Eagles Airlines senza risorse

Riporto da AviazioneCivile.com:

Elisio Trevisan

«Eagles airlines senza risorse»

L’ex ad spiega il suo addio: «Non c’erano capitali per garantire lo sviluppo»
«Me ne sono andato perché non c’erano le risorse necessarie per andare avanti».

Mauro Calvano, ex comandante che ha lavorato per Lauda Air e altre compagnie europee oltre che per i voli umanitari delle Nazioni Unite, un paio di mesi fa si è chiuso la porta alle spalle, senza clamori, e ha lasciato Eagles Airlines – la compagnia aerea diventata in questi giorni “Prima” – che aveva messo in piedi l’anno scorso, assumendo 70 persone, per farla diventare una compagnia regionale con base l’aeroporto di Tessera. Lo abbiamo cercato per capire qualcosa di più della vicenda, dopo che Enac da maggio ha reso operativa la disposizione 802, il che significa che Eagles Airlines può operare solo se paga volo per volo; questo perché i saldi nell’ultimo periodo erano stati effettuati a singhiozzo. Il presidente Antonino Giordano (della Giordano Immobiliare di Messina, socio in questa impresa con Ancv di Mira e altri imprenditori siciliani del settore real estate e costruzioni edili), alcuni giorni fa aveva spiegato al nostro giornale che «la compagnia ha superatol’inverno» e che «ora stiamo rivedendo la strategia, e abbiamo aperto il settore dei charter, in modo da rendere la società più stabile». Il gruppo, infatti, deve intervenire su quasi due milioni di debiti e 9 di perdita di gestione. Il rilancio è stato affidato al nuovo amministratore delegato, Getano Intrieri, che ha lavorato in Alitalia, nella statunitense NorthWest e nell’italiana Gandalf (fallita nel 2004); nel 2008, come amministratore delegato della piccola compagnia Club Air, era tra i soggetti che si erano proposti per il salvataggio di Alitalia; ma Club Air è fallita, come Italia Tour Airlines, avviata assumendo parte dei dipendenti della defunta Club Air; mentre ad ItAli Airlines, ultimo incarico di Intrieri prima di sbarcare in Eagles Airlines, lo scorso marzo Enac ha sospeso la licenza di trasporto aereo. Sotto la sua guida Eagles Airlines cambia nome (anche perché la sentenza sul fallimento di Alpi Eagles ha imposto di togliere dal nome le “aquile”), diventa “Prima aerotrasporti italiani”, e volerà soprattutto su Malpensa e Verona, riducendo quasi del tutto la presenza su Venezia. Comandante Calvano, che significa che mancavano le risorse per andare avanti? «Non c’erano i capitali per garantire lo sviluppo in base al piano industriale che avevo presentato al ministero dello Sviluppo economico e all’Enac, e mancavano anche i soldi per pagare i fornitori. Io ci mettevo la faccia firmando gli ordini, poi la società continuava a rinviare la copertura degli acquisti, ero stanco di avere i creditori che continuavano a chiedermi ragione dei ritardi». Che cosa prevedeva il piano industriale? «Di partire con uno step di 5 milioni di euro per acquistare i primi 4 o 5 aerei Fokker 100, e creare così una massa critica in grado di generare contante necessario alla seconda fase. Dieci milioni per diventare una vera compagnia regionale con 8 o 10 aerei, tra Fokker e Superjet». Otto o dieci aerei a regime, quanti ne ha Eagles Airlines oggi? «Ne ha due, due Fokker 100, e così è impossibile pianificare uno sviluppo». Il capitale sociale iniziale era di 5 milioni di euro; lo scorso dicembre, quando presentaste la compagnia in aeroporto a Tessera, erano stati versati 2 milioni, e alcuni giorni fa il presidente Giordano ha assicurato che «oggi sono stati versati quasi tutti» anche se «nuovi soci non sono entrati». Già a dicembre lei aveva lamentato la freddezza con la quale banche e imprenditori locali avevano accolto la nuova compagnia. Per arrivare al capitale previsto dal suo piano industriale mancano ancora più di 5 milioni di euro. «Sì, e Enac ha dato fiducia all’iniziativa perché aveva giudicato credibile quel piano di sviluppo»

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

32 commenti

  1. 1 mesetto e fallisce!

  2. La Regione Calabria ha sovvenzionato questa scadente compagnia aerea in modo sfacciato e maldestro. Non era stato Don Peppe Scopelliti a presentare questa compagnia come la grande opportunita’ di sviluppo degli aereoporti calabri?
    Meno di un anno di vita e sono con un piede e mezzo nella fossa…
    Questa Giunta Regionale deve dare conto di questa disfatta ai cittadini che pagano le tasse. Vergogna!

  3. Questa giunta regionale non darà conto di nulla. Come non è stato dato conto dell’operato della passata giunta comunale che ha quasi portato al dissesto la città. E che, per questo, è stata premiata dal popolo pecorone reggino.

  4. CVD!!!!
    Però non facciamo politica: anch’io la penso come voi, ma parliamo di aviazione 😉

    Ps. Fossi nei gestori del portale, scriverei una bella denuncia sul silenzio da parte di Sogas sui voli Blu Express.

  5. Chissà perchè, ma queste storie si ripetono ogni anno nel nostro aeroporto. Arriva un compagnia aprendo nuove rotte, e nel giro di qualche mese, un’anno cancella tutti i voli perchè rischia il fallimento.
    Siamo alle solite…

  6. A questo punto per qualsiasi compagnia aerea nominare l’aeroporto di Reggio ….sembra suonare come “fallimento” sicuro.!!!
    Ma dove cavolo vanno a prenderle????

    Per non parlare dell’amministratore di “PRIMA”: Getano Intrieri. Sembra che abbia rovinato tutte le compagnie dove ha messo piede.

    Chiamate le “bagnarote” e tanto “sale” per il futuro del Tito …

  7. la verita’ e’ che la coperta da qualsiasi parte la tiri e’ sempre corta !!!! Secondo me questo aeropoto non ne verra’ mai fuori almeno fino a quando sara’ nelle mani della Sogas , e cmq e’ vero che non dobbiamo fare discorsi politici ma purtroppo in questo caso c’entra la politica ! Lamezia Terme e’ in Calbria cosi come Reggio eppure mi sembra di vedere delle enormi differenze fra i due scali .

  8. la bagnarota che salverà il mondo

    sarà che è proprio l’aeroporto di reggio che porta jella? in tal caso speriamo bene per bluexpress, mi è tanto simpatica…

  9. la bagnarota che salverà il mondo

    a proposito di bluexpress, ma quelli della sogas lo sanno che parte il 17 giugno? o la bluexpress ci sta facendo un pesce d’aprile fuori stagione? perchè sul sito sogas tutto tace eppure tra 2 giorni dovrebbero partire i primi voli bv…

  10. a me senbra che sogas metta il volo solo il giorno stesso della parteza effettiva del volo, almeno con itali , eagle , danube e trawel fly aveva fatto così.

    non saprei perchè adottino questo sistema , vorrei sperare che ci sia una ragione regolamentare.

  11. e come mai SKY TRAIN che sarebbe dovuta partire a fine maggio 2011, era stata pubblicizzata a partire nientepopodimeno che da prima di Natale 2010?

  12. Mamma mia che amministratore delegato..se avessi una azienda lo prenderei di sicuro ahaha..cmq la calabria è l’unica regione a votare destra ormai, che schifo

  13. sky train era un’idea di bova, quindi sogas lo pubblicizzava mentre blu è un’idea del buon peppe e, quindi, non si parla dei voli

  14. …in realtà la Calabria era l’unica a votare a sinistra (LOIERO e MORABITO) mentre al Governo trionfava Berlu

  15. beh diciamo allora che quindi arriviamo sempre in ritardo su tutto, visto che qui trionfano Arena e Raffa mentre altrove hanno fatto incetta di voti Pisapia e De Magistris.
    del resto il ritardo in ogni settore, dal turismo alle infrastrutture, dalla civiltà alla cultura, noi calabresi siamo sempre in ritardo di un paio d’anni ( a voler essere generosi ).

  16. Non e` A-PRIMA vota….facimu ririri i polli!!!Aeroporto che non decollera` mai finche` non ci saranno i veri professionisti del mestiere a gestirlo e non i politici e gli incompetenti.

