Conferenza stampa Bando Regione Calabria promozione turistica

Riporto da Strill.it:

di Grazia Candido – Sostenere ed implementare i flussi turistici verso la “Destinazione Calabria”  attraverso l’individuazione di compagnie aeree nazionali ed estere in possesso di specifici accordi commerciali con il sistema aeroportuale regionale per l’attivazione di nuove tratte. Questo è l’obiettivo della Regione Calabria che punta con il nuovo bando a favorire il rafforzamento dell’immagine e la promozione nazionale ed internazionale dell’offerta turistica calabrese nel suo complesso presso i mercati target individuati nel Piano Strategico di Marketing Turistico 2011-2012. Ad illustrare il bando in scadenza il 12 gennaio 2013 e finalizzato ad individuare le compagnie aeree interessate a sostenere lo sviluppo turistico regionale, questa mattina nell’aula commissioni di Palazzo “Campanella”, il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, il Dirigente Generale del Dipartimento Turismo Raffaele Rio e il consigliere regionale Aurelio Chizzoniti, presidente della Commissione speciale di vigilanza.
“Visto l’allarmismo dell’organizzazione del sistema aeroportuale, come Regione abbiamo immaginato qualche mese fa un percorso di sviluppo, un piano che andasse incontro alle problematiche dei nostri aeroporti calabresi – esordisce il Governatore Scopelliti – Rispetto a due anni fa, per quanto riguarda le strutture aeroportuali non ci sono molte novità ma noi ci siamo posti giorno dopo giorno, comunque il problema di come riuscire ad incentivare nuovi vettori, aumentare i numeri di passeggeri il vero antidoto per combattere la chiusura e rafforzare le nostre realtà aeroportuali.  Occorre investire su nuove compagnie, rendere appetibili gli aeroporti calabresi: Lamezia Terme è uno scalo  importante, ha un management di qualità e spero nelle prossime settimane di chiudere il volo diretto New York – Lamezia. Dall’altra parte ci sono i due aeroporti di Crotone e Reggio Calabria che hanno ancora molto da fare e per quello reggino non basta che la Sogas paghi gli stipendi deve attrarre compagnie aeree. La società di gestione dell’aeroporto dello Stretto deve capire che vive se ci sono le compagnie aeree e i nostri sforzi non devono essere vani”. Ecco allora la necessità di creare un nuovo bando per le compagnie aeree che, nel triennio 2013-2015 dell’intervento a regime, potrebbe produrre complessivamente oltre 1,8 milioni di presenze turistiche. Il cronoprogramma delle fasi attuative per l’intervento prevede una cantierabilità esecutiva entro il mese di aprile 2013. Nella prima fase la copertura finanziaria prevista è di 1,7 mln di euro. L’importo della singola proposta a seguito di formale invito a partecipare, non potrà essere superiore ad euro 180.000,00 iva inclusa per singola tratta aerea e riferito a singole nuovi voli provenienti dai mercati individuali verso il sistema aeroportuale calabrese.
“Attraverso uno studio approfondito  – continua il presidente Scopelliti -abbiamo individuato i mercati target individuati secondo livelli di priorità di investimento in promozione e commercializzazione e siamo certi di instaurare legami con Russia, Germania, Francia, Spagna, Malta, Repubblica Ceca, Belgio, Svezia. La Regione dimostra così di ramificare la sua attività sul territorio e con investimenti già programmati, arriveremo ad investire 20 mln di euro somme comunitarie, promuoverà la Calabria all’Estero grazie a nuove compagnie aeree”.
Il Governatore ribadisce più volte la “necessità di investire sui due dei tre aeroporti calabresi per non farli chiudere dal Governo e solo le compagnie aeree possono salvare i nostri scali”. Poi una frecciata la scaglia al presidente della Sogas Carlo Porcino reo di aver “parlato impropriamente della proposta della Russia e con poco garbo istituzionale ha dato una notizia che non gli compete perché se i russi vengono a Reggio è solo grazie ai fondi della Regione. Si preoccupi di superare i limiti aeroportuali, di portare a termine i lavori dell’aerostazione che deve essere adeguata e moderna”.
“Per due anni ho rincorso la compagnia Ryanair ma questa non verrà mai a Reggio Calabria se non ci sono le condizioni giuste per far atterrare i suoi charter – aggiunge Scopelliti –  In passato, con la precedente Giunta Regionale, non è stato investito nemmeno un euro per costruire rapporti con altre compagnie. Noi invece, abbiamo investito e lavorato in squadra per far sì che i nostri aeroporti tornassero a vivere. Ringrazio la Blu Panorama perché il suo presidente continua ad investire su Reggio Calabria pur avendo delle perdite ed è vero che ha un debito con la Sogas ma sono certo che presto sarà risanato. Ma se screditiamo le compagnie invece di provare col dialogo a risolvere i problemi, alla fine con chi restiamo? E’ giusto che la compagnia aerea saldi il suo debito ma è anche importante sapere che Blu Panorama Express sta andando via da Lamezia Terme. Ci converrebbe trattenerle le compagnie che farle scappare. La Regione Calabria oltre a finanziare la charteristica  investirà anche 2 mln e 800 mila euro per le tratte Pisa-Malpensa”.
Si sofferma sulle fasi del bando il dirigente Rio che, dopo aver letto un sms arrivato durante la conferenza stampa sulla conferma dell’accordo con una compagnia israeliana che da Maggio prossimo consentirà 12 voli per Reggio Calabria e si stimano circa 35 mila presenze”,  aggiunge: “Due su tre tour operator non sanno che esistono i nostri aeroporti e il nostro obiettivo è quello di portare avanti il nome del sistema aeroportuale calabrese. E’ inutile spendere i soldi su una comunicazione generalista: abbiamo deciso di concentrare l’attività di comunicazione nei Paesi Esteri che rientrano nei mercati target sponsorizzando le nostre terre.  A scadenza del bando, valuteremo le domande pervenute e invieremo il Capitolato Gara ai soggetti ammessi entro 40 giorni. Poi, presenteremo i progetti esecutivi e dopo la valutazione, faremo la graduatoria dei progetti finanziati”.
L’ultima parola spetta al Governatore Scopelliti che sull’emergenza rifiuti in città, annuncia “l’impegno continuo della Regione a far rientrare un’emergenza che non riguarda solo Reggio ma tutte le province calabresi, e dalla prossima settimana partirà l’impianto di Melicuccà che conterrà quasi 2 mila tonnellate al giorno di immondizia”.

Fonte:

——————————————————————————-

aggiornamento delle ore 20:50

Riporto da CorrieredellaCalabria.it:

