conurbazioni e quindi hanno potenzialità’ superiori alle nostre, da questo si evince che oltre a risolvere tutti gli ostacoli che bloccano lo sviluppo del Tito, si dovrebbero concentrare buona parte delle risorse per favorire l’utilizzo dello scalo agli amici messinesi. E qui dente duole, si perché ci vorrebbero soldi pubblici ed allora?

  26. Frequent Traveler

    @ Cavaliere:
    Cavaliere…mi consenta:
    secondo te, posto che ti facciano sto ponte, il collegamento sarà tra Punta Faro e Punta Pezzo, che a conti fatti converrebbe solo al bacino settentrionale di messina, che al contrario agli altri, per tempi di percorrenza e costi si rivolgerebbero sempre a CTA.
    Credi poi che il ponte te lo farebbero attraversare aggratise?? Davvero pensi a un collegamento ferroviario diretto con lo scalo di reg? E quale società pensi punterebbe a realizzare questo collegamento? Trenitalia, Ntv o farebbero a gara anche DB o SNCF???

    …è come farsi un paio di scarpe nuove e di marca, quando hai un vestito vecchio e rattoppato!

  27. A ragion di logica e con i tempi che corrono, il Ponte sullo Stretto non e` una priorita` ne una necessita`. Bisogna prima creare un nuovo network di infrastrutture interne della Calabria e dell’area metropolitana
    (industrie,ferrovie,strade etc.) per poi giustificare un’opera del genere e per evitare che il territorio calabrese continui ad essere solo una terra di transito. Particolarmente alla situazione dell’aeroporto e della citta`, a mio giudizio, forse il ponte non sara’ poi di tanto beneficio se il territorio, sotto tutti gli aspetti, non e` preparato e`ha poco da offrire. Un risultato ovvio e questo non sarebbe bello, e che si assisterebbe al fenomeno, tipico in situazioni del genere, di un’espansione urbana caotica di aree limitrofe al ponte e paesi/citta` della Piana.

  28. Rispetto le altre opinioni ma sostengo che un collegamento stabile con Messina possa solo giovarci. Comunque a parte questo e comunque trattandosi di ipotesi inverosimili, quale soluzione adottare per collegamenti veloci, economici e funzionali con l’altra sponda?

  29. Non vedo l’utilità del ponte ai fini dell’aeroporto,del turismo e dello sviluppo: a cosa serve il ponte quando il primo impatto che ha il turista appena sceso dall’aereo è il tanfo che viene dal depuratore qualche metro più avanti?
    Prima delle grandi opere, Reggio ha bisogno delle piccole e più importanti opere.

  30. @ Cavaliere:
    Bisogna solo migliorare le strutture esistenti come porti e pontili,magari costruirne di nuove, e incrementare i servizi di traghettamento per il traffico passeggeri e merci il tutto con costi infinitamente piu` bassi di quelli necessari per costruire il ponte. Quanto detto e` quello che detterebbe il buonsenso cosa che purtroppo chi governa non ha per i motivi che sono noti a tutti.

  31. ”L’accordo tecnico tra l’Aeronautica militare, l’Enac e la Sac per l’utilizzo di Sigonella durante la chiusura di Fontanarossa durante i lavori di manutenzione è stato raggiunto. Sarà un accordo oneroso per la Sac, complessivamente costerà alcune centinaia di migliaia di euro, ma per Catania e per la Sicilia è un accordo importante”. Lo ha affermato il senatore Bianco, che in questi giorni ha avuto nuovi colloqui con il ministro Passera, col sottosegretario Improta e con il presidente dell’Enac Riggio. ”Ringrazio il presidente dell’Enac – ha detto Bianco – per l’impegno e per la sensibilità dimostrata nel capire che non si poteva permettere che mezza Sicilia rimanesse isolata per un mese. L’accordo consentirà di ospitare tutti i voli su Fontanarossa nello scalo di Sigonella e potrà essere utile anche in futuro. Lunedì, in sede ministeriale sarà ufficializzato e perfezionato in modo che tutte le compagnie possano adeguarsi”. ”Abbiamo cercato la soluzione – ha concluso – a un problema rilevante. L’accordo raggiunto è importante e sono soddisfatto perché l’impegno profuso in queste settimane ha dato i frutti sperati, evitando inaccettabili disagi alla Sicilia e ai siciliani”.

