Sogas: Sempre più conveniente per i messinesi volare dall’Aeroporto dello Stretto

Di seguito la nota diffusa da Sogas: Roma, Milano, Torino, Venezia. L’Aeroporto dello Stretto è sicuramente lo scelta migliore per i messinesi che viaggiano per lavoro. È l’aeroporto più vicino: sia che si scelga di attraversare lo Stretto con nave traghetto o con aliscafo veloce, comunque in cinquanta minuti si può raggiungere il parcheggio del terminal. Arrivati ai porti di Villa San Giovanni oppure di Reggio Calabria, infatti, basta salire sull’elegante bus navetta che è sempre lì pronto ad accogliervi per accompagnarvi direttamente in aeroporto. Il Tito Minniti è una infrastruttura a misura d’uomo. Scegliendo di volare dall’Aeroporto dello Stretto si può dire stop a lunghe attese in piedi in fila ai banchi dei Check In, si può dire addio alle interminabili code ai controlli di sicurezza. Bastano pochi passi e si è subito pronti ai Gates per imbarcarsi. Tutto è davvero a portata di trolley.
“La nostra Società di Gestione sta lavorando alacremente per garantire sempre un maggiore comfort e nuovi servizi utili alla clientela. Speriamo presto di poter annunciare anche qualche altra nuova destinazione sia nazionale sia estera. – dichiara il Presidente Sogas Carlo Alberto Porcino – Intanto, nel mese di Marzo si avvierà finalmente l’attività charteristica. Da un lato inizieranno ad arrivare i primi voli provenienti da Mosca con i turisti russi che soggiorneranno in riva allo Stretto grazie alla lodevole iniziativa messa in campo dalla Regione Calabria denominata “Operazione – RUSSIA”. Proseguono intanto le vendite presso tutte le Agenzie di Viaggio dei fantastici pacchetti vacanza per Sharm el Sheikh promossi da Trawel Group che vedranno, sempre a fine mese, decollare dal Tito Minniti il primo volo per l’Egitto. E mi fermo perché ancora non posso anticiparvi nulla …”
Fin qui le notizie positive. Ma ci sono pure le note dolenti. “Come Sogas continuiamo a ritenere per chi proviene dalla Sicilia che la soluzione ottimale per raggiungere l’Aeroporto dello Stretto sia rappresentata da un servizio bus – navetta che parta direttamente da Messina, dalla stazione marittima o da piazzale Cavallotti. Un modo comodo ed economico che consentirebbe il trasporto di passeggeri e bagagli fino in Aeroporto senza scendere dal pullman. A tal proposito, per un periodo iniziale abbiamo sperimentato questo servizio. E vi assicuro che funziona benissimo. Negli ultimi mesi, ogni giorno per due volte al giorno, al mattino presto e la sera tardi, una media di venti passeggeri giornalieri hanno scelto questo servizio. Otto mesi fa, infatti, la Sogas ha fatto sedere attorno ad un tavolo i rappresentanti di Caronte Tourist, Atam, Autolinee Federico, Alitalia, Regione Calabria e  Provincia Regionale di Messina. Orari, tariffe e incentivi, con un po’ di buona volontà da parte di tutti quanti, sono stati ottimizzati. Tutti hanno fatto qualcosa in proposito: la compagnia di navigazione ha ridotto del 40% il costo di traghettamento del bus, le autolinee hanno adeguato i loro orari dimostrandosi disponibili ad effettuare il servizio mettendo i loro uomini e mezzi con una tariffa di soli 8 euro, la Regione Calabria ha addirittura onerato i collegamenti di superficie dai porti di Villa San Giovanni e Reggio Calabria. E i rappresentanti del nostro socio Provincia Regionale di Messina? Cosa hanno fatto? Nulla. Niente di niente. Riunioni su riunioni dove, anche in presenza dei rappresentanti di altri enti, associazioni di categoria e autorità messinesi si erano impegnati a trovare una soluzione per recuperare i costi legati all’attraversamento dello Stretto. Risultato: ripetiamo nulla, al di là delle belle parole.  Si arriva così fino al 4 marzo con le Autolinee Federico che hanno anticipato tali costi di traghettamento senza dimostrarsi ulteriormente interessati a farlo ancora.
Da tale data, noi come Sogas abbiamo avviato una fitta interlocuzione tra le parti interessate anticipando tali costi fino al 10 marzo. Tale situazione però non può proseguire oltre, nostro malgrado. La Società di Gestione dell’Aeroporto dello Stretto non può e non deve avere il compito di “sostituirsi” agli enti territoriali siciliani ed agli operatori del trasporto pubblico locale dell’Area dello Stretto. Per questo motivo è giusto che i cittadini di Messina e Provincia sappiano la verità: c’è chi da un lato non si impegna a trovare soli settantamila euro l’anno per garantire i soli costi di traghettamento per un servizio bus navetta utile a tutti per raggiungere l’Aeroporto dello Stretto, mentre nello stesso tempo, invece, sperpera soldi pubblici, ben quarantamila euro, per pagare uno studio di fattibilità sull’Aeroporto del Mela che sulla base del Piano Nazionale degli Aeroporti non si farà mai. Non vi sembra paradossale tutto questo?
Stiamo comunque lavorando – conclude Porcino – affinché il collegamento con partenza del bus direttamente da Messina non subisca troppe pause. Sappiamo che questa è la soluzione migliore. Certamente per farlo c’è bisogno però di una maggiore sinergia con altri enti. Ed è questo che chiediamo ai rappresentanti di Regione Sicilia, Comune di Messina, Autorità Portuale, Camera di Commercio, Federalberghi, Confindustria, Compagnie delle Isole o altri enti e istituzioni: mettiamoci insieme e manteniamo, nel primario interesse dei passeggeri, tale forma di collegamento con partenza dei bus direttamente da Messina fino in Aeroporto. A beneficiarne sarebbe tutta l’utenza siciliana ma, anche e soprattutto, i tanti turisti che provenendo dall’Aeroporto dello Stretto in meno di un’ora potrebbero raggiungere in tutta comodità la sponda sicula o il mini arcipelago delle Isole Eolie.
Nel frattempo da giorno 11 marzo, fermi restando i collegamenti operati da Atam via porto Reggio Calabria, le Autolinee Federico rimoduleranno il servizio nelle seguenti modalità: partenza da Villa San Giovanni (Caronte) per Aeroporto alle ore 05.05;  partenza da Aeroporto per Villa San Giovanni (Caronte) alle ore 23.40 garantendo così il possibile rientro da parte di quanti al mattino presto partano alla volta di Roma Fiumicino o Milano Linate.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

32 commenti

  1. Ma quando mettono un volo stabile x Bologna?!

  2. Forsi sacciu ieu...

    Scusate se mi permetto ma il titolo dice: “Sempre più conveniente per i messinesi volare dall’Aeroporto dello Stretto” e poi all’interno mi dicono che il pullman diretto per Messina non ci sarà più da giorno 10 marzo, e dovrò scendere a Villa. Scusate ancora ma è sembra una pigliata per i fondelli.

  3. @ Franco:
    lo hanno messo e cancellato dopo poco tempo per scarso rendimento

  4. @ Forsi sacciu ieu…:
    no, porcino ci crede davvero…ha le idee molto confuse!

  5. In media 20 messinesi per i voli del mattino e 20 per i voli della sera, fanno 1.200 passeggeri al mese, ovvero 14.400 passeggeri all’anno quando l’Aeroporto ne registra oltre 500 mila. Ora se i messinesi pur avendo diverse opzioni per raggiungere lo scalo (che in passato non vi erano), dimostrano di preferire Catania, perchè dobbiamo insistere con questa campagna di convincimento?
    Ci dovremmo anche preoccupare dei reggini che vanno a Lamezia o sbaglio?

  6. @Roberto Sartiano (“Myers”)
    … forse perchè coinvolgendo Messina e provincia entrerebbe qualche euro nelle casse Sogas?

