Ryanair sbarca a Crotone. Ora Reggio Calabria attende la promessa del sopraluogo

Riporto da Cn24.tv:

È stato firmato il contratto per l’arrivo della compagnia Ryanair nello scalo di Crotone. Le tratte interessate saranno quelle per Roma Ciampino per quattro giorni alla settimana (con partenza da Roma lunedì e venerdì alle 19 e arrivo a Crotone alle 20 e ripartenza alle 20,30 con arrivo nella Capitale alle 21,30) e giovedì e Domenica (partenza alle 7 e arrivo alle 8 e ripartenza alle 8,30 e arrivo a Roma alle 9,30). Altra tratta quella per Bergamo, con partenza alle 7 e arrivo a Crotone alle 8,20 e ripartenza da Crotone alle 8,45 e ritorno a Bergamo alle 10. Infine, per le tratte per Pisa, ci saranno tre orari diversi, spalmati dalle 12 alle 17.

Ad annunciarlo, nella sede dello scalo pitagorico, il presidente della giunta regionale, Giuseppe Scopelliti, la vicepresidente Antonella Stasi, il direttore dello scalo, Marcella Maggiori, il presidente della società di gestione, Cesare Spanò e il sindaco di Crotone, Peppino Vallone e il presidente della Provincia, Stano Zurlo. Nei vari interventi si è sottolineata l’importanza per l’aeroporto di Crotone dell’arrivo della compagnia aerea irlandese, che si tramuterà in un incremento di passeggeri, così come è successo in altre realtà.

I voli prenderanno il via non appena si risolverà il problema legato allo scapitozzamento di alcuni alberi che ostacolano le rotte, e nel frattempo termineranno i lavori per la riqualificazione dell’infrastruttura, che dovrebbe essere inaugurato per i primi di giugno, mentre il 22 maggio ci sarà l’inaugurazione del sistema Ils (Instrument Landing System), il sistema di radioguida standard ICAO per gli avvicinamenti strumentali di precisione, per i quali è fornita sia la guida che mantiene l’aereo allineato con la pista, sia la guida di discesa che lo mantiene su un piano inclinato terminante sulla superficie della pista.

Sempre a giugno, precisamente il 6, partiranno altre tratte per Venezia, con Volotea ed altre compagnie aeree sono in rampa di lancio, per il periodo estivo. La Regione ha assicurato il suo impegno per rilanciare lo scalo e per un maggiore collegamento con il territorio cosentino.

Fonte:

————————————————————————

aggiornamento

 delle ore 17:25

Riporto da IlCrotonese.it:

Scopelliti presenta i voli Ryanair da Crotone: “i soldi ci sono”
Il governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti questa mattina ha incontrato i giornalisti nell’aerostazione dello scalo pitagorico per annunciare la firma dell’accordo tra la società di gestione dell’aeroporto Sant’Anna e la compagnia low cost Ryanair.

La Regione ha deciso di mettere in campo 20 milioni di euro per gli aeroporti calabresi, quattro o cinque dei quali sono destinati al Sant’Anna di Crotone”: lo ha detto il governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti che questa mattina ha incontrato i giornalisti nell’aerostazione dello scalo pitagorico per annunciare la firma dell’accordo tra la società di gestione dell’aeroporto Sant’Anna e la compagnia low cost Ryanair che nelle prossime settimane attiverà nuovi collegamenti tra Crotone e varie destinazioni italiane. “I soldi ci sono, ora bisogna portare gli aerei” ha aggiunto Scopelliti spiegando che “bisogna lavorare per rafforzare la presenza di Ryanair”, già operativa sullo scalo di Lamezia e ora anche su quello di Crotone ma che “non vuole andare a Reggio Calabria – ha ribadito il presidente della Regione – per problemi legati alla pista”.