  32. naturalmente questo articolo è stato estrapolato da news stretto web, quindi chi sperava che alcuni voli da Fontanarossa approdassero a reggio ci rimarrà male !!!
    ciao a tutti

  33. Sigonella non potrà ospitare tutti i voli, ma solo il 40% leggevo in alcuni siti specializzati. Molti dirotteranno a Palermo o saranno cancellati. Su Reggio, forse la sola Alitalia dirotterà qualcosa, ma è tutto da confermare.

  34. speriamo che non piova tanto , mi hanno raccontato che sigonella è un aeroporto a rischio per la vicinanza di un fiume che ogni tanto esonda ( ).

    il ponte sullo stretto ha un senso se è l’europa a farlo e finanziarlo, potrebbe diventare l’orgoglio e il simbolo della UE , con conseguenti flussi turistici inimmaginabili per reggio e messina, da estrema periferia sud d’europa a simbolo di unione ,( scusate se poco).

    certo per molti quello che penso io è assurdo , però il ponte voluto e costruito dall’europa potrebbe essere un volano economico incredubile per calabria e sicilia .

    di conseguenza ne trarrebbe beneficio anche il vetusto minniti che io accosto allo zhulhany ,

    questo aeroporto (zhulhany) per venti anni era stato abbandonato per pio rifiorire e rilanciarsi…………….

  35. Frequent Traveler

    @ aiofb:
    “…certo per molti quello che penso io è assurdo…”

    Fa piacere, ogni tanto, leggere cose sensate!

  36. Smettiamola con questi paroloni…10 anni di DJ hanno portato a questo, per avere alla fine? Bhò rispondete voi…pensiamo alle cose serie, il Ponte e al Ponticello vengono dopo…

  37. Scusate il ritardo. Mio figlio lavora a Londra. Ha fatto vedere su una cartina la città da cui proviene. Lui, che non era stato mai particolarmente attratto dal Ponte (scusate ma io continuo a scriverlo con la p maiuscola e credo che di senso critico ne abbia abbastanza, ma in questo forum sono parecchi che stentano a rispettare le opinioni altrui), è rimasto sorpreso della sorpresa manifestata dei suoi colleghi nell’apprendere che su uno stretto di soli 3 chilometri non sia stato ancora fatto alcun collegamento stabile: hanno semplicemente concluso che siamo molto arretrati. Ritengo comunque che il Ponte potrà giovare non solo al Minniti, ma all’intero Meridione. Un’opera così importante (qualcuno di voi ha detto fantascientifica) non solo accorcerà di circa 90 minuti la traversata sia in ferro che su gomma (a proposito, non so se arriverà mai l’alta velocità ferroviaria, ma quei treni non sono traghettabili perché non scomponibili), ma la sua stessa realizzazione porrà queste regioni al centro dell’attenzione mondiale.

  38. @ franco41:
    londra??????????

    attento franco che potrebero darti del pazzo,

    io ho scritto che il ponte deve esser letto e realizzato in chiave europea e mi sono beccato commenti ironico…………………………………………………………………………………………

  39. Io faccio sempre la stessa domanda: cosa centra tutto questo con l’incapacità a costruire 65 diconsi 65 metri di pista?
    il direttore lavori, il progettista, chi ha certificato il fine lavori, dovrebbero dimettersi o no?

  40. @ giuseppe:
    Su sigonella, lo avevo già detto qualche giorno fa che a Reggio non avremmo visto nulla e mi hanno preso per cretino oltre alle solite offese….

  41. @pilota75
    Non c’entra assolutamente nulla, andare off topic ogni tanto significa che c’è’ fermento e passione sull’argomento pubblicato. Torniamo a noi, ti do ragione sulle conseguenze da adottare sulle negligenze ma prima vorrei ascoltare la voce dei responsabili sia dei lavori che delle varie autorizzazioni e collaudi. Dopo aver avuto il quadro esatto, metto la firma sul tuo foglio che ricalca la parola: Dimissioni!!!

  42. Leggere questo importantissimo comunicato crotonese:

    Sarà IG o BV?
    E considerando che Crotone abbandonerà gli aeroplanini brasiliani per passare ad A320 o B737, mi chiedo: Reggio diventerà il terzo aeroporto della Calabria?

  43. @ giulio:
    Ma chi se ne frega!
    Ogni aeroporto fa la sua politica.

  44. Faccio comunque notare che il progetto non prevede semplicemente la costruzione di un ponte, bensì dell’intera TAV Salerno-Palermo. A quel punto, con il treno, Reggio e Roma disterebbero soltanto un paio d’ore, aggiungendo 2 ore e 20 minuti si arriverebbe anche a Milano e, con un’ulteriore mezzoretta anche a Torino.

