Volotea: Orario Estivo 2013

Sito Ufficiale Volotea

La compagnia low cost spagnola, Volotea, apporta modifiche all’orario Estivo 2013. Rispetto a quanto vi avevamo comunicato tempo fa, a partire dal mese di Giugno e fino a metà Luglio su Venezia ci sarà un aumento di frequenze passando da 3 a 4 voli settimanali, ma non è tutto. Non essendoci più la presenza di Alitalia sulla rotta, Volotea ha pensato bene di portare le frequenze a 5 voli settimanali da metà Luglio fino alla prima settimana di Settembre, per poi scendere a 4 voli fino alla fine del mese, confermando infine le 3 frequenze di Ottobre.

Modifiche anche sulla rotta per Genova, dove cambiano i giorni ma non le frequenze, fissate sempre a 2 voli settimanali.

Da come sono formulati gli orari, se saranno definitivi (cosa molto probabile), notiamo che non vi è spazio per inserire il volo per Bologna in quanto nella rotazione dell’aereo da Venezia è stata prevista solo Genova. Per intenderci la rotazione sarà Venezia – Reggio Calabria – Genova – Reggio Calabria – Venezia. L’unica speranza è che Volotea possa sbarcare sull’Aeroporto di Bologna generando un volo per Reggio Calabria.

L’operativo completo è disponibile sulla nostra Pagina “Timetable”:

I voli sono già in vendita a partire da 19,99 Euro solo andata tasse incluse!

GIF Spagna 300x250


Condividi!

Prenota online e risparmia!
AvisBookingBudgetEuropcarExpediaFlixBusMeridianaMomondoRentalcarsSkyscannerTerravisionTripAdvisorTrivagoVolotea

13 commenti

  1. mossa giustissima!

  2. Ottimo, speriamo ora nell’annuncio su Bologna che considerando i prezzi di Volotea farà sicuramente molto bene.

  3. Domanda rivolta ai più esperti o comunque a chi volesse rispondere: sarebbe utopistico immaginare una compagnia low-cost utilizzante aerei di medie dimensioni tipo atr72 oppure A319 interessata ad utilizzare il Tito come base per un solo aereo e nel contempo ad esempio pianificare queste rotazioni:
    4* Reggio-Pisa-Reggio-Bologna-Reggio-Torino-Reggio-Bari-Reggio;
    3* Reggio-Bucarest-Reggio-Tunisi-Reggio-Malta-Reggio?????
    Dico, sarebbe con le dovute modifiche di destinazioni e rotazioni,un disastro economico o una possibilità sostenibile per la nostra realtà?

  4. @ Cavaliere:
    A mio avviso, togliendo Bari,Tunisi e Malta dalla tua ipotesi, potrebbe anche sopravvivere una rotazione di quelle.
    Di certo non giornaliera, per cui ci sarebbe il problema di impiegare l’aereo nei giorni in cui starebbe fermo. E lasciare fermo un aereo genera perdite.

  5. BRAVA VOLOTEA!

    Ecco un chiaro esempio come una Compagnia possa fare
    cose strepitose con pochi aerei.

    ALITALIA prendi nota ed esempio!

    Un Saluto a tutti Voi da Domenico.

  6. @Paolo
    Infatti avevo ipotizzato per quattro giorni a settimana la rotazione “italiana” ed i restanti tre giorni la rotazione internazionale. Il punto non sta nelle destinazioni ma nel conoscere se fosse sostenibile e possibile avere anche un solo aereo come “base” al Tito in modo da fargli raggiungere destinazioni e frequenze utili per le necessità dello scalo. Si potrebbe ipotizzare Alitalia magari con un Embarier oppure airone piuttosto che la stessa Volotea oppure trawelfly, insomma affidarsi ad una compagnia affidabile che pratichi chiaramente tariffe concorrenziali

  7. Tralasciando un attimo volotea, avevo letto in queste pagine un articolo in cui si citava il network di questo aeroporto nel 1999: Fiumicino, Linate e Malpensa, tratte operate da Alitalia. Volevo sapere se qualcuno ricorda con quali frequenze e con che a/m venivano operate. Grazie.

  8. @ Cavaliere:
    È uno dei sogni di tutti…

  9. @ Cavaliere:
    Per certi versi è una cosa già sperimentata con Consulta, non so se ricordi le varie Interstate Airlines, Italì e Club Air con aereo basato al Tito Minniti. Risultato? Lo conosciamo, non ha funzionato.
    Non conviene basare un aereo, e nemmeno che un unica compagnia faccia troppe destinazioni.

    @ Salvatore:
    Nel 1999 ci sono stati 6.385 movimenti e 544.139 passeggeri, ciò vuol dire 85 passeggeri a volo. Nel 2012 con 5.382 movimenti abbiamo fatto 569.286 cioè 106 passeggeri a volo.
    A memoria non ricordo le frequenze, ma visto che i movimenti sono stati tanti rispetto a quelli generati nel 2012 posso dedurre che ci fossero voli giornalieri con frequenze probabilmente uguali a quelle di quest’anno per Fiumicino, Linate e Malpensa. Inoltre Malpensa veniva operato con A321, gli altri con MD80 ed Air One con B737.

  10. @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Grazie per la risposta. 🙂

  11. @myers
    Grazie della risposta. Si in effetti interstate ha in qualche modo effettuato un’operazione simile. Ma forse partiva già in salita con un’organizzazione da terzo mondo e dei costi eccessivi che si sarebbero ammortizzati solo dopo molti anni di operatività. Ho fatto un’ipotesi praticamente scolastica per capire come mai ad una compagnia non converrebbe Reggio come base di un solo aereo visto che forse siamo gli unici in Italia ad avere in prospettiva collegamenti con diverse città oltre che un buon potenziale passeggeri.

  12. Grande Volotea!

    @ Roberto Sartiano (“Myers”):
    Se posso, vi voglio proporre a tutto lo staff di AeroportoRC di stendere a distanza di due anni, una nuova fanta-intervista: http://www.aeroporticalabria.com/portale-aeroportorc/fanta-intervista-ai-ragazzi-di-aeroportorc-com/

  13. @ FlyReg:
    Grazie, sono andato a rileggermi la fanta-intervista e posso dirti che a distanza di due anni non è cambiato quasi nulla e ti risponderei alla stessa maniera! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni utente si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.