Come sta andando il volo per Torino?

Questa è la classica domanda che i nostri affezionati lettori spesso ci rivolgono.

Come era naturale aspettarsi, il volo del 23 Dicembre 2011, Torino – Reggio Calabria, risulta al completo con 138 passeggeri. Non ci sorprendono nemmeno i voli del 03 e del 06 Gennaio 2012, Reggio Calabria – Torino, che risultano anch’essi al completo.

Ma adesso vogliamo analizzare, calcolando oggi 13 Novembre (Domenica), i voli per questa settimana entrante, definita tra virgolette “normale”, ovvero non caratterizzata da festività.

Per Martedì 15 Novembre abbiamo:

Torino – Reggio Calabria = 45 passeggeri su 138 posti (coefficiente di riempimento del 32 %)
Reggio Calabria – Torino = 73 passeggeri su 138 posti (coefficiente di riempimento del 52 %)

Per Venerdì 18 Novembre abbiamo:

Torino – Reggio Calabria = 44 passeggeri su 138 posti (coefficiente di riempimento del 31 %)
Reggio Calabria – Torino = 61 passeggeri su 138 posti (coefficiente di riempimento del 44 %)

La risposta dei passeggeri, leggendo questi dati, non è certamente positiva, nonostante i voli siano sovvenzionati con oneri di servizio pubblico in grado di contenere il costo del biglietto. Si parte infatti da 70 Euro senza mai e poi mai superare i 97 Euro (tariffa massima applicabile), per voli di solo andata, anche acquistati poche ore prima della partenza.

Questa volta non vi è la scusante della compagnia definita “poco seria” o “sconosciuta”, perche stiamo parlando di Alitalia, sinonimo di regolarità, puntualità e comfort. Di certo la frequenza del Martedì, che sostituisce quella del Lunedì (come previsto dal Bando), non è gradita dalla maggior parte dei passeggeri e se vogliamo mettiamoci anche la fascia oraria poco interessante.

Come già scritto in passato l’Aeroporto di Reggio Calabria è vincolato a forti componenti di stagionalità figlie del tessuto economico – sociale della città e della sua provincia. Ovvero i voli funzionano bene durante le festività, i ponti e nei mesi di Luglio ed Agosto, mentre nei restanti periodi si vivacchia. Non sono presenti attività private o pubbliche, industriali e congressuali, in grado di poter generare traffico considerevole su tratte diverse da Roma e Milano.

In conclusione, se una destinazione da anni richiesta a gran voce come Torino, presenta queste difficoltà, ci viene da riflettere quando leggiamo i commenti degli utenti che desidererebbero vedere Reggio Calabria collegata con tutte le città italiane (si sà la comunità reggina è sparsa dappertutto), ma soprattutto quando leggiamo richieste di voli Internazionali dove non comprendiamo bene chi dovrebbero trasportare e per fare cosa, in un territorio che dal punto di vista del Turismo offre poco o nulla.

Lo Staff di AeroportoRC.com


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

56 commenti

  1. \Io invece considerando tutte le avversità, giorni ed orari con tanto confacenti con le necessità dell’utenza, specie quello di martedi, ed orari in partenza da Torino nella mattinata (sarebbe stato meglio farlo partire nel tardo pomeriggio), assenza a tutt’oggi di pubblicità del volo da parte della Sogas e dell’aeroporto dello Stretto, penso che già vada bene così. Io viaggio ogni mese da Torino. Ho atteso con bramosia l’istituzione di questo benedetto volo,ma quando pensavo che ormai che non l’avessero più messo, alla fine, con una procedura anomala fatta da annunci e smentite (doveva iniziare a settembre, poi il primo ottobre ed alla fine è partito il 10 ottobre). Nel mio caso, dopo aver atteso invano fino ai primi di ottobre, ho prenotato su Catania cosi come segue: Partenza Torino il 21/10 rientro a Torino da Catania il 31/10; partenza da Torino per Catania il 20/11 rientro a torino il 30/11; partenza da Torino il 23/12 e rientro a Torino da Catania il 8/01 x due persone. Così come me anche altri miei conoscenti sono stati costretti a fare la medesima scelta di volare su Catania. Mi auguro che nel 2012, la cosa vada meglio. Sarebbe importante far partire il volo in orari pomeridiani nei giorni di venerdi e domenica. Ciao a tutti.

