Nuovi collegamenti aerei con Barcellona, Nantes e Malta. Fedele: Raggiunto un preaccordo

Riportiamo da Strill.it (articolo di Stefano Perri):

Nuovi voli da Reggio Calabria a Barcellona, Nantes e Malta. E’ questa l’ipotesi che si concretizzerà nei prossimi mesi per l’aeroporto dello Stretto. La Regione è a lavoro su un nuovo bando ma l’Assessore ai trasporti Luigi Fedele anticipa che sul punto ”è stato già raggiunto un preaccordo”.
Dopo l’esperienza attiva fino a pochi anni fa del collegamento con Malta, l’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria torna ad assumere una dimensione internazionale. Una prospettiva questa, più volte anticipata da Strill.it, che inizia a concretizzarsi dopo l’annuncio del nuovo bando bando della Regione Calabria che dovrebbe coinvolgere nuove compagnie ed appunto le nuove destinazioni.
Le nuove tratte dovrebbero iniziare ad essere operative già dai primi mesi del 2013 e vanno ad aggiungersi a quelle già annunciate dalla compagnia Volotea che collegheranno l’Aeroporto dello Stretto con Venezia e Genova. Dopo il taglio del volo per Pisa, oggetto per altro di un’interrogazione a risposta immediata durante il Consiglio Regionale di ieri, il Tito Minniti sembra dunque prendere una nuova boccata d’ossigeno. Tre destinazioni internazionali per le quali – l’Assessore Fedele conferma – ”sta per essere raggiunto un accordo definitivo”.
Una prespettiva questa che va a fare il paio con l’ipotesi annunciata da Ryanair di includere l’Aeroporto di Lamezia Terme tra i suoi hub per la nuova programmazione relativa al 2013. Per una Calabria che nel settore dei trasporti ha assunto ormai da un po’ il vestito di Cenerentola d’Italia, ogni tanto una buona notizia.


Siamo curiosi di sapere all’interno di quale progetto verranno inseriti questi voli? soprattutto il tipo di offerta che si vorrà realizzare se sarà incoming,cioè turisti stranieri che vengono in Calabria per le loro vacanze (anche se permane il punto interrogativo delle strutture che in provincia di Reggio sono pressocchè inesistenti) o outcoming, cioè di turisti reggini/calabresi che partono verso quelle mete per soggiorni studio ecc.. Non vorremmo però, con questa ultima opzione citata, si realizzi l’esperienza fallimentare dell’ultimo anno di Passaporto per l’Europa con il volo per Madrid, che viaggiava con riempimenti che definire ridicoli è sin troppo riduttivo. Siamo un pò perplessi per la scelta di Nantes, anche se dovrebbe far riflettere circa il partner aereo scelto dalla Regione almeno per questa rotta.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

134 commenti

  1. Quale sarebbe il partner scelto dalla Regione ?

  2. x Nantes sicuramente volotea visto che volotea ha base a Nantes

  3. esiste gia’ volo bergamo-nantes con volotea

  4. Non solo con bergamo ma nantes è collegata in italia anche con palermo olbia firenze e venezia sempre con volotea..

  5. Ma in base a quale logica vengono scelte queste destinazioni?

  6. Francesco Turak

    A pelle mi sembrerebbe di capire che le compagnie “possano” essere Volotea su Nantes and Air Malta su Barcellona e Malta.

    A parte Nantes le ultime due sono destinazioni gia’ servite in passato da Reggio. Senza nulla togliere a queste due bellissime citta’,se il progetto dovesse essere il famoso Passaporto per l’Europa,io avrei puntato su qualcosa di nuovo: ad esempio Lisbona (lingua portoghese) e Berlino o Budapest per attirare quella fetta di clientela che gia’ ha partecipato in passato al progetto.
    A mio avviso questi viaggi hanno una valenza soprattutto culturale e sociale.. onestamente dubito che in una settimana si riesca ad imparare una lingua…
    Per cui anche una citta’ come Budapest con una lingua non proprio latina potrebbe avere un ottimo successo, oltre ad essere di fatto una delle citta’ piu’ belle dell’Europa dell’Est…

  7. Non ci sono parole. E’ il teatro dell’assurdo.

  8. @ CumuloNembo:
    Teatro dell’assurdo? io la definirei duplice personalità; avete letto cosa dice porcino a chi osa comparare reggio a catania o lamezia?” Sbaglia chi ritiene di voler comparare il Tito Minniti a Fontanarossa o all’Aeroporto di Lamezia Terme.
    Semmai l’Aeroporto dello Stretto può essere complementare poiché capace di soddisfare una clientela diversa.”

    Ma scusate non sta scritto proprio questo al famoso Piano Nazionale Aeroporti che Porcino e Raffa hanno detto di combattere in tutti i modi che Reggio non è complementare ma primario e bla bla bla?

    Io non capisco, onestamente.

  9. beh il piano non dice proprio questo. porcino ha detto fesserie ma il piano non parla di complementare in senso positivo e poi, ripeto, parla di opere pubbliche da fare del tutto impossibili nell’attuale contesto economico (vedi quello previsto per il collegamento con viterbo)

  10. @ mistero64:
    Mi spieghi la definizione di complementare in senso positivo e quella in senso negativo?
    Porcino ha finalmente dimostrato che non ci si può improvvisare manager aeroportuali, ci vuole studio ed esperienza.
    dopo due anni ha finalmente capito che non potremo mai competere con due giganti quali lamezia e catania, ma bisogna essergli complementari.
    Significa che non ha senso replicare tutte le rotte che ci sono a lamezia solo per invidia di quelli che ce l’hano piccolo.
    Lamezia fa pisa con airone? Noi facciamo firenze o rimini, questa significa essere complementari.

    Ripeto quanto detto prima, ci ha messo due anni per passare da: anche noi avremo le stesse rotte di lamezia…a noi siamo complementari…due anni; quanto ci è costata questa attesa? quanto tempo abbiamo perso inseguendo l’impossibile?

  11. Sia Nantes che Barcellona e Malta sono sedi di casinò. E’ questo il comune denominatore di queste destinazioni? Che ne pensate?

  12. @ CumuloNembo:
    penso che faranno la fine dei voli con air malta da luglio 2011…li hai visti tu?

  13. @ Pilota75:
    Non c’è dubbio. Tutto sulla scia di quello strano MLA-REG-FCO e vv. con arrivo a Malta di sera e ripartenza di mattina presto…

  14. catania tanto di cappello lamezia lo è un po meno (lo sappiamo tutti che l’hanno drogato da pazzi come asserisce anche domenico che alcuni passaggi li ha visti da vicino). il complementare del piano (negativo)è: ok non vi pago nemmeno i vigili del fuoco e se non tirate i soldi voi chiudete (quindi tutto il male degli apt in italia sono reg, ancona e pescara). il complementare positivo è quello che dici tu, essere alternativi e presentarsi come alternativi: io aggiungo mettiamo firenze oppure pisa (a proposito siamo stati i primi ad aprirla questa rotta, fr a suf è venuta dopo) con ap dove ap può fare concorrenza a fr senza sentirne il fiato sul collo (ma di questo avevamo già parlato e tu (strano) mi davi quasi ragione)

  15. @ mistero64:
    mi sembra normale che non si possano mantenere aeroporti che non si sostengono da soli e ne abbiamo già parlato in altro thread.

  16. non mi sembra che ce ne siano molti che si mantengono da soli, anche i tuoi due colossi quest’anno (come molti altri) chiuderanno in profondo rosso. il problema è capire se il diritto alla mobilità, come la sanità e l’istruzione è in questo paese è ancora giusto un diritto oppure un optional (mentre è un dovere mantenere la casta o la figlia non schizzinosa della ministra piagnona)….oopps ho offeso di nuovo i potenti

  17. Frequent Traveler

    @ CumuloNembo:
    “Tutto sulla scia di quello strano MLA-REG-FCO e vv. con arrivo a Malta di sera e ripartenza di mattina presto…”

    Perchè strano?
    Non era forse foraggiato dall’allora amministrazione comunale di scopelliti??

  18. Francesco Turak

    Complementarita’ o meno a Reggio,allo stato attuale, servirebbero un volo per Bologna, uno per la Toscana e nei 3 mesi estivi un collegamento per Malpensa.

    Sui voli internazionali,come Myers ha piu’ volte evidenziato,siamo limitati dall’assenza di strutture ricettive e campagne promozionali che coinvolgano la provincia. All’estero in molti conoscono Tropea,Capo Vaticano, Diamante, Lae Castella.. ma pochi sanno della Costa Viola…

    La dirigenza SOGAS,ammettendo che ne abbia le capacita’,dovrebbe puntare sulle Isole Eolie. Bisognerebbe organizzare una sinergia di azioni con agenzie di viaggio ed operatori del turismo che preveda atterraggio a RC, navetta dedicata fino al Porto e da qui aliscafo per Lipari.

    Pero ‘ poi ci si accorge che il sito dell’aeroporto ancora pubblicizza i voli per Pisa e Bologna… e uno si fa un’idea di come l’aeroporto venga difatti gestito…

  19. @ Francesco Turak:
    i voli per bologna e la toscana (pisa) non servono.
    Lo dimostra il fatto che quando ci sono stati non hanno superato il 70% di riempimento.
    Mi sembra inutile perseverare su questa strada.

  20. @ mistero64:
    si mantengono da soli gli aeroporti definiti strategici e primari.
    diritto alla mobilità non significa avere il diritto a parcheggiare sin dentro casa, così come non significa avere un aeroporto in ogni comune.
    Secondo il tuo ragionamento, quindi, hanno ragione a sibari a volere l’aeroporto, a milazzo, a comiso, a enna e così via.
    Nulla in contrario, ma mantenetelo come fanno in tutto il mondo, cioè con le tasse comunuali.
    D’altra parte se a roma vanno fino a fiumicino non capisco perchè nello stesso tempo (appena finita l’a3) non si possa andare da reggio fino a lamezia.

  21. si può anche andare da lamezia a reggio.
    perchè io devo mantenere lamezia con l’addizionale regionale e non reggio? puoi odiare a morte la sogas, come mi sembra, ma non affossare la possibilità di sviluppo della città (io veramente non riesco a capirti a che vuoi firenze a che la toscana non serve). i mali della città non sono la sogas ma la ndrangheta e quella connivenza con quegli stronzi che gettano le famiglie sul lastrico (e che tu difendi, chi sei suo figlio?). noi siamo l’apt storico della calabria, siamo la città più grande, il capoluogo naturale (dove sono finiti quelli del pennacchio, cosa dicono del dato del sole che il 48% della popolazione attiva di cz vive di regione?). d’altronde avranno anche la pista più lunga, ma appena finiti i soldini di mamma regione hanno fatto -20 sull’internazionale. perchè noi siamo definiti strategici nel ten t della comunità europea e non dal nostro bel piano apt? c’è l’idea di farci chiudere e deportarci tutti a suf in modo da ooprire il loro -20 e continuare a fargli fare i due milioni di pax? non mi dire che ho la paranoia: hanno svuotato la città di tutto (si volevano fregare anche la direzione dogane e ora ci provano anche con il consiglio regionale), si sono presi il nome di magna grecia all’università quando la grecia da loro non è neanche passata. considera per una volta tutto questo e non la solita litania sono più bravi di noi oppure sono al centro perchè lo sappiamo cosa è avvenuto in questi anni in regione, così come alla sogas (ricordati i contributi per il trasporto locale tagliati a reggio, terzo comune d’italia per estensione, per darli agli altri). quindi il paragone con enna e compagnia non regge. e poi ripeto, non mi sembra che tutti i mali dell’italia siano gli apt di reggio, ancona e pescara.

  22. non mi sembra che gli apt strategici e primari si mantengano da soli. trapani senza comarketing cosa è? e tutti quelli che quest’anno chiuderanno in rosso? non mi sembra che i primari e strategici si mantengano da soli (e se si dovessero mantenere con le tasse comunali….)

  23. diciamo che pisa andrebbe bene, ma con un collegamento stabile, non come ha fatto air one, oggi volo domani no.

  24. Che io sappia, anche l’aeroporto di Reggio ha ricevuto tanti soldi durante questi anni. Purtroppo però li ha saputi spendere “meno bene” degli altri…

  25. ULTIMO COMMENTO RIASSUME TUTTO” I SOLDI VANNO SPESI BENE”

  26. @ mistero64:
    Ammetto che ho avuto difficoltà a leggere a causa della punteggiatura.
    Vorrei capire però i seguenti punti:
    1)di quale addizionale regionali parli per mantenere lamezia?
    2)io non voglio firenze, ho solo fatto un esempio di come dovrebbe operare una società di gestione; è difficile da comprendere?
    3)a chi difendo e di chi sarei figlio? Non ho capito!

    Per il resto, saremo anche tutte le cose che dici tu, d’altronde a riempirci la bocca siamo sempre stati i numeri uno a reggio; purtroppo per te contano i fatti e leggendo gli interventi di chi mi precede mi sembra che tu sia rimasto l’unico a non capire che reggio non ha mai venduto sale….

  27. @ mistero64:
    ma fammi capire: cosa ti ha fatto di male l’apt di trapani.
    cosa ti interessa come fa arrivare le compagnie!
    Ma scusa, reggio per anni ha pagato nell’ordine: consulta (circa 12 mln di euro), club air, air malta, blu express, airone e di sicuro avrò dimenticato qualcuno e per te vabene.
    Trapani e lamezia fanno la stessa cosa e a te non va bene…posso capire quale è la tua idea di svilupo?

  28. Secondo me per l’aeroporto di Reggio sono necessari dei voli complementari rispetto a Lamezia, Bologna e Pisa non ci servono in quanto già benissimo collegate a Lamezia e fare concorrenza a quello scalo sarebbe al quanto difficile… Sono necessari voli complementari invece, benissimo Genova ad esempio, poi sarebbe ottimo Firenze e qualcosa come Rimini o Ancona, il resto non terrebbe testa al principale aeroporto calabrese dove i voli sono giornalieri e ad un prezzo diciamo non troppo esagerato.

  29. @ Giuseppe:
    concordo, sperando di non cadere di nuovo nel reato di lesa maestà…sai reggio è l’aeroporto storico della calabria….ora che mi ricordo reggio fu una delle prime città a coniare moneta, quasi quasi chiediamo che la sede della zecca venga spostata qui, in fondo roma è nata dopo la civiltà greca…coem si permettono!

  30. @ Giuseppe:
    Pare che, finalmente, anche la Sogas sia d’accordo con te!

  31. @ Pilota75
    L’avere una buona competenza aeronautica non implica analisi e giudizi sereni e corretti, specie quando sono dettati dall’astio: il tuo odio per l’aeroporto di Reggio e per la stessa città traspaiono in ogni riga dei tuoi interventi. Ma tu non te ne accorgi. Con affetto.

  32. salve vi seguo da tanto tempo e apprezzo sia la competenza di alcuni che la passione di altri verso il nostro aeroporto foese se in sogas coniugassero le due cose funzionerebbe meglio. anche se penso che la competenza dovrebbe avere il peso maggiore. A proposito di questi collegamenti internazionali annunciati secondo me va benissimo Barcellona,per qunto riguardsa Nantes che dovrebbe essere operativo con Volotea sedcondo me sarebbe meglio andare su Metz-Nancy anche questo servito da Volotea solo che si trova in una posizione strategica in quanto una zona ad alta concentrazioine di calabresi e siciliani emigrati e vicina al confine con la germania(westfalia Renania) lussemburgo e belgio anche queste ad alta concentrazione di nostri concittadini,che sicuramente troveranno piu’ comodo questa soluzione visto che gli unici aeroporti per peter arrivare da noi sono parigi e dussendorf

  33. allora non vuoi capire. Tu hai detto che quelli strategici e primari sono quelli che si mantengono da soli: non è vero molti di questi chiuderanno in profondo rosso il bilancio (molti di questi li hai confermati tu: palermo, catania, ecc…) quindi non si mantengono da soli. Non ho nulla contro trapani ma sai quanto costa trapani alla comunità siciliana? (e infatti ora cercano l’obolo dagli operatori turistici). Io non ho niente contro gli altri apt però non mi sta bene che con le mie tasse si finanzi qualcosa a danno della mia città e a favore di altro(forse non lavori ma se lavori in busta paga hai l’addizionale irpef che va alla regione e sarei più felice se servisse a finanziare il reparto pediatria della mia città che un suf stoccolma!). naturalmente se tu pensi che tutti la pensino come te (con la nuova A3 andiamo tutti a suf) è inutile non solo tenere aperto il tito ma questo forum stesso. senza rancore e con affetto: franco41 dall’alto della sua esperienza ti ha perfettamente inquadrato.
    p.s. ricordati chi hai difeso in un altro forum (l’affamatore delle commesse)

  34. @ franco41:
    è evidente che non mi conosci.
    Guarda che il fatto che reggio deve essere complementare a lamezia e catania, non l’ho detto io ma la sogas!

  35. @ mistero64:
    Parto dalla fine: continuo a non capire chi avrei difeso io, puoi fare nomi e cognomi per favore? di quale altro forum parli? boh!!!

    Inizio a pensare che mistero64 e franco41 siano la stessa persona, altrimenti come fai a sapere che tale franco41 abbia una certa esperienza? Di cosa poi? continuo a non capire queste velate affermazioni…

    Tu confondi il bilancio con il mantenersi da soli.
    l’alitalia è in rosso da 4 anni, ma mi sembra che si mantenga da sola.
    Il rosso di bialncio non ha nulla a che vedere con la capacità di stare in vita, magari sono debiti dovuti alle banche che permettono di pagare i servizi, tanto per dirne una.

    L’addizionale regionale non è mirata, serve a pagare le spese della regione.
    Col campanilismo non si risolve molto, purtroppo; la stessa cosa la potrebbe dire un cosentino che non ha neanche l’aeroporto.
    Se vuoi vivere in uno stato con determinati servizi è così purtroppo….

    Guarda, facciamo così, io non risponderò più ai tuoi messaggi visto che ogni cosa si riduce a reggio contro catanzaro, ancora sto aspettando che mi spieghi perchè è stato giusto spendere circa 30 milioni di euro di finanziamenti alle compagnie per reggio e se si spendono di meno e con più risultati a lamezia è sbagliato….

  36. si spende di meno per lamezia? questa è nuova! allora è proprio inutile stare a parlare!

  37. @ emilio:
    onestamente ho sempre dubitato dei voli creati perchè ci sono gli emigrati…

  38. @ Pilota75
    Franco41 si interessa di aviazione dal 1947, quando bambino vide per la prima volta un aeroplano, un DC-3 che sorvolava la sua casa in atterraggio a Reggio Calabria.
    Nel 1953, studente delle medie, divenne lettore di Ali Nuove, un quindicinale di aviazione diretto da Armando Silvestri. Da allora non ha mai smesso di leggere riviste aeronautiche italiane, francesi, americane e svizzere, fino a divenire sporadico collaboratore di qualcuna di esse.
    Non conosce Mistero64, di cui comunque condivide pienamente alcune prese di posizione.
    Saluti

  39. @ Pilota75:
    certo solo che forse poteva avere un bacino d’utenza diverso rispetto a NANTES D’altronde il lamezia weeze e’ utilizzato anche da tanti nostri concittadini emigrati

  40. @ franco41:
    Quindi? Essere lettore di riviste aeronautiche ti rende un esperto del settore?
    Se non vi conoscete è davvero un bel “mistero” visto che lui ha scritto:”franco41 dall’alto della sua esperienza ti ha perfettamente inquadrato.”

    Mi spieghi, se non ti conosce, come fa a parlare della tua “alta esperienza”?

    P.S.
    A casa ho la treccani, sono autorizzato a dire che le mie conoscenze sono enciclopediche?

  41. continuate cosi…….bravi

  42. @ Pilota75
    Non sono un esperto né un pilota, ma uno in grado di capire le problematiche correlate al volo. Se tu leggessi ed assimilassi la Treccani, avresti ampie conoscenze, senza tuttavia essere né dottore, né ingegnere e così via, ma saresti in grado di capire e seguire argomenti altrimenti ostici. Ciao.

  43. @ franco41:
    guarda che è stato mistero64 e tu hai avallato elencando il tuo “CV aeronautico” a definirti esperto.

    Per capire come funziona una società di gestione aeronautica non bisogna essere piloti (anzi i piloti sono gli ultimi a capire come funzionano le cose nel settore dell’aviazione commerciale in tema di gestione).

    Vista la tua autoinvestitura ad esperto conoscitore delle problematiche correlate al volo, che per inciso hano poco a che fare con lo sviluppo dell’aeroporto, ci dici finalmente quale è la tua idea di sviluppo?

  44. Siamo alle solite….alcuni dei commenti su quest’articolo sono ripetitivi e poco costruttivi.
    Per quel che mi riguarda, viste le precedenti deludenti esperienze con i voli internazionali ed anche quelli su Pisa e Bologna tutto questo dovrebbe far riflettere. I fatti hanno ulteriolmente provato che senza un’utenza regolare e numerosa e` impossibile mantenere questi voli una volta che i sussidi alle compagnie aeree sono finiti. Il discorso e` sempre lo stesso, occorre prima dotare il territorio con delle strutture adeguate per invogliare un flusso costante di turisti e quindi lo sviluppo dell’aeroporto in generale.
    rgds

  45. @ Gabs:
    Sono d’accordo, infatti ho deciso, come ho scritto sopra, che non risponderò più agli interventi di istero64 e di tutti quegli utenti che scrivono solo per campanile, senza apportare alcun apporto alla discussione.

  46. @ Pilota75:
    tre cani o manco li cani…………………

  47. veramente l’unico apporto che hai portato tu, uscendo allo scoperto, è: andiamo a lamezia appena sarà finita l’A3. così è davvero inutile discutere.
    @gabs sono d’accordo con te però ti faccio un breve sunto di quello accaduto negli ultimi mesi:
    gruppo montesano: buco di 45 milioni di euro da gdm
    gruppo rappoccio-siclari:sequestro (non confisca) di hotel de la ville, hotel plaza, Jonio blu
    questo per parlare di due dei più grossi gruppi operanti nel turismo della città.

  48. Ragazzi, il problema e’ principalmente questo: Reggio e’ fondamentalmente una citta’ mediocre, inutile direi. Questo nonostante le enormi potenzialita’ purtroppo da sempre inespresse. Cosa possiamo aspettarci da una siffatta citta’ sventurata? Cosa si produce a Reggio? Chi sono gli imprenditori (imprenditori?) Le uniche attivita’ vive sono quelle di impronta ‘ndranghetistica. Cosa si pretende da un aeroporto che ha la sfortuna di trovarsi su un territorio tra i piu’ brutti (per mano dell’uomo) improduttivi e Turisticamente insignificanti del mondo occidentale?

