Pubblicato il Bando di promozione turistica della Regione Calabria

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INDIVIDUAZIONE DI COMPAGNIE AEREE NAZIONALI O ESTERE E/O CONCESSIONARIE DI SPAZI PUBBLICITARI DI PROPRIETA’ DI COMPAGNIE AEREE NAZIONALI O ESTERE, INTERESSATE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER LO SVILUPPO DI AZIONI DI PROMOZIONE E COMUNICAZIONE IN GRADO DI INCENTIVARE FLUSSI TURISTICI VERSO LA “DESTINAZIONE CALABRIA”

Regione Calabria Dipartimento Turismo – Settore Promozione Turistica

Scadenza termini presentazione manifestazioni d’interesse:  12 gennaio 2013

allegato_1_avviso_manifestazione_di_interesse

allegato_2_elenco_nuove_tratte

allegato_3_modulo_manifestazione_compagnie_aeree

allegato_3_bis_modulo_manifestazione_societ_concessionarie_degli_spazi_pubblicitari

———————————————————————————————

In sintesi:

Contributi di Co-Marketing della Regione Calabria per incentivare i flussi turistici tramite pubblicità effettuata dalle compagnie aeree con l’apertura di nuove rotte.

L’importo massimo erogabile sarà di 180 mila Euro per singola tratta aerea.

L’operatività della rotta dovrà essere di almeno 6 mesi.

Sul mercato Nazionale sono  state individuate le tratte:

Venezia – Crotone
Genova – Reggio Calabria
Roma – Crotone

Le prime due tratte, ovvero Venezia – Crotone e Genova – Reggio Calabria, sono già state confermate e messe in vendita dalla compagnia Volotea, la terza, cioè la Roma – Crotone è operata da Small Planet.

Sul mercato Internazionale sono stati individuati eventuali collegamenti con:

1. Russia
2. Polonia
3. Francia
4. Spagna
5. Svizzera
6. Malta
7. Belgio
8. Germania
9. Repubblica Ceca
10. Svezia

Con possibilità di ulteriori proposte di nuove rotte da mercati esteri.

Il fatto che non siano stati posti dei paletti per quanto riguarda le rotte Internazionali, la dice lunga circa la destinazione che prenderanno la maggior parte dei fondi dedicati a questi voli. Altro che Nantes, Barcellona, Berlino e Malta da Reggio Calabria, qui le rotte internazionali verranno aperte da Lamezia. Un qualunque vettore aereo o tour operator, viste le condizioni offerte dal bando, utilizzerà sicuramente l’aeroporto lametino vista la vicinanza alle strutture turistiche da servire. Questo a riprova di come la provincia reggina sia povera di strutture turistiche di qualsiasi tipo.

Un piccolo accenno vogliamo farlo circa la dubbia utilità di queste iniziative che senza un piano strutturale corposo alle spalle sono fini a se stesse, per utilizzare una metafora “E’ come dare un aspirina ad un malato di cancro”.

Qualora qualche sventurata compagnia aprisse Reggio Calabria, ci auguriamo che possano arrivare tantissimi turisti, specialmente stranieri, poiché abbiamo moltissimo da far vedere. Basta solo scendere la scaletta dell’aereo per respirare la meravigliosa fragranza proveniente dal depuratore di Ravagnese, per non parlare poi delle opere d’arte situate in ogni strada dove topi ed insetti hanno ormai ritrovato il loro habitat naturale.

PS: Per la cronoca, TARSU + 60 %, Acqua (anche dove manca e soprattutto non potabile) + 130 %

Lo Staff di AeroportoRC.com


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

20 commenti

  1. Bando molto ma molto generico, c’è sotto qual cosa o non sanno che pesci prendere ???

  2. nulla di nuovo, sono gli accordi già presenti, basta infatti leggere il punto 7 della manifestazione di interesse per capirlo.
    Cmq 180.000 euro iva inclusa non sono nulla.

  3. Purtroppo quando si prospetta l’ ombra del commissario le aliquote volano alle stelle. Cmq il Comune di Reggio Calabria se lo sono mangiato.

  4. Purtroppo è un momento molto triste per l’Italia; secondo alcuni esperti l’economia nazionale è dal 1992 che non cresce ma sopratutto già nel 1985 si paventava una seria riforma pensionistica ma come al solito i partiti di allora (DC e Socilaisti)hanno bloccato la proposta di riforma pensionistica ( a 67 anni uomini e donne) mentre nel frattempo gli altri Stati Europei le riforme le avevano già intraprese (vedi Germania – Regno Unito – Paesi Scandinavi ect ect..) risultato NOI ITALIANI abbiamo vissuto di rendita e dilapidato le risorse adesso questa generazione dovrà pagare il salato biglietto!!

