Alitalia non rispetta il bando per la Torino – Reggio Calabria

Riceviamo e pubblichiamo, dal Presidente dell’Associazione FlyTorino (  http://www.flytorino.it/ ), Valentino Megazzù, un comunicato stampa, circa il mancato rispetto da parte di Alitalia degli Oneri di Servizio Pubblico sulla tratta Torino – Reggio Calabria. Tale comunicato viene inviato agli uffici competenti in ENAC, Regione Calabria, Comune di Reggio Calabria.

Cordiali saluti.

http://www.aeroporticalabria.com/wp-content/uploads/2011/10/CS_reggiocal_111025.pdf


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

19 commenti

  1. al nord si fanno sentire quando li si prende per i fondelli, qui a rriggiu tra sogas, comune, provincia e regione FORAGABBU.

  2. …ricordiamoci la vicenda Metromare in primis…

  3. e la sogas dorme…

  4. Io spero solo che l’Alitalia se ne vada da Reggio Calabria definitivamente…ci farebbe un grandissimo favore ed aprirebbe le strade ad altre compagnie low cost

  5. L’Alitalia non se ne andra` mai dall’aeroporto dello stretto perche` qui ha sempre chiuso i conti in positivo sotto tutti gli aspetti e in piu` ha quasi sempre operato in un regime di monopolio! Alitalia, che ci piaccia o no, mette l’aeroporto sulla “mappa” altrimenti questo rimarrebbe sconosciuto ai piu`.Il problema principale e` la gestione, politica e d’esercizio, che e`nelle mani di incompetenti (senza offendere nessuno….a ciacuno il proprio mestiere se si vogliono buoni risultati) e che quest’ultimi in effetti possono influire marginalmente sulla scena politica ed impreditoriale a livello nazionale. Le opportunita` ci sono state e ci sono ancora per poter creare una compagnia aerea in grado di sostenersi solo con il fabbisgno della provincia reggina e parte di quella messinese o addirittura entrare in partneship con conpagnie gia` consolidate. La realta` dei fatti e` che, chissa` per quali motivi, non si possono calpestare i piedi al “grande capo” forse Alitalia con il benestare della lobby politica che prende decisioni in merito. Il tutto anche con un effetto domino devastante sulla ipotetica industria per lo sviluppo turistico nell’area dello stretto.

  6. Non sono tanto daccordo con te!! ci stanno altri aeroporti d’Italia dove questo monopolio non esiste, oppure l’Alitalia non esiste (vedi aeroporto Orio al Serio, ecc. in cui l’Alitalia si vede per miracolo!!). Inoltre mi risulta che il volo di Milano Linate è stato modificato per la crisi che stà subendo questa compagnia internazionale, in quanto non riesce a pagare il pernottamento dei piloti, hostess, ecc. Io continuo a dire che è una cosa vergognosa, siamo comandati da una compagnia di questo genere, in quanto fà quello che vuole, cambiando orari, tratte, ecc. La mia unica speranza stà nel fatto che questi lavori di ristrutturazione finiscono nei tempi previsti (diciamo) e che almeno altre nuove compagnie low-cost possono arrivare nel nostro aeroporto.

  7. Ciao a tutti, gradirei dire a Felix che a reggio cal il problema non è alitalia.
    Qalunque compagnia si comporterebbe così in regime di monopolio, il problema è uno soltanto ed è la società che gestisce il tito minniti in “arte” sogas gente incapace, incompetente e menefreghista.
    Fin quando ci saranni questi falliti in un contesto già fallito non si vedrà mai un decollo del tito.

  8. Giuseppe hai perfettamente ragione!se nn c’è una svolta nella sogas nn ci sarà mai una volta x lo scalo e nn ci saranno mai compagnie e destinazioni serie!

  9. la compagnia aerea Trawel fly ha messo in vendita i voli per la stagione estiva 2012, colleghera’ Bergamo con olbia,catania, napoli e con CROTONE con ben 3 frequenze settimanali, avete capito bene!! E’ Reggio che fine ha fatto ? Qualcuno tempo addietro aveva sostenuto che la Travel fly aveva lasciato Reggio come tanti altri aeroporti italiani per una questione d riprogrammazione, ecco appunto infatti Reggio non e’ stata considerata nei voli estivi tral’altro nel periodo di maggiore affluenza, datevi una risposta da soli voi sostenitori senza speranze del Tito Minniti.

  10. Ti risponde il “sostenitore senza speranza” Roberto.
    Trawel Fly ha sempre sostenuto che essendoci sia Alitalia che Blu Express su Milano Linate, non riesce a riempire i suoi aerei per Bergamo.
    Credo sia ancora presto per tirare le somme, nel senso che Trawel Fly potrebbe decidere di mettere in vendita Reggio Calabria per l’Estate prossima, anche a Febbraio 2012, ma bisogna vedere quali saranno le intenzioni della compagnia. Se non troverà la convenienza economica non aprirà, mi pare ovvio.

  11. carissimo sostenitore “senza speranza” il vero problema del Tito Minniti e’ la pessima gestione della Sogas, anche a Crotone c’e’ l’Alitalia che vola tral’altro su Linate, se l’avvio di questo benedetto aeroporto e’ affidato alla convenienza economica delle compagnie allora e’ inutile fare discorsi su nuove rotte, con questa utenza si riuscira’ solo a garantire la permanenza di 2 compagnie e due o tre rotte al massimo.

  12. La Sogas è semplicemente lo specchio della Politica Reggina e Messinese.
    Sono d’accordo con te, non c’è via d’uscita.

  13. Allora si INVITA UFFICIALMENTE la SOGAS di prendere urgentemente contatti con TRAWEL FLY o con un diverso VETTORE di pari dignità affinchè copra la rotta su Bergamo Orio al Serio poichè la Lombardia Orientale e il Veneto Occidentale (Verona) non rimangano scoperti poichè Linate copre solo la vasta area milanese.

    Quindi da questo FORUM ufficialmente si attende una risposta urgente dalla SOGAS!!

    Avete capito miei POLITICI eletti in questa PROVINCIA e Signor Sindaco ARENA del Comune di Reggio Calabria??

    NOI TUTTI CITTADINI E UTENTI DI QUESTO AEROPORTO VOGLIAMO SAPERE CHE DECISIONE AVETE PRESO SU UNA ROTTA QUALE QUELLA DI BERGAMO GIA’ FUNZIONANTE ADESSO CHIUSA!!

    UNA DICHIARAZIONE UFFICIALE DEVE ESSERE DATA IN QUESTA SEDE – GRAZIE

    Un saluto a Voi TUTTI da Domenico.

  14. REGGIO E MESSINA, per dirla con Antonello Caporale, sono due cloache. Sono due città non conurbate, anonime nonostante una popolazione complessiva degna di una metropoli, spazzate via da Catania e Lamezia-Catanzaro, con due classi politiche tra le più inette del panorama nazionale. In questo contesto assurdo il fatto che l’aeroporto sia ancora aperto è un autentico miracolo.

  15. in effetti credo anche io che è già un miracolo che l’aeroporto dello stretto sia ancora aperto dopo anni e anni di gestione disastrosa e considerando anche il contesto socio-politico-economico in cui si inserisce. reggio e messina non si meriterebbero neanche di fregiarsi del titolo di ” città ” per come sono ridotte, e onestamente, non so quale delle 2 è messa peggio, una asservita a catania ( che almeno è una città ) e l altra asservita a lamezia ( che è un paese ).

  16. Più che la riapertura del collegamento con Bergamo ci starebbe benissimo un collegamento con Verona!!

  17. nooooooo giuseppe , verona secondo mè non va bene ,

    meglio bergamo e venezia /treviso.

  18. Air Vallé collega Torino con Pescara 3 volte la settimana Lun – Mer – Ven.
    Secondo la vostra esperienza sarebbe possibile pensare ad un volo bisettimanale Tor-Pesc-Reggio ad esempio Lun – Merc (a coprire il vuoto lasciato da Alitalia) con questi orari:

    Tor-Pes P 15.50 A 17.00
    Pes-Reg p 17.35 A 18.45

    Reg-Pes p 19.35 A 20.45
    Pes-Tor p 21.20 A 22.30

    Funzionerebbe? La destinazione Pescara potrebbe essere interessante a mio parere per una serie di motivi.

  19. Un collegamento con la fascia Adriatica potrebbe risultare utile per l’Aeroporto dello Stretto.
    Pescara era stata sperimentata nel 2007 per pochi mesi da Itali Airlines con il Dornier 328 da 31 posti. Difficile poter tirare le somme per quei pochi voli operati.

    Infine, non penso che Air Vallee sia interessata a Reggio Calabria… se non ci sono contributi economici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.