  49. @ mistero64:

    Certo fatti del genere aggravano la gia` deprimente situazione del territorio e fanno allontanare chi potrebbe e vorrebbe investire sul turismo locale. A rigor di logica situazioni del genere si vengono a creare solo quando esiste il connubio tra mafia e politici corrotti interessati solo al loro benessere. Auguriamoci che fatti del genere non vengano a ripetersi e che i responsabili vengano condannati alla giusta pena.
    rgds

  50. Lo sviluppo di un aeroporto è strettamente legato all’economia del territorio che serve, ma anche il territorio si sviluppa grazie alla presenza di un aeroporto. Oggi il comprensorio reggino soffre, forse più del resto della Calabria, di una grave crisi sociale, economica e politica della quale non si intravede una soluzione vicina e depotenziare l’aeroporto non servirà di certo a risolvere i problemi. Né mi sembra che un aeroporto distante 131 km (indicazioni stradali di Google Maps dalla Stazione FS all’aeroporto di Lamezia) anche con l’A3 ammodernata possa essere realmente utile alla Città.
    Non si tratta di competere con Lamezia, che ha un bacino certamente più vasto, ma di assicurare un facile accesso a Reggio ed a buona parte della sua Provincia collegando questo aeroporto alle principali città italiane ed a qualche città europea puntando al recupero di quell’utenza messinese che in tempi passati aveva costituito il 30% dell’utenza.
    Ci vuole da parte degli amministratori una professionalità finora del tutto assente, con manager capaci di interagire con le Compagnie, gli enti locali e le agenzie di viaggio. A tal proposito alcuni anni fa un mio collega in missione da Roma a Reggio per il biglietto si era rivolto ad un’agenzia che lo ha imbarcato su un volo Alitalia per Lamezia, senza che gli venisse detto che era possibile arrivare direttamente a Reggio.
    Per chi parla di campanile vorrei far notare che questo forum è nato da un atto di amore per questo aeroporto. Chi pensa che è meglio chiuderlo, tanto c’è Lamezia, esprime una legittima e rispettabile opinione, ma non si deve lamentare se non viene compreso.
    Saluti.

  51. Francesco Turak

    @ Pilota 75
    Ne abbiamo gia’ parlato di come il Bologna sia stato (mal) gestito dall’Alitalia (addirittura non si riusciva a prenotare sul sito fino ad un paio di giorni della partenza…). Questi sono voli che si programmano con 6-8 mesi di anticipo non all’ultimo secondo.. Dalla serie ” A jatta prescialora faci i gattareji orbi ”

    Sul Pisa i voli andavano bene..ma AP preferisce trasportare 40 passeggeri a volo da SUF dove si confronta con FR, quando avrebbe viaggiato con molto piu’ carico da REG…

    Poi ognuno e’ libero di pensarla come vuole,senza polemica ma con rispetto

  52. Sono anni che ribadisco il fatto che lo sviluppo dello scalo passa dallo sviluppo del territorio. Se abbiamo attrattive pari allo zero, come potremmo mai riuscire ad incentivare gli spostamenti da e verso la nostra città’? Ecco perché al pari di una buona gestione Sogas, si dovrebbe lavorare per intercettare le poche cose che favorirebbero un certo movimento passeggeri. Abbiamo Messina,Taormina e le isole a due passi, abbiamo un museo in fase di completamento, abbiamo una costa totalmente vergine da strutture turistiche, abbiamo un mare cittadino splendido se non fosse per gli scarichi di fogna, non abbiamo strutture alberghiere a prezzi modici, non abbiamo ancora un porto turistico per ricevere le imbarcazioni di lusso, e poi ancora,sfruttiamo questo arrivo di navi da crociera per entrare nel network, pressiamo per la Gallico Gambarie e sfruttiamo la montagna, ma soprattutto completata l’autostrada andiamo a prenderci anche noi parte dei flussi turistici della tirrenica e ionica con collegamenti veloci e stabilì, infine,incentiviamo le aziende ad investire ad esempio detassandoli per qualche anno oppure offrendo loro spazi e luoghi per avviare le attività . Questi sono solo alcuni esempi su dove lavorare, solo così potremmo aumentare le capacità di traffico aereo, altrimenti resteremo sempre legati solo alla bella passeggiata sul lungomare. Un po’ pochino direi per raggiungere determinati risultati.

  53. @ Francesco Turak:
    Alla fine dell’anno c’è sempre una vera e propria guerra di numeri fra Ryanair ed Alitalia, in cui tutti si mettono a litigare come bambini e a ribadire a colpi di comunicati stampa se il sorpasso in termini di pax c’è già stato o non c’è ancora stato.
    Pertanto Alitalia non vuole abbandonare neanche una tratta a Ryanair. Stesso discorso per Ryanair: gli unici aeroporti italiani che ha abbandonato quest’anno sono, guarda caso, due aeroporti sui quali Alitalia era quasi assente: Rimini e Verona.

  54. …continuo il messagio precedente dicendo che, se ci fosse stato Un Reggio/Pisa Ryanair, secondo me Alitalia non avrebbe chiuso il Reggio/Pisa Airone neanche se avesse avuto solo 10 pax di media!

  55. @ Francesco Turak:
    Mal gestito da alitalia o da chi ha pagato per il servizio?
    Secondo te, se la regione va domani a roma e dice: da gennaio voglio il reggio – pisa e ti do un milione di euro, me lo fai?
    Seconde te alitalia rifiuta perchè non fa in tempo a pubblicizzarlo o dice si e poi dopo che è finito il milione lo chiude?
    Quelli sono una compagnia aerea, mica un ente di promozione e preogrammazione turistica!

  56. @ franco41:
    Ok, abbiamo capito, siamo la città più sfigata d’Italia, quindi, cosa faccamo?
    Io non ho detto quello che hai capito tu, cioè di chiudere reggioin favore di lamezia; io ho detto ciò che ha sintetizzato Porcino, sogas, in una parola: complementare.
    Significa che non dobbiamo rincorrere lamezia come si è fatto finora, loro hanno FR e dobbiamo averlo anche noi, loro hanno londra e dobbiamo averlo anche noi, perchè loro hanno pisa e noi no..e così via.

    complementare significa, quali destinazioni alternative a lamezia possiamo provare?
    per le altre non ci vedo nulla di male ad andare a lamezia così come, magari, uno da gioia viene a reggio invece che andare a lamezia.
    chiaro ora?

  57. Per quanto riguarda i dati pax, ad ottobre un bel -14,27%. A giorni vi daro dei dati.

  58. @ PAOLO:
    Sicuro? Sui pax totali? Mi sembra troppo come calo.

  59. In effeti, se confermato, sarebbe un bruttissimo colpo…

  60. Pax totali: 41562 ottobre 2012(48476 10/2011).

  61. Ebbene si: crollo dei passeggeri ad ottobre (complici i numerosi “tagli” dei voli) e cargo saltato!? E’davvero dura, oltre che triste, ragazzi.

  62. @ francesco65:
    come cargo saltato? non era sicuro?

  63. Il comunicato: ‘Dal 5 Novembre al 5 Dicembre 2012, l’aeroporto di Catania Fontanarossa sarà interessato da lavori straordinari di riqualificazione della pista, pertanto nel periodo indicato lo scalo merci non sarà operativo. Per far fronte a tale situazione, TNT Express Italy trasferirà temporaneamente le proprie attività Air nazionali e internazionali presso l’aeroporto di Palermo Punta Raisi, mantenendo invariato il numero di voli settimanali. Inoltre uno specifico contingency plan sarà messo in atto per ridurre al minimo eventuali variazioni negli abituali tempi di consegna.’
    *http://www.tnt.it/it/customer/service_alert.shtml

  64. @ Salvatore:
    Lo avevo detto più volte che reggio è inadeguato per il cargo, da ultimo lo avevo ribadito qualche settimana fa a commento della notizia che la TNT avrebbe valutato lo spostamento a reggio.
    Sono curioso di sapere le motivazioni addotte.