    Tanti Enti Territoriali (Comuni, Province, Comunità Montane ect ect..) sono sul lastrico perchè battono cassa Nord – Centro e Sud con Isole comprese sono al collasso economico!

    Quindi niente di nuovo sotto il Sole!

    Però rileggendo questo Bando lo vedo poco chiaro e poco utile se non come egregiamente evidenziato da altri “Amici” per niente utile all’Aeroporto dello Stretto “Tito Minniti” sopratutto per il Bando rotte Internazionali in quanto i paletti dovevano esserci al fine di correggere la distorsione macroscopica esistente nota a tutti ma sopratutto ai solerti Funzionari Regionali Catanzaresi.

    Un Saluto a Voi Tutti da Domenico.

  5. Francesco Turak

    Diciamolo chiaramente che a Reggio non sanno cosa sia il turismo (checche’ ne dica Scopelliti o chi per lui…)
    Manca di tutto…organizzazione, trasporti,strutture ricettive ma soprattutto una mentalita’ turistica.
    Poi alla stato di oggi con i problemi della citta’ sotto gli occhi di tutti sarebbe controproducente far arrivare qualche (pazzo) turista…
    L’unica cosa su cui Reggio potrebbe puntare sarebbe diventare l’aeroporto dell’Eolie… Ma non mi sembra che la SOGAS abbia mai puntato in questa direzione.. Chissa’ perche’ ?
    Onestamente credo che Lamezia sia il bacino naturale per servire destinazioni turistiche di livello come Tropea, Capo Vaticano ed il Cosentino… E lo dico da Reggino

  6. @ Francesco Turak:
    Un altro convertito sulla via di damasco? Quanti insulti mi sono preso perchè sono anni che dico quanto da te affermato oggi?

  7. Questo articolo andrebbe dedicato a tutti coloro che sostengono che la Regione dia fior di miliardi a Ryanlamezia e neanche un centesimo a Reggio e Crotone.
    Come avevo più volte ribadito nessun volo nazionale lametino percepisce soldi dalla Regione. Ryanair incassa soldi solo dai voli internazionali.
    Anzi, da questo articolo pare che Ryanair non percepirà più soldi neanche per il Lamezia/Londra, evidentemente ormai in grado di reggersi da solo. Continuerà invece a riceverli per Barcellona, Bruxelles, Francoforte e Dusseldorf. Così come ad esempio altre compagnie per altri voli internazionali. Ma si tratta comunque di cifre molto più basse di quelle solitamente sbandierate, questa volta pare siano addirittura ancora più basse: 180000 euro.

  8. ma cmq il bando prevede una durata delle rotte di almeno 6 mesi..non mi sembra che il reggio/genova sia di 6 mesi bensì di 3 mesi u.u

  9. @ Angelo:
    Arrivati i soldi, penso che sarà allungato. Così come sarà salvato il Crotone/Roma che rischiava di morire anticipatamente, mentre gli altri due voli dello stesso scalo e della stessa compagnia stanno andando benissimo.

  10. Speriamo bene x nuove rotte..

  11. Mancano le rotte inter.li, poi provano ad attivarle ma non vanno bene; si però i soldi sono pochi, ma qui non c’è la città turistica……….

  12. volotea ancora non ha caricato nessuna rotta oltre settembre se non sbaglio…

  13. All’Aeroporto di Fiumicino il giorno 13.12.12 il volo Alitalia per Rimini delle ore 21.15 circa ha imbarcato numero 13 passeggeri (contati personalmente poichè l’imbarco per Reggio Calabria era attiquo) mentre quello per Crotone ho potuto notare che era abbastanza affollato per non parlare del mio volo per Reggio totalmente saturo!

    Altro che una manciata di Euro!
    ALITALIA deve capire che qui non si è in una colonia ma neanche in un Protettorato su mandato ONU!

    Quindi non capisco perchè Alitalia insiste per un lauto sostegno per Crotone quando la tratta per Rimini è per pochi intimi? Fore la Repubblica di San Marino spaventa seriamente la ex Compagnia di Bandiera tricolore?

    Quindi ancora una volta BRAVA VOLOTEA ma sopratutto BRAVISSIMI i Vertici della Società Spagnola!!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  14. @ Domenico:
    Per il volo Fiumicino/Crotone hai considerato soltanto i passeggeri che sono saliti sull’aereo o anche quelli che si trovavano già sull’aereo?

  15. @ Domenico:
    Da notare comunque che il volo Roma-Rimini è operato da Darwin Airline con codeshare Alitalia 15xw con aeromobili da 50-74 posti… Confrontarlo con un volo operato da Alitalia con un aeromobile da 165 posti 20xw,vuol dire che c’è molta più capacità nella seconda tratta. In questo caso il mantenimento della rotta, operata dalla Darwin, o la chiusura se non è remunerativa non dipende da Alitalia.

  16. Francesco Turak

    @Pilota75
    Non si tratta di convertirsi o meno. Allo stato attuale Reggio non e’ in grado di attrarre nessun volo stagionale (a meno che non si riescano a creare opportune sinergie con l’Eolie).
    La differenza e’ che io credo nelle potenzialita’ dell’aeroporto sul nazionale: Venezia, Torino, Toscana, Bologna ed in estate Malpensa hanno ragione di esistere da Reggio. E su questo punto mi sembra che le nostre opinioni divergano.

  17. Cominciamo dalla foto a commento dell’articolo: la città è all’anno zero e se veramente chiude anche la discarica a pianopoli molta parte della calabria (anche quella turistica) sarà sommersa dalla spazzatura. Il destino dell’apt non è mai come ora legato a quello della città: parliamoci chiaro: se il comune va in dissesto (cioè uno dei soci della sogas) la città chiude perchè il mondo imprenditoriale non potrà reggere l’urto dell’abbattimento dei crediti vantati del 70%(è una delle condizioni del dissesto), quindi il tasso di disoccupazione andrà alle stelle ed è pletorico parlare di sviluppo per chissà quanto tempo. Per quanto concerne il turismo c’è da dire che non so quante strutture turistiche passeranno questo natale: se andate su strill vedete il grido di dolore di nucera che stima in un centinaio gli operatori che saranno costretti a chiudere causa imu (una volta la struttura era un bene strumentale ora un patrimonio e con la aliquote che ci sono sarà un massacro). Bisogna anche dire, che il crollo degli arrivi di quest’estate è sintomatico che l’intera calabria ha perso il treno turistico (considerate la situazione del mediterraneo con grecia e paesi nordafrica eppure le presenze non ci sono state). e’ tutto il comparto in crisi e non sarà questo aiuto ad personam a salvare la situazione. Che la situazione sia grave anche nelle altre realtà calabresi lo testimonia il grido di dolore di sel lamezia sulla mancata conferma dei voli low per fco: spiegazione semplice, morte causa freccia trenitalia (sono sceso da napoli il 10/12 con la freccia e treno strapieno e quasi tutto svuotatosi tra paola e lamezia). Io sono sempre convinto che i flussi e le strutture si creano ma la situazione nella nostra regione e in città in particolare è drammatica (quando mai il comune, a vostra memoria non ha pagato gli stipendi?). Inoltre con lo spostamento della nascita della città metropolitana non possiamo attingere nemmeno a questi finanziamenti. per quanto concerne il bando, oltre che fatto male, si apre a molte interpretazioni, per esempio il turismo può essere anche etnico? probabilmente qualcosa di internazionale arriverà anche al tito ma il problema è se quest’estate ci sarà ancora la città (detto da un addetto ai lavori: la situazione è peggio del dopo terremoto del 1908)

  18. @GIULIO diciamo che il Banco per volo Crotone distava dalla mia sedia pochi passi e quando l’addetta Alitalia ha aperto l’imbarco ho potuto constatare quanto detto nel mio post 13, quindi non posso sapere se l’aeromobile Alitalia avesse passeggeri in transito!!
    Spero di essere stato chiaro, grazie.

    @SALVATORE grazie per aver chiarito e precisato scusa la mia supercialità ma credevo che si trattassi volo Alitalia in quanto ho visto l’impiegata con livrea Alitalia.
    Comunque posso assicurati che quando ho volato per Milano Linate e Roma Fiumicino e rispettivo ritorno ho notato che l’aeromobile era sempre pieno a tappo e qualche volta ho notato pochissimi sedili vuoti!

    @MISTERO64 Ottima analisi anche perchè la tua osservazione la quoto appieno!
    Comunque il Sindaco della Città di Reggio Calabria Dott. Arena doveva avere lo stesso coraggio della Governatrice del Lazio Dott.ssa Polverini e cioè dimettersi prima che venisse proclamato lo scioglimento del Consiglio Comunale Reggino e permettere in questo modo di salvare la Faccia Sua ma sopratutto la Nostra Faccia Pubblica !!

    Un Saluto a Tutti Voi da Domenico.

  19. @ Domenico:
    Il problema è che sono aerei che partono da Bologna e Bergamo.
    Questa “unificazione” dei voli è stata resa indispensabile dal fatto che Fiumicino senza c/s sta ottenendo pessimi risultati. Invece gli altri due voli stanno andando talmente bene che i foltissimi “bergamaschi” e “bolognesi” si chiedono: perché dobbiamo fare doppio decollo e doppio atterraggio per prendere quattro romani? Chi si sentono di essere?

  20. Io sto freneticamente cercando un esilio. Reggio è morta, non esiste più. Restano solo macerie. Scopelliti non si sarebbe dovuto dimettere. Si sarebbe dovuto uccidere. Tra lui e il terremoto del 1908 non saprei chi scegliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.