Aeroporto Crotone: Direttore generale ENAC, “destinazione per lo più estiva”

Riportiamo da GuidaViaggi.it:

Alessio Quaranta: “L’aeroporto di Crotone è aperto”

La Sacal è la società che ha vinto la gara per operare sullo scalo calabrese.

Dopo un anno di chiusura, eseguite le dovute verifiche, l’aeroporto Sant’Anna di Crotone, nel dicembre scorso, è stato riaperto al traffico. La società Sacal, la stessa che gestisce anche l’aeroporto di Lamezia Terme, ha vinto la gara per operare sullo scalo calabrese.

Alessio Quaranta, direttore generale dell’Enac, ha auspicato che finalmente lo scalo torni ad essere operativo. “Questo periodo non è dei più adatti per riprendere gli operativi su Crotone, destinazione per lo più estiva e balneare – ha sottolineato il manager – . Dipende dal gestore, ma non è facile partire a gennaio o febbraio con nuove iniziative e fare investimenti importanti sullo scalo. Auspico che in prossimità della Pasqua, ci siano delle novità positive per Crotone e per riflesso su tutta la Calabria”. a.to.

Fonte: http://www.guidaviaggi.it/notizie/188955/


Condividi!

Voli
VoloteaBluExpressAirItalyEurowingsTransaviaLufthansa
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondoTrivago
Hotel
Expedia
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

10 commenti

  1. Della serie, ma cosa pretendete, se volete volare dovete andare a Lamezia, due ore in più due ore in meno non vi costa niente.

  2. Concordo che per questa stagione possa essere così e cioè voli da aprile in poi.
    Auspico che a lungo termine vengano ripristinati i voli giornalieri per Roma e Milano, almeno 6 giorni su sette, anche nel periodo invernale.

  3. Aeroporto Crotone “Base Ryanair”…..io ci credo e ci spero!!!

  4. @ Robbe’:
    Addirittura Base? Aahahhaha
    Dai su facciamo i seri e cerchiamo di non discostarci dalla realtà.
    Se Ryanair avesse davvero intenzione di volare su Crotone lo avrebbe già fatto. Purtroppo non è così. Ryanair richiede determinate condizioni che Crotone attualmente non può offrire. Esistono anche altre compagnie rinomate in grado di far ripartire l’Aeroporto.

  5. Giuseppe Monizzi

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Eppure fino all’ultimo giorno di apertura a Crotone gli aerei Ryanair partivano e atterravano pieni, non dimentichiamolo! Dalle nostre parti, ovvero nord, nord-est Calabria non c’è alternativa accettabile come a Reggio, 0 strade, 0 ferrovie! Ma sta a noi far valere questo diritto auspicando reale interessamento di Ryanair, catanzaresi permettendo, questo è vero problema!

  6. @ Giuseppe Monizzi:
    Quel modo di volare (Ryanair) non è sostenibile per Crotone ed era destinato a durare per poco tempo. Se davvero si vuole lavorare gettando le basi per avere voli stabili nel lungo periodo si devono puntare a compagnie aeree in grado di collegare Crotone con Roma e Milano e che possano garantire le prosecuzioni (cioè i voli con scalo) verso altre destinazioni (esempio Crotone – Roma Fiumicino – Bologna). E’ lo stesso discorso che avviene a Reggio Calabria per Alitalia.

  7. @ Giuseppe Monizzi:
    ma quando mai. Tutte fantasie. Se davvero erano pieni pensi che Ryanair ci pensava due volte a tornare?

  8. @ Pilota75:
    Infatti non erano pieni. Il coefficiente di riempimento era di circa l’80 %. Dato soddisfacente, ma come ho già spiegato ci sono anche altre condizioni che Ryanair vuole.
    A Crotone non hanno capito che se si fissano a voler inseguire a tutti i costi Ryanair allora non voleranno mai dal S. Anna.

  9. Giuseppe Monizzi

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    signori c’è un solo grande problema, se Ryanair viene a Crotone, va via da Lamezia, e questo si stava maturando checchè se ne dica! Io spero solo che SACAL diventi davvero una società regionale assicurando pari opportunità per tutti e 3 gli aeroporti. E’ ovvio che in gioco c’è la ricchezza che portano aerei pieni nelle zone dove atterrano! E’ rimasta nella storia una riunione al S. Anna dove Oliverio, che si era inventato la Sagas, si è presentato con i vertici dell’epoca di Sacal (oggi forse in galera) sbugiardando la sua stessa creatura e provocando, quanto mento, sorprese negli irlandesi che poco conoscono le piccolezze o pochezze dei nostri politici. Se Crotone decolla per Lamezia sono problemi, questo è il problema! Paradossalmente essendo l’aereo l’unico mezzo degno di questo nome in questa parte di Italia, qui è affare grande e questo non va giù a qualcuno. Si cambi modo di ragionare in Calabria comprendendo che il bene dell’altro non è necessariamente il male per l’uno!

  10. @ Giuseppe Monizzi:
    Ryanair lascerebbe Lamezia per Crotone? Non esiste. Inoltre quando Ryanair operava da Crotone i numeri di Lamezia non hanno subito grosse variazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.