Scopelliti incontra il Direttore Marketing di Alitalia

Riporto da Strill.it:

Di seguito la nota diffusa dall’ufficio stampa della Giunta Regionale della Calabria:
Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e la Vice presidente Antonella Stasi hanno incontrato a Roma il Direttore Marketing di Alitalia Andrea Stolfa, accompagnato dal Product Manager, per discutere della programmazione dei voli estivi da e per la Calabria. 
Sono infatti previste novità per gli scali calabresi. Per l’aeroporto di Reggio Calabria c’è la possibilità di migliorare i collegamenti esistenti con Venezia, incrementare i voli con Milano Linate ed aggiungere nuove destinazioni quali Pisa, Bologna e Torino e ripristinare il volo delle 15 per Roma. Per Crotone si è discusso delle nuove tratte per Bologna e Firenze e di un miglior assetto dei voli esistenti per Roma e Milano Linate. Per lo scalo di Lamezia Terme si punterà ad un incremento del numero di voli su Milano Linate. Dai i 18 voli settimanali è stato assicurato che si passerà a 28 e, per Roma Fiumicino, da 32 a 50. C’è la concreta idea di realizzare un programma complessivo biennale che possa dare un contributo importante in termini di rilancio del turismo in Calabria ed un miglioramento complessivo dell’offerta per la regione. E’ inoltre allo studio la possibilità di sperimentare nuove tratte brevi, tra cui un volo tra Reggio Calabria e Bari. Al termine dell’incontro il Presidente Scopelliti e la Vicepresidente Stasi hanno espresso soddisfazione: “L’incontro è stato proficuo ed importante poiché – hanno detto  – si è riscontrata l’attenzione di Alitalia per la Calabria e dunque la possibilità di incrementare notevolmente la presenza della compagnia di bandiera in tutti gli aeroporti della regione”.

Fonte:

——————————————————————————————-

Al momento, solite parole, trite e ritrite che ormai sentiamo da anni.

Nulla di nuovo riguardo Venezia, essendo già stato annunciato il ripristino da AeroportoRC.com, per il 03 Giugno.

Probabilmente nulla di nuovo per Milano Linate, o meglio di positivo c’è il ritorno al vecchio e comodo orario con andata e ritorno in giornata ed anche questo già scritto su questo sito.

Pisa e Bologna, se ne parla da tanto tempo, ma senza mai concludere nulla. Sarà la volta buona?

Torino è già servita e sempre su questo sito è stato annunciato l’incremento a 3 voli settimanali in Estate.

Infine, il ripristino del volo delle 15:00 per Roma Fiumicino, già comunicato su questo sito.

Bari? Rotta, rischiosa e probabilmente Alitalia questo lo sa.

Quali sarebbero queste novità?

Vedremo…


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

30 commenti

  1. Bari????????Ma Carnevale non è passato????

  2. Onestamente non so se è scopelliti che non sa una mazza e si è fatto prendere in giro da alitalia o se seriamnete credono che nel 2012 le persone non sappiano come documentarsi.
    Ormai anche i ragazzini di 16 anni sanno che gli orari vengono programmati con una stagione di anticipo eprendono che crediamo a quanto scritto nel comunicato?

    Ritengo che Bari, invece, sarebbe l’unica tratta utile.
    Magari associata con la possibilità di cargo.

  3. per reggio cè solo la novità bari .

    bologna e pisa credo siano finanziabili col famoso bando che ha reso possibile il volo per torino.

    per il volo reggio timinsciora che carpatair ha messo nel proprio sito si sà qualche cosa?

  4. @aiofb

    Questa notizia del volo Reggio – Timisoara l’ho vista anch’io circa all’inizio di febbraio, ma che io sappia bisogna fare scalo a Roma, non so se sempre con la CarpatAir.

  5. @aiofb

    è un codeshare con il volo AZ delle 6:50 per Roma con proseguimento sul volo V3 per Timisoara

  6. Finalmente il volo Reggio Calabria -Bari è stato preso in considerazione!
    Anche in considerazione che la Ditta Scoppio nonn fa alcuna fermata a Villa S.G. ritengo che questo nuovo volo per Bari possa avere un concreto successo!!

    Per il resto anche io sono scettico poichè ALITALIA fa sempre ciò che vuole per il Nostro Aeroporto non c’è politico che tenga!

    Un volo per la Romania ? perchè no?
    Sia i Romeni e sia i Reggini coniugati con Romeni hanno interessi su questa tratta e ciò è dimostrato dal grande numero di questo popolo che vive in Città di Reggio Calabria e Provincia.

    Un saluto a Tutti Voi da Domenico

  7. La realtà è che a breve termine non ci sarà nulla! Le stagioni si organizzano per tempo, non il 16 marzo quando il 25 marzo parte il nuovo orario!

  8. A mio modo di vedere Bari non serve a molto. Le tratte di cui al momento necessitiamo sono PSA – BLQ – MXP ed un incremento su TRN.

    Bari la vedo una tratta di poco successo. Poi è chiaro posso sbagliarmi, ma la vedo cosi.

    Il volo per Timisoara è con scalo a FCO: la prosecuzione verso REG è fatta con AZ.

  9. Leggendo meglio viene legittima una domanda: la tratta crotone-firenze verrà operata (come già annunciato) da meridianafly; perchè scopelliti ne ha parlato con quelli di AZ?
    Non ne ha parlato e l’hanno messa nel comunicato tanto per fare brodo o davvero ne ha parlato senza sapere che stava sbagliando interlocutore?

  10. Brodo caro Pilota75.
    Non hai capito che ora se ne escono annunciando le novità tra virgolette già annunciate?

    Già me lo immagino il prossimo Comunicato:
    “Abbiamo ottenuto il volo per Venezia con Alitalia”
    “Abbiamo ripristinato il volo mattutino per Linate”
    “Abbiamo ottenuto il volo delle 15:00 per Fiumicino”
    “Abbiamo ottenuto una frequenza in più su Torino”

    Capito?

    E intanto Lamezia, cresce sempre di più.

  11. L’ho già detto su altri miei post, PSA-BLQ-MXP sono le tratte che servono per far quadrare il cerchio! Il probblema é che purtroppo, anche con gli incentivi del bando,su queste rotte l’asta é andata deserta!Che ci sia un ripensamento di ALITALIA? Staremo a vedere. Una cosa é certa, alla Sogas non sanno che pesci prendere, anche pk, il declassamento del nostro aeroporto non é scongiurato, altro che aeroporto sociale……

  12. fatti non parole

  13. Francesco Turak

    Io la leggo cosi’… Ci saranno piu’ voli su Lamezia e qualcosina su Crotone (forse..)
    A Reggio resteranno invece le belle parole del Governatore, suo concittadino.

  14. più che belle parole il governatore non può dire .

    in regione considerano reggio una pista di idrovolanti ,
    posta un una zona sfigatissima .

    purtroppo reggio viene considerato il sud povero della calabria , siamo riusciti a farci inchiappettare dalle altre citta della nostra regione .

  15. Bari???? mah!!! tante nuove rotte incerte, ma un Malpensa-Reggio (diretto) no?? su MXP ha un bacino di utenti diretti in calabria che riguardano le province di Novara,Vercelli,Biella,Varese,Verbania, solo per i comuni:
    Novara è il comune più densamente popolato (1.019,5 abitanti/kmq),Vercelli è il comune più densamente popolato (588,3 abitanti/kmq), La provincia di Biella è una provincia di circa 187.000 abitanti, La provincia di Verbania-Cusio-Ossola conta circa 163.247, La provincia di Varese con 884.109 abitanti è la quarta provincia più popolosa della Lombardia.
    per un totale di circa 2.900 mila abitanti,io abito a Novara e non sono bravo in statistiche, ma solo per dire una nel mio condominio di 16 app. 11 sono abitanti da calabresi (reggio e provincia), non fa gola a nessuno??
    buona giornata a tutti voi.

  16. il reggio bergamo funzionava……come mai e’ stata chiusa la tratta….non mi dite perche’ blue express faceva concorrenza……ci sono altre news sicuramente…
    perche’ trawel fly ha confermato tutte le altre tratte summer dello scorso anno e non reggio…?????

  17. anche il torini reggio funziona ,ci hanno messi anni per proporlo………………………………………….

    PURTROPPO SE REGGIO CRESCE LAMEZIA PERDE PASSEGGERI E QUESTO NON PIACE A CATANZARO………………………………………………………………………………………….

  18. @AIOFB BRAVO queste cose bisogna dirle perchè così sono!
    E’ risaputo che l’intero apparato burocratico della Regione Calabria non è amico della Città di Reggio Calabria quindi un solo potente (reggino) contro questo stato di cose non può nulla!!

    Ricordo a me stesso, quando negli anni più verdi respiravo la politica regionale, un singolare episodio: ad un nostro assessore regionale (Nostro prechè Reggino) un Alto Dirigente aveva diciamo messo in un cassetto una Delibera a danno della Comunità Territoriale Reggina ovviamente con relativo giovamento di Catanzaro e Cosenza.
    Scoperta la cosa il nostro Assessore con l’autista letteralmente si precipita in Assessorato (posto a Catanzaro) prende per il bavero il farabutto Alto Dirigente e gli fa tirare fuori la Delibera!
    Tutto a posto, direte Voi?
    Per niente da quel momento in poi questo nostro povero Assessore regionale veniva visto come un paria dal Poltburo regionale!!!

    Quindi bisogna vigilare quando si parla di accorpare la Gestione Aeroportuale perchè si fa la solita fine, gli ALTRI comandano e sovente e spesso Reggio MAI!

    @GIANLUCA hai dimenticato quella piccola ma molto ricca zona della SVIZZERA ITALIANA che su Malpensa si serve (e Lametia Terme ringrazia)!

    Meditate meditate oh Reggini!
    Un saluto a Tutti Voi da Domenico.

  19. Francesco Turak

    @ Domenico
    Nessuno dubita sul fatto che la Regione non ci abbia mai visto di buon occhio… tuttavia i ritardi dell’aeroporto sono attribuibili alla classe politica reggina che ha usato la SOGAS per sistemare i propri amici. Basta citare i vari Sprizzi, Pirilli, Fuda…
    Cosa dovremmo pensare adesso che a Caccanzaro siede un certo Scopelliti… ??? Sempre colpa degli altri ??
    Non credo proprio….

    Un vecchio poeta reggino (Giunta se non erro) diceva che ” Riggiu non vindiu mai ranu…” nel senso che il reggino non e’ mai riesciuto a valorizzare il proprio territorio e le sue risorse
    Ne sono passati di anni..ma le cose non sono per nulla cambiate (a parte,forse, gli anni del sindaco Falcomata’)
    L’aeroporto non fa eccezione

  20. @FRANCESCO TURAK Non voglio sfondare una porta aperta, è ovvio che la NOSTRA CLASSE POLITICA fa acqua da ogni lato basta analizzare ogni singola assunzione non solo in Sogas ma nel Comune (vedi gli impiegati al CEDIR, esempio lampante) alla Provincia, Regione, vari Ministeri territoriali, Pompieri ect.. ect..

    Il potente di turno vale a destra come a sinistra purtroppo la Nostra Provincia non sa fare squadra tutto qui!

    Posso dirti che “Riggiu vindiu granu” dalla nascita fino al 1500 dopo l’epoca “Mamma li turchi” non ha venduto grano!!

    Il resto è storia recente per non dire contemporanea!

    Ecco perchè esiste anche questo stupendo e indipendente
    FORUM .

    Un saluto a Voi Tutti da Domenico.

  21. Sul Sole24ore di oggi viene riportato il paino aeroporti (da verificare nei prossimi tre anni): ovviamente Reggio è tra i 18 scali di servizio, insieme a Taranto Pantelleria Aosta Bolzano Rimini, etc…
    Lamezia strategico…
    Guarda caso Brindisi, pur essendo vicino a Bari è primario!
    Ora la palla passa ai ns politici per far riemergere Reggio con i suoi 600.000 pax annui dalla palude in cui siamo impantanati, e rendere profittevole il Tito.

  22. @ Philos
    Speriamo che i politici stiano lontano dall’aeroporto, altrochè…purtroppo col nuovo piano ci saranno tre anni di moratoria…peccato…abbiamo perso l’occasione per chiudere la sogas.

  23. @Pilota75
    Considera che mi trovi d’accordo, ma la triste realtà è questa che abbiamo sotto gli occhi. A meno che non venga un Monti qualunque …. per aumentare l’attivo della Sogas.
    Chiudere e ripartire con i soliti personaggi è inutile e sarebbe solo un danno per i vari fornitori. Purtroppo, aeroporto e politica vanno a braccetto, ovunque (in Italy of course). Infine, era per me scontato che mi riferissi alla politica quale provocazione ad accettare questa sfida (ben conscio dei loro “limiti”). Eppoi, qui non si tratta di discutere solo sulla chiusura della Sogas, ma di evitare la chiusura dello scalo o il suo ridimensionamento. E’ questo che si deve assolutamente evitare. A me personalmente brucia vedere accostato il ns aeroporto agli altri aeroporti minori che sopra ho parzialmente elencato. L’unica cosa che posso fare ad oggi è scrivere e alle prossime elezioni stare attento a chi votare.

