Dati di Traffico Luglio 2013

sorriso Dati di Traffico Settembre 2009

Disponibili i Dati di Traffico relativi al mese di Luglio 2013. Si registra un flessione di passeggeri del – 3,7 % sul Nazionale, con un calo di movimenti del – 13,1 %, causato dall’operativo ridotto di Blu Express e da alcune riduzioni di frequenza di Alitalia. La media generale di passeggeri a volo è stata di 119.

In dettaglio:

Passeggeri

Nazionali N. Passeggeri: 60.521 / Variazione: – 3,7 %

Internazionali N. Passeggeri: 0 / Variazione: 0,0 %

Transiti N. Passeggeri: 0 / Variazione: 0,0 %

Totale Commerciale: N. Passeggeri: 60.521 / Variazione: – 3,7 %

Aviazione Generale: N. Passeggeri: 612 / Variazione: – 4,2 %

Totale: N. Passeggeri: 61.133 / Variazione: – 3,7 %

Totale Anno 2013 (Gennaio – Luglio): N. Passeggeri: 318.948 / Variazione: – 1,1 %


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

6 commenti

  1. Ammazza…..che disastro !!!!

  2. Bè senza bologna,pisa e venezia di alitalia e con blu express ridotto c’era da aspettarsela questa diminiuzione di pax..anzi poteva essere anche peggio..almeno volotea va bene su genova e venezia..

  3. mmm… e non può che peggiorare… ho appena scoperto che da novembre il volo della mattina per Roma verrà posticipato alle 07:15 e quello di rientro del pomeriggio anticipato alle 16:35. Così i poveri pendolari che utilizzano quei voli come scalo per andare da qualche altra parte (visto che non ci sono voli diretti) avranno non pochi problemi a lavoro. Ma… e qui sta la sorpresona, provando a fare un biglietto sul sito dell’alitalia ad aprile 2014, si scopre che alla mattina il volo per Roma sarà alle 07:55 e il rientro al pomeriggio, praticamente NON ESISTE (è alle 14:15!!!).
    Così anche i pendolari come me che non devono fare scalo ma andare direttamente a Roma, l’aereo non lo possono prendere più, a meno che non restino a lavoro fino alle otto di sera per prendere quello delle 21:25 e arrivare a casa a mezzanotte se tutto va bene (ovviamente gli ipotetici viaggiatori diretti a messina si attaccano….)
    Messa così, non credo abbia più senso parlare di come rilanciare l’aeroporto….

  4. Francesco Turak

    @ Antonella

    E’ una rimodulazione dell’intero orario Alitalia volta a ridurre al minimo i pernottamenti del personale al fine di ottimizzare i costi.
    Non è un’azione mirata esclusivamente contro lo scalo reggino

  5. Più di così non si poteva fare visto gli attuali voli operativi. Senza un Bologna e Pisa serio effettuato tutto l’anno non ci discosteremo mai dai 500/600 mila pax. In più sto Benedetto volo per Torino non puó avere solo due frequenze settimanali vista la domanda di pax…spero che nel nuovo bando aumentino le frequenze.

  6. @ Francesco Turak:

    Ci mancherebbbe! Lo scalo reggino proprio non ha bisogno di azioni mirate, si autodistrugge benissimo da sè… :-).
    Indubbiamente la rimodulazione del’orario è fatta in ottica di riduzione dei costi, almeno per quanto riguarda l’orario mattutino, ma riguardo la mancanza di un orario “ragionevole” nel pomeriggio da Roma a RC, mi pare solo un’azione insensata da parte di Alitalia.
    Ad ogni modo, se non erro, avevano già provato tempo addietro a schedulare gli orari in modo da evitare i pernottamenti, salvo poi tornare ai soliti orari (e relativi pernottamenti) perchè evidentemente il gioco non valeva la candela. Quando una compagnia aerea copre solo 2/3 tratte, i calcoli bisogna farli bene, tenendo conto anche della moltitudine di gente che utilizza tali tratte come scalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.