“Grazie Strill” da un operatore aeroportuale…

Riportiamo da Strill.it:

Riceviamo e pubblichiamo:
Buongiorno,
Fino a oggi ho letto sempre articoli sui vari quotidiani ( e purtroppo anche sul vostro sito) che vantavano la politica del “far nulla” della Sogas e giornalisti che si entusiasmavano quando venivano pubblicizzate tratte e compagnie assurde (vedi Mosca, Egitto, Budapest ….ma fatemi il piacere).
Tratte e compagnie aeree che ovviamente sono scomparse immediatamente  con il solo risultato di aver rubato i finanziamenti come giustamente riportate nel vs articolo.
Oggi finalmente un articolo su Strill che rispecchia la mesta realtà dell’ aeroporto, la carente gestione della Sogas e del suo direttore (Dr. Porcino) e l’ abbandono da parte dei soci.
Questi articoli devono servire a far capire ai cittadini che la colpa dello stato in cui versa l’ aeroporto è esclusivamente da addebitare della Direzione della Società di Gestione che, visti i risultati ottenuti, dovrebbe dimettersi anziché scaricare fantomatiche colpe sui predecessori.
D’ altronde se il Direttore Porcino ha accettato l’ incarico sapeva benissimo com’ era la situazione e che comunque non era pessima, visto che ai tempi della Gestione dell’ On. Fuda l’ aeroporto funzionava benissimo.
Per colpa dei soliti giochini politici tra Regione e Provincia e per la manifesta incapacità del Dr. Porcino ci stanno rimettendo i cittadini, gli operatori turistici e i dipendenti della Sogas e stavolta purtroppo sembra profilarsi la chiusura dello scalo.
Mi chiedo perché viene ancora  tirata in ballo la città di Messina. Perché Messina dovrebbe investire su una aeroporto che non ha voli e che finisce in un baleno le varie ricapitalizzazioni senza apportare miglioramenti quando ha un Aeroporto con la A Maiuscola (Catania Fontanarossa) a soli 80 km di distanza???
L’ aeroporto dello Stretto è di Reggio Calabria e, se saremo in grado, spetta a risollevarlo. In primis cacciando questa gestione che l’ ha affossato definitivamente e sperperato tutto quanto poteva sperperare.
Io ringrazio i giornalisti di Strill che hanno scritto tale articolo perché il compito dei giornalisti è anche questo: informare i cittadini e fino a oggi, sul nostro aeroporto,  così non è stato fatto !!!
Cordiali saluti.
ANDREA MANTI
OPERATORE AEROPORTUALE

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

6 commenti

  1. Si stanno svegliando anche loro….forse quello che ho sempre detto non erano fantasie!

  2. Quindi concordi anche tu sul fatto che la gestione Fuda non era poi così male…..mi sembrava di ricordare il contrario.

  3. @ Marco:
    dici a me? No, io concordo sul fatto che la sogas è morta.

  4. Perché l operatore non dice il buco che ha creato l allora gestione!!!

  5. @PAOLO BRAVO bella domanda!!

    Maledetta politica nel momento del disastro TUTTI scappano perchè non conviene a nessuno.
    Ogni colore poltico accusa quello opposto MA come sempre capita i CITTADINI sono quelli che pagano sempre e comunque!

    SOGAS morta o fallita non serve a nessuno perchè comunque la prossima Società farà la stessa fine se non si provvede a rinnovare il DNA di questo Territorio compreso anche l’aria che si respira!

    E poi la Società Unica serve solo a fare potente ciò che già è potente ma certamente non gioverà assolutamente a Reggio e alla Sua Provincia!

    Quindi bisogna lottare per fare una Società sana ed onesta oltre che industrialmente competente e qui la Politica deve fare un passo indietro !

    Come spesso capita la Provincia ha una corrente politica che non coincide con quella della Regione e quindi AMEN a tutti.

    Anche se vi è una Gestione Unica il Magnate ovviamente tende sempre sulla parte forte e grande del mercato con buona pace dei piccoli e deboli e quindi AMEN a tutti.

    Chi ha orecchie intenda!

    Un Saluto a Tutti voi da Domenico.

  6. @ DOMENICO:

    E`sempre la solita storia e questa non cambiera` se la stragrande maggioranza dei reggini continua a prestare poco interesse per il bene comune e pensa solo ai propri interessi. E` ben risaputo che le correnti politiche si dividono i poteri principalmente per il loro tornaconto e purtroppo quando questo avviene in una regione povera come la Calabria e in una citta` come Reggio che è dissestata quasi in tutto allora diventa impossibile trovare una via d’uscita in un modo trasparente e democratico.
    rgds

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.