REGGIO CALABRIA I russi salveranno la Calabria. O almeno l’asfittico turismo calabrese, che in barba alle previsioni al ribasso di enti nazionali e associazioni di settore, dovrebbe vedere nel prossimo triennio incrementare la presenza di stranieri grazie a “Destinazione Calabria”, un bando  promosso dalla Regione per portare nei tre aeroporti regionali nuove linee e nuove compagnie. Questa la strada annunciata oggi dal governatore Giuseppe Scopelliti per il quale si tratta dell’unica soluzione per evitare la sorte che il governo ( a scadenza) sembra aver tracciato. «Il ministro Passera – minaccia il presidente nella conferenza stampa tenuta a Palazzo Campanella –  è stato chiaro sugli aeroporti che vuole chiudere. Dunque – spiega – ci siamo posti il problema di come incentivare la presenza di nuovi vettori e nuovi numeri, per garantire la sussistenza delle strutture».
Un problema che non sembra investire lo scalo lametino che nelle parole del governatore «continua ad essere un aeroporto internazionale molto appetibile, grazie a un management illuminato» e sarà benedetto a breve – anticipa – da un volo diretto Lamezia/New York per il quale le trattative sarebbero in via di definizione. Diverso il discorso per Crotone e Reggio, aeroporti vetusti, con strutture obsolete, che li rendono meta off limits per le tanto agognate compagnie low cost. Almeno – a detta del governatore – nel caso di Reggio, un «aeroporto da terzo mondo» che esclude molte delle possibili vie di rilancio immaginate dalla Regione.
«Ho rincorso per due anni Ryanair, ma Ryanair viaggia con un carico dei voli che è superiore a quello di altre compagnie e qui non può atterrare», si lamenta Scopelliti, che non si lascia scappare l’occasione per bacchettare la Sogas di Reggio Calabria, beneficiaria di parte dei 12 milioni destinati dalla regione alla nuova aerostazione ma usati «per pagare gli stipendi e non l’impresa costruttrice e il risultato è che i lavori sono fermi».
Ma al governatore – almeno in questo periodo – non sembra andare giù neanche il comportamento del presidente della società Carlo Alberto Porcino “reo” di scarso garbo, istituzionale e non. Il numero uno della società che gestisce l’aeroporto dello Stretto, secondo Scopelliti, proprio non ci saprebbe fare con le compagnie. «Sono grato al presidente di Blu Panorama – dice il governatore – che continua a investire nonostante le perdite. È vero che c’è un debito contratto con la Sogas, ma mi domando: se trattiamo così le compagnie, e queste domani mattina se ne vanno, noi con chi restiamo? Facciamo fatica a portare compagnie nuove, non possiamo permettere che quelle che abbiamo se ne vadano».
A Scopelliti non sono andate giù le dichiarazioni di qualche settimana fa di Porcino, che aveva reso pubblico il debito di circa 1,2 milioni di euro che la Blue Panorama ha con Sogas, nonostante Regione Calabria le abbia garantito risorse finanziarie. Ma per il governatore, Porcino avrebbe anche poco «garbo istituzionale» perché si sarebbe azzardato a precedere la Regione nell’annuncio dei nuovi voli in arrivo dalla Russia. «Sarebbe stato necessario maggior garbo e attendere che l’annuncio lo desse chi ha messo i soldi», lo rimbrotta a distanza il presidente della Regione.
Voli che arriveranno grazie a sontuosi incentivi – che stando a quanto ammette il dirigente del dipartimento Turismo Raffaele Rio è alla fine quello che pesa al tavolo di contrattazione con tour operator e compagnie – messi a disposizione dalla Regione, pronta a seguire la medesima strada con altri Paesi pur di aprire nuovi mercati.
Oltre alla tradizionale e consolidata Germania e alla molto amata Malta, lo studio ad hoc dell’assessorato, calcolato sulle presenze in albergo registrate nell’ultimo anno e ottimizzato sui trend storici degli ultimi dodici, individua come mercati emergenti su cui puntare gli sforzi e i soldi regionali Paesi come la Repubblica Ceca e la Polonia, ma anche la Svizzera, la Svezia e la Francia e in barba alla crisi verticale che attraversa, anche la Spagna.
Saranno questi gli interlocutori privilegiati che ci si aspetta rispondano al bando regionale – finanziato con 1, 7 milioni di euro, per un massimo di 180mila euro per singola tratta – emesso di recente e con scadenza fissata al 12 gennaio. Una finestra di tempo un pò esigua, ma assicurano Scopelliti e il suo dirigente generale del Dipartimento Turismo, Raffaele Rio, alcuni accordi sarebbero già in fase avanzata e non più tardi di aprile se ne dovrebbero vedere i frutti. Per i quasi due milioni di presenze pronosticate dal Piano bisognerà invece aspettare la fine del triennio 2012-2015 su cui è spalmato.
Certo, le basi di partenza non sono le migliori – si lascia scappare Rio, affermando che «l’elemento difficile era dare credibilità all’ente sui mercati nazionali e internazionali. Un tour operator su tre non sapeva che ci fosse un aeroporto a Reggio Calabria e uno su due non sapeva di Crotone. Molte compagnie hanno una sensazione di insicurezza rispetto all’atterraggio a Reggio». Ma il dirigente si dice fiducioso nel nuovo piano di marketing destinato a rilanciare il turismo in Calabria a colpi di Fiere, campagne di comunicazione mirate e investimenti pubblicitari nei Paesi target.
Nella Calabria assediata dall’emergenza spazzatura rimane però una perplessità di fondo: cosa verrà a visitare questo pronosticato esercito di turisti? «Abbiamo fatto una riunione fiume con il commissario per il piano rifiuti e alcune imprese proprio ieri sera. Ma già da ieri pomeriggio sono state trovate una serie di soluzioni: interventi straordinari in alcuni centri, turni aggiuntivi in impianti di raccolta e l’apertura a breve dell’impianto di Melicuccà. Il problema è regionale ma questo dovrebbe consentire di vedere un miglioramento della situazione a breve», si schernisce il governatore. Anche la normalità della raccolta e dello smaltimento – sostiene – dovrebbe a breve essere raggiunta. A meno che i quintali di spazzatura abbandonati sulle strade regionali non vogliano intendersi come nuovo monumento di architettura urbana da mostrare alle preannunciate orde di turisti stranieri.

Alessia Candito

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

144 commenti

  1. Charter Ryanair?
    35000 presenze con 12 voli?
    Mah…

  2. Bravissimo Scopelliti! Sei riuscito a far capire a tutti quello che io predico da tempo: se Ryanair non è presente a Reggio, non è a causa di qualche complotto lametino-catanzarese come sostengono tutti quanti, bensì a causa del fatto che gli aerei Ryanair non possono fisicamente atterrare sulla pista reggina, mentre possono invece tranquillamente atterrare sulla megapista lametina…

  3. è solo l’ennesimo capitolo della guerra raffa – scopelliti. non è che a reg ci sveniamo se non viene fr (anche perchè caro giulio e, hanno cercato in molti di fartelo capire non è che atterri a suf perchè c’è una megapista ma perchè ci sono i soldi, solo a bergamo atterra senza incentivi…ma vicino bergamo c’è milano non catanzaro) .
    tornando in tema: che squallore di clase politica!

  4. @ giulio:
    certo ryanair vola a lamezia , pio la portiamo pure a reggio , così diamo il monopolio dei trasporti ad un unico soggetto e la calabria diventa ricattabile ,
    questa si che è politica lungimirante.

    capisco che ci siano le elezioni e il pdl è a pezzi ,però qualche anima pia mi deve dire se serve un volo per NY, A PRESTO ANNUNCERA UN VOLO PER LA THAILANDIA E UNO PER L’AUSTRALIA ……….

    FORSE FORSE GLI SHUTTLE VERRANNO UTILIZZATI PER COLLEGARE LAMEZIA ALLA STAZIONE ORBITANTE CHE VERRA APERTA SU PLUTONE. RAGAZZI SI PREVEDONO GRANDI COSE PER LA CALABRIA .

  5. Scopelliti ha detto una marea di cazzate è questa la verità

  6. I charter di Ryanair ahahahah

  7. Se Reggio non ha potuto puntare i milioni ricevuti sullo stesso cavallo irlandese su cui li ha puntati Lamezia, è solo a causa dei limiti della propria pista…
    Potevo capire che non mi credevate quando a dirlo ero soltanto io, ma adesso lo dice anche il governatore della Calabria Peppe Scopelliti! Chi altro lo dovrebbe dire per capirlo? Forse il Presidente della Repubblica?!?

  8. @giulio

    Ammesso (e non concesso) che Scopelliti sia l’oracolo della verità, mi pare che nello stesso comunicato stampa il governatore abbia dichiarato a proposito di Reggio: “In passato, con la precedente Giunta Regionale, non è stato investito nemmeno un euro per costruire rapporti con altre compagnie.”

    E’ vero che la pista di reggio non è una megapista, ma è altrettanto vero che la regione è stata molto “disattenta”. In fondo Reggio è soltanto la città di gran lunga più popolosa della Calabria: a che cosa serve un aeroporto laggiù ?

  9. Una delle poche cose giuste dette da don Peppino Scopelliti e’ che l’aeroporto di Reggio e’ da Terzo Mondo! Basti vedere l’area ritiro bagagli.
    A proposito di lavori di ristrutturazione…..Don Peppino dice che i soldi stanziati vengono spesi in stipendi. Ma SOGAS non aveva detto che il contratto con la societa’ di costruzioni era stato rescisso per il fatto che era stata negata la certificazione antimafia? Bisognerebbe essere MOLTO CHIARI su questo punto in quanto si tratta di denaro pubblico e di lavori molto importanti per Reggio e Provincia. Che fine hanno fatto i soldi?

  10. Una “limitazione” che si rivela alquanto onerosa per le Compagnie(addestramento piloti) dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, cadere con la fine di gennaio 2013. Sarebbe un buonissimo risultato. Una “lucina” importantissima.

  11. @ Marco:
    Hai idea di quanti soldi abbia ricevuto l’aeroporto di Regio negli ultimi dieci anni fra co-marketing, continuità territoriale e infrastrutture?
    Per quanto riguarda la popolisità, ti ricordo che Roma è il Comune più popoloso d’Italia eppure non ha neanche un mezzo aeroporto! Questo per dirti che qualora non si riuscisse ad allungare la pista a Reggio, si potrebbe sempre vendere il terreno e costruirne uno nuovo nella Costa Viola o meglio ancora nella Costa dei Gelsomini, considerando che presto la Costa Viola sarà vicinissima a Lamezia, grazie al miglioramento della Salerno-Reggio Calabria.

  12. @ francesco65:
    Sarebbe ora che si risolvesse finalmente quella assurda e annosa limitazione. Tuttavia per far atterrare Ryanair non basterebbe. L’ha detto anche il nostro governatore Peppe Scopelliti: «Ho rincorso per due anni Ryanair, ma Ryanair viaggia con un carico dei voli che è superiore a quello di altre compagnie e qui non può atterrare»
    Pertanto o si trova il modo di abbattere qualcosa per allungare la pista, oppure che si ricostruisca tutto da qualche altra parte…

  13. Nella fretta ho fatto qualche errore di digitazione: Reggio e non “Regio”. E poi intendevo naturalmente verso la Costa dei Gelsomini e non proprio fisicamente lì. Così facendo si attirerebbe anche il popolo degli autobus. Questo, ripeto, solo se non si riuscisse ad abbattere qualche edificio a Reggio per allungare la pista…

  14. Ma di che stiamo parlando ??? Guardate che Ryanair non è l’unica compagnia aerea sulla terra !! Chi se ne frega se non vuole venire…Catania fà 6-7 milioni di pax da una vita senza Ryanair e ci sono molti altri esempi…

  15. Perdonatemi ! Neanche la più Eclatante serietà sociale di questi è non solo questi Tempi riuscirebbe a modificare o migliorare situazzioni perdipiù volute . Come dice , Don o non Don ! Se in questo Bel Paesa non si cambia Mentalità sociale non manchera molto al 5 Mondo , altro che 3 !concludo Bu0na fine 2012 ! Per il 2013 Maaaaaaaaa .

  16. Ma Don Peppino, fino a pochi anni fa sindaco della Reggio “meropolitana”, solo ora si accorge che il tito è da terzo mondo???
    Capisco che ora si è “ufficialmente” apera la campagna elettorale ma certe “sparare” credo siano fuori luogo.
    L’attuale gestione del Tito ha prodotto poco di buono … ma essere “affossati” da Don Peppino …. credo sia il massimo. Bel regalo per un fine 2012 con il botto 🙂

  17. niente di nuovo…tutto vecchio…speriamo chiudano presto la sogas.

  18. aggiungiamo anche che ci hanno stufato con questi comunicati.

  19. @ unico:
    Che cosa c’entra adesso Catania, che non ha alcun Ryanport vicino?
    Reggio non solo ce l’ha, ma ogni anno diventa sempre più vicino!

  20. @ Migrante:
    Il nostro governatore ha sicuramente tantissimi difetti, ma per quanto riguarda l’aeroporto di Reggio sta facendo praticamente tutto il possibile. Naturalmente non gli si può chiedere di fare anche l’impossibile, come costringere una compagnia irlandese a violare le norme di sicurezza atterrando con un aereo su una pista troppo corta, con il rischio di non riuscire a fermarsi in tempo sfracellandosi contro qualche palazzo, uccidendo tutti i passeggeri e tutti gli abitanti di quel palazzo…

  21. @giulio
    Lungi da me voler far “morire” mezza reggio 🙂
    La “critica” era riguardo l’atteggiamento della Sogas e la pesiam situazione logistica del Tito. Schifo fa adesso ma schifo faceva anch sotto la sua gestione da sindaco. E non veniamo a dire che ha portato i voli per Malta o Madrid …. solo paglativi per un TITO in agonia da molto , molto, tempo.

    🙂

  22. Pienamente daccordo con migrante !! E aggiungerei che “non c’è nenti cu nuddu”

  23. Tutte chiacchere! Ne riparliamo quando si sara` fatto qualcosa di concreto e duraturo. Per quel che riguarda il presidente Scopelliti, mi sa tanto che anche lui ha la memoria corta tipica di un personaggio politico che vuole rimanere ancorato alla poltrona.

  24. Ora ditemi in quale aeroporto del mondo (Africa subsahariana compresa) un aeroporto si presenta con un ingresso così squallido. Ma l’avete vista la rotatoria con le palme secche? Non bastava l’aspetto da favelas dei dintorni? Altro che terzo mondo!

  25. Volevo scrivere in quale cittá del mondo.

  26. @Giulio

    No, io no so quanti contributi abbia ricevuto l’aeroporto di reggio (per il co-marketing, ovviamente). Se tu lo sai perchè non ce lo fai sapere ? E visto che ci sei, facci anche sapere quanti contributi di co-marketing ha ricevuto nello stesso periodo la megapista di Lamezia. Te ne saremmo grati.

    Riguardo al fatto che Roma non abbia alcun aeroporto all’interno del suo territorio comunale, che ci azzecca con quello che ho scritto io ? Guarda che i romani non vanno a Latina a prendere l’aereo.

  27. @ Marco:
    Pilota75 ha calcolato che fra co-marketing, continuità territoriale e infrastrutture l’aereoporto di Reggio avrebbe ricevuto negli ultimi dieci anni 70 milioni di euro. Che, ricordo, sono davvero tanti visto il bacino di appena il 20% dei contribuenti calabresi. Per essere equi Lamezia, considerando il bacino contribuenti, ne avrebbe dovuto ricevere 250!
    Per quanto riguarda la seconda parte del discorso non ho capito cosa c’entri Latina…

  28. piccola lezione di geografia:
    la costa viola inizia da scilla e finisce a palmi: dubito che anche con la nuova sa-rc converrà andare a lamezia. poi si arriva prima anche a reg, con l’autostrada completata, dal resto della provincia.
    p.esempio scommettiamo che da giugno chi deve andare a goa preferirà prendere il diretto da reg (come era con KM) invece che il volo con scalo da suf anche dalla provincia di vibo ?

  29. @ mistero64:
    Su Genova sono completamente d’accordo. Ma su tutti gli altri voli si sa che in tutto il mondo l’aeroporto più grande attira più dell’aeroporto più piccolo se la distanza non è eccessiva, come del resto già accade a Rosarno e Gioia Tauto. Quando sarà completata la Salerno/Reggio, l’aeroporto di Reggio avrà una sola possibilità per trattenere abitanti e turisti della costa viola: diventare anch’esso un buon Ryanport!

  30. Una delle poche volte che Scopelliti mi è piaciuto.. la sogas non è in grado di gestire l’aeroporto percio’ va chiusa. Non è in grado di attrarre compagnie aeree, abbiamo l’aerostazione più fatiscente d’Italia, sprecano denaro vedi pontile ecc.. La blu express è in crisi e la sogas la “sputtana” per 500 mila euro di debito che nei suoi confronti mettendo a rischio la precaria stabilità in cui versa. Perchè non mi si venga a dire che la sogas è in perdita per la blu express perchè è stato di recente dimostrato quanti milioni di debiti ha la sogas.Tutte le dichiarazioni e conferenze stampa da parte di sogas vengono smentite vedi enac “concessione ventennale,blu express appunto e la storia del bilancio.Vogliamo parlare dell’allungamento della pista?? meglio di no… i lavori dell’aerostazione?? meglio di no… I tour operator manco sanno cosa sono..
    Hanno un sito web mai aggiornato quando pensano di fare un po di pubblicità per il nuovo volo per Genova…non hanno un obbiettivo sono li,siprendono lo stipendio e stop.

  31. @ dome:
    Ottima sintesi….sono il compendio di quanto scrivo da circa 3 anni.

  32. @ giulio:
    Se e quando sarà completata la SA-RC si potrà arrivare a lamezia in meno di un’ora, lì si che si vedrà la competitività delle tariffe.
    Finalmente si potrà evitare di andare fino a catania….

  33. @ Pilota75:
    Che c’entra adesso Catania?

  34. @ giulio:
    Perchè vado a catania per volare su destinazioni che non fossero roma o milano.

  35. @ Pilota75:
    Pensavo andassi nella più vicina Lamezia 😉

  36. @ giulio:
    No, non la trovo conveniente come prezzi e poi l’a3 è un rischio, se si ferma un camion si blocca tutto per ore.
    per catania i tempi sono certi e si va ovunque con compagnie non lc (BA, LH, ecc. ecc.)

  37. Buonasera volevo dire la mia :
    Mi ricordo di Pilota75 tantissimi anni fa su un’altro forum al tempo di Fuba o Fuda, che aveva detto che erano voli inutili.
    Adesso sara’ la stessa cosa il tempo che qualche politico stacchi il biglietto per Montecitorio e’ tutto ritornera’ come e’ oggi.
    Haime per questo aeroporto finche ci sara’ di mezzo la politica il futuro sara’ sempre buio.

  38. @ dome:.@ Domenico:

    mi spiego : si devono capire le potenzialità del minniti ( secondo mè sono di 750.000 pax anui) , sogas deve offrire un servizio per 750.000 pax punto e basta , non ci si deve illudere e parlare di un 1.000.000 di passeggeri , purtroppo l’economia le infrastutture e le varie disgrazie di reggio degli ultimi decenni non offrono grandi prospettive per il futuro.
    quindi sogas deve lavorare per 750.000 passeggeri , impostare il suo piano industriale su basi concrete e soprattutto darsi un piano economico sotenibile ,
    io temo che se ciò non accade sogas e il minniti non avranno un futuro certo , saranno sempre in balia degli aventi , quindi se cè da ridimensionare la socità che lo facciano , perchè è meglio avere una società di gestione seria , puntuale, organizzata ed efficente , anziche avere un carrozzone che annaspa e rischia di annegare ogno volta che piove .

    quindi se cè da licenziare che licenzino un pò di dipendenti e dirigenti , perchè solo chi è economicamente a posto può sfuttare le opportinità che gli si presentano , invece sogas è sempre in affanno e quando deve investire per sfuttare un’opportunità recita spesso il vorrei ma non posso .

  39. @giulio: guarda che reggio scilla sono 10 minuti di macchina!
    @aifob: bisogna avere un vero piano industriale. il problema è che l’intero sistema degli apt calabresi si regge su contributi vari e, purtroppo, senza la politica non so veramente che numeri farebbero. piacerebbe anche a me che non ci fossero contributi e conferenze stampe ma purtroppo il sistema non è sostenibile (basta guardare ai debiti degli apt e delle compagnie aeree).
    poi c’è la freccia che ha distrutto alcuni collegamenti point to point (il caso del fco suf è emblematico)

  40. @ aiofb:
    Scusa ma da dove spuntano 750.000 pax?

  41. @ mistero64:
    Premesso che la costa viola non è soltanto Scilla, secondo Google Maps sono 26 minuti.
    Per quanto riguarda il discorso sulle frecce sono completamente d’accordo con te, anche se sai benissimo che su questo blog siamo soltanto io e te a pensarla in questa maniera.

  42. @aiofb
    dove sono questi 750.000? Di quale piano industriale stai parlando? Poi mi chiedo tutta Italia x non dire europa finanzia delle compagnie aeree x aiutare il turismo non capisco perche’ in Calabria non si dovrebbe fare eppure il turismo puo’ e deve essere il volano di sviluppo della nostra regione. Buon 2013 a tutti!

  43. ieri mattina per fare i controlli di sicurezza quasi 1 ora…….PARTIAMO DA QUI

  44. @ antonio:
    Normale nei periodi di punti.

