Il flop della Stazione Ferroviaria Reggio Calabria Aeroporto

Avevamo parlato di un gioiellino dal potenziale incredibile, peccato che di fronte all’elefantismo di un carrozzone tutto italiano, nordcentrico e senza alcun interesse verso il trasporto ferroviario regionale, la Stazione Ferroviaria Reggio Calabria Aeroporto rischia di assumere sempre di più l’immagine dell’ennesima scommessa persa di questa città, che ormai da alcuni anni a questa parte non fa altro che assistere a sconfitte indecorose sotto tutti i fronti. Quello aeroportuale non fa eccezione.

Treni non in coincidenza con i voli, servizio non degno di un paese civile, pubblicità assente sotto qualsiasi forma e nelle stazioni, quadri orari non aggiornati. Non andiamo oltre, ci fermiamo per puro senso del pudore.
Come cittadino, ho avuto già modo di tastare la sordità dei vertici RFI – Trenitalia, nonchè del palese disinteresse della Regione Calabria nei confronti del trasporto ferroviario regionale. Lo vivo sulla mia pelle, viaggiandoci tutti i giorni, su quei sporchi, strapieni convogli che corrono (si fa per dire) lungo la ferrovia jonica. Mi chiedo ancora perchè ci sia la ferrovia, meglio fare una pista ciclabile…

Al di là delle mie considerazioni personali, in questo caso c’è un ente terzo coinvolto che è la SoGAS S.p.A. che abbiamo ritenuto doveroso contattare per avere spiegazioni circa le criticità sopra riportate. Ecco le risposte:

1) In attesa che cambi l’orario, cioè il 18 giugno, purtroppo non ci saranno modifiche all’orario dei treni. Ne tanto meno per quanto concerne l’attività di pubblicità nelle stazioni.
2) Su iniziativa di Sogas verranno installati dei citofoni GSM presso le banchine ferroviarie su entrambe le direzioni di marcia al fine di garantire un contatto diretto ed immediato con gli uffici preposti della Sogas Spa, che invieranno alla Fermata ferroviaria una navetta, entro pochi minuti. L’installazione seguirà i tempi dell’iter istruttorio normalmente previsto in questo casi con tutte le richieste ed il rilascio delle varie autorizzazioni da parte di Trenitalia. Fino ad oggi la Sogas a proprie spese ha garantito a quanti passeggeri ne abbiano fatto richiesta, una volta scesi dall’aereo, il servizio navetta per riaccompagnarli in Stazione Ferroviaria. In relazione a quanti poi abbiano manifestato al capotreno la propria necessità di scendere alla Fermata Aeroporto senza alcuna difficoltà hanno trovato alla loro discesa dal treno una navetta bus di Sogas ad attenderli.
Più volte è capitato che la navetta Sogas si recasse in stazione senza che alcun passeggero scendesse dal treno. Pertanto tale servizio si presenta oggi fortemente antieconomico e pur di garantirlo comunque all’utenza assumerà la fisionomia di “servizio di transfer on demand”, a richiesta da parte dell’utenza.
3) Al cambio d’orario, fermeranno presso la Stazione Aeroporto solo i treni in coincidenza con i voli, oppure eccezionalmente quando sia richiesto dai passeggeri o da Sogas (fermata a richiesta). Al 18 giugno, verranno finalmente aggiornati i quadri orario e i servizi di prenotazione e web in generale.

Naturalmente auspichiamo che per quanto riguarda i citofoni GSM il tutto si risolva in fretta. Per il resto speriamo che la data del 18 giugno non rappresenti l’ennesima delusione per questo aeroporto.


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

37 commenti

  1. che tristezza

  2. non vedo casa ci sia di scandaloso, se veramente sogas riesce ad installare i citofoni il servizio navetta è perfetto .

    magari giuseppe immaginava una stazione ferroviaria tipo malpensa , esci dal treno e sei al sotteranei del terminal 1 ………………..

    ps. speriamo che le ferrovie dello stato reperiscano al più presto treni decenti , quello ritratto in foto è veramente un pezzoda museo.

  3. Secondo me è un’ottima idea! In effetti il servizio bus per ogni treno poteva rivelarsi molto dispendioso economicamente, sopratutto per quanto visto dai scarsi risultati degli aliscafi al pontile. Un citofonino messo ben in mostra e con i giusti cartelli sarebbe perfetto. Almeno per ora.

  4. Giuseppe auspica che le cose vengano pensate prima. Di inaugurazioni elettorali non sappiamo che farcene quando poi il servizio non funziona.

  5. iniziativa lodevole… Ma quanto dureranno i citofoni nella stazione?

  6. @ PaoloS.:
    La tua è un saggio quesito…. beh, l’ideale sarebbe chiuderli di notte, ma implicherebbe l’arrivo lì del personale sogas…. è una domanda difficile D:

  7. @ Giuseppe Imbalzano (“AZ Airport”):
    Ma l’inaugurazione doveva essere fatta quando c’è lo scirocco per far sentire meglio la puzza di fogna.

    Onestamente ci sono passato Domenica scorsa assieme ad Edoardo, ma mi sono rifiutato di scendere dalla macchina…
    Non si respirava!

  8. Ormai la fogna fa ambiente…è parte integrante del contesto.

  9. Ancora una volta i Ragazzi di questo sito hanno colto nel segno!!

    La fermata RC Aeroporto ha la piena legittimità di esistere .
    Infatti l’Aeroporto dello Stretto è uno dei pochi aeroporti italiani con una fermata di RFI-Treinitalia ad hoc.

    Purtroppo come saggiamente evidenziato dai ragazzi del sito è il contesto che DEVE migliorare ma sopratutto essere curato, per es.:
    1) Accurata pulizia di tutta la strada e suo abbellimento urbanistico;
    2) Buona ed efficace illuminazione del sottopasso o tunel della pista (cioè illuminazione a giorno no da sacra lux come è adesso);
    3) RISOLUZIONE definitiva dello scarico delle acque nella adiacente fiumara Armo (causa di cattivo odore ed anche deturpamento paesaggistico);
    4) L’ATAM deve fare un piccolo Terminal Bus Urbani per la zona del quartiere così si incentiva l’utilizzo della Stazione RC Aeroporto;
    5) Tutto quello che hanno scritto i Ragazzi del Sito e gli Amici ovviamente dovrà essere fatto.

    E’ lodevole cosa sta facendo la SOGAS ma ciò non è sufficiente se gli ALTRI ENTI non collaborano.

    @PAOLO S. giusta osservazione visto la grande inciviltà dei cittadini e dei Reggini in particolare, pertanto, suggerisco a SOGAS di prendere gli opportuni provvedimenti del caso (per es. Videosorveglianza, controllo cadenzato da parte di Polizia Ferroviaria e/o Aeroportuale è una forma efficacia di deterrente alla inciviltà.

    Per ultimo la Metropolitana di superficie RFI deve migliorare più Stazioni o Fermate leggere estendere il servizio fino a Bova Marina MA SOPRATUTTO TRENI DEGNI PER L’ EUROPA (è che Cavolo, il biglietto viene pagato a fronte di un vergognoso materiale rotabile!!!).

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  10. Ma non basta mettere un numero di telefono a disposizione e chiamare qualche minuto prima dell’arrivo alla stazione?
    Perchè perdere tempo a chiamarli con questi citofoni che dopo la prima notte saranno preda del vandalo di turno quando si può avvisare con un certo anticipo, così all’ arrivo del treno la navetta è già pronta. Complicazioni delle cose semplici.

  11. @ rbrvrc: Magari un numero verde…

  12. @ DOMENICO:
    ciao Domenico e noi della locride cosa facciamo?

  13. i citofoni per avere la navetta???????????’ ma che tristezza davvero!!

  14. il problema è che in italia le cose si fanno senza un minimo di cervello e solo per dare appalti all’amico di turno, la stazione rc aeroporto completata così non serve a nulla visto che l’aeroporto è distantissimo dalla fermata del treno. intanto si dovrebbe fare un collegamento ferroviario diretto da rc metromare a rc aeroporto con treno e aliscafo pronto in ogni volo e allungamento delle linee 27-28 atam fino alla stazione rc aeroporto e ritorno al capolinea aeroporto, sarebbe una soluzione a costo zero tra le altre cose senza citofoni o altro.

  15. @GIANLUCA Certamente la Linea Ferroviaria Jonica così come è non soddisfa proprio nessuno.
    Comunque per la Zona Jonica della Provincia si possono mettere treni in orari anche soddisfacenti per le coincidenze dei Voli ma comunque il Servizio deve essere del tutto migliorato e reso efficiente.

