Aeroporto Reggio Calabria: UGL TA sulla situazione SOGAS – 05/03/2015

Riceviamo da UGL TA Calabria e pubblichiamo:

Come Centro Sudi, riteniamo necessario un cambiamento epocale nella gestione della società handling SOGAS SpA, un azzeramento di tutti gli incarichi, a cominciare dalla presidenza del signor Carlo Alberto Porcino, finendo all’ultimo componente del CDA, sollecitando gli enti che hanno inviato i loro rappresentanti ad operare rapidamente una rotazione che avrebbe già dovuto essere eseguita per non arrivare alla fine del percorso con davanti solo il vuoto e la crisi. Analizzando il comportamento della società, ci rendiamo conto di una anomalia critica in cui le decisioni non sono collegiali ma solo del suo presidente, eseguite per garantire una esclusiva  continuità, censurando le verità elencate da alcuni esponenti sindacali  che hanno scelto di non accettare il nepotismo di maniera per impegnarsi,a livello personale, nel rilancio della società. Invece, da parte dell’ente,   errori ed abusi, più abusi che errori, hanno costellato gli ultimi mesi. Un procedere  senza seguire il CCNL e le declaratorie  di assunzione, eclatante il caso del nostro dirigente Angelo Giancarro  Di Bua,  assunto nel comparto amministrativo e fatto diventare turnista senza alcun accordo preventivo e senza rispettare la volontà del lavoratore. Modificando totalmente lo stato giuridico di applicazione della persona sia come rotazione sia come indice economico. Quello stesso Angelo Giancarro Di Bua che, a gran voce, ha denunciato una serie di situazioni perniciose e pericolose capaci di mettere a rischio l’intera società. Un contino contrasto tra sociale e potere, in cui il sociale contesta le scelte del  potere e questi, di contro, prosegue nella consumazione di quanto ha deciso. La SOGAS, invece di tentare di ragionare e apprezzare le note del sindacalista ha inteso escluderlo dal lavoro inviandogli la lettera di licenziamento con una motivazione  talmente falsa da scivolare nel tragicomico. Una situazione in cui la liberta sindacale e la democrazia di parola sono state completamente cancellate; un comportamento aziendale configurabile nell’attività antisindacale (art. 28) pretendiamo il reintegro del lavoratore con l’annullo della lettera di licenziamento per chiudere una vicenda i cui contenuti depongono negativamente nei confronti della SOGAS. Un comportamento iniquo che sembra sia stato utilizzato anche con esponenti delle altre sigle.  Se l’ente di gestione non riesce a comprendere la funzione del sindacalismo collettivo è bene che faccia, nel suo interno, un corso didattico di chiarificazione; nessuna sigla è la ruota di traino o di scorta delle società. Il concetto finale potrebbe essere,al momento, la possibilità di un ritorno alla normalità per recuperare quella credibilità societaria svanita in situazioni precarie ai margini del settore, fatte diventare importanti per distogliere dai problemi reali, la nostra  logica assieme alle altre sigle di settore, è quella di  riaprire il dialogo, ma non con la dirigenza attuale, se così fosse il problema dell’ente e della sua sopravvivenza continuerebbe a pesare come una spada di Damocle nel proseguo dell’attività.

Gianfranco Turino
UGL  Trasporto Aereo Calabria
Ricerche, Studi e Programmazioni


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

8 commenti

  1. Scusate, leggo che con un milione di Euro sono stati pagati gli stipendi di Ottobre e Novembre, ma una domanda mi sorge spontanea. Quanto guadagna un dipendente SOGAS?
    Se con mezzo milione si paga uno stipendio a 93 dipendenti vuol dire che lo stipendio medio si aggira intorno a 5.000 Euro al mese. E’ possibile?

  2. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    crdo si intenda anche il pagamento dei relativi contributi che sono circa il 40% di uno stipendio

  3. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    Non credo..calcola che in busta paga hai trattenute,tasse, irpef, addizionali regionali e provinciali, e cose varie.. sicuramente alla sogas costa circa 5000 euro al mese un dipendente ma ne percepisce circa la metà sulle 2500 che comunque è un signor stipendio! fermo restando che siano quelle le cifre!

  4. @ ciccio:

    Sicuro Ciccio?
    Lo chiedo perché 2500 netti mese mi sembrano un pochetto eccessivi anche facendo la media tra tutti i dipendenti.
    Poi, se son tutti inquadrati in un livello alto è un’ altro paio di maniche che a priori mi sento di escludere.

  5. Mi sembrano eccessivi 2500 euro a dipendente! Ho controllato il loro contratto dove viene indicato il minimo tabellare e non mi sembrano questi gli importi. Poi avevo anche letto in un articolo stampa che Porcino doveva versare i contributi da parecchi mesi, forse i soldi sono serviti per questo.

  6. @ Emigrato:
    Ho fatto una media in base a quello che ha scritto roberto che gli attribuiva 5000 euro mensili sicuramente non aveva considerato il costo del lavoro che c’è in italia…contributi previdenziali irpef addizionali varie tasse ecc ecc !sicuramente ci sarà chi avrà un livello alto e guadagnera’ anche piu di 2500 mensili al livello piu basso che prendera’ sulle 1500!poi ci sono molti aspetti da considerare tipo la cassa integrazione l’ anticipa sogas? Assegni familiari? Non abbiamo dati mi sono limitato a fare la media…

  7. @ ciccio:

    Ok Ciccio, grazie
    Avendo un solo dato (un milione) e non conoscendone il loro effettivo uso, quello che si può fare sono delle supposizioni che lasciano il tempo che trovano.

  8. … e qualche perplessità visto i precedenti giochetti sui bilanci peraltro contestati in sedi appropriate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.