Aeroporti Calabria: FILT-CGIL, “SACAL condannata per attività antisindacale”

Riceviamo da FILT-CGIL e pubblichiamo:

LA SACAL CONDANNATA PER ATTIVITÀ ANTISINDACALE
LA FILT – CGIL VINCE IL RICORSO

La Società Sacal è stata condannata dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Lamezia Terme alla cessazione della condotta antisindacale consistente nel rifiuto di fornire alle OO.SS. il piano industriale presentato all’ENAC ai fini della partecipazione alla procedura di gara indetta per l’affidamento della gestione totale degli aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone.
La Filt – CGIL Calabria, rappresentata e difesa in giudizio dall’Avvocato Maria Irene Rotella, esprime profonda soddisfazione per l’accertamento della condotta antisindacale della Sacal e ribadisce, ancora con più ragione, la necessità che la Società consegni il piano industriale con il quale ha partecipato e vinto la gara di aggiudicazione per la gestione degli scali di Reggio Calabria e di Crotone.
A nostro avviso, quel piano industriale è stato stravolto e di questo ne devono rispondere il Presidente della Sacal e il Presidente della Giunta Regionale.
La Filt – CGIL Calabria continuerà a sostenere le ragioni e i diritti dei lavoratori che sono stati licenziati o non riassorbiti dalla Sacal, sia sindacalmente che in sede giudiziaria.
La gestione della Sacal in questi mesi è stata superficiale, poco manageriale e sopratutto meno attenta ai bisogni dei calabresi, alle esigenze del territorio ed ai diritti dei lavoratori.
Adesso non si scherzi più: Oliverio batta un colpo se ancora vive in Calabria!
Noi, comunque, continueremo ad andare avanti.

Nino Costantino
Segretario Generale Filt – CGIL Calabria


Condividi!

Voli
VoloteaBluExpressAirItalyLufthansaEurowingsTransavia
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondoTrivago
Hotel
Expedia
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

8 commenti

  1. E se no il trucco dov’era! Bisognava vincere a tutti i costi. Qualcuno in passato ha detto: il fine giustifica i mezzi.

  2. @ fr:
    ti risulta che ci fosse la fila di concorrenti?

  3. @ Pilota75:
    Mi pare che ci fosse unlatra concorrente … ……. Credo che fosse privata.

  4. @ aiofb:
    non era una società aeroportuale.

  5. @ Pilota75:

    Sì, c’era una società privata che si chiamava ASE che aveva manifestato interesse e presentato un’offerta, ma è stata poi esclusa per le strane condizioni del bando. Stessa cosa per l’aeroporto di Crotone. Ma si doveva a mio parere salvare la Sacal, che non navigava in buone acque e che prima o poi avrebbe fatto la stessa fine delle altre due società fallite. Morale della favola: tutto è bene quel che finisce bene… ma solo per il nostro Governatore e i suoi più prossimi.

  6. @ fr:
    e come sarebbe stata salvata la sacal? Ma ti rendic onto delle bestialità che dici?

  7. @ Pilota75:
    I futuri contributi della Regione non andranno tutti nelle casse di Sacal?

  8. @ fr:
    no.
    Vanno nelle casse delle compagnie aeree.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.