Aeroporto Reggio Calabria: ecco gli interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza (25 Milioni di Euro)

Presenti oggi alla Conferenza Stampa per annunciare gli interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’Aeroporto di Reggio Calabria il Presidente ENAC Dott. Nicola Zaccheo, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze On. Laura Castelli, il deputato On. Francesco Cannizzaro ed il Presidente SACAL Arturo De Felice.

Come Staff di AeroportiCalabria.com abbiamo deciso di analizzare in maniera sintetica tutti gli interventi proposti e dare come sempre spazio e voce a voi lettori nei commenti a fine articolo.

01 – Adeguamento antisismico aerostazione passeggeri – 3,5 Milioni di Euro

D’accordo mettere in sicurezza l’attuale aerostazione, ma la nuova che fine ha fatto?

02 – Ristrutturazione aree pubbliche ed adeguamento energetico e condizionamento – 3,5 Milioni di Euro

Anche qui stessa considerazione fatta in precedenza.

03 – Sistema GBAS – 1,5 Milioni di Euro

Abbiamo parlato diverse volte del GBAS, a nostro avviso il costo è di almeno il doppio. Inoltre, la maggior parte degli aeromobili deve essere equipaggiato con un ricevitore a bordo ed un software e tutto ciò potrebbe comportare un certo costo per le compagnie aeree. L’aeromobile si dovrà anche certificare per operazioni con il GBAS. In definitiva se mai si dovesse realizzare si prevedono tempi lunghi e non è detto che apra le porte a Ryanair e low cost in generale.

04 – Riqualifica pavimentazione ed aiuti visivi luminosi (AVL) – 5,5 Milioni di Euro

La pavimentazione della pista e gli aiuti visivi luminosi sono stati completamente rifatti nel 2004. Se in questi anni si fosse fatta più manutenzione le condizioni attuali sarebbero state migliori. Non si sa se si dovrà chiudere (per 3 mesi ad esempio) l’Aeroporto per consentire i lavori.

05 – Demolizione di ruderi e manufatti pericolosi e riqualifica delle aeree di pertinenza – 3 Milioni di Euro

Nulla da dire, era ora che qualcuno se ne fosse accorto.

06 – Adeguamento viabilità lato città e nuovo parcheggio Enti di Stato – 1,5 Milioni di Euro

Bene l’adeguamento sulla viabilità, ma il nuovo parcheggio collocato accanto all’aerostazione esistente implica che non si potrà ingrandire per come il vecchio progetto di ristrutturazione prevedeva.

07 – Adeguamento sala imbarchi ed apparati di controllo passeggeri e bagagli – 2 Milioni di Euro

Dalla pianta si nota che i gate passano da 4 a 3.

08 – Interventi per la sicurezza al volo ed il controllo del traffico aereo – 1,5 Milioni di Euro

Bene l’adeguamento alle normative europee.

09 – Riqualificazioni impianti controllo e smistamento bagagli – 1,5 Milioni di Euro

Bene il rinnovamento degli impianti.

10 – Sistemi antintrusione perimetrale e protezione da droni – 2,5 Milioni di Euro

Considerando che l’attuale recinzione non è vecchissima, si potevano forse impiegare diversamente le somme.

Video con gli interventi da realizzare:

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Voli
Air ItalyVoloteaLufthansa
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondo
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarGoldcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

16 commenti

  1. Attendevo con ansia le vostre considerazioni, tanto più che avevo inserito il link della notizia nell’ultimo post inerente il collegamento con le Eolie. Nell’articolo di strettoweb, (quello che ho letto io e che ho inserito nel post precedente) non si parla di una tempistica, dato che dovrà essere effettuata una gara d’appalto. Confesso che questa frase mi ha lasciata perplessa, circa la tempistica necessaria. Lascio la parola a voi esperti. Grazie infinite

  2. Cosa dissi quando fu data la notizia? Nessuna nuova aerostazione, solo adeguamento impianto elettrico e fogne….
    Il gbas non serve a nulla, non verranno nuove compagnie.
    I lavori non inizieranno mai.
    E’ solo campagna elettorale

  3. ENRICO MARIA BRUNO

    Speravo di vedere il collegamento con la ferrovia..

  4. Per me andava fatta una aerostazione nuova e più grande..i soldi c’erano..la ristrutturazione se mai partirà mi sa di contentino

  5. Radio Kiboy93

    Concordo con Pilota75 è solo una mossa politica per l’elezioni del 2020,

  6. @ ENRICO MARIA BRUNO:
    Per chi?

