Aeroporto Lamezia: con Air Berlin e Swiss si vola a Zurigo

Dall’Aeroporto di Lamezia si aggiunge un’altra destinazione servita da Air Berlin, dopo Monaco e Berlino si vola anche per Zurigo. Dal 01 Aprile ci saranno due frequenze settimanali, il Mercoledì e la Domenica fino al 18 Ottobre. I voli sono già in vendita a partire da 215 Euro andata e ritorno bagaglio incluso!

Air Berlin non sarà l’unica compagnia presente sulla rotta, si inserirà infatti anche Swiss che ha programmato i collegamenti dal 12 Maggio con due frequenze settimanali, il Martedì e la Domenica fino al 21 Ottobre. I voli sono già in vendita a partire da 242 Euro andata e ritorno bagaglio incluso!


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

21 commenti

  1. Chi sovvenziona queste compagnie per tutto questo ben di Dio? In ogni caso ne beneficeranno tutti i calabresi che vorranno servirsi di queste tratte.
    Anni fà,c’era un Zurigo/Reggio, ma in questo momento mi sfugge la compagnia, forse swiss?
    Ma ricordo bene che sono andati via dopo circa un mese per mancanza pax

  2. La compagnia era helvetic, cmq avevano aperto il volo a settembre ,periodo sbagliato.

  3. …con alitalia si risparmia e orari e frequenze sono migliori…

  4. Secondo me c’è un eccesso di offerta rispetto alla domanda effettiva del territorio calabrese

  5. Forse non è chiaro un concetto che avevo già spiegato in precedenti articoli. Questi voli che esistono da tanti anni oltre ad essere aperti al traffico di linea sono riservati anche ai Tour Operator che li riempiranno di turisti diretti a Tropea e zone limitrofe. Siccome voi siete abituati a vedere al massimo qualche turista spuntare fuori dai cespugli di Piazza Italia, non riuscite a rendervi conto di come funziona la macchina del turismo da altre parti. Ecco perche quando si parla di turismo a Reggio Calabria mi faccio grosse risate. Scusate lo sfogo.

  6. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    ben detto!
    io credo, smentitemi pure se sbaglio, che le compagnie aeree puntino prima di tutto al riempimento dei voli da far coincidere con un certo margine di profitto con i costi sostenuti. Forse siamo noi abituati a pensare che le compagnie mettano dei voli solo se c’è l’aiutino delle istituzioni con le varie forme di finanziamento. E state pur certi che i turisti che desiderano visitare la Calabria, e dico Calabria non Reggio, ci sono e provenienti anche e soprattutto dall’estero, Svizzera compresa.

  7. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    applausi

  8. @ Xxx889:
    guarda che nino per niente Lamezia “vita” verso i 2,5 milioni di passeggeri.
    I voli nino sono mai troppi

  9. Nino= non
    vita=vola

  10. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    Siccome voi siete abituati a vedere al massimo qualche turista spuntare fuori dai cespugli di Piazza Italia, non riuscite a rendervi conto di come funziona la macchina del turismo da altre parti. Ecco perche quando si parla di turismo a Reggio Calabria mi faccio grosse risate. Scusate lo sfogo.

    utilizzare il termine voi e veramente una caduta di stile………………………………………

  11. @ aiofb:
    vero…bisognava usare il lei…il voi è fascista…ahahah

  12. @ aiofb:
    Intanto a fine commento mi sono scusato per lo sfogo. Secondo te è una caduta di stile, perchè? Per aver detto la verità???
    Poi non mi pare che tu abbia argomenti di aviazione per dibattere su quello che ho scritto, ma solo tue considerazioni personali sullo stile che ho usato.

  13. @ Pilota75:
    non vorrei ferire i sentimenti del vostro intelletto , mi viene in mente solo un commento che inizia con la lettera V e finisce con la O, per essere più preciso potrebbe iniziare con la lettera M e finire con la U.

  14. @ aiofb:
    Perdonami ma non ho capito il nesso tra intelletto e sentimenti.
    Vuoi forse dire che una cosa esclude l’altra?
    Che le stesse siano tra loro correlate?
    Che albergano nello stesso luogo fisico?
    Oppure che… boh! ?

    Se poi sei interessato a che anche gli altri possano partecipare alla discussione, credo sarebbe opportuno non mettere a dura prova la capacità di ognuno di noi nel sapersi destreggiare con gli indovinelli ma, bensì, scrivere le parole nella sua interezza.
    Ognuna di esse ha un significato perdipiù desumibile dai più comuni vocabolari nel caso in cui qualcuno di noi avesse delle lacune interpretative.
    Per esempio io uso quasi sempre il Treccani. Mi è indispensabile direi.

  15. @ aiofb:
    manco il coraggio delle proprie idee..che uomini di merda!

  16. @ Emigrato:
    Trovare in aiofb una minimo di logica, intelligenza e capacità di espressione, credo sia impossibile. Fiato sprecato!

  17. Ci risiamo, lo sapevo. Gente che non ha argomenti di aviazione e che apre il Sito solo per offendere innescando cicli infiniti ed inutili. Questa storia deve finire lo Staff prenderà provvedimenti perche si tratta di moderare quelle 3 – 4 persone che dimenticano cosa vuol dire educazione e buon senso anche quando si frequenta un Sito online.

  18. @Roberto Sartiano (Fondatore)
    Condivido e approvo.

  19. @ Roberto Sartiano (Fondatore): your post no.17

    Condivido il tuo commento e per cortesia implementa da subito i provvedimenti necessari.
    tks and rgds

  20. @ Roberto Sartiano (Fondatore):
    Anche se non è chiaro quali siano gli “argomenti di aviazione”, pare che questo sito non sia un sito tecnico, per cui è logico che gli argomenti possano spaziare anche su turismo, proteste, speranze, etc.
    Qui competenze tecniche/gestionali le avete in 2-3 persone (il voi usato nel tuo primo commento traccia un solco), gli altri si limitano a chiamare i passeggeri pax e le città con le sigle IATA. Per cui o chiudi i commenti o accetti che qualcuno possa dire qualcosa di banale,scontato o, finanche, errato senza poi sfogarti per la carenza di “argomentazioni aeronautiche”.

  21. @ Fabrizio:
    Per argomento di aviazione si intende che non si parli di offese ma nemmeno di caccia pesca o cucina, credo sia chiaro. L’aver usato quel voi rappresenta per me una sconfitta poiché mi aspetto che dal 2008 ad oggi questo Sito abbia in qualche modo contribuito a far cambiare mentalità o a chiarire alcuni concetti su cosa vuol dire fare turismo. Evidentemente mi sbagliavo ma ho comunque dato un segnale per dire “oh ragazzi sveglia!”
    Ben vengano anche le banalità come ci sono state sempre ma a patto che non si trasformino in verità assolute altrimenti sei come un aereo che finisce il carburante in mezzo all’oceano (sei fregato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.