  2. Se all’Aeroporto di Reggio arriva la Ryanair e l’Airone l’Aeroporto diventerà come quello di Lamezia che di anno in anno lo fanno sempre più grande come a questa settimana che hanno inaugurato il nuovo terminal..

  3. Purtroppo caro Roberto, con amarezza, ti devo dare regione su quanto hai scritto! Se poi ci mettiamo anche che il male del Pertini é proprio quello di avere mxp/lin/bgy a 2h30 di bus per 18 euro, con voli a metà prezzo, ecco spiegato tutto!

  4. Non tanto rynair che molti si lamentano xk la qualità del volo è molto scadente ma se almeno arrivasse di nuovo air one qui con rotte interessanti sia nazionali che internazionali stagionali sicuramente le cose andrebbero meglio x questo aeroporto!

  5. Amico Roberto (Myers) la Tua analisi è perfetta, ma adesso racconto cosa è successo questa mattina verso le ore 10:30 a Pellaro di Reggio Calabria, in modo occasionale, ho incontrato due miei conoscenti oriundi reggini erano da poco arrivati in treno da Torino. Ho chiesto loro perchè non hanno usufruito del Volo Alitalia e per risposta NESSUNO DEI DUE SAPEVA NIENTE!!
    Pertanto per il rientro questi due miei conoscenti hanno prenotato il Volo Alitalia per TORINO!!
    Mi hanno ringraziato e promesso che per il futuro useranno il vettore aereo.
    I miei conoscenti sono marito e moglie con due figli sposati ed hanno 3 nipoti.
    Loro vengono spesso a Pellaro diciamo in media ogni 26 – 28 giorni mentre i loro parenti ogni 1 o 2 mesi.

    La pubblicità del VOLO ALITALIA PER TORINO mi domando a CHI CAVOLO COMPETE??

    A Lamezia chi fa la pubblicità?

    Per quanto si insiste: PER UN VOLO INTERNAZIONALE almeno alternativo a quello che offre l’APT di Lamezia è un sacrosanto diritto per i Reggini e la Regione Calabria lo DEVE alla Città di Reggio Calabria (per tutti i soprusi subiti).

    Infine ho avuto modo di leggere una prestigiosa rivista turistica (mercato Americano e Giapponese) che descriveva le bellezze non solo paesaggistiche del basso Ionio Reggino e in particolare discorreva di una prestigiosa struttura turistica evidenziando i suoi buoni prezzi: PARTICOLARE si indicava come Aeroporto LAMEZIA TERME o in alternativa quello di CATANIA !!

    CON BUONA PACE DEI VOLI INTERNAZIONALI (anche low o chater), ogni commento è superfluo. Punto.

    Un saluto a Voi Tutti da Domenico.

  6. Articolo che condivido per metà. Parte delle considerazioni sul fatto che il Tito Minniti vive di voli stagionali è vero, ma è anche vero che di sto volo pubblicità zero. Inoltre,come giustamente sottolineato nell’articolo, non serve a molto la frequenza del martedi: scommetto che se il volo fosse 1-5 , i risultati sarebbero migliori.
    Detto questo, non concordo neanche sulla considerazione che Reggio non debba aspirare ad avere collegamenti con altre città italiane o straniere: dove sta scritto? Oltre al turismo ci son diversi generi di traffici che si possono generare: traffico etnico, traffico business, leisure etc. Ti faccio un esempio, forzato, ma te lo faccio: Ryan a Trapani vola anche per (ne cito due fra le piu strane) Goteborg (Svezia) e Billund (Danimarca): che genere di traffico ci potrebbe essere tra le due città??? Eppure, ci vola.
    Credi che da Reggio un 2xW per Germania,Belgio o Est Europa, fatto con compagnia ed aeromobile adeguato, non funzionerebbe??? Io dico di si. Per esempio, un Reggio – Romania (Bucarest,Cluj etc spaccherebbe: neanche Lamezia ha un volo per la Romania e la comunità rumena in Calabria credimi è numerosissima: basta guardare i pullman dell’Atlassib che partono da P.zza Garibaldi come son pieni (stesso discorso lo potremmo applicare alla comunità polacca).

    In conclusione:
    Probabilmente in parte è vero che Reggio è un aeroporto che vive sopratutto di “stagionalità”, ma il traffico esiste, bisogna solo saperlo intercettare.

