Eagles Airlines: Modifiche Orario Invernale 2010/2011

Sito Ufficiale Eagles Airlines

Riuscire a decifrare il TimeTable della Eagles Airlines è davvero un impresa. Alla fine, ci si trova davanti ad una situazione che probabilmente risulta unica nel suo genere nel panorama dell’aviazione.

Armatevi di santa pazienza e se vi viene il mal di testa rinunciateci!

Vabbe dai vi risparmio il rompicapo cercando di farmi capire.

Il Lunedì:

Chi partirà da Venezia per raggiungere l’Aeroporto dello Stretto dovrà fare scalo a Catania.
Mentre per raggiungere la città lagunare vi sarà il volo diretto.
Il Catania – Reggio Calabria ci sarà solo il Lunedì.

Il Venerdì e la Domenica:

Da Venezia per l’Aeroporto dello Stretto vi sarà il volo diretto.
Mentre per raggiungere la città lagunare si dovrà fare scalo a Catania.
Il Reggio Calabria – Catania opererà quindi il Venerdì e la Domenica.

Alla fine tutto questo stravolgimento per quasi elemosinare un collegamento con Venezia? Tale destinazione non è in grado di reggere 2 oppure massimo 3 voli diretti settimanali con aereo da 100 posti?

Nel dettaglio:

E3 TimeTable E3 1118 Reggio Calabria – Catania 17:20 18:00 – – – – 5 – 7 19/Nov 25/Mar F100
E3 TimeTable E3 1119 Reggio Calabria – Venezia 11:20 13:00 1 – – – – – – 15/Nov 26/Mar F100
E3 TimeTable E3 1118/1121 Reggio Calabria – Venezia (Via Catania) 17:20 20:45 – – – – 5 – 7 19/Nov 25/Mar F100

E3 TimeTable E3 1120 Catania – Reggio Calabria 10:00 10:40 1 – – – – – – 15/Nov 25/Mar F100
E3 TimeTable E3 1120 Venezia – Reggio Calabria (Via Catania) 07:30 10:40 1 – – – – – – 15/Nov 25/Mar F100
E3 TimeTable E3 1118 Venezia – Reggio Calabria 15:00 16:40 – – – – 5 – 7 19/Nov 25/Mar F100

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=17&t=618


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

5 commenti

  1. caspita,qui ci vuole un ingegnere.

  2. Ma che sia ingegnere aeronautico ahh

  3. Io avevo gia’ definito questo collegamento molto bizzarro, ma Eagles Airlines e’ riuscita a renderlo ancora piu’ inutile e privo di logica. Nessuno a Catania prendera’ questo volo con scalo a Reggio, sara’ l’ennesimo flop invernale!

  4. da gazzetta del sud:

    I messinesi scartano il “Tito Minniti” Il 12 novembre conferenza dei servizi dedicata alla rimodulazione del collegamento

    Adesso sono i dati ufficiali a testimoniare che la mela marcia della Metropolitana del mare è costituita dal collegamento tra il porto di Messina e l’aerostazione “Tito Minniti”. Il comandante Giuseppe Massa, presidente del Consorzio Metromare, non ha difficoltà ad ammettere che è di appena 3,6 passeggeri il numero medio per ciascuna corsa. Addirittura, alcuni mezzi veloci viaggiano col solo equipaggio a bordo e riuscire a tagliare quota 10 utenti è quasi un miracolo. Vuoi per la mancanza di coincidenze tra gli orari delle unità navali e quelli dei voli in arrivo e in partenza dallo scalo reggino. Vuoi per l’abitudine della maggior parte dei messinesi di servirsi dell’aeroporto di Catania. È improbabile, inoltre, che quei pochi temerari che hanno scelto il “Minniti” lo rifacciano in futuro. Emblematica la doppia odissea capitata ad un passeggero di Messina, lo scorso 21 ottobre. «All’andata – racconta – è stata cambiata la destinazione senza alcun preavviso. Io e gli altri due viaggiatori siamo stati trasportati al porto di Reggio, invece che all’aeroporto. Qui ci ha portati un pulmino». Più complicato il viaggio di ritorno, avvenuto in serata: «Eravamo in tutto 5 passeggeri. L’aliscafo andava a passo d’uomo e siamo arrivati nella città dello Stretto, dopo un’ora e dieci minuti. Eppure le condizioni meteomarine erano assolutamente normali». La linea in questione presenta anche anomalie infrastrutturali: «Il pontile allestito nei pressi dello scalo reggino – afferma Massa – non ci consente di attraccare se c’è mare mosso». Il comandante, poi, traccia un primo bilancio sul servizio partito pochi mesi fa: «I collegamenti con Villa San Giovanni e Reggio Calabria porto vanno bene. Quello con il Tito Minniti, invece, fa registrare un numero di viaggiatori insufficiente e costa circa due milioni di euro l’anno». Per fare il conteggio non serve nemmeno la calcolatrice. Ogni traversata Messina-aeroporto (e viceversa) produce all’incirca un incasso medio di 32,4 euro (3,6 passeggeri per 9 euro del prezzo del biglietto). Cifra che sale a 324 euro nell’intera giornata, in virtù delle 10 corse. L’analisi costi-benefici, quindi, è del tutto sbilanciata a favore dei primi. Eppure, sia la Provincia che il Comune di Messina hanno scommesso ad occhi chiusi sul rilancio dell’aeroporto calabrese attraverso l’utenza messinese e il servizio offerto dal Consorzio. Il sindaco Giuseppe Buzzanca e il presidente Nanni Ricevuto sono ancora convinti di poter rimediare allo squilibrio. Soprattutto il numero uno di Palazzo dei leoni, che ha avuto importanti rassicurazioni dai dirigenti del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Già nei prossimi giorni si cercherà di dare seguito agli impegni: il 12 novembre, a Reggio, si terrà una conferenza dei servizi, alla quale parteciperanno anche gli enti locali messinesi. Oggetto di discussione, la rimodulazione dell’offerta della Metromare in considerazione dei voli del Minniti. L’incontro servirà anche a capire se ci siano i presupposti per la firma di un nuovo accordo di programma esteso anche alle Regioni Sicilia e Calabria. Intesa necessaria per bandire una gara d’appalto da circa 2,5 milioni di euro (che dovrebbe garantire il ministero) per l’integrazione delle corse tra Messina e lo scalo aeroportuale reggino. Sulla vicenda il comandante Massa non si sbilancia: «Non ne so molto, né posso dire se siamo e meno interessati. Aspettiamo di vedere il bando e decideremo di conseguenza». La bozza che Ricevuto presenterà durante l’incontro di novembre prevede, soprattutto, corse marittime serali in partenza dall’aerostazione alle 21.30 e alle 23.30, anche il sabato e i festivi, coprendo così le attuali lacune. E mentre il Consorzio comunica che da lunedì prossimo entrerà in vigore il nuovo orario, il presidente Massa svela un particolare non di poco conto: «Tra qualche ora prenderò l’aereo, ma non partirò da Reggio Calabria». Se lo dice lui…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.