  7. Conveniente??? Il 17 Aprile per andare da Catania in Lombardia bastano 25,57 euro(iva e tasse INCLUSE), che per una famiglia di quattro persone equivalgono a 102,28 euro. E altre 102,28 al ritorno. Quanti soldi invece ci vorrebbero da Reggio? Come fa Porcino a vedere tutta questa convenienza?

  8. ciao a tutti sono daccordo con giulio ho prenotato il 13 marzo per pisa da lamezia quattro biglietti andata e ritorno 180 euro avevo fatto il preventivo da reggio per fiumicino prezzi assurdi,
    e pensare abito a 50 metri dall’aeroporto

  9. @ giulio:
    ti senbra che 25.57 sia un prezzo giusto?

    la differenza che la mette?

  10. Frequent Traveler

    @ aiofb:
    Bravo aiofb!!
    Qualcuno che qualche domanda se la pone c’è. Fortunatamente.
    …certo se penso che 25€ li spendo x aperitivo e pizza… Pensare quanto consuma un aereo da…a… Quantomeno sarei curioso di sapere chi mette la differenza. E in che modo.

  11. Forsi sacciu ieu...

    La differenza la mette pantalone…e cioè io, aiofb, peppe61, e pensate un pò voi…anche giulio…

  12. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Roberto, leggi meglio…20 pax al giorno, i tuoi numeri, quindi, si dimezzano…ma di cosa parliamo?

  13. @aiofb @frequent traveler
    Perchè i soldi per pagare i debiti di alitalia non l’abbiamo messi noi..e i biglietti li paghiamo a caro prezzo.. ponetevi pure questa di domanda.. Ogni volta che prendete il bus e comprate il biglietto 1 euro chiedetevi chi mette il resto dei soldi.. stessa cosa per i treni regionali e anche per certi treni a lunga percorrenza..

  14. @ aiofb:
    @ Frequent Traveler:
    @ Forsi sacciu ieu…:
    Poniamo anche che le vostre solite insinuazioni siano fondate:
    1) Che cosa gliene può fregare ad un messinese?
    2) Perché dovrebbe farsi un mutuo per volare da Reggio?

  15. @ peppe61:
    @ dome:
    Grazie ai vostri due interventi mi sono finalmente accorto che su questo blog non sono l’unico a non essere ricco e che quindi ci sono altre persone come me che non possono scegliere da dove volare sempre con il cuore ma talvolta devono fare anche i conti con la ragione e soprattutto con il portafoglio…

  16. Quella dei prezzi è un luogo comune….per esperienza personale vi posso dire che ho prenotato per il periodo di pasqua da linate andate e ritorno con alitalia a 63 euro…..

  17. Oltre il problema dei prezzi esiste il problema dei pochi collegamenti, è logico che il passeggero valuta tante cose prima di scegliere da dove partire.
    Pure io ho prenotato un REG – LIN con Alitalia andata e ritorno a 48 Euro, ma sono casi sporadici.

  18. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    onestamente con i coupon alitalia che escono ogni 15 giorni circa non ho superato negli ultimi 6 mesi la cifra di 130 euro per un a/r verso linate, con acquisto circa 15 giorni prima.

  19. sono messinese e confesso che di fronte al titolo di questo articolo non so davvero cosa scrivere…

  20. Ma quale convenienza per i messinesi! Volare da reggio per Torino non conviene neanche ai reggini; io utilizzo spesso Catania per Torino biglietto A/R 80,25 euro con Meridiana Fly (aereo AirItaly) con prenotazione effettuata con largo anticipo. Ho volato a febbraio ed ho speso la cifra suddetta, mentre da Reggio con Alitalia ci volevano 209 euro. A conti fatti, con biglietto della caraonte e del pullman ho risparmiato più di 100 euro e personalmente per uno che viaggia spesso non sono pochi.

  21. @ Domenico:
    Infatti secondo me il prezzo bloccato per la CT,non fa sviluppare la rotta per Torino….speriamo che da ottobre ci sarà un altra compagnia.

  22. La Sogas fa il suo dovere ad incrementare i passeggeri dell’altra sponda MA certamente la Politica in questo maledetto Paese è malata.
    Ditemi Voi il politico siciliano o messinese di turno che voti elettorali può avere se si interesserebbe dell’Aeroporto dello Stretto?
    Come giustamente ha osservato l’Amico Roberto Sartiano i Messinesi per il momento sono pochi ma invece i Reggini che vanno a Lamezia Terme sono tanti quindi occorre prima lavorare al di qua dello Stretto e poi dopo una oculata politica dei collegamenti con un buon aggiustamento dei prezzi si può pensare al mercato messinese.

    Poco fa ho visto su Rai 3 il programma presa diretta ha dato più di una risposta sugli aeroporti fantasma e dell’enorme spreco milionario o adirittura miliardario per sostenerli che panorama penoso!!!

    Ho sempre volato da Reggio Calabria ed ho trovato sempre teriffe diciamo alquanto sostenibili certamente anche io desidero che mi si permetta di volare per pochi Euro ma purtroppo sappiamo TUTTI la storia regionale quanto matrigna è stata verso Reggio e la Sua Provincia!

    Adesso occorre fare quadrato e lavorare TUTTI in modo serio ed onesto nel proprio campo professionale solo così la Nostra Città e Provincia non verrà cancellata o peggio ancora messa da parte da “certa e solita” politica regionale.

    Un Saluto da Domenico (quello di cui sopra sarà un mio omonimo) a Tutti Voi.

  23. @ DOMENICO:……Quello del commento n.22

    Comunque t’avrei riconosciuto lo stesso visto che il tuo stile è inconfondibile, magari aggiungi un * al tuo nome
    così non devi più precisare….
    Condivido appieno il tuo commento ma a mio avviso, vista la persistente situazione disastrosa sia POLITICA che ECONOMICA in cui si trova l’Italia e la Calabria in modo particolare, non credo che i politici di turno siano propensi a dare priorità per risolvere i problemi dell’aeroporto dello stretto a meno che questi siano costretti a farlo se i cittadini della provincia(reggina)in modo unito e organizzato facciano sentire la loro voce.
    rgds

  24. @ DOMENICO:
    scusami domenico , pure io ho visto presadiretta , dicevano che il minniti ha 14 milioni di dibiti ,( e va bene adesso sappiano quanti debiti ha SOGAS )

    ma se non ho capito male hanno detto che per ripianare le perdite di lamezia il comune di reggio mette la sua parte .

    mettetevi nei miei panni da interista cinvinto ……….

    l’inter le sciuppa dal bologna ,( mannaia mannia),
    il comune di reggio ripiana in parte i dibiti dell’aeroporto di lamezzia , (( mannaia mannaia mannaia))………………………

  25. mi sono risentito il servizio ……….

    dicono che le perdite di lamezia vengono ripianata dai comuni di , lamezia , catanzaro , cosenza e reggio calabria , ma sara vero e quelli di presadiretta hanno preso un abbaglio??

  26. hanno confuso la regione calabria con reggio calabria così come hanno sparato qualche cifra di fantasia e bufala (quasi quasi gli operatori cargo di brescia erano abusivi).

  27. @ aiofb:
    lo aveva detto anche porcino che hanno 14 milioni di debito (al 2011..ora chissà quanti sono!).

  28. Vi segnalo intanto

  29. @GABS Grazie per la tua garbata quanto gradita stima!

    Anche io condivido quanto da te osservato NOI dobbiamo educare i NOSTRI politici quindi hai dato una buona idea DOBBIAMO Organizzarci altro che “Grillini” dobbiamo essere “Grilloni” perchè quelli nostrani hanno la testa dura!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  30. @AIOFB Bravo hai indovinato è stato un imperdonabile abbaglio anche perchè con tutti i debiti dell’Ente reggino come avrebbe potuto farlo? jejejej!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  31. @ Gio:
    Perche non facciamo lo stesso per REGGIO ???
    sempre i soliti ultimi
    un po di coraggio…..

  32. Pessime notizie in arrivo: in una delle tre compagnie “reggine”, se prima “eravamo in nove a ballare l’alligalli, adesso siamo in otto a ballare l’alligalli…”
    Ho paura che quest’anno si scenderà abbandantemento sotto i 500000 pax…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.