  65. ma sei sicuro che hai detto che reggio è inadeguato per il cargo? risposta a roberto di qualche tempo fa:

    @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, innanzitutto non so dove hai letto che superato il milione di pax si è promossi.
    Lo dimostra il fatto che Palermo è sotto minaccia di revoca, Forlì è in liquidazione e Catania ha dovuto cambiare il board altrimenti faceva la stessa fine di palermo.

    Il problema non sono i pax, ma la gestione sogas.
    Un’azienda normale avrebbe dipendenti proporzionati al lavoro svolto e contratti flessibili.
    Ma che senso ha avere 30-40 rampisti per due aereo al giorno? (Prlo di BV visto che AZ ha il suo handling).
    Mi spieghi il senso di avere 8-10 guardie giurate, quasi h24 per 4 voli? Sai quanto costa una guardia di quelle?

    Il non avere la lungimiranza nel specializzarsi in altri settori quali il cargo, i privati col jet, l’affitto di hangar per le manutenzioni delle compagnie.

    No..noi dobbiamo avere il bologna perchè lo ha anche lamezia e dobbiamo vendercelo elettoralmente; alle persone cosa importa se la notte vengono aerei cargo invece che andare a catania che è pieno? poi magari si lamentano pure che fanno rumore….

    con affetto

  66. L’Albania chiede da un pò informazioni…

  67. @ francesco65:
    si riescono a sapere le motivazioni per cui la tnt non viene a reggio?

  68. Avevamo date, operatività…Non era…Tnt!?

  69. @ francesco65:
    chi era? ma il motivo, si può sapere?

  70. Il punto centrale è che la SOGAS deve essere privatizzata
    è anacronistico mantenerla ancora Ente Pubblico!

    Ben vengano i nuovi Voli Internazionali ma occorre preparare il territorio e tutto il resto altrimenti
    è solo un effimero risultato!

    Per ultimo difendere la propria Città non è campanilismo altrimenti cosa sarebbe il risultato della Città di Catanzaro che ha preteso ed ottenuto il trasferimento del COMANDO MILITARE REGIONALE dalla Città di Reggio Calabria?
    Il ragionamento catanzarese è stato il seguente: Capoluogo di regione e quindi il Comando anadava a Catanzaro dimenticando che: 1) Il Comando Militare Regionale era nato e sempre ubicato nella Città di Reggio Calabria;
    2) La Struttura Militare era ubicato in sede di proprietà in Piazza Mezzacapo (Sant’Agostino) in Reggio Calabria quindi a costo zero per il Ministero della Difesa!;
    3)Storicamente il Comando Militare era sempre a Reggio Calabria (Impero Romano, Impero Bizantino, Vicereame Spagnolo, Regno di Napoli poi delle Due Siclie, Regno di Italia ed infine Repubblica Italiana);
    4) La Calabria ha DUE CAPOLUOGHI REGIONALI infatti Catanzaro sede della Giunta Regionale (Governo Regionale) e Reggio Calabria sede del Consiglio Regionale (Parlamento Regionale quindi sede Legislativa).

    Quindi chi afferma che il campanilismo è solo di parte reggina dimentica questo granitico stato di cose!!

    Per finire il Volo Postale è sato sposato su Lamezia Terme nonostante che il Comprtimento Postale di Reggio Calabria nè era contrario ma i soliti POLITICI hanno detto che non si doveva fare campanilismo, il risultato è sotto gli occhi di tutti hanno sposato anche lo smistamento della Corrispondenza (vedasi il timbro postale una per tutti).

    Adesso per non fare campanilismo TUTTI NOI dobbiamo andare fino a Lamezia Terme per volare!

    COMPLIMENTI, COMPLIMENTI !!!

    Chi ha orecchie intenda!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  71. @ Domenico
    Quanto ti voglio bene! E’ dal 1970 che CZ arraffa tutto quello che potuto arraffare e tutte le volte che protestavamo eravamo fulmineamente accusati di campanilismo. Loro no, il loro era un diritto divino.
    Purtroppo i nostri inetti politici non hanno saputo o voluto mai opporsi con efficacia.

  72. La compagnia e il motivo dovranno rimanere per sempre un misero?

  73. GRAZIE FRANCO41!

    Infatti la predica vale solo per Reggio Calabria mentre le altre città calabresi non fanno campanilismo (vedi i loro politici di Sinistra e di Destra)!

    E’ innegabile che tutto in Calabria è stato distribuito su quel TEOREMA ( Cosenza e Catanzaro tra loro sono alleate mentre Reggio Calabria deve GUARDARSI da quelle due sorelle!!)

    Adesso per favore lasciate stare l’Aeroporto dello Stretto da questo infame TEOREMA.

    LA SOGAS DEVE PRIVATIZZARSI!

    In tempi non sospetti in questo sito si è affermato che qualche Volo Internazionale ben mirato poteva essere fattibile ed invece … tutti NOI sappiamo come è andata la storia!

    Quindi per adesso ben vengano questi Nuovi Voli Internazionali ma occorre lavorare sodo affinchè questo Territorio sia appettibile anche turisticamente perchè Taormina, Isole Eolie e Messina da sole non possono trainare i Voli Internazionali (pensate Voi che la SAC non correrà ai ripari? Non credete Voi che SAC e SACAL sanno bene chi sia il loro comune nemico? Vedesi la storia della chiusura pista di un mese a Catania!).

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  74. Qualcuno mi ha detto che “non ci vedo nulla di male ad andare a lamezia [da Reggio] così come, magari, uno da gioia viene a reggio invece che andare a lamezia”. E si, il centro di Gioia Tauro dista dall’aeroporto di Reggio ben 59,7 km, mentre l’aeroporto di Lamezia è distante solo 78,5 km, appena quasi 20 km in più. Ma gli abitanti della Piana, come anche molti reggini, preferiscono andare a Lamezia grazie alla politica di agevolazioni concessi a questo aeroporto, apportando una significativo contributo ai numeri dei due scali: provate a detrarli a Lamezia ed a sommarli a Reggio .
    Forse pochi ricordano che Air One (così allora si chiamava la Compagnia nata dalle ceneri di Aliadriatica), il 27/04/95 iniziò il servizio regolare collegando Milano con Reggio Calabria, Lamezia e Brindisi. I dati di traffico spinsero la Compagnia a rafforzare l’operativo su Reggio, dove fu aperta anche la rotta con Roma, ed a diradarli su Lamezia. Improvvisamente, complice la Regione, il capovolgimento: Air One lascia Reggio e ritorna a Lamezia con una massiccia presenza a prezzi bassissimi. Ma ricordare certe cose è campanilismo….
    C’è chi parla di complementarietà, ma penso che se Reggio istituisse con successo un nuovo volo, presto Lamezia lo replicherebbe. Non è già successo?
    Buona notte a tutti

  75. @ franco41:
    Quando parlo dell’aeroporto di Reggio mi travolgono di affermazioni come questa: ‘Reggio?! Ma se a fatica ci sono i voli per Roma! E poi a Lamezia ci sono pure voli internazionali e tutti a basso costo.’ Parlo da Taurianovese. Qui abbiamo la comodità di riuscire a raggiungere Lamezia nello stesso tempo di reggio (vedi A3), quindi si sceglie per l’80% Lamezia.
    Poi come dice mio nonno, a noi Reggini ci hanno tolto tutto e ancora non sono contenti…

  76. @ franco41:
    Mi sembra che il primo a cambiare mentalità sei tu….esci fuori dal timore di fare nome, qui nessuno ti minaccia.
    Il qualcuno che ti ha detto che non ci vede nulla di male ad andare a lamezia, sono io.
    Il qualcuno che ha parlato di complementarità è il massimo rappresentante della sogas, Porcino; quindi per avere risposta alle tue domande dovresti porgerle a lui.

    Per il resto, che dirti, continua a ridurla a una lotta tra reggio e lamezia ed intanto i pax diminuiscono sempre di più….

  77. @ Salvatore:
    Secondo franco41, domenico ed altri DEVI andarea reggio, per principio e spirito di campanile, altrimenti sei un nemico della città…ma ti sembra normale?

  78. @ Pilota75
    Se ti piace prendere a martellate le dita della tua mano per potere gridare ahi, continua pure…

  79. @ Pilota75
    Continui a far finta di non capire due cose:
    1° Lamezia si è sviluppata solo grazie ai massicci contributi della Regione. Fino agli inizi degli anni 90, prima dei contributi, Lamezia aveva un traffico passeggeri (escluso il charter) inferiore a Reggio.
    2° Mi sembra normale che avendo Reggio un aeroporto ritengo che sia un legittimo desiderio non sentirsi costretti a fare oltre 130 km (come purtroppo a volte capita anche a me) per raggiungere località servite male da Reggio.
    Naturalmente questo è campanilismo. Quando le stesse cose le pretendono altri è cosa dovuta.

  80. @ franco41:
    Io non faccio finta, non capisco proprio.
    1)Mi spieghi cosa centra tutta questa dietrologia su catanzaro capoluogo col fatto che le persone, perchè di questo parliamo, di persone, non volano da reggio calabria?
    2)Il tuo desiderio è legittimo, ma tu, no io, la sogas, il sindaco, tu, proprio tu, ci puoi spiegare una volta per tutte cosa faresti per sviluppare il traffico?

  81. @pilota
    veramente non abbiamo capito il tuo di piano (come ho già postato, per esempio, cargo-no cargo)

  82. Non ho ricette magiche da proporre. Capisco solo che se Reggio avesse avuto negli anni gli stessi stanziamenti di Lamezia, oggi non languirebbe proprio a causa del drenaggio di passeggeri verso quest’aeroporto. Mi dirai che non è possibile paragonare le esigenze di un aeroporto di 2.300.000 passeggeri con uno di soli 600.000, ma ricorda che il gap degli stanziamenti è stato sempre fortemente a favore di Lamezia, anche quando il traffico passeggeri di quest’ultimo era solo del 20-30 per cento superiore (compreso il charter) a quello di Reggio Calabria.

  83. @ franco41:
    Posso chiederti su quali dati basi tale affermazioni? Reggio ha avuto in 10 anni circa 70 milioni di euro.
    Lamezia? con dati certi non sentito dire, grazie.

  84. @ Pilota75:
    Non lo sappiamo con certezza, fattostà che i reggini sono stati sempre gli ultimi nelle priorità della regione (anche per questo penso che avere le provincie sia fondamentale).

  85. 70 milioni di euro in 10 anni vuol dire 7 milioni di euro all’anno.
    Quindi avrei potuto godere di voli gratis Reggio-Roma con quelle cifre lì, anzichè svenarmi arrivando a pagare anche 240 euro A/R contro i 120 di Lamezia (in media). Possiamo concludere che a fronte di una marea di finanziamenti per il Tito Minniti, i biglietti da Reggio costavano molto più che da Lamezia.
    Forse ha ragione un mio zio: Lamezia è più vicina a Roma e quindi il consumo di carburante e minore (!!!)
    Pensate come si devono sentire i poveri cugini catanzaresi: hanno tolto il pane dalla bocca dell’aeroporto di Sant’Eufemia per darlo a noi e non hanno avuto alcun risultato: 500 mila passeggeri nel 2000 (prima della grande abbuffata/porcata dei finanziamenti regionali) e 500 mila oggi.
    E se si abolissero i finanziamenti a tutti (e sottolineo tutti) gli aeroporti ?

  86. @ Salvatore:
    Cosa non sappiamo con certezza? Ma poi voi…chi?

  87. @ Marco:
    cosa si intende per finanziamenti?
    Oggi vi è una grande confuzione, la maggior parte delle persone sono convinte che la regione faccia una delibera per finanziare il volo ryanair-londra….non funziona mica così!

  88. @ Pilota75:
    Stavo seguendo un filo logico nel discorso. Infatti ho risposto al commento n°84. Il soggetto (sottinteso) è ‘i finanziamenti pubblici’ a favore di Lamezia, ovviamente.

  89. Intendo i 2,5 milioni di euro dati Air Berlin, gli X milioni di euro dati a EasyJet, Y dati a Blu-express, X+Y+Z dati a Ryanair, ecc. Si chiama co-marketing, se non erro.
    Non sono contrario in principio al co-marketing (anche se non mi piace affatto), ma mi incazzo molto quando si parla di scali che “stanno sul mercato” o meno, in queste condizioni. Non si applicano le regole del libero mercato in un sistema foraggiato con i soldi pubblici.
    Perchè ci sono gravi distorsioni.

  90. caro marco, è il solito giochetto che hanno fatto sempre a danno di reggio: forzano uno status quo (spostamento sip, quando detto da franco, drogaggio su suf, tentativo per le dogane e altro) e poi quando lo status quo è conclamato ormai i numeri pendono tutti da una parte. io mi ricordo i soggiorni sociali a brancaleone con charter che dovevano fare scalo a reggio: ne atterrò solo uno da stoccarda e poi tutti a suf (e vi posso assicurare che furono deviati). Purtroppo chi doveva tutelarci in regione in tutti questi anni non l’ha fatto, l’apt è diventato un posto dove sistemare politici trombati o quasi ed adesso recuperare non sarà facile perchè i numeri pendono tutti da una parte. Riusciremo a giocarci la chance della città metroplitana?

  91. Egregi signori,il filo logico, per il bene di tutti quelli che amano Reggio e il futuro dell’aeroporto , e`che bisogna smetterla di far paragoni con l’aeroporto di Lamezia e con i fondi destinati al mantenimento di questo. Se l’aeroporto dello stretto e di Reggio con il suo territorio si trovano allo stato attuale lo si deve principalmente, alla poca lungimiranza dell’imprenditoria locale in generale, alle lotte intestine tra le varie fazioni politiche e mafiose e sopratutto ai politici di poco spessore che hanno rappresentato Reggio e provincia dagli anni 50 ai nostri giorni. Reggio e provincia devono fare squadra altrimenti si continuera` a precipitare sempre piu` in basso.

  92. @gabs bravo basta confronti ormai Lamezia è l’aeroporto della calabria lo dicono i numeri,e la posizione strategica in cui si trova…infatti è raggiungibile dalle maggiori città calabresi in poco piu di 1 ora compresa Reggio.. esempio: Lamezia lo usano i catanzaresi,cosentini, crotonesi, vibonesi e anche i reggini…ma avete mai visto un cosentino al tito? o un crotonese? Lamezia riesce ad avere pax da tutta la calabria! Il tito è l’aeroporto dello stretto ma purtroppo è diventato l’aeroporto della città di reggio e di qualche paesino vicino della provincia visto che i messinesi vanno a Catania…

  93. @ dome:
    giusto domenico , il ninniti dovrà essere l’aeroporto di reggio e una buona parte di messina città , le due città non hanno econie forti ma hanno tanti abitanti , moltissimi emigrati e un piccolo indotto turistico .

    queste sono le basi su cui deve ragionare sogas , raggiungere ottocentomila passeggeri non credo sia impossibile , combattere contro catania ( che è un aeroporto serio ) , o combattere contro lamezia non porta da nessuna parte .

    sinceramente se lazia viene incentivato dalla regione non è uno scandalo , sarebbe bello vedere die numeri positivi però , il meno 20% sui voli internazionali del mese passato non sono gratificanti , quindi è giusto che la regione investa su lamezia però gli investimenti devono dari risultati concreti e numeri proporzionati agli sforzi economici , sennò qui l’affare lo fanno solo le compagnie aeree e la regione rimane sempre fanalino di coda dell’europa .

  94. Per quanto mi riguarda non mi considero calabrese per niente e vorrei che Reggio acquisisse una sua indipendenza. Piuttosto preferirei che la mia citta’ diventasse l’undicesima provincia della Sicilia. La Calabria ha per noi sempre rappresentato una sciagura.

  95. @ Marco:
    La Regione Puglia dà a Ryanair 6 milioni annui per la base a Bari e 6 milioni per la base a Brindisi.
    Aveva chiesto 6 milioni anche a Lamezia per avere una base, ma la Regione ha preferito offrirgliene solo 3 pur di avere tanti voli ma senza la base.
    Reggio ha buttato in 10 anni 70 milioni di euro! Non ha potuto darli a Ryanair per via della lunghezza della pista. Ecco allora che il presidente Sogas ha sparato: “Reggio non vuole Ryanair, ma solo compagnie fedeli”!
    Inutile dire che questa è solo una barzelleta, anche perché le compagnie scelte dalla Sogas non si sono poi dimostrate le più fedeli al mondo.
    Unica soluzione per avere Ryanair sarebbe quella di radere al suolo l’aeroporto di Reggio, vendere il terreno e costruire un nuovo aeroporto in qualche città della provincia con grandi aree edificabili. Dopotutto ricordo che Catanzaro città e Roma città non hanno un aeroporto. Perché lo dovrebbe avere Reggio città?
    Meglio un aeroporto “suitable for Ryanair” in qualche altra zona della provincia, che diventerebbe la Lamezia reggina.

  96. Al secondo rigo ho dimenticato il soggetto, che è Ryanair

  97. Alla fine tutti parlano, snocciolano numeri a caso, ma senza mai informarsi un minimo.
    Sacal ha un contratto con Ryanair da 6 Milioni di Euro l’anno:

    Come se non bastasse la Regione Calabria si è inventato il Progetto Calabria in Volo, stanziando un massimo di 70 Milioni di Euro. Sempre Ryanair unica partecipante, pare e dico pare, percepisca qualcosa come 3 Milioni di Euro l’anno:

    Tirando le somme si arriva a 9 Milioni di Euro l’anno.
    Vi saluto!

  98. @ Marco:
    tu hai scritto dei numeri, non so la tua fonte, ma prendiamoli per veri.
    Ti chiedo di nuovo, viso che non hai risposto prima, i 2,5 mln ad air berlin, CHI li ha dati e COME?
    Ancora nessuno ha portato la prova che la regione abbia fatto una delibera con oggetto: finanziamento volo rayanair apt di lamezia.

  99. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    ciao Roberto.
    se ti riferisci a me, sono cifre che ho reperito qui sul blog. (dichiarazioni di naccari, bova, ecc. ecc.)

  100. @ Pilota75:
    Si in un certo senso mi riferisco anche a te. Mi spiego meglio se ci sono documenti o anche articoli di giornale che attestano i tuoi 70 milioni di Euro, bene, altrimenti diventa una guerra di cifre tirate “ammuzzo”. Ora, a mio avviso, onestamente mi sembrano troppi, credo che ad occhio circa 40 milioni di Euro siano stati spesi (e male per giunta), ma ripeto tirando cifre così si fa solo confusione.

    Ho aggiornato l’Articolo “Il Modello Ryanair a Lamezia”, con qualche documento in più: http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/il-modello-ryanair-a-lamezia/

  101. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    roberto, avrò potuto sbagliare di 10 mln ma non di più.
    Solo gli oneri di servizio sono 4 mln, nell’ultimo anno.
    Nel giugno 2008 naccari dichiara che la giunta loiero, dal suo insediamento (3 anni prima) ha dato quasi 10 mln di euro solo di incentivi a reggio, più 32 mln di incentivi infrastrutture.
    Metti tutti quelli di fuda (si parla di 15-20 mln di euro).
    Aggiunngi quelli da giugno 2008 e vedi quanto fa…

  102. @ Pilota75:
    Ma se si parla di contributi dati alle Compagnie, perche tiri in ballo gli incentivi infrastrutture che non hanno nulla a che vedere con quanto stiamo dicendo?

    Tutti gli aeroporti firmano i protocolli di intesa per avere incentivi alle infrastutture (tipo nuova aerostazione, ammodernamento sistemi elettronici, ecc…).

  103. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Perchè quello che sto cercando di spiegare da un po’ è che non sempre(quasi mai) i contributi sono deliberati come tali da un ente, ma rientrano nella normale gestione della società di gestione.
    Mi spiego meglio.
    I soci della sogas (ad esempio) versano il capitale; lo stesso fanno quelli della sacal.
    La sogas usa quei soldi per mantenere se stessa in vita (stipendi, consulenze, servizi inutili, ecc. ecc..); la sacal chiama una compagnia e dice: se ti faccio il 50% di sconto sull’handling, mi fai un volo?
    La sogas va in banca e chiede un prestito per pagare un debito di un’altra banca; la sacal va in banca e fa un mutuo ventennale per fare un hangar; poi chiama la tnt e dice: sto facendo un hangar, se te lo do in comodato vieni qui e fai la base (ma paghi le tariffe a prezzo pieno, che a me sacal rendono di più di quelle pax).
    Questo dovrebbe fare una società di gestione.

    come vedi, non si possono ridurre le politiche di incentivi al solo co-marketing; ma anche alla normale gestione dei soldi che versano gli enti.

  104. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Su tutti i giornali viene ripetutamente scritto mille volte che Vendola con 12 milioni ha ottenuto 2(due) basi Ryanair.
    A Verona Ryanair aveva fatto anche un piccolo sconto (5 milioni), scritto e riscritto tantissime volte dopo la protesta Meridiana.
    Perché ora Lamezia dovrebbe offrirgliene 6 senza base?
    Secondo me quel dirigente ha sparato una cifra a caso…

  105. @ Marco:
    Guarda comunque che ad Air Berlin non la paga Lamezia, bensì la società tedesca FTI Touristik GmbH. Giusto per fare chiarezza.

  106. @ giulio:
    La regola che ho detto a Pilota75 vale anche per te. Porta qualche documento che dimostri quello che dici. Io l’ho fatto e se a te non sta bene è un problema tuo.

  107. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    @ Marco:
    Voglio provare per un attimo a darvi ragione. Poniamo che la Regione dia davvero a Lamezia una cifra abnormemente superiore a quella che dà a Reggio e Crotone.
    Vi faccio notare che l’aeroporto di Reggio serve (dovrebbe servire) ad appena 566579 contribuenti fiscali (ovvero gli abitanti della provincia di Reggio).
    L’aeroporto di Crotone serve (dovrebbe servire) ad appena 174506 contribuenti fiscali (ovvero gli abitanti della provincia di Crotone).
    L’aeroporto di Lamezia serve invece a 1268949 contribuenti fiscali (ovvero gli abitanti delle province di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia).
    Come possono dunque 566.579 contribuenti fiscali sperare che la Regione spenda per loro gli stessi soldi che spende per 1.268.949 contribuenti fiscali?
    Secondo me, se si redistribuisse la “spesa aeroportuale” della Regione in base agli abitanti, bisognerebbe togliere soldi a Reggio e Crotone per darli a Lamezia!

  108. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ecco quanto costano annualmente due basi Ryanair: http://www.giornaledipuglia.com/2012/01/12-milioni-di-euro-ryanair-dalla.html

  109. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    roberto, credo che stiamo dicendo la stessa cosa.
    io ho parlato dei soldi spesi (sputtanati forse è meglio) dalla sogas, tu hai documentato quelli della sacal, che io non ho mai quantificato.
    Prendiamo per buoni i tuoi numeri, quelli che hai indicato prima per reggio (40 mln) e quelli che hai indicato per lamezia (9 milioni).

    Partendo da qui, come si fa ad affermare (mi riferisco a franco41, domenico) che lamezia ha più contributi di reggio?

    come si fa a non notare che a lamezia li sanno utilizzare meglio che a reggio?

    Dove sbaglio roberto?

  110. @ giulio:
    Sono d’accordo sulla teoria degli abitanti delle Provincie, quindi secondo i numeri dobbiamo dare a Ryanair circa 4 milioni di Euro per venire a Reggio Calabria ed aprire metá rotte di quelle che ci sono a Lamezia. La proporzione è questa. Io comunque non ho mai visto che a Reggio Calabria vengano dati 4 milioni di Euro l’anno.

    @ Pilota75:
    Bisogna quantificare, cosa impossibile se non stai dentro il sistema ed hai documenti ufficiali. Però nel tempo si ha la sensazione che a Lamezia sia circolato maggiore denaro, visto la presenza di compagnie low cost che sappiamo bene si muovono solo dove hanno accordi vantaggiosi. È innegabile la capacità della Sacal nel gestire un Aeroporto.

  111. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, sto cercando di trovare su questo stesso forum gli articoli con le cifre spese nel tempo.
    mi ricordo di circa 16 milioni del’era fuda ma non riesco a trovare la’rticolo….

  112. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Comunque Ryanair per una base si prende 6 milioni, ti ho anche citato le fonti.
    A Lamezia, per dei voli senza base, si spende molto di meno. Del resto la cifra che hai detto tu si legge solo in quell’articolo contenenti le dichiarazioni di quel dirigente arrabbiato, non sono riuscito a trovarlo da nessun altra parte. Invece le mie cifre su Bari, Brindisi e Verona si trovano in ogni dove…

  113. Secondo me è Vueling la compagnia che farà se tutto va bene Barcellona

  114. Sarebbe ottimo avere Vueling a reggio

  115. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    come mai nel progetto “Calabria in volo” dato che è cofinanziato dalla UE e dalla regione non sonostati inseriti gli aeroporti di Reggio e Crotone?

  116. @ Pilota75:
    A memoria 16 milioni per Consulta, 12 milioni per Air Malta con Passaporto per l’Europa, poi a ruota tutte le altre (a cifre di molto inferiori) che non ricordo e sottolineo che è difficile da quantificare, poichè spesso, anzi sempre, gli accordi di co-marketing vengono tenuti segreti.

    @ giulio:
    E’ come dici tu, ho capito, mi arrendo.

    @ Fausto:
    Il Progetto è rivolto alle Società di Gestione che hanno determinati requisiti: http://www.regione.calabria.it/sviluppo/allegati/bandi/calabria_in_volo/mdi_calabria_in_volo.pdf
    Non posso sapere perche non ci sono Reggio Calabria e Crotone.

  117. @ Fausto:
    Perchè è un progetto che ha realizzato la sacal.
    Quando le grandi menti della sogas al mattino si distrarranno dal pensare a cosa fare il pomeriggio, realizzeranno una cosa così semplice, lo faranno anche loro.

  118. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ok, allora ho esagerato…diciamo 16 + 12 + 4 (oneri di servizio) e siamo a 32 accertati.
    Glieli vuoi dare 6-7 milioni tra BV, Volotea, e tutti gli altri.
    Diciamo che in 10 anni la sogas ha speso per incentivi circa 40 milioni, giusto?
    sono pochi? Sono molti?
    Il parametro quale deve essere?
    Io utilizzerei quello del bacino di utenza/popolazione che ricade nel territorio.

    In 10 anni i pax di reggio sono aumentati?
    In 10 anni i pax di lamezia sono aumentati?

    qualcuno riesce a rispondere in maniera sintetica e imparziale?

  119. 1) Correggo la tua domanda. Non li ha spesi la Sogas, ma chi ha messo i soldi, cioè i vari Enti.
    La risposta: Non posso sapere se sono 40 o di più o di meno, prendiamo per buono che siano stati 40 in 10 anni.
    2) Se non si conosce cosa hanno speso gli altri Aeroporti non si può dire se siano pochi o molti.
    3) Secondo me non esiste un parametro.
    4) Sono aumentati in piccola parte, ma non dimentichiamo che non sono nemmeno diminuiti.
    5) Si sono aumentati perche si è lavorato bene.

    Alla fine sono i 16 milioni di Consulta ed i 12 milioni di Air Malta, a pesare sul groppone. Sono quelle le somme veramente spesi male.

  120. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    1)Lasciamo stare il chi, ma vediamo PER chi. Diciamo 40 per difetto, perchè sono sicuro che sono molti di più, tu stesso hai calcolato quanto costa operare una rotta ad alitalia, quindi lascio a te il calcolo di quanto avrà voluto per il pisa ed il bologna.
    2)Hai ragione, allora chiedo: tutti si lamentano che a lamezia la regione da più soldi che a reggio, in base a cosa lo dicono? Ho ragione io che lo fanno solo per campanilismo?
    3)Un parametro esiste, basta leggere le delibere regionali e sono i pax trasportati.
    4) Nel 2002 erano 459.139 pax, a fine 2012 saranno (forse) 500.000.
    A Lamezia nel 2002 erano 773.614, a fine 2012 saranno (forse) 2.000.000
    Dobbiamo commentare?
    5) Hanno lavorato bene (come dici tu) o il destino cinic o e baro ha favorito lamezia perchè da tutta europa vanno li per fare il dispetto a reggio e ce l’hanno con noi?

    Ora prendendo questi considerazioni quali punti di partenza, si riesce ad avviare un dibattito serio?

  121. @ PAOLO:
    Non si chiama aeroporto di Reggio calabria questo forum?
    se vuoi pubblichiamo anche tutti i commenti di tutti i politici italiani su ogni apt…a che pro?

  122. era per far capire che se a lamezia sono combinati cosi’, a reggio si rischia molto.

  123. @ Pilota75:

    qui si parla del minniti e della calabria , sei tù che dici che lamezia è una macchina perfetta ,

    purtroppo la calabria è una regione povera , sinceramente a me dispiace che sacal chiuda con un passivo di bilancio .

    il problema di reggio invece è la politica che ha zavorrato la sogas con più di 50 dipendenti ,
    mi chiedo quanti passegeri deve fare il minniti per coprire io monte stipendi di un anno?

  124. già.. 50 dipendenti per 4 voli… e come se non bastasse porcino aveva fatto un bando per assumere altro personale poi fortunatamente bloccato…. http://www.aeroportodellostretto.it/doc/pdf/bandi/Sogas_Avviso_graduatorie_profilo_impiegato.pdf

  125. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Citami almeno due fonti diverse in cui c’è scritto che Ryanair percepisce 9 milioni all’anno per Lamezia.

  126. @ PAOLO
    @ aiofb:

    Fatemi capire, il sindaco di lamezia, per puro spirito politico antagonistico (è della parte opposta a speziali) fa una nota politica (perchè di questo si tratta) su una perdita che è 5 volte meno di quella della sogas (continuativa per altro e non occasionale come per la sacal) e lo portate ad esempio?
    mah!

  127. @pilota
    ho postato l articolo per far capire alcuni dettagli. Non so tu, ma io vedo tante cose dentro queste affermazioni.

  128. @ PAOLO:
    Visto che ci siamo spiegale…non sai il motivo della perdita, non conosci il bilancio, ma tu vedi tante cose…se ci illumini!

  129. devono proprio essere tante le cose dentro quel comunicato…almeno un’anteprima?

  130. non sono sempre al pc che posso rispondere subito,causa lavoro e non fare tanto lo spiritoso.
    Per quanto riguarda le perdite e che non arrivano soldi come prima. Per altro lascio a te che sei un professionista del settore.

  131. @ PAOLO:
    Sei sicuro di quello che dici? A me risulta per altri motivi, ma forse tu hai carte che neanche la sacal conosce….

  132. Salve
    Non so come andrà ma io vivo a Malta e siamo in parecchi di Reggio Cal. e provincia quindi ci spero nel collegamento ci tengo comunque a dire che il volo da Catania è sempre completo.Qualcuno faceva riferimento ai casinò…………..e hai detto niente!!!!!………Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.