Dati di Traffico Aprile 2013

sorriso Dati di Traffico Settembre 2009

Disponibili i Dati di Traffico relativi al mese di Aprile 2013. Complice le vacanze pasquali che quest’anno hanno interessato il mese di Marzo, ad Aprile si registra un flessione di passeggeri di – 3,9 %. Nuovamente troviamo la voce passeggeri Internazionali con il segno zero, nonostante i voli per Sharm El Sheikh e Mosca. Infine, sul Nazionale la media generale di passeggeri a volo è stata di 113.

In dettaglio:

Passeggeri

Nazionali N. Passeggeri: 44.801 / Variazione: – 6,3 %

Internazionali N. Passeggeri: 0 / Variazione: 0,0 %

Transiti N. Passeggeri: 716 / Variazione: 0,0 %

Totale Commerciale: N. Passeggeri: 45.517 / Variazione: – 4,8 %

Aviazione Generale: N. Passeggeri: 533 / Variazione: + 393,5 %

Totale: N. Passeggeri: 46.050 / Variazione: – 3,9 %

Totale Anno 2013 (Gennaio – Aprile): N. Passeggeri: 157.591 / Variazione: + 0,1 %


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusHertzLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

80 commenti

  1. come previsto in altra discussione, ad aprile un calo che azzera i dati di marzo, nessun incremento rispetto allo scorso anno, insomma non cambia nulla

  2. Speriamo che a maggio non si confermi questo stallo.

  3. Pesa anche l’assenza di roma e milano la domenica mattina (maggio compreso)

  4. Ma come fanno gli internzionali ad essere zero se ci sono stati i voli per Sharm El Sheikh e Mosca?

  5. @ Pilota75:

    Su questo ti do pienamente ragione, con un incremento così, l’aeroporto ha il destino segnato.

  6. guardate che tutti gli aeroporti sono in perdita, quindi non vedo dove sta tutta questa preoccupazione,la flessione e’ data dal periodo nero di tutta l ‘economia.

  7. Crisi o non crisi sono quasi 20 anni che manteniamo lo zoccolo duro dei 500 mila passeggeri l’anno. Quando vedremo un incremento potremmo dire “brava Sogas”, altrimenti normale amministrazione e nulla più.

  8. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    mi dici come fai ad incrementare i pax se non hai soldi per portare le compagnie??
    Per quanto riguarda la società di gestione, forse in questi ultimi 2 anni stanno facendo qualcosina, altrimenti era come se non esistesse.

  9. @ PAOLO:
    Vedi è sbagliato il concetto di dover dare per forza soldi alle compagnie. Non è così che si crea un mercato stabile.

    La Sogas dovrebbe essere in grado di dare “passeggeri” alle compagnie e non “soldi”. Mi spiego meglio. Alitalia collega Fiumicino e Linate perchè sa di avere passeggeri su quelle tratte e non perchè spera di prendere soldi.

  10. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    bravo roberto, la crisi non centra nulla, l’aeroporto di reggio non va oltre questo bacino di utenza.
    Se anche in sogas se ne facessero una ragione si riuscirebbe a gestirlo meglio.

  11. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Esatto. In Sogas possono fare una cosa sola, ovvero far finta di lavorare.

  12. Siamo alle soglie della stagione estiva quando il volume di traffico dovrebbe aumentare sensibilmente. Vediamo la situazione: la città e’ in crisi come non mai e l’immagine di spazzatura, buche e sporcizia non migliorano la situazione. Il centro storico con i suoi lidi rimane immutato e i fantasmi dei gazebo restano tali da ormai cinque anni, le fogne continuano a sgorgare su tutto il litorale compreso il lido, tempietto, catona, gallico, calamizzi, San Gregorio Pellaro… ( scusate se ho dimenticato qualche metro libero), il parco lineare sud che poteva dare un altro sbocco con annesse strutture balneari e turistiche bloccato, alberghi economici non pervenuti ma fioccano i B&B, Miramare chiuso, museo ancora chiuso con i Bronzi ricoverati a lunga degenza, opere pubbliche bloccate compresa ovviamente la ristrutturazione dell’aeroporto, aziende che investono sul nostro territorio completamente assenti, ora, alla luce di quanto descritto e di tutto quello che ho tralasciato più per vergogna che altro, mi dite come cavolo su può minimamente spiegare una minima speranza di attrarre turisti, operatori commerciali o qualsiasi altra fetta di popolazione che non siano emigranti o sparuti turisti? Se il comprensorio deciderà di crescere producendo lavoro, infrastrutture, collegamenti, e aree di sviluppo, allora si i passeggeri e le compagnie faranno la fila per accaparrarsi i collegamenti. Nel breve possiamo solo accontentarci di qualche Charter che poi porti i turisti alle isole o a Tropea facendoli allontanare rapidamente dalla desolante situazione Reggina, tanto ricca di potenzialità ma tanto povera di opportunità.

  13. credo che per roberto, come per molti di noi, i 500.000 pax sono un punto di partenza consolidato, non di arrivo.
    n.b. siamo tra i pochi apt in attivo, seppur di poco, nei primi quattro mesi come pax (qualcuno + bravo di noi ha un segno meno…)

  14. @Cavaliere
    Analisi lucida e puntuale! Fotografa Reggio in modo reale.

    Credo solo che le famose “opportunità” stiano per terminare.

  15. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    1.Tagliamo i fondi a blu ex. e volotea vediamo a quanti pax arrivi con un monpolio az?
    2. il bacino d utenza te lo crei con le compagnie serie, secondo te perche scopelliti ha deciso di puntare su fr?
    3. la crisi incide tanto sul passeggero e non dite di no.

  16. @ PAOLO:
    1) Già sperimentato negli anni passati, sempre 500 mila circa abbiamo fatto.
    2) Le compagnie non creano bacino d’utenza. Piuttosto è la ricchezza di un territorio a creare un bacino di utenza. Mi chiedi perchè Scopelliti ha deciso di puntare su Ryanair? Semplice, perchè la Regione Calabria è uno dei maggiori contribuenti per Ryanair.
    Fosse stato Sindaco ci avrebbe proposto Air Malta.
    3) Vero, la crisi incide, ma in minima parte. Generalmente chi si muove in aereo sta bene economicamente. Chi non può permetterselo continuerà, crisi o non crisi, a viaggiare in Pullman.

  17. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    non creano bacino!! e trapani brindisi lamezia come sono cresciuti in questi ultimi anni, perche bologna con l arrivo di ryanair si e’ messo dietro un aeroporto come cta, e poi ormai la maggior parte della gente viaggia in aereo, specialmente con i voli low cost, dimmi chi nn puo’ permettersi un volo da 19 a 49 euro, quando con treni e pullman spendi il doppio per tragitti lunghi e impieghi una giornata per raggiungere destinazione.

  18. @ PAOLO:
    I 500 mila di Reggio Calabria sono passeggeri reali, i 600 mila che trasporta solo Ryanair a Lamezia sono passeggeri virtuali! Cioè se Ryanair andasse via da Lamezia questi 600 mila non viaggerebbero ad esempio con Alitalia, li perderesti ed amen!

  19. @ PAOLO:
    Ragazzi la risposta e’ semplice: Prendete una cartina geografica e poggiatevi sopra un compasso che copra con il suo diametro una distanza di 100 km. Fatelo e capirete il perché di tante cose. Esempio? Trapani oltre ad avere una costa splendida ha Palermo a 100km, Lamezia oltre che servire la Calabria centrale e meridionale, ha il monopolio charter su tutti gli stabilimenti balneari di Tropea, Vibo, Crotone, Soverato, Rossano e via discorrendo, Brindisi e’ favorita dal fatto che ha vicino diverse città non servite da uno scalo oltre che il Salento senza contare che è’ la porta dei collegamenti marittimi con la Grecia. Noi con il compasso escluso Messina e le Eolie che con scientifica e mirata azione di sabotaggio cerchiamo di sfavorirne l’aggregazione, possiamo contare sulle seconde case di San Lorenzo, sulla liquichimica prossima centrale a Carbone, sul porto di Gioa tauro e sulla magnifica Scilla che è così come la vedete da Cinquant’anni cioè morta.

