Quattro mensilità arretrate per i dipendenti Sogas

Riceviamo da FILT CGIL Reggio Calabria-Locri e pubblichiamo:

A seguito dell’assemblea tenutasi in data odierna, i lavoratori dell’Aeroporto dello Stretto comunicano che non ricevono lo stipendio da dicembre 2013: gli stipendi mancanti sono ormai tre, oltre la tredicesima. A prescindere da chi sia il responsabile della grave crisi economica della Società di gestione dell’Aeroporto ed a prescindere anche dalle cause di tale crisi, i lavoratori comunicano ai cittadini di Reggio Calabria di non poter più andare avanti, perché mancano alle loro famiglie le risorse per la sopravvivenza. I lavoratori chiedono alla cittadinanza tutta la solidarietà per la loro drammatica situazione economica. Abbiamo assistito al rimpallo delle responsabilità ed allo scarica barile: a questo punto chi deve intervenire intervenga per salvare non solo gli stipendi ed i posti di lavoro, ma anche una struttura essenziale per la città.

FILT CGIL   FIT CISL   UILTRASPORTI


aggiornamento del 02/03/2014 ore 14:00

Riportiamo da Strill.it:

Aeroporto dello Stretto, clamoroso sfogo di Porcino, stipendi non pagati da mesi perché Enti non pagano debiti.

4 mesi di arretrati nei pagamenti ai dipendenti. Questa la situazione di Sogas, dell’aeroporto dello Stretto. Arretrati che però, in qualche modo potrebbero essere mitigati, se si considera che la Sogas, società che gestisce l’aeroporto aspetta che le vengano accreditati da compagnie aeree, Alitalia inprimis, ed enti diversi, tra cui Regione Calabria con 2 milioni di euro, ben 10 mln di euro.

Tutti Crediti che la sogas vanta nei loro confronti e che i protagonisti aspettano ad “onorare”. Ed oggi arriva, con una nota della Sogas, il “grido d’allarme”, attraverso Carlo Alberto Porcino che scrive: “Il Consiglio di Amministrazione non ha mai nascosto le sue difficoltà lanciando più volte anche dei veri e propri gridi di allarme. A dichiararlo è il presidente Sogas SpA dr. Carlo Alberto Porcino in riferimento al mancato pagamento delle ultime tre mensilità, oltre la tredicesima, in favore dei lavoratori del gestore aeroportuale. Chi non ricorda – prosegue Porcino – il tentativo promosso dal socio di maggioranza Provincia di Reggio Calabria che, nello scorso mese di dicembre, era intervenuto economicamente per cercare di alleviare le pene di un Natale purtroppo tristemente “in bianco”, cioè senza stipendio per i lavoratori Sogas e per le loro famiglie? Tentativo ricorderete poi, però, purtroppo naufragato miseramente dietro le pretese e le azioni di un ex consulente legale, espressione di un vecchio modo di concepire la Sogas quale società “pubblica” unicamente fonte di prebende e contratti d’oro tipicamente da Prima Repubblica.

Oltre quella iniziativa, sostanzialmente il niente. Solo ripetuti incontri e riunioni puntualmente finite nella eccessiva attesa di lungaggini burocratiche che tutto frenano, paralizzano, ostacolano.

Quasi come se del presente e del destino di questi lavoratori, non gliene interessasse più a nessuno. Non c’è stata anche una sola ma tempestiva iniziativa atta a garantire maggiore liquidità nelle casse della Sogas da parte degli altri enti soci che ricordiamo essere anche la Provincia Regionale di Messina, il Comune di Reggio Calabria, la Camera di Commercio reggina e la Regione Calabria. Arrivati a questo punto, ci rendiamo conto benissimo – sostiene Porcino – che il nostro socio di maggioranza, la Provincia di Reggio Calabria guidata dal Presidente Raffa non può essere lasciato da solo a farsi carico del presente e del futuro dell’Aeroporto dello Stretto e, finanche, di tutti i buchi economici delle gestioni del passato. Ma allora chi è che si fa avanti? A chi tra gli altri soci interessa davvero, non solo a parole, il destino dell’Aeroporto e dei suoi lavoratori?

Da oltre un anno – ricorda il Presidente Porcino – andiamo ripetendo agli Enti Soci, alle Organizzazioni Sindacali, a tutti in occasione di conferenze stampa e sui media, che esiste una evidente e crescente crisi di liquidità di cassa determinata dal fatto che le principali compagnie aeree operanti presso lo scalo non riversano i soldi dei passeggeri che però loro incassano dall’acquisto dei biglietti. Così facendo non pagano puntualmente quanto devono al gestore creando queste difficoltà. Ci sono poi impegni di spesa e contributi assegnati che tardano a materializzarsi nelle casse del Gestore che potrebbero certamente compensare i ritardi nei pagamenti delle compagnie aeree. Esistono progetti per interventi già approvati e finanziati con fondi PON – FESR 2007/2013 per ben 9,5 milioni di euro che, fino ad un mese fa, giacevano polverosi nei cassetti del Dipartimento LL.PP. della Regione Calabria. Speriamo che la finalmente avviata definizione degli iter ad essi relativi, una volta giunto il relativo parere di coerenza programmatica rilasciata dal Dipartimento Programmazione e Bilancio, trovi adesso il giusto e veloce epilogo poiché si tratta di progetti ed interventi fondamentali, previsti dal nostro Piano Industriale, dalla cui definitiva attuazione dipende il rilascio della concessione per la Gestione Totale da parte della Direzione Nazionale di Enac. Gestione Totale che – lo ricordiamo – equivale ad un possibile adeguamento tariffario pari a più del doppio di quanto oggi viene introitato dal Gestore per ogni singolo passeggero. Il che equivale per Sogas all’unica possibilità per riuscire a pagare gli stipendi e gestire efficientemente un aeroporto.

Il Consiglio di Amministrazione della Società di Gestione dell’Aeroporto dello Stretto ritiene che i lavoratori interessati abbiano assolutamente tutto il sacrosanto diritto di far conoscere e far valere le proprie ragioni, soprattutto di fronte alla manifesta impossibilità da parte dell’Azienda a garantire loro la corretta corresponsione degli emolumenti già maturati nell’ultimo trimestre, oltre la tredicesima mensilità. Questo CdA comprende benissimo quante e quali sono le difficoltà di questi lavoratori e delle loro famiglie e li ringrazia di cuore per il comportamento responsabile fin qui adottato dagli stessi nel garantire ogni giorno il corretto funzionamento operativo dell’Aeroporto.

In ordine alle cause ed alle difficoltà riscontrate nel pagamento degli stipendi questo Consiglio di Amministrazione si è già mosso in tempo utile, com’è noto anche alle stesse Organizzazioni Sindacali. In ultimo, proprio il giorno precedente l’Assemblea dei Lavoratori, è stato deciso di convocare i Soci in assemblea ordinaria per riproporre loro le soluzioni possibili per uscire da questo stato di crisi. La convocazione sarà resa nota all’opinione pubblica, alle stesse segreterie provinciale e regionali dei Sindacati”.

Fonte:


aggiornamento del 04/03/2014 ore 19:15

Dipendenti Sogas e Sogas Service in stato di agitazione per il mancato pagamento di 4 mensilità.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

81 commenti

  1. Speriamo che riescono a dare qualche mensilità per tirare un Po il fiato.

  2. Io personalmente il Fiato lo Toglierei A chi predica bene è rozzola male , affinché serva come esempio , per un futuro migliore !

  3. Francesco Turak

    Immagino che i soldi per pagare i lauti stipendi dei dirigenti SOGAS arrivino in banca sempre puntuali….

  4. permettetemi di andare contro corrente; era inevitabile andasse a finire così.
    attualmente la sogas gestisce solo i voli di bv; 2 o 3 volte la settimana. secondo voi hanno bisogno di tutto questo personale? Quando gli addetti al check-in vanno al lavoro sapendo che non faranno nulla, non sentono una vocina che gli dice:ma io, oggi, cosa faccio?, come mi pagheranno a fine mese? merito uno stipendio intero?.

    Ecco, porcino, vuoi davvero amministrare la sogas? prendi coraggio, chiama i sindacati e riduci il personale per le esigenze di un piccolo aeroportino che lavora saltuariamente…

  5. il classico modello Italia purtroppo!!!ecco perché le aziende falliscono.

  6. @ Pilota75:
    E’ palese la tua netta ignoranza sugli aeroporti.
    Conosci i servizi minimi che vanno garantiti in un aeroporto? Acolta tu invece la tua vocina che ti sussurra …..collegare la lingua al cervello prima di parlare.
    Porcino ha già dichiarato di aver ridotto il personale applicando la cassa integrazione, cosa dovrebbe fare secondo te licenziare tutti e rovinare intere famiglie? Non è colpa di un lavoratore se la politica gioca con tutti noi. Ti sto seguendo da parecchio tempo, più leggo, più mi rendo conto quanto sei ridicolo. Sarei curioso di sapere qual’è il tuo lavoro, sempre se lavori….

  7. Scusa Pilota, ma pk Porcino deve ridurre il personale..
    fra un paio di mesi ci saranno i nuovi voli per psa/mxp
    /mla e poi ancora islaeliani,russi, i voli per Nimes…
    continuo?…
    Passando alle cose reali, in quest’ultimo mese ho fatto 4 volte a/r tnr/reg con un lf medio di 60/138 definirei, dato preoccupante,forse é l’effetto “tira e molla” di az?

  8. @ Pilota75: le addette di scalo sono già poche e, oltre tutto, per via dei pochi voli, lavorano solo 12 ore a settimana e solo in corrispondenza dei voli. Credo che prima di parlare sia meglio informarsi.

  9. @ giuse79:
    non è neanche colpa mia se la sogas è inutile e non serve a nulla. il tuo ragionamento non è sostenibile: teniamo in vita la sogas perchè non si possono rovinare le famiglie…ma che discorso è?
    se una azienda non è in grado di reggersi da sola e sopratutto (caso sogas) è inutilr, si chiude. fine, stop.
    Io sarei curioso di capire cosa fai alla sogas e visto il tuo scarso italiano (qual è non si mette apostrofo) mi auguro tu non debba avere rapporti col pubblico.

  10. @ Tony:
    aspetta tony, mettiti d’accordo con domenico ed altri; dicono che il torino è sempre pieno, ce ne vorrebbero altri…sul resto, hai capito anche tu che osno tutte fandonie, questi non sono neanche in grado di mantenere un reggio – schindilifà…

  11. @ Maurizio:
    sono poche e non riescono a pagarle…ne volete di più? ma si tanto pagano i fissa dei cittadini….è finita, lo avete capito? Lo avevo scritto 6 mesi fa che con la cassa attuale e con quei bilanci taroccati non si arrivava a giugno…è colpa mia?

  12. Porcino è arrivato tardi per gli oscar…ormai le nomination sono state fatte e i premi saranno assegnati stanotte…
    quanto è comico questo personaggio….prima colpa della crisi, poi colpa di chi, giustamente, vuole i suoi soldi, poi è stato il turno di messina, ora a chi tocca?
    Ma un minimo di dignità e dire: forse non sono in grado di stare li..e andarsene? no…quello mai…vuoi mettere il mio bel posticino di comando…vroom gli aerei che volano..eheh poi come facciamo a fare i favori a compare raffa? ad assumergli le persone? Tanto pagano i cittadini…facciamo 4 comunicati drammatici, paventiamo la chiusura dell’aeroporto…i diritti (?) lesi…ma tanto non ‘mbucca più nessuno, ormai le persone sanno che possono andare a lamezia e volare con 20 euro e dicono: reggio chiude? amen..si va a lamezia.
    come per il torino, sembrava che le persone dovevano fare le barricate…invece, nulla, chi ha voluto a prenotato da lameziae ciao.
    Porcino, del resto, sa che se si scende sotto il minimo di capitalizzazione è OBBLIGATO a portare i libri in tribunale, altrimenti tutto quello che accade è solo colpa sua…basta una lettera a nonima in procura, acquisizione di notizia di reato, la finanza in sogas e per dicembre liquidiamo….

  13. Vorrei capire come si faccia a pagare gli stipendi attingendo dai fondi PON – FESR 2007/2013. Si può? Ma soprattutto dove sono i progetti realizzati?

  14. @ Pilota75:
    Mi dici tu a parte Milano Roma Venezia quale aeroporto si mantiene senza aiuti pubblici?

  15. non può è truffa, i soldi vengono dati a rendicontazione.
    Riguardo l’oggetto del pon, si parla dell’aerostazione, che lui stesso ne ha bloccato i lavori aprendo un contenzioso con la ditta mucciola. nOn si capisce quindi perchè se la prende con la regione che non gli avrebbe dato i soldi per una cosa che non ha realizzato…mah…questi sono i nostri amministratori…
    purtroppo va di moda dire: ma non prende stipendio…macchisenefrega…prendete un manager che si paga ma almeno conosce il lavoro!

  16. @ PAOLO:
    forse non hai capito…qui non si parla di aiuti pubblici per l’attività di volo, che ci sono e ci sono stati (vedi bv, volotea, alitalia per torino) ma di capitale corrente.
    la sogas è tecnicamente fallita, il perdurare dell’attività di porcino è in palese violazione al codice civile…basta vedere come è finito a Rimini, Pescara, Ancona; società fallite e amministratori indagati perchè sapevano della situazione e non hanno attivato le procedure previste dalla legge. Atto obbligato della magistratura. Questione di tempo per reggio, massimo entro settembre.

  17. @ Pilota75:
    Normale che sono fallite regioni e comuni non finanziano piu , ci piace volare a 20 euro queste sono le conseguenze, e come finirà la sogas caro finirai anche di volare a 30 euro da suf, tra qualche anno l aereo tornerà un lusso per pochi.

  18. @Pilota75

    Prima di settembre in procura potresti finire tu, se non la smetti di dire cazzate senza alcuna cognizione di causa in ambito contabile – amministrativo. Parla di modellismo che forse le spari meno grosse. Comunque mi auguro preso chiudano REG, o che ne diano la gestione ai tecnici: vedremo chi sarà il capro espiratorio visto che il mercato aeroportuale è drogato in tutta Italia dalle azione di co-marketing delle regioni.

  19. @ PAOLO:
    ma ci sei o ci fai?
    qui non si parla di finanziamenti si parla di capitale sociale…
    i contributi per attività volativa sono destinati alle compagnie non alle società di gestione!
    se non hai idea parla di sanità, anzi neanche di quella…

  20. @ Pino:
    mi stai minacciando? dimmi cosa ho detto di inesatto…qui abbiamo una splendida dichiarazione di porcino che vuole i fondi pon destinati alla costruzione dell’aerostazione, per pagare gli stipendi.
    Se io chiedessi i contributi per aprire un’agenzia di viaggi e poi ci faccio il garage di casa sarebbe per te normale?

  21. @ Pilota75:
    Mi dici chi sono gli azionisti della sogas??
    Imbecille non iniziare!!!

  22. @ PAOLO:
    trovateli da solo visto che dici di sapere tutto..
    Ho capito che vuoi arrivare a dire che sono enti pubblici; ma visto che ancora confondi i doveri dei soci di una società (pubblica o privata non cambia ai fini del codice civile) e i contributi per la promozione dei voli, lasciamo perdere, dai…faresti solo cattive figure come le sta facendo al sogas.
    cmq potete starnazzare quanto volete, ma alla fine le cose seguono il proprio corso; non che io, tu o altri qui cambiaeremo il corso delle cose….

  23. @ Pilota75:

    A Catanzaro non vi hanno spiegato che se l’asino non vuole bere è inutile che insisti. Tu ti confermi tale (asino, in senso metaforico) con ogni post in questo blog; ma davvero vuoi che io pensi che tu sappia come si spendano i fondi POR FESR o quali siano i loro vincoli in rendicontazione? Ed a parte queste voci in entrata basterebbero i soldi che ALITALIA che rappresenta il 98% dei voli in aeroporto non versa al gestore. Ma tu di contabilità pubblica ne capisci, quanto Trapattoni di slittino. Non ti minaccio, ti dico che qualcuno potrebbe denunciarti per diffamazione ed ha tutti gli estremi per farlo. Ma poi mi ricordo dell’asino e ti dico: HAI RAGIONE (tacca u sceccu…).

  24. @ Pilota75:
    Non sto parlando di voli, mi devi dire la sogas come é composta??

  25. @ PAOLO:
    se fai una ricerca sul sito la trovi, l’abbiamo scritta molte volte, ora non la ricordo.

  26. @ Pilota75:
    Quindi???

  27. @ PAOLO:
    Ti accontento.
    Composizione societaria (quote):

    Provincia di Reggio Calabria: 67,38 %
    Provincia di Messina: 14,96 %
    Regione Calabria: 13,02 %
    Comune di Reggio Calabria: 4,63 %
    CCIAA di Reggio Calabria: 0,01 %

  28. @ Pino:
    lo sai che alitalia, nonostante abbia il 98% dei voli non deve versare soldi al gestore?
    alitalia è in autoproduzione e deve solo pagare i soldi dei controlli security (1 o 2 euro a paz ora non ricordo) che andrebbero dati alla società che fa questo lavoro e che vanta da sogas milioni di euro.
    altri soldi sono per gli affitti, ma è poca roba.
    la contabilità pubblica non esiste, forse ti confondi con la gestione degli enti pubblici, normata dal testo unico.
    Qui si tratta di una normale società di capitali (spa), che ha soci pubblici, ma ciò non rileva ai fini degli obblighi del codice civile.
    nel dettaglio parlaimo di gestione caratteristica (ammesso che tu sappia cosa sia) che è fallimentare.
    i soldi che alitalia deve per gli affitti sono classificati (anche nel bilancio sogas, sbandierato da porcino come virtuoso) come altri proventi, non rientrando nella gestione aeroportuale.

    vuoi ancora insistere?
    sono pronto ad essere querelato, così dimostreremo i fatti e si darà opportunità alla AG di procedere sulle varie notizie criminis (mai sentito parlare di stralcio indagini? è quando da un processo o procedimento si acquisiscono notizie di altri reati)

  29. @ Roberto Sartiano:
    Grazie lo sapevo Roberto.

  30. @ Roberto Sartiano:
    grazie, vediamo ora il teorema che uscirà fuori…

  31. Ok, vista la tua sicurezza procederemo nelle sedi opportune. Così illuminerai tutti.

    Prego l’amministrazione di questo sito di non rimuovere le conversazioni.

  32. @ Pilota75:
    Nessun teorema, si parlava su come sono a rischio chiusura tanti aeroporti e Reggio, gli enti pubblici sono con le casse vuote quindi il resto lo vedremo con i nostri occhi.

  33. @ Pino:
    si si vai…io ci sarò di sicuro…la sogas sarà ancora attiva? ahah

  34. @ PAOLO:
    ma cosa centra?
    ancora non hai capito nulla, stai parlando a vanvera….

  35. @ Pilota75:
    Ok sai tutto tu, per me chiusa discussione.

  36. @ Pilota75:

    Che è? Vuoi la mamma? Sogas o no capiremo la veridicità delle tue dichiarazioni. Così – se come credi sei l’onniscenza – lo dimostrerai in modo pubblico e non nascondendoti vigliaccamente dietro un Pc ed uno pseudonimo.

  37. @ Pino:
    ok, bravo, ma fallo o sei anche tu della scuola porcino che doveva bloccare gli aerei dal 15 febbraio se non avessero pagato le tasse?
    A proposito, visto che non hanno bloccato gli aerei significa che hanno pagato? Se però hanno pagato perchè continua a dire che non ha i soldi per pagare gli stipendi?
    vuoi vedere che le compagnie continuano a non pagare, lui non può farci nulla ed ha solo fatto una pessima figura?

  38. @ PAOLO:
    Scusa sono 20 Commenti che dici di non sapere ed ora dici che già sapevi tutto? Siccome non siamo in una Chat dove c’è botta e risposta, la prossima volta cerca di essere più coinciso in ciò che vuoi dire senza allungare la discussione.

  39. @ Roberto Sartiano:
    Mi spieghi dove ho scritto che sapevo tutto!!
    A parte che non allungò nessuna conversazione ma rispondo agli altri utenti, se poi ti da fastidio posso fare a meno di scrivere, non mi cambia la vita.

  40. @ PAOLO:
    Da amministratore del Sito cerco per quanto mi è possibile di moderare le discussioni fornendo delle regole. Non ti ho detto di non scrivere.
    Tu nei Commenti Numero 21, 24 e 26 hai chiesto insistentemente di sapere la composizione societaria della Sogas. Ti ho risposto al Commento 27 e tu hai scritto nel Commento 29 di saperlo già.
    Nuovamente ti invito a non giocare ad “indovinello” perche non siamo su una Chat.
    Spero di essere stato chiaro adesso.

  41. @ Roberto Sartiano:
    Cerca di capire le risposte prima di richiamare un utente.

  42. @ Pilota75:
    Cosa ti fa pensare che io lavori alla sogas? E comunque, alla sogas, chi ha a che fare con il pubblico si interfaccia per iscritto? Non hanno la parola? comunque non parliamo dei tuoi errori…….. di digitazione.
    Più scrivi e più fai notare le tue incapacità, come dice “pino” ASINO, metaforico!
    Alitalia pesa parecchio sullo scalo di Reggio, perché a differenza di quello che scrivi, versa al gestore TUTTE le tasse aeroportuali che non sono solo di sicurezza…..

  43. @Pilota75
    Nel mio post(7)mi riferivo al solo mese di febbraio anche pk francamente,io che mi servo frequentemente di quella tratta,molte volte lf superiore a 100/138,mi sembrava strano un ridimensionamento cosi’ elevato.
    Per questo mi chiedevo se non fosse pk az oggi c’é e domani no….

  44. @ giuse79:
    intanto scrivere qual è con l’apostrofo non è errore di digitazione…io ne faccio e capitano spesso, cmq..
    Il fatto che tu scriva metaforico dopo asino non ti esime da una querela.
    Per tua info le tasse che versa l’operatore al gestore non servono per pagare gli stipendi, perchè non producono margine (altrimenti non sarebbero tasse, ma mi sembra per te complicato comprendere alcuni concetti) ma vanno rigirate allo stato per la concessione; a proporsito, la sogas ha girato nell’ultimo anno al comune di reggio i soldi che gli deve di addizionale?

    sono sollevato che tu non lavori alla sogas….

  45. @ Tony:
    sicuramente il fatto che la rotta è stata cancellata e poi ripristinata ha influito; ma non più di tanto. Il bacino di reggio è quello(600.000 pax), quindi tirando la coperta da una parte all’altra non è che si allunga ma si sposta solo. quindi magari molti avrano fatto il volo via roma.

  46. a mio avviso i dipendenti sogas sono troppi per il lavoro che attualmente c’e in aeroporto.

  47. @ Lorenzo:
    giuse79 addirittura dice che sono pochi….

  48. @Pilota75
    o ci lavora lui o avra’ qualcuno a lui molto caro che ci lavora, altrimenti non si spiega come faccia a sostenere la tesi che siano pochi mahh. Ne approfitto per dirti che spesso anche se non intervengo somo daccordo con quello che scrivi.

