Prof. Gattuso: “Aeroporti di Reggio Calabria e Crotone a rischio chiusura”

”Gli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone sono ancora a rischio chiusura”. A fotografare l’amara realtà delle due importanti infrastrutture calabresi è il Professor Domenico Gattuso Docente Ordinario di ”Trasporti” presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, delle Infrastrutture e dell’Energia Sostenibile dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Lo Staff di AeroportoRC.com si trova assolutamente d’accordo con quanto affermato dall’illustre Professore. Condividiamo la stessa linea di pensiero da diversi anni attraverso la pubblicazione di numerosi articoli su questo Sito.

Grazie Prof.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

125 commenti

  1. Analisi perfetta, concordo pienamente con quanto detto nell’intervista ma a quanto pare i politici devono smetterla di occupare poltrone nel loro interesse personale a discapito dei cittadini e del bene dell’intera comunità.

  2. Cosa bisogna aggiungere?
    Ecco la vera verità,d’altronde, moltissimi di noi del forum,hanno anticipato questa perfetta analisi!
    Conclusione: Politici, andate via dal nostro aeroporto,e un benvenuto a gente competente di aeronautica e gestione del territorio per tentare di crescere.

  3. mi sarei aspettato qualcosa di più da un tecnico, ma va bene.
    cose che diciamo da anni qui dentro.
    certo…definire Monastir un piccolo aeroporto mi sembra un azzardo…

  4. @Pilota75
    La penso come te su Monastir,di fatto é un importante centro d’arrivo di vacanzieri.

  5. Convalida ulteriolmente quanto molti di questo forum hanno gia` detto e per questi e`certamente gratificante . Peccato che questa analisi verra` ignorata finche` esistera` l’attuale clima politico…
    rgds

  6. Strategici e di interesse nazionale in più di un caso anche grazie a cospicue risorse pubbliche per le low cost? Vogliamo questi “competenti”!?

  7. @ francesco65:
    Scusami, ma il Prof ti ha spiegato che siamo un Aeroporto di Provincia perchè non ci sono collegamenti infrastrutturali adeguati per portare ad esempio i Messinesi o i passeggeri della Locride in Aeroporto. Anche se ci fossero i contributi gli aerei con che cosa li riempi se i passeggeri non riescono a raggiungere lo scalo?

  8. @ Roberto Sartiano:
    Riguardati TUTTA l’intervista!

  9. @ Roberto Sartiano:
    Sono pronto a scommettere che con 9 mln di euro ogni anno, da qui in poi, anche Tu ed il Pilota fareste diventare “strategico” lo scalo reggino?

  10. @ francesco65:
    cosa vuoi dire? qualche esempio? Davvero vuoi farci credere che quello di reggio sia un aeroporto degno di tale nome, con 4 voli 4? ahahah

  11. @ francesco65:
    Non mi sembra che con 5 l’anno reggio abbia fatto molto….

  12. @ Pilota75:
    Tu (come altri del resto) con 9 mln di euro faresti scelte estremamente oculate, capaci di generare la domanda (legge di Say). O mi sbaglio?

  13. @ francesco65:
    Non ho bisogno di rivedere l’intervista. Tu pensi che basta solo avere i soldi per fare decollare l’Aeroporto. E tutto il resto non conta?
    Il Prof. ti ha spiegato che i numeri di Lamezia derivano dalla centralità che ha. Il Prof. ha fatto anche un minimo accenno alle offerte dei voli che vanno pubblicizzate. Quindi sia io che il Prof. ti stiamo dicendo che avere i paraocchi e pensare che bastino solo i soldi non è sufficiente, ci vuole anche altro.

  14. @ francesco65:
    Ma ci fai capire esattamente di cosa stai parlando? NOn ti va bene che reggio sia nazionale? Per me doveva essere regionale figurati…
    sui soldi, ripeto, reggio, con 5 mln l’anno cosa ha realizzato? Non sono stati in grado neanche di fare 63 mt di pista a norma…ma dai….

  15. Francesco Turak

    @ Pilota75
    “NOn ti va bene che reggio sia nazionale? Per me doveva essere regionale figurati…”

    Figurati se non l’avessimo capito da un pezzo….

  16. @ Francesco Turak:
    perchè per te è normale che reggio sia alla stregua di torino, linate…il nostro è un aeroporto che lavora 3 ore al giorno e paghiamo gente per starne 24 di ore…

  17. @ Roberto Sartiano:
    Certamente che ci “vuole anche altro”, ma quest’ultimo senza soldi non genera i “numeri” di certi aeroporti strategici, che guarda caso sono “decollati” dopo l’erogazione costante di soldi pubblici, che tu sovente sottolinei! Questa è ingegneria economica!?

  18. @ francesco65:

    Non si tratta di fare scelte oculate, ci sono troppi “avvoltoi” politi e non, che non permettebbero mai di attuarle.
    Bisogna prima fare un repulisti delle attuali forze politiche, qualche dirigente d’azienda e infiltrati vari non raccomandabili……. La gestione e budget dell’aeroporto/i deve andare in mano a professionisti(anche se internazionali) in materia di aviazione civile, turismo e con piani di sviluppo validi e attuabili e con penalties se i piani vengono meno altrimenti per il Tito Minniti non ci sarà futuro.
    rgds

  19. @ Pilota75: Mi chiedo come mai non ti trasferisci nella tua amata Lamezia.

  20. Pilota75 dice:

    il 19 gennaio 2014 alle 12:33
    @ mistero64:
    Regionale in aviazione significa nazionale. Pilota75 dice:

    24 gennaio 2014 alle 13:02
    @ francesco65:
    Ma ci fai capire esattamente di cosa stai parlando? NOn ti va bene che reggio sia nazionale? Per me doveva essere regionale figurati…

    Nazionale ….. Regionale ….. Due post due affermazioni differenti ….. pur di gettare fango su questa città smentisci te steso …. Vade retro!!!!

  21. Monastir serve una città un po’ più piccola di Reggio, ha una pista di 2900 m e soprattutto si trova in una zona ben sfruttata turisticamente. Monastir, come sapete, è in Africa… Non c’è bisogno di ulteriori commenti.

  22. @ Better Man:
    dove mi sarei smentito?
    La prima volta ho usato il termine aeronautico, la seconda (visto che ero stato frainteso) quello volgare.
    d’altronde leggere che “city airport” sarebbe la specializzazione di un aeroporto su un documento ministeriale fa capire quale sia il livello di competenza italiano…..

  23. @ Paolo S.:
    io mi riferivo al fatto che è un aeroporto grande il doppio (almeno) di reggio, sia in termini air side che landside

  24. @ pindo:
    trasferire in che senso? Per i voli già uso lamezia, non c’è bisogno di trasferirsi.

  25. @ Pilota75:
    Infatti! Hai detto bene, io ho messo l’accento sul fatto che anche gli africani ci fanno le scarpe.

  26. @ Pilota75:
    per fare contenti molti devi dire che va tutto bene che Reggio è internazionale che la Sogas è capacissima e, soprattutto che Lamezia va chiuso (anzi che pur di fare chiudere Lamezia sei pronto a volare da Catania) poi che è colpa dei politici se geograficamente il centro non coincide con l’estremità della Calabria per chi i cosentini, ad esempio, trovano più lontano Reggio che Lamezia etc etc

  27. @ Paolo S.:
    perchè i nord-africani sarebbero inferiori rispetto a noi? ti ricordo che la tunisia era la terra degli antichi cartaginesi, secondi solo ai romani….

  28. @ Pilota75:
    Ti ricordo che il Maestro di Storia è Domenico.

    PS: Consentimi la battuta Domenico, con simpatia 😉

  29. @ Pilota75:
    E’ inutile che fai il moralista, hai capito benissimo il senso della battuta. Noi qui continuiamo a “sentirci” superiori aggrappandoci al fatto che l’Africa è terzo mondo. Un po’ come fanno i leghisti nei confronti del Sud.

  30. @pilota ma Wikipedia da una percentuale diversa della partecipazione della regione in sacal, maggiore della sogas
    SACAL
    Ente Quota
    Regione Calabria 33,08%
    Comune di Lamezia Terme 15,20%
    Comune di Catanzaro 13,40%
    Camera di Commercio di Catanzaro 5,40%
    Investitori privati (tra cui Aeroporti di Roma) 32,92%
    TOTALE 100,00%
    SOGAS

    Provincia di Reggio Calabria 68,0 %
    Comune di Reggio Calabria 23,5 %
    Regione Calabria 6,70 %
    CCIAA di Reggio Calabria 0,04 %
    Provincia di Messina 0,04 %
    Comune di Messina 0,04 %
    CCIAA di Messina 0,0002 %
    Altri azionisti 1,68 %

    commento 28: se è per questo rhegium era città importante della magna grecia, durante il periodo bizantino era la capitale dell’esarcato e in quel periodo Catanzaro era un paesello e Lamezia una palude. Solo nicastro aveva una qualche importanza in quanto era il carcere dei nobili (potevano girovagare per la città ma non andare a cavallo) e per trastullarsi sostenevano un import di prostitute dai paesi slavi (da cui il cognome stranges o strangis = straniero)

  31. Speriamo mi si sarba a Reggina!!!! Metto anche la mia

  32. Scusatemi, anche tu Roberto, ma questo sito è per sostenere o per denigrare il nostro aeroporto? Trovo giuste tutte le critiche, ma avere il paraocchi e non capire che Lamezia è decollata dopo ingenti investimenti mi fa nauseare. Guardate il traffico passeggeri dei due aeroporti nel 1994 e togliete il traffico charter ed avrete la misura dell’aeroporto più importante della Regione senza aiuti.

  33. Le critiche vanno bene, ma devono essere costruttive. Vi do il traffico dei due aeroporti nel 2000. Passeggeri nazionali: Lamezia 558.449, Reggio 538.048. Passeggeri internazionali (a quell’epoca significava charter): Lamezia 220.015, Reggio 0. Transiti: Lamezia 5.976, Reggio 0. Totali: Lamezia 784.440, Reggio 538.048. Poi sono arrivati Loiero, Chiaravalloti e Ryanair ed il fiume di soldi di tutti i calabresi e da allora, anche con l’apporto dei reggini, Lamezia ha raggiunto i numeri che conosciamo.

  34. @ ROBERTO SARTIANO Sei autorizzato a pieni voti!

    A titolo informativo quando frequentavo il Liceo il mio Prof. di Storia e Filosofia si rifiutava di interrogarmi poichè nell’intero quinquennio davo ripetizioni ai miei compagni digiuni di ogni forma e sostaza storica!

    La Tunesia è l’unico vero PAESE ARABO moderno spero tanto che presto venga approvata la Nuova Costituzione: è prevista la piena parità Uomo Donna ma sopratutto è ABOLITA l’Apostasia (cosa incredibile per un Paese Musulmano) s ricorda che in Pakistan il cittadino apostata (cioè che ha abiurato l’Islam poichè si è convertito in un altro credo religioso) viene condannato a MORTE dallo stato quindi UCCISO nella Pubblica Piazza!

    Infine ho vissuto alcuni mesi a MONASTIR (Monastero) poichè in epoca cristiano vi era un Grande e importante Monastero Ortodosso non può avere paragone con Reggio Calabria bensì con i Paesi della Costa Azzurra.
    Infatti è sufficiente nominare La Marina un magnifico e stupendo porto turistico con barche costossissime e un intero villaggio di mini appartamenti di lusso (ci ho vissuto e pagavo pochi Euro a settimana) , nei dintorni c’è Hammamet e Hammamet Jasmin per non parlare di altre piccole perle.

    Anche Tozeur in pieno deserto tunesino ha un megalattico aeroporto con una pista che sembra una Autostrada ma qui siamo in Europa!
    @ MISTERO 64
    @ FRANCO 41
    VI QUOTO e condivido le Vostre osservazioni.

    Il NOSTRO AEROPORTO va incoraggiato e sorretto poichè gli altri se ne sbattono anche se dovessimo TUTTI andare a decollare a Fiumicino o come qualcuno aspira da Malpensa (tanto sempre ci chiamano “Sti Africani” o lo avete dimenticato??).

    Per Ultimo nell’Impero Romano la città di Reggio Calabria era sede del Correttore di Brutium et Lucaniam (Calabria e Lucania) Regio III – Punto.

    Lunga Vita agli Aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone,
    calati juncu cà à sciumara passa (cioè aspetta e stai quieto che la tempesta passa e il bel tempo ti aiuterà)!!

    Un Saluto a Tutti voi da Domenico.

    in quanto era un grande

  35. @ Franco41:
    Solo lo Staff di questo Sito sa quali sono i sacrifici e tutte le difficoltà con cui sosteniamo la causa del rilancio del Tito Minniti e non possiamo scriverle, punto.
    Noi cerchiamo di essere obiettivi e professionali nelle nostre analisi. Questo vuol dire essere “corretti”, una parola che al giorno d’oggi in pochi conoscono.
    Quanto per fare un esempio, il Reggino Medio sostiene che Lamezia sia un Paesello. Questo ragionamento non sarà mai condiviso dallo Staff del Sito, perchè chiaramente non ha ben chiaro quali siano le potenzialità dell’Aeroporto Lametino. Ciò non vuol dire che lo Staff sia Pro – Lamezia.

  36. Franco41:
    dimentichi tutti i recenti tentativi di incrementare anche i voli per Reggio miseramente falliti
    chi vuole visitare ad es Tropea non scende a Reggio
    chi vuole andare a Soverato non scende a reggio
    chi vuole andare nel cosentino non scende a Reggio
    etc
    non è colpa di reggio ma della posizione geografica
    dei scarsi trasporti
    etc

  37. Non avete risposto ad una osservazione: perché quando gli incentivi non erano elargiti con tanta generosità i due aeroporti, escludendo il charter che serviva appunto località come Tropea e Soverato, erano sostanzialmente pari?
    Sappiamo tutti quale contributo dia Reggio al traffico di Lamezia: togliete i passeggeri reggini che vanno a Lamezia (grazie agli incentivi) e trasferiteli al Minniti ed vedrete che i numeri torneranno nuovamente ad essere comparabili.

