Aeroporto Reggio Calabria: l’Avv. A. Chizzoniti sulla situazione SOGAS – 15/09/2015

Riceviamo dall’Avv. A. Chizzoniti e pubblichiamo:

Con riferimento alla recente, azzardata approvazione del bilancio consuntivo della Sogas S.p.A. e richiamando tutta l’aneddotica penalmente rilevante fin qui, senza risultati, devoluta sin dal febbraio 2014 alla Procura della Repubblica, preannunciando a brevissima scadenza l’ennesima conferenza stampa sull’argomento, richiamo l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori, P.G. delegata alle indagini, soci Sogas, componenti il C.d.A., Collegio dei Sindaci, ecc., sul sequestro conservativo chiesto ed ottenuto dalla Sicurcenter ai danni della Sogas per circa cinque milioni di euro acquisito agli atti della stessa in data 31 luglio 2015 e trasmesso al competente ufficio in data 3 agosto 2015. La cui esistenza è esplosa recentissimamente tant’è che nulla è stato comunicato durante l’assemblea che ha portato alla quantomeno opinabile approvazione del consuntivo 2014. Ci sarà qualcuno disponibile a tirare fuori gli attributi per denunciare, nonostante il lassismo investigativo, questo gravissimo aspetto contabile che scardina tutta l’impostazione dei bilanci preventivi e consuntivi appena “sdoganati”? L’occasione è ghiotta perché ciò potrebbe avvenire nel contesto della riunione del C.d.A. programmata per giorno 16 settembre andante alle ore 19:00, laddove andrebbe verificato soprattutto il persistente, connivente ruolo del Collegio dei Sindaci in carica ormai da decenni alla cui attenzione però è sfuggito tutto ed il contrario di tutto. Qui parrà la sua nobilitate, ma anche quella della Procura della Repubblica che dovrebbe bandire la linea dell’incertezza per stroncare una volta per tutte l’illegalità dilagante all’interno della Sogas. Al cui management comunque va dato atto di aver scritto con impareggiabile talento narrativo una toccante pagina da libro Cuore, insidiando molto da vicino il mitico De Amicis, attraverso la generosa distribuzione a taluni “meritevoli” politici di una ventina di tessere che consentono il parcheggio gratuito (la Sogas ha bisogno solo di soldi pubblici…) nell’area custodita. Ovviamente chi è condannato a pagare la sosta è il comune mortale che non garantisce omertosi silenzi sulle brutture della società di gestione, così come taluni componenti il C.d.A. ai quali i vertici Sogas continuano a negare l’accesso ad atti societari rilevantissimi perseguendo il chiaro intento di sterilizzarne le funzioni di amministratore.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

27 commenti

  1. Facciamo un sit-in fuori dalla porta del cda….

  2. A mio modestissimo avviso sembra che la sicurcenter abbia voglia di continuare a mungere la vacca sogas spalleggiata da chi continua a dire che l’uva è acerba. Credo sia arrivato il momento di porre fine al monopolio sicurcenter poiché così non è pensabile continuare e permettere alla sogas di risparmiarsi gli 890mila euro di soldi pubbici che ogni anno vengono generosamente inviati nelle casse della vigilanza.

  3. @ Domenico70:
    scusa ma cosa centra?
    la sicurcenter ha vinto un bando e non viene pagata…cosa dovrebbe fare?

  4. Tantissimi soldi sono stati destinati alla vigilanza sia con bandi che con proroghe. Quale istituto si può permettere di stare anni senza percepire soldi? Forse qualcosa non quadra o forse questi potenti affiancati dalla politica clientelare reggina come diceva Domenico70 vuole continuare a far arricchire questi soggetti.
    Il bando pubblico di due anni fa a che punto è? Con quel bando si è detto che assumendo 20 unità si sarebbe ridotta la spesa della vigilanza del 35%. Ma tutt’ora è fermo per chi sa quali interessi. Sarebbe male risparmiare circa 300 mila euro? Io credo di no quindi se la si finisse di gestire là cosa pubblica in modo clientelare forse qualcosa di buono potrebbe nascere in questa città.
    Ma sappiamo tutti che da noi va avanti solo chi ha potere e in questo caso la ditta di vigilanza è un vero colosso quindi nessun politico farebbe lo”sgarro” di metterle i bastoni tra le ruote. Povera città! !!!!

  5. @ Pilota75:

    Quoto.

  6. “riceviamo dall’Avv. A. Chizzoniti e pubblichiamo”

    Dunque basta che l’Avv. Chizzoniti scriva e voi pubblicate?
    Come mai vi fidate così tanto di quello che scrive, che non fate nessuna verifica?

  7. @ bau bau:
    Guarda che i Comunicati dell’Avv. Chizzoniti vengono difusi a tutti gli organi di stampa. Basta che ti fai un giro anche sui Giornali Online e/o Cartacei e li trovi.