  7. Molto interessante. Praticamente sono fondi distribuiti per un adeguamento complessivo dell’aeroporto oggi un bel po’ vetusto.
    02 Finalmente cambiano quell’orribile moquet nera da squallido magazzino e modificano l’illuminazione. Solo queste due cose fanno tanto nella loro semplicità e migliorare l’impressione generale dell’aerostazione.
    04 Speriamo che non dovrà chiudere per 3 mesi. Solitamente il manto superficiale della pista dura anche trentanni. Sono passati 15 dal 2004, sarebbe un po’ deludente sapere che la pista versi in pessime condizioni dopo così poco tempo.
    05 Ottimo, anche se 3 milioni per eliminare tre baracchette, compresi interventi di demolizione e rimozione detriti mi sembrano un po’ troppi.
    06 Nì. Nulla da dire sulla viabilità; la divisione tra corsia bus/taxi e corsia per i mezzi privati è senza dubbio una cosa buona, anche se secondo me dovevano cogliere l’occasione per un kiss and fly, poichè chi deve sostare per accompagnare qualcuno si ritroverà a fermarsi o in mezzo alla nuova viabilità o addirittura in via Ravagnese inferiore, creando ingorghi, rallentamenti e ulteriori problemi. Dato che sono previste le sbarre, permettere di prendere il biglietto alla prima sbarra, parcheggiare nel piazzale 10 minuti gratuiti, e poi uscire dall’altra sbarra con il biglietto poteva semplificare notevolmente la questione. Da vedere
    Riguardo il parcheggio enti di stato, non capisco il senso di creare un parcheggio solo per il sindaco, De Felice e il politico di turno, con tutti i posti vuoti che ti ci sono attualmente. L’unica motivazione per spednere soldi in quell’area è mettere in sicurezza lo scavo effettuato per gli scorsi lavori all’aerostazione mai terminati, che potrebbero essere pericolanti.
    07 Finalmente si sistema l’area imbarchi. Speriamo che sia una struttura in calcestruzzo armato, magari predisposta anche per il secondo piano, e non una struttura in alluminio squallida e triste come quelle che ci sono a Lamezia. La scelta di passare da 4 a 3 gates mi lascia un po’ perplesso, considerando che per un periodo vi erano tre voli in contemporanea, e ridurre la capacità non è mai un bene; anche se in realtà, gli attuali 4 gates sono in effettivamente 2 porte di imbarco spacciate per quattro. Quindi in realtà di passa da 2 (falsati a 4) a 3 effettivi con relative sale di attesa (non capisco la necessità, evidentemente sono prescritte da una normativa specifica). Noto anche che è previsto la collocazione di altri bagni.

    Per il resto, speriamo che inizino subito, soprattutto con l’aerostazione. Considerando l’attuale stato dell’aerostazione, tutto ciò che si fa in più è grasso che cola.

  8. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    @Pilota75:
    La cosa bella è che prima con 11 Milioni di Euro si faceva un’aerostazione completamente nuova e più grande, ora con 25 Milioni solo ristrutturazione ed adeguamenti di quella esistente. Ah poi altra cosa ancora più bella è che di quegli 11 Milioni di Euro non spesi, 9 Milioni sono tornati all’Unione Europea (che geni, e ci aggiungiamo pure quelli degli Oneri di Servizio pubblico 2,4 Milioni) ed i 2 Milioni che aveva messo la Regione Calabria sappiamo tutti che SOGAS li aveva usati per altro.
    Si poteva fare di meglio… alla fine questi interventi, alcuni che rientrano nella normale amministrazione ed altri senza senso, non stravolgeranno le sorti dell’Aeroporto di Reggio Calabria come si vuol far credere.

  9. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Interventi che solitamente si mettono in un masterplan in fase di stipula della concessione trentennale che vengono spacciati per vitali.
    Ma siamo seri?

  10. Tra l’altro molti di questi costi mi sembrano assolutamente gonfiati…per abbattere 3 ruderi ci vogliono 3 milioni ? Sistema antri intrusione 2.5 milioni ? Ma di costa stiamo parlando..con 25 milioni ne costruivi 2 aeroporti non 1

  11. @ Flyreg:
    Gli enti di stato non sono il sindaco o de felice.
    È il parcheggio del personale di polizia, carabinieri, finanza, dogana, enac, ecc.
    Il parcheggio già esiste ma è piccolo.
    Il vero problema, come ha fatto notare Roberto, è che con questo si mette la parola fine ad un futuro ampliamento.

    @ Rocco:
    Infatti lo avevo scritto che erano quelli previsti nell’offerta sacal.

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Lo sapevamo che sarebbe stata tutta una presa in giro.
    Se riescono a realizzare l’1% è già assai.

  12. @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Hai proprio ragione Roberto, forse non con 11, ma con 15 si faceva un’aerostazione nuova compreso l’adeguamento strutturale, ammodernamento sistema bagagli ecc…, con 5 un parcheggio decente e con 3 la demolizione dei manufatti!!! Togliete dalle mani di questi incompetenti l’aeroporto di Reggio!!

  13. @ Gio:
    non capisco.
    Questi lavori erano tutti previsti dal piano industriale sacal presentato in fase di gara oltre 2 anni fa.
    Qualcuno in città faceva finta che non ci fosse perchè non stava scritto:”metteremo 10 mln per farvi volare gratis”.
    Ora che lo stanno realizzando tutti a lamentarsi..mah

  14. @ Pilota75:
    Infatti, avevi detto proprio questo, rifacimento di impianto elettrico e fognario, ma a quanto pare ti sei sbagliato di grosso. Anche se non faranno una nuova aerostazione, l’importante è che rendano l’attuale funzionale e accogliente.

  15. @ Filippo:
    E dove la vedi la funzionalità è l’accoglienza migliorata nei progetti?

  16. @ Pilota75:
    Nel restyling interno dell’aerostazione con nuovo pavimento, controsoffitto (sembrerebbe più basso) e illuminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.