A Maggio ancora un aumento di Passeggeri + 22 %

Riporto da Strill.it:

Attesa trasferta romana per il Presidente dell’Aeroporto dello Stretto, dott. Carlo Alberto Porcino e per i vertici tecnici della Sogas che presenteranno all’Enac il nuovo Piano Industriale per ottenerne la prevista approvazione. I dettagli del Piano Industriale verranno poi resi noti agli organi di informazione da parte della stessa Sogas S.p.A. Nel frattempo sono ufficiali i nuovi dati di traffico del mese di Maggio che registrano ancora un aumento di passeggeri.
“La Società di Gestione dell’Aeroporto dello Stretto – dichiara il Presidente Porcino – si presenta in Enac con tutte le carte in regola e con risultati importanti già raggiunti. Primo su tutti l’avvenuto accordo sulla cassa integrazione concluso con i Sindacati di categoria che ha ottenuto anche l’ok definitivo da parte del Ministero competente. Un accordo reso possibile solo grazie all’alto senso di responsabilità da parte del personale ed in particolare da parte degli apicali dell’Aeroporto dello Stretto che sento il dovere di ringraziare ufficialmente per l’alto senso di appartenenza e di attaccamento dimostrato nei confronti dell’Aeroporto dello Stretto.
È di qualche giorno fa – aggiunge Porcino –  la notizia relativa all’avvenuto deposito del Piano di superamento delle limitazioni tecniche attualmente esistenti presso lo scalo nella sua forma definitiva, grazie all’impegno del Funzionario Sogas Macrì e grazie alla preziosa collaborazione fornita dal Capitano Pugliatti quale ulteriore tassello volto a favorire nel breve periodo la presenza di nuovi vettori presso il nostro Aeroporto. Ci presentiamo in Enac, lo ripeto, soprattutto forti del continuo trend di crescita rilevabile dai dati di traffico dell’ultimo periodo.
Ad esempio, in riferimento agli ultimi dati di traffico del Mese di Maggio si registra un significativo +22,45% derivante dal raffronto tra gli attuali 47.542 passeggeri  rispetto al dato dell’anno scorso che presentava invece 38.825 passeggeri del maggio 2011.  Un trend in continua crescita sicuramente determinato dalla attuale maggiore offerta di voli e destinazioni oggi presenti presso lo scalo. Il Reggio – Torino, come riportato anche di recente dal noto quotidiano nazionale La Stampa, viaggia col 99% di saturazione dei posti disponibili.
Alitalia ed Airone così come Volotea e Blue Panorama sono compagnie aeree affidabili ed offrono oggi la possibilità di collegamenti con le principali città italiane. Oltre con Milano e Roma,l’Aeroporto dello Stretto è oggi collegato anche con Bologna, con Pisa, con Venezia, con Torino. Le tariffe dei voli offerti sono uguali a quelle di tutto il resto d’Italia.  La qualità dei servizi a terra offerta dal nostro scalo aeroportuale è quindi destinata nel breve periodo a ottimizzarsi ulteriormente proprio in forza delle maggiori presenze di passeggeri onde prevenire eventuali disagi.
L’aeroporto – conclude Porcino – in questi giorni si presenta gremito di passeggeri e devo ringraziare tutto il personale operativo per la professionalità che sta dimostrando nelle operazioni di sicurezza, nelle procedure di imbarco, nel ritiro bagagli garantendo tempi di attesa ridotti. Stiamo studiando delle nuove soluzioni per potenziare il numero di posti disponibili nei parcheggi, che presentano oggi sempre il tutto esaurito, per potenziare i collegamenti tra Porto e Aeroporto, nonchè per garantire una adeguata circolazione veicolare presso lo scalo aeroportuale compatibilmente con le aree soggette a cantierizzazione a causa dei lavori per la nuova aerostazione.  Presto speriamo di poter annunciare ancora qualche nuovo volo internazionale che rappresenterebbe un momento sicuramente qualificante per questa stagione estiva e che nasce dall’impegno e dalla sinergia tra diverse istituzioni. Ringrazio per questo l’attenzione che la Provincia di Reggio Calabria sta dimostrando insieme con la Regione Calabria,  la Provincia di Messina, il Comune e la Camera di Commercio di Reggio Calabria.

