Aeroporto Reggio Calabria: pubblicato il bando per individuare il nuovo gestore

Roma, 2 settembre 2016 – Si rende disponibile la documentazione relativa all’affidamento in concessione trentennale della gestione totale degli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone:

Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre il termine perentorio delle ore 15:00 del 10 ottobre 2016.

Icona AeroportoRC.com Nota di AeroportoRC.com

In un ottica di futura Società Unica per la gestione degli Aeroporti calabresi, l’occasione si fa ghiotta per la SACAL (Aeroporto Lamezia), che potrebbe così controllare anche Reggio Calabria e Crotone. Rimane da capire se SACAL sarà nelle condizioni di fare il grande passo.

Al di fuori del sistema unico regionale l’Aeroporto di Reggio Calabria potrebbe risultare appetibile al di là dello Stretto, e ci riferiamo a SAC (Aeroporto Catania), che in passato aveva già mostrato interesse verso il Tito Minniti.

Comunque vada, per l’Aeroporto dello Stretto si segna l’inizio di una nuova era.

Lo Staff di AeroportoRC.com


Condividi!

Prenota online e risparmia!
BookingEuropcarExpediaFlixBusLufthansaMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTrainlineTripAdvisorTrivagoVolotea

31 commenti

  1. Decade anche il contratto con aviapartner? O continuerà ugualmente?

  2. Sia Lamezia che Catania si sono mossi bene in questi anni, spero che non mirino solo a fagocitare il relativamente piccolo traffico di RC (per Catania non credo, forse Lamezia).

  3. @ Gianni:
    Chiedi a pilota75 che sa tutto. Aveva già scritto che Avia non andrà via.
    Ma io leggerei bene prima il disciplinare

  4. Speriamo bene che sia una nuova era

  5. @ Giuseppe79:

    Tu che pensi?

  6. @ Gianni:
    andrà via, in controtendenza rispetto agli altri bandi.

  7. Non credo ci saranno mai delle integrazioni societarie Calabria-Sicilia, tipo SAC/SOGAS. Non ci sono mai state le condizioni “ambientali” adatte e le due regioni sono molto più’ distanti di quanto possa apparire. Sarebbe più’ logico avere una società’ unica calabrese di gestione, nell’interesse dell’intera utenza della nostra Calabria.

  8. @ meg:
    non si tratta di alcuna integrazione societaria, la sac o qualsiasi cosietà partecipa per fatti suoi.

  9. Il lato positivo è che si parla di concessione “trentennale”, quella che la sogas ha cercato per anni di ottenere sbandierando false speranze. Speriamo in una pianificazione seria del futuro da parte della società che vincerà il bando.

  10. @ Gianni:
    Ciò che pensavo già prima, che Avia dovrà andare via, così come confermato da pilota75. E non sarà la sola ad andare via! Cesseranno tutti i contratti, d’altronde lo prevede la normativa e le linee guide ANAC. Così come non è prevista clausola di salvaguardia per il personale della Sogas.
    Sinceramente mi dispiace per i dipendenti di Avia che si sentivano in una botte di ferro, perché tra qualche mese si ritroveranno a dover andare in mobilità, perché la prima cosa che farà Avia sarà questa. Se già adesso ha applicato la solidarietà, immaginiamo cosa farà dopo.

  11. @ Giuseppe79:

    Se non sbaglio il bando per l’handling è una cessione di ramo aziendale e non subconcessione
    Ma ripetó non ne sono sicuro

  12. @ Gianni:
    Da quanto ho capito viene azzerato tutto. Poi sarà il nuovo gestore a rinegoziare con chi vuole, come vuole e se vuole.

  13. @ Gianni:
    E’ una sub-concessione; a maggior ragione se fosse stata cessione di ramo d’azienda se ne sarebbe dovuta andare.

  14. Adesso Sogas partecipa pure al bando?
    Ma può farlo secondo voi? Una società a cui è stata revocata la concessione parziale e provvisoria può partecipare per ottenere un qualcosa che gli è stato già tolto? Io non ci capisco più niente!

  15. @ Giuseppe79:
    no, non può farlo. O meglio lo farà e sarà esclusa in quanto ha una procedura concorsuale in corso.

  16. Ma il super manager – farmacista del comune aundi u mentimu ?

  17. @ tortellino:
    Va ssi vindi i supposti.

  18. Dopo l’apertura di Comiso non so quanto possa essere appetibile per l Sac, l’aeroporto di dello stretto; personalmente sarei per la società unica di gestione degli aeroporti calabresi

  19. Secondo me non ci sarà alcuna Società unica per gli aeroporti calabresi, speriamo perlomeno che la nuova società si riaccordi con aviapartner che fin’ora si è dimostrata seria e competente al Tito Minniti

  20. Sulla Gazzetta di oggi si parla di scioglimento o liquidazione per la SOGAS. Ma come? Fino a 2 giorni fa la SOGAS era tanto in salute da lavorare “alacremente” al Bando ENAC per la nuova gestione, al Bando regionale per nuove rotte ed al Bando per le tratte onerate.

  21. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):
    ti stupisci? si da inizio al ballo dei capretti e dei capretteddi,

  22. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):
    Bravo! Dovesti spiegarlo a chi continua a dire che va tutto bene.

  23. @ diavolo:
    Assolutamente no, sono anni che smascheriamo puntualmente le bugie che vengono dette a danno dell’Aeroporto dello Stretto e della comunità.

    @ Pilota75:
    Adesso capisco perché ENAC ha dato solo un mese di tempo (scadenza Bando 10 Ottobre) per individuare il nuovo gestore…

  24. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):
    la società unica di gestione degli aeroporti calabresi ritengo sia la soluzione più adatta ed economica. Ritengo che la Sac, come già evidenziato in altri commenti, non abbia al momento alcuna intenzione di investire sull’aeroporto dello Stretto avendo ormai dirottato verso Catania il bacino d’utenza di Messina e provincia

  25. @ GIUMPLEX:
    Proprio per questo motivo dovrebbe invece investire su Reggio.
    Finora ha avuto vita facile a prendere i pax messinesi; ma se domani arriva una società in gamba che inizia a prendersi i pax messinesi (basta mettere degli autobus a prezzi ridicoli) per la sac possono essere dolori.

    se la nuova società sa promuovere bene accordi con air panarea, le persone useranno reggio per andare alle eolie e non catania.

    di motivi la sac per investire su reggio ne ha tanti….

  26. @ Pilota75:
    Assolutamente d’accordo con te. I messinesi che usano Catania sono circa l’80 %, se non di più. E SAC saprebbe anche come sviluppare la charteristica e vendere non solo il prodotto Isole Eolie.

  27. @ Pilota75:
    Caro Pilota 75 , ricorda che Air Panarea è una compagnia d’elite non accessibile a tutti. Semmai un buon collegamento con aliscafi tra Reggio C. e le Isole Eolie tra maggio e settembre (almeno 4 corse al giorno), cosi come già effettuato da Vibo Marina potrebbe scuotere qualcosa. Relativamente al discorso bus, se noi messinesi per andare all’aeroporto reggino dobbiam passare da Villa San Giovanni ci mettiamo quasi un’ora, mentre con Sais diretto Messina-Aereoporto CT ci stiamo un ora e dieci minuti, ci sono almeno dieci corse giornaliere e soprattutto un’infinità di voli per mezza Europa.Da quello che scrivete, viste anche le limitazioni strutturali e non dell’aeroporto di Reggio C., chiunque acquisirà la gestione credo che potrà puntare al massimo al trasporto annuale di circa 800.000 pax che immagino da ignorante del settore, possa essere il massimo che si possa realizzare…
    p.s.da messinese volo bene da Reggio C. solo per Roma e il mezzo più comodo per arrivarci e l’aliscafo per il porto di Reggio C. più servizio navetta bus per aereoporto.

  28. @ giuseppe:
    Il diretto Messina – Aeroporto Catania secondo gli orari SAIS sono 1h e 25min. Se ferma anche a Catania Città i tempi si allungano a 1h e 50min.
    Che sia Villa S.G. o Porto di RC da Messina in 60 minuti si arriva all’Aeroporto dello Stretto. Devono esserci i voli low cost però…

  29. @ giuseppe:
    scusami ma si vede che non hai idea di come funzionano certe cose.
    E’ normale che air panarea non è rivolta al pax che viaggia con la linea, tanto ai fini aeroportuali non serve.
    Bisogna creare il circuito che c’era circa 7/8 anni fa e che questi sono riusciti a distruggere di offrire servizi a chi viene con ag e ti paga 1000 euro per 2 ore di sosta.
    Acquistare un pulmino per spostarti, una sala vip, ecc. ecc.
    li fai i soldi, non con ryanair.

    il fatto che siano max 800.000 pax (lo sanno tutti questo, nessuno ha parlato di 2 mln) se gestiti in maniera corretta, può dare buoni risultati.

    vero che ci sono voli per mezza europa, ma la tratta numero uno in italia per pax è la catania-milano, quindi i margini per reggio ci sono.

  30. @ Pilota75:
    Cerco di semplificare il tuo ragionamento. Ovvero tu fai riferimento ai servizi di Aviazione Generale che possono essere profittevoli per la Società di Gestione. Metti in evidenza il fatto che il miliardario di turno possa arrivare con il suo aereo privato a REG per poi essere trasferito in Elicottero alle Eolie.

    Poi ti correggo, la tratta numero uno è la Catania – Fiumicino. 😉

  31. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportoRC.com):
    fiumicino…meglio ancora. Il senso era che alal fine il grosso dei pax catania li fa sul nazionale e non sulle tratte di mezza europa citate da giuseppe.

    non è il miliardario di turno ma un traffico che esiste e che genera profitti. guardati le statistiche di 6/7 anni fa…a reggio luglio ed agosto avevamo parcheggiati dai 4 ai 5 bizjet al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.