  45. @ dome:
    io non dico che non si debba finanziare nessuna compagnia , penso che sogas investe troppo nel personale e non ha margini per fare altro ,

    se ci fosse un piani industriale si pianificherebbero gli interventi ( nastro trasportatore ecc ecc), invece si ha la sensazione che a parte gli stipendi pagati il resto si gestisca a muzzu, quindi alleggerendo il monte stipensi , si potrebbero fare investimenti con conseguente miglioramento dei servizi offerti.

  46. @ Pilota75:
    750.000 mila sono una mia stima , mantenendo i voli attiali più il volo per genoa e malpensa .

  47. @ aiofb:
    non avevo dubbi fosse tua, per quello ti chiedo in base a quali fattori la fai.

  48. Puo darsi mettendo un volo internazionale,caso mai verso la Romania si potrebbe pensare di aumentare il flusso dei viaggiatori,comunque è tutto da verificare.

  49. Ottima l’idea della Romania. Un paio di voli settimanali a prezzi accettabili porterebbero ad un successo sicuro.

  50. Non posso citare la fonte altrimenti Roberto e Pilota si arrabbiano, ma pare che Ryanair si sia stancata di aspettare l’allungamento della pista di Salerno e l’apertura dell’aeroporto di Comiso, chiedendo slot da Napoli e Catania.
    Fra le 29 destinazioni richieste da Catania ci sono anche Ciampino, Genova, Malta, Orio, Torino, Treviso e Trieste.
    Pertanto vorrei porre a tutti quanti una domanda: secondo voi l’eventuale sbarco a Catania di Ryanair a prezzi stracciati, potrebbe avere conseguenze sui (pochi) messinesi che utilizzano l’aeroporto di Reggio?

  51. @ giulio:
    Le richieste di slot non significano nulla e se sono state fatte ore saranno per, minimo, la prossima estate.
    se e quando si porrà la questione ne riparleremo; ora parliamo della conferenza stampa. grazie

  52. un eventuale sbarco di ryanair a catania, farebbe male a parecchie compagnie che volano sullo scalo etneo.

  53. @ Pilota75:
    Premettendo che il primo a parlare in questo thread di Catania sei stato tu, permettimi di farti notare che la tua è una mentalità sbagliata.
    Non si può infatti aspettare con le mani in tasca e senza neanche pensarci che qualcosa succeda e dopo, magari, cominciare a ragionare sui provvedimenti da prendere per poi metterci una mezza toppa dopo una decina d’anni! Bisogna prevenire! Il governatore Scopelliti ha detto chiaramente durante la conferenza stampa che lui sta in tutti i modi rincorrendo Ryanair che però non può atterrare a Reggio a causa dei limiti della minipista. Cosa si deve aspettare per cominciare a prendere provvedimenti? Che arrivi Ryanair a Catania sottraendo anche quei pochi pax messinesi che sono rimasti? Che Ryanlamezia dopo Rosarno, Gioia Tauro e la Locride conquisti anche il bacino della Costa Viola quando sarà completata la Salerno/Reggio Calabria?
    Questa è una mentalità sbagliata! Che si invece cominci già da ora a ragionare su come mettere a frutto tutto il lavoro che sta facendo il nostro governatore con Ryanair, senza aspettare che Catania diventi un Ryanport e che la Sa-Rc sia completata…

  54. Forsi sacciu ieu...

    Vabbò basta rimarcare questo concetto di inferiorità, lo sappiamo tutti che a Lamezia ce l’avete lunga…in compenso, fino a quando è aperto, userò la corta…

  55. @giulio
    Scusami se m’intrometto, ma quali sono secondo te i provvedimenti che bisogna prendere? E chi dovrebbe?

  56. @ giulio:
    scusa, ma i provvedimenti li dovrei prendere io? Ma poi, di cosa stiamo parlando? catania fa 6 milioni di pax, lamezia oltre 2 milioni…ma ti rendi conto delle castronerie che dici dalla mattina alla sera?
    Il bacino della costa viola? Ma ti rendi conto che stai parlando di quanto..3 pax al giorno?

  57. Frequent Traveler

    @ Pilota75:
    “…lamezia oltre 2 milioni…ma ti rendi conto delle castronerie che dici dalla mattina alla sera?Il bacino della costa viola…”

    Evidentemente no.
    Non se ne rende conto.
    Purtroppo, per chi legge.
    A meno che, o ci lavora in fr, oppure è amante del genere maso.

    E… Buon anno a tutti.

  58. @ Pilota75:
    Non puoi uscirtene ogni volta dicendo: “se e quando si porrà la questione ne riparleremo”.
    Prevenire è meglio che curare!
    E’ vero, è la Sogas che deve prendere i provvedimenti, ma è noto che quelli della Sogas leggono questo blog, quindi ogni parere espresso può essere importante. Ed è ora di far capire alla Sogas che deve subito approfittare del fatto che c’è in Calabria un governatore favorevolissimo all’adeguamento della pista per poter far atterrare Ryanair, prima che sia troppo tardi e che Ryanlamezia e prossimamente Ryancatania sottraggano anche quei pochi pax che ha attualmente l’aeroporto di Reggio.
    Per quanto riguarda la costa viola, avrebbe secondo me un ryanpotenziale di oltre 100mila pax all’anno!

  59. @ Tony:
    Il provvedimento da prendere è quello prospettato dal governatore Ryan Scopelliti durante la conferenza stampa: rendere la pista “suitable for Ryanair”

  60. Frequent Traveler

    @ giulio:

    Ogni tanto, se puoi, manda i tuoi ryan neuroni in vacanza.
    Forse riusciresti a vedere e forse capire i problemi reali.
    Forse.

  61. @ giulio:
    Il mio primo invito a parlarne al momento opportuno era un modo gentile per chiudere la discussione.
    Evidentemente non è stato colto ed apprezzato; onde per cui ti dico chiaramente che ci hai scassato la ciolla con ryanair, lamezia e tutte le altre minchiate che dici.

    Se vuoi dialogare qui lo devi fare rispettando gli argomenti e il dibattito generale che verte sull’aeroporto di reggio calabria.
    Altrimenti invito gli altri utenti, io inizierò per primo, ad ignorare giulio così dopo 3 giorni si stanca e se ne va…

  62. @giulio
    Da sempre,l’aeroporto dello stretto,é proprietà dei politici locali di turno, che quasi sempre attingono dalla regione,fondi di danari pubblici sotto forma di investimenti, per adeguare,almeno alla decenza,questo sconquassato aeroporto!
    Risultato? E’sotto gli occhi di tutti: Fallimento Totale,tanto paga sempre pantalone.
    Politica=Potere=Interessi, se tutto questo coincide con l aeroporto, potrai avere nient’altro che qualche voletto in piu’
    Lasciamo perdere la “favola” di Reggio città turistica,dell’allungamento pista,soci privati,etc…
    Sono solo sogni, pensati ad arte da grandi Illusionisti,per trarne vantaggi.Sperando di potermi sbagliare.

  63. @ Pilota75:
    Mi spiace deluderti, ma questa volta nessuno può dire che sono OT.
    L’oggetto dell’articolo è la conferenza stampa del governatore Scopelliti. E durante la conferenza stampa egli ha detto: «Ho rincorso per due anni Ryanair, ma Ryanair viaggia con un carico dei voli che è superiore a quello di altre compagnie e qui non può atterrare».
    Io mi sto limitando a dire perché secondo me ha ragione e perché bisogna dargli retta prima che sia troppo darti.
    Se poi, chissà perché, ti dà fastidio parlare della conferenza stampa del governatore Scopelliti, semplicemente non seguire più quest’articolo che parla appunto della conferenza stampa! Naturalmente mi spiace, perché a me il confronto è sempre piaciuto, ma nessuno può dirmi di non parlare di qualcosa solo perché gli da’ fastidio sentirne parlare!
    Ripeto, sono pienamente “In Topic”. Sto semplicemente spiegando perché bisogna dar immmediatamente retta a Scopelliti quando dice: «Ho rincorso per due anni Ryanair, ma Ryanair viaggia con un carico dei voli che è superiore a quello di altre compagnie e qui non può atterrare».
    E bisogna farlo subito, prima che sia troppo tardi!

  64. @ giulio:
    Ok, bravo lo hai detto.
    A me ed al resto del forum non interessa FR, sappiamo che qui non può atterrae, la pista non si può allungare e porcino ha dichiarato più volte che non intende dare contributi alle compagnie.
    Fine del film.

  65. @ Tony:
    Ti rispondo sempre con piacere, anche perché i tuoi interventi sono sempre molto pacati ed educati.
    Per quanto riguarda la politica sono completamente d’accordo con te. Tuttavia, nel momento che abbiamo un governatore favorevole ad un provvedimento epocale, bisogna secondo me approfittarne. La Sogas non può aspettare che altri due aeroporti sottraggano a Reggio i pochi pax rimasti grazie a compagnie a prezzi stracciati e a vie di comunicazioni(fortunatamente) sempre migliori.
    Continuando di questo passo, il bacino dell’aeroporto di Reggio si ridurrà solamente al Comune di Reggio Calabria!
    Ti sempre possibile tutto ciò? Ecco perché secondo me dobbiamo essere felici dell'”inseguimento” che sta facendo da due anni il nostro governatore e far di tutto affinché Ryanair possa finalmente atterrare anche a Reggio con i suoi prezzi capaci di convincere a volare anche chi in vita sua non abbia mai volato. Mi sorprende invece il silenzio di tutti quelli che avevano sempre detto che Ryanair non atterrava a Reggio non per motivi di “pista” bensì per altri incredibili motivi. Tutte queste persone, dopo le chiarissime parole pronunciate dal governatore Scopelliti durante la conferenza stampa, avrebbero fatto bene ad intervenire con un briciolo d’umiltà dicendo: “Giulio, scusaci, avevi ragione!”

