Un charter porterà turisti inglesi dalla Cornovaglia a Reggio Calabria.

pep-tour_logo_final

Ogni tanto buone notizie. Una catena charter collegherà la Cornovaglia (UK), con voli dall’Aeroporto di Newquay, e Reggio Calabria a partire dal prossimo aprile 2014. I voli saranno operati per i mesi di aprile e maggio. Gli ospiti soggiorneranno dapprima per quattro giorni presso l‘Altalia Beach Resort di Brancaleone (RC) e in seguito si sposteranno presso il San Pietro Hotel di Letojanni (ME). Il costo del soggiorno sarà di 545£, durerà una settimana e prevederà escursioni a Reggio Calabria, Taormina, Palermo e Catania.

Ancora non si hanno notizie precise circa il vettore che opererà i voli, né tanto meno sulla loro programmazione. Il tour operator che sta vendendo i pacchetti è la Peponi Tours, marchio commerciale di Kenba Travel, tour operator svizzero.

Per maggiori informazioni: http://peponi-tours.co.uk/cms/tour/calabria-sicily-escorted-tour-including-returnflights/ 

Grazie all’utente Paolo S. per la segnalazione. Parzialmente tratto dal forum AviazioneItaliana.org.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

14 commenti

  1. Una buona notizia. azzeccate anche le date per un primo assaggio – il forte caldo non disturberà i turisti.
    speriamo di offrire una città pulita e accogliente ai nostri ospiti. (meglio cominciare subito a mettere le cose in ordine)

  2. altalia ,ottimo hotel http://www.altalia.it/.

    una perla nello Ionio.

  3. ribadisco quanto detto in altro 3ad: andranno a lamezia.

  4. @ Pilota75:
    hai ragione, hanno le idee molto confuse, pensa che sul sito di questi “Peponi” dicono che per venire in italia per turismo dall’Inghilterra è necessario addirittura il passaporto!

  5. Paola
    Poveretti non sanno che anche se l’UK è fuori Schengen basta l’ID card, solo gli svedesi devono avere il passaporto per andare in alcuni paesi UE non Schengen

  6. @ Nino:
    in UK non esiste la carta di identità; devono avere il passaporto per viaggiare.

  7. @ Paola:
    @ Nino:
    Invece hanno le idee molto chiare infatti in GB la Carta d’Identita` non esiste come da ordinamento giuridico o “common law” come si definisce qui in GB. In alternativa puo` essere usato un’altro documento come la patente di guida o un cartellino d’identita` per accesso ai posti di lavoro ma questi non possono essere usati per viaggiare all’estero.
    rgds

  8. Mah!
    strana conversione.
    Non penso sia un problema il documento d’identità presentato dagli inglesi in aeroporto.
    Non capisco invece perchè:
    se le mete del tour operator sopra citato sono reggio messina e catania l’aereo dovrebbe fare scalo a lamezia.

  9. @ Pilota75:
    è vero, scusa, l’ID card per viaggiare c’era fino al 2010, è da un po’ che non torno da quelle parti…

  10. @marco
    Pk lamezia é l’aeroporto di riferimento internazionale per la calabria,aggiungi anche che,il potere politico é a cz,voilà…il gioco é fatto! Vero Sogas…..?
    Buon sonno….

  11. Tony :
    sono parzialmente daccordo con te però….
    Malpensa è l’aeroporto di riferimento del nord Italia ciò
    non toglie che parecchi aeromobili fanno scalo a Linate o a bergamo per facilitare gli utenti ad arrivare più vicino possibile ai centri delle grosse città o ai punti di maggiore interesse.

  12. @marco
    stai parlando del 2°-3°-4°aeroporto italiano per numero pax, con un bacino d’utenza enorme ed é normale che sia cosi’.
    Il nostro é un piccolo aeroporto con numerosi problemi,gestito da politici che hanno altro a cui pensare,con responsabili inesperti ed incapaci,che serve un territorio allo sbando e stretto nella morsa di 2 importanti aeroporti cta-suf! Vogliamo aggiungere altro….?

  13. Cambiando argomento ma rimanendo in tema, lasciando perdere tutti i fantomatici voli per la Russia, Romania, Inghilterra, Germania ecc. che fine ha fatto il volo per Torino scomparso da ottobre nell’orario invernale Alitalia?

  14. tony :
    continuo a non capire.
    si tratta di un volo operato per favorire dei turisti interessati a visitare reggio ,messina e catania.
    il tour operator sceglie logicamente l’aeroporto più favorevole affinchè ciò avvenga, cioè reggio.
    un utente di cosenza è normale che non venga a reggio per raggiungere milano come un utente della cornovaglia è normale che non vada a lamezia per raggiungere reggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.