Aeroporto Reggio Calabria e Crotone: SACAL ricerca altre figure professionali

La SACAL pubblica sul suo sito web l’avviso per selezionare le seguenti figure professionali da inserire nell’organico aziendale con contratto a tempo determinato fino al 31/12/2017:

  • Post Holder Area di Movimento/Terminal
  • Post Holder Progettazione/Manutenzione Infrastrutture e Sistemi
  • Safety & Compliance Monitoring Manager
  • Security Manager

Perché non si ricercano tali figure nelle graduatorie già esistenti dove risultano già inseriti gli ex lavoratori della SOGAS (Reggio Calabria) e SANT’ANNA (Crotone) in cerca di occupazione?

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

75 commenti

  1. Questo conferma quanto da noi sostenuto nell’esposto.
    Se ancora cercano gli apicali, mi spiegate come fanno ad essere certificati?

  2. Per la sicurezza già ci sono …. con certificato Enac … sono padri di famiglia che stanno aspettando un lavoro…. vincono ri di concorso a Reggio Calabria.

  3. L'inca...volato

    Per gli ex Sogas sono daccordo solo per quelli che veramente meritano.
    Cioè quelli che erano li senza aver saltato graduatorie,piazzati dagli amici,compari ect…
    Bisogna azzerare tutto e ripartire puliti,altrimenti tra qualche anno saremo ancora qui a lamentarci delle stesse cose.

  4. @ Pilota75:
    Sicuramente avranno qualcosa di temporaneo

  5. @ PAOLO:
    Che non è previsto da alcuna norma.
    Aspetto sempre che chi dice che è tutto a posto citi uno straccio di documento.

  6. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    Buongiorno , Enac ha certificato Sacal per la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria ex APT 16 con la seguente organizzazione Accoubtable Manager e Post Holder Movimento Com. G. Lanza; Post Holder Progettazione e Manutenzione ing. Ferdinando Saracco; Post Holder Terminal Sig. Eugenio Sonni; Safety Manager D.ssa Teresa Ruberto. Gli ex Post Holder dell’aeroporto non hanno accettato l’incarico proposto da Sacal. Saluti

  7. @ Teresa ruberto:
    Grazie Dott.ssa Ruberto per aver precisato e chiarito.

  8. @ Teresa ruberto:
    Buongiorno Dott.ssa
    Mi rifaccio al titolo dell’articolo “Perché non si ricercano tali figure nelle graduatorie già esistenti dove risultano già inseriti gli ex lavoratori della SOGAS (Reggio Calabria) e SANT’ANNA (Crotone) in cerca di occupazione?”
    Che fine faranno le graduatorie esistenti per le figure ricercate ?
    Mi auguro che allo stesso tempestivo ed esauriente modo, come il suo intervento sulla certificazione, possa chiarire qualche dubbio.
    Grazie

  9. @ Teresa ruberto:
    Buongiorno, quindi conferma che non siete certificati secondo la 139, pertanto in deroga. Noto che in tale deroga sono rientrati anche i PH di Lamezia, cosa non prevista dalle norme. Non è difficile comprendere il perché di queste deroghe, non affatto interessate…..
    Giusto per completare…..possibile avere il numero di certificato di aeroporto e sua scadenza?

  10. @ Giuseppe:
    Non puoi fare post holder uno che fino a ieri scaricava bagagli.

  11. @ Pilota75:
    Credo che ti sbagli di grosso.
    Sacal ha già pubblicato graduatorie relative a safety e security. Se in quelle graduatorie ci sta’ del personale, ex sogas ed altri, significa che hanno le qualità per svolgere quel determinato servizio. Altrimenti nn sarebbero state prese in considerazione.. o Sacal ha fatto una forzatura stravolgendo i curriculum. Escludendo, mi auguro, quest’ ultima ipotesi nn vedo perché bandire una nuova selezione. Motivi ? O aprire a figure che nn sono presenti in graduatoria esistente, o specchietto per allodole per coloro che hanno rifiutato proponendo un più lauto contratto. Scommettiamo ???

  12. @ Giuseppe:
    Non mi sembra abbiano pubblicato graduatoria del safety manager

  13. Ma se qualcuno ha dei dubbi su ciò che sta facendo la SACAL, invece di fare insinuazioni, perchè non va alla Procura della Repubblica e fa una denuncia, altrimenti fa meglio a stare zitto!

  14. @ AIR:
    Infatti lo abbiamo fatto.
    P.S. poi non mi hai dal il riferimento AIP in cui la compagnia deve informare il gestore.

  15. @ Pilota75:
    Ci stanno e come se ci stanno…
    Safety Management Office e Sicurezza sul lavoro.
    Security/Quality/Tesseramento.
    Per entrambe le graduatorie i primi sono rinunciatari….

  16. @ AIR:
    Dubbi ??
    Ma non basta la sfrontatezza che hanno nel ricercare nuovo personale nonostante ci sia altrettanto da loro selezionato in graduatorie da loro bandite ?

  17. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    La conversione del 139 é in atto su Lamezia. Sacal ha rinnovato il proprio certificato ex RCEA a dicembre 2016. Era gia stato concordato con Enac di convertore il certificato entro dicemvre 2017. In ottempetanza ad EASA. Parimenti sarà attivata nelle prossime settimane su Reggio. Mi fa piacere interloquire se i toni sono di confronto. L’iter avviato da Sacal non ha nulla delle negatività registrate da alcune strumentalizzazione di recente. Non so se lei era coinvolto nrll’organizzazione ex Sogas…se vuole sono disponibile ad incontrarla a reggio o a lamezia per chiarire le sue perplessità…ovvismente se rimaniamo nel tecnico…saluti cordiali

  18. Teresa ruberto

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Grazie a lei .estendo anche a lei l’invito ad un confronto tecnico…nelle prossine settimane saranno attivatibsu reggio dei comitat di safety…se mi manda il suo indirizzo email…le mando l’invito. Saluti

  19. @ Giuseppe:
    Office, non manager….

  20. @ Teresa ruberto:
    Molte grazie per l’invito. Il mio indirizzo email è:
    robertosartianoaeroporticalabria.com

  21. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    A chi si riferisce? Nessuno dei post holder attuali ha mai scaricato bagagli…sono insunuazioni senza fondamento…non sono utilità a nessuno. Perché non guardare alka realtà con obiettività? C’è un aeroporto che rischiava di essere chiuso cone Crotone..perche’ non porsi in costruttivo? Se l’aeroporto cresce le ricadute sono principalmente sul territorio…

  22. Teresa ruberto

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Perfetto grazie

  23. @ Teresa ruberto:
    Non ho alcun interesse diretto. Sono stato uno dei maggiori detrattori di Sogas in questi anni.
    Stante che non avessi dubbi che per Lamezia siete in conversione, ero curioso di capire l’anomala procedura seguita da Enac. Possiamo affermare, nel confronto tecnico, che avete solo un’autorizzazione ma nessun certificato di aeroporto?

  24. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    Siamo certificati dal 2004..ex RCEAb.ed ogni 3 anni il certificato è stato rinnovato…l’ultimo rinnovo è del dicembre 2016. Non C’è stata nessuna deroga..il Reg EU 139/2014 prevedeva la conversione del certificato di aeroporto entro dicembre 2017. Per tutti gli aeroporti. Sono pochi quelli che glhanno deciso di anticipare la conversione. Sacal parimenti ad altri gestori rispetterà la data prevista dalle norme EASA. Io non capisco a quale deroghe allude…deroghe a cosa?

  25. @ Teresa ruberto:
    Ha frainteso. La mia era una risposta a chi chiedeva come mai non fossero stati chiamati gli ex Sogas. Ho specificato che un ex operaio non può divenire PH….

  26. @ Teresa ruberto:
    Mi perdoni ma il certificato di aeroporto è appunto di aeroporto e non della società. Se sacal gestisce 3 aeroporti dovrà avere 3 certificati.
    Lamezia ha tempo fino al 31/12, siamo d’accordo . Reggio ad oggi, non ha alcun certificato, la norma dice il contrario. Per questo parlo di deroga.

  27. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    Gli ex Sogas in possesso dei requisiti si sono tirati indietro all’ultimo minuto . .Enac ha certificato i Ph ed il SM on ottemperanza alle norme…nessuna deroga…tutto nella legalità…il nuovo bando non riguarda l’aeroporto di Crotone serve per individuare le figure apicali che dovranno sostituire gli attuali PH e SM.

  28. @ Teresa ruberto:
    Mi dispiace che non riusciamo a comprenderci. Chi ha nominato Crotone?
    Cosa abbiano fatto gli ex Sogas non mi riguarda, anzi è meglio così visto i disastri fatti.
    Scusi se insisto, ma la domanda è semplice, l’aeroporto di Reggio ha un certificato di aeroporto valido? se si, essendo un atto pubblico, che numero ha? Enac ha scritto a caratteri cubitali sul proprio sito che da gennaio 2017 si possono chiedere solo certificati secondo il 139. Per Reggio è stato dato ex apt16. È o non è una deroga?

  29. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    No perché come lamezia catania olbia cagliari etcc…la conversione è entro dicembre 2017 ma non in deroga …e’ da programma ….sacal doveva avviare la gestione dell’aeropirto di reggio calabria il 15 luglio 2017…il 12 e 13 luglio 2017 il team di certificaziobe Enac ha certificato il gestore Secobdo l’organizzazione di cui sopra. A brevevil certificato rilasciato da Enac sarà pubblicato sul sito Sacal. Buona serata!

  30. @ Teresa ruberto:
    Saluti a lei… Enac poi dovrà spiegare come fa a certificare un aeroporto ed una organizzazione prima che esistano….misteri italiani.

  31. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    Scusi io ho interloquito con lei usandobil mio nome e cognome…potrei cortesemente sapere con chi ho avuto il piacere di parlare?

  32. @ Teresa ruberto:
    Frequento questo sito sin dalla sua nascita e non è previsto esplicitare il nome. Lei ha scelto di usare il suo nome reale. Al di là del nome credo che bisogni confrontarsi sui contenuti. Apriamo la sezione Sacal risponde?

  33. E perché mai Sacal dovrebbe rispondere ad uno come te che difronte ad una richiesta educata, risponde in quella maniera?

  34. @ Ieu:
    Ma tu intervieni solo per dire cretinate? Riesci ad elaborare un concetto attinente alla discussione? Perché non usi il tuo nome e cognome?

  35. Certo che tu e l’umiltà siete come due rette parallele. E mi sa che neanche all’infinito vi incontrerete. Poveretto

  36. Teresa ruberto

    @ Pilota75:
    No il mio contributo fonisce qui. Sono disponibile a partecipare ad un confronto, dibattito anche pubblico, la mia storia personale e professionale me lo consente. Non apprezzo il fatto che lei non si sia presentato…tra professionisti il confronto è leale. Ad ogni mia risposta ha replicato con provocazioni quasi a voler far intendere chissa che cosa…e questo non è,ribadisco, leale…la mia azienda, i miei colleghi hanno creduto nel progetto reggio…ce la stiamo mettendo tutta con la certezza checi fatti che i fatti ci daranno ragione. Buona vita!

  37. @ Teresa ruberto:
    Mi perdoni, ma io non mi devo presentare, scrivo qui da sempre, non siamo in un tribunale. Potrebbe anche aver parlato con 4 persone diverse che si sono firmate Pilota75. Non c’è registrazione, non è un forum.

    Io non ho mai provocato, ho solo fatto domande ancora senza risposta. Lei ha interpretato la parola deroga quasi fosse un’offesa. Io mi sono limitato a citare il reg UE che appunto stabilisce che nelle more dell’applicazione del 139 le CAA possono rilasciare i certificati di aeroporto secondo le norme nazionali, appunto come per Reggio ex Apt16.
    Per il resto faccia come preferisce.
    Buona serata a lei.

    P.S.
    Per tutti fino ad ora ero il nemico di Reggio visto che ho sempre portato ad esempio la Sacal….

  38. @ Ieu:
    Anche tu e l’ intelligenza…ancora non ho letto un tuo intervento sull’aeroporto….ma cosa vuoi qui?

  39. Qui io mi informo se potrò volare ancora da Reggio. Col tuo comportamento arrogante sei riuscito a far scappare una persona che al contrario di te , parlava conoscendo i fatti. Certo che appena hai trovato qualcuno che riusciva a rispondere in maniera precisa alle tue pscudo domande, ha cominciato a roderti. Paura di perdere la corona di Vate del forum? Capisco che l’educazione non è per tutti.

  40. @ Teresa ruberto:
    Buongiorno Dott.ssa Ruberto, intervengo solo per precisare una questione di natura tecnica. Non è mia intenzione difendere Pilota75, ma a livello informatico questo spazio riservato ai commenti non consente un’autenticazione del mittente come avviene ad esempio con la firma digitale. Pur adottando altri metodi, come la registrazione preventiva, non si avrebbe comunque garanzia di autenticità.

    La ringrazio per l’impegno volto al rilancio degli Aeroporti calabresi.

  41. @ Ieu:
    Certo che sei proprio uno stupido….
    Per curiosità… quale sarebbe la risposta precisa e puntuale?
    Ancora non si è capito se Reggio ha un certificato di aeroporto, che scadenza abbia e se è stato rilasciato in deroga o meno.

  42. @ Pilota75:
    Si può sapere cosa vuoi? La Dott.ssa Ruberto ti ha spiegato che stanno lavorando per certificare tutti e 3 gli Aeroporti secondo la nuova normativa entro Dicembre 2017 e che attualmente l’Aeroporto di Reggio Calabria è operativo secondo norme ENAC. Ti costa tanto aspettare fino a Dicembre?

  43. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Veramente su Reggio non si evince proprio questo.
    Confermi anche tu che ho ben capito che Reggio è in deroga?

  44. @ Pilota75:
    Non mi interessa se è in deroga o meno, è importante che l’Aeroporto è aperto e funzioni. C’è un ente di controllo (ENAC) che si coordina con il gestore. Questo basta e avanza.

  45. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    @ Pilota75:
    Non che voglia difendere Pilota, che ne meriterebbe tante per tutte le provocazioni e il tempo in cui ha remato contro tutti e tutto, ma stavolta (forse l’unica volta in tutta la sua esperienza qua) si è espresso civilmente palesando un dubbio, effettivamente lecito sulla certificazione e ben argomentato rispetto alle normative, senza ricevere una risposta valida da nessuno.

  46. @ Giovanni:
    Mi pare di aver letto in un commento sopra che a breve il certificato rilasciato da ENAC sarà pubblicato sul sito SACAL. Basta attendere, no?

  47. La differenza sostanziale e’ che la dottoressa ruperto lavora .pilota e’ un millantatore in quanto tale fa” solo chiacchere.
    Signora ruperto da utente del minniti la ringrazio per il semplice fatto di darmi la possiblita di fruire del mio aeroporto di riferimento.

  48. @ cassazione:
    Cosa avrei millantato? Tu che lavoro fai in ambito aeroportuale?

  49. @ Teresa ruberto:
    Grazie per tutto, spero che lei continui a scrivere su questo forum, le sue informazioni sono molto esaustive e ci consentono di avere una visione migliore del nostro aeroporto che grazie anche al grande sforzo dello staff del sito rimaniamo sempre aggiornati in tempo reale.

  50. @ Pilota75:
    Se tu sei quello intelligente, fiero di essere nella categoria diametralmente opposta alla tua.

  51. @ Ieu:
    Lo avevamo capito, non c’era bisogno di specificarlo….

  52. @ Ieu:
    @ Pilota75:
    Al prossimo battibecco personale e privo di contenuti di aviazione cancello i commenti. Siete stati avvisati. Grazie.

  53. Ringrazio la Dott.sa Ruberto per il Suo contenuto tecnico esempio di competenza e conoscenza della normativa. Ringrazio pure Roberto Sartiano per quanto precisato in caso di commenti inutili e provocatori.

  54. Sicuramente a dicembre sarà unificato il certificato di aeroporto ma ricordo a tutti che questa non è la società unica di gestione degli aeroporti calabresi. Intanto la certificazione è in deroga. Ho seguito tutta la discussione e devo dare atto che pilota75 ha ragione in tutto e questo è un evento perché una delle rare volte in cui no n ha dato spazio alle polemiche e si è concentrato prettamente in aspetti tecnici. Però in tutto questo ho un solo dubbio: quando si parla di ENAC ci si riferisce all’ente governativo dell’aviazione civile o al mega direttore degli aeroporti calabresi? Perché certificazione a parte con direzione operazioni Napoli che è tutto dire la cosa è ben diversa. E poi si parla così tanto di trasparenza, dove l’avete vista? Dottoressa Roberta l’uomo di Stato scortato gradisce le sue precisazioni? Ma lo sa che c’è stato un avviso pubblico per il quale le graduatorie sono state pubblicate ad uso e consumo proprio e successivamente alle assunzioni? E guarda caso non sono state pubblicate le graduatorie per il personale staff per il quale è stato pubblicato un secondo avviso. Ma pensa che ci siano stati raccomandati e raccomandanti? Magari lo stabilirà un giudice di buona volontà per il resto ti ricordo che il re Dio(a) non fa corna ma è completamente nudo. Ma come hanno potuto certificare un aeroporto senza le figure previste dalla certificazione post holder a parte? Non esiste più il piano di emergenza aeroportuale così tanto decantato dal super mega direttore? Pensa che non è anche occhi di tutti il bando di aggiudicazione? Farebbe più figura a tacere e farsi il suo rispettoso lavoro! Non giustifichi nulla la prego offenderebbe la nostra intelligenza e la cosa ci disturba molto. La metro City non merita cotanta sufficienza.

  55. @ AIR:
    Tu non eri quello che fino a ieri dicevi che senza il 139 non potevano aprire? Come mai questo cambio di rotta?

  56. @ Ruby:
    Io mi riferisco ad Enac operazioni sud. È chiaro che chi sta in loco sta facendo finta di non vedere….

  57. Roberto Sartiano riesci forse tu a capire il perchè di tutte queste polemiche, di questo continuo attaccare la SACAL? Ma negli ultimi 20 anni questi “tecnici”, “esperti” “manager” che facevano? Sempre a buttare fango su chi cerca di cambiare in meglio le cose!!

  58. @ AIR:
    Le motivazioni potrebbero essere tante, in gioco ci sono interessi, malcontenti, ecc…

  59. @ AIR:
    Io mi attengo alle tue dichiarazioni.
    Sono 2 mesi buoni che scrivi che sacal si sarebbe dovuta certificare secondo il 139.
    Vero?
    Da oggi hai cambiato idea….ok ne prendiamo atto.

    Hai scritto che chi fa voli di addestramento lo deve notificare al gestore perché sta scritto in aip.
    Ti ho chiesto dove e ancora non arriva una (apparentemente) semplice risposta.

    A me sembra che sia tu quello che vuole fare il tecnico ma non ne hai le competenze.

  60. @ TUTTI:
    Per evitare il prosieguo di sterili polemiche posso confermare, da fonti attendibili, il regolare possesso da parte di SACAL del Certificato di Aeroporto. A breve lo stesso sarà pubblicato sul sito SACAL. Abbiate la pazienza di attendere…
    Grazie.

  61. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):

    Anche se non necessario in quanto precedentemente annunciato da fonte autorevole, grazie per la precisazione Roberto.
    Tuttavia una domanda sorge spontanea:
    Adesso, dove si attaccheranno coloro che spendono la loro esistenza per cercare il giusto granellino di sabbia capace di bloccare qualsiasi macchina ?

  62. @ Emigrato:
    Perchè ogni critica, anche se costruttiva viene vista come un attacco?
    Ti dirò…io sono rimasto sorpreso che la Ruberto fosse dispiaciuta che gli ex PH hanno mollato il pacco….questi devono stare lontano kilometri dall’aeroporto!
    Hanno distrutto il distruttibile e la sacal li volevaancora li?
    Figghioli….
    Il DeFelice che continua a dire (articolo di oggi su GdS) che il Torino lo opera Blue Air..ahaha ma prima di parlare, chiama almeno il tuo uomo..no?

  63. @ Emigrato:
    la domanda invece è………… questi che cercano di bloccare la macchina che interessi hanno?

  64. @ aiofb:
    Ma questi…chi sarebbero? Mi fai un nome?

  65. @ Pilota75:
    Perchè, Falcomata che scrive felicemente su Facebook “Ripartono oggi i voli da Reggio per Torino, grazie a Blu Express e all’impegno di SACAL.
    Continuiamo a lavorare per ampliare l’offerta dei voli e, soprattutto, per ripristinare collegamenti giornalieri con Roma e Milano.” come se il merito fosse suo.

  66. @ Flyreg:
    Ormai non bado più alle cretinate che dice…vediamo se partecipa all’aumento di capitale sacal.
    Li si vede se sa mantenere gli impegni!

  67. Scusate ma nn abbiamo più sito ufficiale del aeroporto ??

  68. @ Xxx889:
    Il dominio ed il Sito sono di SOGAS che è fallita. Non si sa che soluzioni adotterà la SACAL.

  69. @ aiofb:
    E chi lo sa?
    Potrebbe anche essere che si muovono nel solco del ” muoia Sansone con tutti i filistei”

    @ pilota75
    Personalmente non ho percepito un intento costruttivo, ma solo una ricerca capziosa di un qualcosa a cui appigliarsi disperatamente (il granello di sabbia) per bloccare l’ ingranaggio ormai, e finalmente, partito.

    Ho pure letto di esposti e critiche al nuovo condottiero di Sacal che non trovano nessuna giustificazione valida se non quella di distruggere per distruggere.
    Come un uomo di Stato possa essere considerato un ostacolo e non una garanzia per un legale percorso, rimane un mistero. Almeno per me.

    Ciao:-)

  70. @ Emigrato:
    Quindi, secondo te, io scrivendo su un blog in maniera anonima riuscirei a bloccare l’insediamento di Sacal? A che pro, poi?
    Ma ti rendi conto di ciò che scrivi?

    Gurada, io non ho mai capito cosa significhi “garanzia di percorso legale”, non c’è bisogno di un prefetto per garantire la legalità.
    Inoltre parlare di legalità, quando la sua nomina è avvenuta in manera illegale, mi sa proprio di barzelletta.
    Per non parlare della legalità nel fare prima le assunzioni e poi pubblicare la graduatoria in spregio all procedura fatta da sacal stessa…

  71. @ Pilota75:
    Tu no, ma qualche tuo falso profeta, probabilmente si.
    Con tono amichevole permettimi di dire che il non riuscire a distinguere quale sia il confine tra legalità e illegalità, tra il morale e l’immorale e quindi mettere tutti gli ingredienti nella stessa ” caddara” e poi mescere, l’unico risultato che ne vien fuori e’ quello di nascondere gli ingredienti anche se la pietanza e’ gustosa.
    E in questa terra l’ingrediente più velenoso e preponderante e’ la ndragheta. Mai dimenticarlo.

    E se si avversa e/o discredita, come hai appena fatto, l’operato di un Prefetto probabilmente, e sicuramente inconsapevolmente nel tuo caso, e’ anche dentro di chi lo fa.

  72. @ Emigrato:
    Permettimi, sempre amichevolmente, di dirti che conosco bene il significato delle parole.
    Non ho fatto alcun riferimento alla moralità del prefetto, che non conosco.
    Mi sono attenuto ai fatti ed agli atti (per quello si parla di illegalità).
    La sacal ha delle regole precise per le assunzioni, pubblicate sul loro sito.
    Dicono: prima la graduatoria e poi le assunzioni.
    Come lo chiami fare il contrario? Una leggerezza?

    Se invece del prefetto, Oliverio avesse nominato un suo amico? Le regole non valgono per i prefetti? O forse, siccome è un prefetto ha l’etichetta di legalità a prescindere?

  73. Mi sa che, nonostante ti sia stato detto, continui a cercare il citato granellino di sabbia.
    Alla stramaggioranza degli intervenuti, e degli utenti, interessa principalmente che lo scalo sia rimasto e rimarrà aperto. Il resto, le graduatorie, le tue tesi, la certificazione a tuo dire mancante etc al confronto sono quisquiglie.

    Auspicavi la fine di sogas e una gestione unica degli atp?
    Bene, l’abbiamo avuta!
    Quello che adesso non si capisce e’ la tua capziosità; come se tu, allora, non auspicassi un cambio di rotta radicale ma solo un ricambio di uomini…. Magari indigeni.

    A tal proposito e a ragione, Giunta cantava che “Riggiu non vindiu mai ranu”. Ricordalo sempre, diffida e non tenere mai la corda a quelli che si propongono come i salvatori della patria.

    Quello che avevo da dire l’ho detto. Passo e chiudo.

  74. @ Emigrato:
    Stai proprio sbagliando.
    Per me, che si chiami sogas o sacal cambia poco; l’importante è che le cose vengano fatte bene.
    Io non sono per una legalità ad personam…se sbaglia sogas uccidiamoli, se sbaglia sacal sono quisquilie.
    E’ proprio il tuo ragionamento che è contro la legalità.
    Se una cosa è sbagliata è sbagliata a prescindere.
    A me non piacciono le soluzioni imposte.
    Mettiamo un prefetto così abbiamo garanzia che tutto sia a posto.
    Magari è così..però qui servono persone che hanno esperienza di aeroporti….
    In ogni caso, per chi non se ne fosse accorto, la mia critica maggiore è verso ENAC.
    E’ chiaro che a sacal sta bene questo certificato in deroga.
    Ma se già il controllore non rispetta le leggi, di cosa stiamo parlando?

  75. Ragazzi ma si hanno notizie sui nuovi PH selezionati? Possibile che con tutti gli apicali (commercialisti, ragionieri, ingegneri) assunti in Sogas nessuno è stato capace a fare il Post Holder?
    Avrà capito la Sacal che è meglio selezionare dall’esterno piuttosto che continuare ad avere da fare con chi è stato consenziente al sistema fallito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.