  38. @ Franco41:
    a Reggio nonostante gli incentivi (anche quest’anno vi è stato un ulteriore bando per nuove rotte)non si vola perchè per andare a Soverato o Tropea la distanza e la raggiungibilità di Lamezia è molto più incentivante di Reggio

  39. @ Franco41:
    Stai parlando di un periodo storico diverso da oggi. 15 anni fa le cose erano un tantino diverse, se noti Lamezia faceva 800 mila passeggeri e realtà come Catania ad esempio 4 milioni. Oggi ne fanno rispettivamente 2 milioni e 6 milioni. Reggio Calabria ha sempre fatto 500 – 600 mila e nel bene o nel male ha ben tenuto a fronte di una crescita esponenziale dei due scali limitrofi. Questo significa che ci sono Aeroporti che nel tempo hanno saputo crescere, ma nel tempo si è anche sviluppato il territorio ed il concetto di Turismo, cosa che a Reggio Calabria è rimasto stazionario se non addirittura mai esistito.
    Senza dubbio il traffico Ryanair su Lamezia con i suoi 700 mila passeggeri l’anno trasportati è un numero importante. Reggio Calabria è vero che ha bisogno di voli e che siano low cost però nessuno si chiede del perchè Volotea ha cancellato 2 e dico 2 voli a settimana da Gennaio ad Aprile per Venezia?

  40. @ vito:
    Ripeto: quando le risorse elargite servivano esclusivamente a pagare le spese di mantenimento degli scali, il traffico di linea dei due aeroporti era praticamente identico. Ed è ovvio che chi deve andare a Soverato, a Tropea e nel cosentino utilizzi Lamezia, ma in un mercato drogato come l’attuale accade che utenti di località come Palmi, Rosarno, Locri e Messina, malgrado la minore distanza dallo scalo reggino siano indotti a preferirgli altri scali.

  41. @ Roberto Sartiano:
    io ritengo che la gestione unica o un reale e concreto coordinamento (come diceva il Prof) può essere importante per fare rete e per contare qualcosa a livello nazionale

  42. @ Franco41:
    Chiarissimo, OK!

  43. @ Roberto Sartiano:
    Se gli togli gli incentivi cosa succede? La fuga di compagnie e passeggeri! La BASE la smantellano in due minuti.
    A meno che non decidano (le compagnie) di rimanere ma con prezzi nettamente più alti, altrimenti non recuperano neanche i soldi del carburante!? Par condicio!

  44. I soldi oggi ci sono e domani non ci sono, io voglio quella competenza e professionalità di cui parlava il Professore nell’intervista.

  45. @Roberto Sartiano
    La tua é una speranza?Un illusione? O cosa?
    Fin quando ci saranno i politici (Sogas) padroni dell’aeroporto, io penso che competenza e professionalità, che tu vorresti, ti resterà un sogno.

  46. @ Paolo S.:
    Parla per te..io non faccio il moraista, io i nordafricani li sento come noi, ne più ne meno, sono stato molte volte in tutto il nordafrica e ci torno appena posso.
    molte aziende stanno delocalizzando li.

  47. @ mistero64:
    se parliamo leggendo wikipedia capisco perchè il livello è questo…la regione in sacal è al 10% (fonte sito sacal)

  48. @ Franco41:
    Pari?
    reggio con tutti gli incentivi che ha avuto non è stata in grado di superare i 600.mila pax per incapacità della sogas.

  49. @ Franco41:
    scusa ma se la regione paga bv per il linate e fiumicino va bene, se fa lo stesso per lamezia no?
    ma drogato di cosa? Lo sai che a reggio non vuole venire nessuno neanche a pagamento? prova sono i bandi andati deserti della CT per pisa, bologna e malpensa.
    Cmq haivoglia che strillate contro lamezia…il destino è segnato!

  50. @ DOMENICO:
    Che dire…hai vissuto in tunisia e non hai imparato la differenza tra paese arabo e paese musulmano….
    i paesi arabi sono solo quelli della penisola arabica che mi sembra sia un tantino distante dalla tunisia…

  51. @PILOTA75 I Paesi Arabi sono quelli di cultura e lingua Araba ( secondo la Lega Araba la Somalia è Paese Arabo poichè in quel Paese la lingua Araba è lingua ufficiale)!

    Quindi la Tunesia è un Paese Arabo situato nell’Africa del Nord, mentre i Paesi del Golfo insistono nel Golfo Arabico.
    L’occidentale spesso identifica la Penisola Arabica (Arabia Saudita, Yemen, Oman) come Arabia ma essa è la Culla degli Arabi che dopo l’espansione dell’Islam i territori di lingua araba sono Paesi Arabi – Punto.

    Anche un fanciullo sa che Paese Arabo e Paese Musulmano non sono la stessa cosa anche se in genere il Paese Arabo ha una schiacciante maggioranza mussulmana mentre il Paese Musulmano è in genere un Paese che non parla Arabo ma la maggior parte del suo popolo è di religione islamica, un esempio : il Libano è un Paese Arabo del Medio Oriente in cui la maggior parte del suo popolo è Cristiano (Maronita) mentre la Malesia è un Paese Mussulmano in cui oltre il 48% della sua popolazione è di religione cristiana (cattolica e protestante),ma le leggi sono uniformati in direzione della religione della maggioranza, adesso è chiaro il concetto?

    La Umma è l’intera Comunità dei Credenti nell’Islam che potrebbe essere paragonata nel Mondo Cristiano al nostro termine di “Cristianità”!

    Adesso ritornando al profano e quindi al Nostro Argomento in Calabria ancora è prematuro parlare di Società Unica (per tutti gli oggettivi ed ovvi motivi che conosciamo) ma certamente un più serrato Coordinamento di Tutte le Società di Gestione potrebbe portare un indubbio vantaggio ai rispettivi territori.

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  52. Grazie Domenico bella lezioncina.Pilota sei presuntuoso e ignorante ahahah

  53. @ airfly:
    non capisco perchè dai per scontato che abbia ragione lui…

  54. semplicemente perchè domenico ha ragione.
    preso, stavolta, dalla treccani (così elevo il mio retroterra culturale anche se 10 è maggiore di 6):
    10)

    arabi In senso stretto gli abitanti musulmani dell’Arabia, comunemente tutti gli individui di lingua araba, cioè gli abitanti dell’Arabia, della Siria, del Libano, della Giordania e dell’Iraq. A. sono detti anche gli abitanti dell’Africa settentrionale e di buona parte del Sudan settentrionale, sebbene in queste regioni siano parlate anche molte altre lingue. Sono incluse fra gli a. anche le minoranze cristiane (Siria, Libano, Palestina), ma non quelle ebraiche, anche se di lingua araba. Gli a. come nazione entrano nella storia nei primi decenni del 7° sec. con Maometto, fondatore di una religione universalistica, l’islamismo, le cui sorti in un primo tempo si identificano però con la nazione araba. Gli a. riescono in un primo momento a superare il particolarismo tribale e poco dopo la morte di Maometto (632) conquistano rapidamente la Persia e sottraggono ai bizantini Palestina, Siria, Egitto; dilagano quindi verso Occidente, per tutta la costa dell’Africa settentrionale e dopo il 711 in Spagna, fino a quando la loro avanzata viene fermata dai franchi di Carlo Martello a Poitiers (732). Contemporaneamente gli a. si affacciano a E in Asia centrale, a N oltre il Caucaso, e investono sia pur invano Costantinopoli. All’interno, sotto i primi successori di Maometto (califfi) e, superata una crisi politico-religiosa, sotto la dinastia califfale degli Omayyadi di Damasco (661-750), si forma uno Stato musulmano nel quale gli a. sono l’elemento dominante e forniscono i quadri militari, politici e amministrativi. Tuttavia, quando nel 750 gli Omayyadi sono travolti dall’insurrezione degli Abbasidi, sostenuta da elementi soprattutto iranici neoconvertiti all’islam, la supremazia politica araba volge rapidamente alla fine. Il nuovo califfato abbaside (750-1258) muta il carattere dello Stato islamico da impero nazionale a monarchia soprannazionale. Prima iranici, poi turchi si affiancano e soppiantano gli a. come classe dirigente. L’unità territoriale del califfato abbaside di Baghdad si sfalda dopo poche generazioni e con il 10° sec. la sua autorità si restringe al solo Iraq. Tra gli Stati arabi sorti dalla disgregazione dell’impero emergono quello degli Omayyadi di Spagna (755-1012) e quello africano dei Fatimidi (10°-12° sec.) prima nel Nordafrica, poi in Egitto. Nelle altre regioni dell’originaria diaspora araba l’elemento etnico arabo si mescola con il berbero nell’Africa del Nord, con il curdo e il turco in Siria e Iraq, e cede totalmente nella Persia alla rinascita politica e culturale iranica. Religione, lingua e cultura mantengono però un’impronta araba anche in Stati etnicamente o dinasticamente non arabi, quali i regni nordafricani degli Almoravidi e degli Almohadi (11°-13° sec.) e quello siro-egiziano degli Ayyubidi (12°-13° sec.). Il definitivo regresso politico e culturale dell’arabismo si ha dopo l’invasione mongola del 13° sec., che spazza via l’ultimo resto del califfato di Baghdad (1258) e sanziona l’avvento al potere di elementi non arabi, soprattutto turchi, negli Stati del Vicino Oriente (come i Mamelucchi d’Egitto). Questo processo culmina agli inizi del 16° sec., con la conquista ottomana di tutti i Paesi ancora abitati da a., a esclusione del Marocco. I secc. dal 16° al 18° segnano la massima decadenza materiale e spirituale del mondo arabo. La penetrazione europea, che scalza il dominio ottomano e mette gli a. a contatto con il pensiero e la tecnica occidentale, porta indirettamente alla rinascita del mondo arabo. La dissoluzione dell’impero ottomano dà luogo a una serie di Stati arabi, che sono però sottoposti a regime di mandato. Nel ventennio tra le due guerre mondiali si assiste al progressivo affrancamento dei territori arabi da questa autorità internazionale, con l’eccezione della Palestina, le cui prospettive di indipendenza sono complicate dall’immigrazione ebraica durante il trentennio di amministrazione britannica (1918-48). La vittoria degli Alleati (1945) porta agli Stati arabi la fine del regime di mandato e il riconoscimento della piena indipendenza; essi entrano a far parte dell’ONU e danno vita a una Lega araba (➔). Si rendono indipendenti la Libia (1951), il Marocco (1956), la Tunisia (1956) e l’Algeria (1962), nell’Africa settentr.; l’Oman (1951), il Kuwait (1961), il Bahrein, il Qatar e gli Emirati Arabi Uniti (1971) nella penisola arabica, dove lo Yemen del Sud, indipendente dal 1967, si sarebbe unito nel 1990 allo Yemen del Nord dando vita alla Repubblica dello Yemen. Sul finire degli anni Sessanta, dunque, tutti gli Stati arabi hanno raggiunto l’indipendenza, con le rilevanti eccezioni rappresentate dalla Palestina e dal Sahara Occidentale (colonia spagnola prima, poi annessa dal Marocco). Esiste tra la popolazione dei vari Stati arabi un forte senso di appartenenza alla umma ‛arabiyya, ossia alla «nazione araba ideale», una nazione che unisce tutta la popolazione araba. Le spinte unificatrici, ispirate all’ideale panarabo, si scontrano tuttavia con l’emergere di notevoli differenze tra i diversi Stati: sul piano economico la concentrazione delle risorse petrolifere nei Paesi del Golfo Persico; su quello politico la coesistenza di monarchie assolute (nei paesi del Golfo), monarchie costituzionali (come in Giordania e in Marocco) e regimi repubblicani più o meno autoritari. Anche la politica nei confronti di Israele è motivo di tensioni e spaccature, mentre ulteriori fratture sono causate dal conflitto fra Iraq e Iran (1980-88). Nella seconda metà degli anni Novanta il mondo arabo sembra attraversare un periodo di maggiore intesa, ma l’irrisolta questione palestinese, che riesplode drammaticamente dal 2000 con la seconda intifada, continua a suscitare preoccupazioni fra gli Stati arabi, molti dei quali vedono crescere al loro interno movimenti e gruppi d’ispirazione fondamentalista, che agiscono come fattori di profonda instabilità politica e sociale, scegliendo la linea di operazioni militari e terroristiche sul piano sia locale sia internazionale.
    p.s. sto progettando gli impianti di un ospedale in algeria e vi posso assicurare che si sentono (e sono) con orgoglio arabi

  55. Ma no, mistero, la treccani è solo un libricino…. ha sicuramente ragione pilota, come sempre…. ahahah

  56. @ AIRFLAY Grazie per la stima dimostrata!

    @ MISTERO64 Sei grandioso ed anche meticoloso, fai attenzione agli invidiosi!

    @ FRANCO41 Sei insuperabile!

    Quindi adesso chiarito il Tutto sul Mondo Arabo adesso chiariamo meglio il Mondo Calabrese !

    Credete Voi che il prefato Mondo Calabrese sia unito? uniforme e sopratutto Giusto?

    Credete Voi che lo stesso va sempre in soccorso del fratello bisognoso?

    Dopo avere risposto a tutti queste domande con lealtà e rettidudine, poneteve una altra domanda:Pensate Voi che la Società Unica possa funzionare senza essere sbranata dai soliti fratelli bramosi di potere e di comando?

    Ecco come sarà intesa nel Mondo Calabrese la Società Unica.

    Per i corti di memoria storica una volta si diceva che instaurato l’Ente Regione Calabria tutti i mali sarebbero stati guariti ed eliminati dal lungimirante Ente!

    Un risultato ha ottenuto questo Ente!
    Ha solamente guarito i guai di Catanzaro che l’ha resa visibile agli occhi della Calabria e dell’Intera Nazione – Punto.

    Lunga Vita all’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria con relativa eterna invidia degli Stolti!

    Un saluto a Tutti voi da Domenico.

  57. Caro Domenico sono in sintonia con te.
    Mi ricordo che mia nonna reggina doc diceva sempre “AMA CUOR GENTILE E PERDI GLI ANNI MA CON I VILLANI NON FAR DISEGNI”.

  58. @ DOMENICO:
    Lunga vita alla Sogas ed alla gestione localistica del Tito Minniti sicura garanzia del fallimento dell’Aeroporto?

  59. Vi scrivo la partecipazione della Regione Calabria in Sacal e Sogas. Dati presi direttamente dai Bilanci 2012 (quindi più affidabili di Wikipedia e dei Siti Ufficiali):

    Sacal:

    Regione Calabria 10,0 %

    Sogas:

    Regione Calabria 13,02 %

  60. @ Roberto Sartiano:
    Bene; come si fa allora a dire che la regione tiene di più a lamezia che non a reggio?
    La verità è che a lamezia sanno gestire, qui no.
    Basta leggere la gazzetta di oggi per notare la differenza…

  61. @ DOMENICO:
    Non credo ci sia molto da invidiare all’apt di reggio onestamente; a me sembra che qui ci sia più invidia per lamezia.

  62. che calabria sarebbe senza la gestione unica alla “catanzarese”?
    dopo chiusura aeroporto di reggio si prevede spostamento del consiglio regionale e anche direzione regionale trenitalia.
    essendo reggio troppo decentrata per tutto, è giusto che lamezia raccolga adesso tutto quello che per palesi limiti infrastrutturali del paese dei 3 colli non è stato ancora trasferito da reggio alla “capitale” della calabria. 🙂
    adesso non ci sono + scuse: lamezia è l’ombelico del piccolo mondo calabrese.
    🙂

  63. leggevo della diatriba catanzaro-lamezia sulla denominazionedi suf a questo link:

    anche un certo pilota75 già nel 2006 era d’accordissimo su questo: ( copio e incollo )

    …”12th September 2006, 12: 17 #2
    pilota75 pilota75 non è in linea
    Bannato
    Registrato dal
    Dec 2005
    residenza
    LICR
    Messaggi
    4,437
    Predefinito
    Io sono d’accordo.
    Ovunque nel mondo un aeroporto si chiama con la località più rappresentativa, seguito dal nome della località geografica.

    Roma-Fiumicino, Milano-Linate, Fioggia-Amendola, Bari-Palese, London-Luton..ecc. ecc.”…

    😀

  64. @ the_wolf:
    continua ad essere d’accordo, certo che cercare messaggi di 8 anni fa….

  65. @ Roberto Sartiano:
    Al di la delle percentuali, qual’è l’impegno economico della Calabria su ciascun aeroporto?

  66. @ Pilota75:
    Ok, non preoccuparti di capire il senso. Forse ci arriverai, un giorno.

  67. @ THE_WOLF Grazie per aver segnalato questa chicca, mi sono veramente divertito nel leggere tutto quel Forum!

    E Poi l’intervento delll’allora Amministratore della SACAL è stato molto stucchevole, non immaginavo che tenesse a cuore il nome di Reggio Calabria tanto da citarla comunque per giustificare le loro diatribe!
    Diatribe non ancora supite e con lo sfacelo economico del Comune di Lamezia Terme sarà ancora più dura, altro che buona amministrazione stiamo a vederla tutta!

    @VITO MIGLIAZZA Ripeto Lunga vita all’Aeroporto dello Stretto “Tito Minniti”!

    Per la SOGAS ci hai già pensato Tu !!

    @ROBERTO SARTIANO Prediamo atto dei Bilanci 2012 ma certamente sarebbe utile anche vedere TUTTI i bilanci degli anni passati, e poi, TUTTO il resto per capire meglio!

    Invidia di che?
    E per quale motivo?
    Difendere i propri interessi non significa essere invidiosi tutt’altro ma per converso gli ALTRI hanno sempre cercato di fare lo sgambetto al Nostro Territorio, questo bisogna sempre ricordarselo per non prenderlo ancora un avolta a quel “posto”, altro che Invidia d’Egitto.

    @AIRFLY GRAZIE GRAZIE!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  68. @ Franco41:
    Mi chiedi a quanto ammonta il capitale versato in percentuale alle azioni possedute?
    Ho fatto un calcolo, dovrebbe essere corretto:
    Sacal 10,0 %; Capitale 775.550,00 Euro.
    Sogas 13,02 %; Capitale 403.620,03 Euro.

    Se invece mi parli di una distribuzione di risorse economiche, la logica che si segue è quella di dare di più all’Aeroporto che ha più passeggeri.

  69. @ Paolo S.:
    il senso di cosa?

  70. Mi sorprende sempre di più il fatto che molti partecipanti a questo forum continuano ad uscire fuori soggetto con dei commenti che hanno poco in comune con questo specifico articolo . Forse mi sbaglio ma son sicuro che ci saranno altri del Forum a pensarla come me.
    rgds

  71. @ Gabs:
    Ti spiego come funziona il meccanismo. Pilota75 provoca mandando tutti a Lamezia. Seguono a ruota chi ancora cerca di paragonare Lamezia a Reggio Calabria. Alla fine si parla sempre e solo di Lamezia che ha più voli, che ha più soldi, che ha più tutto, senza guardare il nostro orticello.

  72. @ Roberto Sartiano:
    infatti…guardano il giardimo del vicino e intanto da noi cresce la gramigna.
    @ Gabs:
    totally agree with you

  73. @ DOMENICO:ciao Domenico….stavolta mi sei piaciuto, condivido !!

  74. @ Roberto Sartiano:
    il nostro orticello produce bergamotti , un prodotto unico , che non ha concorrenza .

    il grande campo di lamezia produce arance( purtualli) che non producono ricchezza perche non hanno mercato , la regione capisce che deve foraggiare il grande campo perche li ci lavorano più persone , foraggia foraggia e i purtualli sono diventati più profumati del bergamotto .

    ma attenzione finiti i sordini della regione i purtualli non avranno mercato lo stesso , invece ringraziando dio il bergamotto avra sempre il suo mercato di nicchia .

    il problema e come ridimensionare sogas , ( ha troppi dipententi ) , non è facendo una socità unica che si risolvono i problemi delle maestranze in esubero……..

    quindi urge trovare un buon ammistratore per il nostro orticello , perchè ha una terra unica un prodotto perfetto ma resta pursempre un orticello .

  75. Vi pongo un quesito tanto per capire se ormai questo è un forum “circoscritto ai soli reggini” o se si può approffittare di questa lodevole iniziativa di Roberto Sartiano e poter ragionare senza livori tra noi.
    Oggi, l’Amministratore di Ryanair Michael O’Leary ha annunciato un rilancio della attività lametina con, in previsione, voli con la Spagna, la Svezia ed altre destinazioni che non ricordo con un incremento immediato di posti di lavoro (1.100 posti)144 i voli settimanali con due nuove rotte inaugurate lo scorso dicembre e 1.100 nuovi posti di lavoro come indotto”.
    Ciò è positivo per la Calabria o no ?

  76. @ vito migliazza:
    molto positivo….spettacolare bologna 4 daily e fco 6…

  77. onestamente bologna mi sembra esagerato e sul suf fco si sono già in parecchi rotti le ossa (provate a vedere quanta gente scende a paola o Lamezia dal freccia) a meno che non ci sia la consapevolezza che reg chiuda.
    Se avessimo una società di gestione contatterebbe subito alitalia e farebbe un discorso di concorrenza. Purtroppo i danni fatti nel 2005 2006 quando fu giusta l’intenzione di aprire alcune rotte ( e siamo stati anche sfortunati in quanto interstate è fallita dopo mentre siegle air a suf è fallita prima di iniziare) ma fu anche la scusa per ingigantire in maniera pletorica il personale sogas continuiamo a pagarlo ancora.
    p.s. @vito: qui penso di possa parlare di tutto ma attenzione all’abbraccio mortale di FR!

  78. @ mistero64:
    perchè non mandi il tuo cv a fr e spieghi loro come fare questo lavoro? fosse alitalia potrei capire, ma fr sa quello che fa.
    Poi scusa devono soddisfare la domanda di tutta la calabria per bologna.

  79. Infatti ryanair su fco e’ sempre vuoto, cosi si lamentavano in un pagina dedicata all’aeroporto di lamezia

  80. @ mistero64:
    io concordo con te che fr abbraccia suf esclusivamente per propri interessi ma c’è una cosa che non capisco: fr ha fatto la fortuna di molti scali perché non da noi?
    ?è naturale che rc voglia voli diretti e maggiori frequenze e rotte:ma se non c’é mercato a sufficienza bisogna prenderne atto
    se rc riesce a fare bacino unico con me ssina o parte di di essa è un bene per tutti ed io non mi scandalizzerei se alcuna tratte (con un futuro) fossero Incentivate cin soldi pubblici: non abbiamo più treni e la a3 fa pena almeno si spenda per il supporto aereo sviluppando rotte con un futuro
    non c’è più la tratta con Girona ed é una perdita per tutta la Calabria

  81. @ Vito:
    io sono felice per FR e lamezia , spero che il binomio funzioni a meraviglia per i prossimo 20 anni, sarebbe un ottimo affare sia per ryanayr e suf .

    piano piano le potenzialità di reggio stanno venendo fuori , il volo per torino ha un numero di passegeri buono , il genova nella stagione estiva si narra viaggiasse con buoni riempimenti e il venezia stagionalmente va bene anche esso .
    a parte il volo per malpensa che manca e farebbe buoni numeri,
    pare che la forza del minniti sia questa , milano , roma e torino tutto l’anno , e stagionali per genova , venezia e firenze, e inutile specare le risorse pubbliche per far viaggiare arei vuoti tutto l’anno .

    certo io credo che il milione di passeggeri sia utopia , ma 800.000 mila reggio li può e li deve fare .

  82. @ aiofb:
    anche io sono certo che se ben lavora rc può avere soddisfazioni

  83. @ GIUSEPPE Tanti siceri abbracci!

    Mio Dio ho volato su Girona ma è molto distante da Barcellona, quindi Ryanair deve essere corretta coi suoi clienti e non contrabbandare aeroporti periferici per aeroporti di destinazione; E che cavolo sti Irlandesi!!

    Bene credo che l’Orto Reggino deve essere curato e valorizzato; a me personalmente non fa nè caldo e nè freddo del Grande Giardino Lametino, quindi più collegamenti e più attenzione per il mio Territorio da parte della Regione la esigo altrimenti le mie tasse le vado a versare alla Provincia Autonoma di Bolzano!

    Allora quale novità ci sono in cantiere per il prossimo futuro?

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  84. @DOMENICO
    Girona é a circa 1h10m di bus da Barcellona centro, +o- come mxp con la stazione c. fs di Milano,ma tieni conto che serve bene anche quel magnifico territoro/ litorale turistico a nord di BCN fino al confine Francia e non ritengo proprio che sia tanto periferico come tu dici.
    Per quanto riguarda le novità,(penso che tu ti riferisca al nostro aeroporto),anche pk su SUF ce né una al mese,e tutte quasi positive(sourire)questa era da chiedere a Porcino l’ultima volta che l’hai incontrato cosi’ almeno li sapevamo pure noi del forum.

  85. @ DOMENICO:
    io che mi “vanto” di essere calabrese (nato e vissuto nel catanzarese con studi universitari a Rc e che vive da 7 anni a Cs) considero come mio giardino tutta la Calabria quindi attendo ulteriori belle notizie anche da rc
    ps. anche viaggiando meno di quanto vorrei questa estate sono stato a Gerona (Barcellona) che sia all’andata che al ritorno era al 100% pieno ragazzi (di tutte le province)

  86. @ DOMENICO:
    Novità? La nuova base ryanair a lamezia, da oltre 1mln di pax. ottima notizia.

  87. @ Cristina:
    L’unica cosa che puo`”consolare” i reggini e i calabresi se così posso dire, è che quest’articolo è un’ulteriore conferma che il sudiciume e l’intrallazzo della politica esiste in tutte le regioni d’Italia. La differenza tra queste sta nel fatto che la Calabria è la regione più povera quindi l’unica ad avere meno voce in capitolo a livello nazionale…Questo perchè la maggioranza dei suoi politici sono di poco spessore, in tutti i termini,e a “Roma” sono presi in considerazione per quello che valgono. Dopo il governo Letta, del ministro Lupi nessuno ne sentirà più parlare, il nuovo ministro incaricato rimescolrerà le carte in tavola per accontentare un pò tutti e la situazione degli aeroporti continuerà a vivere nel limbo.
    rgds

  88. @ Pilota75:

    Certo con i miei soldi e di altri contribuenti calabresi..soldi buttati nel cesso quando in calabria non abbiamo mancano cose fondamentali come ospedali e strutture..cmq sono tranquillo la base di fr non avrà successo e solo questione di tempo

  89. La regione dovrebbe dire quanto ci è costata in Milioni questo scherzetto…però i soldo per aprire cardiochirurgia al riuniti che è pronta dal 2012 ancora non gli hanno trovati. grazie beppe

  90. @ unico:
    pienamente d’accordo. chiudiamo tutti gli aeroporti e a curarci restiamo qui; vai a chi va fuori.
    La regione te lo ha detto quanto è costato quello che tu chiami scherzetto.
    9 mln a lamezia (che hanno subito impiegato in cose serie)
    5,8 a reggio (che non si sa cosa ne faranno, probabilmente per pagarsi gli stipendi.
    3,2 a crotone.

    Onestamente preferivo darli tutti a lamezia, almeno hanno dimostrato di saperli usare.

  91. @ unico:
    1. trovo meno obbrobbioso incentivare voli e turismo con le mie tasse che pagare l’enorme debito della città di Reggio Calabria
    2. se non avrà successo la base FR si perderanno posti di lavoro e turismo
    3. se non avrà successo Lamezia vuol dire che sul Minniti ci saranno solo palloni aerostatici

    la calabria potrebbe prendere il volo e(per fortuna pochi) voi vi incazzate?

    si potrebbe avere un aeroporto (sono ottimista di natura) che ci collega con l’Europa e(per fortuna pochi) voi vi incazzate?

    ora vi siete accorti degli sprechi?
    chi pagherà tutte le inutili strutture (pontile – stazione RC lido , etc etc così correttamente da questo forum blog indicate come risultato di fine anno) per il Minniti ?
    almeno si paghino i voli che qualche viaggetto lo facciamo tutti (compreso i giovani Reggini che hanno meno paraocchi di tanti “adulti”)

  92. @ vito migliazza:

    1) Tranquillo che il debito del comune lo stanno pagando purtroppo i reggini con le tasse comunale schizzate del 200%.

    2) Non avrà sicuramente successo in quanto l’offerta è molto al di sopra della domanda (6x giornalieri su FCO e Bologna 4x giornalieri) non scherziamo dai..per riempirli devono regalarli i biglietti. Dopo qualche mese capiranno…

    3)L’aeroporto dello stretto ha il suo zoccolo duro di 500mila pax che fà parte della clientela business (cioè indipendentemente dal prezzo)…quindi per tuo dispiacere e per il dispiacere di pilota75..l’aeroporto non chiuderà mai.

    Infine se la Regione “deve pagare i voli” come dici tu, per equità lo si deve fare anche per gli altri due scali, perchè non mi pare che la regione rappresenti solo i cittadini della provincia di cz, ma anzi ci sono pure due provincie pure più grandi e che magari non sono a mezz’ora o a un ora di distanza da lamezia

  93. … Forza che al 100 messaggio …. vinciamo un viaggio premio …. da Lamezia.

    E Basta!!!!

  94. @ Pilota75:
    Tu pensi che andare fuori per curarsi sia meglio???

  95. @ PAOLO:
    E’ un dato di fatto che molte persone vanno fuori reggio per curarsi. che poi sia meglio o peggio non lo so; ma se anche il commissario regionale alla sanità (scopelliti) ha fatto delle convenzioni con istituti medici di fuori regione, se permetti qualche domanda me la pongo, no?
    @ unico:
    io non mi auguro la chiusura dell’aeroporto, ma della sogas, cosa orma scontata ed accettata da tutti.

  96. attaccatoreBriga

    Quanto odio in questo sito verso l’aeroporto di Lamezia? quali colpe avrebbe Lamezia? la colpa di Lamezia è essere in una posizione tale da essere l’aeroporto della prov di cs,cz,vv? perché la regione non dovrebbe investire maggiormente nell’aeroporto della CALABRIA e dei CALABRESI? spiegatemi perché la regione dovrebbe spendere le stesse cifre per Reggio? che poi una differenza di 3 mln(di soldi stanziati) tra Lamezia e Reggio mi sembra proprio ridicola…….
    Saluti a tutti voi dal piccolo villaggio di Lamezia e spero che voi cittadini METROPOLITANI possiate spiegarmi meglio le vostre idee perché io da piccolo abitante del villaggio Lamezia non le comprendo proprio!

  97. @ Pilota75:
    E quanto spende la Regione per fare curare la propria gente fuori te lo poni!!

  98. @ PAOLO:
    scusa ma non capisco il senso di questa polemica.
    Unico si augura che la regione non finanzi più gli aeroporti a vantaggio della sanità.
    Io ho detto che sono d’accordo a patto che tutti i calabresi si facciano curare qui (cosa impossibile)

    Tu sei già al secondo messaggio che chiedi a me cose che non mi interessano…ognuno è libero di curarsi dove vuole.

  99. nessuna polemica invece di far volare la gente a 9 euro che si pensi a migliorare prima i servizi primari in calabria, poi che nn ti riguarda nn penso perché anche tu paghi bei soldini al mese per l addizionale regionale, come li paghiamo tutti e onestamente che mi finanziano i voli per Barcellona o gerona o mi portano i tedeschi a Reggio non me ne frega niente quando la gente nel 2014 per emergenze ci lascia le penne.

  100. @ PAOLO:
    ripeto quanto detto prima.
    Sono d’accordo. Non finanziamo nessun aeroporto, però al primo che fa la lettera su strill che deve cagare 600 euri ad alitalia per andare a fare la visita a milano lo si obbliga ad andare a reggio ai riuniti, sempre se (viste le liste d’attesa) non muore prima.
    non intendo più proseguire sull’argomento sanità che porta sfiga.
    Qui si parla di aerei.

  101. concordo pure io
    non finanziamo più gli aeroporti (quelli che non riescono a far fruttare le somme date)
    la regione Calabria non può permettersi tre aeroporti:
    Crotone non ha motivo di esistere mezzo volo la settimana
    Reggio DEVE riuscire a catturare il bacino messinese altrimenti sarà di nicchia
    600.000 passeggeri NON SONO NULLA
    per un aeroporto che si voglia automantenere anche i 2.000.000 di Lamezia non sono molti

  102. Qui si parla di tutto ultimamente.

  103. @ PAOLO: your post no.104)
    Eh si, quello che ho detto io (post n.71).

    rgds

  104. @ Gabs:
    non capisco l’intervento di raffa. Finora si è vantato di essere l’artefice dell’esistenza dell’aeroporto in quanto socio di maggioranza; quindi cosa ci vuole? Che facesse un bando di parte di quei 5,8 mln di euro e vediamo quante compagnie parteciperanno per questo fondamentale (ironico) volo per reggio….

  105. @attaccatoreBriga
    Non te la prendere,quasi nessuno in questo forum a mia memoria,ce l’hà con la città di Lamezia,anzi personalmente penso che siete una sicura realtà Calabrese.
    Per quanto riguada il vostro aeroporto, e potrei aggiungere anche un po’ nostro,nel senso che qualche reggino se ne serve,dal mio punto di vista é normale che abbia piu’ risorse dalla Regione essendo questo un aeroporto di riferimento per la Calabria.
    Ma….consiglierei a tutti i Lamantini di stare attenti al vostro”quartiere”dei tre colli, pk la storia dice che hanno la mano lunga…
    Un saluto a tutta Lamezia da parte della città METROPOLITANA, come tu hai gridato.LOL

  106. @ Pilota75:
    Si posso anche capire la tua osservazione ma non dimentichiamoci che Raffa da politico reggino “consumato” deve far apparire che qualunque cosa di buono che capita o può capitare all’aeroporto è per merito suo (personale e quale presidente della provincia). Comunque se in effetti il volo Malta-Reggio verrà ripreso questo non può essere altro che positivo per la città,il suo territorio e ovviamente per l’aeroporto.
    rgds

  107. @ Gabs:
    si, ma ti rendi conto che è un volo che non serve a nessuno….