  7. Sono daccordo con Paolo sui voli verso l’est che sicuramente avrebbero grande successo. Per il resto la riflessione è amara ma va fatta: perchè della gente non del posto dovrebbe venire in una città così anonima e disgraziata?

  8. Ma siete sicuri che il vodo vada male ?
    E’ iniziato da pochissimo tempo, senza alcuna pubblicità, con orari e giorni non felicissimi. Per recuperare ed ingranare ci vuole tempo e costanza.
    Ma soprattutto servirebbero professionisti e società di gestione con un certo peso…ma tanto, privatizzare non serve…

  9. Alcuni lo prenotan all’ultimo e quindi quei coeff di riempim non sono ancora definitivi. Mia madre ha volato l’8 dicendomi che l’aereo era pieno (reg-trn). Io avrei visto benissimo al tito un easyjet malpensa-reggio ora che il bergamo é stato cancellato

  10. Volevo solo precisare che l’Articolo è firmato e condiviso da tutto lo Staff di AeroportoRC.com, non è strettamente personale.

    Aggiungo che l’analisi è stata fatta in riferimento alla situazione attuale, ovvero l’utenza Messinese non incide, la Sogas sappiamo tutti come è, e le condizioni economiche – sociali e lo sviluppo turistico del territorio sono quelle che sono.
    Nessuno vieta che cambiando le carte in tavolo si possano creare le condizioni per aver nuovo traffico al Tito Minniti.

  11. mi sembra l’articolo sul pontile !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    il volo e’ partito da poco in una stagione di poca richiesta ,

    io sono covinto che il volo per torino possa dare belle soddisfazioni ad alitalia ed alla sogas .

  12. Mi domando e chiedo; ma tra i 52 dipendenti SOGAS esiste un’ addetto stampa o un Responsabile pubbliche Relazioni che informi i media, le agenzie turistiche, gli operatori del settore, dei voli e orario presenti sul Tito???
    Basta guardare la Gazzetta del Sud, dove gli orari aerei indicati nella penultima pagina, a cura della ditta Lisciotto, non sono mai corretti e completi.
    Inoltre, visto che lavoro all’ estero, ho dato un’ occhiata a dei cataloghi vacanze della scorsa estate, e tutti i pacchetti vacanze per villaggi turistici della provincia di Reggio Calabria (pochi per la verità!!) prevedevano l’ arrivo a Lametia. Non sarebbe il caso di cominciare a fare pervenire delle proteste al nuovo Amministratore della SOGAS per fargli capire che lo sviluppo passa “anche” dalla comunicazione.
    Grazie

  13. volato sulla reg-trn 08/11/2011 sui 60-65 pax..

  14. Il discorso secondo me è che bisogna prendere atto che allo stato attuale il Minniti non è in grado di garantire LF decenti con aerei di queste dimensioni (A319-A320-B737) su rotte che non siano Roma o Milano. Di conseguenza è impensabile tentare di far arrivare vettori low-cost che operano praticamente solo con gli aerei sopracitati. Prima ATI questo lo aveva capito e infatti si era presentata con i Fokker: certo se poi non c’è una certa solidità economica alle spalle questo non basta..
    Io abito a Genova e qui, con le dovute proporzioni, il discorso è lo stesso: se il Minniti è schiacciato da Catania e Lamezia, il Colombo lo è da Malpensa,Linate, Pisa e Nizza. Nonostante ciò ci sono molti voli anche internazionali (Monaco,Parigi,Barcellona..) che vengono operati però con aerei da 100 posti…

  15. Non condivido l’ultima parte dell’articolo riguardo i voli europei.
    vorrei capire cosa c’è de visitare in piu nelle città di TRAPANI (IT), GERONA/SPAGNA, MARSIGLIA/FRANCIA CHARLEROI BELGIO ETC….
    che delle nostre parti (mettendo in conto le isole EOLE)
    eppure da quando RYANAIR le ‘riunisce’ i voli sono sempre pieniiii.
    cosa fare, puntare su delle infrastrutture adeguate, su della gente seria, di un’ottima pubblicità, sistemare e pulire di più la città e le periferie e ovviamente sperare che i dirigenti ed i politici capiscono l’importanza di questo da fare.
    Certo che si deve pensare agli spostamenti con l’ITALIA ma non si devono assolutamente trascurare i voli europei. basta collegare una città nord europea e poi si capirà la potenzialità !

