Il rilancio dell’Aeroporto dello Stretto in 90 giorni

REGGIO C./AEROPORTO: LOIERO, TEMPI BREVI PER PROGETTO RILANCIO

(ASCA) – Catanzaro, 7 set – Meno di 90 giorni. ”Tanto bastera’ per approvare definitivamente il progetto destinato a rilanciare l’Aeroporto dello Stretto”, assicura il presidente della Regione Calabria. Agazio Loiero. Nella riunione di oggi a Palazzo Alemanni della Conferenza dei servizi (convocata su delega del Governo e coordinata dal Presidente Loiero e di cui fanno parte Enac, Sogas, Anci, Camera di commercio, enti locali e associazioni degli indusitrali di Reggio e Messina) e’ stato delineato il calendario dei lavori per in prossimi decisivi incontri: un periodo di quindici giorni circa (fino al 20 settembre) per ricevere e vagliare nuove proposte per il rilancio dell’aeroporto, poi una nuova riunione tecnica che scelga definitivamente la strategia d’azione.

Soddisfatto il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. ”Non possiamo che essere contenti – ha detto al termine dell’incontro odierno – di un’operazione del genere.

La nostra Regione, che e’ quasi un’isola per la sua conformazione geografica deve essere considerata come tale dal punto di vista dei collegamenti e dei trasporti.

Potenziare l’Aeroporto dello Stretto e’ giusto perche’ esso ricade di un’area strategica. Il cuore del Mediterraneo deve essere messo in contatto diretto con il resto della nazione e del continente, e per fare questo l’aeroporto di Lamezia non puo’ bastare. Abbiamo bisogno di un aeroporto efficiente e ben servito sullo Stretto e in tempi brevi riusciremo a realizzare questo progetto e contiamo di avviare la fase di rilancio in tre mesi”.

Nel corso dell’incontro di oggi e’ stata esaminata una piattaforma di base presentata dalla Sogas. ”Fino al 20 settembre – ha detto il dirigente generale del dipartimento personale, avvocato Antonio Izzo – c’e’ tempo ricevere altre proposte e per migliorare e completare il progetto gia’ a disposizione della Conferenza. Dopodiche’ un ultimo confronto tecnico, previsto per il 29 settembre, decidera’ finalmente in modo chiaro come intervenire per rilanciare l’aeroporto di Reggio Calabria”.

red/rg/rob

(Asca)

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=20&t=391


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

4 commenti

  1. x completare il collegamento ,con lo stretto ,e messina ,ci vuole ,il ripristino ,del molo ,x latracco,dell,eliscafo ,e forse si potrebbe chiamare ,areoporto dello tretto ,perche ,e impossibbile ,fare un volo ,da bergamo ,a reggio ,in 1,40 ,e,atraversamento dello tretto 2ore ,ho forse ,si deve aspettare il ponte.
    Distinti ,saluti ,esperiamo ,che il rilancio ,cisia ,anche ,con i,collegamenti ,x messina ,e che ,non si deve ,andare ha catania

  2. minniti fabrizio

    Se esaminiamo quanti passeggeri potenziali della provincia Reggina sia fascia ionica sia fascia tirrrenica
    usufruiscono del T.Minniti possiamo ben asserire che su 100 passeggeri delle due fasce ben 50/60 scelgono Lamezia.Perchè? com’è possibile eventualmente recuperare quella percentuale che Reggio ha perso?
    Se vi ricordate ai tempi della gestione Fuda tramite Consulta avevamo collegamenti giornalieri con Torino,Genova,Bologna,Bergamo,Venezia,Pisa.Tralascimo i commenti sulla bontà o meno di quella gestione di quel periodo.Però in quel periodo l’aeroporto ed in special modo alle biglietterie si dovevano transennare per le lunghe code.Io personalmente mi intrufolavo fra i passeggeri in attesa della partenza e sentivo parlare o salutare i parenti di gente di Gioia T.Polistena,Rosarno,Palmi,Cinquefrondi.Siderno,locri,gioiosa ecc.ecc.Adesso quelle provincie sono quasi sparite.

  3. io dico il rilancio dell’aeroporto potra avvenire con investimenti mirati saper fare marcheting con le compagnie ofrendo la possibilta di atterrare con spese contenute chiaramente serve l’utenza che non deve solo scegliere l’aeroporto per le future tratte ma servono i collegamenti mirati anche con sacrifici economici però credo che alla fine pagheranno alla base i servizi sono quelli che incidono oltre hai collegamenti inoltre l’aeroporto si deve dotare di un manager che sappia pianificare e trovare le compagnie seguendo i canali giusti non bisognadotarsi di tante teste ce forse non comunicano fra di loro la politica deve stare fuori e vigilare inoltre l’aerostazione cade a pezzi bisogna al piu presto ristrutturala al piu presto se aumenta l’utenza sarà fatiscente mà !!!

  4. La fascia Ionica reggina potrebbe essere un grande serbatoio di passeggeri per l’aeroporto di Reggio. Io sono di Bianco e avrei maggiore convenienza a partire da un aeroporto che dista solo 55 Km da casa mia piuttosto che andare a Lamezia Terme. Ma fin quando non ci saranno collegamenti seri e vantaggiosi continuero’ a volare da Lamezia, che offre una rete di collegamenti solida e tariffe competitive. Per arrivare a Pisa con Ryanair mi bastano meno di 40 euro, tasse incluse e volo diretto. Tutte cose che Reggio non offre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.