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusHertzLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

75 commenti

  1. Tutte buone notizie, dopo tanti anni di delusioni non sembra vero…però non c’è da abbassare la guardia, bisogna mantenere queste rotte attive tutto l’anno, questa è la vera sfida! Speriamo anche sia la volta buona per il superamento delle ormai “antiche” limitazioni…

  2. Oggi ho visto lo sbarco del volo Alitalia in arrivo da Venezia con l’E190 in livrea Sky Team. Ho contato circa 80 passeggeri. Poi ho visto l’imbarco del volo Air One per Pisa, saranno stati circa 70 passeggeri (pochini).

  3. arrvi da Venezia: Volotea 96 Pax, Alitalia 80 pax.

  4. @ Roberto Sartiano (“Myers”):xò si deve anche considerare che air one mette a disposizione 180 posti che sono molti da riempire..sicuramente + avanti si vedranno maggiori risultati sul pisa..x il resto sono tutti ottimi risultati 🙂 🙂 si deve continuare così 🙂

  5. Nonostante la sovracapacità su VCE, i LF di oggi non sono niente male.
    Stenta a decollare il volo per PSA.

    @Roberto: qualche foto dell’E190 in livrea SKY?

  6. Paolo Ha scritto:
    @Roberto: qualche foto dell’E190 in livrea SKY?

    Purtroppo no mi sono dimenticato la Fotocamera. Ma c’è l’amico Mario che l’ha postata sulla Pagina Facebook:

  7. Buone Notizie, finalmente era ora!

    Concordo anche io, questi voli devono essere confermati tutto l’anno, quindi non abbassare MAI la guardia!!

    Una proprosta: davanti l’aerostazione ci sono due scuole pubbliche (Scuola Elementare e Scuola Media) perchè non spostarle sul costruendo viale lato monte in mezzo ai giardini abbandonati?
    Così facendo si avrebbe più spazio in aerostazione, più servizi, di contro tutti gli Uffici non connessi all’imbarco o allo sbarco verranno ospistati negli immobili delle due scuole e anche il piazzale potrebbe essere allargato e reso più ottimale.

    Amici miei che ne pensate?

    Un saluto a Tutti Voi da Domenico.

  8. @ Angelo:

    L’aereo che è basato a Pisa e che effettua il collegamento con Reggio ed altre destinazioni è l’unico della flotta AirOne ad essere configurato a 165 posti.

    http://www.aviazionecivile.org/vb/showthread.php/123545-News-Flotta-Alitalia-CAI-Parte-5

  9. @ Domenico:
    L’aeroporto ha bisogno di spazi liberi e sarebbe ora che all’aeroporto venissero destinate non solo le due scuole, ma anche altre aree ancora libere nelle vicinanze per realizzare parcheggi. Si parla di voler superare 1 milione di passeggeri: ma come fanno a raggiungere l’aeroporto con i due miseri parcheggi a pagamento insufficienti nelle ore di punta e senza la minima possibilità di sostare nelle vicinanze dello scalo? A proposito, avete notato l’incredibile solerzia dei vigili a richiedere l’intervento del carro attrezzi anche per le auto che non creano intralcio?

  10. Daccordo con Domenico ed aggiungo che nel frattempo, la costruzione di un parcheggio multipiano potrebbe risolvere la situazione

  11. Il Parcheggio Multipiano era previsto da tempo se ricordate, insieme ad altre opere del Comune. Poi anche il Protocollo di Intesa degli scali calabresi ne prevedeva la costruzione. Avete visto qualcosa? Ah vero siamo a Reggio!

    Vi lascio questo vecchio messaggio:

    P.T.O.P. significa Piano Triennale delle opere Pubbliche.

    Approvato assieme al Bilancio ieri notte (30 Marzo 2009), dopo una accesa battaglia in Aula, il Piano prevede appunto un impegno di spesa per questo anno pari a 3 milioni e 100 mila euro per la realizzazione di un parcheggio multipiano presso l’aeroporto.

  12. @ Empedocle:hai perfettamente ragione..questa cosa non la sapevo..cmq speriamo che prossimamente vada meglio il volo per pisa..

  13. Venerdì scorso sono stata a Milano per un corso: l’aereo delle 6.20 del mattino aveva un sacco di posti vuoti, mentre al ritorno (quello delle 21:30),a Linate s’è scatenato l’inferno: complice il concorso all’Agenzia delle Entrate, agli abituali professionisti si è aggiunta la moltitudine dei concorsisti; risultato: il solito aereo era troppo piccolo(ma non lo sapevano prima,leggendo l’elenco passeggeri?)ed è stato necessario per alcuni sostituire il numero posti e cambiare aeromobile (un aereo più grande di Airone,con le etichette alitalia sui poggiatesta).In quel volo, i posti vuoti potevano contarsi sulla punta delle dita

  14. Hanno sostituito l’A320 Alitalia da 165 posti con l’A320 di Air One da 180 posti. Si è trattato di overbooking.

  15. Volo AZ x FCO di stamattina delle 06.50 : si e no 70 pax… Molti transiti a FCO me compreso

  16. @ Paolo:ce anche da considerare xò che oggi è domenica e nn siamo ancora proprio in alta stagione quindi magari ci può anche stare..i lavoratori e quelli ke magari salgono su x salute di certo non salgono la domenica ma il lunedì mattina sicuramente..

  17. Speriamo in un incremento di voli per la tratta con Torino visto il grande successo che sta avendo, magari con Volotea come succede con Venezia.

  18. Alitalia ha già messo in vendita i voli per roma e milano x il prossimo inverno..quelli per milano saranno + o – come lo scorso inverno cioè partenza da reggio alle 9 o alle 17.35..hanno anticipato il secondo volo che prima partiva da reggio alle 19.10..

  19. Angelo Ha scritto:

    Alitalia ha già messo in vendita i voli per roma e milano x il prossimo inverno..quelli per milano saranno + o – come lo scorso inverno cioè partenza da reggio alle 9 o alle 17.35..hanno anticipato il secondo volo che prima partiva da reggio alle 19.10..

    Alitalia non ha ancora definito l’Orario Invernale, i voli per Fiumicino e Linate vengono venduti sempre e non di stagione in stagione. Gli orari sono quelli dello scorso anno per il momento.

  20. ah ho capito..cmq a parer mio il volo del pome x milano può anche andar bene visto che tutt’ora ci sono 3 voli tutti la mattina..poi quello delle 6.20 lo dovevano lasciare anche in inverno in modo tale da avere il ritorno la sera delle 23.15…mah

  21. Quindi,stando così le cose al momento,per l’inverno il volo delle 6:25 sarà tolto?

  22. @ Cristina:
    Nulla è stato ancora definito.

  23. Ieri blu express ha operato le tratte con aereomobile 757.

  24. Madrid, Bucarest, Casablanca: le rotte sulle quali, a quanto pare, si sta lavorando. Non sono escluse sorprese. Comunque nel volgere di poche settimane i dubbi dovrebbero essere sciolti. Incrociamo le dita!

  25. @ francesco65:
    Fonte?

  26. @ francesco65:
    Mi stupiscono molto queste due ultime rotte …. non vorrei “passare come razzista” – che non sono. ma quanti turisti con soldi da spendere in città vi aspettate di vedere arrivare à RC … aggiungere disperazione a disperazione ! Le città da conquistare sono altre…

  27. io li vedo come voli per far tornare a casa rumeni e marocchini.

  28. Secondo me sono ottime destinazioni anche perchè non credo che le abbia anche Lamezia…

  29. eh già infatti Lamezia non ha nessuna di queste destinazioni..cmq speriamo bene..sarebbe bello un volo x madrid 🙂 🙂

  30. @ Paolo:me ne ero accorto anche io..sicuramente c’erano molte prenotazioni 🙂

  31. anna Ha scritto:

    @ francesco65: Mi stupiscono molto queste due ultime rotte …. non vorrei “passare come razzista” – che non sono. ma quanti turisti con soldi da spendere in città vi aspettate di vedere arrivare à RC … aggiungere disperazione a disperazione ! Le città da conquistare sono altre…

    Se effettivamente aperte, sono due rotte etniche: le comunità marocchina e rumena in Calabria son abbastanza numerose. Inoltre Casablanca è anche una meta turistica. Non vedo dove sia l’assurdità. Trovo più assurdo un volo per Madrid: fosse un charter estivo lo capirei, ma volo di linea…bah….

  32. Vedi che ci sono pure a Madrid e nella zona della costa del sol grandi comunità di calabresi e messinesi.

  33. scusate ma quindi è vero che il comune organizza i viaggi x madrid quest’anno??qualcuno sa qualcosa in più x piacere?

  34. MILANO – Multa per 100mila euro complessivi a cinque compagnie aeree: Alitalia, Easyjet, Wizzair, Blue Panorama e Ryanair. In questo modo l’Antitrust ha chiuso un procedimento sui prezzi online proposti dalle compagnie aeree. In pratica, le compagnie sono state sanzionate, si legge in una nota, “per non avere rispettato le precedenti delibere dell’autorità che qualificavano come pratica commerciale scorretta la mancata incorporazione nella prima indicazione del prezzo dei biglietti aerei della commissione applicata al momento del pagamento con carta di credito” il cosidetto credit card surcharge.

    Entrando nel dettaglio delle sanzioni, per Alitalia la multa è di 20mila euro, per Blue Panorama di 12mila e 500 euro, per Easyjet di 20mila euro, per Ryanair di 37mila e 500 euro. Per effetto del provvedimento dell’Antitrust “Ryanair ha anche sanato ulteriori profili di scorrettezza relativi ad altre pratiche commerciali, rendendo più chiare e accessibili le informazioni sulle procedure adottate per le richieste di rimborso che diventano anche più snelle. Dal 1 giugno la penale per ottenere il rimborso stesso è stata inoltre ridotta da 20 a 16 euro. La sanzione per il periodo in cui i comportamenti scorretti sono proseguiti, nonostante il precedente provvedimento dell’autorità, è di 15mila euro”. Infine per wizzair la sanzione è pari a 10mila euro

  35. non capisco a che pro il comune organizzi viaggio per madrid………………

    che centra madrid con reggio???

  36. @ aiofb:be sinceramente nn lo so se sono voli studio come quelli degli altri anni oppure voli normali..siccome in altri articoli avevano pubblicato gli orari dei voi con scalo a roma x madrid volevo sapere se erano validi anche x i reggini x andare a madrid o solo x lore x venire qui..non ho trovato nulla su internet o.O

  37. Perché si organizzano voli per Madrid? Per lo stesso motivo per cui si organizzavano voli per Malta. Eventualmente ci sono comparelli e figli di comparelli che hanno bisogno di perfezionare il loro spagnolo. Totò direbbe: ma mi faccia il piacere!

  38. Ad ogni modo, bisogna vedere da chi saranno operati questi voli… Comunque, prima ci lamentiamo perché non abbiamo voli internazionali e finalmente quando ci stanno facendo un pensierino diciamo che non vanno bene… Anche in passato Air Malta ha operato dei charter da-per Madrid.
    Vorrei conoscere i dati di riempimento di quei voli (anche se erano operati ad orari molto scomodi), se qualcuno ce li ha! 🙂

  39. @ Salvatore:
    Mi ricordo che l’ultimo volta che l’anno operato faceva si e no 50 pax a volo, per essere esagerato…

  40. @ Salvatore:
    I voli per Madridi di Air Malta erano Charter di Passaporto per l’Europa. Nel 2008 e nel 2009 hanno funzionato bene con circa 100 – 120 passeggeri a volo. Ma più che altro erano i reggini a riempire l’aereo, gli spagnoli erano in pochi a venire quì. Nel 2010 quando la mole di reggini che andavano a fare la vacanza studio si è esaurita è stato un flop totale poichè viaggiavano 30 – 40 passeggeri a volo.
    Ora naturalmente ci sarà chi dirà “ah ma il volo di Linea non lo potevo acquistare”, “non sapete quanti reggini ci sono a Madrid”. Ok!
    Intanto Air Malta aspetta ancora 2,5 milioni di Euro dal Comune di RC, per questi Charter.

  41. Se non erro, era stato Scopelliti mesi addietro a dire che sarebbe tornata Air Malta nei mesi di Luglio-Agosto non specificando per quale rotta; ma mi sa che non se ne fatto nulla…

  42. @ unico:
    Si sto ancora aspettando il Berlino di Blu Express ed il Nimes della fallita Prima A.T.I. ahahahahahahh

  43. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    E Air Malta aspetta ancora i soldi ihihih

  44. avoglia che fanno promesse tanto mi sa che come internazionale si vedrà poco o nnt del tutto..

  45. Senza soldi non si canta messa.
    Il discorso è questo, Sogas non ha soldi da dare alle compagnie per un volo Internazionale, il Comune di RC nemmeno basta vedere come vengono gestiti i voli con scalo a Fiumicino di Alitalia per “Le Terre della Fata Morgana”. La Regione Calabria finanzia già Alitalia – Air One e Blu Express, viene difficile pensare che possa sborsare altri soldi. La Provincia di RC ha l’accordo con Volotea e dovrebbe tirare fuori altri soldi se vuole altri voli.
    Quindi molto probabilmente l’unico appiglio sarà la Provincia di RC. Vedremo cosa riusciranno a fare considerando che Luglio ed Agosto sono già dietro l’angolo.

  46. Eh già infatti è proprio questo il punto..luglio e agosto sono alle porte e non possono mica ricordarsi all’ultimo di prendere accordi per nuove tratte..chi deve programmare le vacanze lo fa già da tempo prima non aspetta mica l’ultimo momento..

  47. Francesco Turak

    Io personalmente ritengo che ormai sia troppo tardi (e non abbia quindi molto senso) programmare dei voli stagionali. Direi invece che gia’ da adesso bisogna iniziare a gettare le basi per la conferma e magari un aumento delle frequenze dei voli per Torino, Bologna, Pisa (Venezia,almeno con Volotea sembra essere gia’ coperta) per la stagione invernale.
    Qualche altro collegamento per Malpensa,Genova e Bari (con un aereo di piccola capacita’) completerebbe alla grande il ventaglio di destinazioni nazionali.
    Sull’internazionale non saprei anche se a pelle mi sembra che Maroccco e Romania sarebbero dei voli che potrebbero benissimo reggere col traffico etnico

  48. PER ME CON UN VOLO SU MALPENSA E BERGAMO(E’ VERO CHE LINATE E’ VICINO MA DIFFICILE DA RAGGIUNGERE IN CERTI ORARI) IL CERCHIO E’ COMPLETO.
    P.S. TORINO MERITA UN VOLO GIORNALIERO

  49. sarebbe interessante conoscere i LF su Venezia ora che la frequenza é giornaliera (secondo me eccessiva).

  50. i voli su Venezia stanno andando bene..soprattutto con volotea..per quanto riguarda Bergamo non credo che metteranno un volo..it malpensa magari potrebbero metterlo qualche volo..

  51. @ antonio:
    E tu pensi ci sia tanto traffico da giustificare voli per BGY,MXP e LIN??? Abbiamo due vettori,AZ e BV, su LIN che ci garantiscono fino a tre frequenze giornaliere. Al più giustificherei un 4x su MXP,vista l’area che è interessato ma francamente voli per tutti e tre gli aeroporti milanesi sarebbe esagerato.

  52. @ Paolo:
    La domanda da fare è: I voli che attualmente ci sono su Linate viaggiano pieni?
    La risposta è NO.
    Quindi non servono voli aggiuntivi sugli scali vicini di Malpensa e Bergamo.

  53. Secondo me la cosa ideale sarebbe se Blu Express si spostasse su Malpensa lasciando Linate ai due voli giornalieri di Alitalia che sono importanti in quanto oltre a servire la zona fanno anche da scalo per la stessa compagnia. Poi più che Bergamo non sarebbe male un collegamento con Verona…

  54. @ Giuseppe:
    Sbagliatissimo, a quando a quando si è creata un po di concorrenza che ha fatto abbassare i prezzi!!!

  55. Malpensa sarebbe fattibile, Bergamo no…

  56. @ Giuseppe:

    Come già detto da Roberto, se togli BluExpress da LIN col cavolo che viaggi a prezzi umani.
    Su Verona, hai l’imbarazzo della scelta su VCE: che senso ha un volo su VRN??

  57. @roberto
    giustissimo quello che dici. Alcuni forse ancora non hanno capito che, a prescindere dalle nuove rotte, l’incremento dei passeggeri é direttamente collegato all’abbassamento delle tariffe. @Pilota75 che fine hai fatto? Ricorda che ognuno può e deve apportare il proprio contributo ed essere libero di esprimere le proprie idee, accettando nel contempo, anche eventuali critiche che gli vengono mosse (chiaramente non quelle preconcette che non sono da prendere neanche in considerazione). Quindi…fai risentire anche le tue opinioni.

  58. CMQ RIMANGO DEL MIO PARERE, VIVO A BERGAMO, STAMATTINA PER ARRIVARE A LINATE 1,45.
    VOLI X MALPENSA E BERGAMO NON TOLGONO PASSEGGERI A LINATE.RICORDO CHE RYANAIR SU SUF HA 3 VOLI GIORNALIERI E LINATE NON SOFFRE

  59. Francesco Turak

    Per esperienza personale, mia e non solo, atterrare a Malpensa (dopo un volo intercontenintale) e cercare di raggiungere Reggio e’ quasi impossibile a meno di voler transitare per Fiumicino (a volte con attese di 5 ore quando il volo AZ delle 13:15 non opera)
    Ci sono compagnie che poi operano solo sull’aeroporto lombardo (Etihad oppure Air China su Scianghai)

    Se non erro Lamezia ha su MXP un bigiornaliero con Easyjet ed un giornaliero operato da AP, poi un trigiornaliero targato Ryanair da Bergamo in aggiunta ai voli Alitalia per Linate.
    Pur riconoscendo che il bacino di Reggio e’ inferiore rispetto a quello di Lamezia a mio modesto avviso un volo da Malpensa potrebbe reggere.
    Easyjet ci starebbe perfetta ma anche Airone non sarebbe male

  60. Frequent Traveler

    P75…i tuoi commenti mancano. E come vedi, non sono l’unico ad averlo notato.

    Capisco benissimo che a leggere tutte i post precedenti la voglia di intervenire se la dà a gambe…ma tant’è…

    E poi, mica possiamo lasciarlo solo a Roberto 😉

  61. attenzione che vareranno entro l’estate il piano degli aeroporti nazionali.
    siamo rimasti dove eravamo malgrado la classificazione del nostro apt nei net then della comunità europea.
    quindi non è passata il ruolo sociale del nostro apt che ha strombazzato peppedj.
    il rapporto epr capitoli è da ieri sul sito enac

  62. scusami mistero , quindi che succede .

    solo a sentir nominare peppedj mi vien male , spiega che conseguenze potremo avere.

  63. @FRANCESCO TURAK. SEI SICURO CHE IL BACINO DI LAMEZIA SIA SUPERIORE A QUELLO DI REGGIO? NON SARA’ CHE E’ SUPERIORE LA CAPACITA’ DI CHI GESTISCE QUELLO SCALO?

  64. erano cose già note con il vecchio rapporto nomisma:

    Per quanto riguarda gli aeroporti di servizio:•si potranno valutare con le competenti Istituzioni territoriali interventi pubblici di iniziativa regionale finalizzati al miglioramento delle infrastrutture,dell’accessibilità e della multi-modalità senza diritto di priorità rispetto alle realizzazioni previste per gli scali principali;
    siano verificate condizioni di sostenibilità economica che non prevedano trasferimenti di risorse pubbliche per la gestione.

    di fatto, se ne devono fare carico le regioni. il problema, secondo me, è nel merito della razionalizzazione in quanto è stato del tutto disatteso il rapporto ten t della cominutà europea (che aveva dato altre indicazioni su dove tagliare) e, di fatto, il problema degli sprechi sono gli apt di pescara, ancona e reggio calabria (unici ad essere declassati dal rapporto nomisma enac rispetto al ten t della comunità europea). naturalmente non considero forlì anch’esso nella ten t e brescia che di fatto è un solo cargo e gli apt di pantelleria e lampedusa che non si posono chiudere per ovvi motivi e che sono di gestione diretta enac. vorrei sapere quanto è costato questo studio.

  65. il bacino di lamezia è + ampio perchè comprende le 3 metropoli di nicastro, cacanzaro e cosenza.

  66. sinceramente non cambia nulla , lo stato non si sta svenando per il nostro aeroporto , la regione fà il minimo indispensabile ,

    se reggio rischia a crotone che succede ( visti i numeri ridicoli in termini di passeggeri) ,

    io credo che reggio possa fare i suoi bravi 800.000 pax anui senza affanni con investimenti minimi , credo basti confermare i voli per venezia torino e bologna per l’inverno , e soprattutto mettere un trisettimanale con malpensa , raggiunti gli ottocentomila sogas dovrebbe fare utili e il minniti non dovrebbe dipendere da stato regioni o provincie .

    certo come direbbe pilota75 , io la faccio semplice dato che non sono un esperto di aviazione , però ho notato che ogni volta che prendo l’aereo per reggio è quasi sempre pieno.

  67. A 15 giorni dall’inizio dei voli, oggi il nostro amico collaboratore Edoardo si trova a bordo del Reggio Calabria – Bologna. 50 Passeggeri circa su 138 Posti.

  68. Il presidente della Sogas Porcino si reputa soddisfatto del buon andamento dell’aeroporto dello stretto in quanto si registra un più 22% dei passeggeri? magra soddisfazione! Non pensa alla imminente cassa integrazione per 18 suoi dipendenti dell’aeroporto? Fino a quando l’aeroporto di Reggio rimarrà ostaggio del monopolio Alitalia, senza la presenza delle compagnie low cost e senza la certezza sulla continuità delle tratte (tutto è sempre aleatorio e precario)il futuro sarà un salto nel buio. E’palese che vi è un volere politico a mantenere Alitalia a Reggio osteggiando l’ingresso di altri vettori; non è strano che in una tratta appetibile come il volo diretto per Torino al bando europeo abbia partecipato solo Alitalia (90 euro a biglietto)? Perchè i voli Alitalia non vengono gestiti dal personale Sogas anzichè collocarli in cassa integrazione? Con l’acquisizione di Wind Jet da parte di Alitalia il prezzo dei biglietti è pressochè raddoppiato; meno male che è andato a buca l’acquisizione di Blu Express. A Reggio non serve inventarsi nuove e strane destinazioni. Basta garantire le tratte nazionali (Torino-Milano-Venezia-Bologna-Pisa e Roma)con prezzi competitivi, che accompagnati da una sana gestione da parte della Sogas garantirà un futuro certo e duraturo all’aeroporto dello stretto.

  69. Si Mimmo ok…ma di chi è la colpa???…non si capisce bene…io dico “Menomale che c’è Alitalia” sennò lo sai che volavano qua…le mosche e qualche zanzara in estate…

  70. Oggi mia figlia è venuta da Torino via Fiumicino. Voli pieni in ambo le tratte, con molti passeggeri che hanno fatto il suo stesso itinerario malgrado ci sia stato anche il volo diretto.

  71. Succede anche per il Venezia caro franco…

  72. Quindi c’è la volontà di limitare i voli diretti per potere vendere la maggior parte di biglietti a prezzi da monopolista

  73. Il problema è che le tariffe piene dei voli diretti sono molto più care di quelle con scalo. La logica è che la compagnia la comodità del diretto te la fa pagare…

  74. Il volo da TRN di oggi era pieno a tappo….

  75. Francesco Turak

    Per rispondere a Pindo
    Allo stato attuale delle cose, a mio avviso, il bacino dell’aeroporto lametino e’ quasi 3 volte quello di Reggio.
    Lo dico in base ad una serie di considerazioni:
    Lamezia ha goduto negli gli ultimi 5/7 anni di una genuina concorrenza tariffaria ed un numero maggiore di destinazioni che ha drenato su SUF persino passeggeri da Reggio stesso!
    Il merito va alla SACAL ed anche alla Regione Calabria per motivi che tutti noi conosciamo….
    A Reggio abbiamo appena iniziato..e speriamo di continuare su questa strada!! La SOGAS dovrebbe iniziare ad attuare una strategia aggressiva per conquistare parte dei passeggeri di Messina che al momento si rivolgono quasi esclusivamente a Catania (a buon ragione, non li biasimo)

    Lamezia copre una area turistica anche ben attrezzata a livello ricettivo (Tropea, Capo Vaticano, Le Castelle nel crotonese) che ha una visibilita’ in ambito europeo di un certo livello. Basta vedere ogni sabato il numero di voli stagionali che atterrano all’aeroporto lametino

    Reggio e la sua provincia non hanno ne’ la medesima dimensione ricettiva, nemmeno quella stessa visibilita’..
    Reggio dovrebbe cercare di servire le Eolie con voli charter e successivi collegamenti in aliscafo diretti dal porto. In estate si potrebbe pensare ad un servizio in catamarano veloce per Taormina (e qui ragiono a livello puramente teorico non sapendo la fattibilita’ ed i costi dell’idea…)
    Spero di averti fornito una risposta relativamente esauriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *