Aeroporti Calabria: Bilancio SACAL 2020

Disponibile sul Sito della SACAL il Bilancio d’esercizio 2020.

Icona AeroportiCalabria.com Sintesi a cura dello Staff di AeroportiCalabria.com

Il bilancio consolidato al 31/12/2020, evidenzia una perdita di esercizio di gruppo pari ad Euro -8.535.344. Il motivo di detto valore negativo si può senz’altro individuare nelle misure imposte dall’emergenza sanitaria generate dal virus Covid-19. Nell’ambito del Sistema Aeroportuale Calabrese, l’aeroporto di Lamezia Terme ha registrato una contrazione del traffico passeggeri rispetto al 2019 del 67,7%, l’aeroporto di Reggio Calabria del 70,3% e l’aeroporto di Crotone del 68,4%.

Il Bilancio al 31/12/2020 della SACAL GH, presenta una perdita per Euro -1.134.906.

Lamezia Terme – Aerostazione passeggeri

Preso atto della volontà di non proseguire l’iter progettuale avviato nel lontano 2008, che prevedeva la realizzazione di un primo lotto della nuova aerostazione (d’importo pari a 51.000.000 €) affiancato al terminal esistente, il C.d.A. SACAL ha successivamente scartato anche il concept design che prevedeva una serie di interventi a breve termine del valore di circa 10.000.000 €, in quanto la stessa non accoglieva il parere positivo di ENAC e risultava troppo restrittiva rispetto alle esigenze dell’aeroporto, che nel 2019 aveva accolto quasi 3 milioni di passeggeri, in spazi decisamente insufficienti. Considerata la situazione pandemica, che ha ridotto drasticamente il traffico, nel 2020 non è stato necessario installare la prevista tendostruttura destinata ad offrire maggiore capacità per gli imbarchi nei periodi di maggior traffico dell’aeroporto. Con la collaborazione di uno dei maggiori studi italiani esperti in design aeroportuale, è stata elaborata una nuova idea progettuale, che prevede la riconversione del terminal merci in aerostazione passeggeri, previa riallocazione delle attività presenti in altri manufatti aeroportuali. L’idea progettuale è stata presentata in videoconferenza a ENAC alla fine dell’anno.

Reggio Calabria – Interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’aeroporto

A seguito dell’assegnazione di un finanziamento di € 25.000.000 con Delibera CIPE n. 47/2019, nel 2020 è stata perfezionata, tra MIT, ENAC e SACAL, la Convenzione di finanziamento, che vede ENAC come soggetto beneficiario e SACAL come soggetto attuatore. Sono stati inseriti nella Convenzione 9 interventi, definiti in apposite schede allegate alla Convenzione. Buona parte degli interventi, che mirano al miglioramento degli aspetti di sicurezza, sono finanziati al 100% dallo Stato, mentre alcuni interventi di ristrutturazione del terminal e delle infrastrutture di volo sono finanziati al 75% con fondi pubblici (SACAL copre il rimanente 25%). Sono in corso le progettazioni degli interventi, la cui realizzazione è prevista entro il 2025.

Crotone – Messa in sicurezza del sedime aeroportuale

Il progetto riguarda alcuni interventi atti a migliorare le misure di contrasto alle interferenze illecite e la sicurezza del traffico aereo. Il progetto di fattibilità tecnico-economica è stato presentato nel 2019 alla Regione Calabria e a ENAC, ricevendo l’approvazione nel 2020. L’investimento previsto è di circa 4.400.000 € e dovrebbe essere totalmente coperto con fondi già disponibili presso la Regione Calabria. Dopo una lunga interlocuzione con SACAL, la Regione Calabria ha notificato la proposta di finanziamento (100%) alla Commissione Europea, che sta valutando l’ammissibilità della proposta.

Piano Industriale del Sistema Aeroportuale Calabrese

Nel corso del 2020, si è proceduto a conferire l’incarico alla Società Roland & Berger, per elaborare il Piano Industriale del Sistema Aeroportuale Calabrese, per il periodo 2021/2035, partendo dalla valutazione del potenziale di sviluppo del traffico degli scali di Lamezia, Reggio e Crotone e dell’adeguatezza delle infrastrutture aeroportuali degli stessi per pervenire allo sviluppo del Piano Industriale di Sacal Spa e della controllata Sacal GH Spa e del connesso Piano Economico-Finanziario. Il Piano Industriale del Sistema Aeroportuale Calabrese è stato strutturato in tre step:

  • La ripresa
    Biennio 2021-2022 di graduale ripresa rispetto ai valori del 2020 in seguito all’introduzione del vaccino e graduale abolizione delle restrizioni;
  • Il consolidamento
    Triennio 2022-2025 di consolidamento della crescita e ripresa dei valori di traffico pre-2020. E’ accompagnato dallo sviluppo delle infrastrutture nel sedime;
  • La trasformazione del territorio
    Periodo di forte spinta verso una trasformazione anche del modello di business, basata su nuove realizzazioni sul territorio e nell’industry aviation.

I risultati aggregati della Società Sacal Spa evidenziano un ebitda positivo a partire dall’esercizio 2022 (ebitda margin 2022 +1%, ebitda margin 2025 +21%), per quanto concerne la Società Sacal GH Spa i dati evidenziano un ebitda positivo a partire dall’esercizio 2024 (ebitda margin 2024 +5%, ebitda margin 2025 +11%).


Condividi!