L’accordo siglato tra l’aeroporto di Crotone e la compagnia irlandese prevede un collegamento giornaliero con Bergamo Orio al Serio, quattro voli alla settimana per Roma Ciampino e altrettanti con Pisa. “Abbiamo chiesto a Ryanair anche un volo per Bologna – ha aggiunto Scopelliti – e altre rotte europee”. La data d’inizio dei collegamenti da Crotone non è stata ancora ufficializzata in quanto è necessario superare gli ultimi ostacoli di natura tecnica, ma “ora tutta la città deve spingere – ha esortato il governatore – per superare le criticità che ancora ostacolano l’arrivo degli aerei”.

Scopelliti, inoltre, ha invitato i rappresentanti istituzionali della città a interfacciarsi con l’assessore regionale ai Trasporti per realizzare un collegamento via terra tra l’aeroporto Sant’Anna e i territori dell’alto Ionio cosentino che potrebbero così usufruire dei servizi dello scalo crotonese; collegamenti – ha spiegato il presidente della Regione – che potrebbero essere effettuati su rotaia ma anche su gomma: “troveremo i soldi necessari – ha promesso Scopelliti – magari tra i venti milioni destinati agli aeroporti”.

A proposito delle risorse necessarie a rivitalizzare l’aeroporto di Crotone, la vice presidente della Regione Antonella Stasi ha rinnovato l’appello a tutti i sindaci del territorio a entrare nella compagine della società aeroportuale, attraverso lo strumento del Sieg che consente la partecipazione al capitale anche di piccoli comuni. “Ryanair ha sempre portato grande sviluppo ai territori in cui opera – ha spiegato Stasi – ma è anche molto costosa. Il costo va supportato e la Regione c’è. Ma servono anche altre compagnie, voli stabili, oneri di servizio”. In proposito la vice presidente ha reso noto che al ministero delle Infrastrutture è stato chiesto di poter usufruire degli oneri di servizio per tre anni, grazie ai quali si potrebbe attivare un collegamento giornaliero con Roma, eventualmente effettuato da Alitalia.

Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal presidente della società Aeroporto Sant’Anna Cesare Spanò, che ha informato dell’avvenuta ricapitalizzazione della società soprattutto grazie all’impegno degli imprenditori locali che hanno acquistato una consistente quota del capitale, dal sindaco di Crotone Peppino Vallone, dal presidente della Provincia Stanislao Zurlo, dal direttore generale dell’aeroporto Marcella Maggiori.

Fonte:


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSixtSkyscannerTerravisionTrivagoVolotea

69 commenti

  1. Spetta e spera…cmq gli orari non mi sembrano il massimo soprattutto il Roma. Invece di inseguire i fantasmi, puntiamo su altre compagnie

  2. Piuttosto Trawel Fly accetterà la concorrenza su Orio o cambierà programmi ??

  3. @ unico:
    Trawel Fly ha già i voli venduti per via dei pacchetti turistici (Volo+Hotel), quante volte dobbiamo dirlo?
    Trasportano target di passeggeri diversi, Ryanair gli farà un baffo.

  4. questo è un duro colpo per l’aeroporto dello stretto, visto che viene superato anche da crotone, un grazie a tutti quelli che hanno favorito tutto ciò…

  5. @ ilario:
    Bè ora non esageriamo..arriverà anche ryanair a crotone ma non credo che possa superare i numeri di reggio..

  6. Con questi voli, seppur pieni a tappo, dubito possa superare REG. Certo farà bene allo scalo pitagorico, sopratutto dopo l’addio di Alitalia.
    Quindi tutto sommato sarebbero un 4xweek CIA e poi? BGY e PSA quanti voli settimanali?

  7. a REGGIO c’è il sistema ILS ??
    ma non si era detto che il sistema rifutato in Sicilia era stao destinato à REGGIO.
    Se i dirigenti non si attivano RESTEREMO FUORI COMPLETAMENTE, a che punto siamo con l’apputamento con RYAN ?????

  8. A volte mi vengono dei colpi di genio…
    Visto che siamo sommersi dalla spazzatura, se invece di mandarla fuori Regione con i camion, se la facessimo viaggiare con Ryanair non ci costerebbe di meno?
    Sono troppo avanti… scusatemi!