  108. @ Gabs:
    Ma quella di Malta non è una novità perche non è in programma il volo è la solita FUFFA!

  109. @ Pilota75:
    Che il volo non serve a nessuno questo e da vedere una volta che questo volo ricomincerà o meno. Bisogna anche vedere in modo positivo senza rifarci al passato.

    @ Roberto Sartiano
    Guarda che nel mio commento ho usato il condizionale “se” e a Raffa ho dato del “politico consumato”.
    rgds.

  110. Francesco Turak

    Che io sappia il volo per Malta fu interrotto in quanto il Comune fu inadempiente nei confronti della compagnia maltese.

    Poi ammettendo che venga ripreso (secondo me e’ fumo negli occhi) sarebbe interessante capire se si tratti di un MLA – REG – XXX. Non mi risulta tutta questa domanda sulla direttrice REG – MLA tale da riempire un Airbus.

    Su Pilota mi sono anche io divertito a leggere il link.
    Alla fine la dizione Catanzaro non compare da nessuna parte
    E’ semplicemente l’aeroporto di Lamezia Terme, checche’ ne dicano i catanzaresi
    Quando sono a Roma e controllo i voli sul monitor…vedo Reggio Calabria, Catania, Lamezia Terme…. Catanzaro non risulta…
    D’altronde non avrebbero avuto proprio spazio per farlo…di paesotto di montagna (3 colli) stiamo parlando…

    @ Domenico. Sei un maestro !

  111. FINALMENTE viene ripristinato il volo Reggio Calabria – Malta . Ci sono rapporti stretti anche familiari tra Malta e Reggio Calabria . Prenoteró subito appena metteranno il volo.

    Spero che il Comune di Lamezia Terme possa ripianare il suo enorme Debito. I Reggini ne sanno qualcosa .

    Comunque il Tito Minniti ha la pelle dura non a caso storicamente é nato prima di tutti in Calabria.

    Zitti zitti altri menti possono revisionare la storia. Jejeje

    UN SALUTO A TUTTI VOI DA DOMENICO

  112. @ DOMENICO:
    Forse non hai letto…
    Raffa, presidente provincia, socio di maggioranza della sogas dice: chiedo alla provincia (lui stesso), al comune (ai commissari? ahah), alla regione (ti ha dato quasi 6 mln di eruo…cosa deve fare di più!) di rimuovere gli ostacoli per ripristinare il collegamento.

    Ma di quali ostacoli parla? Ha i soldi? domattina chiama air malta e gli dice di rimettere il volo….

  113. @ Gabs:
    e qual che è peggio, è che i nostri” politici” sono di poco spessore anche per altre cose, non solo per l’aeroporto

  114. e tanto per capire i prossimi scenari con Air Malta, ecco cosa ho trovato oggi: http://www.today.it/politica/alitalia-fallimento.html

  115. aooo manco 600.000 pax e doveva essere l’anno della svolta….

  116. @ Cristina:
    Ma si che la lascino fallire una volta per tutte altrimenti per farla sopravvivere si continuera` a rubare soldi ai poveri contribuenti italiani. Anche senza Alitalia l’aeroporto di Reggio non chiudera` , oltre mezzo milione di passeggeri non possono essere ignorati dalle compagnie aeree e poi….., lo status quo dell’aeroporto deve continuare ad esistere perche` fattore importate della politica calabrese.
    rgds

  117. @PILOTA75 Si ho letto e certamente la chiosa finale non può assurgere al tuo sinallagma comunque sempre negativo e funesto!

    Mi auguro che il Ministero del Turismo della Reppublica di Malta sia propositivo e comunque gli Enti Territoriali Italiani interessati ognuno per la propia parte siano altrettanto propositivi!

    ALITALIA sta fallendo nonostante non sia pubblica, ecco cosa significa privatizzare alla cieca solo perchè è di moda!
    E poi dopo tutti quegli aiuti ALITALIA si è permessa di fare la gradassa con un piccolo aeroporto dove la stessa aveva nei fatti il MONOPOLIO !
    Povero “Tito Minniti” quanti ne hai sopportati di cotte e di brutte, certamente non ha mai dimenticato quando in quella data stagione politica i piloti Alitalia dirottavano i voli su Lamezia su interessamento di certa politica !

    Vero ALITALIA niente voli su Torino – Genova – Venezia – Malpensa – Pisa ovvero qualche collegamento con l’Europa
    poichè la Provincia di Reggio Calabria o altri Enti dovevano foraggiarti per fare quei collegamenti; dove TU in pratica avevi l’ASSOLUTO monopolio senza alcuna seria concorrenza e i guadagni erano certi per le tue scassate casse!

    Adesso ALITALIA dovrai anche questo spiegare ai Tuoi Giudici ma non solo a quelli di carriera!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  118. @ DOMENICO:
    non sono negativo e funesto, ma realista. infatti quasi tutto ciò che avevo previsto con mesi, se non anni, di anticipo siè avverato.

  119. @FRANCESCO TURAK Un sincero e affettuoso abbraccio per il tuo Post. 113.

    Mi trovavo fuori sede e pertanto non avevo letto attentamente il tuo intervento (mannaggia al telefonino!!) adesso da poco rientrato a Reggio Calabria ho avuto modo di leggerti con attenzione!

    @TONY rispondo al tuo Post. 85 – stesso motivo –

    Non ho avuto tempo a sufficienza per intavolare una squisita chiacchierata con il Dott. Porcino (anche il Presidente andava di fetta) quindi Ti prometto che la prossima volta lo farò con piacere!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  120. ULTIM’ORA
    Non ci ha pensato l’ENAC e ci pensa pOrcino a chiudere l’aeroporto…dal 15 febbraio blocco dei voli!

  121. Mah veramente bisogna leggere bene e tutto in fondo l’articolo !

    Appunto l’ENAC deve sanzionare e bacchettare questo andazzo tutto italiano!

    Una recente Sentenza del Tribunale Civile di Roma ha dato
    piena ragione alla Gestione Aeroportuale di Trieste “Ronchi dei Leginari” e pertanto ALITALIA dovrà sborsare se non erro almeno 6 Milioni di Euro al “Ronchi dei Legionari” !

    Perchè la SOGAS non deve avere riconosciuto quanto la Legge riconosce e stabilisce?

    Dovrò andare a Milano Linate lunedì 17 p.v. se Alitalia rimmarrà a terra ci andrò in treno e poi farò una bella Citazione in Giudizio con un congruo ristoro di tutti i danni patiti e patiendi- ALITALIA mezza avvertita mezza salvata (credo che tutti i passeggeri aderiranno, che ridere!!).

    Piena solidarietà al Creditore e un grande biasimo alla ex blasonata ALITALIA – che VERGOGNA!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  122. @ DOMENICO:
    infatti alitalia non centra nulla perchè è in autoproduzione, deve quindi pagare solo la security. Il problema è BV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.