Offerte Volotea: voli da 9 Euro a tratta fino al 17/03/2018

La compagnia aerea low cost spagnola Volotea mette in offerta voli a partire da 9 Euro solo andata tasse incluse. Il numero di posti in promozione è limitato e le tariffe sono soggette a disponibilità. L’offerta è valida solo per prenotazioni effettuate entro il 17 Marzo 2018 (incluso) per voli fino al 31 Luglio 2018.

Compagnia Aerea
Volotea
Check - In Bagaglio
Voli LAMEZIA
Genova (fino al 07/10/2018 e dal 20/12/2018 al 05/01/2019) • Verona (fino al 12/03/2019)


Condividi!

Voli
VoloteaBluExpressAirItalyEurowingsTransaviaLufthansa
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondoTrivago
Hotel
Expedia
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

45 commenti

  1. Come mai le compagnie low cost non vengono anche all’aeroporto a Reggio Calabria, per fare Delle tratte che non ci sono con Alitalia e blu Panorama. Tipo Volotea, adesso la nuova compagnia italiana Airitaly, Rayanair e così via. Secondo me proponendo nuove rotte, tipo Genova, Bologna, Venezia o Verona, Pisa, ecc, così il nostro aeroporto potrebbe decollare veramente. Speriamo si sveglino chi gestisce.

  2. @ Pasquale:
    Se una compagnia ti propone Reggio Calabria – Verona a 100 Euro e poi ti ritrovi il Lamezia – Verona a 9 Euro, i passeggeri da quale Aeroporto partiranno?

  3. @ Pasquale:
    non si deve svegliare proprio nessuno.
    se le compagnie non sono interessate è perchè non ci sono passeggeri tali per giustificare una rotta.

  4. @ Pilota75:
    Strano che i passeggeri scompaiono dalla sera alla mattina.

  5. @ fr:
    a me non sembra strano. e’ il trend degli ultimi anni. Non ci sono soldi, non ci sono aziende, chi vuoi che venga a reggio?

  6. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Reggio Calabria se abiti a Reggio e non vuoi metterci 3/4 ore per arrivare a Lamezia con i mezzi per un viaggio che potrebbe essere in totale di solo un’ora e mezza… Se sei fortunato e ci sono i collegamenti negli orari in cui l’aereo che interessa a te parte da Lamezia…. Ovviamente!!

  7. @ Ste:
    Reggio- Lamezia 3 o 4 ore?

  8. @ Ste:
    e come vorresti risolverla? Navetta personalizzata? Aereo a tua disposizione h24?

  9. Quando Volotea operava su Reggio i passeggeri c’erano e gli aerei si riempivano. Se si adottasse la logica e visto che già opera raynair su Treviso, sarebbe stato utile attivare il Reggio-Verona con la stessa Volotea.
    Il problema degli aerei vuoti e’ spesso ed in molte tratte una bufala, basterebbe riaprire il solo Reggio-Milano con partenza alle 07 e ritorno alle 22 per gustarcelo riempito a tappo ogni giorno così come avvenuto in passato, inoltre un semplice 3week per Torino-Pisa-Bologna e Venezia per ritornare da subito ad almeno 600 -700 mila passeggeri.

  10. @ Cavaliere:

    Pienamente d’accordo..

  11. @ Cavaliere:
    bene, quindi anche secondo te volotea attua una politica masochistica.
    Dove vola pieno se ne va.
    D’altronde una società persegue oscuri complotti (anche se sono spagnoli) invece che fare profitti….
    non parliamo poi di quegli idioti di alitalia che mantengono del personale su reggio, ma non riescono a mettere un volo al mattino, che frutterebbe miliardi…

  12. @ Pilota75:
    Abbiamo i dati dei voli volotea operati su Reggio, oppure stiamo parlando del niente? Vediamo se erano in perdita oppure no

  13. @ Cavaliere:
    si certo che li abbiamo i dati.
    li dovresti avere anche tu visto che hai affermato che gli aerei viaggiavano pieni.
    vorrei anche una risposta al mio quesito: come mai, visto che (a tuo dire) viaggiavano pieni, hanno chiuso le tratte da Reggio? Non è strano?