  45. @ Pilota75:
    Se Meridiana dovesse riuscire anche solo ad eguagliare su Roma e Linate gli stessi risultati raggiunti su Verona e Torino (140 pax di media ad Agosto contro i 64 di Alitalia sulle due rotte più importanti), saremmo davvero vicini al sorpasso. A quel punto, considerando anche i progressi della Sa-Rc, in molti direbbero: perché dobbiamo chiudere Crotone? Chiudiamo Reggio! Fa meno passeggeri ed è più vicino a Lamezia!

  46. @ Pilota75:
    Hai trovato uno più pessimista di te!
    E ora? Dì qualcosa che rischi di perdere il primato!

  47. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, senza ironia: secondo te, se nel 2013 dovesse esserci un possibilissimo sorpasso, non ci sarebbero conseguenze per Reggio?

  48. @ giulio:
    Ma stai parlando di crotone?
    Il sorpasso di cosa? se hai letto bene ad agosto hanno fatto tra alitalia e meridiana scarsi 20.000 pax che aggiunti a quelli fatti da gennaio a luglio (89.000 circa) fa 110.000 pax.
    Fino a dicembre quanti altri pax possono fare 20.000? 30.000?

    Ma anche se arrivano (per assurdo) a 400.000 pax, sorpasso di cosa?

    Infine vorrei capire perchè parli di chiusure di aeroporti; chi ne ha mai parlato?
    il problema di reggio è proprio questo, invece di cercare di migliorare quello che abbiamo cerchiamo di chiudere quello che fanno gli altri….

  49. @ giulio:
    ancora….ma tu credi che i due bacini siano in concorrenza?
    Cioè tu credi che una persona della provincia di reggio si ponga anche per un solo nanosecondo il dilemma: prendo l’aereo a reggio o a crotone? e viceversa.

  50. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, più pessimista in cosa?
    Per me, e l’ho detto più volte, di quello che fanno negli altri posti non interessa molto se non imparare dove sanno gestire meglio.
    Di crotone mi dispiace che abbiano una pista ben fatta e non la utilizzino per mancanza di pax.
    Per il resto io ho sempre detto che sono per la chiusura delle gestioni incapaci mica dell’aeroporto…che come è noto non può chiudere (lo dimostra forlì)

  51. @ Pilota75:
    Innanzitutto parlo di sorpasso 2013.
    Ad Agosto 2012 fra Roma e Linate, Alitalia ha fatto 13.000 pax, con una media di 64 pax. Se Meridiana riuscisse a portare l’anno prossimo queste due tratte a 140 pax di media (c’è riuscita con Torino e Verona, non vedo perché non dovrebbe riuscirci con Roma e Linate), questi 13000 passeggeri diverrebbero almeno 30000. Aggiungi i 5700 passeggeri che Meridiana riuscirà molto probabilmente a fare anche il prossimo anno su Torino e Verona, aggiungi le nuove tratte in arrivo, aggiungi i voli di altre compagnie già presenti quest’anno e vedrai che il dato reggino non sarà così lontano…
    A Crotone si parla esplicitamente di chiusura, ma se dovesse sorpassare Reggio tutti direbbero: prima di chiudere Crotone, chiudete Reggio!

  52. @ giulio:
    Lasciando perdere le fantasie suoi numeri da te citati essendo molto aleatori; ma davvero ti preoccupa che crotone possa fare gli stessi numeri di reggio?
    A me farebbe piacere, significa che il territorio produce.

    Ormai è la terza volta che ti chiedo senza ottenere risposta: chi dovrebbe chiudere l’aeroporto di crotone?
    Chi dovrebbe chiudere quello di reggio?
    chi sono tutti questi che direbbero (a chi?) di chiudere reggio prima di crotone?

  53. Quando assaeroporti pubblicherà i dati agostiani, faremo questa operazione matematica: toglieremo a Crotone i 13000 pax Alitalia su Roma e Linate. Ne aggiungeremo quindi 30000, ovvero quelli che potrebbe fare Meridiana mantenendo la stesse media di quella che è riuscita a fare su Torino e Verona. A quel punto confronteremo il risultato con i pax di Reggio, per vedere se i due aeroporti sono davvero così distanti in classifica per scongiurare un sorpasso 2013.

