Aeroporto Reggio Calabria: UGL TA sulla situazione SOGAS – 03/05/2015

Riceviamo da UGL TA Calabria e pubblichiamo:

Prosegue la storia infinita del Tito Minniti di Reggio Calabria, il motivo dell’intera vicenda è  uno storico passivo della società di gestione, SOGAS, che si trascina da anni senza arrivare ad una concreta soluzione che possa garantire continuità professionale e presenza della azienda sullo scalo di Reggio Calabria e in modo particolare il mantenimento dei posti di lavoro.

E’ inutile avanzare la richiesta di collegamenti con la Ryanair, la compagnia Irlandese non si muove senza un corposo contratto il cui importo graverebbe sulla Provincia, Regione e Comune. Ricordiamo a titolo di cronaca, che l’aeroporto funziona ancora perfettamente grazie, ai voli ATI prima e Alitalia dopo, con il suo staff completo, impiegati, operai e tecnici, potendo così gestirsi superando ogni tipologia di crisi.

Un altro atto economico  stabilito dal Ministero dei Trasporti- Direzione Aviazione Civile riguarda gli importi tassati sui biglietti per ogni passeggero in partenza la cui percentuale, ultimamente aumentata, va alla società di gestione da rinvestire in sicurezza e occupazione.

L’UGL Trasporto Aereo nello logica dei fatti esposti, ha inteso inaugurare il 2015 e la trasformazione  in Federazione Nazionale del Trasporto Aereo con la convocazione della prima segreteria regionale, svoltasi il 23 aprile,  all’aeroporto di Reggio Calabria, alla presenza del segretario nazionale Francesco Alfonsi, dei del segretario regionale Giovanni Andricciola e dell’aggiunto Leandro Riso, dei due provinciale di Reggio Andrea Foti e di Lamezia Giuseppe Di Cello e del Presidente del Centro Studi dell’UGL TA Calabria, Gianfranco Turino, con il  proposito concreto di  un dibattito sulla situazione della SOGAS, sulla vicenda Angelo Di Bua, sul futuro dell’intera struttura, sul contratto integrativo,  sui nuovi metodi di recupero e autoproduzione e sulla possibile creazione della società unica aeroportuale.

Il programma- progetto per la riqualificazione sociale del settore come traino per una diversa economia calabrese nonché  il confronto, a breve termine,  di un dialogo tecnico, con un tavolo di rappresentanza  regionale su cui definire concretamente il settore  e rilanciare la struttura,nell’orbita di un progetto più complesso sulla funzionalità attiva dei tre aeroporti, indirizzati oltre che  come comune mezzo di collegamento veloce ma anche  per la creazione  di turismo quale prodotto finale e duraturo, con le garanzie di una corso politico capace di attuare il nuovo e concretizzarlo.

UGL Federazione Nazionale del Trasporto Aereo

Segreteria Provinciale Aeroporto di Reggio Calabria

 Reggio Calabria 24 aprile 2015


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.