  20. e secondo te perchè perdi i pax se va via fr??

  21. @ Cavaliere:
    se tu porti fr solo a lamezia con un ventaglio di destinazioni il bacino lo allarghi sia su crotone che su reggio perche’ sprovvisti di voli, e normale se devo andare a pisa vado da suf come crotone e dintorni, ma se fr arriva a crotone e reggio con le stesse destinazioni il bacino dei pax di suf si riduce, lo vedrete quando fr iniziera’ le operazioni da crotone.

  22. @ PAOLO:
    Capisci che non può essere sostenibile la tua teoria dell’incentivo alle compagnie ad oltranza. Prima o poi i soldi finiranno e gli alti numeri che fino ad allora avevi registrato saranno solo fumo negli occhi.

    Incentivare Ryanair è il metodo migliore e veloce se vuoi incrementare il numero di passeggeri. Poi però se non hai solide basi dietro, fai la fine di Forlì…

    Comunque non puoi fare un analisi di mercato se includi le low cost e soprattutto compagnie come Ryanair che falsano il mercato. Pensa che pure quando gli addetti del settore fanno le statistiche dividono compagnie low cost e compagnie NON low cost.

  23. quindi vedi che arrivi dove dico io, se hai i soldi arrivano i pax altrimenti rimani a 500mila , purtroppo caro roberto, stai tranquillo il mercato sara’ sempre piu falsato da queste compagnie.

  24. Se si potesse attuare, spenderei tutti quei soldi in maniera diversa, in parte andando in trattativa diretta con Volotea o Airone per qualche altro volo aggiuntivo su tratte consolidate e di sicuro affidamento risparmiando tantissimo sugli incentivi che invece fr pretende. L’altra parte invece, perche’ non utilizzarla per un collegamento diretto con le ferrovie per Tropea e Soverato? e, con gli aliscafi per Messina e le Eolie? Non credete che forse i passeggeri li portano i servizi e poi le compagnie? Sarebbe fallimentare una tratta ferroviaria nel periodo estivo: Aeroporto, Reggio Centrale, Villa S.G., Tropea e sulla ionica Reggio Centrale, Aeroporto, Melito P.S., Locri, Soverato? Sarebbe fallimentare un collegamento ogni tre ore in coincidenza dal primo volo atterrato, all’ultimo della sera con le isole eolie dal porto di Reggio?
    Secondo: Non capisco il perche’ bisogna fossilizzarsi per forza su fr quando esistono tante altre realta’ lowcost assolutamente eccellenti e altrettanto valide.

  25. @ Cavaliere:
    vedo che finalmente quello che dico da anni trova qualcuno che l’ascolta…il nostro bacino è questo: max 600.000 pax, poi ci potete mettere fr, u2, voli per new york…ma sempre a 600.000 ci fermiamo!

  26. @ Pilota75:
    Ma quando mai!? L’offerta crea sempre la domanda (legge di Say).

  27. @ francesco65:
    allora mi spieghi come mai con tutti questi soldi investiti e nuove compagnie i numeri restano sempre gli stessi? sarà l’eccezione che conferma la regola?

  28. @pilota75
    Un conto è il bacino d’utenza un altro è il numero di pax di un aeroporto. Esempio Olbia! Fa 1.900.000 pax all’anno eppure ha un bacino d’utenza inferiore a quello di Reggio. Se consideri che l’intera Sardegna ha 1.600.000 abitanti fa piu’ dell’intera regione… allora perche? semplice charter low cost e tour operator portano turisti.. Ok li ci sn le strutture alberghi villaggi ecc.. Ma forse perche grazie a questi voli c’è piu domanda e li hanno costruiti. Non è che sn caduti dal cielo!

  29. @ Dome:
    …interessante… potremmo far arrivare migliaia di turisti e fargli costruire i villaggi… la nuova frontiera del turismo fai da te. Un po’ come all’IKEA, ti compri il pacchetto e te lo monti da solo!

  30. @ Dome:
    Infatti bisogna fare come ha fatto Trapani. Cioè prima hanno fatto le strutture e poi si sono posti il problema di come fare arrivare i turisti ed ecco che hanno scelto Ryanair.
    Qui si vuole fare il contrario, far venire Ryanair per trasportare chi???

  31. @ Dome:
    Tu sai cosa significa bacino di utenza? secondo il tuo ragionamento il bacino di utenza di FCO è l’area di 100 km intorno all’eroporto? Ancora nessuno mi ha spiegato come mai nonostante nuovi voli, nuove compagnie i pax restano sempre quelli…

  32. @pilota75
    Il bacino d’utenza è la popolazione che si trova nel raggio di x km che potrebbe usuffruire del aeroporto in questo caso. Come ti dicevo io non sempre coincide con i numero reali dell’aeroporto. Metti che Roma nn fosse hub intercontinentale farebbe gli stessi pax? metti che a Olbia nn ci fossero le strutture farebbe gli stessi pax? Metti che a Reggio ci sarebbe Un evento importante tipo l’expo il bacino d’utenza sarebbe sempre 600.000 ma i numeri di pax dell’aeroporto crescerebbero..
    @Roberto sono daccordo cn te ma infatti i voli ryanair erano voli x bergamo pisa e torino mi pare non x stoccolma praga vienna londra x turisti ma solo voli per i reggini di rientro.

  33. @ Dome:
    nel caso degli aeroporti, così come di altri beni/servizi il bacino di utenza si identifica con gli utilizzatori, indipendentemente dalla loro provenienza geografica; in sintesi il bacino di utenza è il mercato.
    Tornando a noi, su cosa non concordi che il pax/bacino di utenza/utilizzatori di reggio non è di 600mila?

  34. @xxx
    perchè non hai mai visto turisti che vanno in un determinato posto e decidono di investire li.. magari comprando una casa?

  35. @ Dome:
    sul fatto delle rotte che avrebbe dovuto aprire fr a reggio (ormai ne possiamo tranquillamente parlare al futuro anteriore/condizionale) mi spieghi che aumento avrebbero portato? pisa già provata ed è fallita…bergamo non ne parliamo, torino non era prevista ed è già scarsamente utilizzata da alitalia nonostante le tariffe agevolate…
    Il senso di pagare tutto questo? solo per dire che anche noi abbiamo ryanait?

  36. @ Dome:
    ma tu conosci reggio calabria? investire qui?

  37. @pilota
    innanzitutto non ho detto che il bacino d’utenza di reggio non e di 600.000 ma ho detto che il bacino d’utenza non sempre corrisponde ai numeri di pax che fa un aeroporto.
    2 trovami dove ho scritto ke voglio ryanair xke mi sa ke te lo sei sognato ho solo risp a roberto ipoteticamente ai voli ryanair che voleva scopelliti non erano x turisti ma x reggini di rientro

  38. @ Dome:
    nel caso di reggio è così; il bacino di utenza non corrisponde alle persone che stanno in una certa zona ma agli utilizzatori.
    Lo prova il fatto che siamo sempre fermi ai 600mila pax.
    Altrimenti dovremmo comprendere anche i messinesi e parte della loro provincia, ma poichè i 5 km che ci separano equivalgono in termini temporali e infrastrutturali a 60 fanno prima ad andare a catania…

    Io ripeto che se prendessimo coscienza che siamo un piccolo aeroporto ideale per i collegamenti regionali avremmo più soddisfazione, invececontinuiamo ad inseguire l’impossibile (lamezia e catania) e ci facciamo il fegato grosso…

  39. @pilota75
    ma potremmo diventare un aeroporto stagionale come Olbia.. a gennaio fa meno pax di reggio ma a luglio e agosto ne fa piu di lamezia.

  40. @pilota75
    certo ke conosco reggio e guarda caso domani saro’ sul volo torino-reggio!

  41. @ Dome:
    se dici di conoscere reggio come puoi pensare di fare gli stessi risultati di olbia a luglio?
    Mi spieghi questa corsa ai numeri? A te, cosa cambia se fa 600.000 o 1milione?

  42. @ Pilota75:
    re: Post n.38

    Condivido il tuo commento e specialmente l’ultimo paragrafo. Inoltre non vedo come questa situazione possa cambiare nel breve termine, la situazione politica, economica e reale del territorio è da zona disastrata.Ogni qualvolta si apre qualche spiraglio positivo che crea illusioni di rinascita per l’aeroporto e Reggio ecco che prontamente arriva l’azione di un ben organizzato sabotaggio/complotto politico e industriale per far ricadere nel fango Reggio e il suo territorio. Forse sara` una nuova Europa a risolvere questa situazione, di certo non sarà l’italia e i suoi pseudo governanti.
    rgds

  43. @ Pilota75:
    Io ripeto che se prendessimo coscienza che siamo un piccolo aeroporto ideale per i collegamenti regionali avremmo più soddisfazione, invececontinuiamo ad inseguire l’impossibile (lamezia e catania) e ci facciamo il fegato grosso…

    hai pienamente ragione , il nostro aroporto deve strutturarsi ed offrire un ottimo servizio basandosi sui 600.000 pax , se mai un giorno l’economia della città / infrastutture / villaggi turistico , si svoluppassero i passegeri aumenterebbero di conseguenza.

    è utopia pura aumentare i passeggeri se mancano le strutture ricettive .

  44. @ Gabs:
    spero che il complotto di cui parli sia solo sarcasmo, in quanto non c’è nulla di tutto questo (complotti vari) ma solo la realtà che è sotto gli occhi di tutti.

  45. investendo… come hanno fatto a Olbia! A me non cambia nulla se ne fa 1 milione ma cambia x la citta di reggio e x la provincia..

  46. @ aiofb:
    bravo! perfezionare i collegamenti con le eolie, curare la clientela messinese con servizi mirati…cose da fare ce ne sarebbero

  47. @ Dome:
    sai che olbia non ha un investimento italiano vero? conosci la storia della costa smeralda?
    cosa cambia alla città ed alla provincia?

  48. @ Pilota75:
    Si c’è un po di sarcasmo ma la realtà di Reggio a mio parere viene creata e mantenuta perchè deve far comodo a un sistema che sia politico o a delinquere. Comunque credo sia meglio non andare oltre su questo OT.
    rgds

  49. @pilota75
    bravo visto che lo sai anche tu e saprai pure chi è il proprietario di meridianafly immagino ecco perche bisogna far conoscere agli stranieri reggio e la provincia!te lo devo dire io cosa cambia alla città e alla provincia? posti di lavoro..

  50. I bacini d utenza cambiano,per quanto riguarda le destinazioni Pisa Bologna se le opera fr ,state tranquilli che i voli non dico li riempie ma quasi,cmq la sogas e quella che e’ rimasta ferma.

  51. il psa di airone faceva più pax a reg (ha fatto più di 100 pax di media e io l’ho preso a luglio full) che a suf, naturalmente le menti eccelse hanno confermato suf (fino a gennaio) e non reg. (d’altronde non si perde a caso 280 milioni di euro in un anno). per il resto sto leggendo di tutto come spazzatura e altro però tranamente un certo turismo in città c’è: è quello dei b&b ed è un fenomeno che non era prevedibile. Il bello è che ai nordici questo tipo di turismo piace in quanto è il loro modo di viaggiare. E’ stato un piacere dialogare con 4 tedeschi sul volo per roma del 12/05 che parlavano benissimo del b&b, di scilla, del fatto che la sera potevano giarre tranquillamente in via marina (ad ottobre erano stati a siviglia e si dovevano chiiudere dentro la sera), dei fichi d’india in fiore, della gentilezza dei custodi della villa romana a casignana. E se questo turismo d’essai fosse la nostra dimensione?

  52. @MISTERO64 BRAVO condivido perchè anche questa realtà è presente e viva dalle nostre parti!

    Il Nostro Aeroporto nonostante tutto stà dimostrando che è vivo e vegeto nostante che tanti chirughi vogliono amputarlo, a favore di qualche altro paziente con i Santi in Paradiso.

    Anche altri blasonati Aeroporti stanno soffrendo ma nei loro Blog non si tira al piccione solo per il gusto di farlo, ergo non accusano la città di riferimento in quei termini in cui Reggio Calabria viene denigrata.

