Porcino: Guasto anomalo ai nastri bagagli, stiamo accertando le cause

Riporto da Strill.it:

Un malfunzionamento ai nastri che trasportano i bagagli all’interno dell’aerostazione. Un guasto sicuramente “anomalo”. Questa la brutta sorpresa che si è presentata nella notte tra Sabato e Domenica al responsabile in turno della Società di Gestione dello scalo.  E tutto ciò non  avviene in un giorno qualsiasi. Certamente non in un periodo qualsiasi.
L’Aeroporto dello Stretto in questo ultimo mese, infatti, sta notevolmente accelerando il suo cammino di risanamento e di rilancio. Le prenotazioni registrate, ad eccezione di Blue Express che mediamente viaggia con un riempimento del 60% circa, per i voli Alitalia registrano picchi del 100% e addirittura, in alcuni giorni si verificano casi di overbooking; stesso discorso vale per Volotea (tratta Reggio/Venezia) che arriva in previsione ad un load factor previsto del 85%. A titolo esemplificativo il monitoraggio di Alitalia, fino a domenica, è stato indicativamente di 163 prenotati sui 165 posti disponibili Airbus A-320, con dei casi di 173 pax booked, così come Volotea che prevede 98 pax su 115 di offerto reale per gli aeromobili più piccoli quale il boeing 717. Complice la chiusura dello scalo etneo che ha determinato, inoltre, un notevole incremento dell’utenza messinese, dato altamente significativo, desumibile dalla affluenza di passeggeri trasportati dai bus navetta Autolinee Federico ed Atam, rispettivamente Messina Cavallotti – Aeroporto dello Stretto e Porto – Aeroporto. Ricadute positive per l’Aeroporto dello Stretto che però si è fatto trovare pronto e preparato a soddisfare le esigenze della utenza messinese. Nelle settimane scorse, solo per fare un esempio, Alitalia ha chiesto di ospitare un volo charter, sempre operato dallo stesso vettore, a favore del Catania calcio, il quale ha preferito lo scalo reggino a quello di Sigonella o addirittura Palermo.
Ed è proprio in questo scenario positivo che si inserisce il guasto “anomalo” ai nastri trasportatori. Il Presidente Porcino, subito allertato, si è imediatamente precipitato in aeroporto e, nonostante fossero appena le tre di notte, grazie al pronto intervento assicurato da larga parte del personale della Società di Gestione e della sua collegata, Sogas Service, si è riusciti a scongiurare il peggio.
“Adesso tiriamo un sospiro di sollievo, – dichiara Porcino commentando quanto è successo – posso tranquillamente affermare che abbiamo avuto modo di saggiare le capacità di reazione del “sistema” Sogas che regge benissimo anche di fronte ad “urti” imprevisti. E questo lo si deve unicamente allo spirito di dedizione e abnegazione dimostrato anche in questa occasione dagli operai e dalle maestranze sia di Sogas sia della società di servizi dello scalo reggino ad essa collegata, Sogas Service.
Il malfunzionamento dei nastri destinati al trasporto bagagli è stato superato garantendo una costante presenza fisica in ogni fase del processo di parte del nostro personale così al fine di veder rispettate tutte le procedure di routine e, soprattutto, garantire la pressoché assoluta puntualità per ogni volo operato nello scalo. La cosa che probabilmente deve fare riflettere – sottolinea Porcino – è la “strana coincidenza” che un simile guasto “anomalo” sia stato provocato proprio nel giorno in cui dal Tito Minniti era previsto il decollo di ben due voli charter disposti dal Ministero Della Difesa poiché finalizzati al trasporto di ben duecentotrenta militari fino in Sardegna. Ebbene nonostante questo “imprevisto” l’Aeroporto dello Stretto si è dimostrato all’altezza della situazione e tutto si è svolto regolarmente con soli 5 minuti di ritardo rispetto ai tempi altrimenti previsti per le operazioni. Possiamo quindi dire che stavolta gli è andata proprio male.. Chiunque voleva creare delle difficoltà all’Aeroporto dello Stretto sarà rimasto dispiaciuto e con l’amaro in bocca. Una cosa è certa: stiamo già accertando le cause e le responsabilità. Quel che più conta – conclude Porcino –  è che la nostra clientela sia rimasta come ogni giorno soddisfatta del servizio che offriamo. Lo stesso Governatore Scopelliti trovandosi in aeroporto pronto a partire penso non si sia nemmeno accorto di nulla …
E questo è sintomo di grande professionalità di tutti i nostri dipendenti che non smetterò mai di ringraziare insieme a tutte le altre autorità tutte presenti presso lo scalo per la preziosa collaborazione fornita alla Sogas ad esempio in questa circostanza “anomala”.

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

28 commenti

  1. I nastri bagagli quelli che risalgono al 900 ??? Anzi che ancora funzionano..

  2. Il nastro bagagli e la zona arrivi (come il resto dell’intera struttura del Tito) sono pietosi. Non credo a “complotti” ( e poi da parte di chi?). Diciamo che ci vorrebbe una stazione tutta nuova … ma questa è fantascienza 🙂

  3. Abbiamo constatato, in partenza domenica, la consueta cortesia degli operatori aeroportuali che hanno provveduto manualmente a prelevare al banco i bagagli da stiva per l’imbarco.

  4. ridiamo per non piangere!!!!!!!!

  5. Sig. Porcino le macchine non durano in eterno e normale che si rompano specie se sono vecchie e hanno scarsa manutenzione. La cosa strana è che parla di strana coincidenza, di caso anomalo e che se qualcuno voleva creare difficoltà al tito è rimasto dispiaciuto… cioè?
    E’ stato manomesso da qualcuno? Un dispetto? Un danno recato ad hoc?

  6. SABOTAGGIO FU !!!!!

  7. Addirittura sabotaggio….secondo Porcino, quindi, i dipendenti alitalia hanno sabotato il nastro.
    Se, come dice lui, i dipendenti sogas hanno dimpstrato abnegazione e spirito di servizio, gli unici che possono accedere a quella zona sono quelli alitalia.
    Vediamo chi era in servizio quella notte.

  8. Forsi sacciu ieu...

    E sì, con gli aerei stracarichi e addirittura in overbooking i dipendenti Alitalia avevano tutto l’interesse a sabotare il nastro bagagli…CATTIVONI!
    E poi se il guasto è stato alle 3 di notte, quale dipendente AZ c’era in apt? I turni AZ vanno dalle 04:30 alle 00:30.
    Non sarebbe meglio parlare di manutenzione approssimativa anziché alzare inutili polveroni…

  9. @ Forsi sacciu ieu…:
    Concordo; la mia era una risposta ironica proprio per significare che non c’è stato alcun sabotaggio.
    La notte ci stanno solo i dipendenti sogas (forse) e le forze dell’ordine. L’aeroporto è più controllato della prefettura..chi deve essere stato?

  10. E vai con le barzellette

    In ogni caso, fanno riflettere i LF di BV… bassini…

  11. veramente qui si parla di sabotaggio !!!!!!!!!!!!!!!!

    pensate cosa può pensare un messinese ( MIIIIIIIIIIII A RIGGIU C I SUNNO I SABBBBBOTATORI IO VAIU A SIGONELLA )

    PRESIDENTE PORCINO I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN FAMIGLIA SE QUALCHE GENIO HA FATTO UN GESTO SBAGLIATO LO DENUNCI AI CARABINIERI E NON A MEZZO STAMPA …………………………………………….

  12. @ Paolo:
    C’è poco da riflettere su BV, lo sapevamo da mesi; d’altronde i numeri parlano chiaro.

  13. Ma ci sono novità sulla questione di BV?? xk io ho trovato dei voli convenienti rispetto ad alitalia e vorrei prenotare..

  14. @ Angelo:
    Penso che puoi prenotare. BV ha sulla carta ancora 11 mesi di vita. Poi non si sà…

  15. oook speriamo bene..

  16. Personalmente credo poco ad un guasto “provocato” da qualche manina!

    Ultimamente ho dovuto costatare che il nastro si bloccava per pochi minuti interminabili poi riprendeva e subito dopo si bloccava, quindi credo che una buona manutenzione non faccia male al nastro trasportatore.

    Comunque perchè non impiantare ex novo il nastro trasportatore cioè usare un modello più nuovo e funzionale?

    Tutto sommato la notizia da buone nuove sull’incremento dei passeggeri in occasione del fantomatico “sabotaggio”!

    Se comunque il sopradetto guasto è stato provocato credo che la SOGAS deve individuare il colpevole comminargli una esemplare strigliata di orecchie ed ovviamente sporge la dovuta querela in Procura o presso i Carabinieri/Polair.

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  17. Francesco Turak

    A leggere le dichiarazioni (sensazionali) di Porcino sembrerebbe che ci sia stato un aumento di passeggeri. Volotea ed Alitalia che viaggiano quasi a tappo, un’invasione di passeggeri siciliani, persino i voli charter !!! Mizzica !!!!
    Peccato poi che il dato totale sui passeggeri dica invece il contrario !!!