  54. @ Pilota75:
    1) Monti
    2) i crotonesi 2013

  55. @ Pilota75:
    Ma poi, dico io, stai appresso ad un comunicato del solito mezzo-politico trombato che è convinto che le stagioni commerciali IATA seguano quelle solari (per lui la summer è finita ieri, invece finirà a fine ottobre).
    Uno che ha scoperto l’acqua calda, cioè che la CT ammazza la concorrenza ed i prezzi ed in ultimo, udite udite, scopre che una volta finiti i soldi per gli oneri la tratta chiude!
    Ma non lo sa che è un contratto e che è normale si concluda?

  56. @ giulio:
    Monti? Parli del premier?
    Hai un’intervista, un qualcosa in cui dichiara che vuole chiudere l’aeroporto di reggio o di crotone?
    Te l’ha detto anche a te tuo cuggggino mentre parlava con gli alieni?

    Chi sono i crotonesi 2013? Un gruppo musicale?

    scusate se faccio ironia e offendo ma non si possono leggere certe cose!
    Capisco la libertà di parola e di opinione ma così non si farà mai un dibattito serio…arrivederci!

  57. @ giulio:
    Crotone per superare Reggio Calabria deve crescere di 3 volte rispetto all’attuale. Ti pare mai possibile in cosí poco tempo? Dai…

  58. @ Pilota75:
    Pilota75, ti rispondi da solo?
    Io comunque ho ignorato le parole del politico, ho guardato solo i dati. Se la sarda è riuscita vendere 140 biglietti a volo per Verona e Torino, vuoi che non ci riesca per Roma e Linate, centomila volte più importanti?

  59. @ giulio:
    Magari a febbraio o in bassa stagione ne vende 140 in un mese e non a volo eheheh.

  60. @ Pilota75:

    I crotonesi 2013 saranno i crotonesi che leggeranno i dati assaeroporti 2013

  61. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, se non hai fretta aspettiamo i dati di Crotone di Agosto 2012. Toglieremo 13000 e aggiungeremo 30000.
    Dopodiché li paragoneremo con Agosto 2012 di Reggio.
    Sarà quello il punto di partenza del Gran Premio 2013.
    Reggio partirà in Pole Position ma Crotone non solo sarà vicinissimo ma:
    1) i piloti crotonesi potranno volendo correre anche con macchine più grosse.
    2) i piloti reggini dovranno fermarsi al pit-stop per prendere l’abilitazione.

  62. @ giulio:
    Siamo quì… Arrivederci!

  63. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Che fai perdi la pazienza anche tu..ahahah Io ormai non rispondo neanche.

  64. @giulio
    lascia perdere le favole.

  65. @ PAOLO:
    Ne riparliamo il 2013

  66. @giulio
    Ancora credi alle favole.

  67. Giulio va curati

  68. @ airfly:
    @ PAOLO:
    Paolo e airfly, quala sarebbero queste favole per cui dovrei curarmi?
    A cosa vi riferite?

  69. @ giulio:
    scusami giulio magari paolo e airfly hanno esagerato ,

    comunque se crotone cresce come prevedi tù sarebbe ottimo per la regione ,

    vedremo questo granpremio della calabria 2013 , secondo mè sia reggio che crotone devono andare pianino perchè cè poca benzina e qualche autovelox…….

  70. @ aiofb:
    Se non hai fretta, aspettiamo i dati Assaeroporti Agosto 2012, ormai di prossima pubblicazione.
    Dopodiché proveremo a fare previsioni per il 2013 e il 2014.
    Ciao!

  71. @giulio
    i dati sono usciti, gentilmente mi fai le previsioni????

  72. CROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOTOOOOOOOOOOOOOOOONEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!
    Il canguro crotonese fa un mostruoso +48,9%!!! Nessun aeroporto italiano fa meglio di lui!!!
    Mentre il gambero reggino fa -7,3%!
    Zittito Roberto! Zittito Pilota! Paolizzato Paolo! Zittito Airfly! Zittito Aiofb! Zittiti tutti!
    E pensare che il prossimo anno Crotone potrà fare ancora meglio, considerato che ad Agosto 2012 fra Roma e Linate, Alitalia ha fatto 13.000 pax, con una vergognosissima media di 64 pax. Se il nuovo vettore riuscisse a portare l’anno prossimo queste due tratte a 140 pax di media (c’è riuscita Meridiana con Torino e Verona, non vedo perché non dovrebbero riuscirci con Roma e Linate), questi 13000 passeggeri diverrebbero almeno 30000. Solo con questa rottamazione Crotone potrà arrivare senza problemi a 44000 pax ad Agosto 2013. Senza dimenticare poi tutto il resto che verrà: Crotone è l’aeroporto italiano che si sta muovendo di più, considerando anche i mostruosi dati Asseoroporti.
    Senza dimenticare che nulla esclude che il prossimo anno Reggio faccia un altro -7,3%. Speriamo che non sarà così, ma nessuno purtroppo può escluderlo. Ecco perché non si può non tenere in considerazione un eventuale sorpasso.
    P.S. Cosa avrebbe detto il presidente della Sogas se a fare +48,9% fosse stato l’aeroporto di Reggio?