    E’ ovvio la spazzatura è in Tutta Italia se lo Stato Centrale non da i soldi le Autonomie Locali non riescono a coprire i costi: Roma, Palermo, Napoli, Bari,Ancona, Terni,Genova, ed altre ancora mica con ciò si denigra i territori (Bianchi o Rossi i soldi non hanno odore quindi).

    Spero che qualche Low Cost possa operare da Reggio Calabria non importa che sia bianca o nera ma purchè possa acchippare i passeggeri (parafrasando il Grande Mao).

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  53. @ Dome:
    secondo me hai le idee poco chiare…prima hai detto che fr deve fare voli in italia (hai parlato di bergamo, pisa e torino); poi hai detto che non vorresti i voli fr, adesso dici che bisogna fare venire gli stranieri ad investire.

    Gli stranieri vorrebbero farlo, vedi centrale a carbone, ma non li vogliono; evidentemnete si preferisce la spazzatura.

  54. Secondo me una delle cause della sofferenza del Tito sta anche nella maldestra scelta di operatori e compagnie momentanee che hanno creato solo confusione tra gli utenti non riuscendo a fidelizzare molti passeggeri. Abbiamo assistito a collegamenti con Pisa, Bologna, Pescara, Zurigo e Genova che sono durate un amen senza nemmeno accorgesene dell’esistenza. Puntare su fr per un anno o due al massimo non ha senso, meglio pian piano sbilanciarsi su tratte e compagnie che offrano collegamenti duraturi e funzionali. Prendiamo Venezia, ormai e’ una realtà e infatti i numeri sono dalla nostra parte, Torino altrettanto valida ma da migliorare per numeri di frequenza e tariffe. Vediamo Genova come risponderà ed io aggiungerei il Firenze e il Verona che sono straconvinto potrebbero avere un successone contando sul fatto che si diversificherebbero rispetto a Lamezia. Vettore? Tranquillamente Volotea…. Poi se ci sarà possibilità puntare qualche charter internazionale o un collegamento di sicuro avvenire come Romania e Germania. Penso possa bastare per quello che siamo e per quello che offriamo.

  55. @ Pilota75:
    “Con tutti questi soldi investiti….”!? Quali, quando, a chi!!??

  56. @pilota75
    allora leggi meglio quello che ho scritto perchè io non ho mai detto che volevo ryanair ma ho semplicemente risposto a Roberto che i voli che voleva Scopelliti non erano x turisti ma x reggini di rientro. Io ti ho fatto l’esempio di Olbia proprio perchè non opera ryanair. Noi abbiamo bisogno di charter ma no come quello provieniente dalla Russia che appena scesi li mettono sul pullman x portarli a tropea. Adesso hai capito? Il bacino d’utenza cn i charter non c’entra niente. Spero di essere stato chiaro almeno stavolta.

  57. @ Dome:
    I charter li organizzano i TO e per farlo bisogna sistemare in grandi strutture (almeno 180 pax) queste persone.
    Non mi sembra che in provincia ci siano tutti questi villaggi in grado di fare questi numeri, quindi i charter dimenticali.

  58. @ francesco65:
    tutti i soldi investiti nelle compagnie, mi sembra che ormai sia acclarato che bv e volotea siano pagate, e speriamo che i 7 milioni per fr non vadano in porto

  59. @ Pilota75:
    Acclarato da cosa? Hai documenti per dire che Blu Express e Volotea sono pagate?

  60. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    mi sembra che in altre discussioni sia uscito questo, anche dalle varie dichiarazioni di scopelliti e porcino credevo fosse così.

  61. Per completezza qui sta scritto che porcino ha dichiarato che la regione paga bv…
    http://www.aeroporticalabria.com/sezione-generale/conferenza-stampa-sogas-bilancio-di-fine-anno-2012/

  62. @pilota75
    ma veramente pensi che in tutta la provincia non siamo in grado di accogliere 180 persone??? ma vuoi che ti mandi dei link? non voglio fare pubblicità altrimenti li pubblicavo qui..

  63. @ Pilota75:
    Probabilmente siamo al cospetto di somme pari a percentuali da prefisso telefonico rispetto alle cifre che circolano in questi giorni per intercettare la low cost per eccellenza!?

  64. @ Pilota75:
    e quando lo dicevo io che le compagnie erano pagate, tu rispondevi se avevo carte alla mano, come mai adesso hai cambiato idea??

  65. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    bravo roby!!!

  66. @FABIO IARIA Grazie notizia molto illuminante che rende bene l’idea di come siamo messi su questo versante in Italia!

    Allora perchè criticare il risultato del mese di Aprile 2013 inerente al Nostro Aeroporto?
    Anzi questo dato è indice che l’Aeroporto dello Stretto è necessario al territorio di riferimento e va anche attenzionato dalla Regione in modo diverso rispetto al passato.
    Chi ha orecchie intenda!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  67. Anche se poco attinente con la discussione, vorrei postare questo link, dimostrazione lampante di come sia ormai fondamentale creare in tempi brevissimi delle valide alternative ad Alitalia,solo chi non riesce a vedere oltre il proprio naso,risponde così, a mio modesto avviso la rotta reg/to con Alitalia oltre ad essere insufficiente con solo 2 voli settimanali e mal strutturata così come è.
    http://www.lastampa.it/2013/05/30/blogs/allacciate-le-cinture/l-alitalia-sul-volo-per-reggio-dipende-dal-bando-regionale-8auD2lNMblmH0j3xJVqmQJ/pagina.html

  68. @ amar01:
    Ecco come volevasi dimostrare se la regione non continuerà a pagare Alitalia nnt + volo su torino..mah

  69. Se Az chiude,volotea e’ pronta magari con piu’ frequenze.

  70. @ Angelo:
    sinceramente io nin capisco le politiche di alitalia ,

    mi sono letto l’articolo che hanno postato fabio e ilaria dave il presindente di enac ha illustrato la situazione attuale di alitalia e delle compagnie italiane…..

    io sinceramente alitalia non la capisco , prima si è fatta soffiare la rotta venezia reggio da volotea , adesso rischia da fare la stessa cosa con torino reggio………..

    così facendo rinunciano a quote di mercato a favore di compagnie non italiane.

    per curiosità ma il volo per torino viaggia sempre vuoto per avere bisogno di sovvenzioni…….
    io pensavo che un volo torino reggio viaggiava con più di 150 paxx , invece mi sa che viaggia vuoto e senza sovvenzioni alitalia perde denaro nell’effetuarlo .

  71. ALITALIA è figlia di questo PAESE
    e poi anche TRENITALIA
    è della stessa sostanza!
    Perchè meravigliarsi?
    La Kumelka Piemont cosa fa? se move?
    Quindi BRAVA VLOTEA!

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  72. @ aiofb:
    il volo per torino viaggia con un lf del 90%.

  73. @ aiofb:
    il torino viaggia bene perchè parte del prezzo del biglietto è coperto da te e da me che non ci viaggiamo, con le nostre tasse.
    se non ha le sovvenzioni viaggerebbe vuoto come è stato per il pisa e il bologna

  74. @ Pilota75:
    Si ma visto che è sovvenzionato il costo del biglietto è anche troppo alto xk voglio dire se devono viaggiare 2 persone tra reggio e torino fai conto che ci vogliono 400 euro ed anche se il prezzo è bloccato sempre su questa cifra 400 euro sono anche tanti..visto che già è sovvenzionato da 600.000 euro l’anno i prezzi dovrebbero essere un pò più bassi..Anche il venezia di alitalia era finanziato dalla regione veneto ma mi sembra che i prezzi erano un pò più bassi..

  75. pisa aveva 100 pax di media

  76. @ Angelo:
    anche non sovvenzionato il volo andra’ bene ,infatti alcune compagnie sono interessate alla tratta.

  77. @ PAOLO:
    ma infatti io ne sono convinto che il volo andrà bene in ogni caso

  78. @ Angelo:
    vabbè i soldi sono quelli, ma col prossimo bando viaggeremo da lamezia per roma a 35 euro…buono!

  79. ma come non dovevano andare solo i turisti e non quelli che vanno a trovare i parenti all’unuiversità? (ah già se li danno a loro va tutto bene anche se perdono 2mln di euro, se li danno a noi soldi rubati alla comunità).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *