Aeroporto Reggio Calabria: UGL TA commenta le dimissioni ritirate di Porcino

Riceviamo da UGL TA Calabria e pubblichiamo:

“Il presidente volante” ha colpito ancora, non è il titolo di film giallo, ma un thriller umano e sociale talmente reale da sembrare una proiezione  fantasy di seconda fascia; è la telenovela di Porcino Carlo Alberto o Carlo Alberto Porcino, presidente SOGAS, catapultato in aeroporto  da un consorzio di politici che l’hanno posizionato nella poltrona più alta  della gestione aeroportuale. Le vicende e i comportamenti  di questo personaggio, sono note a tutti, specialmente  negli ultimi tempi dove sia sindacati che personalità e professionisti della zona l’hanno pesantemente messo al bando, chiedendo, a gran voce, le sue dimissioni e quelle del CDA, per come hanno gestito una struttura societaria che meritava più impegno, serietà e applicazione,sia chiaro nulla di personale nei  confronti del Dr. Porcino,ma una contestazione esclusivamente al sistema,da lui rappresentato, che permette e favorisce situazioni come quelle dell’aeroporto Tito Minniti. In altre parti della geografia umana, non solo in quella del volo, dopo le risultanze di un “flop” negativo e di un risultato da registri in tribunale, sarebbero seguite, spontaneamente, le dimissioni,  in una ovvia logica di rotazione per cercare, attraverso il nuovo, di salvare il salvabile. Quelle dimissioni Carlo Alberto Porcino, in un primo tempo le ha  regolarmente presentate, ma, notizia del giorno successivo, il Porcino Carlo Alberto ha  immediatamente  fatto retromarcia ritirandole;con il suo ritorno sullo scanno della titolarità  Handling.
Povero Aeroporto TITO MINNITI, porti il nome di un eroe dell’aeronautica militare trucidato in Africa, il suo nome e la sua memoria  rischiano d’essere trucidati una seconda volta, sul suo terreno e nella sua città, non da nemici con cui eravamo in guerra. ma da personaggi che non riescono capire che la corsa nel potere è finita, ora esiste solo il baratro senza fondo. Tutto è come nella ripetizione di uno strano balletto, visto e rivesto, un ritorno improprio per continuare la sinfonia di presenza e potere; a nulla  vale la carta su cui le pseudo dimissioni  sono state scritte, un foglio che, oggi, non serve a nessuno, testimone  di una farsa tragicomica, espressione del cattivo gusto italico.
Con quale intenzioni è riemerso?
Restituire forse la credibilità finanziaria  alla società?
Se con il suo operato ha fallito in precedenza, cosa spera di concludere adesso?
Forse, non si rende conto che la già precaria  fiducia di un tempo è completamente svanita come neve al sole, salvo ad esistere qualche misteriosa cordata di figure disposte a farsi carico del deficit, come tanti buoni “samaritani” sperando poi  in un illusorio recupero. Noi dell’UGL Trasporto Aereo abbiamo inaugurato la nostra  stagione del nuovo, della serietà propositiva e rappresentativa, rientrando con presenza attiva nella vita dello scalo dello stretto e nella gestione sociale dei temi scottanti; non intendiamo cambiare le nostre vedute con cui  abbiamo ampiamente sostenuto che pretendiamo le dimissioni del presidente e del suo CDA, un rinnovamento necessario per riscrivere le regole e tentare di riportare sulla pista dei valori la struttura SOGAS, quale bene comune. Assieme FILT CGIL,FIT CISL e UILTRASPORTI, unitariamente, intendiamo ricreare la corsa al futuro del Tito Minniti con  la rivalutazione della struttura per la città e per il suo hinterland.

Gianfranco Turino
UGL Trasporto Aereo Calabria
Settore Ricerche,Studi e programmazioni


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

23 commenti

  1. non ci dormivo la notte in attesa del commento di turino e di questo fantomatico centro studi che oggi è diventato settore ricerche….per come scrive è quasi più divertente di domenico!

  2. Ohibò!
    Sarà composto da lui medesimo e del…. primo che passa.

  3. Che ridere mi fa ogni intervento trasuda lacrime di coccodrillo!

    Per una chiara INFO anni orsono un mio caro Amico mi chiese un favore !

    Infatti aveva partecipato ad una selezione per assunzione personale SOGAS e in modo del tutto
    gratuito mi ero interessato al suo caso!

    Mamma mia, che schifo ho avuto! Mi sono subito reso conto che TANTI avevano alle spalle Politici potenti
    ed in Sogas un oscuro impiegato mi invitava caldamente di rivolgermi ai Sindacati ovviamente a quelli giusti!

    Vero cari Amici credo che qualcuno di Voi è stato escluso per carenza atavica di giuste conoscenze!

    Avete capito perché adesso TUTTI brontolano?

    La Torta è avariata ed acida, !

    @ PILOTA75 Grazie per la gentile citazione!
    Anche Tu sei divertente anzi sei ineguagliabile, su questo Ti invidio!

    Un saluto a Tutti Voi da Domenico.

  4. caro Pilota 75, grazie del tuo commento, lo prendo come complimento, Centro studi, è una istituzione personale, il titolo competo è settore, studi, ricerche e propgrammazioni.
    L’aeroporto Tito Minniti è sempre stato nei miei pensierop e da dipendente del settore e da sindacalista attivo, sia per gli amici che ho che perb il fascino che sprigiona col suo nome un eroe.
    Comunque Grazie e buon divertimento

  5. @ Pilota75:

    Prima non ti avevo preso sul serio ma mi sa che avevi ragione.

  6. Dimenticavo di dirti caro pilota 75 che io ho il coraggio di firmarmi e metterci la faccia, non mi nascondo dietro strani nomignoli, avrei potuto farlo com sm7944
    Buon Divertimento e comuqnue grazie per il tuo commento:

  7. @ Gianfranco:
    Visto che ci sei ne approfitto per chiederti cosa si intende in questo passaggio dell’interessante comunicato
    peraltro scritto in una lingua che conosco:

    “Noi dell’UGL Trasporto Aereo abbiamo inaugurato la nostra stagione del nuovo, della serietà propositiva e rappresentativa”

    Perché a leggerlo sembrerebbe che fino a ieri:
    1 – vivevate in un tempo superato
    2 – affatto seri
    3 – non propositivi
    4 – e per nulla rappresentativi

    E così oppure cosa?

    Ovviamente ne hai facoltà.

  8. @ Gianfranco:
    Fammi vedere se ho capito bene.
    Tu hai una istituzione personale, quindi sei solo tu, ma ti firmi come se foste più persone facenti parte di una organizzazione sindacale nazionale (UGL TA), così come quando dici “noi del centro studi” in realtà sei solo tu ed usi il plurale maiestatis.
    Giusto?
    Ne prendo atto.
    Sul commento del nick, faccia e cose varie.
    Nel mondo di internet si usa i nick ovvero pseudonimi, perchè la rete è nata così.
    Non significa che dietro un nick non ci sia una persona che si assume le responsabilità di ciò che dice.
    pongo quindi la stessa domanda che ho fatto ad altro utente con la tua stessa mania del nome: il fatto di sapere che io mi chiamo mauro rossi o francesco crispi, invece che pilota75, ti sposta qualcosa? Rende le mie parole più o meno autorevoli?
    saluti

  9. @ Emigrato:
    grazie, di solito ho ragione, non per presunzione ma perchè prima di scrivere attivo il cervello, cosa ch enon fanno tutti purtroppo….

  10. @ Pilota75:

    Figurati, anche se a a mio parere c’è modo e modo per farlo pur in costanza di risultato.
    … Ai miei esordi ne avevo già accennato 🙂

  11. @ Emigrato:
    lo so ma io sono così…mi si ama o mi si odia…ahahah

  12. @ Emigrato:
    Da quando l’ugl trasporto aereo è diventata federazione autonoma,giougno 2014, si è deciso, a livello nazionale, di gestire direttamente le strutture aeroportuali, senza interventi esterni di altri organismi dell’UGLma non del settore.
    Per tutto il resto egregio polota75 mi rendo conto che hai una enorme confusione, il Centro studi,da me fondato, non solo è regolarmente riconosciuto a livello nazionale, ma è di tutti gli associati al settore che vogliono partecipare.
    Esiste da anni, tant’è vero che abbiamo presentato uno studio sul lavoro usurante nel trasporto aereo e una indicazione sulla sociatà unica aeroportuale.
    Per tutto il resto credo e ritengo che quello che abbiamo detto ha un suo valore vista la situazione dello scalo Tito Minniti, per quanto si riferisce alla SOGAS,
    Se tu hai qualche idea per trovare una via di soluzione al problema dell’Handling mettila fuori potrebbe interessare.

  13. Quindi mi stai confermando che avevo ben interpretato quel passaggio prima riportato e nello stesso tempo affermi che prima di Giugno 2014 questa OS
    – , che non si capisce bene quali interessi rappresentava e rappresenti al di la del numero degli iscritti e dal come lo sono diventati –
    svolgeva il proprio ruolo artatamente?

    Significato del termine artatamente tratto dal dizionario online Hoepli:
    artatamente
    [ar-ta-ta-mén-te]
    avv.
    Con abilità avveduta, con inganno; subdolamente

  14. @ Emigrato:

    Credo che tu faccia domande artatamente. Ti chiedo cosa facevano gli altri sindacati prima. Avallavano le Assunzioni dei propri figli, partenti ed amici… In sogas. E non si tratta dell’UGL (o quantomeno non solo). E potremmo continuare la lista con ex amministratori unici, oggi unti dallo Spirito Santo, e gli appalti e consulenze (con conseguenti assunzioni ad hoc) milionari aggiudicati senza alcun bando di gara… Il problema della Sogas è Reggio Calabria e la sua classe dirigente. Andate a rileggere gli articoli del 2009 e vedere che i buchi di bilancio erano uguali; poi alcune “imprese” contabili ed operazioni maltesi… Vabbè lasciamo perdere!

    Ad majora

  15. @ Pino56:

    Mica tanto!! Anzi affatto caro Pino56.
    Qui si sono fatte delle osservazioni, e poste delle lecite domande sul significato di un” passaggio”, su quel
    comunicato (è questo l’argomento qui trattato) ad un utente qualificatosi come attivista sindacale di quella OS nonché componente unico di un (sembra) rinomato centro studi
    alle quali è stata data una risposta.
    … Peraltro con un uso non proprio ortodosso della lingua Italiana. Ma questo è altro discorso sul quale, volendo, si potrebbe obiettare in quanto costituisce un indice del grado di preparazione che un delegato dovrebbe possedere.

    Poi, sulla teoria sempre in auge consistente nel fatto di buttare tutti nello stesso calderone
    affinché si ottenga una indistinguibile poltiglia che tutti assolve e dove nessuno è giudicabile
    ma che indubbiamente permette di nascondere le proprie magagne
    mi consento di dire che è un giochetto buono solo per le papere e per gli allocchi fin troppo numerosi.

    Viceversa, quando affermi che il nocciolo del problema non è da ricercare in Sogas, sfondi una porta aperta.
    Infatti ,a mio modesto parere, bisogna ricercarla proprio tra quelli che, invece di guardarsi accuratamente allo specchio tutte le mattine, di mestiere preferiscono cucinare le “frittole”.

  16. @ Gianfranco:
    Io non ho alcuna confusione.
    Ti ho chiesto da chi fosse costituito il centro studi e tu hai detto che è una istituzione personale.
    In italiano significa che è tua, privata, appunto personale.
    Mi sono stupito, dunque, che essendo una cosa personale tu parlassi al plurale.
    Ora, invece dici che tu ne sei il fondatore e che è riconosciuto (il riconoscimento è uno status giuridico), quindi presumo siate più persone.
    E’ possibile sapere chi sono gli “esperti” che compongono il centro studi?
    Perchè ti renderai conto che una cosa è se dietro le tue dichiarazioni ci sono degli esperti, un lavoro di studio vero, altro è il sindacalista del momento (con tutto il rispetto) che fa proclami senza alcun fondamento.

    Le mie idee le ho espresse più volte.
    Ho dimostrato, con dati, anni fa che questa politica sarebbe stata fallimentare e ne ho spiegato i motivi.
    se noti, infatti, quasi dopo ogni cosa che accade io commento con un CVD…

  17. @ Pino56
    Bravo, con la tua ultima frase ti sei qualificato uguale alle persone che hai criticato 4 righi prima.
    vuoi spiegarci cosa intendi con imprese contabili e operazioni maltesi?

  18. I@ Pilota75:

    Tu non sei nessuno per dire come si qualificano gli altri. Non sei nessuno, in generale. Io parlo con dati di fatto, tu sei strumento di qualche smidollato che utilizza questo spazio per la propria propaganda. Detto questo, io non ti devo dare spiegazioni. Visto che sei dotto, saprai già tutto tu, no?

    I@Emigrato :

    Grazie per la tua risposta. Avere idee diverse non vuol dire essere arroganti, come fa quel Pilota75 lì.

    La mia non voleva essere una difesa dell’UGL o dei transfughi o di Gianfranco Turino. Io – con dati di fatto chiari a chi conosce VERAMENTE il mondo Sogas – sottolineavo come i sindacati hanno fatto il bello e cattivo tempo, spesso adattandosi alle politiche aziendali che ora attacano artatamente. Così come grandi ex che dimenticano il loro modus operandi di gestione. Tutto qua.

    Spero di essere stato più chiaro.

    Ad majora

  19. @ Pino56:
    eccone un altro della serie sempre colpa degli altri…non ci osno vigili che fanno la multa ma quando la fanno a lui si incazza.
    Andiamo per ordine.
    Tu hai scritto che prima c’era un tipo di politica, presumo negativa, da parte dei sindacati, assunzioni; insomma una mala gestio. Presumo che le tue critiche volessero indicare un comportamento negativo, è così?
    In chiusura dici: andava così anche fino al 2009, poi ci osno state operazioni poco chire, magheggi, malta…
    con o puntini sospensivi e dicendo…vabbè lasciamo perdere.

    E no caro mio..non lasciamo perdere. Se sai di illeciti o parli e denunci altrimenti sei COMPLICE di chi ha commesso queste cose.

    chi e cosa sia io mi sembra di averlo dismostrato coi fatti e parlo a nome mio, stai sereno.

  20. @ Pilota75:

    E per denunciare lo devo fare qui di fronte alla corte di cui tu sei il ciambellano? Sono altri gli spazi dovuti e gli atti – i miei – sono depositati.

    Ti ripeto, tu hai tempo a pié spinto di pontificare su un forum, come il “servo sciocco” riesce a fare nel suo tempo libero. Secondo dettatura.

    Ti ribadisco, continua a giocare qui. Che è la cosa che probabilmente ti viene meglio fare! Io mio post è chiarissimo.

    Ad majora.

    Ps: chiedo scusa ai ragazzi del forum e gli altri utenti per aver perso tempo in questa conversazione col nostradamus Pilota75. Come dice il saggio, non discutere con uno stupido, ti porterà al suo livello e ti batterà con l’esperienza.

  21. @ Pino56:
    Lascia perdere l albero storto se nn prendi da piccolo Crisci mali.

  22. @ Pino56:

    Per intanto un grazie anche a te per la disponibilità dimostrata.

    Sul resto, quando scrivi questa generalizzazione
    “sottolineavo come i sindacati hanno fatto il bello e cattivo tempo”
    ho la netta sensazione che senza il mestolo in mano è impossibile ragionare.
    Quale, o quali, è la domanda?

    Mi spiego:
    Ci sono tante OS e non tutte sono uguali tra loro anche se il fine dichiarato è lo stesso.
    Sono diversi nel modo di approcciarsi ai problemi, nell’essere più o meno propositivi, nell’essere più o meno arrendevoli, nel come costruire il consenso, nelle loro “sensibilità politiche e, ma non per ultimo, per Statuto.
    Per evitare equivoci, lo affermo per conoscenza diretta anche se non del caso specifico.

    Quindi, se l’intenzione è quella di affrontare una discussione che abbia un senso e che, alla fine, pur nella diversità delle opinioni ci faccia comprendere meglio le dinamiche e quindi aggiungere qualcosa al nostro (di tutti) sapere, ti pregherei di lasciar perdere le generalizzazioni.
    Altrimenti l’unica è discutere sul sesso degli angeli o… se nonno Silvio si accompagna o meno con delle prostitute.

  23. @ Pino56:
    Grazie Pino, aggiungo che le denunce affinchè abbiano un valore vanno fatte nelle sedi apportune, non certamente quì sul Sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.