Aeroporto Reggio Calabria: inciviltà e degrado lungo la via di collegamento con la stazione ferroviaria

Riporto da tcschannel.it:

Aeroporto dello Stretto Tito Minniti, un cartello della Provincia di Reggio Calabria recita “benvenuti”. Sembra l’inizio di una vacanza da sogno per qualsiasi turista appena giunto nella città della Magna Grecia: atterraggio in prossimità del mare, sole a volontà, una brezza leggera accarezza la pelle. Resta solo un problema, come raggiungere il centro cittadino? Autobus? Pochi. Taxi? Non per tutte le tasche. Il treno potrebbe rappresentare una valida alternativa se non si conoscono parenti o se non si hanno amici disponibili a dare un passaggio. Di recente costruzione, la stazione ferroviaria “aeroporto” sembra essere un’ottima soluzione per i viaggiatori. Qualsiasi turista, tuttavia, percorrendo la strada che collega l’aeroporto alla fermata della stazione per il trasporto su rotaie, si accorgerebbe che la frase “benvenuti” incisa sul cartello appena fuori l’aerostazione è solo di circostanza.

Simbolo del totale degrado cittadino che caratterizza alcune zone della città, quel percorso è stato preso di mira da alcuni incivili che, da quando a Reggio è stata diffusa la formula di raccolta differenziata porta a porta nelle periferie cittadine tanto desiderata e recentemente messa in atto dall’attuale amministrazione comunale, ne hanno fatto una discarica dove depositare i propri rifiuti. La situazione era precipitata fino alla settimana scorsa, quando la galleria nei pressi della stazione era stata invasa da decine e decine di sacchi della spazzatura abbandonati e maleodoranti. Le macchine facevano addirittura fatica a transitare da quel percorso. Nei giorni scorsi, fortunatamente, la galleria in questione era stata ripulita e ogni singolo sacco dell’immondizia era stato rimosso dagli addetti alla raccolta. Nonostante l’intervento di quest’ultimi, però, ripercorrendo quel tratto di strada si segnalano nuovi casi di inciviltà. Alcune persone, infatti, dopo la raccolta straordinaria, hanno ricominciato a gettare i propri rifiuti esattamente sotto la galleria, dove forse credono di non essere visti poiché laggiù certamente non batte la luce del sole. Un gesto barbaro che simboleggia la negligenza di queste persone, il disinteresse nei confronti della propria città e l’insensibilità sociale e politica. Fuori dalla galleria, invece, la situazione non è mai cambiata. Grosse piante costeggiano il percorso in attesa di essere potate. Tra di esse si scorge di tutto: sacconi neri dell’immondizia, cani randagi in cerca di cibo, addirittura un materasso. Giungendo alla fermata della stazione sembra di ritrovarsi in un deserto. Sala d’attesa chiusa, nessun servizio navetta ad attendere i passeggeri. Eppure alcuni treni sostano ugualmente presso quella stazione così apparentemente moderna ma al contempo così apparentemente già abbandonata. Quella che poteva essere un’ottima soluzione di collegamento per la città di Reggio, insomma, sembra realmente un’alternativa da escludere al momento. In attesa di una ulteriore ripulitura delle strade che costeggiano l’aeroporto dello Stretto dai rifiuti, non resta che sperare nell’identificazione dei responsabili di tali atti, magari attraverso l’istallazione di telecamere, o, ancora, implementando la presenza delle forze dell’ordine lungo quel tratto di strada come avvenuto di recente. Se questo è un benvenuto…

Fonte: http://www.tcschannel.it/ultimora_dettaglio.php?a=2245&nav_id=1


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.