  24. @ philos
    perchè dovrebbero chiudere lo scalo?
    Ridimensionamento…meno di così non credo si possa fare quindi non credo possa esistere un ridimensionamento.

    Reggio è un aeroporto minore, devi prenderne atto. D’altra parte non ha possibilità di sviluppo essendo inglobato nella città; già ora non rispetta i canoni di sicurezza; tra 20 anni si dovrà capire cosa fare.

  25. ha ragione pilota.la posizione e la pista relativamente corta non lasciano tante alternative.
    Ma ragionando, servono esclusivamente altri 2/3 collegamenti, Pisa, Bologna,Malpensa.Poi nel periodo estivo dei voli stagionali.
    non ci vuole tanto……….ci vogliono solo le intenzioni.

  26. @Pilota75
    Chiusura perchè gli scali minori non saranno sovvenzionati dallo Stato ed essendo la Sogas annualmente o quasi ricapitalizzata per ripianare le perdite la sorte sarà segnata sic stantibus rebus.
    Che Reggio sia un aeroporto minore lo sappiamo ma sia paragonato agli scali indicati nel piano aeroporti è inaccettabile non solo come reggino ovviamente ma in termini di numeri.
    Sembrerebbe che quest’estate avremo anche il pisa: arrivare ad 800000 unità per renderlo profittevole (vista la cura che sta portando avanti il dott. Porcino) non dovrebbe essere difficile. Difatti, rendere annuale il venezia (embraer 190) rendere annuale le 4 frequenze per Roma già basterebbero ad arrivare ad una soglia prossima ai 600000 certi ai quali aggiungere il Torino ed adesso il Pisa. Con il Mxp si chiuderebbe un primo cerchio. Io ho fiducia nel futuro e credo che si opererà per il meglio,anche perchè come dicevi meno di così…
    @Antonio
    In altri post ho anch’io, come tanti altri e come sopra, indicato la necessità di avere un network nazionale che vada oltre Milano e Roma (alle quali andrebbero aggiunte nuove frequenze ora che in flotta l’Alitalia ha/avrà più regional).
    Sulla pista corta permettimi di dissentire: l’aereo critico è l’A321 ed il B757/200 più che sufficienti per il Tito. Linate ha una pista di 2400 mt.

  27. @ Philos
    quindi al massimo chiusura della sogas, non dello scalo…
    Non capisco cosa ci sia di inaccettabile ad essere paragonati a città come taranto, rimini, bolzano…io mi vergognerei solamente.

  28. @Philos
    sul discorso degli aerei ci andrei molto cauto.
    Se già ad oggi il nuovo 320 ha difficoltà su reggio, tra 15 anni che le flotte europee saranno formate tutte da 738 e 320new (che a Reggio non ce la fanno), che facciamo?
    O pensi che alitalia, fr ed altri non cambino gli aerei per poter atterrare su reggio?

  29. @pilota75
    e’ inaccettabile perchè siamo gli unici dei 18 aeroporti a fare 600000 pax annui mentre gli altri non arrivano a 300000 (il max). Non travisare il mio discorso: mi riferivo agli aeroporti di quelle città come numero di pax, non certo alle città come località. Per quanto riguarda cosa succederà tra 15 anni non credo che sia nelle priorità di chi non programma la stagione successiva per tempo. Invece, tornando alla chiusura dello scalo (eventuale) si tratta comunque di un grosso danno in quanto non potrebbe attingere ai fondi Enac e con un comune che naviga in cattive acque finanziariamente parlando e con la Provincia che quantoprima verrà soppressa non credo che si farebbe molta strada (la regione non ritengo che ci possa aiutare per tutta una serie di motivi). quindi che facciamo secondo te?

  30. @pilota75
    Che io sappia su Reggio il problema era per gli md80 mentre adesso con gli A320 (214 o enhanced) non ci sono più le problematiche di prima con temperatura esterna e peso massimo al decollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.