  66. @ Pilota75:
    Premesso che questo non è un forum ma un blog, non è affatto vero che al resto del blog non interessa avere la compagnia di cui il governatore Scopelliti ha parlato durante la conferenza stampa. Lo dimostrano anche tutti i reggini che per andare a Bologna, Pisa, Orio, Londra, Francoforte, Dusseldorf, Bruxelles e Barcellona vanno in un altro aeroporto in modo da poter volare con la compagnia di cui ha parlato il governatore Scopelliti durante la conferenza stampa.

  67. “Altrimenti invito gli altri utenti, io inizierò per primo, ad ignorare giulio così dopo 3 giorni si stanca e se ne va…”

    bella democrazia… se lo spirito con cui era nato il blog era questo io non capito niente in questi anni.

  68. @ mistero64:
    Cosa centra la democrazia?

  69. ma smettetela tutti quanti.gli amministratori del forum DOVE SIETE…………

  70. @ antonio:
    Caro Antonio gli amministratori del Portale sono sempre presenti, ma siccome di fronte a certe affermazioni ci cadono le braccia siamo impossibilitati a scrivere. Saluti.

  71. Il problema principale è che questa città esprime mediocrità in tutti i settori. Vendere grano non è facile e Reggio e i reggini il grano lo hanno sempre fatto vendere agli altri. La realtà è questa. Lo scassatissimo aeroporto di Reggio è lo specchio della pochezza della città e dei suoi abitanti (me compreso). Amen.

  72. Siccome sono 4 mesi che dico che bisogna parlare avendo delle prove in mano e non vengo ascoltato, faccio solamente questo intervento per poi ritornare a non scrivere.

    Guardate attentamente questa Carta d’Imbarco:

    http://www.aeroporticalabria.com/wp-content/uploads/2013/01/QS.jpg

    Gita scolastica del Liceo Classico, Reggio Calabria – Praga del 26 Aprile 2006.

    Codice del volo QS che corrisponde alla Compagnia Travel Service.

    Bene, la Travel Service è atterrata e decollata sulla “minipista” di Reggio Calabria con Boeing 737 – 800 da 189 posti, proprio lo stesso aereo che utilizza Ryanair.

    Non credo ci sia altro da aggiungere.

    Questa è una Foto del Boeing 737 – 800 dal sito della Travel Service:

    PS: Un grazie al mio informatore 😉

  73. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    il problema è che giulio ha preso sul serio scopelliti , io credo che lui veramente pensa che senza ryanair chiude il minniti , non si è reso conto che volotea è presente con venezia , che esistono altre compagnie aeree ecc ecc .

    giulio guarda che a catania fino ad agosto volava windjet quindi tutte le previsioni catastrofistiche che tu narri non si avvereranno , come del resto la tua previsione del sorposso di passeggeri che crotone doveva vare su reggio , a me spiace che pilota ti abbia risposto in modo sgarbato , però tù devi pensare che le tue previsioni possono essere quantomeno azzardate .

  74. Se torni a scrivere valorizzi con la tua concretezza questo forum. Non ti curar di lor…

  75. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Grazie tantissimo per questo documento e buon anno anche a te. Naturalmente non dubito neanche minimamente della tua parola e del fatto che si trattasse realmente di un 737-800. Consentimi però di farti tre domande sul documento che hai postato:
    1) L’aereo era completamente pieno oppure è stato lasciato volutamente mezzo vuoto per non appesantirlo troppo?
    2) Poniamo che il governatore Scopelliti durante la conferenza stampa abbia detto davvero una bugia: perché allora la Sogas non replica dicendo che non è vero niente e che la settima compagnia al mondo può tranquillamente atterrare anche sulla loro pista? Perché tutto questo silenzio? Forse perché il governatore Scopelliti ha ragione?
    3) Non è che si tratta di un fenomeno simile a quello dei charter calcistici di cui si è parlato tantissime volte su questo blog?

  76. @ Pilota75:
    Non esiste democrazia senza discussione.
    Grazie mille mistero64 per la tua solidarietà.

  77. @ aiofb:
    In che senso ho preso sul serio quanto detto da Scopelliti? Fino a prova contraria nessuno ancora lo ha smentito e non c’è stato alcun comunicato stampa della Sogas fino a questo momento.
    Per quanto riguarda le altre mie previsioni, diamo tempo al tempo…

  78. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Faccio il solito provocatore…
    Con il tuo ultimo intervento smentisci quanto scritto qui sotto?
    http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/ryanair-perche-no-reggio-calabria/

  79. @ giulio:
    La democrazia è una forma di governo; cosa diversa dalla libertà di espressione!
    Ti sembrerà strano ma anche nelle monarchie ed in alcune dittature esiste la libertà di espressione…quindi: cosa centra la democrazia?

  80. @ giulio:
    Grazie buon anno anche a te.
    Rispondo solo per il chiarimento che mi è stato richiesto.

    1) Mi dicono che abbia viaggiato quasi pieno per circa un mese una volta a settimana.
    2) Scopelliti cerca solo scuse. Più volte ho scritto, “non viene Ryanair? Esiste EasyJet che ha gli stessi aerei di Alitalia”. Il problema del NO di Ryanair non è imputabile solo alla pista. Poi altra cosa che dico sempre è che i Politici si occupano di Politica non di Aviazione. La Sogas che deve dire? Cosa ha prodotto di buono in questi anni la Sogas?
    3) Non si trattava del fenomeno dei Charter calcistici.

  81. @ giulio:
    Ma cosa devi smentire a scopelliti, che tutta italia gli sta ridendo dietro?
    Chiedi se ci chiarisce cosa sono i charter di ryanair…
    Poi scusa, cosa vuole con il 3% di quote?

  82. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, scusa, ma di cosa parliamo? Porcino ha detto chiaramente che non interessano le compagnie che vengono per i contributi…dobbiamo ancora continuare?

  83. @ Pilota75:
    Non smentisco assolutamente nulla, è scritto chiaramente che Ryanair non digerisce le limitazioni di peso ed eventuali bagagli lasciati a terra. Ma da quì a dire che non può operare è cosa ben diversa. Inoltre basta leggere le ultime denunce dei Piloti di Ryanair che dichiarano di volare con meno del minimo di carburante, ergo il pieno carico non vi sará mai.

  84. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Aspetta non mischiare le cose.
    quando dico che FR non può operare intendo che secondo il loro modo di lavorare Reggio non va bene, comprendo quindi pesi distanze e ILS.

    Su quello che dicono sedicenti piloti FR lascia il tempo che trova in quanto la responsabilità, in caso di controllo, sarebbe del pilota mica della società…da qui si capisce che non può essere come dicono…

  85. @ Pilota75:
    Guarda che gli Articoli che avevamo scritto in passato su Ryanair sono ancora validi, quindi come ho giá detto non mi smentisco. E le stesse cose stai dicendo tu ora.

    È risaputo che per risparmiare tutte le Compagnie imbarcano il carburante minimo per fare la tratta. Chi viaggia con il pieno di carburante per fare per esempio un Reggio Calabria – Milano quando basterebbe meno di mezzo serbatoio? Su dai…

  86. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto stai confondendo il minimo con il pieno.
    Per legge il minimo è una cosa, il pieno è altro.
    Se imbarchi meno del minimo commetti un reato, secondo te un pilota rischia il lavoro per fare il favore al dirigente della compagnia?
    La gestione del carburante, ad esempio, dipende anche dagli accordi nei vari aeroporti.
    Se, ad esempio, a londra costa meno che amilano è normale che una compagnia decida di fare il lin-lhr col minimo e imbarcare carburante extra a lhr che costa di meno…

  87. @ giulio:
    scusami ma chi dovrebbe smentire scopelliti????

    io senceramente non sò se ha rincorso tutti gli aerei di ryanair che decollavano da lamezia per portarli a reggio , certo che se lo ha fatto per due anni deve avere una buona condizione atletita , io proporrei a Foti di ingaggiarlo come calciatore per risollevare la classifica della reggina ……… , è ragazzi avreno un terzino che quando scatta farebbe decolare la fascia destra ……….

  88. @ Pilota75:
    Forse mi sono espresso male, voglio dire che il 737-800 con il pieno di carburante ti fa 6 volte la rotta Reggio – Milano. Con il serbaoio riempito ad un quarto copri tranquillamente una tratta e di conseguenza riduci il peso di molto.
    I piloti Ryanair lamentano pressioni dall’alto affinche l’aereo possa essere il piu leggero possibile imbarcando lo stretto necessario di carburante. Se qualcosa va storto, tipo dirottamenti, ecc… la situazione diventa difficile, perche hai pochi margini di sicurezza.
    Comunque sono dettagli questi, quando ci sono accordi economici l’impossibile diventa possibile. Un saluto!

  89. ragazzi vi state scaldando tanto per delle dichiarazioni di peppe ma vi dico che il tutto è riconducibile alla guerra scopelliti – raffa. Il primo non perdonerà mai al secondo che ha fatto esplodere il caso della voragine del debito reggino con affossamento del modello reggio.
    Se ve ne accorgete rimarca sempre l’inadeguatezza della sogas e del dott. porcino, messo lì da raffa (ma è come sparare sulla croce rossa) ma non parla dei flop di crotone dove c’è la sua pupilla. Se ci fosse una classe imprenditoriale….ma avete visto che confindustria locale voleva mettere le idee ma senza lilleri potevamo metterle anche noi le idee.

  90. Frequent Traveler

    @ Roberto Sartiano (“Myers”):

    Roberto, prima di tutto Buon Anno!

    Secondo: risparmia il…dito sulla tastiera! Provare a dare risposte a chi personifica una compagnia aerea credendola la redentrice di uno scalo, per di più proprio quella compagnia specializzata come una sanguisuga, a fottere il prossimo come meglio può…be’…c’amarezza!!!!

  91. Fino a ieri “pagare gli stipendi” era un’impresa disperata; ora, a quanto pare, non è così. E’ un passo in avanti o no? Certo non è sufficiente, ma i debiti alquanto onerosi vanno estinti!! L”internalizzazione” dei servizi, laddove possibile, permette di effettuare discreti risparmi.Qualcosa si muove….forse…

  92. @ francesco65:
    honno troppi dipendenti in sogas , è come prendere la pastiglia del mal di denti , per un pò il dolore passa ma la carie( buco ) rimane, se non riorganizzano la socità non verrà mai un investitore privato , quindi sraremo qui per anni ancora a commentare le dichiarazioni del politico di turno.

  93. La stessa alitalia con A320-216 ha delle limitazioni da Reggio e’ successo che dei bagagli non venivano imbarcati…dubito che i 737-800 non abbiano limitazioni.se non sbaglio proprio nell’estate 2012 e successo. Poi c’e da considerare molte cose
    che influiscono nelle prestaziioni di un aereo : vento e anche la temperatura dell asfalto e dell aria la pressione atmosferica ecc..

  94. @ Frequent Traveler:
    Grazie Buon Anno anche a te.

    @ francesco65:
    Certamente, massima solidarietà per i dipendenti, che purtroppo sono stati vittima delle gestioni passate quando la Sogas è stata cannabalizzata dalla politica. In questo ultimo anno con la gestione Porcino, si intravede uno spiraglio di luce, ma il tempo per tirare le somme è ancora prematuro. Naturalmente Buon Anno anche a te ed a tutti i dipendenti Sogas. 😉

  95. @ francesco65:
    Perchè non avete chiuso il 2012 in utile come dichiarato da porcino un anno fa?

  96. @ Pilota75:
    Occorre…fede, nonostante tutto. Anche di fronte alle difficoltà generali che non risparmiano nessuno, come si legge nell’articolo che avete “postato”.

  97. Frequent Traveler

    @ francesco65:

    …speranza e carità!
    Ma oltre le tre virtù teologali, dubito si riesca a crederci ancora.
    Almeno non io.

  98. @ francesco65:
    Purtroppo i numeri sono reali, come dovrebbe sapere porcino.
    Ho fatto una semplice domanda: porcino un anno fa ha dichiarato che il 2012 si sarebbe chiuso in utile ed ha anche scritto la cifra esatta; si è avverato o no?

  99. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Perdona la mia ignoranza, ma con i tuoi ultimi interventi mi hai confuso ancora di più!
    Dici che il 26 Aprile 2006 è partito un 737-800 QUASI PIENO
    Poi il 28 Novembre 2008 scrivi: “Quello che se ne deduce è che Ryanair dovrebbe essere soggetta a delle limitazioni di peso per poter operare e ciò è in totale disaccordo con la filosofia introdotta proprio dalla compagnia irlandese di avere aerei PIENI SEMPRE E COMUNQUE”.
    A questo punto spero che ammetterai tu stesso che quanto da te detto può confondere parecchie persone.
    Onde evitare ciò ti prego di rispondere alle seguenti domande:
    1) Una compagnia può atterrare e decollare da Reggio con un Boeing 737-800 “pieno sempre e comunque” vendendo tutti i 189 biglietti? Oppure dovrebbe rinunciare a vendere alcuni di questi 189 biglietti lasciando volutamente alcuni sedili vuoti? Ed eventualmente chi pagherebbe il biglietto per questi sedili rimasti vuoti? Pantalone?
    2) Una compagnia può partire con il pieno da una nazione in cui il carburante costa di meno e poi atterrare e decollare tranquillamente dall’aeroporto di Reggio Calabria senza andare a sfracellarsi contro qualche palazzo uccidendo tutti i passeggeri e tutti gli abitanti di quel palazzo? Oppure sarebbe costretta anche durante un volo Dusseldorf/Reggio/Dusseldorf a fare rifornimento a Reggio? Ed eventualmente chi pagherebbe per la differenza del prezzo del carburante fra Dusseldorf e Reggio Calabria? Pantalone?
    3) Per ogni volo le autorità aeroportuali di Reggio o dell’aeroporto di partenza dovrebbero controllare quanto pesa l’aereo? E quanto tempo si perderebbe per la “pesatura”? E Ryanair sarebbe d’accordo a farsi pesare tutte le volte?
    4) Come mai dal 2007 al 2013 nessun Boeing 737-800 è mai atterrato a Reggio? Forse perché le cose si sono fatte più rigide?
    5) Per far prendere l’abilitazione su Reggio ai suoi dipendenti titolari e supplenti, quanti soldi dovrebbe spendere fra lezioni, esercitazioni e rimborsi? E chi pagherebbe? Pantalone?
    6) Sicuro che la carenza ILS non rappresenterebbe un problema?
    7) Per quale motivo dovrebbe essere la settima compagnia aerea al mondo ad adeguare i suoi standard al piccolo aeroporto di Reggio? Non sarebbe più logico che fosse l’aeroporto di Reggio ad adeguarsi agli standard della settima compagnia al mondo?

  100. @ dome:
    Siamo davvero ancora a questo punto? Possibile che anche i A320-216 hanno delle limitazioni? E poi come si fa dato che vento, pressione atmosferica e temperatura dell’asfalto sono imprevedibili? E cosa è successo poi con i bagagli?

  101. @ Pilota75:
    Se rileggi bene la mia frase vedrai che ho scritto una cosa completamente diversa da quella che hai capito tu.

  102. @ francesco65:
    Il governatore Scopelliti durante la conferenza stampa vi ha mosso delle accuse gravissime.
    Perché non replicate ufficialmente?

  103. @ giulio:
    Se leggi in basso all’Articolo ho fatto una piccola nota di Aggiornamento: http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/ryanair-perche-no-reggio-calabria/

    1) Vende 189 biglietti, il problema del peso lo affronti imbarcando il minimo necessario di carburante in prima opzione, in seconda sacrifichi i bagagli in stiva. Ecco a Ryanair non piace lasciare bagagli a terra perche sono costi in più. Quindi il problema delle limitazioni di peso esiste ma può essere affrontato.

    2) E’ un evento molto raro che Ryanair viaggi con il pieno di carburante. Come ho già detto viaggiando con il pieno aumenti i costi ed anche se costa di meno il carburante in altri paesi non sempre è conveniente.

    3) Dimostri di avere scarse conoscenze di Aviazione, mi starei un po stancando a risponderti tutte le volte. Ora mettiamo l’aereo sulla bilancia e vediamo quanto pesa…

    4) E’ una tua invenzione.

    5) Altra specie di invenzione. L’Abilitazione è un costo per tutte le Compagnie, quindi anche per Ryanair.

    6) Forse non sai che Ryanair vola in Aeroporti Greci dove non hanno ILS, ma solo VOR ed NDB. Pazienza sei troppo convinto.

    7) Gli standard di sicurezza valgono per tutti gli Aeroporti e tutte le Compagnie. Se è un Aeroporto come dici tu è pericoloso stai certo e sicuro che verrà chiuso. Reggio Calabria ha le misure di sicurezza necessarie per restare aperto.

  104. Giulio nda facisti a pignolata. E basta. Ti ha risposto e stizzito ad ogni punto Roberto.

  105. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    1) Quindi ammetti che un problema esiste. Problema che invece non si pone in altri aeroporti
    2) Posso garantirti che nella Dusseldorf/Lamezia/Dusseldorf non c’è alcun rifornimento a Lamezia
    3) Chi controlla?
    4) Dal 2007 al 2013 quanti Boeing 737-800 sono atterrati a Reggio?
    5) Errato! L’abilitazione per atterrare a Reggio non è un costo per tutte le compagnie, ma è un costo solo ed esclusivamente per quelle tre compagnie che atterrano a Reggio. Non rappresenta invece un costo ad esempio per Ryanair, Easyjet e Lufthansa, perché tanto non atterrano a Reggio
    7) Non ho mai detto che a Reggio mancano le misure di sicurezza, ti prego di non mettermi in bocca parole che non ho mai detto. Ho solo detto che per la settima compagnia aerea al mondo atterrare a Reggio non è facile facile come atterrare in tutti gli altri aeroporti in cui atterra. Ci sono limti che altrove non esistono. Penso che ammetterai tu stesso che per un Boeing 737-800 atterrare a Lamezia e Catania è molto più semplice! O sbaglio? Non saresti contento se atterrare a Reggio fosse facile facile alla stessa maniera?

  106. BASTA VI PREGO!!!

  107. Propongo di chiudere i commenti, chi vuole si iscrive sul forum…così si inizia a bannare un po!

  108. @ giulio:
    Un vecchio (e saggio) adagio locale recita più o meno così: “….Riggiu non vindiu mai granu….”

  109. @ francesco65:
    ce lo traduci adattandolo alle frasi folli di giulio?
    No, perchè sembra che noi siamo pazzi e lui ha la ricetta in mano….

  110. @ Pilota75:
    Per quali motivi vorresti censurare la discussione?
    Il topic di quest’articolo è la conferenza stampa del governatore Scopelliti. Durante questa conferenza stampa egli ha detto: «Ho rincorso per due anni Ryanair, ma Ryanair viaggia con un carico dei voli che è superiore a quello di altre compagnie e qui non può atterrare»
    Scopelliti ha ragione o ha torto? E’ proprio questo ciò di cui stiamo discutendo. Per me ha ragione, per Roberto ha torto. La tua posizione, invece, non sono riuscito ancora a capirla: per te Scopelliti ha torto o ha ragione? Ryanair può atterrare o non può atterrare a Reggio?

  111. @ giulio:
    Scopelliti ha detto una marea di cazzate.
    Io non voglio censurare nulla, ma tu continui a fare domande che non hanno risposta se non una fragorosa risata, come la questione del carburante, ad esempio.

    più che ryanair io parlerei di un 738…si credo che possa atterrae a reggio, lo hanno fatto e roberto lo ha testimoniato. Quindi?
    Anche il 757 può atterrare ma non mi sembra che nessuno si ponga il problema del perchè american airlines non atterri a reggio o (cosa più importante) U2 che ha il 319 e a reggio non viene…

  112. @giulio
    E’ successo questa estate intorno a fine agosto ad un volo per Fiumicino e Roberto Sartiano aveva postato la notizia se controlli un po la trovi o chiedi a lui direttamente…

  113. mi sembra che a giulio abbia risposto punto per punto roberto: ripeto le affermazioni del caro peppe (alcune da comica) sono solo l’inizzio di una campagna elettorale.
    voglio vedere gli israeliani a reggio e poi ne parliamo

  114. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Gentile dott. Sartiano, sono un appassionato di aviazione di Nicastro e girovagando sul web sono incappato su questo sito web dove ho potuto leggere più o meno le stesse accuse che i miei amici reggini ci fanno quando si parla di aeroporti, come quella che ho letto qui secondo cui noi incasseremmo 250 milioni di euro dalla Regione con cui poi finanzieremmo le compagnie aeree.
    La verità e` che lo sapete tutti quanti il vero motivo per cui tutte le compagnie preferiscono il nostro aeroporto e trovo davvero assurdo che per difendere le vostre tesi arriviate perfino a postare un biglietto di sette anni fa dicendo che si trattava di un 738 pur non essendoci scritto da nessuna parte e senza fornire alcuna prova a riguardo. E che ci mettete pure una foto non scattata a Reggio Calabria. Troppo troppo facile.

  115. @ Franco:
    ahahahaha…figghioliiii, oggi abbiamo raggiunto il top!

  116. @ Franco:
    Scusi, gentile Signor Franco, dove ha letto che lo Staff di AeoportoRC.com abbia scritto di 250 milioni dati dalla Regione alle Compagnie aeree che atterrano a Lamezia?

    Riguardo la Foto se l’avessi avuta non crede che l’avrei messa? Con quella Foto si è dimostrato che un 737-800 ha in passato volato dall’Aeroporto dello Stretto, senza alcuna limitazione. Quindi perchè le dovrebbe avere Ryanair?
    Non le basta sapere che Travel Service nel 2006 operava con solo 737-800?

    Ci dica lei del perche le Compagnie preferiscono Lamezia.

    Immagino che non abbia letto questo Articolo http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/il-modello-ryanair-a-lamezia/

    Saluti!

  117. @ Franco:
    Forse ti riferisci a me e a Pilota75? Forse hai frainteso l’ipotetica perequazione?!?

  118. Oggi le comiche! Ma visto che siete tutti appassionati di SUF e Ryanair, ma apritevi un blog vostro. E’ cosi difficile? eppure non ci vuole la laurea….

  119. @ dome:
    Ti riferisci a questo? http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/la-corsa-di-decollo-degli-a320-216-di-alitalia/
    Davvero interessantissimo, grazie mille! Leggendolo si capisce benissimo che è un bel casino! Ora capisco tutti i sacrifici che fanno le tre compagnie che atterrano a Reggio. Dovrebbero consegnarle tre medaglie d’oro al valore civile. Altro che aeroporto comodissimo…

  120. Non basta sapere che nel 2006 l’unico aereo Travel Service della categoria 737 che non fosse -800 era un solo e misero -400? Ecco la fonte: http://www.planespotters.net/Airline/Travel-Service

  121. @ Pilota75:
    Evitiamo di andare OT solo per il gusto di andare OT: un aereo di 228 posti con un peso max al decollo di oltre 115 tonnellate non può assolutamente atterrare a Reggio.

  122. @ giulio:
    a cosa ti riferisci?

  123. @ Pilota75:
    All’altro modello di aereo che tu hai tirato in ballo pur non c’entrando nulla con questo topic.

  124. @ giulio:
    Parli del 757? Era in risposta a te…cmq basta con le cazzate, poi ti offendi se uno ti manda a quel paese? Ma davvero sei convinto che il 757 non decolla da reggio? Vabbè convinto tu…
    Questa è la mia ultima risposta a te.
    addio

  125. @ Pilota75:
    Hai ragione, è vero, avevo frainteso modello. Il 757 può atterrare a Reggio
    . Tuttavia il fatto che ho frainteso qualcosa non ti dà il diritto di mandarmi a quel paese. Anche tu prima mi hai frainteso quando ho detto che non c’è democrazia senza discussione, dicendo che “anche in tante dittature c’è la discussione”!!! (ma che c’entra?)
    Pertanto, dato che sei uno che fraintende spesso, sei pregato di non mandare a quel paese gli altri quando fraintendono qualcosa.

  126. @ Salvatore:
    Vuoi dire che era un 737-400?
    Guarda ti dico solo che chi me lo ha rivelato adesso è un Pilota di linea, dubito che non sappia distinguere un 737-800 da un 737-400!!!

  127. @ Pilota75:
    …e fino a prova contraria l’aereo di cui hai parlato tu si è visto tranquillamente a Reggio un annetto fa. L’altro aereo, invece, non si vede da parecchio tempo… Come mai?

  128. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Io mi sono rotto i coglioni di gente che viene qui..offende e fa polemica…basta…andiamo sul forum e basta!

  129. @ Pilota75:
    Hai detto che, oltre al 737-800, anche il 757 non atterrava a Reggio da tantissimo tempo e che pertanto non significava nulla… Invece ecco uno straordinario articolo di Roberto che documenta inoppugnabilmente un recente avvistamento: http://www.aeroporticalabria.com/foto-video-gallery/blu-express-arrivato-con-il-boeing-757/
    L’altro aereo, invece, non si vede da parecchio tempo. Ci sarà un motivo?
    P.S. Sei stato tu ad andare OT citando un modello che non c’entrava nulla con la discussione.

  130. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Secondo me hai frainteso. Salvatore voleva dire secondo me l’esatto opposto.

  131. @ Salvatore:
    Scusami ancora forse ho trovato l’errore.
    Tu ti riferisci all’Aereo con marche OK-TVP che nel sito che hai linkato tu lo riporta sotto la voce B737-400.
    In realtà è sbagliato!
    OK-TVP è un B737-800 come riportato su AirFleets http://www.airfleets.net/ficheapp/plane-b737ng-32907.htm
    Quindi nel 2006 aveva solo B737-800.

  132. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    No, non volevo dire assolutamente questo! 🙂
    Intanto il mio messaggio era in risposta a Franco (mi son dimenticato di quotarlo) e poi scrivendo misero volevo dire che era al 99% impossibile avere ospitato il -400. Volevo solo dimostrarlo con dati certi, perché in gita con quell’aereo c’era andato anche mio cugino.
    Comunque ora sappiamo che c’era un errore sul sito che avevo fatto presente io.

  133. @ Salvatore:
    Ottimo Salvatore grazie, hai fatto bene a chiarire! 😉

    @ Pilota75:
    Invito te e TUTTI a non utilizzare parole volgari ed offensive.
    Inoltre tu hai scritto che saresti stato il primo a non rispondere a certi Commenti, in realtà devo correggerti poichè il primo sono stato io a non rispondere fino a ieri quando ho dovuto per forza postare la Carta d’Imbarco di Travel Service.
    Da questo momento chi vorrà una mia risposta dovrà meritarsela, altrimenti per quanto mi riguarda può andare avanti il festival delle cavolate ma verrà ignorato dal sottoscritto.
    Tu potresti fare lo stesso, iniziare ad ignorare.

