Aeroporto dello Stretto, Chizzoniti contro Porcino: “non ha senso del limite”

Riporto da StrettoWeb.com:

“Aristotele sosteneva che la principale virtu’ di un uomo sia quella di riconoscere i propri limiti. Nel caso della disamministrazione della Sogas il Presidente Porcino ha dimostrato di non aver alcun senso del limite”. Lo afferma in una nota il presidente della commissione di vigilanza del consiglio regionale, Aurelio Chizzoniti.

“Infatti correva il 05/09/2012 – prosegue – quando nel corso di una temeraria conferenza stampa il Dott. Porcino incredibilmente sostenuto dal Dott. Marfisi dipendente Enac preposto alla direzione dell’Aeroporto dello Stretto annunciava “urbi et orbi” la conquista della concessione ventennale, allo stato, rimasta come l’araba fenice; correva l’anno 2013 e lo stesso esponente Sogas aperto all’irruzione della grazia divina salvatrice riferiva al mondo intero che il bilancio Sogas dopo anni di passivita’ scandiva incredibilmente un utile sia pure striminzito; corre l’anno 2014 ed immediatamente si transita da un trionfale bilancio positivo alla strumentalmente paventata chiusura dello scalo aeroportuale. O si tratta di un colpo di noia di fine estate oppure la Procura della Repubblica gia’ adita dovra’ imprimere altri tempi alle gia’ avviate indagini perche’ non e’ consentito legittimare il ricorso ad ulteriori ancorche’ inutili e dissacranti saccheggi di pubbliche risorse. Porcino ancora bussa a denari diffondendo notizie false, tendenziose, potenzialmente atte a turbare l’ordine pubblico anticipando irresponsabilmente la chiusura dell’aeroporto per fatto addebitabile all’esubero del personale che egli stesso ha assunto dopo aver chiesto ed ottenuto la cassa integrazione proprio per l’alta consistenza numerica dei dipendenti Sogas”.

“E’ di inaudita gravita’ – prosegue Chizzoniti – il meschino tentativo di coinvolgere gli esponenti sindacali la cui unica responsabilita’ e’ quella di aver esercitato un’opzione nettamente legalitaria subendo anche la transumanza degli iscritti che piu’ o meno volontariamente hanno aderito ad una sigla sindacale il cui esponente Carmelo Romeo (assunto quando, come e perche’) e’ stato sospeso dalle funzioni dall’UGL per gravi motivi disciplinari avendo confuso gli interessi dei lavoratori con quelli del padrone Sogas-Porcino. Alla cui posizione e’ ritenuto decisamente contiguo. Sul punto l’aspetto inquietante, assurdo e paradossale e’ che in difesa del predetto brioso sindacalista (che evidentemente garantisce equilibri anche con l’ausilio di altri dipendenti) e’ intervenuto addirittura proprio il Dott. Porcino che con nota n. 2845 del 30/09/2014 si e’ rivolto ai vertici nazionali e regionali dell’UGL interferendo pretestuosamente in vicende interne al sindacato, confermando, anche per questo versante, il manovrato esodo dei dipendenti Sogas da diverse sigle sindacali coralmente convergente verso la paradisiaca l’UGL gia’ devoluto alla Procura della Repubblica perche’ ne valuti la possibile integrazione del modello tecnico di cui all’art. 610 c.p. (violenza privata) unitamente alla tendenziosita’ della prospettata chiusura dell’aeroporto concretamente idonea a diffondere turbamenti, apprensioni suscettibili di riflettersi sull’ordine pubblico pregiudicando la tranquillita’ sociale, nonche’ la verifica di talune millanterie che accrediterebbero alcuni esponenti Sogas di coperture in alto loco. In ordine alla bufala della chiusura dell’aeroporto Porcino ha dimenticato che l’Alitalia autogestisce l’assistenza tecnica e gia’ questo e’ sufficiente per sbugiardare le sue subdole ed infide esternazioni mentre lo stesso nulla riferisce circa la dotazione di un master plan ritualmente approvato”.

“Il Dott. Porcino, purtroppo in ottima compagnia, ancora non ha capito – conclude – che nella vita si puo’ servire qualsivoglia causa anche mettendosi da parte magari portando i libri contabili in Tribunale per consentire la rifondazione di una societa’ di gestione della quale devono fare parte tantissimi altri Enti e soggetti la cui natura imprenditoriale esclude che possano investire un euro in una societa’ ormai decotta ove tutto diminuisce tranne i compensi di chi la disamministra. Conclusivamente, trovo a dir poco osceno che a fronte della riferita subdola chiusura dell’aeroporto sia l’Enac nazionale (probabilmente non informato ma me ne occupo io) che la proiezione periferica, condizionata da pregressi assunzioni parentelari in Sogas, tacciano quasi a volerne avvallare con ambigua complicita’ la fondatezza”.

Fonte: http://www.strettoweb.com/2014/10/aeroporto-stretto-chizzoniti-contro-porcino-non-senso-limite/195304/


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

16 commenti

  1. Ohhhh finalmente qualcuno che dice le cose come stanno….ovviamente gli altri candidati a sindaco non pervenuti…stanno ancora cercando di decifrare cosa significhi SOGAS….

  2. In questa brutta e triste storia ognuno dice la sua, a torto o ragione, mentre la città é a pezzi, cancrenita da un sistema politico/amministrativo, dove negli anni non si é mai lesinato a grattare il fondo della pentola senza pietà.Ecco perché i commisari,le buche, l’immondizia, l’acqua cha manca,l’aeroporto a rischio chiusura, e potrei andare all’infinito….
    Tutto questo sotto gli occhi dei cittadini,principali colpevoli conpiacenti dello scempio(tanto l’importantante é “cu figghiolu é sistematu”).
    Solo l’intervento della magistratura,per quanto riguarda il nostro aeroporto,e se si ritiene necessario,porrà fine a questa storia dove ci sono ipotizzati anomalie.

  3. Enola gay questo salva Reggio Calabria!!!!!

  4. A criticare sono tutti bravi.

  5. @ airfly:
    vero , ma bravi veramente.

  6. La critica é indispensabile,movimenta le discussioni,e genericamente fà riflettere aiutanto a ragionare sui probblemi del caso specialmente quando é basata su verità indiscutibili.
    Ma ha anche un’insidia in senzo figurato,colpisce nell’orgoglio di chi non vuol vedere,di chi nasconde,di chi vuole tacere,di chi vuol difendere a tutti i costi, pur di non sentirsi ferito nell’anima.

  7. E bravo Chizzoniti..
    Il candidato sindaco si risveglia ora? Se sapeva di ” pregresse assunzioni parentelari in Sogas” perchè non ha denunciato prima?
    Chizzoniti, oltre a date, articoli e comma di legge, cosa proponi?

  8. @ Tony: Quoto Tony e sottoscrivo quanto da lui detto. Fermo restando che anche un terremoto catastrofico rimetterebbe le cose a posto. Mi fido più di chi critica che di chi esalta la città magari mettendo su facebook foto dello splendido lungomare e poi magari va a buttare i divani vecchi nelle fiumare o sui marciapiedi.

  9. @ Fabrizio:
    denuncia da anni…addirittura è stato querelato da porcino….se non sapete le cose, non intervenite.

  10. @ Pilota75:
    ….se non sapete le cose, non intervenite ( tu le sai?)

    comenque fabrizio ha chiesto casa propone in concreto……………….
    a chizzoniti e non a pilota 75………………

    se il signor candidati sindaco ha una strategia per il minniti la illustri , se deve ripetere una delle opzioni che ha paventato porcino faccia copia e incolla .

  11. Aurelio Chizzoniti

    A chi interloquisce addebitandomi un improponibile pregresso complice silenzio sulle pluridenunciate assunzioni clientelari in Sogas rammento l’eloquente significato di un noto brocardo secondo cui quando si è disinformati (mi auguro in buona fede) “res est magna tacere” (grande cosa è il silenzio).
    Quanto alle proposte da anni votando contro il bilancio comunale che assegnava soldi a perdere alla Sogas sostengo l’ineludibbile necessità di portare in Tribunale i libri contabili che resta l’unica via per rilanciare l’aeroporto attraverso una rifondata società di gestione con uomini giusti al posto giusto e non con imbottigliatori di nuvole lautamente retribuiti.
    Del resto, quando un sindacalista dell’UGL viene sospeso disciplinarmente dai vertici della predetta sigla sindacale perché ritenuto “suddito” di Porcino e questi si arroga il diritto di contestare il provvedimento scrivendo ai dirigenti dell’UGL in difesa dello stesso particolarmente gradito ed asservito al padrone, i signori censori “a prescindere” farebbero “cosa buona e giusta” ad approfondire l’argomento. I misteri della Sogas sono da tempo in mano alla Procura che prima o poi ne svelerà i contenuti.

    Buona notte a tutti.

  12. @Aurelio Chizzoniti
    Pur apprezzando per come opera nel suo importante lavoro di Presidente C.V,in questo caso riguardante i vertici dirigenziali Sogas, su presunte anomalie assunzionali e non avendo particolari dubbi sulle denunce da Lei fatte in merito,mi permetto di non essere completamente d’accordo con Lei, per quanto riguada il rilancio dell’aeroporto.
    Mi spiego in dettaglio.
    Premesso che sarebbe stato notevole, a mio avviso,da parte Sogas portare le chiavi a Enac con le avvenute dimissioni degli incarichi gestionali,e a parte questa parentesi, ritornando al probblema rilancio, trovo giusto condividere con Lei il fatto di rifondare una nuova società assumendo professionisti in campo aviazione/marketing.
    Tutto questo basterebbe al rilancio? No di certo! A questo punto é la Politica Locale/Regionale a doversi dare da fare,parlo di quella politica fatta di ,come direbbe Chizzoniti “facta non verga” (fatti non parole), mi perdoni la confidenza) con gli imminenti nuovi eletti a lavorare da subito per sanare il territorio, migliorare i trasporti locali e marittimi,rendere vivibile la città, investire su tutto quanto di buono abbiamo già, programmare il futuro imminente e non pensare al poltronificio,agi interessi e appetiti sempre verdi.
    Solo con queste condizioni si inizierebbe un percorso di rilancio nell’arco penso di un decennio!
    Auguri per la candidatura a Sindaco

  13. @ aiofb:
    continuo a dirti: se non sai le cose non parlare.
    io si che le so, ma non per chissa quale motivo, mi è bastato leggere negli ani i numerosi articoli di giornale con le denunce di chizzoniti sulla sogas…ora accusare proprio lui che da almeno 20 anni denuncia la malegestione di sogas è ssolo malafede o ignoranza. voglio propendere per la seconda.

  14. @pindo
    Dici terremoto catastrofico per risolvere?
    C’é di meglio,comunque grazie per l’appoggio…

  15. @ Tony: yr post n.12
    Quasi interamente d’accordo con il tuo commento. Dobbiamo solo augurarci che se l’Avv Chizzoniti verra` eletto sindaco di RC metta in atto un programma di sinergie per lo sviluppo del territorio e dell’aeroporto e che sopratutto durante il suo mandato mantenga quello che ha promesso o che prometterà ai cittadini durante la sua campagna elettorale anche se questo lo costringera` a subire continui assalti dai suoi avversari politici. Inoltre, riguardo la tua stima di un decennio come periodo per il “rilancio”, son sicuro che cinque anni o forse anche meno sarebbero sufficienti per portare a termine delle opere di miglioramento per sanare il territorio e portarlo ai livelli necessari ed indispensabili perche` l’industria del turismo e la città metropolitana possano definirsi tali.
    rgds

    p.s.
    Ma l’Avv Chizzoniti usera` il latino anche durante i suoi comizi?

  16. A Reggio Calabria alla classe politica interessano solo i soldi, poi se aeroporto e città se ne vanno a farsi fottere loro se ne fregano!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.