Stazione Ferroviaria? Esiste già e si chiama Omeca

Riteniamo che la Stazione Ferroviaria Aeroporto sia fondamentale per avvicinare le utenze della fascia Jonica e Tirrenica all’Aeroporto dello Stretto. Ma per ovvi motivi non dobbiamo dimenticarci che siamo in Calabria e che la velocità di realizzazione delle infrastrutture lascia molto a desiderare.

La soluzione è semplice ed immediata. Esiste la Stazione Ferroviaria Omeca, che se ben collegata da Bus navetta, porterebbe il passeggero in circa 3km ed in poco più di 6 – 8 minuti direttamente in Aerostazione. Basta che Trenitalia non continui a sopprimere i treni e che l’Aeroporto dello Stretto diventi conveniente sotto tutti gli aspetti per avvicinare tutta quella utenza che permetterebbe di incrementare il numero di passeggeri e di conseguenza lo stato di salute dello scalo.

Si dovrebbe iniziare a studiare diverse soluzioni ed attuabili in breve tempo. Non è possibile aspettare per vedere se la stazione verrà costruita, quanto tempo ci vorrà, ecc… sotto questo punto di vista la vicenda Pontile – MetroMare dovrebbe insegnare.

La nostra idea è questa. Essendo la stazione di Reggio Calabria Omeca fermata di tutti i treni regionali diretti sia sulla Jonica che sulla Tirrenica (generalmente un treno ogni ora diretto a Rosarno e Roccella Jonica, un treno ogni mezz’ora diretto a Melito Porto Salvo).
Riteniamo che la soluzione più efficace sia una navetta ogni 30 minuti gestita da ATAM utilizzando bus urbani da 8/10 metri, che seguirebbero il seguente percorso:

Omeca – Aeroporto: Stazione Ferroviaria – Via Gebbione – Via Sbarre Centrali – Via Ravagnese Inferiore – Aeroporto.
Aeroporto – Omeca: Aeroporto – Via Ravagnese Inferiore – Via Sbarre Centrali – Via Gebbione – Viale Calabria – Via San Giuseppe – Viale Aldo Moro – Stazione Ferroviaria.

E’ stato proposto questo percorso per vari motivi:

– per garantire il servizio pubblico ad alcune vie che ne sono ora sprovviste (alcuni tratti di Via Gebbione e Via San Giuseppe)
– il passaggio del Bus da Via Padova è stato da noi scartato per garantire una migliore mobilità in Via Gebbione (Via Padova è una zona con scarsa densità abitativa).

Per rendere ancora migliore il servizio servirebbe un rinnovamento da parte di Trenitalia in qualità di materiale rotabile, regolarità e puntualità.

Lo Staff di AeroportoRC.com

Aggiornamento Ore 21:40

Si ringrazia infinitamente l’utente “PeppeMilan22” per aver realizzato questa Mappa che comprende il collegamento Porto di Messina – Porto di Reggio Calabria – Aeroporto ed il collegamento Stazione Ferroviaria Omeca – Aeroporto.


Visualizza Aereoporto dello Stretto – Nuovi Collegamenti in una mappa di dimensioni maggiori
Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=18&t=647


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

22 commenti

  1. Stazione a parte, o si porta una compagnia low cost di successo (easyjet, ryanair, wizzair) o si punta su AirMalta oppure quest’aeroporto non crescerà mai ed è meglio chiuderlo (insieme a crotone) e dirottare i soldi su lamezia facendone un grosso aeroporto internazionale per Calabria,Basilicata e in caso Messina.

  2. OOOOOOOOO ALEKSANDER PRESIDENT DOPO PEPPE CI SEI SOLO TU

  3. E perchè dobbiamo chiuderlo ? A fare crescere Lamezia già provvediamo con le nostre tasse, non c’è bisogno di ulteriori sacrifici. Con la regione Calabria abbiamo già dato. Un eroporto internazionale se serve, c’è: Catania. Inutile fare doppioni.

  4. purtroppo ci sono alcuni che odiano tutto quello che gravita intorno alla città e non riescono a fare una proposta costruttiva (saranno parenti di Bova?). Chiudere Reggio per lamezia ma perchè non dare gli stessi soldi a reggio e chiudiamo lamezia? perchè non dare i soldi dei collegamenti per roma a reggio e lasciare i vari freccia a lamezia dato che lamezia roma si fa in tre ore e mezza? Naturalmente è una provocazione (ma mica tanto) nei confronti di tutti quelli che per fare dispetto alla moglie…..e che, credo, remano contro il minniti.

  5. mistero64, guarda, io credo che molti reggini odiano il loro stesso aeroporto perchè per le loro tasche è inavvicinabile, e quindi si vedono costretti a fare ore infinite di viaggio in treno o comunque un paio d’ore per raggiungere gli aeroporti + vicini con prezzi decisamente + umani(suf e cta).
    quindi è un odio comprensibile, perchè fa girare le balls vedere che tu non puoi utilizzare l’aeroporto della tua città perchè ha voli troppo cari che solo i tuoi concittadini con la “pila” possono permettersi!
    è ovvio che il tito minniti è guardato con diffidenza dalla gente comune che non ha tanti soldi a disposizione ed è quindi visto come un’infrastruttura utile solo al ” potere “. a quel punto il ragionamento è : non lo posso usare io tanto vale che chiuda. è sbagliata come logica, ma credo che comunque in parte è condivisibile, perchè comunque il tito tira a campare con i soldi di tutti e non solo della gente benestante… quindi a reggio abbiamo un aeroporto che vive con i soldi della comunitài, ma serve solo una piccola parte della stessa.

  6. Non ho parlato di chiuderlo…ho detto che se non vengono compagnie low cost SERIE( almeno io non mi sento il cittadino di Parigi che guadagna 7000 euro al mese e mi posso permettere reggio roma a 500 euro) l’aeroporto non crescerà mai (trapani bergamo lo stesso lamezia hanno numeri alti grazie alle compagnie low cost). Tenere un aeroporto morente come questo è meglio chiuderlo ed evitare i travasi di bile descritti da mikelino…girano anche a me dover fare 1,30h di macchina quando potevo avere il mio volo a 20 min…..

  7. reggio praticamente non ha contributi, lamezia ha circa 16 milioni di euro di contributi tra soldi ad air berlin, ryanair e tasse aeroportuali non pagate da parte delle varie low sui nazionali. A me girano di più dover chiudere gli ospedali perchè i cari lametini devo andare a roma con 29 euro a/r e i reggini sono tutti contenti di sobbarcarsi 120 km per non prendere itali a 29 euro più tasse. Io ti posso assicurare che parto sempre dal tito e non spendo cifre assurde (220 euro a/r in periodo di pasqua per andare a monaco con alitalia oppure a santander via bergamo con quattro soldi in pieno agosto). Quindi sfatiamo il mito lamezia e, ripeto, le comparazioni vanno fatte sempre a parità di condizioni: date gli stessi soldi a reggio e vedrete che gli amici messinesi verranno a nuoto e quelli della provincia a piedi

  8. sì, ok, mistero, reggio non ha contributi, e perchè non li chiede? o perchè non li ha chiesti in passato? o perchè chi di dovere non si è mosso in tempo per farli ottenere? allora non è il Fato che ci è avverso, ma è la classe politica reggina che ci è avversa e incompetente, perchè Reggio e Lamezia fanno parte della stessa Regione e se questa ha per un motivo o per l’altro finanziato l’una e non l’altra, allora era DOVERE della classe dirigente reggitana scatenare l’inferno perchè questo schifo finisse !
    siccome diciamocelo chiaramente i politici e gli amministratori reggitani pensano solo ai loro benemeriti caxxi, fregandosene di Reggio, allora IO cittadino che guadagna meno di 1000 euro al mese non me la sento di spendere 180 euro a/r reggio-roma, quando da lamezia stessa compagnia costa meno della metà!
    non è giusto oltretutto che il sindaco o l’assessore invece possono prendere un volo da reggio perchè tanto non pagano loro, e io invece mi devo sciroppare 1 ora e mezza di macchina se va bene per andare a prendere un volo a prezzi onesti ! e siccome Reggio è una nave che se affonda affondiamo tutti, dal politico all’ultimo pezzente, allora è giusto che un aeroporto così caro CHIUDA, perchè a quel punto le 2 ore di macchina verso Lamezia se le devono sciroppare anche il sindaco, il presidente della provincia e il dr bova ( tanto per dirne un paio ).
    scusate lo sfogo.