  16. finimola una volta per tutte……HO VIAGGIATO CON RYANAIR…MILLE VOLTE….SONO ATTERRATO A WEEZE…..LAPPARANTAA…BILLUND…..BEAUVAIS…REUS….ALICANTE…E NON MI DITE CHE LE PISTE DI ATTERRAGGIO ERANO MIGLIORI DI REGGIO…….
    L’UNICO PROBLEMA CHE NON VIENE RYANAIR A REGGIO E’ PERCHE’ NON E’ INCENTIVATA A VENIRE….

  17. Permettetemi un altra critica:

    “….dove non comprendiamo bene chi dovrebbero trasportare e per fare cosa, in un territorio che dal punto di vista del Turismo offre poco o nulla.”

    Questa è un uscita infelice: Reggio e la sua Provincia offrono poco o nulla dal punto di vista del turismo??? Scilla,l’Aspromonte,l’Area Grecanica, Reggio, le Eolie,Taormina,la zona Ionica etc… Se per voi questo è poco?
    Sinceramente, è un pò un controsenso che scriviate che il territorio offra poco per il turismo. Se mi parlate di strutture che non ci sono e potenzialità non sfruttate va bene,se parliamo di hotel che non esistono,collegamenti verso queste zone da terzo mondo va bene, ma che scrivete che Reggio offre poco dal punto di vista del turismo, beh, permettetemi ma è una castroneria.Mi viene da chiedervi se davvero a questo punto avete a cuore Reggio e il suo aeroporto.

  18. Ti sei autorisposto Paolo, perchè intendevamo la seconda parte del tuo intervento. Tu parli di potenzialità. Ma che attualmente non sono sfruttate. Non ci sono le strutture, non è stata ancora costruita la giusta mentalità, siamo ben lungi da essere la Città Turistica tanto decantata. Non bastano 2 cartelloni al Roof Garden per essere città turistica, serve moolto di più.

    Certo che abbiamo a cuore Reggio e l’aeroporto, però restiamo con i piedi per terra, e permettete ne abbiamo viste così tante che un pò di scetticismo ce lo possiamo permettere.

  19. @Franz: Anche Prima A.T.I. nonostante i Fokker 100 da 100 posti ne riempiva solo 30 per Bologna.

    @Paolo: Il senso di quella frase l’hai spiegata meglio tu nella parte finale del tuo commento.
    Infatti, puoi avere la spiaggia più bella di questo mondo, ma se non la puoi raggiungere o ci devi spendere un sacco di soldi il Turista si fa due conti e va a Sharm el Sheik.

    Ricordo a tutti che la Provinca di Trapani si è prima attrezzata con strutture turistiche all’avanguardia, e poi si è posto il problema di come far arrivare il Turista a Trapani. Ecco che gli è venuto in mente che Ryanair potesse fare al caso loro. Non è un caso che ha avuto un incremento di presenze del + 20 %.
    Se voi volete fare l’esatto inverso, ovvero portare Ryanair e poi creare le strutture ricettive, alberghiere, ecc… bhè siete fuori rotta!

  20. La frase che ho evidenziato prima lascia intendere,almeno questa è stata la mia impressione, che a Reggio non c’è nulla. Di li la mia risposta. Se si parla poi di ricettività turistica e strutture turistiche, beh, son d’accordo che non c’è nulla.

    Riguardo Ryan: Ryan a Reggio non verrà. Ne la soluzione ai problemi è Ryan.
    Ma che Reggio non posso avere 1\2 voli internazionali è un’altra cosa che non capisco.

  21. Condivido il fatto che il collegamento potrebbe avere riempimenti maggiori se fatto nelle giornate di Venerdì e Lunedì ma stiamo sempre parlando di trasporto aereo e non di autobus di linea. Ci sono precise logiche di mercato legate alla disponibilità, turnazioni di aeromobili, e rotte che allo stato attuale risultano molto più redditizie della Torino-Reggio.
    Ritornando per l’ennesima volta sull’argomento Turismo, potrei elencare mille altri posti bellissimi che la nostra Provincia offre, ma i punti da analizzare sono i seguenti:

    1- Parliamo di turismo di massa: quante strutture alberghiere possono essere definite tali per accogliere turni di 200/400 passeggeri a volta(Altafiumara e 1-2 hotel sulla Jonica a parte)?

