Chiarimenti sulle critiche mosse a Sogas S.p.A.

giovedì 15 aprile 2010
CHIARIMENTI SULLE CRITICHE MOSSE A SOGAS SPA

In relazione alle critiche mosse recentemente a Sogas Spa sulla stampa locale, corre l’obbligo, a tutela dell’immagine e degli interessi societari, soprattutto in una fase di prosecuzione della parziale privatizzazione della Società, di chiarire che, relativamente all’attività di navigazione aerea, se “i prezzi dei biglietti sono esorbitanti e i collegamenti con il resto del Paese sono pochi”, ciò è attribuibile certamente ad un gioco di libero mercato, della domanda ed offerta di trasporto aereo, nonché ad un livello socio-economico dell’attuale bacino di utenza dell’estrema Calabria, a tutt’oggi ancora in fase di sviluppo (scarse attività produttive, scarsa ricettività  turistico-alberghiera, ecc.), e per il quale si è programmata un’estensione al bacino  messinese, mediante un pontile aeroportuale realizzato sin da febbraio 2009.
Se la domanda di trasporto aereo è scarsa, perché il livello di sviluppo di tale lembo della Calabria non genera in atto significative esigenze di trasporto, tali da sollecitare l’interesse delle Compagnie aeree a volare sul “Tito Minniti” senza alcun incentivo economico, nessuna responsabilità può essere attribuita a Sogas Spa che, peraltro, negli ultimi due anni dell’attuale Amministrazione,  non ha usufruito di tali incentivi, a differenza di quanto avvenuto per altri aeroporti, calabresi e non.
In un qualsiasi mercato, compreso quello delle Compagnie aeree, in cui peraltro la libera concorrenza risulta in atto distorta dall’esistenza di consistenti supporti pubblici di marketing, è di tutta evidenza come una società di gestione aeroportuale, qual è la Sogas Spa, priva anche di tali supporti economici, sia certamente svantaggiata nei confronti di altre società gestionali adeguatamente supportate, e viene conseguentemente messa fuori mercato: le Compagnie aeree scelgono, infatti, di volare, oltre che nei bacini di utenza più sviluppati, dove le attività produttive, la ricettività turistico-alberghiera, ecc., generano maggiore domanda di trasporto, anche e soprattutto là dove vi sono incentivi economici da aggiungere ai loro affari.
Pur tuttavia, nonostante le predette condizioni certamente non favorevoli per il “Tito Minniti”, si coglie l’occasione per rappresentare che, a breve, grazie anche ad una politica di tariffe handling molto concorrenziali praticate da Sogas Spa, e che incoraggiano le Compagnie aeree a volare sull’Aeroporto dello Stretto, l’attuale offerta volativa sarà incrementata, con decorrenza dal prossimo mese di maggio, da altri voli per Venezia, Genova e Bologna, offerti da varie Compagnie (Alitalia, Air Malta e Danube Wings).
Altra attività volativa si aggiungerà, presumibilmente dal prossimo autunno, per Torino, Venezia, Bologna, Pisa e Milano Malpensa, grazie ai previsti supporti con “oneri di servizio pubblico”, di cui alla già definita Conferenza Regionale dei Servizi.
Se, infine, si attiveranno anche quei tanto auspicati e congrui (almeno n 10 corse complete e dirette tra Messina e l’Aeroporto) collegamenti marittimi tra le due sponde, per i quali Sogas Spa ha completato, sin da febbraio 2009, un pontile aeroportuale, allora l’attività volativa potrà crescere ancora sensibilmente, attraverso l’incremento della domanda da parte dell’utenza siciliana e dei turisti da e per le isole Eolie, Taormina, Naxos, Porto Rosa, ecc..

Tanto per dovuta corretta informazione.
Reggio Calabria, li 15 aprile 2010

L’Amministratore Delegato Sogas Spa
Dr. Pasquale Bova

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=20&t=526


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

2 commenti

  1. Questo signore cerca di arrampicarsi sugli specchi. Questa “chiarimenti” sono sconclusionati e continuano il trito scaricabarile di un ente incapace di un serio rilancio del nostro scalo. Della Metromare nessuno sa piu’ niente e siamo gia’ a meta’ Aprile, il fondale e’ insabbiato e c’e’ solo oblio intorno al servizio di collegamento con Messina. Che tristezza!

  2. che tristezza davvero..come si fa a cacciare la sogas..?li caccio io a calci in c***! non si può continuare così… Se la sogas fosse composta da noi.. REGGINI INTERESSATI DAVVERO ALL’AEROPORTO E AL BUON FUNZIONAMENTO saremmo l’aeroporto più importante della calabria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *