Dati di Traffico Ottobre 2012

sorriso Dati di Traffico Settembre 2009

Disponibili i Dati di Traffico relativi al mese di Ottobre 2012. Pesantissimo il calo dei movimenti che con un bel – 15,7 % sul Nazionale (colpa delle riduzioni di frequenza), fa crollare il flusso di passeggeri del – 12,7 %.

Per uscire fuori da questa drammatica situazione, occorre fare un tuffo nel passato, nel lontano 1999. Quell’anno si toccarono 544.048 passeggeri transitati al Tito Minniti. Erano 3 le destinazioni e 2 le compagnie (memoria permettendo), Roma Fiumicino e Milano Linate servite da Alitalia ed Air One e Milano Malpensa servita da Alitalia.

AeroportoRC.com, ha da sempre sostenuto che la “spina dorsale” di collegamenti dall’Aeroporto dello Stretto, deve essere costituita da Roma Fiumicino e Milano Linate, servite in maniera continua e senza tagli o riduzioni. Se oggi registriamo cali mostruosi sono proprio dovuti alle riduzioni di frequenza. Le Compagnie si giustificano sostenendo che in determinati periodi dell’anno non si crea quel giusto flusso di passeggeri, ma così facendo, viene meno quella famosa “spina dorsale” e l’Aeroporto di Reggio Calabria ne esce con le ossa rotte.
La tratta per Roma Fiumicino risulta ottimamente servita da Alitalia e Blu Express. Bene l’aggiunta di un volo Alitalia nel periodo estivo, nel primo pomeriggio. Non servono ulteriori voli.
La tratta per Milano Linate, è la più penalizzata, nonostante ci sia un elevato flusso di passeggeri. Bene i voli di Alitalia e Blu Express, ma ci sarebbe bisogno di un altra frequenza. E’ noto a tutti che per via dei pochi slot (banda oraria), sullo scalo milanese, probabilmente questo aumento non sarà possibile. La soluzione è quella di inserire un volo su Milano Malpensa, in grado di colmare la richiesta di tutti quei passeggeri che hanno come bacino di riferimento l’area milanese.

Guardate un pò, siamo ritornati al passato, al 1999… con queste 3 semplici destinazioni, si andrebbe sul sicuro, ovvero si partirebbe dalla base solida dei 500 mila passeggeri annuali.
Come fare adesso per aumentare il volume di traffico?
Studiare, altre rotte, di sicuro successo, come Torino che copre tutto il Nord-Ovest e Venezia che copre tutto il Nord-Est. Per Bologna e Pisa, invece, occorre prestare molta attenzione essendo rotte dal risultato piuttosto variabile.

In dettaglio:

Passeggeri

Nazionali N. Passeggeri: 41.497 / Variazione: – 12,7 %

Internazionali N. Passeggeri: 0 / Variazione: – 100,0 %

Transiti N. Passeggeri: 0 / Variazione: – 100,0 %

Totale Commerciale: N. Passeggeri: 41.497 / Variazione: – 14,3 %

Aviazione Generale: N. Passeggeri: 65 / Variazione: – 20,7 %

Totale: N. Passeggeri: 41.562 / Variazione: – 14,3 %

Totale Anno 2012 (Gennaio – Ottobre): N. Passeggeri: 484.175 / Variazione: + 0,6 %

Per maggiori informazioni visita il Forum alla Pagina:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

139 commenti

  1. Il 23/11/2012 sono stato sul volo Blu Express Reggio Calabria – Milano linate, eravamo circa 130 passeggeri su 148 posti. Stesso giorno sul volo Alitalia Milano Linate – Reggio Calabria circa 125 su 165 posti.

  2. Ma fino ad un mese fa lo slogan della osgas non era che nonostante i movimenti minori gli aerei viaggiavano sempre più pieni? Alla fine dell’anno i numeri saranno sempre gli stessi di 10 anni fa, cosa dirà Porcino che ad agosto si magnificava, ringraziando tutto il mondo?
    Avranno il coraggio di andare a casa per manifesta incapacità e non avendo raggiunto l’obiettivo fissato (700.000 o un milione, quanto dicevano qualche mese fa?).

  3. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    @ Pilota75:

    Mi servirebbe un’informazione: ogni 100 passeggeri diretti a Fiumicino, quanti si fermano a Fiumicino e quanti invece salgono su qualche altro aereo?

  4. @ giulio:
    non ho questi dat in quanto aziendali e custoditi gelosamente, ad occhio, in base ai risultati degli altri voli direi che il 58-60% resta a roma e gli altri hanno delle connessioni.

  5. @ giulio:
    Non possiedo questi dati. Magari qualcuno che lavora in Alitalia potrebbe aiutarti.

  6. Il crollo e’ sulla maggior parte degli scali italiani ed europei, in questo periodo di crisi ci può stare.

  7. @ PAOLO:
    Sono d’accordo, però non mi sembra che la crisi sia arrivata un mese fa visto che nelle interviste da maggio a luglio porcino parlava di 750.000 pax…o no?

  8. io ho guardato le tabelle di assoaroporti ,
    dichiarano 392 voli commerciali , per un totale di 41496 passeggeri , fa la media di 105 passeggeri a volo.

  9. @ aiofb:
    quindi? Resta sempre -14,3% e una crescita annuale piatta

  10. @pilota
    Bhe! guardando i dati ed le percentuali lo avevamo intuito benissimo che non saremmo mai arrivati ai 750 mila, se ben ricordi io e te avevamo fatto un discorso più di movimenti e coefficienti di riempimento, questo mese crollo totale ti do dei riferimenti:
    movimenti nazionali 2011: 465
    movimenti nazionali 2012: 392
    Media Pax per volo mese di nov. arrivi 104 Pax tot 20.481
    media Pax per volo mese di nov .Partenze 107 Pax tot 21.016
    La somma dà il totale commerciale.

  11. dimenticavo il segno rimane negativo e quindi si commenta da solo.

  12. altri dati di 392 movimenti 294 sono targati Az.
    Pax in arrivo e partenza da e per roma (az)20204

  13. @ PAOLO:
    Il problema è se porcino lo ha capito che con lui o senza di lui i pax restano sempre gli stessi!
    Quindi tutte quelle conferenze stampa, proclami, come siamo bravi, destinazioni internazionali, vincoli, aerostazioni megagalattiche ecc. non hanno incrementato di 1 punto percentuale i pax.
    In onestà, un amministratore serio, non dovrebbe dimettersi o quantomeno fare ammenda?

  14. Ma se i numeri di novembre sono quelli il saldo esce positivo rispetto a nov 2011!

  15. Che io sappia c’è un incremento del 20% rispetto all’anno passato per il mese di novembre, secondo i dati raccolti fin ora.

  16. La crisi economica morde e si fa sentire non solo in Italia ma in tutta Europa!

    Fa paura il dato complessivo nazionale italiano con quel segno negativo – 10,5 sul naz. e – 4,7 sul totale.

    In dettaglio guardando gli altri Aeroporti per esempio:
    Milano Lin. : – 9,7 sul Naz. – 3,3 sul totale;
    Catania : – 15,4 sul Naz. – 10,9 sul totale;
    Roma FCO : – 13,2 “” – 4,4 “” ;
    Pisa : – 16,5 “” – 11,9 “” ;
    Bari : – 5,8 “” – 4,7 “” ;
    Lamezia T. : – 6,7 “” – 13,6 “” ;

    Questi sono esempi di quanto la CRISI economica è profonda non c’è Gestione privata o mista pubblico/privata che abbia brillato ma non per questo si deve invocare la loro abolizione per incapacità o peggio per indegnità!

    Vediamo i dati dell’Aeroporto dello Stretto “Tito Minniti” : -12,7 sul Naz. – 14,3 sul totale
    con un parziale Totale Anno 2012 (gennaio – ottobre)
    + 0,6 .

    A questo punto le colpe della Sogas sono immense ma non uniche in quanto:
    1) La Sogas dopo l’uscita di Airmalta sul volo internazionale DOVEVA ricorrere ai ripari garantendo
    almeno UN VOLO INTERNAZIONALE;
    2) La Sogas DOVEVA con maggiore grinta invogliare almeno l’area urbana di Messina sul Tito Minniti con ogni opportuna azione (collegamenti, agevolazioni, ect ect..);
    3) La Sogas DOVEVA essere vigile alla chiusura di Voli su Bergamo, Bologna e Pisa correndo ai ripari;
    4) La Sogas in quanto espressione politica di Enti Pubblici DOVEVA cercare i “giusti canali” affinchè la sempre e comunque ARROGANTE ALITALIA ritornasse sui suoi passi !

    Infine le COLPE DEGLI ALTRI:
    1) L’Aeroporto dello Stretto è accerchiato da due
    colossi spietati e con le spalle coperte;
    2) I voli offerti dal Tito Minniti non sono concorrenziali con quelli offerti dai due colossi poichè nè il prezzo e nè l’orario sono apettitosi: un esempio per tutti il Volo su Torino a Lamezia parte tutti i giorni guarda caso verso le ore 14 e qualcosa mentre a Reggio Calabria a giorni alterni guarda caso verso le 14 e qualcosa MA dico altra fascia oraria non poteva essere studiata? Se uno di Vibo o di Rosarno e perchè no di Catanzaro o Cosenza dovesse partire alle ore 18:00? oppure alle ore 10:00 non avrebbe utilizzato l’Aeroporto dello Stretto? anche in considerazione che su Reggio Calabria alcune volte i voli costano anche 10 o 15 Euro in meno??;
    3)La Storia Regionale Calabrese è stata sempre e comunque politicamnete orientata contro Reggio e la sua Provincia e il Nostro Aeroporto ne paga le conseguenze;
    4) I tanti stupidi (fra i quali alcuni miei conoscenti ed amici)che preferiscono pagare trenitalia o la benzina pur di volare da Lamezia perchè fa figo e poi ci si riempe la bocca di avere Volato da Lamezia: RISULTATO partecipano all’affossamento dell’Aeroporto dello Stretto con tutte le conseguenze che conosciamo;

    Potevo elencare altre ed altre cose ma credo che il messaggio è stato capito almeno lo spero!!