  73. @ giulio:
    Forse non hai letto bene quello ho scritto finora.
    A me se crotone, lamezia e reggio fanno 3 milioni di pax ciascuno sono contento perchè significa che l’economia va bene.
    Premesso questo,, ciò che io contesto è la tua analisi.
    Ti chiedo su quali basi scientifiche (o empiriche) fai previsioni.
    Sembra quasi che tu dica: poichè oggi ha fatto + 50%, moltiplicato per ogni mese fa 400.000 pax…
    Non è così.
    quindi ti chiedo; ammesso che sia come dici tu, che ad agosto 2013 crotone sia a 440.000 pax, cosa hai risolto?

  74. @ Pilota75:
    1) Parlo di aumenti dopo 12 mesi (agosto 2012-agosto 2013) e non mese per mese.
    2) Hai aggiunto uno zero: 44000 e non 440000
    3) E potrebbe fare ancora meglio: è l’aeroporto italiano che sta crescendo di più
    4) Reggio sta indietreggiando
    5) Il sorpasso a questo punto è possibile per il 2013, probabile per il 2014, molto probabile per il 2015.
    A meno che non dovesse esserci un chiaro segnale di inversione di rotta.

  75. @ giulio:
    1) La statistica insegna che gli aumenti sono tendenziali e mensili.
    2)Ok, mettiamo che ad agosto fa 44.000 pax, cosa risolvi?
    3)Partendo da zero è normale che faccia segno +
    4)Sei comico! Le regole devono essere uguali per tutti:
    dati ufficiali gen-ago 2011 375.867 pax
    dati ufficiali gen-ago 2012 388.150 pax
    Come fai a dire che arretra?
    5) Sto ancora aspettando che mi spieghi su cosa basi il sorpasso…

  76. @ Pilota75:
    1) Nel mercato aereo si paragona agosto con agosto e gennaio con gennaio
    2) Forse farà anche di più…
    3) Reggio partiva forse da 2 milioni? Eppure ha fatto segno –
    4) Agosto 2012 arretra rispetto agosto 2011
    5) Non c’è ancora alcun segno di inversione di tendenza che faccia pensare che il sorpasso non ci sarà…

  77. @ giulio:
    Lasciamo stare.
    Sei troppo convinto e non mi va di perdere tempo a spiegarti come stanno le cose.
    Ciao.

  78. @giulio
    forse non hai idea di quante caxxxxx stai scrivendo, da settembre a giugno prossimo crotone avrà solo voli per roma e milano (da settembre a dicembre AZ) cioe’ tre voli giornalieri al massimo arrivi a 13mila pax mensili e poi non hai capito che la regione ha chiuso i rubinetti e cerca di potenziare solo uno scalo, per il resto te ne accorgerai solo.

  79. @ Pilota75:
    Non ho capito una cosa: cosa ti fa essere tanto ottimista?

  80. @ PAOLO:
    A quale scalo ti riferisci? A Lamezia? Non sono riuscito a capire il tuo messaggio.
    Infine ti prego di rispondermi alla seguente domanda:
    Cosa avrebbe detto il presidente della Sogas se a fare +48,9% fosse stato l’aeroporto di Reggio?

  81. @ giulio:
    Ottimista su cosa?
    Ti avviso che non intendo più risponderti se non esprimerai idee basate su fatti e non su estrazioni del lotto.

  82. @ Pilota75:
    Le mie idee sono tutte basate sui dati ufficiali Agosto 2012 Assoaeroporti e sui 140pax di media raggiunti da Meridiana su Torino e Verona rispetto ai miseri 64pax raggiunti da Alitalia sui molto più importanti Fiumicino e Linate.
    Io parlo solo con dati ufficiali. E tu?

  83. @ Cavaliere: Per come siamo fatti a Reggio ti rispondo con un NO secco.A Reggio tutto si distrugge e nulla SI CREA.Invidiamo i successi degli altri ma nn siamo capaci – almeno in parte- di imitare.Critichiamo ogni cosa buona o cattiva ma nn siamo capaci di trovare o proporre un’ alternativa od una soluzione positiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *