Provincia, l’idea dell’assessore Candido: Un terminal bus dedicato ai passeggeri Sogas

Riporto da ntacalabria.it:

Un Terminal Bus dedicato ai passeggeri dell’Aeroporto dello Stretto con tutta una serie di servizi “on the road” per chi sceglie di volare da e per Reggio Calabria. Questa in sintesi l’idea progettuale promossa, in sintonia con il Presidente Raffa, dall’Assessore Provinciale ai Trasporti Mario Candido.

Siamo ancora nel campo delle idee. Sono certo che saremo in grado di concretizzare tutto in breve tempo soprattutto se la Regione sposerà questa iniziativa. Questo quanto dichiarato da un fiducioso Assessore Candido al termine del primo incontro svoltosi con i vertici tecnici ed amministrativi dell’Ente, nonché con i rappresentanti della Sogas.

Ci rivedremo già a partire dalla prossima settimana – prosegue l’Assessore Candido – in tale sede proveremo ad allargare il tavolo tecnico politico invitando a prendervi parte pure la Regione ed i rappresentanti del settore del Trasporto Pubblico Locale. Fino ad allora saremo in grado di valutare in modo ben più analitico un progetto preliminare, sia dal punto di vista tecnico sia sotto l’aspetto economico, la cui preparazione è stata già affidata ai dirigenti ed ai tecnici dell’Ente Provincia.

Ai tecnici spetterà quindi il compito di Individuare una serie di soluzioni ed ipotesi idonee all’utilizzo di aree esistenti o alla realizzazione ex novo di parcheggi riservati agli utenti con destinazione Aeroporto. Si tratterà di aree munite di video sorveglianza, dove gli utenti potranno parcheggiare la loro vettura e usufruire di carrelli porta bagagli, dalle ore 05,00 alle 24,00. Massima attenzione sarà prestata ai relativi sistemi e personale di sorveglianza, alla presenza del servizio medico e del relativo punto paramedico, oltre che alla corretta esistenza di servizi igienici e di esercizi da ubicarsi presso tali strutture.

Sempre allo studio vi è l’installazione di monitor informativi nella sala principale del futuro Terminal Bus collegati in tempo reale con il sito della SOGAS con le informazioni relative  allo status dei voli. Tra le iniziative possibili poi vi è la creazione di una forma di agevolazione sotto forma di sconto ai passeggeri in possesso di biglietto aereo acquistati nei punti vendita presenti e convenzionati con il Terminal Bus. Si pensa, infine, ad una sorta di pre – check-in e imballo bagagli presso il centro di raccolta, al fine di ottimizzare ulteriormente i tempi, organizzando un mini-terminal nel sito, al pari di ciò che di fatto si svilupperà a Messina.

Si tratta di una iniziativa – prosegue nel suo ragionamento l’Assessore Candido – che tenta di trovare una soluzione alla crisi di utenza in cui versa l’Aeroporto “Tito Minniti che per ben funzionare dovrebbe attestarsi almeno intorno agli ottocentomila passeggeri l’anno. In uno sguardo d’insieme appare chiaro l’aeroporto è “stretto tra due fuochi”, da un lato Lamezia Terme e dall’altro Catania capaci di esercitare una forte attrazione ed incidere nel naturale bacino di utenza del nostro scalo reggino, ovvero la provincia di Reggio Calabria e parte importante della provincia di Messina. La nostra idea si inserisce tra le tante cose buone che grazie al Presidente Raffa si stanno facendo per il nostro aeroporto. Intendiamo in questo modo creare un nuovo nodo centrale per una rete di mobilità dei trasporti più armonizzata e rispondente alle effettive esigenze dell’utente – passeggero. Una delle cause del basso numero di utenze – aggiunge l’Assessore Candido –  è data dall’isolamento in cui versa lo scalo reggino, che dovrebbe servire la città e la sua  provincia  fino a Messina.

Ad oggi però è impossibilitato a farlo a causa dell’annoso problema della carenza di collegamenti e di una idonea e dedicata rete di trasporto per i passeggeri. Parte della fascia tirrenica compreso il grosso bacino della Piana e della Jonica, trovano più comodo, per la fruibilità e la tipologia di collegamenti, recarsi all’aeroporto di Lamezia Terme. Lo stesso problema lo si rileva nell’utenza di Messina che per comodità di collegamenti dirottano i viaggiatori verso l’aeroporto di Catania. In questo contesto certamente troverà attuazione questa proposta di creare questo Terminal Autobus, che quantomeno avrà il fine di limitare il continuo dissanguamento dell’utenza verso il nostro aeroporto.

Lo scopo di questa nostra iniziativa – dichiara Candido –  è quello  di integrare ed ottimizzare i collegamenti fra l’Aeroporto dello Stretto ed il territorio del comprensorio provinciale, individuando almeno un sito strategico in cui fare confluire gli utenti dell’area interessata (fasce Jonica e Tirrenica) dal quale garantire un servizio continuo di navetta dedicata per l’Aeroporto dello Stretto. Dopo l’individuazione geografica di tale sito di convergenza che sia centrale e baricentrico rispetto le due fasce del territorio si procederà ad istituire un servizio navetta continuo in orari integrati con i voli (almeno i principali), se non, eventualmente, a cadenza continua oraria o similare.

La Navetta dovrebbe essere diretta, con previsione di fermata solo in Aeroporto, a migliorare il servizio ai viaggiatori, ad incrementarne il numero e ad evitare perdite di tempo all’utente. Contestualmente, le varie Compagnie di autotrasporto che effettuano giornalmente i collegamenti nel territorio provinciale dovrebbero essere coordinate tra di loro al fine di dedicare nei loro percorsi di marcia una sosta/fermata in coincidenza con gli orari del servizio Navetta per  l’Aeroporto.

A tal proposito, si ipotizza, di realizzare una struttura concepita in modo tale da dare veramente un servizio organico e funzionale sotto ogni aspetto di modernità ed efficienza   all’ UTENTE-VIAGGIATORE. Questo è il significato della nostra idea progettuale – conclude l’Assessore Mario Candido – che sin dal prossimo appuntamento sarà ben più concreta e definita e  vedrà una fase ulteriore di tale pianificazione che ha già trovato molto entusiasmo e disponibilità da parte di Sogas.

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

17 commenti

  1. L’idea non è malvagia,ma perchè pensarci soltanto ora?

  2. Chissà perché,il politico di turno,parte sempre ad avere idee sui dettagli, e mai fare i fatti… sulle priorità per il nostro aeroporto! Presidente Raffa, incominciate ad investire i Nostri soldini su una low cost per mettere su 3/4 rotte nazionali e almeno, per l’estate, 2/3 capitali europee! Fate sinergia,con l’Ente del turismo,programmando itinerari e percorsi da far conoscere ai visitatori che vogliono fare vacanza sul nostro territorio,( e direi anche Isole Eolie )! Pubblicizzate il tutto con la massima diffusione(incominciando dal sito ufficiale dell’aeroporto)! Avvaletevi di seri tour operetor per promuovere il tutto! Coinvolgere la Camera di Commercio che cominci a incentivare,e invogliare, l’imprenditoria di Reggio e Provincia, affinché oeperi con settimane-vacanze possibilmente con prezzi concorrenziali! Ecco alcune cose da fare con priorità per far aumentare il traffico sul Tito!

  3. un grosso MAH ( come al solito )… non so perchè ma vedo un altro flop stile pontile…almeno qui i soldi buttati non saranno tanti come nel caso del pontile …

  4. Ma se non sono stati in grado di rendere operativo il terminal a Messina dopo 2 anni di chiacchiere!!! Prima di esporre nuove idee pensate a concretizzare le promesse fatte in passato!!!

  5. Si dovrebbero concentrare più sui problemi dell’aeroporto non su stupidaggini come questa…

  6. Ma se non abbiamo destinazioni tranne le solite Roma e Milano a che serve questa navetta ??? Bisogna prima investire i soldi in compagnie serie che da sole attraggono l’utenza e creano una rete nazionale di collegamenti

  7. Purtroppo è il cane che si morde la coda. Senza passeggeri è inutile mettere voli ma senza voli sono inutili anche le navette. Però bisogna spezzarlo questo circolo vizioso. Non è facile, probabilmente l’azione combinata delle due cose con la consapevolezza che da subito non ci possono essere risultati significativi potrebbe essere una soluzione. Ricordo che io , abitando nella Locride, principalmente uso l’aeroporto di Reggio rispetto a quello di Lamezia grazie all’autobus di Federico. Però è anche vero che i prossimi voli li farò da Lamezia grazie alle tariffe imbattibili di Airone (per tre persone Lamezia Pisa A/R circa 150 euro in totale), meglio ancora della decantata Ryanair. Come vedete ci vogliono entrambe le cose.

  8. abrvrc, e certo che alitalia non partecipa al bando per il volo di pisa ……………………………………………………………………………………………………….

    mi piacerebe sapere come fà airone a regalare i biglietti pisa lamazia??????????

  9. Questa trovata pubblicitaria dell’assessore Candido mi pare sia l’ennesima stronzata! Mi chiedo e gli chiedo: a che serve il bus terminal senza voli e di conseguenza senza utenti viaggiatori? Il problema non riguarda il meridione, ma l’amministrazione reggina (comune, provincia, regione, ente del turismo, Sogas ecc.); prova ne sia che gli aeroporti di Lamezia e Catania funzionano ed anche alla grande. I nostri amministratori reggini non hanno ancora capito che potenziando lo scalo reggino, oltre a creare posti di lavoro,incentiverebbero il turismo approfittando del fatto che allo stato attuale raggiungere Reggio è impresa ardua: Non ci sono collegamenti con le maggiori città del nord (ad eccezione di Milano e Roma cui adesso, dopo un parto travagliato è nato, anche handicappato per via degli orari il volo per Torino). Come fa un turista a venire a Reggio per visitare i nostri luoghi? I treni sono stati quasi tutti soppressi; l’autostrada sembra un percorso di guerra; l’aeroporto di Reggio non offre i servizi dovuti. Viaggio da anni da Torino, ma non sapete quanto mi girano dover utilizzare Catania (Meridiana o Wind Jet)sapendo di avere Reggio a 15′ di macchina.
    p.s. Ho mandato uma email al sito del CDA dell’aeroporto dello stretto lamentando tutte le loro disfunzioni ma non si sono neanche degnati di rispondermi. Un caro saluto a tutti.

  10. Prova ad andare sul sito Airone e vedi che oggi Airone offre il Lamezia Pisa e il Lamezia Malpensa a 10 Euro. Prova a fare una simulazione e vedi che prezzi che ci sono.
    Putroppo è così, non c’è confronto.

  11. prima facciamo decollare gli aerei,poi queste cose arrivano di conseguenza.io abto a bg fino a 10 anni pochi voli pochi parcheggi, adesso tanti voli moltitudine di parcheggi.non ci vuole tanto a capirlo….ma perche’ si eleggono e si votano sempre gli incompegtenti o gli amici dei compari dei compari ….

  12. vabbè ragazzi rassegnaciamoci, il mondo è pieno di aeroportini da 500mila pax all’anno. in italia siamo anche in ottima compagnia, c’è rimini, ancona, forlì, pescara… a voglia.

  13. @TONY condivido appieno le Tue considerazioni!!

    L’assessore provinciale ai trasporti CANDIDO deve sapere che Villa S.G. non ha un Terminal Bus quello che sulla carta esiste fa solo rabbrividire ( è quello davanti alla stazione FS cioè nella piazza senza degni servizi di civiltà ) mentre il Terminal Bus di Viale Calabria a Reggio ancora non è stato aperto al pubblico nella Locride è buio completo quindi caro assessore CANDIDO faccia i TERMINAL BUS costruendo una vera ed efficiente RETE PROVINCIALE che sarà tanto gradita da Noi cittadini e dai futuri turisti MENTRE per l’Aeroporto faccia una grande tirata di orecchie alla SUA Sogas che è incapace di fare collegamenti anche low cost, un esempio: siamo a NATALE e non esiste alcuno volo Europeo con buona pace alla vocazione turistica della Città e della Provincia, sono stato a Catania questo sabato scorso e Piazza Duomo era veramente gremita da tanti turisti Italiani e Stranieri lo sa caro assessore Candido come sono arrivati laggiù a Catania i turisti? Con i tanti voli low cost!!

    VERGOGNA!!

    VERGONATI SOGAS per come sei incapace e fallimentare!

    Meditate meditate oh Reggini!

