Raffa da Roma rilancia il Tito Minniti

Riporto da TeleReggioCalabria.it:

Il “Tito Minniti” anche per Alitalia è uno scalo strategico. E’ quanto emerso questa mattina a Roma dall’incontro tra il presidente della Provincia Giuseppe Raffa è i vertici della principale  compagnia aerea nazionale  che, di recente, ha cancellato oltre cinquanta voli da e per la città dello Stretto. A rappresentare Alitalia  il responsabile dello staff dell’Amministratore delegato Rocco Sabelli, Giuseppe Sammartino. Il dott. Raffa era accompagnato dal Presidente della Sogas Carlo Porcino e  dal Consigliere provinciale Demetrio  Cara. L’approccio tra i rappresentanti della Provincia e quelli di Alitalia è stato al quanto ostico per poi rientrare nell’alveo naturale della correttezza dei rapporti tra l’Ente di via Foti, maggiore azionista della Sogas ( la società di gestione dello scalo di Ravagnese), e la compagnia aerea che si è dimostrata disponibile  a incrementare, con l’orario che entrerà in vigore nell’aprile del prossimo anno, i collegamenti  già esistenti e  ad aumentare l’offerta  con altre città italiane. A tal proposito, le parti hanno concordato di avviare un tavolo tecnico nel corso del quale sarà presa in esame l’intera problematica relativa alla presenza di Alitalia a Reggio Calabria, nonché l’istituzione di nuovi voli con Bologna, Genova e Firenze.  Con Alitalia, il Presidente Raffa si è fatto portavoce delle istanze del territorio, confermando le difficoltà che incontra il diritto di mobilità  dei cittadini dopo l’ultima unilaterale decisione della compagnia aerea di cancellare, nel periodo natalizio, voli che, solitamente, vengono utilizzati, da quanti ( reggini e messinesi) rientrato a casa per le feste.  La riunione, che ha visto la sola presenza istituzionale della Provincia, ha aperto  uno spiraglio sul futuro del trasporto aero da e per la più grande città della Calabria, fortemente penalizzata sia nei collegamenti ferroviari sia in quelli autostradali. “Dopo il vertice di questa mattina – ha detto il presidente Raffa –  si apre una nuova prospettiva per l’aeroporto di Reggio. Adesso, però, aspettiamo di verificare   gli effetti pratici dell’apertura di Alitalia per poi fare una valutazione complessiva sul futuro di uno scalo aereo dalle grosse potenzialità. Sull’incontro, comunque, esprimo un moderato ottimismo. Per quanto riguarda la Provincia attueremo nuove e più incisive strategie per la salvaguardia e il potenziamento di questa vitale infrastruttura, per l’incremento dei collegamenti già esistenti e per  l’istituzione di nuove rotte in grado di agevolare lo sviluppo sociale, turistico ed economico del territorio.  Siamo coscienti che  buona parte  del futuro  dell’aeroporto  passi dalla nostra capacità, in quanto socio di maggioranza, di realizzare la gestione ottimale della Sogas.  Riteniamo, inoltre,  che chiunque  ricopra cariche istituzionali abbia il dovere di contribuire  a rendere agevole  questo percorso proprio perché lo scalo, al momento, rappresenta  l’unica alternativa concreta per ripristinare la libertà di mobilità dei cittadini. Puntiamo, inoltre, all’incremento dell’utenza, attuando precise strategie tese ad agevolare l’utenza messinesee quella della ionica reggina”.

Fonte: http://www.telereggiocalabria.it/news/2-politica/44673-raffa-da-roma-rilancia-il-tito-minniti.html

aggiornamento Consiglio Provinciale... chiuso del 21 Dicembre 2011 ore 18:25:

Riporto da Strill.it:

Aeroporto, ripristinato collegamento Roma – Reggio delle ore 13,30 e quello per Roma delle 15

Il ripristino del collegamento Roma – Reggio è il primo risultato dell’incontro romano tra il Presidente della Provincia Giuseppe Raffa e i vertici di Alitalia. La compagnia aerea, che in

occasione delle feste natalizie aveva cancellato una cinquantina di voli, ha comunicato all’Ente di via Foti e alla Sogas il ripristino, da domani fino a sabato,  del volo in partenza da Fiumicino alle ore 13,30 ed il ritorno nella capitale con lo stesso vettore che decollerà alle ore 15,00 dal “Tito Minniti”.
“Si tratta di un risultato parziale –sottolinea il presidente Raffa – che è il frutto di un modo di fare politica incisiva e determinata che ha visto protagonisti tutti gli attori del territorio. La decisione  ci consente di valutare positivamente le intenzioni della maggiore compagnia aerea nazionale a contribuire al rilancio  del nostro aeroporto  anche con l’incremento dei collegamenti tra Reggio e le maggiori città italiane.  Il ripristino di questo volo, sono certo, contribuirà ad agevolare il rientro a casa per le feste di molti nostri emigrati e di quanti vorranno sentirsi liberi di volare. Questo, però,  è solo il primo passo di una nuova collaborazione  indispensabile per lo sviluppo dell’area dello Stretto e della provincia reggina. Resta confermato che da gennaio saranno ripristinati tutti i collegamenti  che Alitalia ha cancellato  nel mese in corso”.
Sul fronte dello sviluppo dello scalo aereo c’è da registrare anche che la trasferta romana  di Raffa  non si è limitata all’incontro con  i vertici di Alitalia.  Sul futuro  dell’infrastruttura di Ravagnese, il Presidente della Provincia  ha avuto un proficuo colloquio con il presidente dell’Enac Vito Riggio.  Nel corso dell’incontro sono state messe a confronto alcune proposte  operative per il rilancio dello scalo.  Tante le tematiche prese in esame e tra queste la rimozione dei vincoli  che fino ad oggi hanno  condizionato l’operatività  dei DC9 e degli MD80 che la maggiore compagnia aerea nazionale ha deciso di non utilizzare più neanche nei collegamenti da e per Reggio Calabria. Con gli attuali  aeromobili potranno essere annullate le limitazioni contenute nel “Notem” relativamente  all’atterraggio  con il vento in coda, consentito solo ai piloti che già avevano operato sullo scalo di Reggio. I nuovi Aerbus , infatti,  sono dotati di strumentazione tecnica che consente ai piloti di avere anche l’assistenza strumentale. C’è poi l’altro importante aspetto relativo alla concessione permanente dell’operatività dell’aeroporto. In tal senso la Sogas, domattina, consegnerà all’Enac  l’apposito piano  industriale teso ad ottenere la concessione permanente. Sul fronte della Sogas, infine, gli ispettori dell’ENAC sono impegnati a Reggio in verifiche  contabili sul passato della Società di gestione dell’Aeroporto dello Stretto.

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

22 commenti

  1. Giusto per capire, correggetemi se sbaglio.
    Dovevano andare a Roma a fare la guerra e spaccare tutto e non hanno neanche trattato gli argomenti previsti dall’esilarante documento?

    Ma è uno scherzo o cosa?

    Ma possibile che alla sogas non c’è una persona, dicasi una, che è a conoscenza che l’orario estivo 2012 è ormai definito e non si può cambiare se non per poca roba?
    Ma possibile che debbano ancora prenderci in giro?

    Genova, Bologna e Firenze? Si certo..come no….
    Ma non leggono i giornali? Non sanno che da qui a giugno probabilmente alitalia diventerà francese ed allora buonanotte?

    Ed intanto dicono ai cittadini aspettiamo, vediamo, speriamo…..

    Vogliamo veramente fare una manifestazione e cacciare a calci in culo la SOGAS da lì?

  2. La penso anche io più o meno come Pilota75. Se ne sono usciti con nuove probabili destinazioni quanto per coprire il fatto che a Roma non hanno concluso un bel nulla.

    Già immagino qualche sarà la risposta di Alitalia tra qualche mese, ovvero:
    Alitalia ricollegherà Venezia da Marzo, ma questo noi di AeroportoRC.com lo avevamo già anticipato. Proseguirà con Torino. Molto probabilmente Milano Linate ritornerà al vecchio orario ed infine aggiungeranno l’ormai classico quarto volo su Roma Fiumicino.

  3. La montagna ha partorito un topolino!!!

  4. L’armata Brancaleone è andata con intenti bellicosi ed è tornata con … le pive nel sacco

  5. Se consideriamo che Alitalia ha cancellato molti voli (probabilmente quasi vuoti)e, anche grazie a Blu, tende, contrariamente al passato, a contenere le tariffe, l’ipotesi che ripristini l’orario precedente per Linate e non rinunci ad altre tratte come Torino e Venezia è da ritenere positivo. L’aumento esponenziale dei passeggeri di altri scali si è realizzato solo per le tariffe a volte imbarazzanti. Non sarà certo con l’ex vettore di bandiera che l’Aeroporto dello Stretto potrà fare il salto di qualità sotto il profilo numerico ma senza Alitalia potrebbe anche essere peggio.
    E’ indispensabile, a mio giudizio, la presenza di una (ulteriore) compagnia low cost di grandi dimensioni per garantire tariffe basse ed una migliore offerta soprattutto come orari. Un interrogativo: l’allungamento della pista, una volta terminato, quali benefici potrà avere rispetto alla presenza di altri vettori eventualmente con altro tipo di aeromobili?

  6. Senza Alitalia il Tito Minniti sarabbe già chiuso. Vedi Crotone che quando andò via Alitalia chiuse lo scalo. Poi dopo aver fatto i Bandi per la Continuità Territoriale per Fiumicino e Linate li vinse Alitalia e lo scalo fù riaperto.

    Riguardo la Pista lo ripeto, aspetto di vedere i lavori finiti, ma da quanto si vede si tratta solo di elevazione degli standard di sicurezza, con un guadagno di circa 100 metri che non fanno la differenza in aviazione. Il massimo aeromobile rimarrà sempre il Boeing 757 da 220 posti e l’Airbus 321 da 200 posti.
    Altra domanda che molti fanno è: Con i lavori Ryanair potrà atterrare? La risposta è no.

  7. e’ divertente vedere come Raffa e la Sogas si prendono gioco di tutti i reggini………. dai non demordete, vedrete che il vostro aeroporto diventera’ uno dei piu’ importanti d’Italia.

  8. mancava l'ironia messinese

    @ Alessandro:
    è molto + divertente vedere come Nanni Ricevuto ha regalato e continuerà a regalare i vostri soldi a Raffa o a chi prima di lui…

  9. Che poi, si lamentano tanto del monopolio Alitalia, perchè non tentare di attrarre altre compagnie? A quel punto si che ad AZ brucerebbe il deretano e potremmo parlare di voli con tariffe accettabili. Si chiama concorrenza, ma qualcuno evidentemente non la conosce.

    @Alessandro: ma sei costretto a scrivere qui perchè non esiste un blog\portale su Lamezia? No perchè sei sempre fuori luogo.

