Aeroporto Reggio Calabria: 25 milioni di Euro per lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza

Riportiamo da camera.it la recente manovra finanziaria che interessa l’Aeroporto di Reggio Calabria:

I commi 69 e70, dispongono uno stanziamento di 25 milioni € complessivi in tre anni per l’aeroporto di Reggio Calabria, al fine di consentire i lavori di ristrutturazione e la messa in sicurezza dell’aeroporto.

Il comma 69, introdotto alla Camera, dispone uno stanziamento di 15 milioni di euro per il 2019 e 10 milioni per ciascuno degli anni 2020 per l’aeroporto di Reggio Calabria. I fondi sono finalizzati a consentire i lavori di ristrutturazione e la messa in sicurezza dell’aeroporto.

L’aeroporto di Reggio Calabria, conosciuto anche con il nome di aeroporto dello Stretto Tito Minniti, è classificato come aeroporto di interesse nazionale (D.P.R. n. 201/2015) e fa parte della rete comprehensive nell’ambito delle reti treanseuropee TENT. E’ il secondo aeroporto per numero di passeggeri della regione Calabria dopo l’aeroporto di Lamezia Terme, classificato invece, tra gli aeroporti di interesse nazionale, come aeroporto di particolare rilevanza strategica. L’aeroporto di Reggio Calabria è servito da tre compagnie aeree: Alitalia, Blu-express e Blue Air. L’area complessiva dello scalo ospita due piste ed un unico terminal passeggeri. Si ricorda che la disciplina nazionale e la procedura per l’imposizione degli oneri di servizio pubblico, prevista dall’art. 36 della legge 17 maggio 1999, n. 144, che ha assegnato al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti la competenza di disporre con proprio decreto, l’imposizione degli oneri di servizio pubblico su alcuni scali aeroportuali, in conformità con le disposizioni del Regolamento (CE) n. 1008/2008, è stata estesa dall’art. 4, comma 206, della legge 24 dicembre 2003, n. 350, anche ai servizi aerei di linea effettuati tra lo scalo aeroportuale di Reggio Calabria ed i principali aeroporti nazionali.

All’onere della norma (pari a 15 milioni per il 2019 e a 10 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021) si provvede con a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e coesione (comma 70).


Condividi!

Voli
VoloteaBluExpressAirItalyLufthansaEurowingsTransavia
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondo
Hotel
Expedia
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarGoldcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

10 commenti

  1. Basteranno 25 milioni per sostituire il nastro consegna bagagli? O puntano ormai ad esporlo alle mostre di modernariato?

  2. Non si capisce se sono 25 o 35 milioni di euro. Se sono 15 al primo anno e 10 per i successivi due anni il totale fa 35.

  3. @ rbrvrc:
    Questa la parte corretta:
    Commi 69-70. La norma stanzia 15 milioni di euro per il 2019 e 10 milioni per l’anno 2020 per l’aeroporto di Reggio Calabria, finalizzati a consentire i lavori di ristrutturazione e la messa in sicurezza dell’aeroporto. Al relativo onere si provvede a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e coesione.

  4. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    OK
    Probabilmente era inizialmente su tre anni ma non hanno corretto bene il testo.
    Si ha idea di come verranno impiegati?
    Grazie e Buon Anno.

  5. @ rbrvrc:
    Bisogna presentare i progetti altrimenti i soldi non arriveranno. Con questa somma si può ristrutturare l’aerostazione, ma fare anche altro sperando che non li buttino per il Pontile…

  6. @ rbrvrc:
    Credo che possa essere realizzato rapidamente il progetto esecutivo già esistente che vale circa 12 Milioni e successivamente parcheggi e strade d’accesso oltre agli adeguamenti tecnologici e strutturali che riguardano l’area air side.

  7. fabrizio minniti

    Se sappiamo sfruttare i soldi stanziati per in Tito Minniti e magari che l’amministrazione di Reggio chiedesse alla regione calabria di rimandarci una congrua somma dei 700 miliardi che il governo aveva stanziato col decreto Reggio dopo i moti del 70 ma che la Regione ha deciso di incamerarli presso di se e gestirli loro – sempre che ne siano rimasti- non perchè il nostro comune le abbia chieste e gestite le spese .Con una ingente somma racimolata si potrebbe : rifare la nuova ed abbandonata aerostazione sul nascere ma – sempre che vi sia la buona volontà e capacità,si potrebbe allungare la pista minimo di almeno 200 metri. Ovvero lato gebbione costruire un cavalcavia allungando di almeno 100 metri e lato S, gregorio abbassare il livello della strada attuale ed allungare la pista come si è fatto sulla via Padova.qui si recupererebbero altri 100 metri e forse più.I miei sono solo dei sogni e basta.Io credo e spero che non ci si perda in proposte – sempre utili per il nostro scalo- ma passano – per adesso in secondo ordine rispetto alle proposte per lo sviluppo e l’accrescimento dello stato fisico dell’aeroporto ovvero allungamento piste ed aerostazione.

  8. Perchè non allunghiamo la pista utilizzando magari il viale calabria? Ancora che parlate di allungamenti di pista, di abbattimento di colline!! Già è tanto che non è stato chiuso l’aeroporto. Gli aeromobili che possono operare su Reggio C. esistono!!

  9. @ Airsky:
    certo che esistono, ma è impensabile che le compagnie si dotino di un aereo solo per Reggio. Non siamo mica Firenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.