  14. @ Pilota75:
    i voli da Reggio verso Genova avevano un load factory del più dell’80%
    Praticamente più di 100 su 125 (B717)

  15. Rimane la domanda di pilota 75: perchè una società imprenditoriale, il cui unico scopo è fare i soldi, abbandona una tratta cosi renumerativa?

  16. @ vito:
    Adire il vero erano scappati in fretta e furia da reggio. Crotone e lamezia.
    Un problemino ci doveva pur essere?

  17. @ Fulmy:
    hai i dati di tutti i voli?
    oppure è il volo di ritorno dalal vacanze di natale?
    quindi, apparentemente, il volo andava ben.
    Perchè hanno smesso?

  18. @ aiofb:
    e secondo te il problemino quale era?
    Prova a sforzarti….

  19. @ vito:
    non avrai mai risposta.
    Perchè davanti alla realtà tutti scappano.
    gli piace solo criticare e dire le stesse cose a pappagallo.
    appena provi a farli riflettere, il risultato è il silenzio.

  20. Volotea quando volava a Reggio Calabria (Venezia e Genova) aveva alti e bassi, ma il riempimento medio oscillava tra il 70 e l’80 %, dato comunque positivo.
    Quando leggo “i voli viaggiano pieni” io per “pieni” associo un riempimento del 100 %. Secondo me bisogna pesare bene le parole quando si fanno certe affermazioni.
    Volotea nella breve parentesi di qualche mese sulla Crotone – Venezia, se non ricordo male, fu deludente, con riempimenti del 50 – 60 %.

    Ormai tutte le compagnie aeree sono attirate dalla centralità dell’Aeroporto di Lamezia e se devono aprire voli verso Aeroporti che non siano hub nazionali come ad esempio Genova e Verona, preferiscono farlo appunto da Lamezia andando a pescare nel bacino d’utenza dell’intera Calabria. Reggio Calabria viene considerato come Aeroporto che possa sviluppare traffico principalmente verso Roma e Milano e lo stesso discorso vale per Crotone che però ha più vocazione turistica.

  21. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Garzie. Notiamo bene, riempimento “medio”, significa che i valori erano anche più bassi.
    D’altronde il PNA parla chiaro. Reggio è aeroporto regionale per collegamenti con gli hub nazionali.
    Crotone prettamente charter.
    Sono cose scritte da quasi 10 anni, ma che non sono accetatte.
    Generando al nascita di comitati e movimenti vari che campano sull’ignoranza delle persone.

  22. Volotea è’ andata via da Reggio perché non ha ricevuto i contributi promessi. Contributi previsti per tutti quei territori difficili da raggiungere o isolati, altrimenti non si capisce perché Alghero o Brindisi nei mesi invernali possano mantenere tratte non giustificate dai numeri dei passeggeri. Visto che ormai Sacal è’ il gestore unico e può operare una strategia comune, potrebbe a mio avviso offrire una scelta sensata nei collegamenti. Se Volotea opera mercoledì e domenica su Lamezia ed i reggini sono costretti ad arrivare la, aprire su Reggio lo stesso collegamento ad esempio lunedì e venerdì permetterebbe di poter coprire con più giorni la stessa tratta. Se un reggino si fa 120km per raggiungere Lamezia, spiegatemi perché non possa avvenire il contrario.
    Secondo, visto che abbiamo profondi conoscitori di tutti i misteri che avvolgono il nostro scalo, come mai un volo Reggio -Milano delle sette e rientro alle 22 che stabilmente superava, a prezzi da usuraio, LF dell’80% è’ stato spostato?

  23. @ Cavaliere:
    I contributi dalla Regione mi pare che li abbia presi (anche se in ritardo), mentre quelli della Provincia di RC erano solo promesse non mantenute.
    Si, può avvenire il contrario cioè che uno di Lamezia venga a Reggio Calabria, ma non può invece avvenire che uno di Cosenza, Catanzaro e Crotone venga a Reggio Calabria invece che a Lamezia. Capito la differenza? Reggio Calabria ha il suo bacino di utenza (Città e parte della Provincia). Lamezia ha il suo più Reggio Calabria – Cosenza – Catanzaro e Crotone. Parliamo di altri numeri.