    2-Per sapere come si fa il turismo serio, non bisogna andare lontano, basta prendere come esempio Trapani (e la sua Provincia) e Palermo (e i dintorni). Sono bastati 2-3 anni per avere collegamenti tramite autobus/ferrovia degni di questo nome e pubblicità nazionale/internazionale che oggi permette alle 2 Province (e a quelle limitrofe) di vivere di turismo anche nei mesi invernali.

    3-Secondo voi località come Gambarie, Locri, Riace, Palmi, Gioia Tauro sono degne OGGI di essere chiamate località turistiche?

    E non bisogna neanche girare intorno al problema, altri tipi di traffico aereo a Reggio non esistono…Potrebbe esistere una piccola componente di traffico etnico legato all’area Fiorentina/Pisana/Senese, a quella Bolognese e all’area Veneta ma in termini numerici viaggiamo sulle stesse cifre del volo per Torino.

    Destinazioni estere?Non è bastato il Progetto Passaporto per l’Europa?Viaggi a prezzi irrissori a Malta e in Spagna, successo a metà e si pensa di collegare stabilmente altre città d’Europa?

    Collegamenti di tipo business, leisure???Reggio non è Firenze, non è Milano, non è Torino, non è Napoli…perfavore non scherziamo…

    La nostra opinione rimane sempre la stessa, bisogna prima intercettare il Turimo diretto in Sicilia (Eolie+Taormina+Crociere)e contemporeanamente gettare le basi per la crescita promozionale del nostro territorio, PIANIFICANDO con criterio interventi finalizzati a risolvere le varie criticità.

  22. Mi pare di capire che non si può esprimere un opinione diversa dallo staff. Suvvia siamo sempre in Democrazia 🙂 Adesso piu di prima senza Papi Silvio.

    Battute a parte, aldilà della questione turismo che ci porta OT, credete (e mi rivolgo a tutto lo staff)davvero che da\per Reggio funzionino solo Reggio e Roma?. E scusate, faccio l’esempio di Venezia, che andava bene non solo nei due\tre mesi estivi, ma anche ad aprile,maggio,settembre ed ottobre: dai dati in mio possesso, LF medio del 76%, con punte anche del 95% in alcuni giorni( e scendevano con l’MD82). Qui di cosa si tratta???E’ pure vero che il volo era sovvenzionato dalla Regione Veneto e le tariffe convenienti, ma il LF erano ottimi.

  23. Paolo non si tratta di essere democratici o meno ma solamente di evidenziare la realtà, bellezze naturalistiche e posti incontaminati a parte possiamo veramente definire Reggio e la sua Provincia un circuito adatto ad ospitare turismo di massa, di elitè o di qualunque altro tipo? La realtà drammatica è sotto gli occhi di tutti…
    Il volo per Venezia era inserito in un circuito turistico che non solo offriva il volo a condizioni vantaggiose, ma permetteva di raggiungere diverse località turistiche del Veneto a prezzi bassi, consentiva una prosecuzione più agevole su altri voli ed era ben sponsorizzato dalle Agenzie di Viaggio locali e venete…

  24. Le opinioni diverse sono ben accette. Tenete conto che se nei nostri articoli trovate un pizzico di provocazione, non è rivolta agli utenti, ma bensì a chi di dovere che dovrebbe smuoversi per rilanciare l’Aeroporto e Reggio Calabria. Che poi veniamo attaccati dagli utenti, è un rischio che corriamo e di cui ne siamo a conoscenza.

    Personalmente, non credo che da Reggio Calabria funzionino solo Roma e Milano, ma ho sempre creduto e sostenuto che vadano coperte rotte come Torino, Venezia, Bologna e Pisa. Di altre destinazioni compreso i voli Internazionali ritengo sia prematuro.

    Su Venezia sono d’accordo che è un volo che va bene, non sono invece d’accordo con Alitalia che lo cancella nella Stagione Invernale quando poteva benissimo essere mantenuto con una riduzione delle frequenze a 2 voli settimanali.

  25. @Roberto si ok, ma se non ricordo male il volo per Bologna era stato predisposto solo negli ultimi tempi, quando ormai le voci sull’inaffidabilità della compagnia erano ben note… i primi tempi del volo per Venezia, se non ricordo male, i LF erano buoni…poi se si iniziano ad annullare i voli, per i rimborsi ci vogliono mesi, etc.. c’è ben poco da fare (infatti si è visto il risultato).
    Ad ogni modo qualsiasi compagnia,anche quelle con basi più che solide, non può permettersi per troppo tempo di viaggiare con il 60-70% dei posti liberi….

    Per quanto concerne il discorso turismo ci vorrebbero due paginate di considerazioni, e lo dico da fiero reggino che da più di vent’anni trascorre le estati a Reggio: prima anche solo di poter pensare che Reggio sia una città turistica bisognerebbe dire a chi di dovere che nel 2011 i Paesi e le città civilizzate sono provviste di depuratori e non di fogne con scarico diretto a mare. Una volta capito ciò si potrà parlare di alberghi, strutture e tutto il resto

  26. io son convinto che reggio e provincia non hanno strutture adeguate, anzi sotto il profilo organizzativo siamo messi maluccio, a messina sono messi decisamente meglio.

    reggio e messina con le loro rispettive province sono state terra di emigrazione , ( per non dire esodi),

    a reggio non vengono turisti tradizionali ma bensì paesani che passano dieci giorni a casa di parenti / seconde case , quindi il discorso che a reggio non ci sono strutture turistiche non è rilevante al fine del riempomento degli aerei.

    son sicuro che il volo per torino finito il ridaggio iniziale evrà un coefficente di riempimento più che soddisfacente .

  27. Ragazzi, ma scherziamo? Qui l’amore per Reggio e l’aeroporto non centra niente! Occorre essere realistici! Ammettiamo che qualche turista, per qualsivoglia motivo sconosciuto, decide di venire a Reggio dove l’unico vero attrattore, il museo nazionale, è chiuso, dove va a dormire? Gli hotel 3 stelle sono carissimi che manco i resort di Montecarlo. Parliamo della provincia. Ammettiamo che si avventurino nella bella locride e vanno a dormire in una struttura alberghiera di quelle parti dove magari trovano alla reception una faccia di malacarne (senza generalizzare, per carità) e accanto la madre ottuagenaria che controlla le operazioni. Ragazzi non scherziamo! Chi ha girato sa che questo è un residuo europeo di terzo mondo. L’aeroporto deve sperare nella vicina Sicilia che è come minimo 30 anni avanti. Lo dice con amarezza un reggino.

  28. Reggio Metropoli Turistica

    “residuo europeo di terzo mondo” è bellissima ! rende alla perfezione l’idea di reggio e la sua provincia. anche se molti amici del nord di passaggio qui l’hanno definita ” una vera e propria favela ” restandone quasi affascinati per il sapore prettamente carioca della nostra città ( che ovviamente è uguale alle favelas e non certo alla rio ” civile ” )

  29. Sono assolutamente d’accordo con quanto già evidenziato nell’articolo e dallo staff. E’ inutile girarci intorno. Il potenziale del terrirtorio è quello che attualmente sta esprimendo. Non ci sono industrie e non c’è turismo di massa ma solo emigranti che vanno e vengono e qualche professionista che va a Roma o Milano. Se ci fosse un sistema intermodale tra aereo, treno, nave, bus con fulcro l’area dell’aeroporto forse qualche passeggero in più ci sarebbe e i mezzi non sarebbero vuoti. Ma è fantatrasporto e lontano dalla mente dei nostri politici.

  30. Speriamo che facciano almeno la Bagnara-Bovalino, perchè così, grazie alla costruenda SS106 che va fino al porto turistico di Roccella Ionica (oltre alla costruenda autostrada), sarebbe possibile collegare in modo veloce i paesi più popolati della locride dove negli ultimi anni stanno aumentando le attività alberghiere.

  31. @rbrvrc
    Il tuo post é la verità assoluta! Reggio per il momento é questa! Grazie per averlo scritto!

  32. volendo utilizzare una frase molto gettonata negli ultimi tempi,si potrebbe dire che potrebbe salvarci solo “un podestà straniero”

  33. Lo scarso successo del volo ha anche una motivazione nella promozione, assolutamente NULLA, che c’è stata a Torino. Vorrei ricordare che sono mancati addirittura i comunicati stampa. Questo volo è sembrato partire con il freno a mano tirato o, come sospettano altri, con l’opposizione di qualcuno…
    http://www.lastampa.it/caselle

  34. aspettiamo che passi il 18 novenbre , pio chiederei i dati del riempimento dei due voli .

    secondo mè è solo questione di tempo , troppe persone a torino iognorano che ci sia il volo diretto con reggio.

    sono più che convinto che il volo torino -reggio sarà un affare per alitalia.