    Noi non abbiamo bisogno di fare nessuna verifica. Se preferisci farla tu, mandala ai nostri contatti che la pubblicheremo scrivendo: “Riceviamo da (bau bau?) e pubblichiamo:”.

  8. @ bau bau:
    stessa domanda dovremmo anche porla per le falsità di porcino…
    chi scrive si assume la responsabilità della veridicità.
    è giusto pubblicare.

  9. Ma a chi bisogna credere????
    A dire della Sogas sembra che il Giudice non si sia ancora espresso! Potrebbe anche verificarsi che il sequestro non venga accolto e quindi diventerebbe un falso problema!

  10. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):

    “Noi non abbiamo bisogno di fare nessuna verifica. Se preferisci farla tu”

    Siete voi che diffondete cose dette da altri, mica io, io sono un lettore come tutti gli altri; un giorno che volessi scrivervi qualcosa mi firmerei e mi aspetterei che verifichiate, non chiederei eccezioni.
    Altri siti fanno così, e allora?! “Fanno tutti così”, se questa è la mentalità poi non ci lamentiamo delle Istituzioni italiane, piuttosto di noi italiani.

    @Pilota 75
    “stessa domanda dovremo anche porla per le falsità di porcino”
    Se dici già che sono falsità allora mi pare che tu ti sia già risposto.
    Se invece desideri dubitare, è un tuo diritto (credo), non mi pare sia vietato, sbaglio?

  11. @ bau bau:
    scusa ma qual è il tuo problema?
    Questa non è una testata giornalistica ma un sito dove appassionati si ritrovano a discutere degli aeroporti di reggio e lamezia.
    I gestori del sito permettono a CHIUNQUE di poter pubblicare.
    Lo fanno con la sogas, con chizzoniti, col gestore dell’autonoleggio che si lamenta degli affitti, con i sindacati…con chiunque.
    Resta ferma la responsabilità di chi manda la notizia.
    Non c’è bisogno di verificare nulla.
    se uno dice il falso viene subito sgamato, se poi una persona si sente lesa da qualche dichiarazione potrà denunciare chi ha detto il falso.

    Riguardo me, io non ho bisogno di dubitare, visto che le bugie di porcino sono evidenti.
    Lui ha scritto, ieri:”Abbiamo lavorato alacremente per quasi tre anni e, solo nel mese di luglio u.s., siamo riusciti ad ottenere una completa revisione in AIP delle predette limitazioni.”

    NON E’ VERO, IN AIP LE LIMITAZIONI AD OGGI 16 SETTEMBRE ESISTONO.

    vogliamo parlare di quando ha convocato la conferenza stampa ed ENAC il giorno dopo ha smentito tutto?

  12. @ bau bau:
    Allora la predica che fai a noi dovresti farla anche agli organi di stampa che pubblicano, ma già so che ti viene difficile perche loro non ti consentono di scrivere liberamente sui loro siti, a differenza nostra.
    Sono decine di milioni le notizie diffuse dalla stampa che possono essere definite più o meno attendibili. Mi pare che il mondo funzioni così.
    In ogni caso con il tuo ragionamento stai praticamente dicendo che la stampa può chiudere e forse anche la libertà di espressione.

  13. Non faccio prediche, mi permetto semplicemente di dubitare, ma a quanto pare sono il solo.
    La libertà di espressione la si vede da come reagite per il solo fatto che esprimo un giudizio critico sul metodo: il “mondo funziona così”.
    Ok, allora non vi disturbo più.

    @Pilota 75
    Giusto perché me lo chiedi, vuoi sapere il mio problema? Rileggiti i Promessi Sposi, la folla del Manzoni; capirai cosa intendo.
    Non mi sembra di vedere “appassionati” in questo post, bensì lamentele di sindacati e principi del foro.
    Forse dovrebbero andare a lamentarsi altrove, se questo è un sito dedicato ad appassionati; se poi altrove non vengono ascoltati (mi pare l’Avvocato si lamenti davanti a tutti della Procura della Repubblica, che forse avrà anche altro da fare) allora cosa fanno, vengono qui che almeno c’è chi gli dà retta, tanto “chiunque” può pubblicare? Ah beh, allora faccio un passo indietro e lascio libero il posto (anzi, il post).
    Buona continuazione a tutti.

  14. @ bau bau:
    grazie

  15. @ bau bau:
    La SOGAS ha preferito rispondere tramite Strill (a noi non è arrivato nulla sulla email). Ora ci sono le due campane ed il 23 Settembre si pronuncerà il giudice che è la figura adatta a fare tutte le verifiche e tutti quei controlli che tu stai chiedendo di fare a noi.
    Spero di essere stato chiaro fino a questo punto.

  16. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):

    Mi sembra di aver letto la replica su quasi tutti i siti online e non solo su strill.it; ma ha ragione Bau Bau nel dire: attenzioni alle fonti!

    Un sito online, non specialistico, può (anche se non dovrebbe) riportare i comunicati senza addentrarsi nella notizia. Un sito specialistico, seppur non testata (anzi a maggior ragione), deve fare un ragionamento critico sui comunicati magari integrarli con commenti e riferimenti a sua disposizione.

    E soprattutto: più volte ho letto su questo sito “tratto da questo o quella testata”, mi chiedo e vi chiedo su questa ennesima roboante denuncia non vi sembra il caso di sottoporre a noi “appassionati” la replica?

    E la risposta puerile sulla centralità di giudizio del magistrato di turno è da glissare. Proprio commentando chi trasmette note stampa (a me noto da almeno un trentennio) con lo stesso tono delle sentenze di pubblica piazza, mi sembra alquanto fuoriluogo.

    Ovviamente la linea editoriale è lecito che sia solo vostra, ma vi leggo ostaggio di logiche più alte delle vostre teste e di alcuni utenti poco “appassionati”, ma molto “interessati”.

    Vi auguro una buona lettura dei fatti,
    Mimmo V.

  17. @ Mimmo62:
    scusa ma con la funzione commento non stai appunto facendo ciò che chiedi?
    stai commentando, sei libero di dire che secondo te l’avvocato sta sparando cavolate, così come il gestore de sito è libero di pubblicare ciò che vuole senza chiedere il permesso a nessuno.

    gli unici interessati qui sono i dipendenti sogas che non hanno neanche il coraggio di ammettere che lo sono….

  18. @ Mimmo62:
    Allora se ci vogliamo prendere in giro, ditelo prima!
    Ma ti pare che io non lo so che nei commenti si mascherano sia persone che hanno interesse a difendere questo management e sia persone che hanno interesse a criticarlo?

    La replica è stata postata nei commenti da un utente, nella mia email non arriva nulla da parte di SOGAS e per questo non mi strappo i capelli, mi bastano i comunicati che mi manda la SACAL.

    Ti posso assicurare che all’appassionato o al passeggero non interessa nulla di SOGAS, a loro interessano i voli e che si spenda poco. Stop.

    Infine, non siamo ostaggio di nessuno, non ci paga nessuno per quello che svolgiamo (purtroppo dico io), lo facciamo solo per passione e per il bene dell’Aeroporto e non per il bene dei singoli.

  19. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):
    aggiungo, se posso, che è di una tristezza il fatto che tutti a criticare su una cosa di cui a noi cittadini non frega nulla e poi sulla notizia del bando del pisa e bologna tutti zitti, sogas compresa…mah….misteri reggini!

  20. @ Pilota75:
    L’ho spiegato nel commento precedente, l’interesse c’è solo nel difendere i singoli, i pochi eletti, chiamali come vuoi, ma non c’è l’interesse nel difendere un bene della comunità come è l’Aeroporto. Ecco perche questa terra non vedrà mai sviluppo.

  21. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):

    Non posso esimermi dal condividere quanto sopra.
    Insieme alla diffusa cultura dell’illegalità, è quello il male da combattere.

    E senza dimenticare che in questa durissima battaglia, i media, e gli spazi come questo, hanno un ruolo di primo piano.

  22. Abbiamoscherzato

    http://www.strill.it/citta/2015/10/sogas-porcino-su-rigetto-tribunale-sequestro-conservativo-5-milioni-chiesto-da-sicurcenter/

    Il Tribunale di Reggio Calabria in data odierna ha rigettato l’istanza avanzata da SICURCENTER al fine di ottenere il sequestro conservativo da 5 Milioni di Euro a carico di SO.G.A.S. S.p.A. Sul punto il dott. Carlo Alberto Porcino: “Da Presidente dimissionato – dichiara il dott. Carlo Alberto Porcino – mi domando quindi a chi, a cosa e, soprattutto, quali sono gli interessi che si celano dietro le tante strumentali polemiche alimentate a suon di comunicati stampa, artatamente messi in circolazione sull’argomento, disinformando e fuorviando l’opinione pubblica, senza piuttosto in modo prudente saper attendere la decisione del Tribunale. Torno a ripetere, come ebbi a dichiarare già qualche giorno addietro:
    cui prodest tutto ciò?” –

  23. @ Emigrato:
    A Dicembre ci sarà la prima udienza. La partita da giocare sarà lunga…

  24. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):

    Mi riferivo a questo parte del roboante comunicato che altri avevano già opinato.
    “sul sequestro conservativo chiesto ed ottenuto dalla Sicurcenter ai danni della Sogas”

    Una buona motivazione potrebbe essere che l’ipotetica talpa i(in altro argomento da Pilota75 ipotizzata) gli abbia rifilato la classica sola. 🙂

  25. @ Emigrato:
    Quindi secondo te la Sicurcenter non li vedrà mai questi 5 milioni?

  26. Per saperlo dovremmo girare la domanda alla sezione del tribunale che si occuperà del caso… sperando sempre che, anche li, non ci sia una talpa che anticipi la sentenza.
    Come avrai capito, non era questo il punto che si voleva evidenziare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.