Anteprima orari e tariffe delle nuove destinazioni

Riporto da Lipari.biz:

Aeroporto dello Stretto, rilancio più vicino
Gazzetta del Sud

Tito Cavaleri
Il rilancio dell’aeroporto dello Stretto appare sempre più vicino. Entro l’anno potrebbero decollare le nuove rotte e pure il tanto atteso check-in sulla sponda messinese, legato all’avvio della metropolitana del mare. Dopo il via libera del Tar che ha rimesso in moto la macchina organizzativa del Consorzio Metromare, aggiudicatario del servizio di trasporto fra le due sponde, è stato siglato un paio di giorni fa a Roma, nel corso di una conferenza dei servizi, il documento conclusivo sul piano di rilancio dello scalo. Un passaggio cruciale per sbloccare il finanziamento statale di quattro milioni di euro (previsto nella Finanziaria 2007) a sostegno degli oneri di servizio pubblico per l’aeroporto dello Stretto. Prossimo passo sarà il decreto del Ministero trasporti cui seguirà l’impegno dell’Enac chiamato a predisporre il bando di gara in accoglimento delle manifestazioni di interesse delle compagnie che intendono puntare all’utenza dello Stretto; bando che potrà essere indetto una volta acquisito il parere della Commissione europea. «Sono soddisfatto per l’esito della Conferenza», aveva dichiarato il governatore della Calabria Agazio Loiero a conclusione dell’incontro romano. Sullo stesso tono il commento a margine del presidente della Provincia, Nanni Ricevuto che dell’aeroporto ne fece una scommessa sin dalla campagna elettorale.
Intanto la Sogas, società che gestisce il Minniti, ha già inviato una sollecitazione al Consorzio Metromare per accelerare l’attivazione dei collegamenti diretti fra le due sponde, tenendo presente la rimodulazione della proposta originaria. Fondamentale a questo proposito l’incremento del programma di esercizio delle corse di collegamento veloce tra Messina Porto e l’aeroporto, dato che l’attuale previsione ne contempla appena quattro giornaliere.
E in questa settimana si susseguiranno una serie di altri tavoli a Reggio, attorno a cui siederanno anche i due rappresentanti delle nostre amministrazioni, provinciale e comunale, Michele Bisignano e Melino Capone. «Quanto prima – annuncia Bisignano – effettueremo un sopralluogo alla piattaforma galleggiante di Messina insieme con il direttore della Sogas e l’ing. Di Sarcina dell’Autorità portuale per discutere delle future modalità di imbarco».
Un altro incontro, sempre in questa settimana, è previsto per definire gli ultimi dettagli in merito all’assetto societario della Sogas. Palazzo dei leoni acquisirà il 20% delle quote; dentro anche Il comune di Messina in percentuale minore. Tuttavia il percorso futuro obbligato resta quello della privatizzazione della società.
Insomma, stavolta, pare ci siano i presupposti per partire davvero. Anche ai piedi dello scalo aeroportuale, è già bello e pronto il pontile di Ravagnese che accoglierà gli aliscafi coi passeggeri.
Ma veniamo alle novità più importanti e cioè le rotte aeree. Cinque le destinazioni da mettere a bando: Milano Malpensa, Torino, Venezia, Bologna e Pisa. Per le prime tre vi saranno tre voli settimanali andata e ritorno (lunedì, mercoledì e venerdì); per Bologna e Pisa due voli alla settimana, nei giorni pari (martedì e giovedì). Cinque le tariffe massime applicabili dal vettore che si aggiudicherà il servizio: 99 euro per le prime tre destinazioni e 75 euro per le altre due. 

Tariffe, orari e destinazioni: Milano Malpensa, Torino e Venezia, tariffa massima 99 euro; Bologna e Pisa, tariffa massima 75 euro.

TARIFFE

ROTTE E FASCE ORARIE:

Reggio Calabria – Venezia
Andata: lunedì, ore 07:00 – 08:00; mercoledì, 12:15 – 13:15; venerdì, 17:00 – 18:00.
Ritorno: lunedì, 09:30 – 10:30; mercoledì, 14:30 – 15:30 venerdì, 19:30 – 20:30.
Reggio Calabria – Torino
Andata: lunedì, 12:00 – 13:00; mercoledì, 17:00 – 18:00; venerdì, 07:00 – 08:00.
Ritorno: lunedì, 14:30 – 15:30; mercoledì, 19:15 – 20:15; venerdì, 09:30 – 10:30.
Reggio Calabria – Milano Malpensa
Andata: lunedì, 17:00 – 18:00; mercoledì, 07:00 – 08:00; venerdì, 12:00 – 13:00.
Ritorno: lunedì, 19:00 – 20:00; mercoledì, 09:30 – 10:30; venerdì, 14:30 – 15:30.
Reggio Calabria – Bologna
Andata: martedì, 07:00 – 08:00; giovedì, 11:30 – 12:30.
Ritorno: maredì, 09:30 – 10:30; giovedì, 14:00 – 15:00.
Reggio Calabria  – Pisa
Andata: martedì, 11:30 – 12:30; giovedì, 07:00 – 08:00.
Ritorno: martedì, 14:00 – 15:00; giovedì, 09:00 – 10:00.

Data notizia: 15/11/2009
, a cura di Peppe Paino

Fonte:

—————————————————————————————————

Attenzione gli orari riportati indicano solo le fasce orarie dove saranno inseriti i voli. Non indicano quindi partenze ed arrivi dei voli.

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=20&t=391


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

11 commenti

  1. MA il volo su Torino non sarebbe meglio farlo la mattina del lunedì…… ed il rintorno venerdì pomeriggio (come il Venezia) Saremo sempre costretti a fare scalo a Roma e pagare almeno €.300 per un volo A/R

  2. scusa, ma secondo alitalia (che si aggiudicherà i voli) riempie un aereo per svuotarne un altro?

  3. Pilota75 secondo te non sarebbe meglio che a vincere il bando sia una compagnia diversa e non Alitalia?

  4. Condivido l’opinione si Pilota75.
    Appena ho visto l’articolo è la prima cosa che ho pensato.
    Il bando potrebbe (tranne che la rotta su Pisa) essere cucito appositamente su misura per Alitalia…

  5. ma secondo voi,per gli interessi del viaggiatore che fa rotta su Reggio, sarebbe meglio alitalia o un’altra seria compagnia?

  6. Con la ragione dico alitalia, almeno non si rischia che cancellano o mollano dopo qualche mese in seguito agli scarsi risultati.
    Per il mercato dico un’altra così diminuiscono le tariffe su roma e linate.

  7. pilota 75, scusa, su quali rotte di quelle che dovrebbero esserci, tu pensi ci sarebbero scarsi risultati? sbaglio o i 4 milioni, a chi vince il bando,
    li daranno in 2 anni? se cosi’ fosse, reggio per 2 anni avrebbe assicurata i voli o sbaglio?

  8. Su tutte i risultati saranno scarsi.
    I prezzi sono troppo alti e Reggio non ha un bacino che possa soddisfare tutta questa offerta.
    Considera poi che l’unica utenza che paga, quella d’affari, non ha possibilità di fare andata e ritorno in giornata; vorrei capire come fanno a riempire un aereo da minimo 140 posti.

    Sulla tempistica non credo che durerano 2 anni questi fondi.

  9. sarà come dici tu ? io spero di no, anche pk credo molto nell’utenza messinese,se daremo loro un aliscafo diretto in coincidenza con i voli, il traffico aumenterà di molto
    e non avranno piu’ motivo di andare a catania

  10. scusa tony, ma hai mai visto i prezzi di catania?
    Ma se si va da reggio a volare a catania, vuoi che non lo facciano da Messina?

    In media un catania – roma costa tra i 60 ed i 100 euro; non c’è proprio paragone.

  11. Lo avevamo scritto in tempi non sospetti:

    http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/il-pontile-un-autentico-buco-nellacqua/

    Reggio Calabria difficilmente riuscirà ad avere tariffe low cost come succede negli altri scali maggiori. Per conquistare il messinese si potrebbe puntare sulla riduzione dei tempi di arrivo in aeroporto considerando che per Catania c’è bisogno di un’ora e mezza di autostrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.