Aeroporti Reggio Calabria e Crotone: Ernest studia soluzioni per Milano Malpensa e Roma Fiumicino

In questo articolo riporteremo gli aggiornamenti relativi all’incontro di quest’oggi tra la compagnia aerea Ernest e le amministrazioni comunali di Reggio Calabria, Messina, Villa San Giovanni e Crotone.

Riportiamo dalla Pagina Facebook dell’assessore al Bilancio del Comune di Messina Enzo Cuzzola:

Oggi a Villa i vertici della Ernest Airlines hanno presentato la compagnia e chiesto di coinvolgere Sacal in un tavolo tecnico, onde poter elaborare un business plan tale da poter garantire, nel medio lungo tempo, i voli negli orari (mattino andata e sera ritorno) e sulle rotte (Roma e Malpensa) ed alle tariffe (prezzi bassi e fissi) da noi richiesti. Il Sindaco di Villa convocherà, acquisita la disponibilità di Sacal, a breve il tavolo tecnico. Vi terremo informati.

Riportiamo Comunicato Stampa del Comune di Crotone:

Promosso dalla Città di Messina, si è svolto questa mattina il programmato incontro sulla problematica del sistema aeroportuale calabrese, con particolare riferimento agli scali di Reggio Calabria e Crotone.
Ospiti del palazzo comunale di Villa San Giovanni ed accolti dal Sindaco e da alcuni assessori della città si sono riuniti l’assessore al Bilancio di Messina, Dott. Enzo Cuzzola ed una autorevole delegazione della città di Crotone, guidata dal Sindaco Pugliese e composta dagli assessori Proto e De Luca.
All’incontro non ha potuto partecipare il Sindaco di Reggio Calabria, per un improvviso e non rinviabile impegno istituzionale.
Partecipavano, invitati alla riunione, i rappresentanti della società aerea “Ernest Airlines”, nelle persone del Dott. Alfredo Sostero, Accountable Manager e di ChadyElTannir, responsabile dello sviluppo della stessa Compagnia.
Scopo dell’incontro è stato quello di assumere ogni impegno e svolgere ogni utile iniziativa mirati a realizzare la ripresa veloce delle attività di volo sull’aeroporto di Crotone ed il rafforzamento di quelle di Reggio Calabria con l’intento di superarne le criticità.
Questo è il fine che ha ispirato ed ha accomunato i rappresentanti delle citate Istituzioni che hanno voluto assumere l’iniziativa e le quali da tempo sono impegnate fattivamente ad assicurare ai cittadini ed alle rispettive comunità il sacrosanto diritto alla mobilità. Questa, al momento, viene negata dalla disastrosa condizione delle varie infrastrutture, comprese, in particolar modo, quelle aeroportuali.
I rappresentanti della Compagnia aerea hanno presentato le caratteristiche della società, il modello di sviluppo industriale e commerciale già avviato sulle rotte europee e manifestato l’interesse a volare da e per Crotone e Reggio Calabria.
Il tavolo Istituzionale ha sottolineato che l’iniziativa e la loro attività non poteva che essere di stimolo e di sostegno, ricordando tuttavia che un confronto più puntuale di merito e di verifica dell’opportunità compete in primo luogo alla “Sacal” che è divenuta titolare delle concessioni per tutti e tre gli scali calabresi.
Da ciò deriva un obbligo di assicurare in tempi brevi una piena efficienza e funzionalità di tutti gli scali Calabresi (Crotone, Lamezia Terme e Reggio Calabria).
Nello stesso tempo, è stata sollecitata una presenza ed un ruolo più attivo della Regione Calabria a cui compete la funzione di governo dell’intero sistema aeroportuale Calabrese; fissato nel piano regionale dei trasporti.
Il tavolo si è quindi determinato per riconvocarsi in tempi brevissimi, alla presenza della Sacal e della Regione Calabria, affinché tutti insieme si possano ricercare le soluzioni più efficaci alle problematiche vissute diversamente da tutti gli scali Calabresi.
Il Sindaco Pugliese, in questa circostanza ed in conclusione, ha voluto ricordare che “sarà compiuta ogni azione, ogni iniziativa ed ogni attività – senza risparmio alcuno di energie e di impegno – affinché l’aeroporto di Crotone possa riprendere subito l’attività volativa che da sempre costituisce uno degli obiettivi principali dell’azione amministrativa e di governo della Città di Crotone”.

Seguiranno aggiornamenti…


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

19 commenti

  1. quanto hanno chiesto?
    Ovviamente ad assoclearence stanno aspettando loro per dargli gli slot mattina e sera….
    Come previsto: milano e roma…mah

  2. Che senso ha fare un incontro senza sacal?
    Mah

  3. @ Reggiocal:
    allora non hai capito?
    Questi vogliono che il comune gli dia i soldi…cosa gli interessa della sacal? Non devono mica avere il loro permesso per volare.

  4. Malpensa potrebbe anche starci..ma Fco proprio no, che aprissero qualche tratta scoperta

  5. @ Anthony:
    Come mai non inserisce un’altra tratta questa nuova compagnia, oltre milano, inserisca Bologna, Venezia o Verona e Firenze. Deve inserire Delle tratte che le due compagnie che ci sono già non fanno, così lavorerà di più è solo lei, secondo me. Queste tratte vanno fatte una volta a settimana, partenza mattina e ritorno sera. Lunedì Milano, martedì Bologna, mercoledì Verona, giovedì Firenze, venerdì Venezia e sabato Kiev.

  6. @ Pilota75:
    Fino a prova contraria sacal è il gestore, ed è il gestore per primo che dovrebbe dialogare cn le compagnie.

  7. @ Reggiocal:
    il gestore deve gestire la struttura, tra l’altro sacal a reggio non fa neanche handling.
    Inoltre dovrebbbe essere ernest ad andare da sacal e non viceversa.
    E’ chiaro che è una perdita di tempo visto che questi vogliono solo soldi.

  8. @ Pilota75:
    Quindi il comune mi da i soldi, io vengo a casa tua e faccio quello che voglio?

    non hai capito niente cm al solito, invece di fare il prof informati. Sn le società di gestione che decidono cn quali vettori volare o no.
    Il discorso dei soldi è a parte.

    se leggi l’articolo dice che devono chiamare sacal xchè in primo luogo compete a loro.

  9. Passi Malpensa,ma perchè Fiumicino nuovamente? Non sarebbe stato meglio Ciampino, in modo da avere anche la possibilità di accedere ad altri low cost che partono da lì?

  10. @ Cristina:
    Se andrà in porto l’accordo basterebbero per iniziare 3 voli settimanali per Malpensa da Reggio C. con eventuale partenza mattutina entro le 08,00 e un volo giornaliero da Crotone per Roma Fiumicino e Milano Malpensa per riattivare i motori dello scalo S.Anna….

  11. @ Reggiocal:
    Continui a dare una tua libera interpretazione delle norme.
    L’aeroporto è dello stato, non del gestore.
    La concessione OBBLIGA il gestore a tenere aperto l’aeroporto.
    Ci sono delle tariffe pubblicate per i diritti ed i vari servizi.
    Io comunico 24 ore prima (di norma) la mia intenzione di utilizzare l’aeroporto, solo per prenotare la piazzola, in realtà la legge prevede che ci debba sempre essere uno stand libero per dirottamenti, voli ultimo minuto, sanitari, ecc.
    Contatto poi l’handler (a reggio sacal non fa handling) e mi accordo sui servizi richiesti.
    Fine del film.

    L’articolo, come lo chiami tu, è un delirio su una pagina facebook del solito mitomane, che non capisce nulla.
    Se Ernest DAVVERO intendeva volare, inoltrava il proprio schedulato al gestore e si accordava con aviapartner per i servizi.
    visto che, invece, è andata al comune di villa (?) mi sa che vuole solo 5 minuti di celebrità.

  12. @ giuseppe:
    certo perchè a malpensa stanno aspettando loro per assegnare uno slot in quella fascia oraria…..ahahaha

  13. @ Pilota75:
    È quello che intendo io
    Che vai a fare a villa se nn contatti prima il gestore e poi l’handling?

  14. @ Pilota75:
    ho detto possibilmente, considera che qui c’è chi come te è esperto di aeronatuca chi come me ne capisce un pochetto di economia e cerca di scrivere qualcosa di sensato sui possibili collegamenti minimi sostenibili dal ns piccolo aeroporto…Malpensa 3 volte a settimana da Reggio C. con una compagnia che dia un minimo di certezze è sostenibile!!!

  15. @ Reggiocal:
    di nuovo….a questi interessano i soldiii!
    se qualcuno gli da i soldi allora contattano sacal e comunicano orari; altrimenti nulla.
    Ecco perchè, in questa fase, a loro non interessa parlare col gestore, per dirgli cosa?
    “sa forse ad aprile 2018 faremo un volo la settimana per milano?”

    @ giuseppe:
    Non so in base a queli dati dici che sia sostenibile; io comunque ho detto che il volo alle 8 del mattino su malpensa va chiesto oggi per averlo nella S18; temo però che tale fascia sia già occupata e di certo non aspettano ernest.

  16. interessante notare che messina si stia muovendo , ma reggio a quanto pare delega tutto a villa , questa cosa suona veramente strana , non capisco il comportamento del sindaco ………….

  17. @ aiofb:
    semplicemente perchè chi ha incentivato l incontro a piu volte bacchettato il sindaco per la sua politica distratta e non programmatica nei riguardi di reggio.
    La cosa positiva che stavolta si sono mossi anche i privati, noti imprenditori reggini hanno piu volte ospitato manager di compagnie aeree per creare movimenti turistici anche nella nostra zona.

  18. @ Cristina:
    Credo proprio che tu abbia detto una sacrosanta verità. È Ciampino che serve. Ma Ciampino è hub Ryan… E Reggio avrebbe così collegamenti internazionali… Non lo permetteranno

  19. @ Donato:
    E’ vero purtroppo, ma sarebbe stato bello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.