  49. @ Lorenzo:
    grazie!

  50. Credo che ci sia molta confusione da parte di tutti sulla situazione della Sogas…vedo che ci sono gli anti e quelli pro….purtroppo nessuno è riuscito a colpire nel segno la cosa più importante in tutta questa storia…innanzitutto bisogna salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti…non dimentichiamoci che stiamo parlando di dipendenti (la maggior parte) che hanno famiglia….se poi non c’è tutto quel lavoro non credo che sia colpa loro…anzi credo che ancora non si sono mossi, e mi sembra strano, a fare casino in aeroporto…comunque, Lamezia và perchè ha un occhio di riguardo da parte della regione e anche perchè i politici di quella zona sono molto ma molto più furbi dei nostri e non voglio dire altro…..credo che gli amici di questo sito, comunque, non si dovrebbero neanche lamentarsi perchè con i voli privati, hangar e compagnie varie fanno quello che vogliono in quest’aeroporto pagando poco o nulla…..bisognerebbe cambiare mentalità ma di questi tempi è meglio non parlarne…

  51. ??? Domani finisce il carnevale…. si tornerà a discute di aerei e del Tito, forse???

  52. @ Pilota76:
    fammi capire…siccome si tratta di dipendenti dobbiamo camparli noi. Se poi non hanno nulla da fare amen….
    Lamezia non centra nulla, reggio va bene cosi, alitalia va bene ed ha il suo personale, la sogas si deve liquidare e la gestione tornare all’enac. non serve altro. Non possiamo continuare a campare gente sotto forma di assistenzialismo, di questo si tratta.

  53. @ Migrante:
    siamo in tema a dire la verità…si parla del canto del cigno di sogas

  54. @ Pilota75:
    Meglio campare loro che riempire le tasche dei politici.

  55. @ PAOLO:
    ora capisco tante cose…
    Ma non eri tu quello che al commento n 5 scriveva:
    “il classico modello Italia purtroppo!!!ecco perché le aziende falliscono”

  56. mi spiace che scrivi questo…ma vedi, Alitalia non può gestirsi sola ancora per molto tempo….se tu ben sai Alitalia si autogestisce da sola solo in quest’aeroporto…io capisco che non dobbiamo camparli noi…ci mancherebbe, ma allora la Leonia, la multiservizi, atam, acquereggine,reges quelle sì dobbiamo camparle…e perche sogas no?

  57. Lamezia non c’entra niente!!!! Mi fai ridere….c’entra eccome!!! E tu lo sai benissimo!!!! E’ politica….@ Pilota75:

  58. @ Pilota75:
    Dimmi cosa hai capito di quella frase???

  59. Finalmente c’è l’interfaccia di @PILOTA75!

    @PILOTA76 Il Tuo post n° 56 è illuminante e la dice lunga quanto ALITALIA ha fatto e spadroneggiato in questo Aeroporto!

    Personalmente ritengo chi lavora deve essere pagato!

    Purtroppo in questo momento la città di Reggio Calabria sta vivendo una crisi molto forte, e la Politica ci mette anche del suo!

    Infatti è risaputo che la Provincia è in combutta con la Regione (mannaggia ai Partiti e alle correnti nel suo seno, ma purtroppo un Reggino presiede l’Amministrazione Provinciale e l’altro reggino il Governo Regionale MA con corrente politica opposta per non dire fratricida!).

    Sotto il Sole niente di nuovo per il momento!

    Chi ha orecchie intenda!!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  60. @ Pilota76:
    ridi….
    Perchè alitalia non può? sentiamo…

  61. Che confusione…
    L’ultima dichiarazione che vengo a leggere dal presidente Sogas, e che sembra che siano gli Enti soci a non voler il piano di rilancio dell’aeroporto da Lui proposto…non sarebbero interessati….
    che dire…gli interessi sono distanti fra loro, ma per quale ragione?
    Ma a proposito di stipendi non percepiti dai dipendenti; Porcino, non aveva minacciato di non far volare le compagnie da Reggio se non riscuoteva i crediti in modo anche da poter pagare le mensilità ai lavoratori?
    Io penso che se non c’é una pesante ristrutturazione della società di gestione,con i politici locali che vadano ad interessarsi,soprattutto allo sviluppo del territorio, e non di gestire aeroporti…il Tito non sarà mai in progresso.

  62. @ Tony:
    nessuna confusione; sono loro che la fanno perchè non vogliono ammettere la verità.
    Sappiamo che la maggioranza è della provincia, quindi il 90% delle responsabilità sono loro.
    Neanche un mese fa la provincia e porcino lo ha ribadito, l’ente ha surrogato gli altri enti nella ricapitalizzazione. Significa che per sogas non ci sono problemi in quanto la ricapitalizzazione c’è stata, poi deve essere la provincia a rivalersi sugli altri, ma ribadisco, per sogas i soldi sono entrati.