  35. Volevo ringraziare pubblicamente Angelo Conti, per aver diffuso la nostra voce anche sulla rubrica “Allacciate le cinture” de “La Stampa.it Blog”.

  36. Ciao a tutti,

    come avete gia sentito dal prossimo 13 dicembre 2011 subiremo un incredibile taglio sui treni soprattutto sulla lunga percorrenza!!!
    Adesso siamo veramente in una seria situazione disastrosa.
    Propongo ai ragazzi del sito di cominciare a protestare tramite questo favoloso sito e coinvolgere tutti il popolo reggino, ad almeno approfittare di tutto ciò per aumentare le tracce aeree, portare nuove compagnie!!!

    Saluti Fabio

  37. @Fabio quoto totalmente la tua idea!

    TRENITALIA sta facendo una operazione vergognosa sulla pelle di Tutti NOI, inoltre, considera l’Italia divisa in due: al Nord tutte le attenzioni possibili compreso meteriale rotabile nuovo pulito ed efficiente con tracce orarie dignitose mentre qui al Sud non occorrono parole UN VERO DISASTRO!

    Hanno tolto i Compartimenti (quello di Reggio Calabria era il più lungo d’Italia arrivava a Battipaglia e sul lato ionico a Metaponto) che nel bene e nel male conoscevano a fondo il territorio di competenza e tutto questo solo con lo scopo di arrivare a questa situazione per loro molto vantaggiosa aumentare i prezzi e togliere molte tracce orarie non redditizie a discapito della gente !

    Quindi la necessità strategica di avere un AEROPORTO efficiente e ben collegato è fondamentale per Tutti Noi altrimenti qui si chiude definitavemente baracca!

    Ancora una volta mi chiedo a CHI COMPETE FARE LA PUBBLICITA’? Un volo viene proposto ma nessuno si cura di promuoverlo: Ente Comunale del Turismo? La provincia? La Camera di Commercio? La Gazzetta del Sud? La sogas? L’ALITALIA? Tutti sono responsabili da condannarli senza attenuanti!

    Egregio Dott. Angelo Conti Lei ha centrato il problema il nuovo volo Reggio Calabria – Torino VV è partito con il freno a mano tirato, il suo scopo è e rimane rastrellare sovvenzioni pubbliche e non turbare il PATTO SCELLERATO CATANIA LAMEZIA TERME, ciò lo sanno anche i bambini della scuola materna!

    Questo è anche uno dei motivi fondamentali per non fare crescere l’APT “Tito Minniti” !

    Meditate meditate oh Reggini!!

    Un saluto a Voi Tutti da Domenico.

  38. Non credo ci sia alcun “patto scellerato” Catania-Lamezia Terme. Non credo che lo sviluppo dell’apt di Reggio possa disturbare più di tanto Catania. Invece Lamezia sì: sarà un aeroporto “strategico” (per davvero, e non solo sugli studi ultrasegreti di ENAC) solo se Reggio chiude. Ecco perchè la nostra beneamata regione si dando tanto da fare. Qualcuno sa dirci quanti miliioni di euro ha speso per finanziare Lamezia negli ultimi anni ?

  39. Capitano Normanno

    Volevo segnalare a tutti gli utenti del sito che mentre a Reggio si polemizza sterilmente a Crotone a dicembre la Darwin Airlines aprira’ una nuova rotta con Lugano, Svizzera.
    Si avete letto bene…. Crotone-Lugano:

    A voi i commenti…

  40. da altre parti si lavora, a reggio i nostri politici devono mangiare i cornetti sul corso….

  41. @Capitano Normanno
    Per completezza dovresti dire che si tratta solo di tre voli speciali il 23 dicembre, l’1 e l’8 gennaio operati con aeromobile da 50 posti al prezzo di 370 euro circa… Si parla invece di possibili voli stagionali per la prossima summer previo accordo economico che preveda un lauto compenso visto che l’aeroporto di foggia (su cui opera darwin) ha finito i soldi e la compagnia sta cercando nuove fonti di sostentamento…

  42. …se qualquno volesse andare a Natale a Lugano con Darwin questo è il link: http://www.flybaboo.ch/it/offerte_bilglietto_crotone.html in alternativa puo andare partendo da reggio tutti i giorni con alitalia (scalo a roma) e spende di meno…

  43. …qualQuno?