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  17. …sembra che Ottobre sia stato un mese disastroso per gli aeroporti italiani!!!

    O.T. @giulio non trovo più il messaggio dove mi chiedevi delle offerte Alitalia, quindi ti posto qui il link:
    …se qualcuno volesse andare a Dubai da Reggio…

  18. @ Domenico:

    Concordo interamente con tutto quello che hai scritto ed elencato con ordine. Quello che a me preoccupa maggiormente per il futuro dell’aeroporto e` la mancanza di valide sinergie e il totale disinteresse di potentiali azionisti privati ad investire sul futuro del Tito Minniti. Quest’ultima situazione chiaramente giustificata dal fatto che le varie gestioni,sia politiche che private che si sono susseguite, non hanno mai avuto la piena credibilita` questo dovuto a gestioni sempre con carattere volatile e quindi mancante di solide garanzie…

    rgds

  19. @ Gabs:
    Disinteresse? Ma porcino non aveva detto che molte società erano interessate e che entro settembre (non ha specificato l’anno) avremmo saputo chi si era aggiudicata la gara?
    Lo ripeto, l’unica è che questi signori ammettano la propria incapacità e si facciano da parte. Tanto i numeri dimostrano che il bacino è sempre quello, potevamop risparmiarci i soldi di bolgna e pisa e venezia!

  20. @ Pilota75:

    Appunto!!!

  21. @ Gabs:
    ero ironico, non avevo messo alcuna faccina!

  22. @ Pilota75:
    @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Di questo 60%, quanti secondo voi continuerebbero a volare qualora dovessero davvero tagliare i tempi del Frecciargento Reggio/Roma a 4 ore e mezza?
    Ricordo a tutti che il tempo di percorrenza, inizialmente 5 ore e 15 minuti, è stato già tagliato di 5 minuti e altri tagli dovrebbero arrivare entro un paio d’anni per arrivare a 4 ore e mezza. E da Villa San Giovanni 4 ore e 15 minuti.
    Segnalo infine che, con l’arrivo dell’orario invernale, gli Eurostar Italia (esistenti sono in Calabria e a Ravenna) si trasformeranno finalmente in Frecciabianca, introducendo bibite e pulizia…

  23. buongiorno a tutti, da giorno 09/12/12 entrerà in funzione
    la fermata ferroviaria di R.C.aeroporto e Anna’ di Melito
    Speriamo che per l’aeroporto vada meglio

  24. @ giulio:
    Poichè è pura fantasia (anche tu scrivi che per arrivare a 4h30 bisogna aspettare un paio di anni); mi sembra inutile fare queste ipotesi.

  25. Ap- Reg Psa e vv pax totali 9200 per 96 movimenti lf 96 pax a volo.

  26. Questa volta visto l’andamento di tutti gli aeroporti italiani fatta eccezione di Bergamo,bologna e qualche altro sono tutti in negativo. Con questo non sto giustificando la sogas anzi doveva approfittare della chiusura di Catania ma la “colpa” è da attribuire alla crisi economica. Le compagnie aeree non fanno che tagliare sopratutto Alitalia-airone che ha chiuso tante rotte oltre a quelle del tito ma ad esempio la linate-cagliari,linate-alghero,torino-amsterdam,torino-alghero,bologna-palermo,bologna-lamezia,ecc..

    @Domenico il torino-lamezia è stato ridimensionato ed hanno cambiato l’orario quindi non parte più alle 14e30 tutti i giorni come scritto da te nel post n 16 ma ha orari che variano e pare sia operato solo 3-4 volte a settimana.

  27. Ma chi vi racconta queste favole passeranno secoli i costi sono troppo alti per realizzare l’alta capacità.E’sappiamo come vanno le cose da noi al sud

  28. @ giulio:
    Ciò non toglie che con l’aereo in 1h sei a Fiumicino. Personalmente, continuo a preferire l’aereo al treno.

  29. Ma la stazione RC marittima esiste ancora? se cosi fosse con l’apertura della stazione RC Aeroporto si potrebbe creare un collegamento veloce magari con fermata intermedia RC Centrale,anche con una semplice littorina (gestita magari dalla stessa sogas o atam),cosi secondo me si migliorerebbe il collegamento con Messina.Credo sicuramente che nella zona della stazione marittima ci vorrebbe una ristrutturazione sia delle rotaie sia delle infrastrutture.

  30. @ Domenico:
    hai scritto un bel discorso . però non capisco perche scrivi sogas doveva !!!!!!!!!!!!!!!!!e non sogas deve.

    sinceramento il dato è tragico per tutti e tre gli aeroporti calabresi , qui cè un problema di sottosviluppo regionale .

    io non credo che faccia figo andare a lamezia per prendere un volo , so solo che è normale fare scalo a roma per pio andare dove si vuole , sarebbe carino avere un volo giornagliero verso mezzogiorno per malpensa che darebbe altre belle combinazioni , però se mettì un volo per malpensa bisogna toglierne uno per roma e i passeggeri come direbbe pilota restano sempre quelli .

  31. @ XXX:
    C’è solo Abu Dhabi?

  32. @ Pilota75:
    Hanno già tagliato cinque minuti. Penso che in un paio d’anni taglieranno anche gli altri quaranta…

  33. @ Paolo:
    E’ vero, ma non bisogna dimenticare tre cose:
    1) Alla stazione non è neccessario arrivare con 40/50 minuti d’anticipo
    2) Arrivati a Fiumicino bisogna calcolare anche il tempo e il costo dell’autobus per arrivare a Roma
    3) L’aereo parte soltanto da Reggio. Il Frecciargento sia da Reggio che da Villa. Attualmente da Reggio impiega 5:10 e da Villa impiega 4:55. Fino ad un annetto fa impiegava 5:15 da Reggio e 5:00 da Villa. E dopo questi cinque minuti, ne verranno tagliati altri quaranta entro un paio d’anni. Per chi vive nel nord della provincia questi quaranta minuti potrebbero essere decisivi.
    Non ho invece ancora informazioni precise sui Frecciabianca che rimpiazzeranno gli Eurostar Italia, i quali verranno ridipinti con questa nuova livrea. Come gli attuali Eurostar Italia, faranno quattro fermate supplementari (Gioia, Rosarno, Vibo e Sapri) e percorreranno l’AV Salerno/Roma a 200 km/h al posto dei 250km/h del Frecciargento. Sarebbe interessante sapere quanti minuti potranno essere tagliati entro un paio d’anni su questi treni. Dimenticavo: tutte le Frecce hanno bibita gratis e massima pulizia come per Alitalia…

  34. provo a fare due calcoli per chi parte da Villa:
    1) 16 minuti per andare da Villa all’aeroporto di Reggio
    2) 50 minuti di attesa all’aeroporto
    3) 70 minuti di volo
    4) 4 minuti di attesa per prendere l’autobus
    5) 55 minuti di autobus per andare da Fiumicino a Roma Termini

    TOTALE 190 MINUTI (ovvero 3:15 contro 4:15 fra un paio d’anni del Frecciargento) RISPARMIO 1 ORA

    Facendo il calcolo anche da Reggio, si potranno togliere quei sedici minuti, quindi 2:59 contro 4:30 fra un paio d’anni del Frecciargento. RISPARMIO 1:31

  35. @ giulio:
    Scusa, hai mai volato dal’Aeroporto dello Stretto?

    E poi scusami ancora, tempo fa avevi scritto che bisognava radere al suolo l’Aeroporto di Reggio Calabria. Poi volevi convincerci a volare da Lamezia, Catania ed addirittura da Crotone. Adesso quasi quasi ci stai invogliando a viaggiare in Treno.
    A breve ci proporrai la macchina non appena sarà completata l’A3.

    Mi pare di capire che il Tito Minniti non ti stia molto simpatico.

  36. @ giulio:
    non so dove tu abbia preso questi calcoli, io vado in aeroporto 30 minuti prima, ad esempio.
    Ma alla fine, cosa vuoi? Non volare e prenditi il treno se ti piace tanto!
    Qui staremmo discutendo di altro, non puoi ogni volta uscirtene conl’argomento a piacere!

  37. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    @ Pilota75:
    Chi parte da Villa deve sempre mettere in conto qualche imprevisto. E comunque i calcoli non sono gonfiati. Tanta gente, soprattutto quella con bagliaglio da stiva, si reca una cinquantina di minuti prima. Ed i quattro minuti di attesa a Fiumicino sono piuttosto stretti. Se non si becca il pullman subito bisogna aspettare anche di più. Ne sanno qualcosa tutti i cosentini ed i catanzaresi che hanno abbandonato i voli Lamezia/Fiumicino per salire sul Frecciargento da Lamezia o da Paola. Perfino Easyjet (avete letto bene) è stata costretta a sventolare bandiera bianca cancellando il volo subito dopo la nascita del Frecciargento!
    La provincia di Reggio era finora un’isola “felice” da questo punto di vista. Ma tagliati quei 40 minuti il discorso comincerà a cambiare anche lì, soprattutto nel “nord” della provincia. Naturalmente il discorso cambierà solo per i voli con destinazione Fiumicino. Non riguarderà affatto le altre tratte. Ecco perché non riesco a capire l’intervento di Roberto. E poi quando mai ho detto che bisogna radere al suolo l’aeroporto di Reggio per volare da Lamezia o da Crotone? Ho sempre detto che bisogna raderlo al suolo per volare da un lunghissimo aeroporto da costruire in qualche altro Comune della provincia di Reggio.

  38. @ Fausto:
    La solita lungimiranza di RFI e Regione Calabria, questa volta di concerto con il Comune di Reggio Calabria, ha portato alla dismissione della linea Reggio Lido-Reggio Marittima con smantellamento dell’armamento e dell’elettrificazione. Al posto delle rotaie verrà ampliato il parcheggio. Fatto sta che il Porto, senza collegamenti diretti, rimane sempre più estraneo al resto della città, e il treno poteva rappresentare una valida alternativa di collegamento. Ma purtroppo abbiamo salumieri a gestire il ns comparto trasporti.

  39. Quello che mi colpisce di più è il dato dei movimenti: bisogna risalire al 1995 per trovare un dato peggiore quando si contarono 305 movimenti (con un aumento del 28,2% sull’ottobre del 1994) Nel 1996, con un incremento del 36,4%, si contarono 416 movimenti. Negli anni successivi solo nel 2005, con 399 movimenti, si ebbe un dato vicino (ma superiore) a quello di quest’anno, subito controbilanciato nel 2006 con 738 movimenti (peraltro pessimamente gestiti dalla Sogas che non ha minimamente pubblicizzato le opportunità offerte dai nuovi voli). Sufficiente il numero medio di passeggeri per volo: 106 nel 2012, contro i 70 del 1995. E’ il miglior dato di sempre per il mese di ottobre ed è dovuto anche alla riduzione di voli, che comunque hanno avuto il loro peso sulla riduzione del numero di passeggeri.

  40. @GABS Un grazie per avere condiviso il mio pensiero!

    @DOME Grazie per l’info sull’orario del To-Lamezia ma a mente ricordavo quello vecchio comunque almeno hanno variegato la fascia oraria!

    @AIOFB Anche a te un grazie e ti rispondo che SOGAS DOVEVA in quanto allora POTEVA corregere quanto evidenziato nel mio post 16, mentre ora DEVE pensare a un futuro serio e fattibile per lo sviluppo dell’Aeroporto dello Stretto!

    @ DEMETRIO Hai dato una notizia utile poichè personalmente non avevo contezza della inagurazione delle due nuove Stazioni Ferroviarie per il giorno 09.12.12 .

    @ FAUSTO hai dato una magnifica idea!
    Spero che questa proposta di mobilità metropolitana possa
    essere rilanciata e sostenuta!
    Una Società di Trasporto sull’Area Metropolitana Reggina potrebbe essere fattibile (ATAM + TRENITALIA + CITTA’ METROPOLITANA ) come per altro ha fatto Torino con grande successo!

    Personalmente credo poco alle novità di Trenitalia cambia il nome ma lo sostanza è sempre la stessa
    (vedasi il vecchio Intercity spacciato per Eurostar adesso Eurostar per Freccia Bianca solo a giustificare il sostanzioso aumento del prezzo!).

    Purtroppo il SUD è sempre SUD .

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  41. @ Domenico:
    Purtroppo come ha detto Giuseppe Imbalzano (“AZ Airport”)hanno smantellato tutto.In una normale città gli amministratori avrebbero riqualificato l’infrastruttura e sapendo che la stazione dell aeroporto era in costruzione si sarebbero già attivati per pianificare una mobilità tra le due infrastrutture.Con questa si migliorerebbero i collegamenti con la più importante infrastruttura della città con Messina ma anche con il resto della provincia.Ma siamo a Reggio dove prima di pensare al popolo si pensa di foraggiare le imprese degli amici.
    Concordo su quanto riguarda Torino,ci vivo da qualche mese e del trasporto pubblico non mi posso lamentare,in 20′ dal centro di Torino sei in periferia…

  42. @ Domenico:
    Non si tratta di una semplice riverniciata
    Diventando Freccia ci saranno anche bibita gratis e pulitore viaggiante!

  43. scusate l’OT ma volevo tentare di fare un po’ d’ordine:

    @ giulio:
    il cambio del nome da Eurostar a Freccia Bianca ha solo valenza commerciale, le corse continueranno ad essere operate con lo stesso materiale etr 460 (pendolino) in grado di viaggiare solo sulla linea tradizionale (sono monotensione). Per quanto concerne il servizio di bordo le differenze riguardano, come hai giustamente detto, il servizio di pulizia viaggiante e carrello bar a pagamento. Il servizio di benvenuto con bibita e giornale gratis è offerto solo sulle frecce argento (etr 480 -600 politensione) e solo in prima classe. Questo almeno fino all’ultima volta che ci ho viaggiato io…

    chiudo OT

  44. @ franz:
    Ho chiaramente specificato che “fisicamente” ci sarà solo una “riverniciata”. E comunque, se non sbaglio, gli ormai ex-Eurostar Italia hanno meno di un anno di vita e hanno pure la presa per il notebook, non si tratta di vecchi catorci.
    Per quanto riguarda la pulizia viaggiante sarà una cosa fondamentale, la più importante. Utile anche il carrellino.
    Per quanto riguarda la bibita gratis, è vero che è solo sulla prima classe, ma riguarda tutte le frecce, quindi anche frecciabianca:

  45. Mi correggo: meno di sei mesi di vita (Giugno 2012, Wikipedia)

  46. Scusate ma dobbiamo continuare a parlare di treni? qui si parla di aerei e dell’apt di reggio.
    Inizio a pensare che forse è il caso di fare il forum chiuso e basta!

  47. @ giulio:
    non è proprio così, comunque se sei interessato ti rispondo privatamente perché giustamente qui si parla di aeroporto e le frecce c’entrano poco….

  48. @ franz:
    Sono e resto del parere che le Frecce c’entrano tantissimo con gli aeroporti, come dimostra ad esempio il crollo dei pax per Fiumicino da Linate, Lamezia e quasi tutti gli altri aeroporti italiani non appena le Frecce hanno avuto tempi decenti per Roma…
    Volevo anche rispondere a Domenico dicendo che ho controllato sul sito Trenitalia e non ci sarà alcun aumento di prezzo (servizi in più senza neanche un centesimo in più).
    Per i treni so bene che c’e stato tantissimo riciclo, però internamente le carrozze sembrano nuove di zecca e questo è l’importante. Dal 9 dicembre ci sarà anche il pulitore viaggante, il carrellino e la bibita gratis per la prima classe. Il tutto senza un centesimo in più. Si tratta di una notizia sicuramente positiva per tutta la Calabria. E, secondo me, le notizie positive sono tutte da festeggiare. Mi spiace che Pilota75 abbia reagito così… Evidentemente ritiene che l’aeroporto di Reggio sia più forte e potente degli aeroporti di Milano, Lamezia e Torino, i cui voli per Fiumicino stanno soffrendo tantissimo gli accorciamenti dei tempi delle frecce. A Lamezia ha gettato la spugna persino Easyjet. Ma per Pilota75 Reggio sarà più forte di tutti, più forte di Milano, Torino e Lamezia messi assieme.
    Dimenticavo: sul forum di aviazionecivile si parla tantissimo delle Frecce e non c’è mai stata alcuna reazione pilotiana…

  49. @ giulio:
    Vedo che ti piace la polemica a tutti i costi.
    quello che fanno gli altri e altri forum non mi interessa molto.
    Se e dico se, nel futuro si arriverà da villa a roma in 4 ore inizieremo a capire se e come il treno potrà insidiare l’aereo.
    Ad oggi e per i prossimi 3 anni non sono previsti investimenti o novità sulla tratta ferroviaria in questione, quindi, mi chiedo: di cosa stiamo parlando?

  50. … mi intrometto…
    Una volta da REggio C. a Taranto, in treno, bastavano 5 ore dalla linea “ionica”. Adesso… anno 2012… da Reggio a Taranto le “nuove” e “moderne” FS propongono Reggio – Salerno – Taranto con cambi e ben 8 ore di viaggio. Lascio a Voi i commenti …. Altro che frecce … ed archi!
    P.S. ho viagiato su Frecce Bianche linea Adriatica … posso confermare che è materiale vecchio riciclato!
    Tornando ai “voli” … potrebbe interessare la notizia che Falconara ha trovato un socio privato (per ora 38%), un magnate argentico che già possiede 70 aeroporti nel mondo (!)?
    A REggio cosa aspettano per privatizzare???

    Alla prossima

  51. @ Pilota75:
    Entro un paio d’anni è previsto Villa-Roma in 4:15 e Reggio-Roma in 4:30. Cinque minuti sono già stati tagliati e i lavori proseguono per tagliare gli altri quaranta.

  52. @ Migrante:
    Non c’è alcun dubbio che la dorsale ferroviaria jonica è sempre peggio.
    Pur essendo riciclate, le due coppie sulla tratta Reggio/Roma hanno le carrozze internamente messe a nuovo con la presa per collegare il notebook. Internamente sono belle.
    Per quanto riguarda Falconara, pongo a tutti una domanda: se la pista di Falconara fosse stata corta come quella di Reggio, gli argentini avrebbero acquistato comunque quel 34% ?

  53. @ giulio:
    ne parleremo tra un paio di anni, oggi non mi sembra sia attuale.

  54. @ giulio:
    la valutazione è sconomica, la pista non conta nulla.
    Prendi firenze, la pista è corta eppure….

  55. @Pilota75

    Infatti, scelta economica! Si guarda alla grande area della macro regione adriatica e si investe per i voli nei paesi Slavi e Balcani.
    E noi ci riempiamo la bocca di “città metropolitana”, ma i fatti ???

    @giulio
    Non basta avere treni “belli” e puliti. Non dovrebbe essere normale in un paese civile? Da Reggio è difficile muoversi …figuriamoci in treno!

  56. @ Fausto:

    purtroppo ci voleva un comune che pianificasse i trasporti , mi senbra di aver letto che il comune di reggio ha difficoltà a pagare gli stipendi ( siamo messi bene ) .

  57. @ Migrante:
    Il guaio è che le tratte di cui parli tu non sono economicamente redditizie 🙁

  58. @ Pilota75:
    Firenze è Firenze 😉

  59. Giusto per informazione, gli interventi sulla linea AC Reggio-Battipaglia, cioè la realizzazione della variante Ogliastro-Sapri nonchè l’ adeguamento tecnologico agli standard europei, comporteranno una diminuzione dei tempi di percorrenza intorno ai 20 minuti. I tempi di percorrenza per il Frecciargento RC-RM scenderanno a 4:50h, per gli altri treni i vantaggi saranno molto più limitati viste le maggiori fermate che questi servizi effettuano.

  60. @ Vai Jack!:
    Grazie per l’info; sempre per la cronaca: di che tempi si parla? tre anni, cinque?

  61. Sono interventi ancora da approvare, fermi presso il MIT dal 2011.

  62. @ Vai Jack!:
    Non devi però dimenticare le opere in territorio calabrese: 5 minuti sono stati già tagliati, grazie soprattutto al tratto Campora/Amantea il cui rifacimento è stato completato a dicembre e altri venti minuti sono in programma (a Praia gli operai stanno già lavorando).
    Piuttosto dimmi un’altra cosa: sai qualcosa della leggenda della retrocessione degli attuali treni Frecciarossa a Frecciargento dopo l’arrivo dell’ETR 1000?
    Alcuni dicono che potrebbe deragliare o addirittura rimarrebbe intrappolato nelle nostre gallerie.
    Altri invece dicono che potrebbe benissimo circolare: 200 km/h da Reggio a Salerno, 300 km/h da Salerno a Roma.
    Tu cosa ne pensi? Fisicamente potrebbe circolare da Reggio a Salerno?

  63. @ Pilota75:
    Prima mi accusi di parlare del treno che non avrebbe nulla a che fare con questo sito… e poi ti metti a fare domande ferroviarie a Vai Jack ??? 🙂 🙂 🙂
    Evviva! Siamo riusciti a “corrompere” anche a Pilota75! 😉

    Pilota75, la tua domanda è OT!!! 🙂 🙂 🙂

  64. Secondo me per quanto riguarda il collegamento ferroviario metropolitano tra la stazione rc aeroporto e il porto di reggio, più che riproporre i treni che partono da rc marittima sarebbe più comodo, visto che la ferrovia passa accanto al porto, fare una nuova stazione tra quella di santa caterina e la lido con tanto di sottopassaggio dal porto in modo da poterne usufruire anche chi non abita in cento e senza vari cambi.

  65. @ giulio:
    il mio era un modo gentile per farti capire che non ce ne frega nulla di cosa avverrà tra 10-15 anni; fino ad allora cambieranno mille cose.

  66. Rispondo io in attesa di Jack, me la cavicchio anche in questi temi. I lavori che sono stati effettuati alla Galleria Coreca hanno portato innalzato le velocità di linea a 200 Km/h. Comunque si tratta di un tratto molto piccolo e non vedo quale grande impatto possa avere. Per raggiungere velocità importanti (e quindi abbassare i tempi di percorrenza) si deve parlare di grandi opere infrastrutturali, che al momento attuale non sono previste, a parte la variante Ogliastro-Sapri che è addirittura ancora in progettazione (!!).
    Per quanto riguarda l’utilizzo dell’ETR500 sulla Tirrenica Meridionale, io dico che è un enorme cavolata, e lo pensano anche in FS visto che questi convogli non transitano da molto tempo sulle ns linee e c’è un perchè. Essendo l’ETR500 privo di sistema di pendolamento non è adatto per le ns linee, vista la presenza di tracciati molto tortuosi vedi appunto Battipaglia-Sapri-Praia e la Gioia-Villa S.G..Quindi quello che si recupera sulla linea AV, lo perderai nel resto della linea. Gli unici treni che allo stato attuale riescono a garantire un servizio decente sulla Battipaglia-Reggio sono gli ETR460-485-600, tutti dotati di sistemi di pendolamento. E mi permetto anche di dire che tutti gli annunci di FS/RFI per quanto riguarda la linea AV/AC come cavolo volete chiamarla sono prese per i fondelli!

    @ Giuseppe: Sono d’accordo con te, ma posso garantirti che non serve alcuna stazione nuova, non c’è lo spazio pur volendo, ma serve soltanto un passaggio pedonale, o se vogliamo fare i moderni, un people mover che colleghi RC Santa Caterina con il Porto. Niente di trascendentale.

  67. CAMBIAMO IL FORUM…CHIAMAMOLO ETR O FRECCIAROSSA

  68. Siamo poliedrici caro antonio! Comunque direi che sia meglio chiudere l’OT e continuare a parlare di DATI DI TRAFFICO E AEROPORTO DELLO STRETTO.

  69. @ giulio:

    Possso solamente darti del bravo perche` in effetti sei riuscito a distrarci dal problema “aeroporto”…. Tornando al soggetto di questo forum, per quel che mi riguarda come soluzione a brevissimo termine e per quanto concerne il Tito Minniti e` che il servizio FERROVIARIO deve essere materializzato come metropolitana di superfice da Villa San Giovanni a Melito magari anche privatizzando questo servizio con un leasing di almeno 25 anni. Altra operazione importante , e mi pare che il presidente Porcino ultimamente abbia fatto qualche commento favorevole su questo, sarebbe quello di ripristinare il servizio aliscafi dal pontile dell’aeroporto (dopo una bella ripulitura e sanitation dell’area), servizio da essere disponibile anche per passeggeri pendolari in modo da garantire una gestione positiva per ammortizzare i costi di gestione. Comunque le idee non mancano per migliorare il futuro dell’aeroporto purtroppo la realta` dei fatti e` quella che e`, vale a dire che le risorse economiche sono limitate e quando queste vengono messe a disposizione iniziano le solite battaglie politiche condotte da politici di poco spessore e interessati solo al loro tornaconto con i risultati evidenti che tutti possiamo toccare con mano e quindi oltre al danno della politica anche la beffa della corrente situazione economica globale…
    rgds

  70. Dai dati in mio possesso, grazie alla chiusura di catania un piccolo aumento c’è a novembre; infatti sull’ultimo alitalia da roma stanno usando il 321

  71. @ Giuseppe Imbalzano (“AZ Airport”):
    Per quanto riguarda l’ETR500 so benissimo che è solo una leggenda, tuttavia se vai in una stazione vedrai che i ferrovieri non fanno altro che parlare di ciò. Dicono che, dopo l’arrivo del 1000, la fine del 500 sarà quella di essere “retrocesso” al sud con livrea argentata.
    Per quanto riguarda la Galleria Coreca (ultimata a dicembre 2011), essa, assieme ad altre opere minori, ha già permesso di tagliare cinque minuti dei 45 promessi, si è passata infatti da 5:15 a 5:10, quindi qualche piccolissimo passo è già stato fatto. I restanti quaranta minuti riguarderanno il quadruplicamento della Salerno-Battipaglia, la nuovissima Ogliostro-Sapri e altre opere minore da realizzarsi nel territorio calabrese (a Praia gli operai sono già al lavoro).

    Quando saranno completati anche questi 40/quarantacinquesimi, la tratta aerea da Reggio per Fiumicino, soffrirà come Lamezia, Linate e Torino oppure riuscirà a reggere indenne? Del resto, come sai meglio di me, Fiumicino rappresenta una grandissima percentuale sui pax dell’Aeroporto di Reggio. Una percentuale forse fondamentale. Pertanto, tralasciando i tempi dell’opera, volevo farti questa domanda: nell’anno in cui saranno tagliati anche i restanti quaranta minuti, quanti pax perderà l’aeroporto? E non mi riferisco soltanto agli abitanti di Reggio, ma soprattutto a quelli del nord della provincia…

  72. @ Gabs:
    Secondo me in Calabria e in Sicilia c’è un problema di fondo: ogni qual volta che qualcuno propone qualche nuova infrastruttura, c’è sempre il politico dice: sarebbe meglio invece fare così, sarebbe meglio invece fare colà. E così i calabresi e i siciliani, che amano farsi fare il lavaggio del cervello dai politici, cominciano a seguire le idee di questo o di quell’altro, dicendo che si tratta di un’opera inutile e costosa, che sarebbe meglio spendere quei soldi per fare questo e quell’altro. E alla fine non si fa niente e i soldi si spendono soltanto in quelle regioni dove si dice: meglio questo oggi che il nulla domani.
    Ogni riferimento a qualche ponte è puramente casuale 🙂

  73. @ antonio:
    L’aeroporto di Reggio è diventato uno dei pochi aeroporti dell’Italia Continentale i cui pax nazionali non sono stati intaccati dalle Frecce. Sarà sempre così oppure, in futuro, anche l’aeroporto di Reggio soffrirà della stessa sindrome degli aeroporti dell’Italia (e della Francia) Continentale?
    Ponendomi questa domanda sull’aeroporto di Reggio, non mi sembra di essere andato così tanto OT.