  9. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    ho letto che i danesi o filandesi – comune un paese nordico – sono in panico perch’è non hanno abbastanza spazzatura a smaltire nei loro incenitori (e un affermazione non invetata) cosa aspetta REGGIO per agire

  10. Frequent Traveler

    @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    “A volte mi vengono dei colpi di genio…
    Visto che siamo sommersi dalla spazzatura, se invece di mandarla fuori Regione con i camion, se la facessimo viaggiare con Ryanair non ci costerebbe di meno?”

    Sei decisamente…oltre!!
    Ho sempre sostenuto che Ryanair funga più come trasporto animali che non persone. Tu riesci ad andare oltre: tanto per loro, basta che hanno il guadagno garantito, va bene tutto.

  11. @ ilario:
    perchè un duro colpo per reggio? al massimo sottrarrà pax a lamezia, di sicuro non a reggio (sempre se realmente ci saranno mai questi voli e che qualcuno li prenda vista l’inutilità).

  12. Ma scusatemi. Ma perchè non puntare su easyjet visto che opera con gli stessi aerei di Alitalia ???

  13. @ Domenico:
    xk scopelliti ha affermato che aesyjet nn è interessata a reggio..

  14. easyjet*

  15. @ ilario:
    scusami ilario credo abbia ragione pilota , al massimo deve essere sacal a preoccuparsi , perchè gli diminuiscono i passeggeri e di conseguenza il fatturato .
    andra a finire che in calabria avremo tre società di gestine aeroportuale con i conti in rosso.

  16. Finora i soldi per i voli andavano tutti in un posto, adesso per motivi puramente elettorali li stanno smistando. vedremo se quelli della sacal sono davvero bravi e continueranno a crescere oppure senza pompaggio accuseranno il colpo. resto sempre dell’opinione che FR non ci dovrebbe essere in calabria e destinare i soldi ad altre risorse, ma ormai l’aviazione civile, nel nostro paese, è questa (mi ricorda l’autostrada per gravellona che doveva finire lì perchè il ministro era di gravellona oppure il percorso dell’A3 perchè doveva passare per cosenza).

  17. Passeggeri a Reggio non ne sottrae, a Lamezia molto probabilmente si; ma il fatto resta trovare una compagnia che vuole investire (con incentivi) qui!

  18. Io lascerei perdere pista Ryanair e punterei su Easyjet, un volo su Malpensa e uno su Fco li vedrei benissimo. Gli airbus di Easyjet hanno meno problemi dei boeing di Ryan al Tito

  19. @ unico:
    Dubito che con quegli orari ci sia qualcuno interessato ad usare fr da crotone.
    A crotone servono i classici voli che collegano con roma e linate, mattina e sera.
    Senza considerare che per altre mete si dovrà sempre usare roma da lamezia.

  20. @ Giampaolo:
    Malpensa è inutile essendo reggio collegata con torino, linate ed a breve genova.
    su fco non ne parliamo in quanto si rischia solo di avere un’offerta maggiore della domanda che non porta a nulla.

  21. ““La Regione ha deciso di mettere in campo 20 milioni di euro per gli aeroporti calabresi, quattro o cinque dei quali sono destinati al Sant’Anna di Crotone””

    Ma che ca**???? Scusate per il linguaggio, ma sentire un affermazione del genere…. cioè non sa nemmeno quanto sta pagando a FR… -quattro o cinque, tanto è lo stesso- NO! Ma che diamine…

    “…potrebbero così usufruire dei servizi dello scalo crotonese; collegamenti che potrebbero essere effettuati su rotaia ma anche su gomma: “troveremo i soldi necessari – ha promesso Scopelliti – magari tra i venti milioni destinati agli aeroporti”.”
    Roba da far venire il capogiro… io non sono mai stato contro Scopelliti, ma queste dichiarazioni… un pò di soldi a Crotone, una parte a Lamezia e poi il resto vediamo di buttarli in qualche modo… Tanto vale dai, pigliamo due milioni e facciamo due charter Crotone-New York, pigliamoci un pò di voti, mentre a Reggio gli diciamo che la nostra cara FR non vuole venire… Ryanair se gli metti i soldini che vuole, viene come i cagnolini… però la pappa deve essere ricca e soddisfacente… Incredibile il valore mediatico che ha questa compagnia, con tutto che applica tasse ovunque e che gli aerei sono davvero carri da bestiame…

  22. @ Pilota75:

    Infatti lo dicevo prima che gli orari, soprattutto il Roma Ciampino è completamente sballato, però magari sul Pisa qualche pax a Lamezia lo prenderà a mio avviso..poi parleranno meglio i dati. Ma sicuramente i voli sono un pò pochini per puntare a grandi numeri in termini annuali…

  23. @ Angelo:
    Non credo, ma essendo saltato il Bologna per questa estate, si lavorerà per averlo dopo Ottobre.

  24. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Speriamo che almeno Volotea ci porti qualche altra destinazione..

  25. Salve a tutti….scusatemi ma non condivido x niente l’astio verso ryanair…..
    Secondo voi cosa ha Crotone meglio di Reggio……niente ha probabilmente un manager che lavora bene…..e ha icentivato l sbarco.
    Smettimola con la storia che a Rc Ryan non possa atterrare…..io vivo a Bergamo e ogni mese volo con ryanair, sono atterrato in alcuni posti che hanno delle piste assurde….Billund, Volos, Chania, Saragozza,
    Ryan air viene se e’ incentivata con i dindini….i problemi della pista si risolvono.

  26. Scusate, ma la pista di Crotone (2000 m) è realmente adatta ai 737/800 a pieno carico? A me non sembra… però a Crotone vanno e a Reggio no (2061 m). Potenza dei politici nati a Reggio!

  27. @ antonio:
    Tu dare moneta, vedere cammello… Se la Regione provasse a stanziare soldi e prendere accordi con qualsiasi compagnia guarda come sbarcherebbe al Tito.
    Ryanair inoltre richiede la strumentazione ILS per l’atterraggio che REG non ha.
    Sono tutta una serie di spese che andrebbero fatte per far sbarcare Ryanair, ma qui a Reggio ancora aspettiamo i voli per Nantes e per Berlino….

  28. Auguro a Crotone e alla sua Provincia un degno Aeroporto,
    per altro come annunciato da questi NUOVI VOLI stagionali dovrà avere un buon risultato almeno turistico!
    Certamente Noi di Reggio Calabria siamo ben lieti che l’Aeroporto Sant’Anna di Crotone possa cresce in voli e in passeggeri!

    E’ chiaro che vi è in atto un grande attrito tra il Presidente della Regione e il Presidente della Provincia di Reggio Calabria; ciò è sotto gli occhi di tutti (si rammenta che il Sindaco f.f. dott. Raffa appena insediato a R.c. ha subito criticato la gestione dell’ex sindaco uscente Scopelliti contrastando in primis l’enorme voragine di soldi dati a Radio RTL, ve lo ricordate??).

    Comunque il Governatore Vendola in Puglia è stato aspramente criticato per avere speso tanti soldi in Ryanair anzichè per i collegamenti ferroviari dei pendolari lavoratori e studenti (qualche maligno diceva che i Gay e le Lesbo erano priveligiati a fare sesso in Spagna ed in altre parte di Europa mentre i cittadini pendolari e lavoratori erano trattati da fessi, che la cosa si possa ripetere in Calabria??).

    Bando comunque alle chiacchiere la SOGAS DEVE pretendere più rispetto dal Governatore MA sopratutto DEVE alzare il sedere dalla poltrona e rimboccarsi le maniche poichè l’aiuto non viene calato dal cielo se non da NOI stessi, solo così possiamo ovviare a questo stato di cose che attualmente come in passato non giova affatto a Reggio Calabria e Provincia.

    ALZATEVI OH REGGINI, L’ORA S’E’ DESTA!!

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  29. @flyreg
    Non x difendere la ryanair ma se dici che i suoi aerei sono carri da bestiame e ha: una flotta tra le piu grandi e moderne d’europa con l’eta media di 3 anni x aereo con bassa emissione di co2 allora alitalia volotea o blu express cosa sono? Se ti riferisci all’affollamento di pax perche vola sempre strapiena e’ vero ma ti ricordo che è una low cost e ha gli aerei configurati per tasportare piu persone possibile!