  134. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    OK, chiedo scusa a te ed a tutti per il linguaggio, ma leggere che mi si attribuiscono frasi che non ho mai detto mi fa incazzare.
    Cmq hai ragione tu; forza di volontà e ignoriamo! 😉

  135. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Gentile dott. Sartiano, ma voi credete a tutto quello che dicono i piloti? Avete idea di quanti piloti dicono di aver visto un disco volante? E poi che ci’azzecca la flotta? Avete mai sentito parlare di noleggio da altri vettori o di voli conto terzi? Sapete che ad esempio da Ancona e da Pisa decollano degli ATR marchiati Alitalia senza che Alitalia abbia manco mezzo ATR nella sua flotta? Sapete che la vostra tanta amata Blue Panorama sta noleggiando alcuni aerei da altri vettori e pertanto non compaiono nella sua flotta?
    E poi vi rendete conto che per difendere il vostro aeroporto ed offendere il nostro vi state accapigliando su un pezzo di carta del 2006 solo perché un pilota vi ha detto che si trattava di un 738 con 189 passeggeri seduti?
    E perché anziché di pensare al presente vi accapigliate su un pezzo di carta del 2006? Ma a Reggio vivete di solo storia? E siete tanto appassionati di storia che pur avendo due pezzi di storia come i Bronzi di Riace il vostro museo è riuscito nella difficilissima impresa di vendere meno biglietti dello zoo di Pistoia? E i due CEDI che tutto il meridione vi invidiava? Troppo troppo facile cercare nel ripostiglio un vecchio biglietto del 2006 e poi dire che il pilota vi ha detto questo e quello. Ma vi rendete conto? Perché un’azienda dovrebbe investire nella vostra città? Forse per la profumatissima aria che si respira in questo momento? E perché anziché di pensare a noi non pensate a voi?
    Che colpa ne abbiamo noi? E dove avete preso quei numeroni che avete scritto nella pagina che avete linkato? Ve li ha dati qualche pilota? E perché non pubblicate un articolo anche sui contributi ricevuti da Reggio? Perché sparate solo su Lamezia? Che colpa ne abbiamo noi?

  136. Frequent Traveler

    @ Franco:

    Ecco! Questo è il tipico esempio di come ciascuno considera il proprio campanile.

    Sig. Franco Lei ha pienamente ragione quando chiede il perchè un’azienda dovrebbe mai investire in una città e nell’aeroporto di Reg.
    Indubbiamente la pista di lamezia ha caratteristiche più idonee, e se va a rileggere i tanti messaggi postati qui, è stato chiarito ampiamente.
    Solo pochi beoni, per usare un termine gentile, continuano nell’eterna e puerile diatriba.
    E duole farLe notare che anche Lei c’è cascato appieno, dimostrando di non riuscire ad andare oltre il proprio “campanile”: la Calabria è solo un’entità politco-geografica, non un sentimento identitario come Lei sta testimoniando col suo intervento.
    Del resto lo stesso potrebbe dirsi. ahimè, per il resto d’Italia.
    Chissà, forse provare a smettere di sentirsi deufradati e/o superiori ad altri aiuterebbe, da ambo le parti.
    Da appassionato come Lei, seguo questo forum e do’ pubblicamente atto del gran lavoro svolto dagli amministratori soprattutto per la precisione delle informazioni e per la grande maturità ed eleganza nel fornire risposte e relative documentazioni, laddove perfino lo sfrangimento simultaneo degli scroti indurrebbe a sentimenti avversi!
    C’è stato un accanimento ai limiti dell’umana sopportazione, almeno per chi legge, nel sostenere e avallare l’intervento di una compagnia low cost leader nel suo settore come “deus ex machina” per risollevare le sorti di questo aeroporto. Tralasciando il piccolo dettaglio che questa compagnia, ben più di qualunque altra, la paghiamo coi soldi pubblici di tutti noi contribuenti. Con un sistema dittatoriale a cui molti, per ovvi tornaconti politici, genuflessi porgono le terga!
    Questo è quanto in molti hanno sostenuto in questo post senza per questo sminuire l’importanza di Suf. Anzi.

    …semmai le dovesse capitare di atterrare su Reggio, non si perda la struggente bellezza dall’alto della vista sullo Stretto di Messina: dalle isole Eolie fino all’Etna vedrà quel mare dove Ulisse traghettò i suoi uomini tra i legendari mostri di Scilla e Cariddi. E questo non per ricordarLe che oltre ai Bronzi si vive solo di Storia, ma che è parte integrante di uno, dei Paesi più bello e invidiato al mondo: l’Italia!

    Cordialmente.

  137. @ Franco:
    Gentile Signor Franco lei è completamente fuori strada e le spiego subito il perchè. Lei ci conosce da ieri ad oggi, la inviterei a leggersi gli oltre 1000 articoli di questo Sito per farsi un idea corretta. Ma mi rendo conto che sono troppi, quindi se vuole le riassumo in due righe il tutto.
    Su questo Sito abbiamo sempre parlato di Reggio Calabria e non degli altri Aeroporti della Regione. Più volte il reggino medio si chiedeva del perchè Ryanair atterrasse a Lamezia e non a Reggio. Bene, lo Staff in quell’Articolo ha voluto chiare il “Modello Ryanair” che viene applicato in tutti gli Aeroporti dove opera, Lamezia compresa. Se Ryanair operasse da Reggio Calabria, avremmo pubblicato le cifre, come lo abbiamo fatto a suo tempo con le altre Compagnie, ma lei essendo nuovo sul Sito, non lo può sapere. Quelle cifre come lei ha chiamato “Numeroni” non sono una mia invenzione, ma se legge bene ci sono le Fonti riportate. Sempre in merito alle presunte difficoltà di atterraggio e decollo di Ryanair si è voluto fare un chiarimento, che lei non accetta, ma rimane un problema suo. Tutto questo non vuole assolutamente dire andare contro Lamezia (non è nostra intenzione farlo), ma bensì difendere Reggio Calabria, essendo questo Sito nato per il bene del nostro Aeroporto.

  138. @ Franco:
    Tu sei fuori..ma di molto! Devono spacciare proprio roba buona a lamezia per combinarsi così..seriamente!

  139. Credo che ormai la discussione sia veramente OT e pertanto invito tutti i partecipanti a confrontarsi sul Forum sulle varie tematiche affrontate.
    Mi preme sottolineare che siamo degli appassionati e non degli “addetti ai lavori” come qualcuno pensa. Siamo anche desiderosi di vedere il nostro scalo rinascere e come ripetiamo da anni, rinascere non significa far concorrenza a Lamezia o altro ma avere uno scalo degno di questo nome e che in primis garantisca il diritto alla mobilità dei reggini/messinesi e possa essere il volano per la rinascita turistica/economica di questo pezzo di Calabria. Cerchiamo inoltre, per quanto possibile, di “interpretare” ogni passaggio mediatico (comunicati stampa, interviste, articoli di giornale, etc) che riguardano il Tito Minniti, ben consapevoli che il 50% delle volte ogni notizia va letta e riletta, depurata da propaganda elettorale, scopi personali e logiche territoriali e quant’altro.
    Detto questo, anche se ormai scrivo poco, leggo spesso gli spunti di riflessione offerti da chi ci segue (utenti “storici” e non) ma trovo abbastanza illogico venire a “punzecchiare” e a volte offendere gli utenti mascherati da presunti ideali campanilistici.
    Credo che se ci troviamo nella condizione in cui siamo, questa Regione non crescerà mai anche e soprattutto per questo motivo.
    Detto ciò invito Roberto ad eliminare qualsiasi commento palesemente OT e chiedo agli utenti di confrontarsi sul Forum.
    Buona giornata a tutti!!!

  140. Altro che fuori strada qui siamo al delirio più totale. Certi commenti mi fanno solo cadere le braccia e dire “Cu ma faci fari”.
    Cerchiamo sempre di essere il più neutrali e obiettivi possibili, questo è il ringraziamento.

    Ma dobbiamo per forza mettere la moderazione nei commenti per risanare un pò il livello di discussione? Cito due passaggi del regolamento del portale:

    * 1 * AeroportoRC.com è una comunità di appassionati di Aviazione, ed in particolar modo dell’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria. Essendo un Forum Non Ufficiale, ti ricordo che Non esiste nessun collegamento con la Società di Gestione Aeroportuale (SOGAS), e che tutte le vicende che riguardano l’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria sono solo oggetto di discussione.
    Secondo la normativa vigente, ogni utente, si assume la responsabilità di ciò che scrive nei Commenti.

    * 2 * Per garantire l’ordine nel Forum, è fondamentale Non andare OFF TOPIC (Fuori Tema)(abbreviato OT), cioè scrivere dei post che non sono attinenti con il titolo della discussione. In caso di Off Topic, lo Staff richiamerà l’utente per una volta all’interno della discussione, invitandolo cortesemente a tornare in tema. In caso di un comportamento recidivo, l’utente sarà richiamato con dei messaggi privati e potrebbe correre il rischio di subire una sospensione dell’accesso al Forum, per un periodo che varia a seconda della gravità del comportamento tenuto.

    Tutto quanto non riportato sopra, segue la regola del “Buon Senso”.

    E’ così difficile rispettarle?

  141. @ Franco:
    Per una singola società gestita male tu ti metti a bestemmiare contro un intero popolo?
    Quindi io stamattina dato che la mia Fiat Punto mi ha lasciato per strada mi sarei dovuto mettere a bestemmiare contro tutti i torinesi? O magari contro la Mole Antonelliana?

  142. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto scusami però secondo me hai disatteso a quanto avevi promesso: a Pilota75 e Franco che hanno assunto toni pesantissimi tu hai sempre risposto. A me, invece, che ho sempre parlato gentilmente ed educatamente non hai risposto.
    Se non hai tempo per rispondere a tutte le mie domande, ti prego almeno di rispondere alle sole tre domande seguenti:
    1) Dove hai letto che l’abilitazione è un costo per tutte le compagnie? Che io sappia è un costo solo per le compagnie che atterrano a Reggio, dove questa abilitazione speciale è obbligatoria
    2) Se non mi credi quando ti dico che il Dusseldorf/Lamezia/Dusseldorf non fa rifornimento in Italia, perché non vai a Lamezia a verificare di persona?
    3) Perché a Reggio si vede ogni tanto qualche 757 mentre invece l’ultimo 737-800 è atterrato nel 2006?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.