Voli
Volotea
Prenota
Da Lamezia a
Genova • Torino • Verona
Eurowings
Prenota
Da Lamezia a
Colonia • Düsseldorf • Stoccarda
Lufthansa
Prenota
Da Lamezia a
Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Autonoleggio
EuropcarLocautoSixt
Bus
TerravisionFlixBus
Treni
Italo Treno
Motori di ricerca
Skyscanner

13 commenti

  1. Commenta per: Reggio Calabria

    Chiaro e conciso, grazie per questo riassunto!! ;-)

  2. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    Buon pomeriggio ho letto su corriere della Calabria questo:
    Terremoto Sacal, l’Enac manda le carte in Procura. E la concessione è a rischio

  3. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ PAOLO:
    L’abbiamo letto anche noi. Al di là del titolo giornalistico siamo in attesa di fonti ufficiali per capire meglio la situazione. Di fatto la maggioranza di SACAL è passata in mano ai privati visto che alcuni soggetti pubblici si sono defilati.

  4. Commenta per: Reggio Calabria

    @ PAOLO:
    Forse per Reggio è l’assist giusto perché revocando la concessione all’attuale Sacal si dovrà costruire una nuova società di gestione o anche tre diverse per i tre aeroporti. Se si optasse per una sola società allora le carte verrebbero distribuite con equità e la parte pubblica verrebbe totalmente rivista. Il mio auspicio è che la Regione Calabria faccia la parte del leone e poi a seguire tutte le province interessate, quindi Catanzaro, Reggio e Crotone. Da valutare se è percorribile la strada che porta ad avere ogni aeroporto la sua Società… in ogni caso peggio di così non può andare perciò qualsiasi stravolgimento verrà salutato con entusiasmo.

  5. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Anche il presidente Occhiuto ne ha parlato nella sua pagina, bhe vedremo come andrà a finire.

  6. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ Cavaliere:
    Difficilmente ENAC farà un bando per dare la concessione ai 3 singoli Aeroporti. L’indirizzo rimarrà la Società unica. Beh comunque è troppo presto per parlarne…

  7. Gialletto Vallespluga

    Commenta per: Reggio Calabria

    E il pilota non dice niente?
    Un tipo in gamba come lui.

  8. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    come ha ben detto Roberto, ENAC metterà a bando la gestione unica; il PNA dice questo.
    dubito che il pubblico sarà mai in grado di mettere su una società efficiente.

    Onestamente da quello che leggo non ci sta nulla di illegale.
    Hanno varato un aumento di capitale che la regione stessa, all’unanimità, ha approvato in assemblea.
    Due soci pubblici non hanno aderito e per statuto vanno in prelazione agli altri soci.
    Secondo me, meno pubblico ci sta negli aeroporti meglio è.

  9. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    La politica ha il terrore di non poter nominare più nessuno. Si vede fuggire la torta di mano.

  10. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    Forse ti sfugge che non si possono erogare contributi pubblici alle società private per cui ad esempio l’emendamento Cannizzaro credo che sia fortemente a rischio.
    Ripeto che l’eventuale nuova Sacal sarebbe una manna dal cielo perché potrà’ finalmente rappresentare tutti gli scali che ne fanno parte. Le quote pubbliche che a mio parere dovranno essere a maggioranza regionale, potranno poi essere distribuite per le altre province interessate e finalmente avere all’interno quote della città metropolitana di Reggio ed anche un suo rappresentante il che non potrà che giovare al nostro scalo.

  11. Commenta per: Lamezia

    @ Cavaliere:
    dove hai letto che non si possono dare contributi pubblici alle società private?
    L’UE è praticamente fondata sugli incentivi alle aziende private!
    Per restare in ambito aeronautico ti cito la CT, i soldi per il comarketing, i soldi alle compagnie aeree in difficoltà, ecc. ecc.

    Inoltre l’emendamento cannizzaro è destinato ad ENAC “proprietario” dell’aeroporto. Il gestore è semplicemente il soggetto attuatore.
    Se chiude sacal, enac continua da sola.

    una nuova sacal non nasce dalla sera alla mattina, verrebbe una società già attiva nel settore aeroportuale.
    la città metropolitana non può entrare in sacal, si devono rassegnare.
    Hanno rifiutato 3 anni fa, ora se ne assumano la responsabilità
    il vero problema, qui, come dice vito è che la regione ha perso la sua fettina di potere e occhiuto non può nominare nessuno.

  12. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria

    mi sto divertendo a leggere gli articoli di stampa e devo dire che i politici calabresi sono dei veri dilettanti in fatto di politica ma dei professionisti nel girare la frittata!

    Riepiloghiamo: la sacal finisce i soldi e come previsto dalla legge vara un aumento di capitale, approvato da tutti i soci tranne ADR se non erro.
    TUTTI i soci pubblici, tranne la Regione, NON aderiscono (comune CZ, provincia CZ, comune lamezia).
    Cosa prevede lo statuto e la legge?
    che le quote inoptate possano essere acquisite con diritto di prelazione dagli altri soci.
    Restano la regione e poi i privati.
    La Regione dice NO.
    I privati dicono SI.
    L’alternativa era lo scioglimento della sacal con tutto quello che ne consegue.

    Ora la regione viene e si lamenta?
    Nella giunta attuale ci sono ben 2 assessori della precedente e 2 consiglieri della legislatura che ha votato si all’aumento di capitale.
    E occhiuto dice che non sapeva nulla?
    Complimenti!
    e di cosa?
    Abramo (sindaco di cz) dice no e ora viene e si lamenta? a che titolo?

    Non cito il sindaco di reggio che non ha alcuna voce in capitolo.

    Resta ancoramisterioso il ruolo di enac che cita un “accordo” con sacal…l’unico accordo è la convenzione. Ci sono vincoli sul capitale sociale?

  13. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ Pilota75:
    Concordo con te e ribadisco: la politica teme di non poter fare i soliti giochetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.