    Un saluto a Voi Tutti da Domenico.

  14. @Domenico:

    hai detto giusto: parlando di Reggio è giusto dire che ha una vocazioen turistica ( volendo potrebbe )e non che è una città turistica. Vuoi paragonare Reggio con Catania il cui centro storico è patrimonio Unesco? A parte la passeggiata di un’oretta sulla via marina coi gazebo fatiscenti in bella vista e una capatina di mezzoretta per vedere i bronzi, a Reggio che dovrebbe venire a fare un turista europeo? Il mare puzza ed è sporco di fogna, le spiagge cittadine sono delle discariche a cielo aperto, non c’è cultura, c’è l’atteggimamento ndranghetista che spadroneggia anche quando entri in un bar per berti un caffè. Non abbocchiamo ancora alle scemenze che ci sono state inculcate per decenni sulla città turistica e sulla metropolitanità di Reggio. Siamo una città piccola e per giunta brutta, sporca e cattiva. Dove dobbiamo andare e che cosa abbiamo da offrire? Permettimi, ma io in un posto come Reggio, fossi inglese, francese o anche del nord italia, così non ci andrei neanche con biglietto aereo regalato. Almeno si mangiasse bene…manco quello.

  15. @ Domenico e @ Nunzio

    Sono pienamente d’accordo con voi. Vivo all’estero da quasi 35 anni e fino a pochi anni fa venivo regolarmente a Reggio per riabbracciare i familiari e rivedere gli amici. Negli ultimi anni questi motivi son venuti meno quindi anche se ho nostalgia preferisco passare le vacanze da qualche altra parte. Reggio e` una citta` rumorosa, disordinata, sporca con spazzatura e erbacce quasi d’appertutto ed e` anche molto cara per quello che offre (commenti simili anche da amici che avevo convito a passare qualche giorno di vacanza a Reggio). Le coincidenze dei voli Alitalia da/per Roma, in molti casi non erano in orario e i bagagli mi arrivavano uno o due giorni dopo, sia a Reggio che in Gran Bretagna dove vivo. Mi auguro che le cose migliorino al piu` presto sia per l’aeroporto che per la citta` ma non ci spero tanto finche` ci sara` la solita minoranza di individui incivili,incompetenti, arroganti e prepotenti che fanno i comodi loro a discapito della maggioranza di cittadini esemplari.

  16. @ NUNZIO e @ GABS grazie per aver dato la Vostra testimonianza!

    E’ vero negli ultimi anni Reggio Calabria si è lasciata un pò andare anche per colpa dei soliti cittadini ma sopratutto da una classe (se si può considerare tale) politica scadente !!

    Ho passato la mia infanzia nonchè la mia giovinezza in un Lander Tedesco dell’estremo nord quasi ai confini con la Danimarca ed ogni volta che si ritornava a Reggio Calabria era un vero ed autentico senso di essere andati in un altro Mondo e per giunta si provava la sensazione di essere approdati in un periodo storico di qualche secolo fa!

    Ma ADESSO bisogna dire che Reggio Calabria è molto migliorata sembra una altra città anche se i problemi che sono stati elencati dovrebbero essere eliminati!

    Non bisogna mai disperare.

    Ecco perchè DOBBIAMO essere NOI a spronare i Politici affinchè non facciano sonni tranquilli perchè questa Città e questo Aeroporto debbono essere considerati nel loro giusto valore.

    Dunque senza una valida opzione per VOLI LOW COST Nazionali e Interazionali ( questi ultimi vanno bene nel periodo estivo – Pasquale e Natalizio) l’aeroporto non potrà mai sfondare il MILIONE di passeggeri.

    Mi auguro che l’intera compagine politica della Nostra Provincia possa tenere a mente quanto da NOI scritto e più volte affermato altrimenti che si dimettono e facciano posto a un Governo Provinciale di TECNICI che ora come ora va tanto per la maggiore!

    Meditate meditate oh Reggini.

    Un saluto da Domenico.

  17. scusatemi reggio e’ il capoluogo , forse vi siete dimenticati di scilla, pentidattilo,i piccoli comuni aspomontani,l’area grecanica ecc ecc ecc…..

    reggio città deve offrire i servizi ma il turisno si deve sviluppare sulle casta jonica e tirrenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.