  44. A mio parere il volo torino-reggio è una grandissima risorsa che come tante altre non vengono sfruttate per niente. Finalmente hanno istituito questo volo, ma gli scarsi risultati sono dovuti ad orari e giorni per niente comodi, per un reggino che voglia tornare a casa un fine settimana, per un turista che voglia farsi un paio di giorni a Reggio, per chi come me e mio marito vorremmo scendere da torino per le vacanze di natale. Avendo una settimana di ferie devo tornare a lavoro il lunedì, invece con orari imposti prima di mercoledì non sono in ufficio. Il problema è che non ci sono alternative ormai… per avere un po’ di turismo a Reggio sono indispensabili i collegamenti! Dei treni praticamente è inutile parlarne, per ora ce n’è uno solo con un prezzo pari al volo, e per riuscire a trovare un biglietto appena apriranno le prenotazioni bisognerà scannarsi con diverse centinaia di persone che vogliono scendere per natale (e tra l’altro il treno arriva a palermo). Alternativa, pagare il doppio per fare un viaggio di giorno, con freccia rossa e argento.
    A me sembra una cosa assurda, considerando quanti calabresi o meglio reggini stanno quì a torino.
    Considerando che a parte i pensionati che non hanno problemi di orari, secondo me l’unica opportunità di far avere successo al volo è spostarlo venerdì pomeriggio e lunedì mattina!

  45. io le ho provate tutte per venire a reggio a Natale ed alla fine sono arrivato alla conclusione che conviene fare torino-reggio con scalo a roma prenotando a settembre (tanto Natale non lo spostano)e spendo meno delle varie combinazioni in treno, non devo trascinarmi dietro i bagagli, non perdo due giorni di ferie e scelgo i giorni e gli orari che preferisco… quest’anno ho speso 178 euro a/r sfuttando uno dei tanti coupon sconto che alitalia invia di tanto in tanto…. anche io come Ali non avrei potuto utilizzare il volo diretto perchè avrei perso un giorno di vacanza, ma alla fine la spesa è simile e il tempo perso a roma (passando direttamente dai transiti) è poco più di un’ora….

  46. Capitano Normanno

    E’ uscito l’orario estivo di Trawel Fly, collegheranno nuovamente Bergamo con la Calabria(Crotone) ma Reggio e’ tagliata fuori dalle loro destinazioni. E’ triste aver perso questa compagnia che permette di volare in Lombardia con 39 Euro a biglietto.
    E a Reggio “n’di n’accamu”!

  47. La trawelfly è stata tagliata fuori con l’arrivo di blueexpress per questo non è stato riproposto il volo da Reggio per Bergamo tutto qua!

  48. capitano normanno , non esagerare con 39€ trawel fly non ti porta a bergamo ,

    io lho presa spesso e non ho mai speso meno di 69€ a tratta.

  49. Da reggio alla Lombardia si può volare a 29 euro con Bluexpress, a 33 euro con Alitalia (tariffa giovani) a 57 euro con alitalia (tariffa promo). La tariffa minima di trawelfly Bergamo-Crotone è 72,09 euro tutto incluso (39 euro+tasse+spese di gestione)… per essere precisi…

  50. per quelli che abitano a bg e bs non e’ comodo andare a linate

  51. il 18 novenbre è arrivato .

    chi sà il riempimento del reg torino , e viceversa?

  52. Volevo chiedervi come sta andando la compagnia Blu-express? I voli sono pieni?

  53. Bluexpress ha ridotto le frequenze…sta andando bene ma non come aveva previsto..

  54. TRAWEL FLY ANDAVA BENE?????

  55. TRAWEL FLY e’ stata una compagnia seria ed e’ stato un peccato perderla perche’ Orio al Serio e’ una destinazione importante. Molti utenti di questo forum si son dimenticati di questa compagnia e la snobbano adesso che c’e’ BlueExpress ma forse dimenticano che Linate e’ scomodo per molti residenti nella Lombardia Orientale e in Veneto.
    I soliti Riggitani…

  56. @ELENA quoto la Tua giusta osservazione, la Lombardia non rappresenta solo il Milanese ma esiste una vasta ricca area ad EST che può benissimo giustificare un Volo su Bergamo Orio al Serio!

    Desidero sapere i voli del 15 e del 18 novembre u.s. per Torino e v.v. che riempimento effettivo hanno prodotto?

    Chi è informato lo faccia sapere.

    Un saluto a VOI tutti da Domenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.