    Da reggino sn contento x Crotone visto che non hanno nemmeno un treno x Roma o Milano ecc ma solo un locomotore diesel (questo si che è un carro da bestiame) ogni morte di papa x Catanzaro Lido, con ryan saranno un po meno isolati!

  30. in Polinesia o altri paesi simili quando atterri ti mettono una corona di fiori al collo come benvenuto, al Tito Minniti invece ti danno un sacchetto della spazzatura da portare a casa come souvenir della citta’, ma come potete illudervi che le compagnie aeree sopratutto quelle che dovrebbero portare gli stranieri possano essere interessate a Reggio ? Io se fossi un turista non ci verrei manco morto a fare le mie vacanze in un luogo dove veramente non funziona nulla ma nulla , degrado e abbandono sono il primo biglietto da visita della citta’.

  31. @ Dome:
    sono perfettamente d’accordo. gli aerei della Ryan sono più nuovi di quelli in giro nelle altre Cie. i prezzi sono i più convenienti per i passeggeri. rispettano quasi sempre gli orari. certo sono rigorosi con i bagagli, ma questo lo si sà prima dunque basta rispettare le consegne, altrimenti scegli un’altra Cia.
    quanto agli incentivi tutte prendeno soldi, se li prendi Ryan e porta sviluppo e lavoro per la nostra zona che male c’è ?
    comunque come detto da Lorenzo qui sopra e urgente fare “pulizia” in tutti i sensi ….

  32. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ma quindi è confermata la cancellazione del volo alitalia su torino?

  33. @ Angelo:
    Torino continuerà, stanno solo riorganizzando gli orari. Ci vuole tempo…

  34. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Ah ok..no xk nel blog de “La Stampa” giorni fa c’era un articolo sulla cancellazione del volo da ottobre ma visto che qui nessuno scriveve nnt mi sembrava un pò strano..

  35. @ Pilota75:
    Infatti!?

  36. Sono d’accordo con Lorenzo. Questa città, al momento, non può accogliere turisti. Spero, anzi, che si sospendano i voli da Mosca. Ad una città con le periferie più brutte del mondo si è aggiunto il problema delle voragini e della spazzatura.

  37. @ antonio:
    Salve a tutti….scusatemi ma non condivido x niente l’astio verso ryanair…..
    Secondo voi cosa ha Crotone meglio di Reggio……niente ha probabilmente un manager che lavora bene…..e ha icentivato l sbarco.
    ma scusami il manager che getisce crotone mi senbra che in questi ultimi sei mesi non abbia fatto miracoli .

    speriamo che alitalia si tenga stretta la torino reggio , io non ho nulla contro volotea , però mi piace pensare che un vettore italiano sia in grado di gestire con profitto il mercato domestico , se invece alitalia ha piacere di cedere quote di mercato che benvenga volotea per il torino reggio.

  38. se l’aeroporto dello stretto vuole puntare ad aumentare il numero dei passeggeri bisogna solo sperare nell’arrivo di compagnie aeree come Ryanair o easyjet, provate ad immaginare l’aeroporto di Lamezia senza la presenza di queste due compagnie , cosa sarebbe con la sola alitalia.

  39. Tutto ciò con le nostre addizionali regionali!?

  40. @ lorenzo:
    tu davvero sei convinto che lamezia generi il suo traffico grazie ai 4 voli di fr e u2? ahah

  41. @ Pilota75:
    No, certo. Per catanzaresi, cosentini e dintorni è l’unica opzione!

  42. @ francesco65:
    io veramente stavo rispondendo a lorenzo per fargli capire che a lamezia non ci sono solo az, fr e u2 ma molte altre compagnie

  43. @ Pilota75:
    E certo che ci sono molte altre compagnie, l’utenza è di circa 1,5 milioni di abitanti (senza contare i lucani). L’altra opzione, la più vicina, è …Capodichino!!??

  44. @ lorenzo:
    GIUSTISSIMO.
    da noi ci vuole anche una low cost che sia Ryan ou Easy ma di calibro

  45. La Regione Calabria e il suo presidente devono trovare e non ignorare di proposito per scopi politici, efficienti alternative per come investire il denaro pubblico e far si che i tre aeroporti calabresi non entrino in concorrenza tra di loro grazie alla politica, non risolutiva nel lungo termine, dei contributi ai vettori aerei. A mio avviso anche se questo è spiegato in modo grossolano, un’alternativa da considerare potrebbe essere quella di formare ( pure in wet or dry lease) una compagnia aerea calabrese a partecipazione mista con preevalente capitale pubblico, nulla di astronomico, due-tre aerei tipo A319 sarebbero piu` che sufficienti a coprire il rimanente fabbisogno sui voli nazionali e internazionali per i calabresi e per turisti da altre regioni o nazioni. Una soluzione in dry-lease per esempio, oltre a creare sul luogo una qualificata forza lavoro a se stante per la gestione della compagnia, creerebbe inoltre molti posti di lavoro nell’indotto e il tutto certamente potrebbe supportarsi da solo con un valido management che deve essere ricercato nel settore e retribuito bene e in base ai risultati. Sull’articolo per i voli Ryanair da Crotone si parla che la regione Calabria mette in campo 20 milioni di euro per gli aeroporti calabresi.Bene tanto per cambiare, perchè la regione Calabria non mette a disposizione parte di questo denaro per un progetto alla formazione di una compagnia aerea “ad hoc” e così eventualmente rendersi in parte autosufficienti per il fabbisogno del trasporto aereo in Calabria. Inutile dire che per l’aeroporto dello stretto questo sarebbe un validissimo bonus per incrementare il numero dei passeggeri.

  46. @ Gabs:
    Tutto molto bello, il problema è che poi metteranno il solito politico di turno a gestirla e vedrai tempo qualche mese che fine farà.

    rgds

  47. @ Roberto Sartiano (“Myers”)
    L’ho scritto di proposito, poichè recentemente in un tuo post informavi e dimostravi che il ns Forum e` letto non solo dai partecipanti ma anche da numerosi responsabili di organizzazioni varie….Chissa` forse alla Regione o nella imprenditoria calabrese qualcuno puo` farci un pensierino?
    rgds

  48. @GABS Ti confermo che questo sito è guardato da tante persone qualificate e viene costantemente monitorato anche da certe Compagnie (anche in incognito.
    , vero Jhon?).

    Ecco perchè bisogna sempre guardare le cose in modo positivo e propositivo da sole queste cose valgono meglio di una acerrima critica!

    Invece è tipico del piccolo reggino denigrare ogni cosa a lui nota e cioè il suo piccolo mondo in quanto crede che il mondo degli altri sia sempre e comunque migliore!

    Un esempio si critica la grave speculazione edilizia intorno all’aeroporto ma mai invitando le Autorità a intervenire in modo energico affinchè vengano fatte le titeggiature ai palazzi, ma sempre a criticare e brontolare, che imm agine viene data a chi legge e non conosce la realtà dei luoghi?

    Quindi se Ryanair non può venire a Reggio Calabria poichè così ha deciso il Governatore allora il Presidente della Provincia di Reggio Calabria per tramite della sua controllata SOGAS DEVE guardare e rivolgersi ad altra Compagnia di quasi pari livello offrendole una situazione appetitosa, solo così si può ovviare al momento politico non benevolo verso la Città e la Provincia di Reggio Calabria.

    Oh REGGINI ALZATEVI, l’ora s’è desta!!

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  49. ci vuole easy jet con collegamenti per la germania e con malpensa, e ce ne freghiamo di ryanair

  50. però bisognerebbe abbassare il terreno per far passare l’autobus dal tunnel che conduce ad rc aeroporto, con collegamento ad rc-mare a quel punto ci potremmo fregiare di avere un collegamento impeccabile che intercetterebbe una marea di persone dalla sicilia

  51. Esat jet non vuole venire a Reggio, non hai sentito le dichiarazioni di Scopelliti

  52. io credo che fatti questi lavori non dovremmo pregare più nessuno per venire a reggio

  53. @ ilario:
    di quali lavori parli?

  54. E intanto a lamezia la rotta x torino verrà operata da air one a costi + bassi e posti in + a disposizione…a reggio giustamente no o.O
    http://www.lastampa.it/2013/05/11/blogs/allacciate-le-cinture/lamezia-un-volo-per-ricconi-ma-da-giungo-arriva-air-one-habIV8HUrmxTuw0rNlswsN/pagina.html

  55. @ Angelo:
    cosa a reggio no? a reggio il torino è operato da alitalia, di cosa ti lamenti?

  56. @pilota75 si dovrebbero collegare via treno le stazioni rc-mare rc-aeroporto e nel contempo abbassare il terreno in corrispondenza del tunnel che porta alla stazione rc aeroporto per far arrivare i bus atam, considera che la stazione rc mare e la linea ferrata già esistono si tratterebbe di lavori marginali, sono cose fattibili sia come tempistica che cm soldi ma che porterebbe l’utenza di messina (soprattutto la città e la provincia tirrenica)a rivolgersi seriamente al nostro aeroporto

  57. oltre ad intercettare tutta la provincia reggina sempre grazie al collegamento ferroviario

  58. @ Pilota75:
    Lo so benissimo che c’è ed è operato da alitalia!!! Ma si sa benissimo che i 2 voli a settimana sono sempre pieni anche in bassa stagione quindi le frequenze andrebbero incrementate..tutto qui!!!

  59. Sarebbe perfetto se riattivassero la nuovissima stazione RC Mare e la collegassero all’aeroporto con treni diretti a Roccella Ionica in modo da coinvolgere tutta la provincia ionica all’aeroporto e al porto di Reggio oltre all’utenza messinese.

  60. La stazione RC Mare era stata costruita per sostituire la stazione RC Marittima. Dopo aver speso non ricordo quanti milioni, stazione pronta, trenitalia non fece niente per collegarla. Risultato? L’anno scorso è stata smantellata la via aerea (i cavi elettrici) e il binario è stato scollegato dalla linea principale, con conseguente rimozione anche dei cartelli…

  61. @FlyReg
    Quanti soldi buttati al vento…
    Sarà la stessa fine che farà la “nuova” stazione- Aeroporto ?

    Non per essere a tutti i costi polemico …. ma la realtà reggina (ormai da decenni!) è questa.

  62. Io credo che la stazione RC Aeroporto rimanga. RC Mare era un caso particolare: arrivava alla stazione un binario unico che si snodava dal binario ovest della stazione RC Lido. Quindi per poter far giungere treni, bisognava che terminasse a RC Mare, quindi un’impossibilità dell’utilizzo del Melito-Rosarno, perché dopo esser entrato nella stazione al Porto, bisognerebbe invertire il senso di marcia della locomotiva fino alla Lido dove dovrebbe di nuovo fermarsi e cambiare senso di marcia. Ora non so con sicurezza se ciò era fattibile direttamente dalla cabina, o se negli Aln utilizzati per i Regionali è necessario passare alla cabina posteriore. Fatto sta che questo quesito non gliene è fregato niente a Trenitalia, e la stazione è finita nel dimenticatoio. Senza contare che non è stato nemmeno completato il sottopasso o la via di accesso alla stazione direttamente dal parcheggio.
    Ritornando alla stazione Aeroporto, che è stata costruita pure male, perché i binari là in curva sono inclinati, credo che rimarrà perché non avrebbe senso smantellarla dato che si trova in piena linea ferroviaria. La piccola struttura costruita per ospitare i bagni verrà certamente vandalizzata e in due anni sarà casa per topi, spazzatura e graffiti.La stazione in se e per se durerà un annetto, o due, poi se il traffico non ci sarà trenitalia sicuramente col primo cambio orario non farà fermare nessun treno.
    Se la situazione aeroportuale a Reggio è messa male, non avete allora visto la parte ferroviaria… Al nord se ci fossero servizi su ferro del genere in men che non si dica pendolari e cittadini in piazza contro Trenitalia. Da noi solo anni di prese in giro e materiale rotabile degli anni ’60.