  18. …problemi con il nastro???
    il 4 agosto al mio arrivo a Reggio da Roma, una valigia si incastra nei nastri proprio alla fine della salita, e tutte le altre valigie dietro si accatastavano una sopra l’altra…ho provato a vedere facendo il giro se c’era un pulsante d’emergenza (che ho visto ovunque) ma tra la gente in attesa e altro non ho visto nulla, dopo oltre 5 minuti arriva un dipendente in tutta fretaa che sale sul nastro afferra la valigia e tira di colpo, gli resta la maniglia in mano e di fronte a lui il padrone che gli dice…” ma ripaghi tutta con interessi e in contanti”…quindi mi sa che non sia stato un evento sporadico… buon lavoro a tutti

  19. salve a tutti scrivo x informare che il nastro trasportatore è stato ripristinato in tempi record e poi volevo aggiungere scrivendo all’ amico GIANLUCA che il guasto non era negli arrivi ma alle partenze e poi se guardi bene il pulsante di emergenza c’è….. posso pure aggiungere però che questo problema capita spesso ma c’è da dire che l’ operatore da sotto non vede se la valigia si blocca ma se ne accorge solo quando si è creata la matassa ed i bagagli si vedono da sotto…..

  20. @ e che “caso”:
    il caso lo ha creato il tuo amministratore.
    Tu parli di guasto, lui di sabotaggio…mi sembra ci sia una grossa differenza.
    Sempre se vi sembra normale fare un comunicato stampa per dire che avete aggiustato un banale nastro trasportatore.
    Ma mi rendo conto che l’esigenza di fare parlare di se è più forte di ogni cosa!
    restiamo in fervente attesa della comunicazione di sabotaggio da parte di qualcuno che non ha tirato lo sciacquone per rendere sporchi i bagni delll’aeroporto.

  21. da Pilota75:
    … restiamo in fervente attesa della comunicazione di sabotaggio da parte di qualcuno che non ha tirato lo sciacquone per rendere sporchi i bagni delll’aeroporto.

    🙂 🙂 🙂

  22. Sig. Porcino è finita la pacchia..domani alle 18:00 sarà dinuovo operativa la pista di Catania!Ah grazie sogas per aver provato a convicere compagnie come la british airways o la lufthansa a non sospendere i voli da e per Catania facendole atterrare a Reggio visto che non avevano aderito al programma di Sigonella!:-P aahahhah

  23. @ virgilio86:
    Ovviamente del flop di ottobre non ne parla, non fa comunicati e poi se ne esce che a novembre c’è stato l’aumento….

  24. @pilota75
    già ovviamente.. ma sai qua a Reggio c’è gente che nonostante tutto crede ancora alle favole della sogas.. Hanno chiuso l’aeroporto più grande del sud Italia per numero di pax e non hanno fatto nulla.. ne un volo in piu’ ne hanno provato a far atterrare qualche compagnia che non aveva aderito al programma di Sigonella.. Ma bastava pure un bus Reggio/Catania Catania/Reggio in coincidenza dei voli con qualche fermata intermedia tipo Taormina.. Pensa a un passeggero atterrato a Reggio per anadare a Catania o Taormina ecc.. Ha fatto bus aeroporto-porto, nave per Messina, Treno o bus Messina-Catania e il tutto con dei bagagli da trasportare.Comodo!! Ma la sogas dormiva pazienza..

  25. @ virgilio86:
    Loro pensano in grande…o nave veloce dal pontile altrimenti nulla!
    Per farti capire come si muovono le aziende serie: bologna ha istituito un autobus da firenze per fregare pax e qui esultiamo per un pulmino 9 posti che da villa va in apt…

  26. @pilota75
    si ma infatti non possiamo fare esempi di questo tipo.. pensa che addirittura l’apt di Cuneo ha messo un autobus in coincidenza dei voli per Torino..vabbe ma non ci pensare noi siamo migliori……

  27. Infatti puntuale come un orologio svizzero è arrivato il comunicato dei grandi numeri di novembre.
    Ma come si fa a dire che il 10% è in linea con un generale 4,7% ? E’ più del doppio!

  28. @pilota
    Grandi numeri.. Con Catania chiuso e il piano Sigonella che aveva dei limiti cioe’ uno doveva recarsi comunque in apt a Catania fare il ceck-in e imbarcarsi su un autobus per l’apt di Sigonella quindi pensa quanto tempo in piu’ perdeva un passeggero e l’areoporto di Reggio ha avuto un aumento di 10.000 pax.. L’aeroporto di Catania fa 7 milioni di pax all’anno una media di 590.000 pax al mese e noi siamo riusciti ad attrarre 10.000 passeggeri stando ai numeri del sig Porcino, poi vedremo quelli reali di assaeroporti e sarei curioso di sapere se e quanto ha avuto Palermo di aumento di pax… MA COMUNQUE VERAMENTE GRANDI NUMERI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.