    Ovviamente quanto avevo scritto mi riferivo alla tratta della Metropolitana di Superficie che si ferma a Melito PS ignorando che Bova Marina gravita anche nella stessa area metropolitana tutto qui, non volevo assolutamente dimenticare l’altra metà della Provincia.

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  16. Oggi partendo alle 11:15 l’aereo ha fatto una virata a sinistra appena lasciata la pista 33 puntando verso l’Etna. Arrivati sulla costa siciliana ha fatto Cun’altra virata a destra tagliando la Sicilia passando sopra Milazzo. Sapete il perché di questa manovra strana? C’era il divieto di sorvolare Reggio?

  17. @ rbrvrc:
    Sicuramente stava per atterrate il fiumicino di Bluexpress ecco perchè ha fatto queste virate..capita ogni tanto quando c’è un atterraggio imminente..

  18. Quoto totalmente Ilario!! ma me lo spiegate a cosa serve quella fermata???
    I viaggiatori devono scendere dal treno e raggiungere l’aerostazione comodamente a piedi!! Le cose vanno fatte una volta e bene, quello è solo uno spreco.
    Un mese fa un mio collega appresa la notizia dell’attivazione della fermata aveva deciso di fare scalo a Reggio. MIo malgrado ho dovuto informarlo che sceso dal treno nn avrebbe trovato nessun servizio! Ovviamente lui era convinto di arrivare comodamente in aerostazione.
    Dover garantire una navetta vuol dire che il servizio sarà sempre in rosso!
    L’unica vera soluzione sarebbe stata una variante o una bretella di collegamento!Servizio assolutamente autosufficiente e invece…..

  19. @ rbrvrc:
    Tutto normale, c’era Blu Express in avvicinamento sulla Sicilia e per non andargli contro ha effettuato tale manovra che in realtà non è una vera e propria SID ma definiamola mezza SID (PIGER 5K) per poi chiedere un diretto PIGER.

  20. @Domenico
    Scrive:
    Purtroppo come saggiamente evidenziato dai ragazzi del sito è il contesto che DEVE migliorare ma sopratutto essere curato, per es.:
    1) Accurata pulizia di tutta la strada e suo abbellimento urbanistico;
    2) Buona ed efficace illuminazione del sottopasso o tunel della pista (cioè illuminazione a giorno no da sacra lux come è adesso);
    3) RISOLUZIONE definitiva dello scarico delle acque nella adiacente fiumara Armo (causa di cattivo odore ed anche deturpamento paesaggistico);
    4) L’ATAM deve fare un piccolo Terminal Bus Urbani per la zona del quartiere così si incentiva l’utilizzo della Stazione RC Aeroporto;
    5) Tutto quello che hanno scritto i Ragazzi del Sito e gli Amici ovviamente dovrà essere fatto.

    Ma, seriamente, secondo Voi, questi punti, giusti, essenziali e condivisi in pieno, …. a Reggio quando verranno attuati??? Vogliamo fare un riassunto ed elenco delle tante opere “incompiute” a Reggio? Vogliamo elencare i tanti “soldi” pubblici spesi per opere inutili (ed appunto, mai terminate) ??? Vogliamo parlare della attuale situazione della Città …e quindi sommare i “normali” ritardi reggini con le cose più uregenti da fare per riprendere dai “capelli” la Città???
    Ormai mi sono convinto che “virtualmente” tutti vorremmo il meglio … ma a distanza di decenni la REALTA’ resta quella di sempre: NIENTE di concreto e solo parole buttate al vento ( con i soldi… naturalmente)

  21. Ripeto c’è molto poco da fare ma quel poco basta farlo bene, per collegare la fermata Rc aeroporto all’aerostazione basta aggiungere una fermata alle linee atam 27-28 e si risolve il problema da subito e senza spese e poi rendere operativa la fermata ferroviaria rc metromare che già esiste e necessiterebbe di qualche aggiustamento. Se si facesse questo l’aeroporto prenderebbe il “volo”

  22. @Ilario
    … troppo semplice e senza spese! Un lusso per Reggio 🙂

  23. @migrante purtroppo è cosi perché se si facessero queste due semplicissime cose la prima a costo zero la seconda quasi l’aeroporto sarebbe finalmente collegato in maniera impeccabile con Messina e la stazione rc-aeroporto avrebbe un’importanza fondamentale riqualificando pure la zona. L’idea di mettere telefoni o altri servizi on demand mi sembrano di una stupidità colossale e un volere perdere tempo.

  24. @ Ilario:
    Ma i Bus Atam non ci possono arrivare sia perche non ci sono gli spazi di manovra e sia perche il ponticello stradale è alto solo 2,90 metri. Possono arrivarci pullmini piccolini da non più di 30 posti circa.

  25. @Ilario
    condivido in pieno quanto da te scritto 🙂

  26. @myers il problema dell’altezza non lo conoscevo ma cmq si potrebbe abbassare l’asfalto nel ponticello. Che ne pensi del collegamento ferroviario rc metromare rc aeroporto?

  27. @ Ilario:
    Era venuto in mente a noi dello Staff, poi però Giuseppe Imbalzano ha appreso che la Stazione Marittima sarebbe stata smantellata e così è stato. Quindi di cosa stiamo parlando?

  28. I binari ci stanno e una parvenza di stazione pure, se il ponte sullo stretto è stato deciso che non si deve fare (grossa miopia) con cosa si collega Messina?

  29. @ Ilario:
    metromare , ma a quanto pare il pontile è caduto nel dimenticatoio , quando ha funzionato gli sciacalli contavano i passeggeri dimenticandosi che un servizio di pubblica utilità non deve necessariamente produrre profitti economici .

  30. @MIGRANTE Anche tu giustamente hai dato i tuoi punti!

    Ecco perchè dobbiamo NOI fare, spronare e quando occorre tirare gli “orecchie” ai Nostri politici.

    OCCORRE OPERARE SUBITO!

    PERO’ LO SFASCIO NAZIONALE NON AIUTA, POVERI NOI ITALIANI
    TUTTI IN ISLANDA DOBBIAMO ANDARE!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  31. Scusate le ORECCHIE ma credo che Tutti Voi lo avevate già capito!

  32. @DOMENICO
    Mi convinco sempre di più che a Reggio sia quasi “impossibile” realizzare qualche cosa di positivo. Da varie “generazioni” si aspetta il cambiamento ….ma concretamente non muta niente. Scandali, clientelismo, menefreghismo, ecc. Dagli anni 70 – 80 non è cambiato niente…
    A quali “politici” tirare le orecchie ??? 🙂 …. e poi lo sfascio nazionale (come giustamente dici!) non aiuta.
    Buon fine settimana 🙂

  33. Il mio commento potrebbe apparire come un OT ma credo che in effetti possa anche starci dentro. A mio parere e dopo attente riflessioni, credo che la situazione dell’aeroporto ed aree aggregate non potra` e non verra` risolta anche nel lungo termine poiche` questa torna utilissima per le manovre politiche sia al Potere centrale di Roma , sia ai politici calabresi e ai partiti che quest’ultimi rappresentano. Purtroppo la Calabria e` una terra povera (no di intelletti o di storia) ha pochi abitanti e ahime` questi non riescono a far squadra per il bene comune della regione. In effetti e` proprio l’aspetto socio-politico di Reggio e delle Calabria ad essere un’ostacolo insormontabile principalmente per gli effetti deleteri che continua a causare e che ha causato sin dai tempi dell’unita` d’Italia. Quindi o ci sara` un cambiamento radicale di questo status quo o dovremo accontentarci dei soliti sporadici ed inconsitenti interventi che si prendono per far sopravvivere l’aeroporto e la provincia.

  34. Quella stazione era doveroso farla già almeno vent’anni fa, la cosa più naturale vista la vicinanza della linea ferrata all’aeroporto. Ora che finalmente c’è, dovremo aspettare altri vent’anni perché ci si accorga che può essere ben utilizzata e collegata? Questa è una terra di ritardi e… ritardati.

  35. Scusate se vado OT, ma devo spendere due parole per la stazione RC Mare. Sulle orme dello scalo merci RC Marittima, hanno deciso di costruire una recente stazione vicino il terminal aliscafi, chiamandola originariamente Mare. A fabbricato ultimato, elettrificato e tutto, cancelli chiusi per più di 5 anni perchè non figurava nessun treno passante. Ora recentemente è stata tolta la linea aerea(elettrica) e il binario di scambio di accesso al raccordo dalla stazione Lido è stato smantellato, assieme alla modifica dei cartelli. I soliti soldi buttati…. era così difficile trovare un accordo con trenitalia? Due manovre in più ai Melito-Rosarno erano davvero così esagerate?

  36. @londa il tuo commento è ineccepibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.