  74. Io vivo a Bologna e per venire in Calabria usavo spesso l’aereo (Reggio o Lamezia) a seconda della convenienza. Secondo me la discussione sui treni e’ quantomai attuale. Erano anni ormai che non prendevo un treno per venire giu’ vista l’economicita’ degli aerei e l’elevato costo dei treni. Ora le cose sembrano essersi completamente ribaltate, con 9 euro si puo’ viaggiare da Bologna a Reggio Calabria in tempi “non eccessivi” e di voli diretti e’ rimasto solo il Bologna – Lamezia di Ryanair che ti frega piu’ di 15 euro se non hai la loro carta… L’unico modo per far crescere un aereoporto e’ quello di programmare voli internazionali, alla lunga sulle tratte nazionali vincera’ per forza il treno.

  75. @ Enzo:
    Intervento molto ma molto interessante che dimostra, a questo punto, che il discorso non riguarda soltanto Fiumicino ma anche tante altre zone d’Italia, da cui si può arrivare con la Frecciarossa a Roma, Napoli o Salerno per poi prendere la Frecciargento che porta direttamente a Villa e a Reggio o la Frecciabianca che porterà direttamente a Rosarno-Gioia-Villa-Reggio.
    I prezzi sono in genere anche molto più bassi. E’ vero, c’è qualche ora in più, ma bisogna considerare che i tempi saranno sempre più inferiori, quaranti minuti verranno tagliati sulla Salerno/Reggio e che chi parte dall’Italia Settentrionale vedrà tagliati tantissimi minuti per andare fino a Salerno non appena arriveranno i nuovissimi Frecciarossa 1000 che potranno andare a 360km/h al posto dei 250km/h attuali. E senza dimenticare le opere “sotterranee” a Firenza e Bologna.
    Grazie tantissimo Enzo per quest’esempio di vita reale che ci dimostra che il treno diventerà presto un concorrente diretto non soltanto sulla tratta Reggio/Fiumicino, ma anche su altre tratte in cui non esiste una Freccia diretta.

  76. @ giulio:
    Come è già stato detto qui al Sud il confronto tra Aereo e Treno lo faremo tra qualche anno. Ma visto che forse di Treni ne sai molto di piu che di Aerei ( non è un offesa ma un complimento 😉 ), se hai voglia potresti farci un confronto Treno – Aereo sulla Roma – Milano visto che è più attuale? Cioè oggi il Treno entra in concorrenza sulla Fiumicino – Linate?

  77. @ Enzo:
    Fammi capire, per venire da bologna a reggio non hai altro che il treno e vorresti le tratte internazionali? Ma ti sembra un discorso sensato?

  78. @ Pilota75:
    o pilota se sei tu a dare una notizia positiva vuol dire che è vera e mi rallegro .

    guilio dato che sei informatissimo , secondo tè quanto verrebbe a castare un biglietto reggio roma con i treni veloci?

  79. +20% sul complessivo di Novembre.

    Per il discorso ETR500 e lavori ha detto tutto “Giuseppe Imbalzano AZ Airport”…

  80. @ Enzo:
    cavolo enzo ma veramente vorresti pagare sempre 9€ per fare 1000 km.
    secondo il tuo ragionamento lunico modo per far crescere un aeroporto è quello di regalare i biglietti a 9€ senza spese di prenotazione e carte di credito , e mettiamoci 23kg di bagaglio in stiva , perche nò anche un caffè a bordo servito gratuitamente……………………ecc ecc ecc

  81. Blu-express su Linate c’ha solo i 6 slot (al momento, a causa della riduzione dei voli 4) usati per Reggio? O ne ha qualche altro extra inutilizzato?

  82. @ Pilota75: Non c’e’ soltanto il treno ma al momento risulta essere + conveniente…fino a un anno fa non era cosi’ ma ho fatto una simulazione oggi, confrontando le date 27 dic – 1 gen che ho prenotato qualche giorno fa. Trovo 327 euro alitalia (3h 20m + 40 min aeroporto) e poi dall’aeroporto per chi non si ferma a reggio ci sono anche 30 min per raggiungere la stazione. BLQ-SUF 200 euro + spese. Bologna – Rosarno 95 euro (8 h ma piu’ comodo di lamezia per chi deve andare in direzione siderno), Rosarno – Bologna 49 euro. Bisogna poi considerare che in treno non ci sono limiti di bagagli e i bambini fino a 4 anni non pagano…
    @aiofb: la soluzione non e’ far pagare troppo poco ma attualmente non ci sono voli comodi (es voli diretti per reggio) e quelli con scalo costano un’esagerazione,e’ normale che la gente comincia a cercare altre alternative.

  83. @ Enzo:
    Perdonami ma i tuoi non sono esempi attendibili. Anche il roma londra a capodanno ti costa 400 euro….

  84. @ Pilota75:
    Il capodanno in Calabria non ‘ il periodo piu’ costoso, se non includi Natale…prova a fare una simulazione da sabato 22 al 6 gennaio bologna-reggio in aereo: 1050 euro a testa, famiglia con 2 bimbi piccoli 4000 euro! treno 200 euro/testa… ripeto, l’anno scorso non era cosi’ per via dei voli diretti e di + voli su lamezia. Il problema dell’aereoporto di reggio e’ essere uno scalo che si riempie solo durante i periodi “caldi”, natale, pasqua, ferragosto. Mi chiedo, conviene ad una compagnia riempire il 22 dicembre bologna-reggio quando lo stesso giorno il reggio-bologna viaggera’ vuoto? Bisogna creare un bacino d’utenza piu’ ampio per esempio legato al turismo con pacchetti low cost in modo da riempire sempre gli aerei in ambedue le direzioni.

  85. A mio giodizio la rovina dell’aeroporto di Reggio non è quello di non poter riempire il volo REG-BLQ il 22 dicembre (anzi!), ma quello di non fare pubblicità ai voli nella provincia (anche tramite il proprio sito, gestito malissimo), soprattutto ai “confini”(Gioia Tauro, Taurianova, Palmi…), la zona che è attirata maggiormente dalle tariffe basse (in questo caso di Ryanair) di Lamezia, non del Frecciargento o dell’Eurostar… Gli aerei si potrebbero riempire benissimo, ma non solo di gente di Reggio e dintorni, ma anche di gente della zona provinciale più remota all’aeroporto (che ripeto, ha il doppio vantaggio di Suf e Reg). Nessuno si sognerebbe (almeno nell’entroterra) di farsi 6 ore seduto su un treno e poi prendere la macchina e stare seduto ancora. C’è la preferenza del 90% di prendere l’aereo, anche se la grande favorita è Suf (60%). Si spreca solo fiato a parlare di 5:15h piuttosto che di 4:30 del treno. Se solo i Reggini (compresa la provincia) capissero che non bisogna sempre guardare nella casa del vicino (Suf), ma di portare la propria (Reg) a quel livello, l’Aeroporto di Reggio non soffrirebbe per nulla, anzi, ci sarebbe un naturale aumento dei passaggeri, delle frequenze delle attuali destinazioni e della nascita di nuove rotte. Ma forse molte di queste cose sono state già da tempo dette e ridette, a quel punto si che diventa proprio ‘fiato’ sprecato.
    Parola di Taurianovese.

  86. 85 commenti inutili..l’argomento era un altro però vabbè

  87. Però parlare di mobilità non solo aerea può essere utile al fine di capire meglio l’argomento!

    @ SALVATORE condivido quanto da te argomentato ma devo dirti che la colpa di Sogas è enorme perchè doveva e deve
    studiare meglio la dinamica di richiesta di mobilità trasportistica del proprio territorio e poi “certi” reggini anche quelli della provincia sono proprio limitati nei loro egoistici bisogni. Infatti si pensa sempre al proprio portafoglio non pensando che nel lungo periodo il loro portafoglio sarà sempre più misero.

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  88. 85 commenti inutili, io e unico l’abbiamo detto tra ieri e oggi

  89. @ Salvatore:
    secondo te uno dovrebbe farsi più tempo in auto e pagare di più solo per l’orgoglio di volare da reggio…se ne sei convinto…

  90. Più tempo non direi (Rosarno-Reggio 65km/Rosarno-Lamezia 73 km, considerando anche gran parte del tratto ammodernato dell’A3 dir. Rc), ma neanche riguardo alla cifra da pagare, sempre parlando delle rotte in cui Reg può rivaleggiare con Suf (Roma, Milano, Torino, Venezia), che la maggior parte delle volte sono meno costose da Reggio, almeno tutte le volte che mi sono trovato a confrontare prezzi. E poi se leggi meglio ho scritto che anche Reggio potrebbe raggiungere QUASI la quota di passeggeri di Lamezia se appunto si preferisse a quest’ultimo. La mia è una semplice considerazione OGGETTIVA che non è in alcun modo fraintendibile! Se c’è qualcos’altro che non è chiaro basta chiedere…

  91. Dal sito Sogas oggi son previsti due voli Ig per Cagliari. Pensavo ad un errore, invece i voli son presenti anche sul sito dell’aeroporto di Cagliari. Qualcuno sa che tipo di voli sono?

  92. @ Paolo:
    Charter Meridiana Fly con A320, che probabilmente avevano come destinazione Catania Fontanarossa che sappiamo essere chiuso per lavori.

  93. Come già accennato da qualcuno e comparando i tempi di percorrenza delle modalità AUTO TRENO (fino a 9 ore di viaggio) AEREO non si può non considerare la possibilità di un volo RC – BRindisi che serve con tempi di spostamento brevi (pulmann treno entro 1 ora) un bacino di circa 2 MLN di abitanti (province di BR-LE-TA e parte della provincia di Bari). Volotea ad esempio già opera su Brindisi… perchè no? Brindisi ha attivi alcuni voli internazionali (low cost) di cui parte dell’utenza potrebbe usufruire ed è un importante approdo per i collegamenti navali per la grecia e per la crocieristica…

  94. @Gibran: quoto in tutto!

  95. @ Salvatore:
    Non mi è chiara la dinamica della tua considerazione oggettiva.
    In particolare non capisco perchè ritieni che da rosarno si va a lamezia per fare il dispetto a reggio e non perchè obiettivamente è più comodo ed offre una scelta maggiore di rotte e compagnie.

  96. @ Roberto Sartiano (“Myers”):

    Io non la butterei sul discorso Nord/Sud… Napoli e Salerno, ad esempio, sono pienamente integrate nella rete ad alta velocità e Frecciarossa ed Italo stanno facendo sfracelli. E a Lamezia, Paola ed alcune città pugliesi il Frecciargento per Roma sta ottenendo buoni risultati, al punto tale che dopo il suo arrivo Easyjet decise di gettare la spugna su Lamezia/Roma e, se vai sul sito aviazionecivile.it vedrai che anche il volo BV Lamezia/Roma è messo in dubbio per la summer 2013, mentre i passeggeri Alitalia sulla stessa tratta sono sempre di meno, restano intatti solo quelli in cs diretti verso il resto del mondo.

    Per quanto riguarda la tratta Fiumicino/Linate ti consiglio innanzitutto di leggerti il pianto dell’Alitalia di fronte all’antitrust:
    40% di pax in meno (2 milioni in meno) e -50% dei ricavi.
    L’antitrust ha sentenziato pertanto che il monopolio Alitalia esiste soltanto la mattina presto e la sera tardi, periodi in cui dovrebbe cedere slot ad un altra compagnia che un equo “valutatore” ha stabilito essere Easyjet.
    Ma Alitalia ha fatto ricorso dicendo che se la mattina presto non ci sono né Frecciarossa e né Italo la colpa non è sua.
    La paura è anche per gli anni successivi: dagli attuali 2:55 fra Milano Centrale e Roma Termini, dopo i passaggi sotterranei di Bologna e Firenze e l’arrivo degli ETR 1000 (360 km/h contro i 300 Km/h precedenti E.C.M.P.), secondo i più ottimisti si dovrebbe riuscire a scendere a 2:20.
    Considerando che con l’aereo è poi necessario percorrere il tratto Fiumicino/Roma e che bisogna arrivare in aeroporto in anticipo per i controlli, capirai che la tratta Linate/Fiumicino rischia di fare la stessa fine della tratta Strasburgo/Parigi, oggi utilizzata soltanto dai passeggere in cs verso il resto del mondo.
    Se vuoi farti quattro risate ti consiglio di tenere d’occhio il thread aereo contro treno sul forum di aviazionecivile, con interventi accesissimi.
    Reggio/Roma era fino ad un annetto fa a 5:15, Villa/Roma a 5:00. Con i lavori effettuati presso la Galleria di Coreca e altre opere minori, sono stati tagliati 5 minuti e altri 40 dovrebbero essere tagliati con il quadruplicamento della Salerno/Battipaglia, il tratto interno Ogliastro/Sapri e altre opere minori da realizzarsi nel territorio calabrese (a Praia gli operai sono già al lavoro).
    Penso che ogni minuto che si taglia avrà un inevitabile impatto sul numero di pax Reggio/Fiumicino. Nel resto dell’Italia Continentale (Nord e Sud) succede così. E in misura nettamente minore la faccenda potrà riguardare anche le persone dirette da Reggio verso il Settentrione, come Enzo ha dimostrato, considerando che facendo il cambio Freccia a Salerno o a Napoli, i tempi diventano molto superiori all’aereo ma comunque tempi umani e i prezzi promozionali partono da pochissimi euro.
    Per quanto riguarda i più lenti Frecciabianca penso possano essere interessanti per gli abitanti di Gioia, Rosarno, Vibo e Sapri, considerando l’assenza del Frecciargento da queste stazioni (i tagli sui Frecciabianca dovrebbero essere di una trentina di minuti anziché quaranta).
    Per quanto riguarda la domanda di aiofb sui prezzi, se non saranno ritoccati dovrebbero rimanere da Reggio e da Villa verso Roma 39-49-81 in seconda classe e 49-81-118 in prima classe con bibita, salvo promozioni speciali.

    E a tutti quelli che continuano a dire che su questo sito sono OT, faccio notare che questa settimana il 90% dei post postati su questo sito ha riguardato il treno! Persino Pilota75 non è riuscito a sottrarsi al discorso, facendo tantissimi interventi!

  97. @ giulio:
    Ottima spiegazione grazie.
    Diciamo che per il momento, il mercato continua a reggere. In futuro il Treno entrerà in competizione con l’Aereo sulla tratta Reggio Calabria – Roma Fiumicino, quando appunto il Treno impiegherà qualcosa come 2 ore e 30 minuti o comunque sotto le 3 ore.

  98. @ Gibran:

    condivido la tua tua idea.

  99. @ Griban da Reggio non si riempe un volo x Venezia pisa e bologna e tu proproni brindisi per sfruttare le low cost presenti a brindisi cioè (ryanair) che c’è a lamezia e offre le stesse destinazioni bruxelles londra girona ecc.. Per esperienza personale fino a qualche anno fa esisteva un intercity notte o espresso non ricordo composto da solo 2 carrozze bari-reggio calabria faceva fermate a brindisi taranto metaponto ecc fino a reggio preso da me piu volte poichè facevo il militare a taranto.. fidati sempre vuoto. stesso discorso per le crociere sia Messina che Catania fanno attività crocieristica per la Grecia Baleari Tunisia Malta non c’è bisogno di andare a Brindisi.

  100. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Non sono d’accordo sul fatto che la competizione ci sarà soltanto rotto il muro delle tre ore (se sarà mai rotto…)
    La tratta Lamezia/Fiumicino ha cominciato ad affondare dopo le 3:29 da Paola e le 3:59 da Lamezia… La fortissima Easyjet ha già da tempo detto addio, mentre Blu Express, leggendo http://www.aviazionecivile.org/vb/showthread.php/126976-Blu-express-Orario-estivo-2013 , avrebbe già confermato Reggio ma non avrebbe ancora confermato Lamezia. Senza parlare dei grossi cali Alitalia…

  101. @ Gibran:
    @ dome:
    Per quanto riguarda il discorso costa jonica faccio notare che dal 2014 sarà possibile mettere a bando il trasporto regionale e regionale veloce:
    Quindi potrebbe essere che arriverà qualche società più interessata di Trenitalia, anche se dubito, considerando lo scarsissimo riempimento. Per quanto riguarda i treni Espresso pare che questo marchio dovrà andare anch’esso in pensione l’8 dicembre assieme al marchio calabro-romagnolo Eurostar Italia. Non ne sono sicuro, ma guardando l’orario invernale ho avuto questa impressione.
    Gli Intercity Notte, invece, non erano deserti solo lunga la costa jonica, ma sono deserti anche tutti gli altri ancora in vigore (eccetto venerdì a scendere e domenica a salire), tanto è vero che Trenitalia non vede l’ora di abolirli, nonostante il loro ruolo simbolico e le fortissime pressioni della politica.
    Come sottolineato da dome penso sia difficilissimo riempire un aereo Reggio/Brindisi. Forse solo con aerei piccolissimi, ma dubito che i passeggeri sarebbero disponibili a spendere quelle cifre per i biglietti.
    Forse l’unica reale possibilità di un collegamento più veloce resta la costruzione dell’AV Napoli-Bari. A quel punto potrebbero essere ipotizzabili tempi ragionevoli cambiando Freccia a Napoli…

  102. @ Paolo:
    militari…

  103. Mi dicono dalla regia che Brindisi sarà fatto tra il 31 Dicembre e l’1 Gennaio. 🙂

  104. Da qualunque lato si voglia guradare un collegamento diretto
    Puglia – Reggio Calabria/Messina è necessario.

    Nel secolo scorso le Ferrovie dello Stato garantivono il collegamento via Roccella Jonica -Catanzaro Lido.

    Adesso la linea ferroviaria jonica da Melito PS a Sibari fa solo piangere con treni fuori da qualsiasi era storica. Alcune volte Trenitalia fa servizio con Pullman (Una vera vergogna nazionale indegna di un Paese civile !!).
    Personalmente ho chiesto a Trenitalia il motivo dell’abbandono della linea jonica per la Puglia come risposta ho ricevuto il seguente motivo: Signore non ci sono passeggeri per questo abbiamo tagliato i treni diretti !
    AMEN!

    Mentre esiste un servizio Pullman (Scoppio ect.) sempre pieno e con prenotazione quasi sempre necessaria (Tanti militari di carriera, studenti universitari, greci che ritornano a casa e/o familiari reggini che vanno in Grecia a trovare i figli, europei exta UE: Albania Macedonia Montenegro Kossovo che trovano conveniente imbarcarsi da Bari Brindisi ect ect..).

    Quindi un Volo su Bari ci starebbe tutto pertanto alla Sogas il compito di trovare la soluzione più adatta!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  105. @ giulio
    Non sono sicuro che easyjet sia andata via per colpa del frecciargento tanto è vero che prima c’erano 2 frecciargento al giorno per Roma:1 partiva proprio da lamezia che dopo 4 mesi è stato tolto lasciando solo quello che parte da Reggio Calabria centrale!

  106. @ Domenico:
    Penso però che, prima di mettere un Frecciargento diretto Reggio-Bari (e magari oltre) sfruttando la futura Napoli-Bari, Trenitalia vorrà vedere quanti sono i calabresi che faranno cambio a Napoli per andare in Puglia (un pò come accade per Alitalia che prima di mettere un qualsiasi volo diretto valuta il numero di pax che fanno quella tratta facendo scalo a Fiumicino)

  107. @ dome:
    E’ bene innanzitutto precisare che stiamo parlando di Frecciargento con una capacità di 489 pax, quindi anche un singolo convoglio è in grado di creare problemi ad un aeroporto. Specialmente se consideriamo che fin dal debutto è quasi sempre stato tutto esaurito, con passeggeri prevalentemente da Paola e Lamezia, al punto tale che Trenitalia decise di aggiungere un secondo Frecciargento che partisse direttamente da Lamezia. Non riuscì però a trovare altri 489 pax. Decise allora di rimanere con un solo Frecciargento, che comunque contiene la bellezza di 489 pax, come puoi leggere tu stesso su e che sta creando seri problemi alla tratta aerea Lamezia/Fiumicino.
    A giugno 2012 Trenitalia provò a introdurre in via sperimentale due nuovi treni chiamati Eurostar Italia, riducendo i prezzi rinunciando alla pulizia viaggiante e ad un pizzico di velocità. Fu questa volta un successo al punto tale che Trenitalia ha ora deciso di promuoverli a Frecciabianca, che non equivale ad una semplice riverniciata, ma anche all’aggiunta della pulizia viaggiante e della bibita gratis per la prima classe. Da Paola e Lamezia i tempi sono maggiori di un ora rispetto al Frecciargento, ma i prezzi sono inferiori.

  108. @ Domenico:
    Condivido quanto hai detto come ho gia` fatto anche con Gibran. In alcuni dei miei commenti precedenti ho menzionato piu` volte che manca la lungimiranza nei politici locali e che in generale pianifica poco e con scarse idee il futuro economico di Reggio e provincia, quest’ultima fin quando esistera`. Il volto politico dell’Italia e dell’Europa sta cambiando in fretta assieme anche alla geografia degli Stati. Lo sviluppo economico di Reggio e dell’aeroporto non puo` continuare e non deve basarsi solo e solamente su Roma, Milano e Torino, a 160 annni dall’ unita` d’Italia l’economia della Calabria e` andata in retromarcia e non sto qui a dire quali sono i motivi… Bisogna esplorare al piu` presto i vari bacini del mediterraneo dove di sicuro ci sono altre opportunita` di mercato che aiuteranno a dare una svolta positiva alla citta` e al Tito Minniti.
    rgds

  109. @giulio
    Se i treni hanno sottratto dei pax sulla fiumicino lamezia stai sicuro che easyjet e’ quella che ha sofferto di meno primo perche aveva i prezzi piu bassi rispetto a bv e az e treni ,secondo perche aveva un orario in cui non c’era nessun treno in partenza per roma. La tratta e stata cancellata perche l aereo che effettuava fco/suf era perennemente in ritardo a causa della precedente rotazione roma/lisbona, spesso veniva pure cancellato perche gli assistenti di volo o i piloti sempre dovuto al ritardo finivano il turno e la tratta veniva cancellata tanto e vero che l enac ha multato la
    compagnia diverse volte di circa 110.000 euro.

  110. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ironico o è previsto qualcosa su BDS?

  111. @ Paolo:
    Ironico naturalmente! 😉

    Poi se vuoi possiamo pure scherzare sui promessi voli Internazionali di Gennaio 2013 o della ditta che doveva continuare i lavori dell’Aerostazione. E tanto altro…

  112. @ dome:
    Qualsiasi modificazione del mercato innesca trend positivi quindi le mie considerazioni non sono fondate sul mercato attuale inesistente (perchè inaccessibile) ma piuttosto sulle potenzialità che ha un collegamento con un territorio in grande sviluppo come quello pugliese. Il mercato pugliese per le nostre aziende e viceversa rappresenta un grande bacino potenziale. Brindisi rispetto a Bari è più “Baricentrica” nel territorio (esistono collegamenti BR-BA in pulmann con tempi di percorrenza di 1,5 ore ma anche 45 min da Taranto e da Lecce). Il mercato si crea con una campagna promozionale mirata sulle provincie di Reggio e Messina (confindustria confcommercio camere di commercio ma anche agenzie viaggi ecc…), con una sinergia con la Regione Puglia e il resto lo faranno i tanti reggini e messinesi in puglia ed i pugliesi nelle nostre provincie. Sarà molto difficile che nell’immediato futuro RC e Taranto Bari potranno essere collegate con un treno veloce e ad orari decenti (quando ero militare a Taranto arrivavo in stazione alle 5.50) la vera alternativa oggi è l’auto (causa dello svuotamento dei carri bestiame delle FFSS) ma costa e costerà sempre più (50 € a tratta compresi gli spostamenti in pulmann sarebbero a mio parere un prezzo molto allettante per arrivare in 2 ore a Taranto/Lecce/Bari). Comunque resta una mia opinione.

  113. @gibran
    Esiste un Catania-Bari effettuato da blu-express e va pure piuttosto male come riempimenti.. E non mi pare ci sia un’utenza tale da attivare un’altro volo da Reggio ne per Bari ne per Brindisi. Non bastano 4 militari ne la sinergia confcommercio confindustria ecc..Poi si sa la Puglia per certi aspetti e come noi non ha eccellenze ne universitarie tanto meno ospedaliere. Oppure come prosecuzione x voli low cost come scritto da te nel post 93( che tral’atro sono raggiungibili pure da lamezia).

  114. @ dome:
    Un’altra rotazione Easyjet avrebbe sempre potuto trovarla se la tratta fosse stata promettente. Avendo però capito che aria tirava ha secondo me pensato bene di andarsene via…

  115. Un’altra destinazione l ha trovata Parigi Orly anche se e’ stagionale e se non ne ha aperte altre sicuramente non l ha fatto per paura della concorrenza di trenitalia..e comunque non e’ andata via ma opera tutt’ora la mxp/suf 2 volte al giorno!x chiudere il discorso treni volevo informarti che il frecciarossa 1000 non potra’ raggiungere i360 km/h percje le linee av italiane sn abilitate a 300 km/h e la roma/firenze a 250. E i freccia argento per reggio e bari sn degli etr 480 cioe vecchi eurostar riverniciati.i freccia argento degni sono gli etr 600 usati per la roma/ venezia.

  116. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Avevo intuito 😉

  117. @ Gibran:
    Mi dici che tipo di traffico e che tipo di interessi ci sono da dover giustificare un volo Reggio – Taranto\Bari\Brindisi?

  118. @ dome:
    Il Lamezia-Parigi è arrivato molto tempo più tardi e peraltro dura solo un paio di mesi. Non ha quindi nulla a che fare con quella tratta.
    Per quanto riguarda i 360km/h ti sbagli di grosso. La caratteristica dei Frecciarossa 1000 sarà proprio quella di andare a 360 km/h facendone sentire ai binari soltanto 300 e ammortizzando gli altri 60 lateralmente, a differenza di Italo e dell’attuale Frecciarossa: http://www.manageronline.it/articoli/vedi/6990/ntv-italo-meglio-del-frecciarossa-milano-roma-in-2-ore-e-15/
    Recentemente c’è stata anche una polemica Moretti/Montezemolo proprio su questo argomento.

  119. @giulio
    Anche l’agv di Montezemolo è in grado di viaggiare a 360 km/h ma la rete AV italiana non lo permette. Poi dubito che il frecciarossa 1000 viaggerà a 360 km/h perchè questo non consentirebbe agli attuali frecciarossa etr500 e a i treni di Montezemolo di viaggiare sulla stessa linea perchè si ostacoleranno oppure devono dargli un distacco tale da non incontrarsi cosa molto improbabile e se mai lo faranno si rischia di non fornire un servizio ai viaggiatori ma solo una competizione tra i 2 contendenti. Esempio con l’attuale orario in vigore: ntv parte da Milano rogoredo/Roma alle 07:39 e l’attuale frecciarossa alle 07:54. Metti che fosse il frecciarossa 1000 a partire si ritroverebbe questo treno davanti fino a Roma e costretto a viaggiare a 300 km/h come ntv..oppure far partire il frecciarossa 1000 30-45 minuti dopo..Oppure faranno fare qualche fermata in qualche stazione a ntv per dare precedenza al frecciarossa 1000..La vedo molto difficile tutto questo solo per 1 treno pensa a farli coincidere tutti.. Ma comunque questo discorso ha poco ha che fare con l’areoporto di Reggio. Per quanto riguarda easyjet suf/fco e suf/ory non so se sono collegate alla chiusura della prima.

  120. ultima notizia dal 2013 dalla stazione di reggio calabria verra inaugurata la nuova tratta reggio milano in 5 ore con la freccia rossa di montezemolo(o come si kiama) tutto questo reso possibile perke il makkinista sarà fernando alonso!!!!!!! su quell’ altro ci metteranno felipe massa ke si accontenta di andare più piano!!!!! ma dai x favore tante discussioni x nulla non si può paragonare il treno con l’ aereo, è la stessa cosa se si paragona l’ auto con la moto, magari la potremmo dire si la moto va + veloce e l’ altro risponderebbe si ma con l’ auto puoi portare bagagli si ma con la moto non bekki traffico si ma puoi portare 1 solo passeggero….. ma dai dateci un taglio!!!!!!!

  121. @ dome:
    Attenzione, non facciamo confusione, Moretti e Montezemolo hanno litigato proprio per questo: Italo non è dotato di carrelli con ammortizzazione pneumatica detti flex xspeed, pertanto tutta la volecità e “buttata” sui binari. Pertanto, pur potendo andare a 360 km/h in Francia, sui binari italiani non potrà mai superare i 300 km/h, dato che i binari italiani sono omologati al massimo per sopportare quella velocità.
    Frecciarossa 1000 è invece dotato di carrelli con ammortizzazione pneumatica detti flex xspeed, ciò significa che parte della velocità non pesa sui binari ma è autoammortizzata. Non potrà viaggiare sui binari italiani al proprio massimo (400 km/h) ma potrà comunque andare a 360 km/h “buttando” sui binari soltanto 300 km/h. Moretti lo ha spiegato benissimo a Montezemolo, facendogli capire che solo il Frecciarossa 1000 potrà viaggiare in Italia a quella velocità, semplicemente con un piccolo potenziamento elettrico:
    Può essere interessante anche leggere http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/moretti-italo-ntv-trenitalia-frecciarossa-1346014/ e

  122. @giulio
    si ma guarda che l ho scritto che sulla rete AV italiana non puo’ la ntv viaggiare a 360 km/h… Ma chiedi a Moretti quanti chilometri di distanza deve avere il frecciarossa1000 da un treno che lo precede per poter viaggiare a 360 km/h… tu lo sai? E comunque alle mie considerazioni che ti ho scritto al post 119 non hai saputo rispondere..

  123. @ dome:
    Sicuramente per i sorpassi sarà un bel problema… Ma dopo aver speso fior di miliardi per comprare dei treni che vanno a 60 km/h in più, una soluzione dovranno pur trovarla, altrimenti le polemiche fioccheranno a raffica e qualcuno dovrà dare le dimissioni…

  124. @giulio
    semplice se ha un ostacolo davanti cioè un treno dovra’ limitare la velocità e aspettare che il treno che lo precede si fermi in qualche stazione… ma se il treno che lo precede è un milano-roma no stop come lo supera? vedi Giulio lascia parlare Moretti quanto vuole ha avuto pure il coraggio di chiedere alla regione Puglia di incentivare i treni da e per Bari come fanno con la ryanair… lo sapevi? nn ti fare incantare dalle balle di moretti…

  125. @ dome:
    Comunque mi chiedevo: su diversi tratti dell’AV, oltre ad Italo e Frecciarossa che vanno a 300 km/h circolano anche i Frecciargento che vanno a 250 km/h…

  126. @giulio
    ti sei mai chiesto perchè il frecciarossa e il frecciargento impiegano lo stesso tempo per effettuare la stessa tratta esempio roma-napoli o roma-salerno o ancora bologna-firenze,roma-firenze,napoli-salerno… anche se fanno 50 km/h in piu???? se sai rispondere ti sei risposto alla domanda che mi hai fatto…

  127. @ dome:
    Quindi secondo te spenderanno (spenderemo) fior di miliardi per rinnovare il loro (nostro) parco treni con quelli che vanno a 60 km/h in più per poi neanche riuscirci? Dopotutto stiamo parlando di un gruppo che ha come unico azionista lo Stato Italiano… Siamo davvero arrivati fino a questo punto?

  128. @giulio
    no sto dicendo che saranno veramente pochi i chilometri in cui il frecciarossa 1000 potra’ viaggiare a 360 km/h..oppure sposteranno i frecciargento sulla linea tradizionale e rfi darà il via libera a ntv di viaggiare a 360 km/h se la linea lo permetterà. Ovviamente la firenze-roma rimarrà a 250 km/h per tutti.

  129. @ dome:
    Se dai il permesso ad Italo di andare a 360, dovresti però dare al Frecciarossa 1000 il permesso dii andare a 400, dato che l’impatto sui binari sarebbe identico…

  130. @giulio
    l’impatto è identico ma il frecciarossa 1000 non puo’viaggiare a 400 km/h per tutta la tratta e ti spiego perchè: 1 E’ antieconomico cioè consumerebbe molta piu’energia elettrica e di conseguenza salirebbe in modo vertiginoso il prezzo per ogni singolo biglietto.. 2 la rete ferroviaria italiana AV non ha una lunghezza tale per poter percorre a 400 km/h se non per qualche minuto se si considera che in media fa una fermata ogni 150 km e se non fa fermate attraversa nodi e stazioni ferrovierie e deve limitare la velocità. 3 il fatto che faccia 400 come velocità max è come dire che un’aereo fa 900 km/h ma di fatto viaggiano a 800-850 km/h perchè ne risentirebbe la comodità del passeggero e il mezzo stesso.

  131. @ dome:
    Può un azienda spendere 1,5 miliardi di euro per sostituire dei mezzi quasi nuovi per poi correre alla stessa velocità della concorrenza?
    In genere quando si spendono così tanti soldi lo si fa per battere la concorrenza…

  132. @giulio
    Ancora non hai capito che non saranno i treni a fare la differenza ma la costruzioni delle varianti di bologna e firenze guadagnando i minuti necessari ad abbassare il tempo di percorrenza. Infatti la sua entrata in esercizio é stata posticipata 2014-2015 cioe quando saranno pronti i nodi ferroviari di Bologna e Firenze.

  133. @ dome:
    I nodi di Bologna e Firenze saranno importantissimi.
    Riguardo i treni, che tu dici non faranno la differenza, perché rinnovare allora tutta la flotta spendendo 1,5 miliardi di euro, considerando che quella attuale è ancora quasi nuova?

  134. @giulio
    Dovresti chiederlo a Moretti…Dicono che gli attuali frecciarossa diventeranno frecciargento o/e comunque c’è un aumento di pax sulla Roma-milano e ogni azienda di trasporto rinnova di tanto in tanto la propria flotta treni o aerei o bus o quello che sia.. Ma piu’ che altro è diventata una competizione tra ntv e trenitalia per chi va piu’ veloce. Quando saranno pronti i nodi di Firenze e Bologna anche ntv ridurrà i tempi di percorrenza. Perchè il frecciargento reggio-roma non gli fanno una prosecuzione x Milano anzichè fare cambio a Roma? invece che continuare con gli intercity notte/pietosi che ci mettono 16-18 ore e fanno fermate assurde tipo treno un regionale?

  135. @ dome e giulio:
    Che ne dite di terminare quì il discorso sui Treni e ritornare a parlare di Aerei?
    Altrimenti domani mi costringete a mettere sull’albero di natale due palle enormi (le mie) con il rischio che si possa spezzare. Battutaccia lo so… 😉

  136. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ok Roberto, non comprendo ma rispetto la tua decisione. Secondo me avresti fatto meglio ad aprire un articolo Aereo contro Treno, come su aviazionecivile e come su quasi tutti i siti del settore in modo che potevamo parlarne su un apposito articolo. Comunque il blog è tuo e decidi tu quando chiudere un argomento, anche se ho paura che fra un paio d’anni sarà la Sogas a riaprirlo, quando vedrà calare i pax su Roma come già successo a Lamezia.
    Permettimi infine di rispondere a dome, mi ha fatto delle domande prima che tu decidessi di chiudere e quindi è doveroso da parte mia dargli una risposta: gli Intercity Notte non esistono perché li vuole Trenitalia, che infatti ha tentato più volte di eliminarli, ma solo perché li vogliono i politici che, con finanziamenti pubblici, si divertono a proporre treni assurdi con mille fermate e a prezzi stracciati soltanto per raccogliere voti… Per quanto riguarda lo stop a Roma, non bisogna dimenticare che con il cambio i tempi si accorciano, grazie alla velocità maggiore.
    Ah, dimenticavo, la durata di un treno dovrebbe essere 30 anni, invecchiano molto più tardi rispetto agli aerei…

  137. @myers
    ok rispetto anchio la tua decisione.
    @giulio
    Hai scritto delle cose errate ma non posso risponderti per rispetto di Roberto e del suo blog. In caso lasciami l’email e ti rispondo!

  138. @ giulio:
    Il problema è che l’off topic ci può stare finchè è limitato. Quando invece l’80% dei messaggi sono fuori tema con l’Articolo postato allora la discussione perde il suo valore. Pertanto invito sia te che Dome a continuare la discussione Treno Vs Aereo sul Forum dove chiunque può creare un argomento ed appunto discuterne.
    Per ultimo, oggi, non posso aprire una discussione Treno Vs Aereo perche al momento c’è troppa differenza per poter creare una competizione. Un domani chissà…

  139. Siccome a Natale siamo tutti più buoni visto che siete tanto appassionati di Treni, conosco un sito che fa per voi: http://www.ferrovieincalabria.com/ 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.