Master – Plan Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria

Lo strumento di pianificazione aeroportuale che in letteratura tecnica va sotto il nome di “Master Plan”, permette di determinare la concezione di sviluppo a lungo termine, cioè dello sviluppo definitivo di uno specifico aeroporto.
Il Master Plan espone l’iter logico di ricerca secondo il quale il piano dell’aeroporto si è evoluto e lo presenta in un documento comprendente testi, grafici e disegni.
AeroportoRC.com è in grado di mostrarvi il Master Plan dell’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria, commissionato da Sogas nel 2001 a una società fra le più importanti del settore, la One Works.

I programmi di intervento, di ammodernamento e ampliamento dello scalo, sono stati previsti in un arco temporale di 10 anni, a partire dal 2000, per concludersi al 2010.
Gli obiettivi posti dalla pianificazione aeroportuale, sono molteplici e tra questi si annovera anche il programma con il quale lo sviluppo previsto venga realizzato in tempi e in fasi successive.
In parole povere gli elaborati che vi mostreremo, dovrebbero rappresentare il Tito Minniti all’anno 2010 (o oltre, in base alle risorse finanziare disponibili) e quindi tutto ciò che nel tempo si è realizzato prima della suddetta data dovrebbe coordinarsi con i lavori futuri.
Cosa che non è avvenuta nel nostro scalo, infatti metteremo in evidenza le differenze sostanziali tre il Master Plan e l’attuale stato dell’aeroporto.

(Clicca sulle Immagini per Ingrandirle)

Tale immagine mette in evidenza l’intero sedime aeroportuale.
Si può notare come gli interventi previsti, rispetto all’attuale situazione, prevedono:
– Allungamento della pista in testata 33 (lavori in corso). Si guadagneranno circa 300 metri e non 400 utilizzabili per una maggiore corsa di decollo e più pista disponibile per gli atterraggi dalla 15. Il tutto grazie all’intombamento della fiumara e di una strada;
– Realizzazione delle cosiddette “racchette di inversione”, cioè gli spazi pavimentati in testata che permettono all’a/m l’inversione in direzione pista (da realizzare). Facciamo notare che con la realizzazione dei raccordi la loro presenza non sia strettamente necessaria;
– Realizzazione di taxiway (raccordo) parallelo alla 15 – 33 che permette il collegamento con i punti di ingresso od uscita dalla pista di volo con l’area di parcheggio degli aeromobili (da realizzare);
– Vie di rullaggio da piazzale (Apron Taxiway) che permettono di collegare le postazioni di parcheggio degli aeromobili (stand) con la taxiway (da realizzare);
– Realizzazione piazzali con sviluppo parallelo alla pista 29 previo abbattimento di tutte le infrastrutture presenti (esempio: Caserma Vigili del Fuoco, Reparto Volo Polizia di Stato e Hangar) da realizzare successivamente come un blocco in continuità con l’attuale aerostazione (zona blu dell’immagine). In questo modo si riuscirebbe a creare un piazzale a servizio di aeromobili di medio – grandi dimensioni (da realizzare completamente).
– Realizzazione di area dedicata al cargo in prossimità della testata 15 (con sviluppo parallelo alla pista) previo abbattimento dei ruderi presenti e delle attività attualmente operanti con costruzione di parcheggi per aerei di piccole dimensioni. Ciò permetterebbe di realizzare una serie di blocchi funzionali, dedicati alle attività Cargo, Hangar, Reparto Volo Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Deposito Carburanti ecc… (da realizzare). Dobbiamo segnalare che per far entrare sia parcheggi che raccordo che strutture aeroportuali sarà necessario spostare più su buona parte della via ravagnese inferiore. Gli attuali parcheggi (Piazzale B) saranno ridisegnati per contenere aerei di medio – piccole dimensioni.
– Realizzazione fermata ferroviaria sulla linea Melito P.S. – Reggio Calabria – Rosarno (da costruire proprio sopra il Pontile) e ristrutturazione Pontile (in corso di ultimazione). Relative strade di accesso all’areostazione (realizzata) da collegare con lo svincolo autostradale Malderiti (realizzato). Le due strutture (Pontile e Stazione) saranno collegate direttamente con l’aerostazione da bus navetta che passeranno sotto la testata 33.
– Infine segnaliamo un potenziamento delle vie d’accesso e nessuna variazione per la pista 11/29.

Passiamo nel dettaglio e vediamo un particolare del Piazzale B, dell’areostazione, area parcheggi e viabilità di accesso all’infrastruttura.

– Viabilità di accesso all’areostazione, completamente rinnovata con acquisizione dell’area attualmente occupata da una scuola, ampliamento delle zone riservate a parcheggi con realizzazione di un multipiano interrato (a sinistra). Realizzazione di una nuova viabilità a monte dei suddetti parcheggi da collegare con lo svincolo autostradale Malderiti (da realizzare);
– Aree dedicate al terminal bus e alla sosta taxi con sviluppo verticale, fronte aerostazione (da realizzare).

Per le procedure di atterraggio nessuna sostanziale variazione.

Ecco alcune immagini specifiche della futura aerostazione.

Altre immagini datate 2006 riguardano l’area di volo.

Come abbiamo evidenziato ad inizio post, allo stato attuale il Tito Minniti si presenta sotto una veste totalmente differente e lo sviluppo dello scalo, non sembra seguire le indicazioni fornite nel Master Plan della One Works.
Differenze sostanziali possiamo notarle nell’area Air – Side. Ad esempio si è scelto di ristrutturare il piazzale adiacente l’Aeroclub (Piazzale A) e non provvedere allo spostamento dei fabbricati e dei ruderi, ma più che altro si nota come l’ampliamento del suddetto piazzale vada a sovrapporsi alla futura taxiways.
Difficile ci appare anche la realizzazione dei nuovi piazzali paralleli alla pista di volo 29.
Si tratterebbe di lavori che richiedono notevoli risorse finanziarie (demolizione e spostamento di tutte le attività che ricadono in zona) non giustificabili dagli attuali volumi di traffico del Tito Minniti.

Autori: Trasportista, Myers, AZAirport.

Per maggiori informazioni visita il Forum alla pagina: http://www.aeroporticalabria.com/forum/viewtopic.php?f=18&t=171


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

4 commenti

  1. sarebbe bello se un giorno si realizzerebbe.. pre ora non credo ce ne sia bisogno dato il numero di passeggeri.. ammetto che se valorizzato il nostro potrebbe essere uno dei più bei aeroporti italiani… =)

  2. Ma la stazione e le altre novità saranno effettivamente costruite? Oppure sono già in fase di realizzazione?

  3. Per quanto riguarda la stazione, credo che siamo già a una fase di progettazione,in quanto gli studi per l’impatto ambientale sono stati superati. Per quanto riguarda le altre opere, dovrebbe partire a breve la ristrutturazione dell’aerostazione e della torre di controllo.

  4. Grazie mille!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.