Aeroporti Calabria: “da Torino non ci sono voli diretti verso la Calabria”

Torino non volerà verso la Calabria. Perché da Caselle non ci sono voli diretti verso aeroporti calabresi. Alitalia ha eliminato il Torino-Lamezia Terme e il Torino-Reggio Calabria. Si arriva nella Regione solo facendo scalo a Roma. “Una situazione non certo positiva – spiegano Paola Bragantini, Deputata, e Nadia Conticelli, Consigliera regionale, presidente della Commissione Trasporti a Palazzo Lascaris – La comunità calabrese a Torino conta 40mila persone che per scelte non comprensibili dei vettori sono costrette a un viaggio più lungo e più complesso. Per non parlare dei flussi turistici, delle tante persone che tra giugno e settembre raggiungono dal Piemonte la Calabria per le loro vacanze”.

In realtà non è così: i voli diretti – precisa la Sagat, la società che gestisce lo scalo – ci sono dal 31 ottobre 2015, sono operati dalla compagnia Blue Air con dieci frequenze settimanali che potrebbero crescere ancora. E’ la sesta rotta italiana più servita e nel 2016 i passeggeri sono stati 111.000.

Brangantini ha già presentato un’interrogazione al Ministero dei Trasporti che ha risposto individuando come criticità storica l’organizzazione e la gestione degli aeroporti calabresi, oggi superata con una nuova e unica gestione con la quale avviare un dialogo.

Conticelli porterà la questione all’esame dell’Aula e della Commissione. “Siamo all’interno di un mercato libero e liberalizzato – proseguono Bragantini e Conticelli – ma la politica non può non agire per rispondere alle basilari richieste dei cittadini. Decine di migliaia di torinesi originari della Calabria o legati alla Regione del Mezzogiorno da molteplici legami hanno diritto a un livello minimo di servizi. Avvieremo una serie di rapporti con i colleghi della Regione Calabria e scriverò ad Alitalia sollecitando maggiore impegno”. I collegamenti con il Mezzogiorno vanno ripensati e migliorati. “Faremo la nostra – concludono Bragantini e Conticelli – e così devono fare le compagnie aree, nell’interesse della collettività”.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

25 commenti

  1. Eugenia D'Africa

    Menomale che ci sono Bragantini e Conticelli! Li inserisco al primo posto come decisori della petizione “voglio volare a costi umani…” Già perché se i costi fossero solo un po’ più bassi il numero dei passeggeri aumenterebbe, ovviamente, e, a mio avviso, anche in modo considerevole.

  2. I miei complimenti a queste due politiche che fanno una interrogazione parlamentare senza informarsi prima….continuare a stare in cucina no?
    Non mi sembra che sia un diritto costituzionalmente garantito avere il volo diretto Torino – Calabria.
    Esiste la compagnia Blue Air che fa un ottimo lavoro a prezzi contenuti.

    @ Eugenia D’Africa:
    mi sembra che i costi di blue Air siano molto molto umani. Se poi vogliamo i voli regalati…..

  3. Certo i collegamenti sono stati ridotti e di molto.
    Prima c’ era Blue Air da Lamezia e Alitalia da Reggio 2 volte a settimana ed in estate diventavano anche 4 volte a settimana.
    Credo che la cancellazione dei voli Alitalia da Reggio A Torino crea molto overbooking da sui voli della Blue Air e magari non si trovano posti nel periodo estivo .
    Considerato il Load Factor che avevano da Reggio l’ AZ1196 e l’ Az1197 specialmente in estate è veramente un peccato non rimettere in piedi questi voli, anche perchè se gli stessi passeggeri li mandi via Roma preferiscono andare a Lamezia e prendersi il diretto di Blue Air.

  4. @ Vincenzo:
    Non mi sembra che blue Air pratichi l’overbooking.
    Il load factor non era indicativo, evidentemente non guadagnavano abbastanza. L’utente medio reggino, una volta esauriti i posti in offerta, rinuncia al viaggio oppure trova mezzi alternativi.

  5. @ Pilota75:Esiste la compagnia Blue Air che fa un ottimo lavoro a prezzi contenuti…….

    Non è vero quello che dici tu, io ho prenotato quest’,anno con blue air (TRN-SUF) solo andata il15/03/2017 per partire il 23/07/0217 2 adulti un ragazzo di 14 anni e uno di 9 anni alla modica cifra di € 681.80. Rispetto lo scorso anno sempre prenotando lo stesso periodo con blue air con circa €380,00 ho fatto andata e ritorno con lo stesse persone. Infine, lo scorso anno, ho provato ha prenotare sempre lo stesso periodo il TRN-REG A/R ma era full.

  6. @ Gabriele:
    fammi capire 170 euro a persona per partire inalta stagione e ti lamenti? Quanto volevi pagare? Con la macchina quanto ti sarebbe costato?

  7. @ Pilota75:
    Magari avrebbe voluto pagare quanto lo scorso anno. Troppo difficile da intendere?

  8. @ ieu:
    Si, abbastanza difficile pensare che il prezzo di un biglietto aereo si mantenga costante. Varia di ora in ora figuriamoci dopo un anno!

  9. @ Pilota75:
    Per te da 380 a 680 è “variare”? Per me è quasi raddoppiare e,se permetti, per una famiglia normale 300 euri in più non sono pochi. Se poi per te 300€ in più sono come 20€ evidentemente hai reddito per cui ti puoi permettere di considerare normali queste “variazioni”

  10. @ ieu:
    Ma lo capisci che il prezzo del volo non è come quello della frutta? Magari prenotando 3 giorni prima o un mese dopo o 2 ore prima, avrebbe trovato quel prezzo?

  11. @ ieu:

    Se proprio non possiamo fare a meno di personalizzare le situazioni, direi che per me anche 20 Eurozzi sono tanti.
    Ondepercui (senza spazi è più comprensibile) e con la certezza che il buon Pilota75 🙂 sia disponibile a metterci la differenza di tasca propria, con famiglia al seguito desidererei volare in business class spendendo meno di quella cifra.

    E’ possibile o è un sogno?

  12. @ Emigrato:
    Guarda che anche per me 20 euro sono tanti, la mia media di acquisto biglietti nell’ultimo anno è stata di 18 euro.
    Io sto solo dicendo che 170 euro a persona per un volo di alta stagione non sono assai.
    Inoltre il prezzo è così variabile che se provi a prenotarlo ora ti costa la metà.

  13. @ Pilota75:
    Caro Pilota75 il nostro amico ha scritto ” prenotato quest’,anno….il 15/03/2017 per partire il 23/07/0217″ ovvero 4 MESI,non 2 giorni, PRIMA: Certo prenotando un ANNO prima avrebbe potuto trovare un prezzo migliore (semprechè i biglietti fossero in vendita)……. Altro che frutta e verdura

  14. @ Pilota75:

    A si? “cusì rici”?……..Vorrà dire che me ne farò una ragione.
    Tanto un “fissa” che paga per me e famiglia lo si trova sempre.

    PS – Nell’ipotesi in cui non ti fosse sufficientemente chiaro, trovo che il tuo ragionamento non fa una piega.
    …. “quindi caccia fora i sordi” 🙂

  15. @ ieu:
    continui a non capire.
    Ultima spiegazione, poi fai come credi.
    I prezzi dei voli non sono come i beni che normalmente compri al supermercato.
    Il fatto che lo abbia comprato 4 mesi prima non garantisce il prezzo basso. Anzi…
    Sono sicuro che chi ha comprato anche due mesi dopo di lui, ha probabilmente pagato di meno.
    magari il giorno dopo è uscito lo sconto del 15% (che blu air fa spesso) e si pagava di meno.
    Oggi costa ancora 170 euro…come vedi non significa nulla che lo abbia preso 3 mesi fa.

  16. @ Pilota75:
    Ok ha rraggiuni tu.Mi rrendu

  17. @ ieu:
    Non ho ragione, è così.
    Prova tu a spiegare perchè dovrebbe costare di meno. In base a quale principio e calcolo.

  18. @ Pilota75:

    E’ tutto molto semplice.
    La propria capacità di spesa che nel mio caso sono max 20 Euro.

  19. @ Pilota75:
    Perchè in, genere, quando si compra un biglietto con largo anticipo, si paga di meno. Comunque mi rifaccio ad un detto popolare: a lavari a testa o scieccu si perdi l’acqua e puru u sapuni

  20. @ ieu:
    In genere? E dove sta scritto? Le offerte delle low cost sono negli ultimi 14 giorni…tanto per dire.

  21. Bisogna dire che Blue air ha il monopolio sulla rotta quindi ci può stare benissimo il prezzo.

  22. @ Pilota75:
    Da nessuna parte come non c’è scritto da nessuna parte che devono aumentare.

  23. @ ieu:
    Ma aumentare rispetto a cosa? Hai fatto uno studio sui prezzi di blue air?
    L’anno scorso ci stava alitalia, quest’anno no. Perchè dovrebbe fare lo stesso prezzo, come giustamente ha fatto notare Paolo?

  24. @ Pilota75:
    Quindi l’amico,per come hai detto tu stesso in un post precedente, deve essere contento di pagare 680 invece di 380. e non lamentarsi.Magari potrebbe anche andare ad accendere un cero alla Madonna per la grazia……….

  25. @ ieu:
    nessuno ti obbliga a comprare i biglietti , il prezzo e’ quello se ti sta bene ci voli o altrimenti trovi altre situazioni con altre compagnie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.