  63. Per quanto riguarda la stazione RC Mare, anche se nn vorrei andare troppo fuori argomento, potrebbe benissimo fare da capolinea per i treni provenienti dalla locride, chi deve andare a Messina dalla piana può benissimo scendere a Villa S.G. dove l’aliscafo è davanti alla stazione ferroviaria, nn vedo il bisogno di farsi mezz’ora in più di treno per arrivare a RC per prendere l’aliscafo, quindi nn veda necessità di collegarla alla linea Melito-Rosarno…

  64. Ora come ora hanno staccato tutto…. Era la cosa più facile terminare i Regionali a RC Mare andando oltre la Centrale per quelli provenienti dalla Jonica… Ma qui siamo a Reggio Calabria non dimenticatelo!

  65. @FLYREG QUOTO appieno la tua idea fare la linea Jonica come terminale oltre la Centrale a RC MARE!

    BENE ALLORA TUTTI A FARE TREMARE LE ORECCHIE A TRENITALIA!

    Anche fino a Napoli dobbiamo gridare, anche visto che il Compartimento è stato soppresso ma a Napoli hanno messo la direttrice tirrenica Sud!

    Chi legge adesso non ha nessuna scusa, Trenitalia e Direzione Regionale Calabria in primis!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  66. Allo stato attuale hanno costruito una stazione rc mare finita nel nulla un’altra rc aeroporto che lasciata così senza un collegamento bus non serve a niente e il pontile anni addietro costruito sempre senza pensare che senza l’arrivo degli autobus non poteva durare. Tutto questo per dire che sono stati bruciati un sacco di soldi senza un minimo di progettazione e lungimiranza, opere destinate allo sviluppo dell’aeroporto create senza pensare minimamente a come interfacciarle con lo scalo, così buttate qua e là. Possibile che quando è stato fatto il tunnel nessuno ha pensato che da lì sarebbero dovuti transitare gli autobus? possibile che quando è stata costruita la stazione rc mare nessuno ha pensato che da lì si sarebbe potuto creare un collegamento con la fermata aeroporto? Spero che davvero questo blog venga letto da chi ha il potere di prendere decisioni e abbia a cuore il Tito, per rendersi conto che siamo stanchi dei soliti proclami e che vogliamo azioni concrete e definitive

  67. Concordo con i commenti dal no.63 al no.67!

    E`incredibile ed avvilente che in un regione gia` povera e debilitata economicamente ci sia tanto spreco di denaro pubblico e mancanza di dialogo tra le varie Istituzioni per formare sinergie utili per un progetto comune allo sviluppo economico del territorio. I responsabili(politici e non) di tali risultati dovrebbero essere indagati, magari anche dai media nazionali, per la cattiva gestione delle risorse e dei servizi. Però, bisogna anche ammettere che la maggior parte dei reggini e calabresi accetta con rassegnazione, forse perchè è ormai nel loro gene, tutte le angherie a cui vengono sottomessi, mentre chi non le accetta, o decide di emigrare per varie e valide ragioni(come ho fatto io) o protesta in modo neurotico, non costruttivo e disorganizzato magari quando al bar o passeggiando in compagnia d’amici sul corso o in via marina….Riconosco che anch’io ero uno di questi “tipi” durante gli anni 60-70.
    rgds

  68. @ DOMENICO:
    Purtroppo l’anno scorso hanno smantellato la linea aerea e isolato il binario per RC Mare, quindi qualsiasi idea ora come ora richiederebbe una spesa per riattivare quel tratto. La cosa più intelligente ora come ora sarebbe costruire una scala dalla stazione di Santa Caterina, che è separata solo da un muretto dalla banchina del porto.

    @ ilario:
    Credo che quel tunnel inizialmente era utilizzato per motivi logistici: si trova affianco al tunnel del torrente Menga e fino a qualche anno fa era chiuso da un cancello. Solo con l’apertura dello svincolo Malderiti si è collegato decentemente e aperto il tunnel con la scusa del pontile. Una strada che affianchi il perimetro aeroportuale potrebbe essere un rimedio stile toppa, ma credo che ora come ora il pulmino sia più che sufficiente per il numero di viaggiatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.