Aeroporto Reggio Calabria: UGL TA sulla situazione SOGAS – 14/05/2015

Riceviamo da UGL TA e pubblichiamo:

La situazione SOGAS, prosegue nella sua incognita, in cui, da tempo ormai si barcamena senza arrivare ad alcuna soluzione pratica, tangibile accettabile.

La proposta del “Raffa pensiero”sul  possibile contrattato con la Ryanair successivamente smentita, come tante altre che, in pratica hanno creato e consumato la situazione di disagio della SOGAS, non era di certo l’atto capace di salvare lo scalo Tito Minniti, in quanto la carenza e il pericolo non si annida nella mancanza di collegamenti e di vettori, ma nella società handling, per la quale una voce politica parla di un deficit di circa 8 milioni di euro.

Sussurro di parte?

Grida partitiche?

Allargamento dell’effettivo disavanzo?

Non abbiamo modo di saperlo, ci atteniamo al venticello negativo che viene fatto spirare a più riprese e da più parti sui “buchi di Bilancio” esistente, che poi corrisponda a verità non abbiamo modo di accertarlo.

Del resto la ventilata  venuta del vettore irlandese, tanto per parlare di cifre, avrebbe un suo costo, quella società non sceglie per pura beneficienza o ammirazione delle bellezze della Calabria, si muove solo dietro compenso sonante e corposo, non può essere considerato come il salvatore della patria rotolante verso il fondo del pozzo.

Qui si innescherebbe  una nuova domanda, in questo caso, chi pagherebbe la somma Ryanair?

E con che voce?

Tenendo presente che la normativa europea vieta categoricamente qualunque sovvenzione a compagnie aeree.

Forse come spese di rappresentanza?

O per emissione di stampati pubblicitari?

Sono fatti e atti finali che non trovano un nesso con la drammaticità dell’esistenza, al Tito Minniti, dell’Handling, fermo restando che ribadiamo quanto abbiamo già espresso, lo scalo andrebbe avanti egualmente per la presenza Alitalia che può gestire i propri voli con il suo personale,impiegati e operai, assistendosi senza preoccupazione.

L’orizzonte negativo si disegna, nel buio dell’incertezza, per quanto si riferisce alla S.O.G.A.S.SpA, all’occupazione del personale, alla sua continuità.

Il rischio tribunale  come per Crotone, è un verità  amara che, pur troppo, continua a premere alle porte  della società.  Ancora una volta,  la dirigenza, dimostra di veleggiare tra le nuvole e non con i piedi sulla terra ferma.

La domanda di rito e di rigore riguarda gli organici dell’Ente, in caso di crollo legale, dove andranno a finire?

Si creerà un altro canale di senza futuro con un nulla di fatto e con la rabbia di sapere che sarebbe quasi finita la propria stagione di numero sicuro?

Cerchiamo d’essere seri, invece di andare in giro, alimentando speranze con notizie da  pubblicista, la provincia e il comune di Reggio pensino veramente a risolvere la situazione della SOGAS, per i vettori c’è tempo, non mancano e non mancheranno, lasciamo ad altri attori e personaggi le dichiarazione altisonanti. Le responsabilità di questa impropria situazione ha  dei colpevoli che sia la giustizia ad agire,quello che è veramente importate e urgente  ed ha una totale precedenza è concretizzare realmente la sicurezza della società di gestione dei suoi lavoratori.

UGL Federazione Nazionale del Trasporto Aereo
Segreteria Provinciale Aeroporto di Reggio Calabria


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

6 commenti

  1. Cerchiamo d’essere seri, invece di andare in giro, alimentando speranze con notizie da pubblicista, la provincia e il comune di Reggio pensino veramente a risolvere la situazione della SOGAS, per i vettori c’è tempo, non mancano e non mancheranno, lasciamo ad altri attori e personaggi le dichiarazione altisonanti. Le responsabilità di questa impropria situazione ha dei colpevoli che sia la giustizia ad agire,quello che è veramente importate e urgente ed ha una totale precedenza è concretizzare realmente la sicurezza della società di gestione dei suoi lavoratori.

    garantiteci lo stipendio ,per quale assurdo motivo finanziare vettori e compagnie aree , non scherziamo .

    se finanziano i vettori i dipendenti sogas devono lavorare per produrre fatturato , invece se i soldi li usano per ripianare le perdite evitiamo di produrre e lavorare , tanto voi spendete la stessa cifra e noi evitiamo di spaccarci la schiena .

    complimenti ai sindacalisti hanno sempre idee virtuose e lungimiranti…………………………….

  2. Che gente! Che bello prendere lo stipendio per assistere 10 aerei a settimana!

  3. Scusate, queste sigle sindacali quanti lavoratori rappresentano?

  4. @ Fabrizio:

    Perchè usi il plurale Fabrizio?… in questo caso la sigla che scrive una è.

    Comunque,alla domanda sulla quantità io ci aggiungo anche quella sul CHI rappresentano e quindi difendono.
    …. a tal proposito credo che nelle recenti intercettazioni, anche qui pubblicate, una qualche risposta ci sia.

  5. @ giuse79:
    Interessante analisi e conclusioni magistrali.

    Però non ho capito se questo consigliere comunale di, udite udite, forza itaglia ha la pretesa di prendere per i fondelli chi un pò di memoria la conserva o è convinto di quello che scrive…. il che sarebbe peggio.

    Chi ha nominato questo management?
    Chi, recentemente, non ha preso in considerazione le presentate dimissioni dell’ AD?

    La risposta non è difficile dai; ma, nel caso in cui dovessimo essere dei formidabili smemorati, anche buttando in aria la classica monetina il risultato non potrebbe cambiare. Forza itaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.