  10. Quali compagnie dovrebbe attrarre il nostro aeroporto?Considerando che le compagnie italiane sono 6 cioè:Alitalia,Meridiana Fly,Air Italy(che ormai si è fusa con Meridiana Fly),Air Dolomiti,Blue Panorama e Windjet,e di queste 2 già operano sul nostro scalo,Meridiana Fly non opererà mai dal nostro scalo in quanto le uniche destinazioni che rientrano nel suo network e che non sono già state testate in passato al nostro aeroporto sono Cagliari e Olbia e 4 delle sue destinazioni principali,tra cui Milano,Torino e Roma sono già coperte,e Venezia stessa verrà ricollegata da marzo da Alitalia;per Air dolomiti e le altre vale lo stesso discorso.Ryanair e Easyjet neanche le menziono,dato che sappiamo tutti che vogliono lauti compensi per effettuare dei collegamenti con qualsiasi aeroporto!Ma ve lo volete mettere in testa che l’Italia è un paesucolo e a parte 4 o 5 città importanti,il resto conta ben poco????Chi si accollerebbe mai il rischio di comprare slot su altri aeroporti,quando di quei 6 operatori,4 usano aerei che hanno almeno 130 posti?Come li riempi 130 posti per destinazioni che non siano Milano,Roma e forse Venezia e Torino?La stessa Trawel fly ha interrotto i collegamenti con Bergamo,a causa dei coefficenti di riempimenti scarsi dato l’arrivo di Blu Panorama!!Ma voi davvero credete che ci sia così tanta gente che si sposta dalla calabria per andare altrove?Credete davvero che le risorse economiche del 90% della popolazione calabrese consenta loro il lusso di viaggiare una volta al mese?Lo volete capire che Lamezia riceve finanziamenti stratosferici,che noi ce li sogniamo la notte,e fa i numeri che fa soprattutto per via dei charter?????Questo discorso è stato trito e ritrito negli anni precedenti.L’unica cosa che potrebbe rendere le cose un pò più facili sarebbe attrarre l’utenza messinese e quella della provincia,ma anche questo discorso è stato trito e ritrito!E soprattutto ricordatevelo sempre che senza soldi non si canta messa,abbiamo 170 milioni di passivo nel bilancio del comune!!E per chi non lo sapesse l’Italia è sull’orlo del baratro,non sono certo io che devo ricordarvelo.Vedrete che quando ci sarà da stringere la cinghia,anche lamezia perderà punti.

  11. @PAOLO mi diverto a leggere le cazzate che scrivi

  12. @Alessandro: non sei obbligato a leggerle. Tu piuttosto le tue non hai altri luoghi dove andarle a scriverle? Povero buddace

  13. Scusate se vado OT.
    Leggo sul quotidiano di oggi che il bilancio regionale assegna 400.000 euro alla sogas per ripianamentop erdite.

    Il grande esperto Eraclini, qualche giorno fa, disse che erano previsti milioni e milioni per attività varie e charter…chi glielo dice adesso?

  14. ancora non hanno capito che ENAC non lo approverà mai??e poi gia esiste l aeroporto di crotone….mah…

  15. Io credo che tutti voi che scrivete in questo blog siete persone serie e intelligenti, però mi suona strano che ancora non siete riusciti a capire che il tito minnini non avrà mai un’attenzione particolare da nessun vettore “importante” per svariati motivi. Metto in primis che reggio non ha un bacino vasto anche se sembrerebbe il contrario, ha politici che fanno semplicemente pietà, e infine la sogas è un ente a perdere, cosa vi aspettate ?
    I messinesi riempiono i pulman della Saes per fontanarossa perchè come ben sapete hanno voli lowcost e collegamenti con tutta italia ed europa….meditate.

  16. riposrto da strill:

    di Damiano Praticò – La Camera di Commercio di Reggio Calabria, rappresentata dal Presidente Lucio Dattola, lancia un segnale forte per tutto il territorio provinciale.

    In un momento di grave recessione globale, essa investirà, in netta controtendenza con l’atteggiamento di austerity seguito da tante parti del Paese, ingenti risorse economiche destinate al rilancio di aziende cruciali per lo sviluppo del nostro territorio: Aeroporto dello Stretto e Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati degli agrumi; a ciò si aggiunge l’acquisto, da parte della CdC, di Buoni del Tesoro Pubblico per un valore pari a cinque milioni di euro.

    “Abbiamo emesso in Giunta un bando di un milione e 100mila euro destinato agli operatori turistici locali per favorire l’incoming verso la Provincia di Reggio tramite l’incremento dell’utenza nei settori alberghiero ed aeroportuale” ha esordito il Presidente della Camera di Commercio Lucio Dattola. “Gli operatori turistici potranno usufruirne creando pacchetti che prevedano l’arrivo all’Aeroporto di Reggio Calabria ed il soggiorno in strutture alberghiere locali per un periodo compreso tra i cinque ed i sette giorni”. Dattola è poi intervenuto specificamente sul futuro che dovrebbe portare al rilancio dell’Aeroporto reggino; un domani, secondo Dattola, che passa inevitabilmente dalla strada della privatizzazione dello scalo: “La Provincia di Messina ha messo in vendita il 24% delle azioni, circa 400mila euro, che possiede sul ‘Tito Minniti’. Si è parlato, per questo pacchetto, di interessamenti da parte della Confindustria. Mi auguro” – ha detto Dattola” – che qualsiasi privato possa intervenire in base al principio della libera concorrenza”.

    mi sembra un’iniziativa che va nella giusta direzione. vedremo ora la risposta degli imprenditori

  17. @Giuseppe la SAC qualche hanno fà quando c erano i treni aveva stimato il bacino del Tito in circa 1.200.000 pax

  18. Secondo un articolo su Strill il ripristino del volo pomeridiano su Roma (az1157/58) sarebbe frutto dell’incontro romano dell’altro ieri: che io sappia era già stato programmato da tempo questa rotazione per le festività natalizie, anche perchè in soli due giorni senza avviso come avrebbero fatto i passeggeri a sapere della possibilità di questo volo? Lo staff di Aeroportorc dovrebbe confermare quanto sopra, credo. L’articolo poi continua parlando delle limitazioni allo scalo reggino menzionando ….. i DC9!!! Non ho parole.

  19. Confermo quanto detto da Philos sul volo per Roma. Infatti lo avevamo anche scritto 15 giorni fa nell’articolo delle cancellazioni che i voli AZ 1157/58 sarebbero ritornati prima della vigilia di Natale ed anche l’8 Gennaio.

    Riguardo le limitazioni ci sono una parte che appunto sono fatte su misura per gli MD80 ed oggi vanno riviste. Per il resto non ho voglia di continuare a commentare perche il comunicato è pieno di inesattezze… per non dire sciocchezze. Come dico sempre il Politico deve parlare di Politica non di Aeroporto e di argomenti tecnici che non gli competono.

  20. che vergogna!!!! ma come si permettono a prenderci in giro? al dila delle inesattezze e dei termini sbagliati, vorrebbero farci credere che i voli delle 13.30 1 15 sono frutto dello scorso incontro, quando in realtà sn stati programmati da mesi proprio per il picco di natale!!!! sono senza pudore…

  21. Francesco Turak

    Personalmente,seguendo le vicende aeroportuali reggini, oltre a stendere l’ennesimo velo pietoso per la dirigenza SOGAS, mi permetto di criticare l’autore di questo articolo pubblicato su Strill.it
    Il sito fa bene a riportare la notizia in virgolettato ma avrebbe fatto meglio ad approfondire la materia evidenziando,come dovuto, come il ripristino del volo pomeridiano per Roma fosse stato da tempo programmato e come non fosse AFFATTO frutto dell’incontro romano
    Una nota in calce sarebbe stata sufficiente. Sarebbe bastata un minimo di ricerca e verifica delle fonti, visto che l’informazione e’ la’… visibile e disponibile a tutti
    Invece nulla di tutto questo…si e’ data al lettore medio l’impressione che la missione romana abbia conseguito un qualche risultato (quale poi ??) dopo tanto starnazzare
    Peccato, un’altra occasione persa di fare “Informazione”

    Buon Natale Reggio.

  22. Aggiungiamo l’ennesima presa in giro riguardo la concessione ventennale.
    Proprio el pomeriggio di ieri il CDA di ENAC ha deciso di sospendere l’iter procedurale di tutte le istruttorie in attesa di indicazioni del ministro passera in merito al ridimensionamento del sistema aeroportuale italiano.
    Ridicoli….(sogas e raffa intendo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.