    In realtà è una società che perde almeno 10.000 euro al giorno e per non farla fallire richiederebbe una ricapitalizzazione continua, cosa che la legge non ammette perchè società in perdita.
    in definitiva la regione e gli altri enti non è che non vogliono dare soldi, semplicemente non possono!

    Chiudere la sogas è l’unica opzione possibile.

  63. Pilota75 dice:
    9 gennaio 2014 alle 20:16

    Io lo auspico da anni….speriamo il 2014 sia quello giusto. Nel primo trimestre ci sarà un grosso calo di pax (anche se per porcino i pax non contano….), ergo difficilmente si supereranno i 500.000 pax e quindi da qui a tre mesi la sogas chiuderà….

    Oggi lo ha ammesso anche Porcino:
    Reggio, lavoratori Sogas presidiano l’aeroporto. Porcino: ”Se non si cambia rotta si rischia il default”

  64. @ Pilota75:
    Poi mi indichi il post nel quale ho scritto che i dipendenti della sogas sono pochi…. Ho solamente chiesto se conosci i servizi che un gestore aeroportuale DEVE garantire.
    Come sempre interpreti a modo tuo quello che viene scritto…. Ti lascio la libera interpretazione, non vedo altre soluzioni.

  65. @ giuse79:
    ti chiedo scusa, è stato maurizio a dirlo.
    Il fatto che il gestore DEVE garantire alcuni servizi, non significa che se non è in grado di farlo con le proprie forze (si chiama autonomia societaria), l’azienda deve essere mantenuta in vita artificialmente.
    Si chiude.
    Cmq, puoi notare che al di là delle nostre dissertazioni la parola fine sta arrivando, il tempo è galantuomo.

  66. @ Pilota75:
    Se la parola fine arriverà, come dici tu, sarà fine anche per 93 famiglie. Di questo mi auguro che tu non gioisca.
    Da parte mia c’è tutta la solidarietà ai dipendenti della sogas, così come ai dipendenti dell’atam, così come a tutti quei lavoratori che stanno attraversando un momento difficile.
    Se solo si lavorasse in sinergia con un vero piano di sviluppo l’aeroporto, e tutta la città potrebbe trarre beneficio.

  67. Quando scrivi che sogas chiuderà, e di questo noto anche una tua gioia, cosa pensi bisogna fare per l’aeroporto? A te basta solamente che chiudi sogas? Lo sai vero che lo scalo rimarrà sempre e comunque aperto? Allora mi domando quali sono i tuoi suggerimenti? Cosa si farà o cosa si dovrà fare?

  68. @ giuse79:
    Chiaro che mi dispiaccia per i lavoratori, della sogas così come per qualsiasi altra persona che perdse il lavoro.
    ciò non significa, però, che io debba pagare più tasse o sottrarre gli stessi soldi per l’acquedotto (ad esempio) per mantenerli senza che ce ne sia la ragione.

    Lo scalo resta aperto ma sotto gestione enac che di certo non userà 93 dipendenti!
    Inoltre in breve tempo vi sarà il bando per una VERA società di gestione.
    In ultimo, poichè alitalia è in autoproduzione e il resto del traffico equivale allo 0,0001 del totale, non mi sembra che verrà leso alcun diritto, come alcuni vogliono paventare.

    Ti faccio anche presente che essendo alitalia handler certificato ed autorizzato potrebbe, dico potrebbe, anche gestire tutto l’aeroporto….

  69. @ Pilota75:
    è quì che casca l’asino caro amico….Alitalia non può più gestirsi da sola…figuriamoci un intero aeroporto!!! gli operatori Alitalia devono per forza maggiore, come negli altri aeroporti, passare alla società di gestione…ancora a reggio non è stato fatto perchè la situazione economica della Sogas non lo consente, ma presto se vuoi o non vuoi succederà….al momento non c’è nessuna nuova società all’orizzonte che può sostituire la sogas…esempio banale, nessuna e dico nessuna ha le certificazioni professionali e aeroportuali per poter subentrare…si parlava di società unica calabrese, ma la SACAL non nè vuole sapere perchè si accollerebbe tutti i debiti di Reggio….e l’Enac non può assolutamente accollarsi l’aeroporto semmai al contrario…loro vogliono mollarlo al più presto!!!!!Quindi tutti nodi vengono al pettine….la Sogas non è fallita e non fallirà perchè non ci sono alternative….e ripeto tu non stai pagando anche l’atam, reges, multiservizi, ecc. ecc….questi non sono falliti e perchè deve farlo Sogas????

  70. @ Pilota76:
    volevo aggiungere un’altra cosa….si dice in giro che ci sarebbe una società di roma che già gestisce l’handling negli aeroporti romani e no solo….che sarebbero disposti a prendersi tutto l’handling sia Alitalia che Sogas per gestirlo loro….ma in ogni caso è sempre Sogas che resterebbe super visore della situazione e non Alita o Enac……è sempre la Società di gestione che presenzia la situazione….è come se la Sogas dà in subappalto l’handling e che ogni mese la società esterna paga per il servizio sempre a Sogas!!!!! Quindi come vedi ci sono molte complicanze che possano fra realizzare il sogno che vorresti tu!!!! In ogni caso io continuo a dire che il lavoro è un diritto per tutti belli e brutti….volevo vedere te se eri nella stessa condizione di quei dipendenti….

  71. Qualche ipotesi sulla compagnia aerea e sulla destinazioni ???

  72. @ Pilota76:
    non entro nei particolari perchè denoti grande ignoranza sulla normativa in vigore. ti dico solo questo: a fiumicino, ripeto fiumicino, no reggio calabria, alitalia si gestisce da sola il suo handling e mi sembra che siano più dei 2 aeroplanini che volano da reggio.
    per il resto, studiati la normativa e poi, forse, sarai in grado di parlare con me, forse….

  73. @ unico:
    sarà alitalia che continua il torino, volotea il venezia ed il genova. fine

  74. @ Pilota75:
    eheheheh…..la tua presunzione ti dà alla testa…..mi dà da pensare che tu sia un dipendente Alitalia!!!! MAH………Ciao illuminato delle normative….

  75. @ Pilota76:
    se dici cazzate…che enac non conta…enac è l’autorità…
    dici che alitalia negli altri aeroporti non ha handling e ti ho dimostrato che è il contrario…
    che dirti…
    cmq come vedi ed ho già detto, noi possiamo parlare quanto vogliamo tanto le cose stanno andando avanti lo stesso, il disastro è vicino.

  76. Pilota76:
    ….la Sogas non è fallita e non fallirà perchè non ci sono alternative….e ripeto tu non stai pagando anche l’atam, reges, multiservizi, ecc. ecc….questi non sono falliti e perchè deve farlo Sogas????

    perchè le società miste da te nominate svolgono un servizio pubblico, la sogas no. e’ di proprietà pubblica ma non svolge servizio pubblico.
    studia studia….

    Porcino ieri nel comunicato ha dichiarato lo stato di insolvenza e ilpossibile default, parola inglese per non utilizzare quella italiana: fallimento, che avrebbe fatto impressione.

    Per la legge da ieri è diventato personalmente responsabile di tutto.
    Art. 2485 Cod. Civ.
    Obblighi degli amministratori.

    Gli amministratori devono senza indugio accertare il verificarsi di una causa di scioglimento e procedere agli adempimenti previsti dal terzo comma dell’articolo 2484. Essi, in caso di ritardo od omissione, sono personalmente e solidalmente responsabili per i danni subiti dalla società, dai soci, dai creditori sociali e dai terzi.

    Quando gli amministratori omettono gli adempimenti di cui al precedente comma, il tribunale, su istanza di singoli soci o amministratori ovvero dei sindaci, accerta il verificarsi della causa di scioglimento, con decreto che deve essere iscritto a norma del terzo comma dell’articolo 2484.

  77. voli di oggi
    partenze: Milano ore 6.20
    Roma ore 7.15
    Roma ore 12.10
    Roma ore 18.35
    idem per gli arrivi sempre 4 in tutto , oggi i dipendenti sogas arriveranno a casa esausti e stanchi di lavoro!!!
    Il lavoro e’un diritto di tutti, ma davanti a tanta evidenza per favore non dite che non sono troppi 90 impiegati.

  78. @ Lorenzo:
    veramente i voli di oggi sono tutti alitalia, la sogas non fa nulla.
    e’ così ogni giorno tranne quando vola bv che è due o tre volte la settimana

  79. @ unico:
    Non credo che presenteranno nuovi voli.
    Penso si tratti di una campagna di marketing per far conoscere la Calabria. Forse ripresenteranno l’iniziativa dei Bronzi illustrata alla BIT.

  80. @ROBERTO SARTIANO Hai indovinato in effetti ognuno può prepararsi alla campagna elettorale come meglio crede, tanto il Popolo sempre BUE segue!

    Ritornando al famoso Bando si sa già chi sono le due “famigerate” Compagnie ?

    Per ultimo in questo territorio anche altri lavoratori (di Ente pubblico o Ente misto o Ente multicolore) hanno gli stessi patemi d’animo!

    Pertanto è un problema da affrontare in modo globale ma certamente la Politica prima o poi dovrà pagare le Sue colpe e NOI ad avere memoria più lunga!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.