  17. A Reggio, Città con la mentalità del paesazzo, tuttu u mundu è frittuli! Quando vado a Catania, spesso purtroppo, torno a casa frustrato. Quando una struttura è gestita con una certa managerialità si percepisce istintivamente. Qui gestiscono l’aeroporto come gestirebbero una sala giochi. La mediocrità dilaga e il grano rimane invenduto. Città maledetta da Dio e dagli uomini!

  18. Inutile lamentarci, sta gente la votiamo noi. Di certo la Sogas non è stata messa lì da un’Entità Superiore, è stata messa lì da una Provincia che è stata votata per fare questo e quello. Non lamentiamoci di niente, perchè il niente è il risultato SEMPRE delle nostre scelte.

  19. Sono comparsi i voli Blue Express sul sito dell’aeroporto!!
    FINALMENTE!

  20. Come mai questa grazia? Ma non hanno messo manco la frequenza della domenica!

  21. Evidentemente compariranno non prima di settembre… Dato che li inseriscono due giorni prima possiamo anche indovinare il giorno esatto xD (9 Settembre Ipotizzo)

  22. Oggi il Milano delle 13 è stato operato con B737 in livrea AirOne…era tanto tempo che non vedevo AP a Reggio 😉

  23. Che nostalgia… mi ricordo di aver pagato 60.000 LIRE, per andare a Roma. Bei tempi….

  24. o_O l’ultima volta che hai preso l’aereo addirittura è stato prima del 2001???

  25. E’ inutile che si parla e si dice, l’unica soluzione se si vuole viaggiare bene economicamente bisogna portare la ryanair qui!!! Puntare su scali come Bologna o Parma (che si trova tra Milano e Bologna) o Bergamo…è questa la soluzione!!!
    Avete visto tutti che queste compagnie che arrivano prima fanno pubblicità 29 euro (vedi eagles o blu express) e dopo qualche mese cominciano ad alzare i prezzi…allora così non si combinerà mai niente!!!

  26. sono daccordo , se i prezzi dei biglietti non sono competitivi allora le compagnie a Reggio faranno solo un’apparizione e sparizione , l’unica compagnia che veramente spesso aveva degli ottimi prezzi era la MY AIR

  27. I prezzi sono alti di BV perchè i voli sono pieni. se andate a settembre trovate i voli a 29 euro (pure FR fa offerte per settembre e non per agosto). Invece è una prova della potenzialità del tito: senza pubblicità e con la sogas indifferente blu ha fatto il pieno a riprova che lo spazio e il bacino per le low c’è

  28. Oggi abbiamo ben 12 voli in Partenza e ben 12 in Arrivo!!!!

  29. Ma qualcuno mi può spiegare perchè per andare a Roma da Reggio si debba pagare, nel brevissimo termine, almeno 10 euro in più rispetto a Lamezia o 20/25 euro in più rispetto a Palermo o Catania ? Forse che da questi aeroporti i voli sono vuoti?

  30. relativamente alla tua prenotazione con codice 10……., siamo spiacenti di comunicarti che la compagnia ha cancellato il volo BLQ BBU, BBU BLQ del 01/08/2011 e 15/08/2011 a causa dell eliminazione della tratta.
    questa sucedeva in 16.06.2011
    Gentile client,abbiamo fatto richiesta di rimborso per la cancellazione del tuo volo alla compagnia aerea come da te richiesto.
    Nel momento in cui la compagnia ci comunicherà l’importo del rimborso ti invieremo una e-mail e provvederemo al riaccredito di tale somma sulla stessa carta di credito utilizzata al momento della prenotazione.
    I tempi del rimborso dipendono dalla compagnia aerea, ma faremo il possibile per garantirle la massima assistenza.
    questa secedeva ieri 28.06.2011
    quindi e cosi con la Eagles Airlines

  31. con la eagle airline sono mesi e mesi che aspetto il rimborso di diversi voli. ancora niente se non risposte sbrigative e poco professionali io kli vedo persi questi soldi, ma è possibile una cosa simile?????? noi passeggeri , non abbiamo nessun diritto??????

  32. Scusate ho chiesto un rimborso per un volo mai fatto ,ma ovviamente si sono rubati i nostri soldi e hanno cancellato il nostro volo senza spiegazioni.Ci avevano garantito il rimborso.UNA VERGOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.