    Sulle strategie di Alitalia non entro nel merito, dico solo che se ogni anno falliscono un motivo ci sarà…

  24. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Pienamente d’accordo, infatti cito Volotea perché ha degli aerei di capacità sensibilmente più piccola rispetto ad esempio ad Ryanair o easy jet. Nessuno vuole fare paragoni con Lamezia che rappresenta il punto di eccellenza, però è’ difficile vedere che Volotea operi in estate su Pantelleria collegandola con Bergamo e Venezia e si voglia davvero far credere che su Reggio ad orari consoni non si riesca a raggiungere le stesse cifre in termini di riempimento.
    Allora facciamo così, proviamo al contrario, secondo voi in volo giornaliero su Milano o Bergamo di Easy jet o altri, partenza 07.10 e rientro in serata alle 22.30 potrebbe reggere le dure leggi di mercato o no?

  25. @ Cavaliere:
    Quindi volotea volava non perchè ritenesse interessante il bacino di reggio calabria, ma solo perchè pagata per farlo.
    Fissiamo questo concetto.
    Quindi se ne deduce che se le compagnie non sono pagate, a reggio non vengono.
    siamo d’accordo su questo?

    Non erano contributi della CT ma di altra natura che non è più possibile dare.
    SACAL gestisce aeroporti, non pianifica e programma attività di volo. Pertanto non può fare ciò che dici.
    Tra l’altro sarebbe solo fantascienza.
    Alitalia lo ha tolto perchè guadagna di più su altre tratte.
    Semplice.

  26. @ Cavaliere:
    Paragonare il turismo di pantelleria in estate, a reggio, significa essere fuori dalla realtà.
    Volotea e u2 hanno gli stessi aerei.
    Un giornaliero reggio-bergamo non durerebbe 10 gironi.
    lo ha fatto air sud, ha chiuso dopo 3 settimane.
    E non era giornaliero….

  27. @ Cavaliere:
    Tu hai qualche problema di personalità.
    Prima scrivi: “Se un reggino si fa 120km per raggiungere Lamezia, spiegatemi perché non possa avvenire il contrario.”
    Dopo soli 25 minuti scrivi:”Nessuno vuole fare paragoni con Lamezia che rappresenta il punto di eccellenza,…”
    Stai facendo tutto tu…e ti stai rendendo ridicolo.

    Mettiti l’anima in pace.
    Reggio esiste solo per fare roma e milano.
    Non inventiamoci altro.
    Entro 2 ore di auto hai due aeroporti da dove puoi andare in tutto il mondo.
    Infatti sono strategici.

  28. @ Pilota75:
    Quindi mi vuoi dire che raynair vola dove ritiene interessante, proviamo a togliergli i contributi e vediamo se scappa? Come mai a Trapani che faceva oltre 1 milione di passeggeri quando è stato chiuso il rubinetto è’ andata via? Forse perché e’ vero che ci vuole utenza ma è vero anche che ci vogliono i giusti contributi. Alitalia non si è spostata dove guadagnava di più, l’hanno spostata semplicemente su Lamezia e, forse a Reggio quello stesso volo se riuscissimo ad avere i LF potremmo vedere che non era poi da buttare.
    Parlate di numeri, nessuno mi dice perché non si riesce ad aprire un Reggio -Milano e Reggio-Roma mattina presto e rientro alle 22.
    Non mi pare che stia parlando di chissà quali città, erano collegamenti che da soli con i prezzi Alitalia fornivano 350 mila passeggeri all’anno.

  29. @ Cavaliere:
    il business model di fr è cambiato.
    Ha un mix tra presidio di aeroporti chiave (tu pensi che a fiumicino la paghino? Non ne hanno bisogno, ma è fondamentale per FR) e aeroporti dove vola se pagata, tipo trapani.
    alitalia invece ha un modello basato su hub, deve quindi essere ovunque per feederare il suo hub (fco).
    Per una compagnia non è un gioco, non è come pensi tu che prende un
    aereo e lo infila così.
    Se non conosci il sistema, mi sembra inutile stare qui a fare una lezione di business aviation.

    gli slot costano e condivido la politica di alitalia di non sprecare uno slot prezioso con reggio.

  30. @ Pilota75:
    Caro ragazzo non c’è bisogno di esprimere giudizi offensivi su altri utenti giusto per volersi dimostrare competenti in materia. Evitiamo di andare oltre perché a volte l’evidenza è’ più netta di mille parole.
    Per tornare a noi, considerare Lamezia come punto di eccellenza significa considerarlo come un aeroporto di riferimento che offra non solo collegamenti nazionali ma anche internazionali e se possibile anche intercontinentali, con questo però dover buttare nell’obblio l’aeroporto di Reggio ce ne passa. Nessuno chiede un volo per Parigi, Bucarest o Madrid ma la possibilità di raggiungere Roma, Milano, Torino ed il nord est a prezzi accessibili questo si. Lo chiede non solo la gente comune ma anche tanti che non guidano fino a Lamezia, non hanno il papà o l’amico che li accompagna o probabilmente hanno difficoltà a prendere un autobus od un treno fino a Lamezia. Ecco perché si chiede il minimo sindacale, ma lo si chiede anche per i giovani, i ragazzi dell’Università, i commercianti ed i pochi eroici operatori turistici della bassa Calabria. Non raggiungeremo mai i due milioni di passeggeri ma abbiamo dimostrato con tante difficoltà e con discutibili vettori di sfiorare i 700 mila, non credi che con maggior impegno ed un lavoro a 360 gradi si potrebbe raggiungere quel fatidico milione necessario per l’auto sostentamento? Io credo di sì.
    Poi che la città non abbia un porto turistico, un bacino di villaggi estivi ed una vera organizzazione turistica, questa è’ un’altra triste storia che purtroppo influisce e non poco con tutti i discorsi buttati su questo sito.
    P.S. Spero abbia scampato il rischio che tu possa pensare di ricoverarmi nel reparto di psichiatria…

  31. @ Cavaliere:
    Bella domanda, oggi non lo so se reggerebbe un volo giornaliero Reggio Calabria – Malpensa/Bergamo (Linate è un altra cosa) con una low cost perché a mio avviso la situazione è molto simile al Reggio Calabria – Fiumicino di Blu Express, cioè senza i transiti i voli riempiono parzialmente.

  32. Se mai fosse vero quello che dice pilota75..cioè Da Reggio va bene solo Roma e Milano..anche volendo i conti non tornano. Poiché sia Roma che Milano sono collegate poco e male. Ripristinare i 2 voli mattina/sera pieni sempre a tappo (e quà non ci sono scuse che tengano) e collocare gli altri voli in orari utili. Fino a 3 anni fà Alitalia proponeva 4 voli su Roma e 2 su Linate giornalieri…e c’era anche Blu-Express. Se servite come si deve già solo queste 2 mete generano circa 500mila pax annui..e non lo dico io ma tutte i dati e statistiche degli ultimi 15anni

  33. @ Cavaliere:
    ti ripeto che devi avere le idee un po confuse.
    I 700.000 non sono mai stati sfiorati.
    L’aeroporto di reggio non ha la capacità per sostenere 1mln di passeggeri.
    puoi spiegarci come faresti?
    Secondo te le compagnie aeree non ci pensano?

    @ Anthony:
    Non lo dico io ma ilpNA che è basato su fatti oggettivi.
    l’ideale sarebbero 4 voli su fco e 2 su linate con turboelica da max 90 posti.
    Il problema è che la gente vuole l’aereo “grosso” che però non si riempie.
    Quindi prendetevi il treno e andate a lamezia.

  34. il treno? Se si seguisse il ragionamento del profitto non dovrebbe esistere nemmeno la tratta reggio villa San Giovanni, come mai nessuno si scandalizza se il pubblico finanzia Treni, aerei, navi e pullman ed invece dobbiamo stracciarci le vesti per 20 posti in più o in meno su un aereo per Milano che magari serve per molte persone che non lo prendono per vedere il Duomo ma per avere speranze di vita superiori a quelle diagnosticate? Ma per favore, le low-cost in Europa vivono con i contributi statali, perfino a Crotone (giustamente) gli vengono regalati 240 mila euro e 16 euro a posto e Reggio invece deve garantire alle compagnie il 100 di LF senza fiatare…

  35. @ Cavaliere:
    Hai ascoltato l’intervento del Sindaco Falcomatà di due giorni fa? Ha ribadito che non è compito della Città Metropolitana di Reggio Calabria incentivare le compagnie aeree. Capito? Gli altri lo fanno, e lui no. Ma dove vogliamo andare? Tradotto, non ci sono speranze, a parte i due bandi della Regione (se mai vedranno la luce).

  36. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Parliamo in soldoni, ammesso vi fossero slot liberi, diciamo Malpensa e non Linate, quanto “costerebbe” secondo voi attivare un Reggio-Milano mattina sera? Vediamo se portiamo la discussione in concreto. Secondo, possiamo avere il LF di Alitalia su Lamezia sempre su Milano? Giusto per capire se è’ stato davvero così conveniente spostarsi su Lamezia oppure c’è altro

  37. @ Cavaliere:
    Dipende dalla compagnia aerea, potrebbe anche non costare nulla e mettersi d’accordo per avere un “aiutino” solo quando il coefficiente di riempimento scende sotto il 70 %.
    A Lamezia usano l’A319 da 144 posti, ma riempimenti non li conosco. Penso che siano in linea con quanto si faceva a Reggio Calabria.

  38. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Bene, alla luce di quanto hai detto e visto che sei esperto del settore, mi potresti spiegare perché sarebbe cosi difficile riaprire il vecchio milano e valutare altre tratte che in passato superavano il 70%?
    Altro argomento, sarebbe un’eresia immaginare nuove tratte non collegate da Lamezia per attrarre l’utenza, provo a dire Malta magari riaprendo il discorso dello scalo.
    Visto che come sostiene qualcuno siamo in costante deficit passeggeri, trovare compagnie con scalo, potrebbe essere un’alternativa?

  39. @ Cavaliere:
    Il vecchio Milano Linate solo Alitalia lo può riaprire, ma ha scelto di non investire su Reggio Calabria. Le “altre tratte” sono tutte in mano di Ryanair da Lamezia e la concorrenza è troppo forte per le altre compagnie che intendono affacciarsi su Reggio Calabria e Crotone.
    Rotte con scalo? No, lasciamo stare…

  40. @ Cavaliere:
    ma fammi capire.
    Le compagnie aeree perchè dovrebbero fare beneficenza?
    Vai dal tuo sindao e dici di destinare i soldi per raccogliere la spazzatura a sovvenzionare ryanair. Vediamo se lo fa….
    ma tu hai 12 anni? Fai certi ragionamenti…..

  41. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    in realtà alitalia vive sotto costante ricatto da parte dei nostri politici.
    vogliono mantenere i posti di lavoro qui e i voli.
    alitalia, se potesse chiudere la base non avrebbe dificoltà a ripristinare i voli.

  42. Domanda da super profana: alla luce di quanto sin qui detto e degli ultimi avvenimenti accaduti (ultimo in ordine cronologico, la riduzione dei voli di Blu Express), potrebbe esserci la possibilità concreta che Alitalia (una volta capito in che mani andrà a finire e se sarà spacchettata o meno, a secondo di chi subentrerà) possa abbandonare definitivamente Reggio? Grazie mille e buona domenica a tutti

  43. @ Cristina:
    no

  44. Grazie per aver risposto. E’ quindi ipotizzabile che, se invece fosse Blu Espress ad abbandonare il nostro aeroporto o effettuare un’ulteriore riduzione dei voli, Alitalia continui ad operare in regime di quasi totale monopolio ( con i costi conseguenti)? Buona serata e ancora grazie

  45. @ Cristina:
    si, speriamo che sia così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.