  9. lamezia avrà avuto soldi in più o di meno di reggiovabbè solito discorso… ma almeno loro con i soldi della regione fanno venire le low cost, noi con i soldi che ci ha dato la regione abbiamo fatto il pontile…non si poteva chiamare una low cost con quei soldi???? i messinesi vanivano a nuoto a reggio per un volo a 10 euro.

  10. Al porto dove arrivono gli aliscafi mi pare che ci sia una stazione ferroviaria gia pronta, che potrebbe collegare la stazione Omega. Antonio

  11. Dismissione della stazione ferroviaria marittima del porto di reggio calabria:

  12. @aleksander: chiudere un aeroporto perchè fa venire i travasi di bile non è una buona idea. L’aeroporto di Reggio non è morente: 500mila pax senza quasi alcun contributo non sono cosa da poco.
    @Sandretto: tu dici che è giusto che l’aeroporto chiuda perchè a quel punto le 2 ore di maccina verso Lamezia se le devono sciroppare sindaco, dott. Bova ecc. ??? E’ come dire: mi taglio i coglioni per far dispetto a mia moglie.
    @luca123: guarda che Lamezia i contributi (se non vado errato) li prende ogni anno, da moltissimi anni (pure prima dell’avvento delle low cost). E’ una scelta politica e non è l’unica. Molte cose sono state fatte chiudere a Reggio a favore di Catanzaro (non avevano torto quanti protestarono all’inizio degli anni ’70) e l’aeroporto sarebbe il tassello più ghiotto.

  13. @ marco:

    ho capito, Lamezia prende soldi e ha la Regione Calabria che tifa per lei, ma ne converrai che qui a Reggio abbiamo una società di gestione aeroportuale che fa pena e che è lì solo per le solite questioni di occupazione di poltrone da parte della politica !
    Quindi ripeto, Catanzaro è malandrina, ma a Reggio siamo realmente in mano a dei pescestoccari senza dignità e senza voglia di lavorare ! La colpa è solo nostra, inutile fare scarica barile, basta solo seguire le interviste in tv dei nostri politici reggitani per capire che per questa città non c’è speranza e che è meglio emigrare anche solo per non dare nemmeno + un voto a questi cialtroni !

  14. @Poldo
    allora cerchiamo di eleggere una classe dirigente migliore, anzichè ripetere che è meglio chiudere l’aeroporto.
    Non ho capito poi perchè dovremmo chiuderlo: anche l’ospedale non è gestito al meglio. Che facciamo chiudiamo pure quello (e guarda che ci costa di più dell’aeroporto)?
    @ tutti: non votare = darla vinta ai politici peggiori

  15. @marco:

    lo sai meglio di me che a Reggio il reggitano medio non vota per nobili ideali o correnti di pensiero eccelso, vota esclusivamente per fare favori o per avere qualcosa in cambio, motivo per cui purtroppo su questo non c’è proprio nulla da fare. e comunque centrodestra e centrosinistra pari sono a livello di schifo: la provincia di Reggio è governata dal centro sinistra e il comune è governato dal centro destra, come vedi pari sono a livello di schifo.
    In + mettiamoci anche il fatto che Reggio ha eletto con grande entusiasmo scopelliti perchè credeva che servisse a qualcosa per la causa della cittàà, ma anche questo s’è rivelato un enorme flop.
    L’unica cosa è proprio chiudere tutto, in maniera tale che meno strutture ci sono e meno poltrone ci sono a disposizione per questa massa di buoni a nulla ! Almeno devono emigrare pure loro, così gli finisce la pacchia di prendere mega stipendi per non fare nulla !

