Aeroporto Lamezia: SACAL, “il 2016 un anno di crescita”

Riceviamo da SACAL e pubblichiamo:

Aeroporto di Lamezia terme, un anno di crescita

Lamezia Terme 17 gennaio 2017 – L’aeroporto di Lamezia Terme chiude il 2016 con 2.521.781 passeggeri pari al +7,7% rispetto al 2015. Un risultato positivo che si somma agli importanti obiettivi raggiunti dalla Sacal, la società di gestione dello scalo lametino, che hanno riguardato sia gli aspetti societari che le infrastrutture di volo. Aumento del capitale sociale, societarizzazione dell’handling, completamento del lungo iter per la costruzione della nuova aerostazione, prolungamento pista di volo, incremento dell’offerta voli, le tante le iniziative portate a termine per lo sviluppo del sistema aeroportuale di Lamezia.

Per l’aeroporto di Lamezia Terme arriva  a fine dicembre 2016 la conferma della costante crescita dei volumi di traffico passeggeri. A partire dal mese di gennaio (+5,7%) con picchi a febbraio (+16,63%), marzo (+9,7%), maggio (11%), giugno (+7,4%), luglio (+11%), lo scalo diLamezia ha visto aumentare in maniera progressiva le percentuali dei volumi di traffico. Rispetto all’anno precedente, infatti, il 2016 si chiude con 2.521.781 passeggeri, che consentono di superare la soglia di 2.500.000. Anche il numero dei voli presenta un incremento pari al 3,70%; voli che passano da 16.880 del 2015 a 17.505 del 2016. Ragguardevoli anche le percentuali dei voli di linea che aumentano +3,13% e i voli charter 7,29%.

L’anno appena concluso è stato decisamente positivo per Sacal non solo per i confortanti dati di traffico ma anche per gli ottimi risultati raggiunti grazie a un intenso lavoro di consolidamento dei rapporti con le compagnie esistenti e ricerca nuovi vettori. Dopo la conferma del volo per Toronto, operato dall’AirTransat, per far fronte alla richiesta dei passeggeri di nuove tratte, nel mese di ottobre si è concretizzato l’accordo triennale stipulato con la compagnia Wizz Air che consente l’incremento dell’offerta voli con le destinazioni per Budapest, Bucarest e Varsavia.

 A fine luglio, invece, si concludono due importanti eventi per l’aeroporto, il completamento del lungo iter burocratico per la costruzione della nuova aerostazione, che avrà una superficie di circa 20 mila metri quadrati e una capacità di 3.500.000 passeggeri, e l’inaugurazione del prolungamento pista testata 28  passata da 2400m a 3000m grazie al quale lo scalo di Lamezia diventa così il terzo aeroporto del Sud, dopo Palermo e Brindisi, con una pista capace di agevolare gli aeromobili durante le manovre di decollo e atterraggio a pieno carico di passeggeri e carburante. Un risultato dai risvolti positivi per Sacal spa non solo per lo sviluppo delle sue infrastrutture di volo ma anche per una maggiore capacità di attrarre nuove compagnie aeree e, dunque, un incremento dei volumi di traffico e fatturato.

Infine, sul fronte prettamente societario, Sacal ha conseguito pienamente l’obiettivo di adeguamento alle prescrizioni normative in materia di capitale sociale minimo con la sottoscrizione dell’aumento di capitale avviato nel dicembre 2015.

Con il rafforzamento della centralità dell’aeroporto di Lamezia e della sua concorrenzialità, Sacal è pronta ad affrontare la sfida della gestione unica degli aeroporti calabresi complementare, non concorrenziale ma sinergica, con valorizzazione delle specificità di ciascuno scalo e con la  garanzia della continuità territoriale con i principali hub nazionali e del beneficio dell’intera utenza.

S.A.Cal. S.p.A.

Icona AeroportiCalabria.com Nota di AeroportiCalabria.com

Ottimo il passaggio finale del Comunicato che è perfettamente in linea con quanto lo Staff di AeroportiCalabria.com sostiene da tempo. Condizione necessaria affinché anche gli scali minori di Reggio Calabria e Crotone possano rimanere in vita.

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

6 commenti

  1. Bravi. Bravi. Anzi bravissimi. Avete anche quest’anno avete raggiungere il vostro obiettivo di crescita tutto a discapito dell’Aeroporto dello Stretto. Complimenti. Lo Staff di Aeroporti Calabria è anche contento del comunicato SACAL. Al vostro posto mi vergognerei di definire lo storico aeroporto di Reggio “scalo minore”. Da reggino mi sento tradito.

  2. @ fr:
    GRAZIE A GENTE CHE LA PENSA COME TE LA CALBRIA NON CRESCERA’ MAI.

    mi complimento con lo staff per l’ottimo servizio che fornisce a tutti i calabresi.

  3. @ fr:
    Purtroppo il nostro giudizio è da tecnici specializzati nelle dinamiche del trasporto aereo in Calabria. Reggio Calabria e Crotone saranno considerati a vita degli scali minori per diversi limiti ampiamente discussi su questo Sito da quasi 10 anni. Poi se vuoi leggere la favoletta che a Reggio Calabria siamo belli, alti e con gli occhi azzurri, puoi sempre rivolgerti alle diverse Associazioni, Comitati e Comunicati Stampa a cui assistiamo da qualche mese.

  4. @ fr:
    hai le prove che è tutto a discapito di reggio?
    Tutti ad applaudire Raffa che ha speso 20 milioni di euro nostri per il nulla?
    Sai quante rotte avrebbe finanziato con quei soldi?

  5. Un bravo bravissimo a tutti coloro che con precisione e puntualità danno preziose notizie relative al trasporto aereo della Calabria.
    Abitando a metà strada tra Lamezia e Reggio volo da entrambi gli scali ma devo sottolineare che se mi capita di aspettare qualche ora in aeroporto prima del volo , lo faccio volentieri se sono Lamezia e mi incupisco se devo aspettare nello squallido e fatiscente scalo reggino. O si cambia e ci si mette in linea con voli e scalo ristrutturato o meglio evitare di continuare a valorizzare ciò che non ha carte in regola.

  6. Vola sempre da Lamezia e non venire a Reggio così ti senti “natru tantu” e se devi aspettare tanto prima del volo invece di goderti il panorama unico al mondo che ti offre l’Aeroporto dello Stretto affacciati dal tuo aeroporto preferito e vedrai a 360 ° muntarozza e sentirai il profumo ru fumeri che ti solleverà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.