  16. @ Danii

    Parole sagge!
    A Lamezia Terme sono vicini ai 2.000.000 di passeggeri, noi invece facciamo il pieno di parole, parole, e parole. Basta con questa storia della rivolta del ’70 che per tanti riggitani e’ diventata ormai solo un’alibi per non rimboccarsi le maniche e lavorare. Che citta’ metropolitana andiamo a celebrare con questa classe dirigente che e’ peggio di quella del Togo!

  17. Se leggete le parole di Scopelliti alla conferenza sacal capite bene che stiamo parlando di aria fritta. la verità è che il cambio di rotta che tutti speravamo non c’è stato in quanto il caro peppe si è comportato come il peggior loiero (almeno lì c’era l’alibi che era reggiofobo). Praticamente ha regalato la solita vagonata di soldi a suf tramite ryanair e non ha dato nulla a Reggio ( e non mi dite che bova non li aveva chiesti gli incentivi). Che senso ha dire che reggio e suf non devono avere gli stessi voli? non ci vuole più far volare nemmeno a roma e milano? che senso ha dire che reggio deve guardare all’area dello stretto? come senza contributi e senza voli dato che ha pensato di dirottare le risorse su suf? E la enorme palla che sta lavorando per far atterrare ryan a reggio e crotone ma se lo sappiamo benissimo che i 737 di FR non possono atterrare al tito se non con grosse limitazioni e poi c’è solo ryan? se vuole portare una low a reggio che si rivolga a easy, a windjet o a blu express che hanno gli aerei idonei ( e che la regione, a parte wind) già paga. Quindi cari amici non si tratta di rimboccarsi le maniche e lavorare perchè senza lilleri non si lallera e il buon peppe i lilleri li ha dati tutti a suf ( e non ci parli dei 4 milioni che quello è un finanziamento ministeriale e si sta rivelando un boomerang per il tito e poi con sole due frequenze di quanto pax aumentiamo). Volete un esempio dell’importanza dei lilleri? danube che ha detto chiaro e tondo vado solo dove mi pagano e ha detto ciao a tutti ( e noi saremo scoperti su bologna, nei primi 5 scali italiani, e per noi strategico e tolto dal bando da Peppe perchè coperto da danube). Sono veramnte nauseato. ( che errore non fare entrare la sac nella sogas!)

  18. I politici amano collacarsi e presenziare dove le cose vanno bene, approfittando per fare sana campagna elettorale. Ovvio che si punti su Lamezia che presenta numeri di tutto rispetto e crescita consolidata nel tempo, ma non dimentichiamoci che la Sacal è anche una Società di Gestione che ha chiuso negli anni precedenti con utili irrisori (poche centinaia di euro),unica nel panorama delle partecipate (o presunte tali, visto che il capitale è misto). Ben vengano le compagnie per Lamezia, ma non dimentichiamoci che ORA il Tito non ha bisogno di voli in maniera esagerata ma di INFRASTRUTTURE adeguate che permettano di colmare il gap con aeroporti limitrofi e che “pescano” nel bacino di utenza del Tito. Addossare la colpa a Bova per il mancato decollo del Pontile, della mancata realizzazione di uno svincolo, di un coinvolgimento dell’utenza Messinese, Jonica e Tirrenica mi sembra francamente troppo. Dove sono i nostri politici (Nazionali, Provinciali e Comunali) che vogliono la nostra Cottà Turistica?

  19. i politici di reggio, scopelliti in testa, sono uno peggio dell’altro, pensano solo a farsi le case a mare e a sistemarsi figli, mogli e cugini.
    detto questo, visto che anche bova è frutto di tutto questo sciacallaggio perpetrato ai danni della nostra città, non vedo via d’uscita per il nostro aeroporto.
    a meno che non cambia la mentalità dei reggini stessi nelle prossime elezioni, per esempio mandando col proprio voto a fan***o scopelliti che avendo pure la delega dei trasporti se ne sta fo**o altamente della sua città, da quando c’è lui anzi, reggio è peggiorata anche a livello di infrastrutture: non ci sono treni, navi, strade e aerei, peggio di così…
    io stesso ho votato scopelliti alle regionali e mi prenderei a schiaffi per avergli dato fiducia anche solo per una volta !

  20. riporto da strill.it

    John Nash ed il codice segreto PDF
    Mercoledì 05 Gennaio 2011 14:24

    Riceviamo e pubblichiamo:

    Caro Direttore,
    il matematico americano John Nash , inventore della teoria dei giochi, era convinto che dietro le notizie della stampa americana, si celasse un codice segreto, ideato dai sovietici in grado di alimentare complotti e una vasta rete di spionaggio presente su tutto il suolo statunitense. Questa ricerca del codice portò Nash alla follia. Io, da piccolo ingegnere elettronico con qualche modesta conoscenza aeronautica, non so se sono riuscito a decodificare il politichese del nostro Peppe Scopelliti, ma se ho bene inteso le sue affermazioni sui risultati della Sacal prevedo brutti tempi per lo scalo reggino. Da innamorato della mia città non diventerò folle come Nash, ma di sicuro è da quando ho letto la notizia che sono vittima di un gran mal di pancia. Il buon Peppe mi sembra abbia regalato una bella vagonata di milioni di euro per incrementare i voli da Lamezia operati da Ryanair, compagnia quest’ultima che si muove solo se pagata profumatamente. Per il nostro aeroporto nemmeno il becco di un quattrino in quanto i quattro milioni di euro per i voli per Pisa, Malpensa e Torino sono un contributo del Ministero e non un contributo regionale. Come il signor Loiero il nostro governatore sceglie Lamezia in quanto il Tito Minniti “dovrà guardare l’area dello stretto” senza” doppioni di voli con Lamezia”. A questo punto come potrà il nostro scalo intercettare l’utenza dello stretto senza voli e contributi? Lo sa il nostro governatore che il 30% del traffico lamentino proviene dalla nostra città grazie ai contributi regionali che consentono di volare a Roma con 19 euro e a Pisa con 12 (tanto per fare un esempio). Date gli stessi soldi a Reggio e vedrete che i messinesi verranno a nuoto e dalla provincia a piedi per prendere l’aereo al Tito. Avevamo tutti, di destra e di sinistra, delle recondite speranze per un cambio di rotta ma le dichiarazioni di ieri mi sembrano vadano nella direzioni di una ulteriore penalizzazione della più importante infrastruttura logistica della città: E a nulla vale il contentino che si “sta lavorando per poter far atterrare a Reggio e Crotone” Ryanair in quanto tutti e dico tutti gli esperti di aeronautica sanno benissimo che la nostra pista non può essere operativa per i 737-800 NG di Ryanair in quanto hanno bisogno di una lunghezza di atterraggio e decollo (la cosiddetta Tora) di quasi 2300 metri e questa si può ridurre solo con delle forti limitazioni di peso (numero di passeggeri con relativi bagagli). Se il buon Peppe vuole fare venire una compagnia low in grado di attirare passeggeri e valorizzare l’area dello stretto perché non si è rivolto a Easyjet o Blue express (già sul libro paga della Regione come Airberlin) o alla catanese Windjet oppure ancora ad Airone che con i loro aerei possono operare tranquillamente dal Tito Minniti? Certo qualcuno potrebbe obiettare che è compito della Sogas la gestione aeroportuale e che è si è contrari all’intervento pubblico ma oggi nell’aviazione senza soldi le compagnie low non operano e senza di loro non si raggiungono grandi numeri ( basta vedere Trapani passato in un anno da poche centinaia di migliaia di passeggeri ad oltre un milione in un anno). Non chiedo al nostro governatore reggino di favorire il Tito ma almeno una parità di trattamento con Lamezia così finalmente il mio mal di pancia avrà qualche speranza di diminuire

    Ing. Francesco Saraceno

  21. chissà che diranno ora quelli che erano sicuri che Peppe alla regione avrebbe fatto sicuramente qualcosa per il Tito…
    ah beh, per esempio il classico ” diamogli tempo, sta governando da meno di un anno…”.

  22. Finalmente giorno 9 dicembre 2012 sarà inagurata
    la Stazione Ferroviaria RC Aeroporto!!

    Speriamo che almeno qualche passeggero possa utillizzarla
    considerato che le opere intorno sono quasi inesistenti.

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.